www.rotte.info: periodico indipendente d'informazione del paese di Grotte (provincia di Agrigento).

Grotte.info Quotidiano - Settembre 2017

Home

>

Notiziario

>

Settembre 2017

 

24/09/2017

Cronaca. Perdite dalla rete idrica grottese; un'altra segnalazione in Via Marte

 

Perdite dalla rete idrica grottese, un'altra segnalazione in Via Marte
Via Marte

Dopo l'articolo di venerdi scorso, è pervenuta in redazione la segnalazione di un'altro danno alla rete idrica grottese.
"
Vi ho inviato una foto - scrive il nostro lettore - per segnalare e far comprendere come "in modo tempestivo" vengono riparate le perdite di acqua. Riparazione effettuata da chi di competenza circa un mese e mezzo fa. Lo scempio è in Via Marte 11, centro storico di Grotte. Grazie".
I toni, comprensibilmente ironici, denotano lo stato d'animo del cittadino che si trova costretto a subire l'ingiusto danno derivante dai costi dell'acqua dispersa e dalle riparazioni effettuate in maniera molto approssimativa. Che le riparazioni non siano eseguite "a regola d'arte" ne è testimonianza evidente il corso principale del paese, costellato da una grande quantità di buche. Anche in questo caso, qualcuno glielo dovrebbe dire, a Girgenti Acque, in che modo lavorano i suoi operai.
   
Carmelo Arnone
24 settembre 2017
© Riproduzione riservata.
        

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


24/09/2017

Attualità. Aperto il campo sportivo; passeggiata anche con la pioggia

 

Aperto il campo sportivo; passeggiata anche con la pioggia
Al campo sportivo

L'appuntamento era per questa mattina, domenica 24 settembre alle ore 08.00, al campo sportivo di Grotte, per una passeggiata con la quale inaugurare l'apertura della struttura dopo i lavori di pulizia straordinaria.
Nonostante le condizioni meteorologiche sfavorevoli, puntuali all'orario previsto si sono presentati: il sindaco Paolino Fantauzzo, gli assessori Diego Aquilina e Piero Castronovo, l'Ispettore Capo Salvatore Liotta e la signora Mirella Salvaggio, promotrice dell'iniziativa.
Assenti all'appuntamento tutti gli altri (nessuno escluso) che lamentavano la chiusura dello stadio comunale.
Instancabile organizzatrice di altre attività sociali - ricordiamo ad esempio: la "passeggiata della salute" ogni venerdi sera; il "piedibus" per i bambini di scuola elementare due anni fa; la "spazzatura diventata arte" con Piero Rossoni, ancora prima -, la signora Mirella Salvaggio è una di quei cittadini grottesi che si impegnano in prima persona nella realizzazione di iniziative di promozione sociale e culturale, con passione e determinazione.
La passeggiata quindi c'è stata, breve e rapida dato il maltempo, giusto per constatare le condizioni dello stadio e fissare un successivo incontro nel quale concordare le modalità di utilizzo del campo sportivo. Al momento l'ipotesi più accreditata, per regolamentare gli accessi, è quella di prevedere la presentazione di una richiesta da parte dei singoli cittadini, che verrebbero autorizzati ad entrare nello stadio in alcuni orari stabiliti.
"
Noi ci siamo stati, promessa mantenuta - ha dichiarato l'assessore Castronovo -. Assieme alla signora Mirella Salvaggio, sotto la pioggia di questa mattina, abbiamo visionato il campo di calcio pulito. Con la signora Mirella, che si è fatta portavoce di coloro che intendono utilizzare il campo per attività podistica, ci siamo dati appuntamento a brevissima scadenza per stabilire le modalità di utilizzo".
Dopo il prossimo incontro organizzativo verranno diffuse ai cittadini le informazioni su orari e modalità di accesso al campo.
   
Carmelo Arnone
24 settembre 2017
© Riproduzione riservata.
        

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


23/09/2017

Volontariato. Domenica 24 settembre, donazione di sangue presso la sede Adas di Grotte

 

ADAS (Associazione Donatori Autonoma Sangue)

Verrà effettuata domenica 24 settembre, dalle ore 08.15 alle ore 12.15 a Grotte, presso la sede Adas di Via Francesco Ingrao n° 92-94, la raccolta di sangue che, con cadenza mensile, coinvolge i donatori grottesi. L'autoemoteca sosterà nel piazzale interno della struttura. I donatori dovranno essere a digiuno e dovranno portare il tesserino Adas, un documento di riconoscimento e le ultime analisi; ciò consentirà al personale medico, nel massimo rispetto della privacy, di valutarne lo stato di salute e consentire di effettuare la donazione con più tranquillità. Donare il sangue è un atto di generosità, gratuito e disinteressato; un gesto d'amore che gratifica chi lo compie e salva la vita a chi lo riceve.

Donazione di sangue
Grotte - Via Francesco Ingrao n° 92-94
Domenica 24 settembre - ore 08.15/12.15
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


23/09/2017

Dialoghi. "A proposito di stupri: il pensiero del senatore Vincenzo D'Anna"; di Giuseppe Castronovo

 

"Dialogo" del dott. Giuseppe Castronovo, studioso ed autore di testi di Diritto.

10, 10%: sono numeri che ci parlano di una ferita che le donne quotidianamente subiscono nel nostro Paese. Il primo indica il numero degli stupri che vengono perpetrati ogni giorno; il secondo il numero degli stupri che vengono denunciati. Una percentuale alquanto bassa. Sono molte infatti le violenze che vengono subite nel più assoluto silenzio. Purtroppo anche la politica lancia qualche messaggio sbagliato che disorienta l’opinione pubblica. Appartiene sicuramente a questa categoria quanto espresso dal senatore D’Anna secondo il quale “Il corpo della donna è oggetto e fonte di desiderio da parte dell’uomo… È un istinto…”. Altrettanto esecrabile l’affermazione dell’avvocato Carmen Di Genio, addirittura componente  del  Comitato Pari opportunità presso la Corte d’Appello di Salerno. La Di Genio ha sostenuto in un pubblico dibattito che  “Non possiamo pretendere che un africano sappia che in Italia, su una spiaggia, non si può violentare”. Al Circolo della Concordia, nell’affrontare il tema dell’offesa alla dignità delle donne, pur avendo incentrato la nostra riflessione su entrambe le dichiarazioni, tuttavia ci siamo soffermati  principalmente sull’affermazione del sen. D’Anna perché, come sostenuto da uno degli intervenuti al dibattito, è un legislatore.
Giuseppe Castronovo

"A proposito di stupri: il pensiero del senatore D'Anna"
(Dai dibattiti svolti al “Circolo della Concordia” )

Renzo: Amici, siete venuti a conoscenza delle polemiche suscitate dalle dichiarazioni del senatore Vincenzo D’Anna, esponente di primo piano del gruppo A.L.A.?

Totò: Sì, ho sentito qualcosa sul dilagare del fenomeno degli stupri, ma ancora non ho ben capito cosa c’entri il sen. D’Anna.

Renzo: Spiego anche per chi non conosce affatto la vicenda. É avvenuto che il sen. D’Anna, intervenendo a un dibattito sui vari casi di stupro perpetrati negli ultimi mesi nel nostro Paese, ha espresso il suo pensiero su questi drammatici fatti ai microfoni di Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università di Studi Niccolò Cusano.

Ludovico: Cosa ha detto per suscitare così tante polemiche?

Renzo: Dopo aver puntualizzato che non è affatto maschilista, ha proseguito affermando che “Il corpo della donna è oggetto e fonte di desiderio da parte dell’uomo. É un istinto, sarà primordiale, sarà ancestrale, quello che volete. Le donne hanno un appeal che è diverso dagli uomini, potrei parlare degli ormoni, dell’aggressività. Certe volte un tipo di abbigliamento, un tipo di contesto, fa pensare a dei soggetti che siano una manifestazione di disponibilità...”.

Giacomo: Riprendo il termine usato dal sen. D’Anna  per dire che proprio il “contesto” socio/politico in cui viviamo avrebbe dovuto indurlo a meglio riflettere prima di esprimersi in questi termini. Espressioni quanto meno censurabili, anche per l’alta carica ricoperta dal sen. D’Anna.

Lorenzo: Se sono queste le persone che ci rappresentano ai massimi livelli e svolgono anche il ruolo di legislatori c’è proprio da preoccuparsi!

Ludovico: Prof. Vezio, quale consiglio darebbe al sen. D’Anna?

Vezio: Veramente avrei da dargli non uno ma tre consigli. Gli direi: Senatore, dopo aver ascoltato il suo intervento sul problema degli stupri, mi permetta tre semplici consigli:
- 1° faccia sì che giammai la sua lingua preceda il pensiero;
- 2° sia più avido di ascoltare che di parlare;
- 3° in certe circostanze faccia silenzio, oppure dica, dopo aver ben riflettuto, cose migliori del silenzio
.
     

 

   

Giuseppe Castronovo
(gcastronovo.blogspot.it)

  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


23/09/2017

Elezioni. Rinnovo dell'Assemblea Regionale Siciliana: dove e quando si vota; di Ivana Sicurelli

 

Rinnovo dell'Assemblea Regionale Siciliana
Elezioni all'ARS

Riduzione dei parlamentari dell'ARS in occasione delle prossime elezioni regionali in Sicilia.
Le candidature alla Presidenza dei vari schieramenti, dove e quando si vota.

Domenica 5 novembre 2017 i siciliani saranno chiamati alle urne per eleggere la nuova Assemblea Regionale Siciliana, a partire da questa volta a sedere in aula saranno soltanto 70 deputati anziché 90 e tra loro anche il Presidente della Regione, eletto direttamente dai votanti.
Nel cosiddetto listino del presidente ci sarà posto soltanto per sette nomi, tutti eletti in caso di vittoria del candidato governatore, mentre, escluso l'ultimo seggio che sarà assegnato di diritto al candidato presidente secondo classificato, i rimanenti 62 saranno eletti nelle varie circoscrizioni con il sistema proporzionale.
Ecco in quanti siederanno all'ARS dopo la decisione di ridurre il numero degli eletti: Palermo eleggerà 16 deputati anziché 20, Catania ne avrà 13 al posto degli attuali 17, Messina 8 invece che 11, Agrigento ne dovrà fare a meno soltanto di 1 eleggendone questa volta 6, 5 saranno a Siracusa e a Trapani invece che rispettivamente 6 e 7, a Ragusa spettano 4 seggi (ne aveva 5), a Caltanissetta 3 seggi (ne aveva 4) e a Enna i restanti 2 seggi, uno in meno rispetto a prima.
Ma quali saranno e con quali aggregazioni gli schieramenti in corsa per governare l'isola?
Partendo dal governatore uscente, Rosario Crocetta (PD) ha annunciato il ritiro della sua ricandidatura a presidente della regione Sicilia dichiarando di voler fare spazio a Fabrizio Micari, rettore dell'università di Palermo e candidato scelto dal Pd, sostenuto anche da Ap di Angelino Alfano e frutto dell'intenso lavoro di diplomazia svolto da Leoluca Orlando, sindaco attuale di Palermo e da ampi settori Dem.
Crocetta, che accetta di fare spazio a Micari in cambio della promessa strappata a Renzi di un posto alla Camera, così dichiara in una intervista rilasciata a Sky tg 24, ha deciso però di presentarsi come capolista del Megafono alle elezioni regionali, nei collegi di Palermo, Catania e Messina, suscitando polemiche di settori del suo partito. Su questo fronte sempre più accreditata l'ipotesi di un ticket tra Micari e Giovanni La Via.
Sul fronte Berlusconiano (FI), il centrodestra unito ha chiuso la partita convergendo su Nello Musumeci, giá candidato a presiedere Palazzo d'Orleans alle precedenti elezioni regionali, avendo avuto la meglio sull'avvocato Gaetano Armao, che pure aveva colpito positivamente Silvio Berlusconi in un recente faccia a faccia ad Arcore. Sulla scelta di Musumeci, Gianfranco Miccichè, commissario di Forza Italia in Sicilia spiega: "Dopo aver parlato con entrambi e anche col presidente Berlusconi, sta prevalendo il buonsenso".
Il Politico catanese ex presidente della Provincia di Catania ed esponente di FdI, sarà dunque alla guida della coalizione che va da Forza Italia a Noi con Salvini, da Fdi a Udc e che godrà dell'appoggio degli Autonomisti, di Cantiere popolare, Cdu e movimento civico Idea Sicilia di Lagalla. Armao, fondatore dei 'SicilianiIndignati', é invece il più accreditato al ruolo di vicepresidente della Regione.
Si complica invece la situazione per il Movimento 5 Stelle circa la candidatura a Presidente di Giancarlo Cancelleri, il tribunale di Palermo ha infatti sospeso la votazione che aveva incoronato il leader del movimento nell'isola, accogliendo in via cautelare il ricorso presentato da Mauro Giulivi, escluso dalla selezione. Giulivi nell'esposto lamentava di essere stato escluso con un espediente e senza reale motivazione. Scrive la giudice Claudia Spiga nell'ordinanza di sospensione: "Il mancato avvio del procedimento disciplinare comporta l'insussistenza della causa di esclusione della candidatura di Mauro Giulivi indicata nel provvedimento impugnato. Sussiste quindi il fumus della richiesta di sospensione in ragione dell'evidente capacità lesiva di detta delibera del diritto di elettorato passivo dell'istante e rispetto al quale la candidatura alle primarie costituisce atto prodromico". Per questo il giudice "dispone la sospensione dell'esecuzione delle determine di individuazione dei "candidati più votati" alle"regionarie" siciliane pubblicate sul sito interne del Movimento in data 4 e 9 luglio".
Una grana in piena campagna elettorale per i 5 stelle siciliani, che però ribadisco attraverso Luigi Di Maio l'intenzione di andare avanti con la campagna elettorale per Giancarlo Cancelleri presidente.
Sfida alle regionali aperta anche per il critico d'arte Vittorio Sgarbi, pure lui candidato al ruolo di presidente della regione Sicilia con il plauso dell'ex Governatore isolano dal 2001 al 2008 e Senatore dell'UdC, Totó Cuffaro. Sgarbi ha già amministrato sull'isola: per quattro anni, infatti, è stato sindaco di Salemi, in provincia di Trapani. Cuffaro, fuori dalla politica direttamente, intervistato da Klau Davi ha dichiarato: "Non ho molto da dare, non sono un uomo potente. Non gli do il mio voto perché sono interdetto e non voto. Ma il mio sostegno sì. Se facessi parte di questa politica di centro-destra penserei a contattare Sgarbi e ad aprire un rapporto con lui, ma siccome non conto niente mi avvalgo della facoltà di non dare consigli".
  
Ivana Sicurelli
23 settembre 2017
© Riproduzione riservata.
        

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


22/09/2017

Cronaca. Perdite dalla rete idrica grottese, in attesa di un altro inutile intervento

 

Perdite dalla rete idrica grottese
Perdita idrica

Perdite dalla rete idrica grottese
Perdita idrica

É una bella giornata di sole. Torno da Agrigento alla guida della mia auto.
Sono quasi all'inizio del paese, all'incrocio tra la "Racalmare - San Benedetto", Via Madonna delle Grazie e la Strada provinciale 15. Un cartello dice "Benvenuti a Grotte. Città del Nero d'Avola".
Vado piano, questo imbocco è pericoloso. E la strada è pure bagnata.
Ci rifletto: com'è possibile che sia bagnata? Non cade una goccia da settimane.
Accosto, mi fermo e scendo dalla macchina. É proprio acqua. Fuoriesce copiosa da una fessura nel manto stradale.
Anzi, da una porzione del manto stradale asfaltata di recente, sulla parte a sua volta già asfaltata durante i lavori per il rifacimento di quella strada.
Ora che ci penso, quando ancora quei lavori non erano iniziati, nello stesso punto vi erano spesso perdite d'acqua.
Sì, ricordo bene: perdite d'acqua, poi buche, poi gli scavi e l'asfalto. Ma la riparazione durava poco, giusto un turno di distribuzione dell'acqua in quella zona.
Al telegiornale sentivo ieri che anche in Italia (come se a Grotte e in Sicilia fossimo in un'altra nazione) la crisi idrica si fa sentire: ci sono città nelle quali - addirittura! - l'erogazione viene sospesa durante la notte. Qui da noi, se va bene, trovi l'acqua dal rubinetto una volta a settimana; nel migliore dei casi, due.
Quante riparazioni avranno fatto nello stesso punto? Cinque, dieci? Non lo so, ma sono sempre troppe.
Scatto qualche foto da angolazioni diverse (vedi immagini a lato).
Risalgo in auto e rimango qualche istante a pensare. Devo aver letto da qualche parte che le perdite nella rete idrica grottese superano il 50%. Dunque, se non ci fossero la mia bolletta dovrebbe essere dimezzata (perché mi fanno pagare non solo l'acqua che passa dal mio contatore ma pure quella che si perde per strada), anzi più che dimezzata, visto che anche i ripetuti inutili interventi di riparazione mi vengono caricati sul totale.
Non solo, senza perdite potrei avere l'acqua corrente più di frequente; non proprio tutti i giorni come nelle "città d'Italia" ma almeno ogni due o tre.
Qualcuno glielo dovrebbe dire, a Girgenti Acque, che c'è questa perdita; forse i suoi operai che passano da questa strada tutti i giorni, nelle loro 600 bianche e blu, non se ne accorgono. Magari a Girgenti Acque lo sanno già, ma non hanno nessuna fretta di intervenire, dato che tanto pago io.
Metto in moto e riparto.
"Benvenuti a Grotte. Città del Nero d'Avola" dice il cartello; spero che un giorno dica "Città dell'acqua potabile"
.
   
Carmelo Arnone
22 settembre 2017
© Riproduzione riservata.
        

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


22/09/2017

Televisione. Premio "Nino Martoglio" 2017; servizio del Tg3 Sicilia

 

Premio "Nino Martoglio" 2017; servizio del Tg3 Sicilia
Guarda il video

Si è svolta, sabato 16 settembre in Piazza Umberto I, la 15^ edizione il Premio "Nino Martoglio" Città di Grotte, ideato e diretto da Aristotele Cuffaro. Anche quest'anno la manifestazione ha riscosso il consueto successo.
Nel corso della serata, presentata da Francesco Bellomo, sono stati conferiti diversi Premi Speciali: all'attrice Donatella Finocchiaro il Premio Speciale "Gregorio Napoli"; all'attore, produttore e ideatore del Teatro della Posta Vecchia di Agrigento, Giovanni Moscato, il Premio Speciale "Francesco Pillitteri"; alla cantante e musicista Alessandra Salerno il Premio Artistico-Musicale. Un Premio Speciale è stato consegnato anche alla finalista di Miss Italia 2017 Anna Passalacqua.
Oltre al servizio televisivo dedicato dal Tg3 Sicilia, la manifestazione è stata riportata anche da:
- Teleacras, servizio di Gabriele Bruccoleri (guarda il video);
- AGTV, servizio di Giuseppe Caruana (guarda il video);
- In3Minuti, di Alfonsa Butticè (guarda il video).

Pubblichiamo il servizio del © TG3 Sicilia.
  
Carmelo Arnone
22 settembre 2017.
  

 

 

Guarda il video con
Internet Explorer, Firefox, Opera:

Guarda il video con
Iphone, Ipad, Mac, smartphone Android, Chrome:
   

 
  Premio Martoglio 2017 - TG3 (Video) Visita l'argomento Premio Martoglio 2017 - TG3 (Video) Visita l'argomento
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


20/09/2017

Comitini. "L'Artigianato in Fiera" a cura della proloco "Terra dello zolfo"; domenica 24 settembre

 

"L'Artigianato in Fiera"
Locandina

Domenica prossima, 24 settembre dalle ore 07.00 alle 12.00, ritorna a Comitini la manifestazione "L'Artigianato in Fiera" a cura dell'Associazione Turistica Pro Loco "Terra dello Zolfo" e con il patrocinio del Comune di Comitini.
La fiera, che viene ripetuta ogni ultima domenica del mese all'interno dell'area artigianale di Comitini, è oramai famosa per essere una delle poche dell'intera Regione Sicilia ove si effettua il mercato degli animali vivi.
Tra i numerosi espositori si possono trovare anche attrezzi per l'agricoltura, prodotti enogastronomici di filiera, artigiani espositori di antiquariato e mercatino dell'usato.
L'Associazione Pro Loco ed il Comune di Comitini invitano i cittadini a visitare l'originale fiera.
  
Redazione
20 settembre 2017.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


19/09/2017

Società. Come cambia l'emigrazione: intervista al Console Generale italiano a New York; di Ivana Sicurelli

 

Intervista al Console Generale italiano a New York
Genuardi e Sicurelli

Cresce l'emigrazione italiana di massa. Fenomeno diverso però rispetto a quella passata.
Ci racconta come cambia, il Console Generale italiano a New York Francesco Genuardi.

Innanzi al fenomeno dell'immigrazione, crescente con la bella stagione, ci si accorge dell'altrettanta crescita del fenomeno contrario, l'emigrazione dal nostro Paese di molta gente, seppur differente rispetto agli immigrati che affollano i nostri centri di accoglienza e di cui tanto ci si lamenta.
Ma chi sono realmente questi immigrati? Soltanto rifugiati che scappano da guerre e condizioni di vita disumane? Potenziali kamikaze di al qaeda pronti a colpire i Paesi occidentali e quindi da tenere giustamente alla larga? Oppure la medaglia va vista anche dal lato di gente che lascia il proprio Paese in cerca di un "sogno" da realizzare?
D'altra parte non bisogna dimenticare che non vi é stato e non vi é tutt'ora, Paese che non abbia avuto e non abbia cittadini che salpano verso orizzonti diversi soltanto per realizzare le proprie aspirazioni.
Prendiamo la nostra Italia ad esempio, oltre che porto di approdo, é storicamente anche, e continua ad esserlo, terra di emigrazione di massa. Il numero dei nostri consanguinei in giro per il mondo secondo i dati AIRE aggiornati al 1° gennaio 2016, ammonta a circa 4.811.163 iscritti (escludendo ovviamente quelli in overstaying, o in parole più semplici gli "irregolari"), numero che si suppone essere aumentato nel frattempo di almeno centomila unità, considerato che negli ultimi anni gli italiani sono tornati ad emigrare in modo elevato.
Più di 100mila persone all’anno fanno infatti le valigie e salutano l’Italia, un vero e proprio esercito silenzioso.
Ma i motivi per cui emigrano i nostri conterranei, che non sono di certo gli stessi dei migliaia di immigrati che ogni giorno raggiungono le nostre coste (sogni a parte), sono ancora gli stessi degli anni in cui espatriavano gli antenati, oppure oggi tale fenomeno é legato a ragioni diverse e a livelli culturali diversi?
E il numero delle persone che vanno via, é ancora maggiormente sbilanciato verso il sud Italia e le isole?
Ma soprattutto, come vengono tutelati gli italiani e i loro diritti, le tradizioni, nei Paesi ospitanti?
Siamo di certo innanzi ad un fenomeno di emigrazione moderna e diversa rispetto a quella che accogliamo, fatta non solo per fuggire alla povertà.
Per saperne di più, sono andata ad intervistare il Console Generale italiano a New York Francesco Genuardi, dato che gli USA ospitano al momento circa 254mila italiani e rientrano fra le 10 mete più gettonate e ambite dagli emigranti di tutto il mondo.

Alla domanda iniziale se anche a New York si nota il fenomeno della fuga di cervelli di cui si sente tanto parlare e se ha notato un tipo di immigrazione dall'Italia diversa rispetto al passato, ci ha risposto:
- "New York é una piazza privilegiata piena di talenti di ogni provenienza, quindi noi non amiamo utilizzare il termine fuga di cervelli ma li definiamo piuttosto Cervelli in rete. Qui arrivano talenti capaci di restituire quello che hanno ricevuto dall'Italia. É difficile generalizzare sul tipo di emigrazione che c'è dal nostro Paese, parlerei di una presenza importante di tanti strati di italiani che si sono andati rinnovando nel corso del tempo e che hanno sempre dimostrato come New York sia una città profondamente legata all'Italia e piena di presenze italiane, quindi non solo legata alla tradizionale presenza degli italo-americani".

Circa invece le regioni di provenienza dei flussi migratori negli USA, queste modifiche di immigrazione, vedono anche uno spostamento delle regioni di provenienza storicamente maggiormente sbilanciate verso il sud Italia e le isole?:
- "Sulle origini regionali degli italiani, é difficile fare una classifica poiché credo non c'è posto al mondo dove siano rappresentate tutte le città, tutte le regioni, come a New York. Di certo si sono avute forti ondate non solo dal sud, ma anche dal Veneto e dal Piemonte. Lo vediamo negli italo-americani che hanno avuto situazioni di grande successo, che provengono sia dal nord, dal centro che dal sud".

Infine, alla domanda se la sua attività di Console, é anche connessa al favorire l'insediamento di imprenditori e aziende italiane in cerca di opportunità di sviluppo o di investimento, Francesco Genuardi, persona molto preparata e disponibile che certamente ben ci rappresenta, ha risposto:
- "Siamo in prima linea e siamo un Consolato che si occupa e si impegna ogni giorno per la promozione economica, dell'imprenditoria italiana, degli investimenti italiani. Agiamo in un contesto, sotto la direzione della nostra Ambasciata e del Ministero degli affari esteri, in cui c'è una sempre maggiore consapevolezza che la diplomazia debba essere sempre più una diplomazia economica. Questo è il nostro sforzo quotidiano fatto insieme all'ICE (Istituto per il Commercio Estero), alla Camera di Commercio italiana, alla Banca d'Italia. Tutte articolazioni finalizzate a promuovere e valorizzare l'economia italiana e l'Italia, come terra di attrazione degli investimenti. Il nostro é un Consolato Generale fortemente impegnato nell'erogazione sempre più moderna e sempre più attenta alle richieste dell'utenza, impegnato nell'erogazione dei servizi consolari, ma anche impegnato in prima linea nella proiezione economico-culturale, ma in generale sociale e politica a New York e nella zona su cui ha giurisdizione, vale a dire tutto lo Stato di New York, lo Stato del Connecticut e gran parte del New Jersey, tutti Stati ad altissima presenza di italiani. Lo Stato del New Jersey ha addirittura la metà della sua popolazione italiana. E lo facciamo in un contesto favorevole poiché gli italiani sono molto amati negli USA".

Sembrerebbe dunque confermata l'idea di una emigrazione dal nostro Paese dalle motivazioni più ad ampio spettro rispetto al passato e frastagliata tanto al nord quanto a sud, spinta non solo dalla necessità, seppur questa categoria rimane purtroppo ampia, ma anche dalla semplice ambizione al successo.
L'una o l'altra, rimane però da pensare che la nostra Italia, tanto ambita come meta o come sponda dall'emigrazione disperata proveniente dall'Africa, non sia ancora in grado di garantire neppure ai figli della sua stessa patria, un futuro sereno.
  
Ivana Sicurelli
19 settembre 2017
© Riproduzione riservata.
        

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


19/09/2017

Comune. "Accogliamo l'invito della signora Mirella: domenica alle ore 8"; nota dell'Amministrazione

 

Palazzo Municipale del Comune di Grotte
Palazzo Municipale

L'Amministrazione comunale accoglie la proposta di Mirella Salvaggio, per la riapertura del campo sportivo con una passeggiata inaugurale domenica 24 settembre alle ore 08.00.

*****

"Egregio Direttore,
accogliamo con sincero entusiasmo l’invito della signora Mirella Salvaggio per domenica p.v..
In quell’occasione contiamo anche di discutere e concordare le modalità di riapertura dello stadio, al fine di conciliare in maniera ottimale la fruizione con le inderogabili esigenze di custodia e sicurezza.
Possiamo fissare l’incontro per domenica mattina 24 settembre alle ore 8, se per la Signora Mirella non è un problema.
Ovviamente, l’invito è esteso a tutti coloro i quali gradiranno presenziare.
Faremo volentieri la proposta passeggiata!
Prima di congedarci, però, vorremmo rivolgere pubblicamente alla signora Mirella la preghiera di non farci correre troppo poiché siamo un po’ arrugginiti e, peraltro, due amministratori (non facciamo i nomi ma è facile indovinare di chi si tratta) sono anche attempati.
Confidiamo nella clemenza della signora Salvaggio.
Cordiali saluti
".

 

    Il Sindaco - Paolino Fantauzzo
L’Assessore - Diego Aquilina
L’Assessore - Piero Castronovo
 
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


18/09/2017

Scuola. Incontro dell'Istituto Comprensivo "A. Roncalli " con gli enti e le associazioni sul territorio

 

Incontro con gli enti e le associazioni sul territorio
Scuola-Territorio

Con l’avvio dell’anno scolastico l’Istituto Comprensivo “Angelo Roncalli” di Grotte incontra enti e istituzioni presenti sul territorio per recepirne le richieste, assumere una missione coerente sul territorio e valorizzare i rapporti e le risorse esterni.
Questo lo scopo della riunione tenuta lo scorso lunedì 11 settembre dal Dirigente scolastico, la dottoressa Anna Gangarossa, a cui hanno partecipato, come negli anni precedenti, numerose realtà presenti sul territorio pronte ad arricchire con il loro contributo l’offerta formativa della scuola.
La nostra scuola - spiega il Dirigente Scolastico, la dott.ssa Anna Gangarossa - rappresenta il fulcro del processo educativo e formativo della comunità grottese. La nostra offerta formativa si arricchisce, anno dopo anno, armonizzando le proposte progettuali del territorio in un unico progetto, capace di conseguire risultati educativi, in termini di apprendimento e di formazione, superiori a quelli dati dalla semplice somma dei singoli contributi. Su questa base, e forti delle esperienze passate, ci si pone oggi come finalità il chiarire le offerte del territorio ed individuare le figure di riferimento per pianificare le attività da proporre ai ragazzi e alle famiglie, nell’ottica della autonomia scolastica”.
Così quest’anno ad arricchire l’offerta formativa del “Roncalli” ci saranno:
- il Consultorio Familiare, con la dott.ssa Carmela Dulcetta pronta a proseguire il progetto di Educazione alla Sessualità e all’Affettività;
- l’Unità Intercomunale Agricoltura (UIA), con il dott. Calogero Alaimo Di Loro, che porterà a termine il progetto di educazione alimentare “La buona vita”, giunto quest’anno alla terza edizione;
- l’ASP di Canicattì con la dott.ssa Edda Asaro, con il progetto  sul bullismo e cyberbullismo;
- il dott. Calogero Magro, neuropisichiatra infantile, che porterà avanti gli screening nelle classi prime della scuola primaria e incontrerà i genitori per affrontare i temi del bullismo, del cyberbullismo, dell’educazione alla salute, della genitorialità;
- i Carabinieri della Stazione di Grotte, con il maresciallo Contrafatto con il progetto legalità;
- i Vigili del Fuoco con  il progetto Pompieropoli;
- l’Associazione “Ad maiora” con la dottoressa Maria Mulè, con progetti di recupero pomeridiano degli alunni DSA e con il progetto di laboratorio didattico itinerante, che promuove le tradizioni popolari;
- l’Associazione “Paideia - Officina delle idee” con le dottoresse Margherita Sferrazza e Alice Napoli che pongono come obiettivo delle attività di quest’anno il lavorare sulle emozioni attraverso laboratori esperienziali, oltre all’istituzione di uno “Spazio donna”, e di uno sportello di ascolto gratuito per gli alunni della scuola secondaria di primo grado;
- l’AIDO con Pietro Zucchetto che propone progetti di promozione e sensibilizzazione alla donazione degli organi, del midollo osseo e del cordone ombelicale;
- l’AIRC pronta ad incontrare genitori e alunni per informarli sui corretti stili di vita finalizzati alla prevenzione dei tumori;
- l’Ordine Nazionale dei Biologi con la dott.ssa Giovanna Spalanca ripropone anche per quest’anno il percorso di educazione alimentare finalizzato alla prevenzione di patologie come l’anoressia e la bulimia;
- l’Associazione culturale “La Biddina” con il dott. Antonio Licata con un progetto di ricerca e conoscenza di miti e leggende della nostra tradizione popolare;
- la Pro Loco “Herbessus” di Grotte, con il presidente dott. Filippo Vitello, con il progetto “La storia di Grotte attraverso i documenti”;
- l’Associazione sportiva “Libertas” con Salvatore Rizzo disponibile a svolgere attività sportive;
- la Scuola di danza “Pas de dance” con Antonella Paradiso che ripropone la realizzazione di un musical;
- Grotte.info con Carmelo Arnone che mette a disposizione il quotidiano online come canale di informazione e di divulgazione delle iniziative e delle attività realizzate a scuola;
- il Conad con Ignazio Infantino, con il concorso “Scrittori di classe”;
- l’Unità Pastorale con l’arciprete padre Giovanni Castronovo che dà la sua disponibilità nel contribuire ad una crescita sana ed equilibrata sul piano morale e delle emozioni, di tutti i gli studenti.
Tante le proposte progettuali da inserire nei programmi per arricchire le opportunità di apprendimento degli studenti del “Roncalli” di Grotte.
  
Redazione
18 settembre 2017.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


17/09/2017

Pittura. Opere di Antonio Pilato in esposizione a Malta, Milano e Miami (USA)

 

Opere di Antonio Milano in esposizione a Malta
Pilato a Malta

Opera di Antonio Pilato
Vivere tra gli squali

Così scrive di lui Salvo Nugnes: "La forte denuncia sociale è il tema cardine dei quadri di Antonio Pilato, in cui è evidente l'influenza degli scrittori, per esempio Sciascia, che hanno fatto parte della sua formazione letteraria. Lo sfondo nero, emblema di paura e smarrimento, fa da scenario a immagini cariche di notevole simbologia, espressione dei pensieri più personali dell'artista. Col suo occhio fortemente acuto e critico, rappresenta degli squali, i più prepotenti, che distruggono l'umanità oppressa e le sue bellezze. Quella di Pilato è un'arte originale e autentica che possiede un'intensa valenza critica e che acclama a gran voce un forte sentimento di giustizia".
Alcune delle più significative opere di Antonio Pilato saranno in esposizione, il 24 settembre, a Malta presso l'Hotel Hilton; a cura di "Spoleto Arte". Quella di fine settembre sarà la prima di un triduo di mostre che vedrà come seconda tappa, l'11 ottobre, l'International Art Meeting della Biennale di Milano, e come tappa finale, il successivo 6 dicembre, l'International Art Exibition di Miami (USA). L'iniziativa rientra nell'ambito delle attività di "Spoleto Arte verso Caravaggio".
Tra i quadri in esposizione, l'opera "Vivere tra gli squali", anno 2012, tela 50x70, tecnica mista (vedi immagine a lato).
  
Redazione
17 settembre 2017.
  

Antonio Pilato
Antonio Pilato

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


17/09/2017

Comune. Elezioni regionali: orari di apertura straordinaria dell'Ufficio Elettorale

 

Ufficio Elettorale

Il 5 novembre 2017 gli elettori siciliani saranno chiamati alle urne per il rinnovo dell'Assemblea Regionale Siciliana, quindi per l'elezione diretta del Presidente della Regione e dei Deputati regionali.
Per dare a tutti gli interessati la possibilità di ottenere il certificato di iscrizione nelle liste elettorali e di sottoscrivere le liste dei candidati, l'Ufficio Elettorale del Comune di Grotte effettuerà i seguenti orari:
- sabato 16/09/2017, dalle 08.30 alle 13.30 e dalle 16.00 alle 19.00;
- domenica 17/09/2017, dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00;
- sabato 23/09/2017, dalle 08.30 alle 13.30 e dalle 16.00 alle 19.00;
- domenica 24/09/2017, dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00;
- sabato 30/09/2017, dalle 08.30 alle 13.30 e dalle 16.00 alle 19.00;
- domenica 01/10/2017, dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00;
- da lunedi a venerdi (sino a giovedi 5 ottobre), dalle 08.00 alle 14.00 e dalle 15.30 alle 19.30.
  
Redazione
17 settembre 2017.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


16/09/2017

Lettere. "Non potevo aspettarmi risposta migliore. Varcarne la soglia domenica 24?"; di Mirella Salvaggio

 

Mirella Salvaggio
Mirella Salvaggio

La replica di Mirella Salvaggio alla lettera dell'Amministrazione, sulla pulizia e la riapertura del campo sportivo comunale.

*****

"Gentile Direttore,
mi sento in dovere di ringraziare pubblicamente il Sig. Sindaco e l'Amministrazione, per la maniera in cui è stata accolta la mia lettera sulla questione del campo sportivo.
Non potevo aspettarmi risposta migliore. Apprendere che i lavori di pulizia siano già in corso non può che sollevare tutti quei cittadini (e sono tanti) che hanno a cuore lo stato del nostro paese e che quindi aspettavano ansiosi tale, normale, azione risolutiva.
A questo punto allora, mi piacerebbe avere il privilegio di essere tra le prime cittadine a varcarne la soglia, magari non domani ma un'altra domenica mattina (il 24 settembre), momento ideale per un po' di attività fisica e dunque da tenere in considerazione nella necessaria programmazione settimanale di apertura.
Se il Primo Cittadino volesse essere presente, sarebbe ancora più significativo.
In questo caso, forniti semplicemente di tuta e scarpette si farebbe, tutti assieme, una bella passeggiata.
Occhio però, è noto ormai a tanti che io cammino solo "a passo veloce"!
Cordiali saluti
".

 

   

Mirella Salvaggio
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


16/09/2017

Editoria. Presentazione del romanzo "I tre legionari", di Diego Licata

 

Presentazione del romanzo "I tre legionari"
Vedi le foto

Presentazione del romanzo "I tre legionari", di Diego Licata
Manifesto

Si è svolta nell'auditorium "San Nicola", sabato 9 settembre, la prima presentazione ufficiale del romanzo di Diego Licata "I tre legionari" (edizione "Self Publishing Vincente", 2017), uscito ad aprile di quest'anno. La manifestazione è stata organizzata dalla Proloco "Herbessus" e da "Grotte.info Quotidiano", con il patrocinio del Comune di Grotte.
Con queste parole l'autore esprime i suoi ringraziamenti agli intervenuti: "
Sabato sera, 9 settembre, mi è stata regalata una splendida serata. Ringrazio il Comune di Grotte per il suo patrocinio e la Proloco Herbessus; il sindaco Paolino Fantauzzo e l’assessore Aquilina, il dott. Filippo Vitello presidente della pro loco Herbessus e tutti gli amici presenti (anche quelli che per vari motivi non hanno potuto partecipare). Grazie alla dott.ssa Giovanna Zaffuto e al dott. Alessandro La Mendola per le diverse interpretazioni del mio romanzo “I Tre Legionari”. Ringrazio le lettrici Alessandra Criminisi e Lorella Pillitteri e i lettori Salvatore Milano e Vincenzo Vitello; Alida Russello e Diego Salvaggio per la colonna sonora e tutti gli altri (come Emanuele Licata, Mariangela Terrana, Vincenzo Costanza) che si sono adoperati per la riuscita della serata. Infine ma non ultimo ringrazio Carmelo Arnone di Grotte.info Quotidiano per la sua impeccabile opera di moderatore della serata. P.S.: Vorrei ringraziare due persone in particolare, il dott. Salvatore Bellavia e il prof. Gaspare Agnello".
Pubblichiamo alcune immagini della manifestazione (38 foto di
© Salvatore Milano e Diego La Mendola).
  
Redazione
16 settembre 2017
© Riproduzione riservata.

Presentazione del romanzo "I tre legionari" (Foto) Visita l'argomento
        

Diego Licata
Diego Licata

I tre legionari
Copertina

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/09/2017

Comune. "Stadio comunale: interventi già avviati per riconsegnarlo fruibile"; nota dell'Amministrazione

 

Palazzo Municipale del Comune di Grotte
Palazzo Municipale

Risposta dell'Amministrazione comunale alla lettera di Mirella Salvaggio, in merito alla pulizia (già avviata) ed alla riapertura (programmata) del campo sportivo comunale.

*****

"Egregio Direttore,
con riferimento alla problematica afferente lo stadio comunale, precisiamo quanto in appresso.
L’amministrazione non ha mai inteso e non intende tuttora trascurare questa come altre questioni che interessano la nostra collettività.
Si è ritenuto opportuno non rispondere ulteriormente, unicamente per non prestare il fianco a polemiche già fomentate da persone che hanno ritenuto ghiotta l’occasione per sviscerare il proprio risentimento con l’arroganza che contraddistingue tipicamente soggetti il cui primario interesse talvolta non collima con quello collettivo.
Quest’amministrazione non desidera assolutamente farsi trascinare in squallide risse da cortile.
Chi ha mostrato simili attitudini si unisca pure a chi predilige tale hobby.
Ovviamente, l’approccio muta radicalmente innanzi ad una legittima richiesta avanzata da cittadini che, pur con spirito critico, manifestano alto senso civico e sincero attaccamento al proprio paese, come la Signora Mirella Salvaggio.
Fatta questa doverosa premessa, omettiamo di elencare le non poche difficoltà che quotidianamente ogni amministratore, non solo di Grotte, è costretto ad affrontare per gestire la cosa pubblica ed entriamo subito nel merito della vicenda.
È fatto noto che in tutte le città solitamente si può entrare allo stadio per partecipare come pubblico in occasione delle gare che ufficialmente vi si disputano, essendone altrimenti interdetto l’accesso, anche per motivi di sicurezza e di custodia.
A tal riguardo, è d’uopo evidenziare che la responsabilità dei sinistri che vi si dovessero verificare ricade inevitabilmente in capo al Sindaco.
Cionondimeno, mancando a Grotte parchi ed altre strutture idonee alla pratica del sano movimento, nel nostro Comune si è consentito il libero accesso allo stadio comunale, confidando nel senso civico della stragrande maggioranza dei nostri concittadini.
Non entriamo nel merito della problematica concernente l’inaccessibilità della tribuna coperta siccome ben compresa ed affrontata dalla Signora Mirella.
Per quanto, invece, concerne la bonifica delle aree usufruibili, precisiamo quanto segue.
La struttura, sino a giugno c.a., non è stata nella disponibilità dell’Ente in quanto detenuta e gestita dall’assegnatario fino alla conclusione dello scorso campionato di calcio.
Contrariamente alle falsità diffuse, l’amministrazione non ha inteso chiudere a tempo indeterminato lo stadio.
In realtà, ne ha disposto la chiusura per il tempo strettamente occorrente per l’esecuzione dei lavori già programmati, che, però, non si sono potuti attuare nell’immediato stante la necessità di dare precedenza alla realizzazione di interventi più urgenti.
Ed invero, il personale disponibile, in misura limitata in quanto parzialmente in ferie, lo si è dovuto prioritariamente impiegare per le incombenze afferenti le numerose manifestazioni estive, per il discerbamento e la pulizia degli spazi e verdi pubblici, per gli interventi in favore dei plessi scolastici in prossimità dell’inizio delle lezioni nonché per le attività da porre in essere al fine di consentire una dignitosa celebrazione dell’imminente festività della Madonna delle Grazie.
Indi, gli interventi in favore dello Stadio sono già stati avviati e tuttora in corso.
Pertanto, incontreremo con immenso piacere la Signora Mirella Salvaggio, e quanti vorranno accompagnarla, presso lo stadio comunale al più presto possibile, all’esclusivo fine di riconsegnare alla cittadinanza la struttura di che trattasi decorosamente fruibile.
Preme precisare che sarà opportuno subordinarne la fruizione ad apposita autorizzazione.
Cogliamo l’occasione per comunicare, altresì, che a breve partiranno anche gli interventi mirati alla rimozione dei rifiuti abbandonati in maniera incivile, sia nel centro abitato che in periferia.
Subito dopo si provvederà alla pulizia straordinaria del cimitero.
Ringraziamo la Signora Mirella Salvaggio per la preziosa e costruttiva collaborazione.
I cittadini di buona volontà che si spendono per salvaguardare il proprio paese e dimostrano di credere fermamente nell’imprescindibile concetto di Comunità, come la Signora Salvaggio, rappresentano un’inestimabile ed irrinunciabile risorsa per il futuro di Grotte
".
  

 

 

 

Il Sindaco - Paolino Fantauzzo
L’Assessore - Diego Aquilina
L’Assessore - Piero Castronovo
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/09/2017

Evangelizzazione. Spettacolo del gruppo "Joy"; sabato sera a Racalmuto

 

Spettacolo del gruppo "Joy"
Locandina

Sabato 16 settembre alle ore 20.30 il gruppo "Joy", noto gruppo di animatori evangelici, giovani e pieni di entusiasmo, farà tappa a Racalmuto, in Viale Hamilton di fronte al Bar Nikita, per esibirsi in uno spettacolo con clown, musica e puppets show, al fine di far divertire i bambini e con lo scopo di dare messaggi a sfondo cristiano. Conosciuti già in provincia, hanno sempre conquistato il pubblico con la passione che mettono in tutto ciò che fanno, con la loro comicità ma soprattutto con la loro simpatia. Lo spettacolo, organizzato e promosso dalla Chiesa Evangelica “Condivere Gesù” guidata dal pastore Nino Genova, sarà gratuito e il divertimento assicurato. Gruppo Joy, missione gioia!
  
Redazione
15 settembre 2017.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/09/2017

Dialoghi. "Contraddizioni romane: l'acqua scarseggia..."; di Giuseppe Castronovo

 

"Dialogo" del dott. Giuseppe Castronovo, studioso ed autore di testi di Diritto.

Alle numerose e ataviche criticità che affliggono la città di Roma, quest'anno s'è aggiunta la scarsità di precipitazioni che ha messo in crisi l'approvvigionamento idrico di numerose zone d'Italia compresa la nostra capitale. Se a tutto ciò aggiungiamo quanto i giornali specializzati hanno riferito: che il 40% dell'acqua captata non arriva nelle case dei Romani perché la rete idrica è un autentico colabrodo, sarà facile per i lettori comprendere come la manutenzione sia diventata una vera e propria emergenza un po' in tutti gli 8.000 Comuni italiani.
Giuseppe Castronovo

"Contraddizioni romane:
l'acqua scarseggia ma Roma e i romani sono con l'acqua alla gola
"
(Dai dibattiti svolti al “Circolo della Concordia” )

Salvo: Amici, ma questi  Romani sono proprio degli sfigati!

Totò: Come mai questa tua esternazione?

Salvo: Leggo come voi, ascolto i telegiornali come voi e ho notato che quando parlano di Roma incominciano con una litania che oramai ho imparato a memoria:
     - A. T. A. C., cioè Azienda Trasporti Pubblici: “Prossima al fallimento”;
     - Rifiuti urbani e Igiene ambientale: “La città non offre ai turisti una bella immagine di sé e dell’Italia tutta”. E grazie alla presenza di rifiuti  urbani non sempre raccolti con la tempistica programmata  molto spesso i turisti incontrano gruppi di topi a passeggio per le strade capitoline.

Giacomo: Per non dimenticare cosa è venuto a galla quando la Magistratura ha scoperchiato la gestione politico amministrativa della nostra Capitale! Mafia Capitale è diventato il sottotitolo fisso di Roma Capitale. Tutto ciò mi fa capire perché - così come ci dicono le cronache giornalistiche - Roma e i suoi abitanti oramai sono con l’acqua alla gola. Questa è la mia opinione.

Ludovico: E la sua, Prof. Vezio, qual è?

Vezio: In effettui quante disavventure sulle spalle della nostra Capitale! Chi non ricorda poi la “vicenda Casamonica”? Una vicenda che ha  messo una seria ipoteca sull’immagine di questa Città davvero disastrata.

Roma? Amici miei ancora una volta è il simbolo delle italiche contraddizioni.

Marco: In che senso?

Vezio: L’amico Giacomo ci dice che Roma e i Romani ormai sono con l’acqua alla gola. Una bella metafora che nella sua palese contraddizione evidenzia il dramma della nostra Capitale.

Ludovico: Prof. dove sta la contraddizione?

Vezio: I Romani con l’acqua alla gola (ed è proprio così) proprio nella stagione estiva di un’annata nella quale la scarsità di precipitazioni, provocando il quasi prosciugamento del lago di Bracciano, ha fatto temere per l’approvvigionamento idrico della città.
     

 

   

Giuseppe Castronovo
(gcastronovo.blogspot.it)

  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/09/2017

Lettere. Adesione all'iniziativa "Puliamo il campo sportivo"; nota della Polisportiva Athena

 

Polisportiva "Athena"
Polisportiva Athena

Adesione della Polisportiva "Athena" di Grotte all'iniziativa proposta da Mirella Salvaggio, per la pulizia del campo sportivo comunale.

*****

"La Polisportiva Athena aderisce con entusiasmo all'iniziativa di Mirella Salvaggio "Puliamo il Campo Sportivo", auspicando un'ampia partecipazione di tutti i cittadini e in particolare di coloro che amano lo sport in tutte le sue forme.
A Domenica!".

 

   

A.S.D. Polisportiva Athena - Grotte
Il Presidente
Salvatore Airò
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/09/2017

Spettacolo. La "SP 19 Band" in concerto per la Festa della Madonna delle Grazie

 

La "SP 19 Band" in concerto
Manifesto

Si terrà domenica prossima, 17 settembre 2017, a partire dalle ore 22.30 in Piazza Umberto I, il concerto della "SP 19 Band", in occasione della Festa degli Emigranti, nell'ambito dei festeggiamenti in onore della Madonna delle Grazie.
La Band è formata dalla cantante grottese Ivana Baldo, insieme ad Antonino Tirrito (voce), Filippo Munda (tastiere e voce), Enzo Crapanzano (chitarra), Calogero Gelo (basso) e Andrea Pagano (batteria).
In Piazza municipio risuoneranno brani celebri dei Queen, Negramaro, Metallica, U2, Dire Straits, Lirfiba, Modà, Pink Floyd, Led Zeppelin ma anche di Vasco Rossi e Bon Jovi.
La manifestazione è promossa dall'Assessorato Turismo e Spettacolo del Comune di Grotte, con il patrocinio dell'Assessorato Regionale Turismo, Sport e Spettacolo.
  
Redazione
15 settembre 2017.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


14/09/2017

Chiesa. Festa della Madonna delle Grazie: programma dei festeggiamenti e del convegno di Mariologia

 
 

Festeggiamenti in onore della Madonna delle Grazie

 

Festeggiamenti in onore della Madonna delle Grazie
Manifesto

Pubblichiamo il programma delle manifestazioni che si svolgeranno a Grotte dal 14 al 17 settembre 2017, in occasione della ricorrenza della Madonna delle Grazie. I festeggiamenti sono organizzati dall'Unità Pastorale con il patrocinio dell'Assessorato al Turismo e Spettacolo del Comune di Grotte e dell'Assessorato Regionale dello Sport, del Turismo e dello Spettacolo.

Giovedi 14 settembre - Nella Chiesa della BMV del Monte Carmelo
Tema del triduo: "La Madre del Signore è la nostra Madre"
Ore 17.00 - Santo Rosario
Ore 17.30 - Celebrazione Eucaristica e Adorazione

Venerdi 15 settembre - Nella Chiesa della BMV del Monte Carmelo
Tema del triduo: "Alla scuola della Madonna: Cana, Nazareth, Calvario"
Ore 17.00 - Santo Rosario
Ore 17.30 - Celebrazione Eucaristica

Sabato 16 settembre - Nella Chiesa della BMV del Monte Carmelo -
Tema del triduo: "Rosario della Beata Vergine Maria"
Ore 18.00 - Santo Rosario
Ore 18.30 - Celebrazione Eucaristica
Al termine, processione del simulacro della Madonna delle Grazie sino alla chiesetta Madonna delle Grazie, con la partecipazione del Complesso Bandistico "G. Verdi" diretto dal M° Salvatore Puglisi e dell'Associazione Tamburinari "Herbessus - Santa Venera - Città di Grotte"

Domenica 17 settembre
Ore 08.00 - Celebrazione Eucaristica nella Chiesa Madonna del Carmelo
Ore 10.00 - Celebrazione Eucaristica nella Chiesa di San Rocco
Ore 10.30 - Sfilata dell'Associazione Tamburinari "Herbessus - Santa Venera - Città di Grotte" per le vie del paese
Ore 11.00 - Celebrazione Eucaristica nella Chiesa Madre
Ore 11.30 - Celebrazione Eucaristica nella Chiesa Madonna del Carmelo
Ore 18.30 - Celebrazione Eucaristica nella Chiesetta Madonna delle Grazie, presieduta da S.E. Mons. Carmelo Ferraro (Arcivescovo Emerito di Agrigento)
Ore 20.00 - Processione del Simulacro della Madonna delle Grazie per le vie principali, con la partecipazione del Complesso Bandistico "G. Verdi" diretto dal M° Salvatore Puglisi e dell'Associazione Tamburinari "Herbessus - Santa Venera - Città di Grotte"
Ore 22.00 - Piazza Umberto I, Giochi Pirotecnici con moschetteria a terra
Ore 22.30 - Piazza Umberto I, Spettacolo musicale con Ivana Baldo e la "Sp 19 Band".
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


14/09/2017

Iniziative. "E...state in poesia", 6° recital poetico itinerante; sabato 16 settembre a Gibellina (TP)

 

E...state in poesia
Manifesto

Sabato 16 settembre alle ore 17.00 presso le Tenute Orestiadi di Gibellina (TP), si svolgerà la sesta edizione del Recital Itinerante di Poesia in siciliano e lingua italiana dal titolo “E...state in poesia”, ideato e condotto da Antonino Causi, con il gratuito patrocinio del Comune e della Fidapa di Gibellina.
Interverranno dieci poeti: Irene Bonanno, Calogero Cangelosi, Salvatore Capo, Antonino Causi, Adalpina Fabra Bignardelli, Alba Pagano, Anna Salvaggio, Maria Tindara Sapienza, Giovanna Sciacchitano e Gaetano Zummo.
Sarà presente, con le sue creazioni artistiche, Pietra Suppa.
Gli interventi musicali saranno a cura di Cinzia Romano La Duca, Leonardo Labita e Maurizio Calogero La Rocca.
Nel corso della manifestazione verrà conferito il premio "Tradizioni Popolari" a Salvatore Mirabile (compositore, scrittore, pittore, poeta e cantante) e sarà consegnato il "Riconoscimento alla Cultura" a Marco Scalabrino (poeta, scrittore e traduttore).
  
Redazione
14 settembre 2017.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


14/09/2017

Lettere. "Signor Sindaco, puliamo insieme il campo sportivo"; di Mirella Salvaggio

 

Campo sportivo comunale di Grotte (AG)
Campo sportivo

La lettera aperta di Mirella Salvaggio al Sindaco di Grotte, per la pulizia e la riapertura del campo sportivo comunale.
Non avendo un parco urbano, un boschetto o un altro ambiente nel quale praticare liberamente una salutare corsetta, lo stadio comunale era utilizzato da molti cittadini per svolgervi in sicurezza e tranquillità questa attività. Con la chiusura della struttura, di fatto, chi volesse continuare a tenersi in leggero allenamento dovrebbe correre ai bordi delle strade urbane ed extraurbane, esponendosi ai pericoli della circolazione stradale e respirando i gas di scarico dei veicoli. L'impegno e la collaborazione fattiva dei cittadini potrebbero contribuire a risolvere alcuni dei problemi che hanno determinato la chiusura del campo sportivo, restituendolo alla pubblica fruizione.
Carmelo Arnone

*****

"Egregio Signor Sindaco Fantauzzo,
qualche giorno fa imperversava su Facebook il botta e risposta tra Lei e l’assessore Castronovo e alcuni cittadini, sul tema della improvvisa chiusura del campo sportivo di Grotte, a seguito di una segnalazione del suo stato di abbandono.
Tante le motivazioni da Voi addotte a giustificazione di tale provvedimento ma, mi pare di aver capito che, in realtà, le questioni siano due, distinte e separabili.
La prima è che la tribuna coperta sia inagibile.
La seconda, che l’area di gioco sia invasa da erbacce e rifiuti abbandonati.
É chiaro che la soluzione al primo problema richieda interventi strutturali e tempi lunghi, e che pertanto l’area della tribuna debba rimanere, per il momento, inaccessibile.
Non è chiaro invece, perché non si sia ancora provveduto alla pulizia e alla riapertura della rimanente area, quella effettivamente frequentata da tanti cittadini che, da mesi, vi praticavano la corsetta o la passeggiata giornaliera.
Si tratta di ragazzi, uomini, ma soprattutto donne, che hanno compreso, o riscoperto, i benefici di un’attività fisica all’aria aperta, blanda e alla portata di tutti. Un’attività che riescono faticosamente a conciliare con gli impegni lavorativi e familiari, proprio perché liberamente gestita, in uno spazio pubblico rassicurante, lontano dai pericoli di strade intensamente trafficate e con marciapiedi inesistenti o impraticabili; dal manto stradale pieno di buche e dissesti; dai cani liberamente circolanti e, perché no, dagli sguardi di importuni passanti.
Uno spazio perciò prezioso, dalla cui privazione (peraltro a tempo indeterminato) deriva una frustrante delusione.
Ma attenzione, perché la delusione provoca il distacco, ed il distacco, il disinteresse, ed il disinteresse, il disprezzo.

Signor Sindaco, non pensa che tutto ciò vada evitato?
Questo spazio va restituito ai cittadini i quali, una volta posta una domanda, si aspettano da Lei non risposte seccate, vaghe, complicate, ma soluzioni!
E dato che queste tardano ad arrivare, sono disposti anche a rimboccarsi le maniche per accelerare i tempi.
Per cui, se entro questa settimana non riuscirà a far ripulire il campo dal personale a sua disposizione, la informo che un gruppo di volontari (spontaneamente costituitosi tra persone che al di la di eventuali simpatie politiche è animato da pragmatismo e ottimismo), l’attenderà domenica prossima,17 settembre, alle 8.00 nei pressi del cancello d’ingresso.
Non si vuole certo agire da abusivi! Lei porti le chiavi e, se lo ritiene opportuno, rimanga pure.
Ai guanti, palette, secchielli, cesoie, rastrelli , scope e sacchetti per raccogliere (differenziando rigorosamente i rifiuti) ci pensiamo noi.
Anzi, potrebbe fare di più.
Venga accompagnato dal Vicesindaco, Assessori e Consiglieri, vigili urbani e dipendenti comunali stabili e precari, fotografi e giornalisti. Per immortalare un momento storico importante e per dare una mano, s’intende!
Per verificare che tutto si svolga nella massima correttezza e per dar prova che il "bene comune" sta a cuore a tutti e soprattutto al Primo Cittadino.
In una comunità che ama definirsi tale, se si vuole, si può.
So bene che molti obietteranno che le pulizie debbano essere fatte da chi è pagato per farle ma, per una volta, proviamo a ragionare, e ad agire, in maniera diversa. Miriamo al fine e non ai  mezzi.

Signor Sindaco, non sottovaluti questa proposta.
É una cosa molto seria.
É necessario rinsaldare la fiducia tra “amministrati” ed amministratori. É un dato di fatto che tante zone di del paese siano poco pulite, poco curate. Certo, per il perseverare di alcuni comportamenti incivili di qualche residente irrispettoso!
Ma non dipenderà anche da una carente manutenzione ordinaria? Le è capitato per esempio di passare da Via Moro, nei pressi del Calvario, nelle ultime settimane?
Ma questo è un altro capitolo da affrontare in un altro momento. Un passo alla volta.
Lei dice “si fa quel che si può”. Io dico che si possa fare, che si deve fare, di più e meglio. Altrimenti evitiamo di parlare di turismo, di Via Francigena, di pellegrini o altro. Siamo purtroppo ancora molto indietro sui temi dell’accoglienza.

L’aspetto fiduciosa.

Cordiali saluti".
  

 
   

Mirella Salvaggio
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


12/09/2017

Spettacolo. "I love Monreale": due serate di moda, danza e canto presentate da Angelo Palermo

 

I love Monreale
Angelo Palermo

I Love Monreale
Presentatori

Dopo l’esperienza in Campania, un nuovo impegno, questa volta “monrealese”, in terra di Sicilia per Angelo Palermo.
Sul palco di “I Love Monreale” - manifestazione legata alla moda, alla danza, al canto ed alla comicità con il cabaret dei comici del programma “Cabaret Sicilia” in onda sull’emittente Antenna Sicilia - il presentatore grottese ha “guidato” il vasto pubblico di circa 6.000 persone che ha affollato, nelle due serate in cui si è articolata l’iniziativa, Piazza Duomo a Monreale, alla scoperta del programma.
Un’emozione enorme trovarmi in questa location - ha dichiarato Angelo Palermo -, già suggestiva di suo, con tutte queste persone e questa organizzazione della Vanity Model Management di Francesco Pampa, con la collaborazione della Piccy Models di Salvatore Di Betta. È stato tutto bellissimo”.
Ad affiancarlo, nel corso della manifestazione, due “Miss” che, oltre a conquistare titoli di bellezza nelle piazze italiane, hanno anche sfilato per Renato Balestra.
In passerella, numerose modelle professioniste hanno mostrato le collezioni donna autunno-inverno di famosi marchi nazionali.
  
Redazione
12 settembre 2017.
  

I Love Monreale
Prima serata

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


12/09/2017

Scuola. É suonata la prima campanella all'Istituto Comprensivo "A. Roncalli " di Grotte

 

Primo giorno di scuola
Plesso "Sciascia"

Primo giorno di scuola ieri, lunedi 11 settembre, per tutti gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Angelo Roncalli” di Grotte. Alle 08.00, 08.15 e 08.30 le campanelle dei plessi Acquanova, Sciascia, Roncalli e Mattarella sono squillate per la prima volta, dando avvio al nuovo anno scolastico 2017/2018.
L’atmosfera era quella giusta, dopo una notte di pioggia, l’aria fresca tipica dell’autunno ha permesso a piccoli e grandi di gustarsi questa prima giornata scolastica, immancabilmente ricca di emozioni.
Per i piccoli delle prime classi della scuola primaria le aspettative non sono state deluse: si sono ritrovati insieme ai loro insegnanti della scuola dell’infanzia nei plessi Roncalli e Sciascia per incontrare i nuovi docenti. Lo stesso è avvenuto per gli studenti delle prime della scuola secondaria di primo grado, che ormai grandi hanno varcato autonomamente la soglia del plesso Acquanova pronti ad esplorare attraverso una caccia al tesoro il nuovo plesso scolastico.
Una giornata, quella di ieri, dedicata all’accoglienza, pensata per rendere ancora più entusiasmante l’ingresso a scuola di tutti gli studenti. Tra canti, balli, giochi di gruppo la mattinata è volata veloce, permettendo ai nuovi studenti di familiarizzare con i nuovi compagni e docenti e a chi, invece, continua il percorso scolastico dell’infanzia, primaria e secondaria di rincontrare i compagni di classe e docenti dell’anno precedente per raccontare le esperienze vissute durante le vacanze estive.
E ad accogliere con il suo benvenuto gli studenti del Roncalli ieri mattina c’era Anna Gangarossa, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo, pronta dopo un anno di maternità a riprendere attivamente il suo lavoro.
L’augurio - ha detto la preside rivolgendosi ai suoi studenti - è che questo sia un anno ricco di stimoli, che favorisca la vostra crescita sotto il profilo culturale, umano e relazionale. La scuola è pronta ad accogliervi per incoraggiare l’espressione di tutte le vostre potenzialità. Ci impegniamo affinché il vostro percorso sia sempre accompagnato da forte motivazione non solo verso le esperienze didattiche, ma anche nei confronti delle relazioni umane. Oltre al vostro sapere, alle vostre conoscenze, ciò che ci sta veramente a cuore è il vostro futuro, tempo in cui sarete in grado di esprimere le competenze acquisite tra i banchi di scuola”.
Nuove esperienze relazionali e didattiche attendono gli studenti di Grotte, che si dimostreranno, ancora una volta, pronti a dare il massimo
.
  
Redazione
12 settembre 2017.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/09/2017

Spettacolo. 15^ edizione del Premio "Nino Martoglio"; sabato 16 settembre in Piazza Umberto I

 
 

15^ edizione del Premio "Nino Martoglio"

 

15^ edizione del Premio "Nino Martoglio"
Manifesto

Donatella Finocchiaro
Donatella Finocchiaro

Giovanni Moscato
Giovanni Moscato

Alessandra Salerno
Alessandra Salerno

É giunto alla 15^ edizione il Premio "Nino Martoglio" Città di Grotte, ideato e diretto da Aristotele Cuffaro, che si terrà sabato 16 settembre in Piazza Umberto I, con inizio alle ore 21.00.
Nel corso della manifestazione, presentata da Francesco Bellomo, saranno conferiti tre Premi Speciali:
- Premio Speciale "Gregorio Napoli" all'attrice Donatella Finocchiaro;
- Premio Speciale "Francesco Pillitteri" a Giovanni Moscato;
- Premio Artistico-Musicale ad Alessandra Salerno.
La proiezione del film "Andata e Ritorno" di Donatella Finocchiaro concluderà la serata.
Donatella Finocchiaro è attrice e regista. Con la sua interpretazione come protagonista del film "Angela" di Roberta Torre nel 2002 diviene nota al grande pubblico (per quel film vincerà nel 2003 il Globo d'oro come "Miglior attrice rivelazione"). Nel 2006 vince il Globo d’Oro come “Miglior attrice rivelazione” per il film “Il regista di matrimoni” di Marco Bellocchio. Nel corso della sua carriera ha lavorato con registi come Roberto Andò, Giuseppe Tornatore, Mimmo Calopresti, Edoardo Winspeare, Emanuele Crialese e Pupi Avati. In teatro è stata diretta, tra gli altri, da Luca Ronconi, Gigi Dall'Aglio, Ninni Bruschetta, Giampiero Cicciò, Andrea De Rosa. Ha esordito alla regia nel 2011 con il documentario “Andata e Ritorno”, presentato alla 68^ Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia nella sezione Controcampo Italiano. In teatro, sempre nel 2011, ha interpretato per la Rai il ruolo di Maria in "Questi fantasmi!" di Eduardo De Filippo. Ha esordisce in televisione nel 2013, nella trasmissione di Rai 1 "Riusciranno i nostri eroi", al fianco di Max Giusti, Laura Chiatti e Cristiano Malgioglio. Nel 2015 è stata in scena con "Le supplici" di Eschilo al teatro greco di Siracusa con la regia di Moni Ovadia e Mario Incudine.
Giovanni Moscato è un autore, attore, cantautore, produttore discografico e conduttore televisivo. È fondatore e direttore artistico del Teatro della Posta Vecchia di Agrigento. Tra le sue esperienze: la conduzione  di un programma in tre puntate della Rai per la TV dei ragazzi dal titolo: “I paladini di Francia” registrato a Cinecittà, per la regia di Ugo La Rosa; la collaborazione con Pippo Flora nel musical “Caino e Abele” si Tony Cucchiara. Più recente la sua partecipazione nel film “La Scomparsa di Patò” di Rocco Mortelliti tratto dall’omonimo libro di Andrea Camilleri.
Alessandra Salerno è una giovane cantante palermitana, componente nel 2015 del “Team Pelù” nel programma “The Voice of Italy” su Rai 2. Interprete soul swing, come strumento musicale suona l’autoharp.
.
Prosegue così, con la 15^ edizione del Premio "Nino Martoglio" Città di Grotte, la galleria di grandi artisti siciliani che hanno ricevuto questo riconoscimento.
  
Carmelo Arnone
11 settembre 2017
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/09/2017

Fotografia. "La vita resta fuori dal palcoscenico dei social"; di Franco Carlisi

 

Gente di Fotografia n° 68
Copertina

Franco Carlisi
Franco Carlisi

Sulle aspirazioni impulsive e baldanzose della mia vita ho messo una pietra sopra.
Sebbene - lo ammetto - mi sarebbe piaciuto partecipare agli Stati Generali della Fotografia, promossi dal ministro Franceschini che «ha decretato la costituzione di una Cabina di regia per la fotografia volta all’accrescimento di una sensibilità critica autonoma da parte dei cittadini».
Avrei voluto partecipare, dicevo, ma non come direttore di Gente di Fotografia - rivista che da vent’anni promuove la cultura fotografica in Italia e che continua a essere un prezioso osservatorio su quello che accade nella fotografia nazionale e internazionale al di fuori dei circuiti ufficiali - e neanche da fotografo, ma semplicemente da fruitore e appassionato di fotografia che ha una “sensibilità critica autonoma”.
So bene di condividere questa mia qualità non singolare con tante altre persone e sicuramente con i lettori di questa rivista, e che tale requisito non può essere sufficiente a scalare la cabina di regia del ministro.
Eppure, avendo dedicato buona parte della mia vita a studiare il mistero della bellezza, ho imparato come esso sfugga a ogni concettualismo e mi sarebbe piaciuto veder prestare ascolto a una voce - la mia come quella di altri - non autoreferenziale che, come dire, provenisse dal basso, dal di fuori del coro dei soliti noti.
Non è stato così. Pazienza.
Me ne sono fatto una ragione e sono ritornato alla mia orgogliosa solitudine.
Ci sono uomini per i quali, invece, la solitudine è un lusso impensabile.
Ne ho conosciuto uno che chiamavo Zio, pur non essendo suo parente. Zio spalancava sul mondo due occhi neri intensi, nei cui riflessi si annidava - pronta ad avvamparsi continuamente - la minaccia di un’utopia.
Questo difetto di saggezza, insieme a un’eloquenza capace di oscillare tra le vette dei sofismi e le chiacchiere da circolo, ne avevano fatto nel giudizio popolare un vero personaggio pirandelliano in grado di racchiudere in sé bizzarria e pietà.
Per anni Zio aveva inseguito l’incanto che è dei bambini e dei poeti e combattuto, a corpo a corpo con la vita, l’inadeguatezza dell’uomo senza qualità in cui ingiustamente si riconosceva.
Ne era rimasto sconfitto dalla morte della moglie. E aveva subito cercato una rivincita sposando un’altra donna.
Tuttavia, nonostante si accanisse amorosamente a ricoprire di attenzioni e premure la nuova moglie, non riusciva ad andare oltre un’esemplare infelicità coniugale. I suoi occhi persero la vampa che li animava e la sua veemenza cedette pian piano il posto a un mutismo di parole piccole per rimpianti grandi.
Venne un giorno a trovarmi con una richiesta alquanto strana alla quale non potei sottrarmi.
Mi mostrò una bella fotografia che lo ritraeva con la nuova moglie al suo fianco e, con una stretta al cuore assai simile a un rimorso, mi chiese, con l’autorità che dà l’emozione, di sostituire la testa della nuova moglie con quella della defunta da prelevare da una vecchia foto.
Pensai alla moglie vivente con un sentimento misto di pena e di raccapriccio. Le ragioni irragionevoli di Zio erano però, per me, talmente commoventi e familiari che ritenni fosse mio dovere tentare di restituire surrettiziamente quella stagione felice la cui memoria sola poteva ridare luce allo sguardo di Zio.
In effetti, con l’animo costantemente rivolto a quello sguardo disperante, mi misi all’opera e posso assicurare che il risultato fu sorprendente: il fotomontaggio era perfetto. Una perfezione però insidiata da un’impossibilità: quella immagine non era riconducibile ad alcun istante vissuto.
Si può avere nostalgia di un momento che non si è vissuto?
Sì - risponderebbe Lalla Romano - se lo si è molto desiderato.
E speravo fosse questa la reazione di Zio. Speravo nella memoria, che è in fondo essa stessa immaginazione e sa farsi controfigura di un’evidenza tale da consolarci e rapirci all’inedia.
Zio, però, non fu soddisfatto: “Non è lei”, mi disse quando gliela mostrai.
“Cioè, la faccia è la sua, ma non ne ha l’aria”.
Inconsapevolmente aveva citato Barthes. In quell’immagine, per quanto perfetta essa fosse, per quanto vera essa apparisse a un osservatore qualsiasi, egli non ritrovava la moglie nella sua essenza.
L’aria – sosteneva Barthes - nonostante non sia che un sentire che invade l’osservatore, attraverso un dettaglio dell’immagine, ci fa giungere all’essenza del soggetto fotografato.
Per questo, Zio non ritrovava sua moglie.
Ed è per questo che tutti i selfie o le immagini modificate che indegnamente circolano per mostrare dei soggetti l’aspetto migliore, non restituiranno mai la loro aria. Non saranno mai riconducibili alla loro memoria.
Ed è grave ancor di più che a nessuno pare importi nulla di questa deriva.
Non importa che quelli nella foto non siamo noi, non importa la “bellezza dell’esser unici”, importa la bellezza edonistica dell’esser perfetti.
Siamo diventati come certe maschere dissipate della Dolce Vita; saturiamo il palcoscenico dei social inscenando momenti fatali assolutamente riproducibili e sovrapponibili.
La vita resta fuori dal palcoscenico dei social.
Nessun dubbio.
Nessuna maschera pirandelliana da far cadere per svelare le nostre miserie e la nostra follia. Nessun fischio del treno che possa distoglierci dalla liturgia di una rappresentazione cosmetica delle nostre esistenze.
Ho citato Pirandello perché proprio il grande letterato siciliano è stato costretto a subire questa deriva dei tempi.
Dal giorno del 150° anniversario della sua nascita è stato posto un busto di bronzo dello scrittore nella piazza omonima ad Agrigento.
Incredibilmente la testa del nostro Luigi poggia altera su un torso nudo, muscoloso e ben tornito.
Evidentemente ho da colmare una grossa lacuna: non immaginavo che Pirandello fosse dedito a continui allenamenti fisici che ne avessero mantenuto il corpo giovane e attraente. La statua mostra, infatti, un Pirandello con la tartaruga.
Gli autori avranno pensato che un abbigliamento con camicia e giacca potesse apparire inopportuno, diciamo fuori stagione, in una città che sta sullo stesso parallelo di Tunisi.
Oppure, forse, hanno pensato che un superuomo come lui, non poteva che avere un corpo da superman, tutto bicipiti e muscoli.
Un qualsiasi osservatore che guardi quel busto non si sofferma sul volto, ma su quel torso. Non la testa lo attira ma quei capezzoli turgidi sui due pettorali maestosi, quelle costole geometriche avvolte dai muscoli potenti che disegnano un torace da culturista (chissà quanta confusione avrà generato questo termine nella mente degli autori).
Poi sopra c’è la testa e le rughe sulla fronte e quelle a parentesi sulla bocca e l’espressione un po’ attonita del più importante giurgintano che sembra dire: «Ma dove mi avete messo? Ma che mi avete fatto? Sì, la faccia è la mia. Ma l’aria assolutamente no»
.
  
Franco Carlisi
(Editoriale al n° 68 di Gente di Fotografia)
11 settembre 2017
© Riproduzione riservata.
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/09/2017

Racalmuto. Presentazione del libro "Mons. Cataldo Naro" di Enzo Sardo; sabato 23 settembre

 

Presentazione del libro "Mons. Cataldo Naro" di Enzo Sardo
Manifesto

Sabato 23 settembre, presso la Fondazione Leonardo Sciascia a Racalmuto, a partire dalle ore 18.00 sarà presentato il libro di Enzo Sardo "Mons. Cataldo Naro - Un apostolo del nostro tempo" (Salvatore Sciascia Editore).
La manifestazione è organizzata dal Movimento Cristiano Lavoratori, con il patrocinio del Comune di Racalmuto e la Fondazione Leonardo Sciascia.
In programma:
- Saluti
   Ivana Mantione (Presidente Consiglio comunale di Racalmuto)
   Decio Terrana (Componente Esecutivo Nazionale MCL)
   Francesco Lomanto (Preside Facoltà Teologica di Palermo)
- Interventi
   Roberto Lagalla (Direttore di Dipartimento Università di Palermo)
   Giuseppe Livatino (Arciprete di Raffadali)
   Massimo Naro (Docente Facoltà Teologica di Palermo)
- Animazione musicale
   Lillo Bellomo
   Eliana Sardo.
Sarà presente l'autore che concluderà gli interventi.
La manifestazione sarà presieduta e coordinata da Giovanni Tesè (Avvocato, Docente di discipline giuridiche ed economiche).
  
Redazione
9 settembre 2017.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/09/2017

Iniziative. "Passo e... spasso!", la "Passeggiata della Salute"; appuntamento di venerdi 8 settembre

 

Passo e... Spasso!

Appuntamento settimanale del venerdi con "Passo e... spasso!", la passeggiata "della salute".
Programma di oggi, venerdi
8 settembre:
ore 20.00 raduno in piazza mercato (Piazza A. Magnani);
ore 20.15 partenza
.
Per partecipare, del tutto gratuitamente, basta calzare comode scarpe ed avere un pizzico di buona volontà.
Non si tratta di una corsa ma di una vera e propria passeggiata lungo un percorso per nulla difficoltoso.
Attenzione: la passeggiata si farà solo con condizioni meteo favorevoli; da notare il cambio di orario!
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/09/2017

Ambiente. Spazzatura in Via Cavour; non rispettate le regole per la corretta raccolta differenziata

 

Spazzatura in Via Cavour
Via Cavour


Spazzatura in Via Cavour
Via Cavour

Chi attraversa stamattina Via Cavour, si trova davanti uno spettacolo poco gratificante (nelle foto a lato, scattate oggi, alcuni esempi). A diversi angoli di strada, e sparsa lungo i bordi della via, giace una certa quantità di materiale che una volta era definito "rifiuto solido urbano"; per intenderci: spazzatura. I sacchetti che dovrebbero contenere la "raccolta differenziata", rimasti da ieri a terra, nel corso della notte sono stati strappati ed il loro contenuto (niente affatto differenziato) è ben visibile a chiunque. Oggi, che è giovedi, giorno dedicato al ritiro del materiale "organico" (detto anche "umido"), gli operatori ecologici - che hanno già effettuato il prelievo in quella parte della via - lo hanno lasciato per terra. Probabilmente i pochi sacchetti ancora integri, se verrà accertato che contengono materiale non riciclabile ("rifiuto secco non riciclabile" e perciò destinato alla discarica), verranno ritirati domani, giorno in cui si ritira il rifiuto erroneamente definito "indifferenziato". I rimanenti rifiuti che non potranno essere ritirati, rimarranno a fare brutta mostra di sé sino ad uno straordinario intervento di spazzatura, da parte di personale la cui opera dovrà essere richiesta a parte (e pagata a parte) dal Comune.
Come mai si verificano situazioni del genere?
Perché vi sono alcuni cittadini che si ostinano a non seguire le poche e semplici regole per una corretta raccolta differenziata:
- dividere i rifiuti per tipologia (carta e cartone, vetro, plastica, alluminio, organico, materiale non riciclabile);
- depositare il materiale differenziato dinanzi la propria abitazione, a partire dalle 22.00 e sino alle 06.00 del giorno di raccolta, secondo il calendario stabilito;
- utilizzare sacchetti biodegradabili per l'organico e contenitori in plastica con coperchio sia per l'organico che per il materiale non riciclabile (affinché i randagi non lo disperdano nell'ambiente);
- qualora gli operatori ecologici, per qualche motivo eccezionale, non dovessero effettuare la raccolta, provvedere a togliere il proprio materiale dalla via, nell'attesa del successivo giorno di raccolta.
In Via Cavour qualcuno ritiene di non dover rispettare queste poche regole (ma anche di non voler rispettare l'ambiente e neppure i propri vicini di casa, giustamente indignati).
L'opportuna e quotidiana vigilanza e segnalazione da parte degli operatori ecologici, insieme all'immediato intervento degli agenti di Polizia Municipale (a scopo educativo e - se necessario - sanzionatorio e repressivo) favorirebbe l'adeguamento dei riottosi alle regole del vivere civile e il mantenimento della pulizia del paese.
   
Carmelo Arnone
7 settembre 2017
© Riproduzione riservata.
        

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/09/2017

Viabilità. Firmato a Racalmuto in protocollo d'intesa per la strada Racalmuto-Bompensiere-Milena

 

Firmato a Racalmuto il protocollo d'intesa
Riunione

Ieri, mercoledi 6 settembre, vertice a Racalmuto sui lavori di ripristino della funzionalità della strada intercomunale Racalmuto-Bompensiere-Milena, insieme ai rappresentanti dei territori interessati: Emilio Messana, sindaco di Racalmuto, Peppe Vitellaro, sindaco di Milena, Salvatore Losardo, sindaco di Bompensiere, i tecnici del Libero Consorzio dei Comuni di Caltanissetta e i dirigenti comunali di Racalmuto (il segretario generale dott. Calogero Ferlisi, l'architetto Accursio Vinti capo dell'Ufficio Tecnico con il geometra Dino Falcoabramo, il comandante della Polizia Municipale Nicola Sferrazza).
Insieme all'assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Sole e al consigliere Luigi Romano, Emilio Messana ha incontrato nelle scorse settimane il direttore della Protezione Civile Regionale Ing. Calogero Foti e l'Ing. Maurizio Costa, per avere chiarimenti sulla procedura da seguire, trattandosi di finanziamento di un'opera pubblica che sarà censita anche come via di fuga; finanziamento che è stato confermato per un ammontare di circa 640.000,00 euro.
L'incontro di ieri è stato l'occasione per ringraziare i tecnici dei diversi comuni e dell'ex provincia di Caltanissetta per l'importante lavoro svolto. É stato formalizzato un protocollo d'intesa per dare corso all'opera pubblica, individuando in Racalmuto il comune capofila.
Il finanziamento regionale si aggiunge a quello ottenuto dal Libero Consorzio di Caltanissetta di circa 400.000,00 per il tratto ricadente sul versante nisseno.
"Un milione di euro in totale - afferma Messana - che gratificano lo sforzo e l'impegno di tutti noi e cancellano decenni di incuria e di oblio, che hanno distrutto questa importante arteria viaria, strategica per i collegamenti - perché innesta direttamente i comuni del Vallone nella rinnovata SS 640 - per lo sviluppo dei territori interessati, nonché per l'intenso traffico di mezzi pesanti movimentato dalla miniera dell'Italkali. L'obiettivo adesso è di redigere il progetto esecutivo. Abbiamo già contattato la Protezione Civile per valutare se può garantire tempi celeri e certi per la progettazione"
.
  
Redazione
7 settembre 2017
     

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


06/09/2017

Servizi. Scuolabus in attività dal primo giorno di scuola; presentazione delle richieste da domani

 

Scuolabus

Partirà regolarmente dal primo giorno di scuola, per gli studenti dell'Istituto comprensivo "Angelo Roncalli" di Grotte, il servizio scuolabus. Lunedi 11 settembre 2017 gli alunni delle classi di scuola materna (dell'Infanzia) ed elementare (Primaria) di Grotte potranno fruire del servizio qualora le rispettive famiglie ne facciano richiesta.
Affinché gli uffici comunali possano espletare tutte le procedure necessarie ad assicurare il trasporto urbano degli alunni è necessario che le famiglie interessate presentino la domanda presso l'Ufficio Cultura del Comune di Grotte a partire da domani, giovedi 7 settembre.

  
Redazione
6 settembre 2017
     

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


06/09/2017

Editoria. Presentazione del romanzo "I tre legionari", di Diego Licata; sabato 9 settembre

 
 

Presentazione del romanzo "I tre legionari", di Diego Licata; sabato 9 settembre all'auditorium San Nicola

 

Presentazione del romanzo "I tre legionari", di Diego Licata
Manifesto

Diego Licata
Diego Licata

I tre legionari
Copertina

"Michele, giovane contadino, a causa di una lite si trova invischiato con la Legione Straniera nel deserto più grande ed arido del mondo, a combattere una guerra della quale non conosce i motivi. Nella Legione prima e nel Sahara dopo avvengono incontri che finiranno per indirizzare la sua vita e quella dei suoi compagni, al di là d’ogni attesa che potesse aver intravisto da giovanotto nel suo piccolo paese siciliano.
  
Gradina non si era ancora completamente risvegliata, solo lo scalpitio degli animali risuonava per le sue strette viuzze, accompagnando i contadini che si dirigevano verso i loro campi per continuare il lavoro che non cambiava mai, anno dopo anno: aratura, semina, attesa e poi la mietitura; come aveva fatto il genitore, il nonno e così fin dall’antichità più remota.
La sera prima Michele si era accordato che Stefano e Gioacchino, i suoi due fratelli: si sarebbero recati nel loro campo in Contrada Racalmare, mentre lui da solo sarebbe andato a finire quel poco di aratura che il giorno prima non avevano potuto terminare a Sinatra, che era dall’altro lato del paese, verso nord".
  
Così, nel romanzo di Diego Licata
"I tre legionari" (edizione Youcanprint, 2017), Grotte diventa "Gradina", e Michele - arruolatosi nella Legione Straniera - si ritrova dalle sabbie dell'Africa alle foreste dell'Asia, a combattere guerre che non gli appartengono. L'amicizia con due commilitoni, ai quali salva la vita, gli sarà provvidenziale dopo la ferma. I tre ritorneranno in Africa per affari e, nella magia del Sahara, vi troveranno l'amore. Con la mente a Parigi ma con il cuore a Grotte (Gradina, nella finzione letteraria), Michele condurrà un'esistenza avventurosa, insieme ad altri personaggi che fanno di questo romanzo un atto d'amore dell'autore per la sua terra.
  
Sabato 9 settembre, alle ore 18.30 nell'auditorium "San Nicola", si terrà la prima presentazione ufficiale del libro, uscito ad aprile di quest'anno. La manifestazione è organizzata dalla Proloco "Herbessus" e da "Grotte.info Quotidiano", con il patrocinio del Comune di Grotte.
La serata sarà introdotta dai saluti di Paolino Fantauzzo (Sindaco di Grotte) e Filippo Vitello (Presidente della Proloco "Herbessus"). La dott.ssa Giovanna Zaffuto e l'avv. Alessandro La Mendola proporranno due diverse chiavi di interpretazione del romanzo, del quale Alessandra Criminisi, Salvatore Milano, Lorella Pillitteri e Vincenzo Vitello leggeranno alcune pagine.
La "colonna sonora" della manifestazione sarà curata da Alida Russello (voce) e Diego Salvaggio (chitarra). Gli interventi verranno moderati da Carmelo Arnone. Sarà presente l'autore.
Al temine della presentazione verrà offerta una degustazione di prodotti tipici locali, a cura della Proloco "Herbessus" per il coordinamento di Emanuele Licata.
  
Redazione
6 settembre 2017.
        
Presentazione del romanzo di Diego Licata
"I tre legionari"
Sabato 9 settembre, ore 18.30
Grotte, Auditorium "San Nicola"
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


05/09/2017

Fotografia. "Feeling Home", mostra con Franco Carlisi al Castello Visconteo di Voghera; dal 9 settembre

 

Feeling Home
Manifesto

Franco Carlisi
Franco Carlisi

Nella meravigliosa e suggestiva cornice del Castello Visconteo di Voghera si svolgerà dal 9 al 27 settembre la mostra fotografica "Feeling Home. Sentirsi a casa", curata da Giusy Tigano, organizzata da GT Art Photo Agency e gestita dall’Associazione SPAZIO 53 - Visual Imaging, in collaborazione con l’ Assessorato alla Cultura del Comune di Voghera. La mostra è inserita nel programma degli eventi della manifestazione “Iria Castle Festival”, che si svolgerà nel Castello Visconteo di Voghera nei mesi di settembre e ottobre 2017.
Dopo il lancio della Mostra svoltosi a Milano nel mese di marzo di quest’anno, “Feeling Home” comincia il suo percorso itinerante spostandosi nella città di Voghera, ricca di storia e di fermento per l’arte.
L'esposizione si compone del lavoro di sette autori: Franco Carlisi, Francesco Cito, Luca Cortese, Gianni Maffi, Carlo Riggi, PioTarantini e Daniele Vita; artisti che hanno declinato il senso di "casa" a seconda della propria sensibilità, il proprio linguaggio e la propria visione del mondo e di se stessi.
Negli storici saloni del piano nobile del Castello troveranno spazio oltre 90 fotografie, costellate da citazioni bibliografiche, estratti letterari e suggestive introduzioni agli Autori e alla loro personale poetica.
Il cocktail di inaugurazione della Mostra si svolgerà sabato 9 settembre alle ore 11.00.
In occasione dell’inaugurazione sarà offerta a tutti i visitatori la possibilità di prendere parte al progetto in maniera diretta e personale, partecipando alla realizzazione del “Feeling Home Social Video”: in un'area dedicata verranno infatti allestite delle riprese video a cura di Alessandro Vicario, ove i visitatori saranno invitati ad esprimere liberamente le proprie idee sul concetto del “sentirsi a casa”.
L’ingresso alla mostra è gratuito.
  
Redazione
5 settembre 2017
   

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


05/09/2017

Politica. "Il campo sportivo in tristissime condizioni"; nota della Minoranza consiliare

 

Grotte Libera e Solidale
Sito ufficiale

Il campo sportivo in tristissime condizioni

Nota del gruppo "Grotte Libera e Solidale" sulle condizioni del campo sportivo comunale di Grotte.

*****

"Dopo diverse segnalazioni, ci siamo recati la settimana scorsa al campo sportivo del nostro comune per verificare le tristissime condizioni in cui versa la struttura.
Per molti appassionati e amanti dello sport fa sicuramente un certo effetto vedere tutto questo scempio, molti ricorderanno gli anni gloriosi del Grotte nel campionato di eccellenza, quando squadre di altissimo livello professionale e calciatori di alta qualità hanno trascinato tifosi e curiosi a vedere lo spettacolo.
Molti gli spareggi che la FIGC ha assegnato al nostro Comune perché considerava la struttura una delle migliori in “terra battuta”.
Purtroppo adesso il terreno di giuoco è diventato una discarica a cielo aperto e invaso da sterpaglia alta quasi un metro.
Per tutta risposta alle varie segnalazioni dei nostri concittadini, il Sindaco invece di premurarsi e provvedere al ripristino dei luoghi, coadiuvato o no dall’Assessore allo Sport, pensa bene di mettere i sigilli alla struttura e porre fine alle richieste legittime degli amanti dello sport.
Questo è il solito “modus operandi” di questa Amministrazione".
  

Il campo sportivo in tristissime condizioni

Il campo sportivo in tristissime condizioni

Il campo sportivo in tristissime condizioni

   

I Consiglieri Comunali del Gruppo
“Grotte Libera e Solidale”
Davide Magrì, Santino Lombardo,
Anna Todaro, Vincenzo Cimino, Leonardo Cutaia

 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


03/09/2017

Attualità. Costituita la delegazione di Agrigento dell'ANCRI

 

Costituita la delegazione di Agrigento dell'ANCRI
Delegazione ANCRI

Ieri, sabato 2 settembre 2017, presso i locali del comitato provinciale AICS di Agrigento, si tenuta l’assemblea costituente della delegazione agrigentina A.N.C.R.I. (Associazione Nazionale Cavalieri al merito della Repubblica Italiana), associazione che riunisce tra i propri aderenti le persone che, per benemerenze acquisite verso la Nazione, sono state insignite di un'onorificenza "al merito", nelle previste classi.
Le finalità dell’ Associazione sono quelle di:
- stabilire rapporti di fratellanza tra gli Insigniti dell'onorificenza "Al Merito della Repubblica Italiana", tutelare il rispetto dell'Istituzione e tramandarne la sua funzione morale;
- svolgere, nei limiti statuari ogni forma di assistenza morale, socio-assistenziale, solidarietà sociale, culturale e ricreativa a favore di chi ne richiede l'opera, promuovendo tutte le iniziative a tale scopo necessarie;
- svolgere attraverso i soci, attività di volontariato in favore dei cittadini, Enti pubblici, privati, associazioni e persone svantaggiate in ragione di condizioni fisiche, psicofisiche, economiche, sociali o familiari;
- svolgere attività a tutela, promozione e valorizzazione delle cose d'interesse culturale, artistico e storico;
- svolgere attività sociale di beneficenza e di sostegno in favore della comunità;
- confrontarsi lealmente con altri Gruppi o Associazioni che operano per gli stessi scopi, ispirandosi a principi di democrazia e di pluralità.
Nel corso dei lavori si è proceduto all’assegnazione delle cariche direttive, che sono state così attribuite:
- Presidente, Cav. Pietro Sicurelli;
- Vice Presidente, Cav. Giuseppe Comignano;
- Consiglieri, Cav.
Alfonso Lavignani, Cav. Franco Messina, Cav. Giuseppe Mongiovì, Cav. Salvatore Picone, Cav. Uff. Paolino Scibetta.
  
Redazione
3 settembre 2017
   

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/09/2017

Riconoscimenti. A Piero Carbone assegnato il Premio Letterario "Magister Vitae"; stasera la consegna

 

Piero Carbone
Piero Carbone

Premio Letterario "Magister Vitae"
Manifesto

É stato assegnato a Piero Carbone il Premio Letterario "Magister Vitae" destinato ad autori e poeti che si sono distinti con le loro pubblicazioni nel settore della cultura, della poesia e della saggistica. A conferire il Premio, il comitato di giuria del Memorial "Vito Ruggirello".
La consegna del premio avverrà nel corso della manifestazione conclusiva che si terrà questa sera, sabato 2 settembre 2017 alle ore 21.00, presso il complesso di “El Bahira Village” di San Vito Lo Capo (TP).
Piero Carbone, nato nel 1958 a Racalmuto, vive ed opera a Palermo. È autore di diverse pubblicazioni in lingua e in dialetto siciliano. Alcuni suoi testi sono stati musicati ed eseguiti. Ha curato mostre di artisti siciliani e suoi scritti figurano in cataloghi ed edizioni d’arte. Cura il blog Archivio e Pensamenti. Ha pubblicato: Sicilia che brucia (1990); Eretici a Regalpetra (1997) con prefazione di Claude Ambroise; Dialogo nel bosco, musicato  e rappresentato nel 2002; Il giardino della discordia (2006) con prefazione di Rosario Lentini; Pensamenti (2008) con prefazione di Salvatore Di Marco; Venti di sicilinconia (2009) che ha ricevuto i premi "Nino Martoglio" di Grotte e "Ignazio Buttitta" di Favara; The Poet Sing For All / Lu Pueta canta pi tutti (2014) che ha ricevuto nel 2015 i premi "Marineo" e "Kiwanis Club - Ciccio Carrà Tringali" di Lentini.
  
Redazione
2 settembre 2017
   

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/09/2017

Racalmuto. Oggi inizia "#Curtigliando"; domani i festeggiamenti in onore di Santa Rosalia

 

Racalmuto

Oggi, sabato 2 settembre, parte la prima edizione di "#Curtigliando", una kermesse dedicata alla valorizzazione dei suggestivi cortili di Racalmuto organizzata da numerose associazioni del territorio con il patrocinio del Comune.
Al cortile San Nicola, nei dintorni del Castello Chiaramontano, alle ore 17.30 inizierà l'estemporanea e collettiva di pittura. Alle 18.30 apertura della piccola chiesetta di San Nicola e celebrazione della santa Messa nel cortile. Alle 19.30 dibattito dal titolo "Il centro storico: se la memoria ha un futuro" coordinato dalle associazioni promotrici dell'evento. Saranno lette, nel corso dell'incontro, le "voci" di "Occhio di capra" di Leonardo Sciascia.
Nel corso della serata interverrà il gruppo "Regalpetra folk" e sarà possibile degustare prodotti tipici del territorio. L'altro appuntamento con "#Curtigliando" è previsto per il 9 settembre.
Domani, domenica 3 settembre, festeggiamenti in onore di Santa Rosalia, patrona di Racalmuto. Dopo la santa Messa, che inizierà alle 18.30, si svolgerà l’esposizione pubblica delle reliquie conservate presso la Matrice e la processione del simulacro della Santa per le vie del centro storico.
  
Redazione
2 settembre 2017
   

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/09/2017

Comune. In pagamento il contributo libri relativo all'anno scolastico 2014/2015

 

In pagamento il contributo libri

Sono in pagamento, a partire da lunedi 4 settembre 2017, presso l'agenzia della Unicredit di Racalmuto (Via Garibaldi n° 180), i contributi per la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo, relativi agli alunni di scuola secondaria di 1° e 2° grado (scuola media e scuola superiore), per coloro i quali avendone i requisiti ne hanno avanzato richiesta.
Vengono pagati i contributi libri per l'anno scolastico 2014-2015.
  
Redazione
2 settembre 2017
   

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/09/2017

Iniziative. Omaggio internazionale a Luigi Pirandello, in Europa e nel mondo

 

Mario Gaziano
Mario Gaziano

“Pirandello 150” in Europa da Agrigento: Malta, Stoccolma, Oslo, Atene, Varsavia, Cracovia e poi Pechino.
Il Pirandello Stable Festival di Mario Gaziano rappresenta Pirandello ed Agrigento nel mondo con la performance già presentata all'Istituto Italiano di Cultura di Malta il 16 febbraio del 2017, con un lusinghiero successo tale che il direttore dott. Salvatore Schirmo ha scritto “Caro prof. Mario Gaziano, le parole non sono sufficienti a tradurre l'emozione e l'entusiasmo che siete riusciti a suscitare nel numerosissimo pubblico presente nell'Istituto Italiano di Cultura di Malta, nel nome di Pirandello”.
È ora la volta di Stoccolma (a partire dal 6 settembre) e Oslo (il 7 settembre), e poi il 13 ottobre ad Atene e ancora dal 19 al 24 febbraio a Pechino, e a dicembre a Varsavia e Cracovia, entro il 2017.
Celebrazione internazionale del 150° anniversario della nascita di Pirandello tra recitazione di monologhi pirandelliani, canti pirandelliani e video sui rapporti di Pirandello e Malta, e ancora con la cultura scandinava (da Ibsen a Strindberg, a Bergman) e ancora con la cultura classica greca, e la cultura popolare in Cina, e la cultura polacca. Con video esclusivi appositamente scritti ed elaborati in inglese con sottotitoli inglesi e cinesi, con la collaborazione di Giuseppe Portannese e Andrea Cassaro (editing).
E per tutte le sedi l'affascinante video esclusivo “Pirandello e il cinema internazionale”, testimonianza di come il cinema internazionale ha attinto da Pirandello, con attori celeberrimi da Greta Garbo a Orson Welles, da Rock Hdson,a Richard Burtono a Sophia Loren a Claudia Cardinale e Marcello Mastroianni.
Conduzione con conversazioni degli specialisti pirandellisti prof. Mario Gaziano e prof. Dario Costantino.
L'equipe artistica è composta in alternanza da Giugiù Gramaglia, Maria Grazia Castellana, Antonio Zarcone, e poi Giovanni Moscato, Berta Ceglie, Alfio Russo, Ilaria Bordenca, Franco Di Salvo, Alfonso Marchica e ancora Angelo Provenzano, Giuseppe Gramaglia e Diego Romeo. Con il patrocinio non oneroso del Ministero degli Esteri (ministro Angelino Alfano), dell'ARS Sicilia (presidente Ardizzone), del Comune di Agrigento (sindaco Firetto), del Presidente del Centro Studi Pirandelliani Stefano Milioto e di Teleacras.
Il più grande omaggio internazionale a Luigi Pirandello nel nome di Agrigento. Un progetto culturale-artistico per la regia di Mario Gaziano.
  
Redazione
1 settembre 2017.
        

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/09/2017

Cultura. Premio "Racalmare - Leonardo Sciascia": discorso dell'assessore Giusy Cimino

 

Giusy Cimino e Simona Lo Iacono
Giusy Cimino e Simona Lo Iacono

Pubblichiamo il discorso di saluto tenuto dall'assessore alla Cultura Giusy Cimino il 27 agosto 2017, in occasione della cerimonia conclusiva della XXVIII edizione del Premio Letterario "Racalmare - Leonardo Sciascia - Città di Grotte".

*****

Siamo giunti alla fine di queste splendide serate, che ci hanno accompagnato per 10 giorni, e ci hanno fatto scoprire e conoscere prestigiosi artisti locali che innalzano il valore culturale della nostra terra.
Questo Premio, giunto alla 28^ edizione, fin da quando è stato istituito da Leonardo Sciascia ha infatti portato in Sicilia e nella nostra città autori di grande spessore e calibro.
Anche quest’anno, come l’anno scorso, non solo il Premio letterario "Racalmare - Leonardo Sciascia"; l’Amministrazione ha voluto regalare alla nostra comunità manifestazioni ricche di cultura e, proprio per coinvolgere a 360 gradi il nostro paese, si è programmato infatti di creare una sorta di Premio itinerante, che ci ha portato alla scoperta dei posti più suggestivi del nostro paese, e sono le vie di Grotte che devono risuonare di cultura ogni anno, quasi come fosse una festa che ciclicamente si ripete cambiando personaggi ma non lo scenario.
L’impegno riversato da me sul Premio ha come obbiettivo principale il rafforzare e migliorare il messaggio di forte valenza culturale e civile. Un Premio che ha fatto della cultura il principio fondamentale in tutte le sue edizioni.
Per me infatti questo Premio è un evento importante a cui non si può rinunciare, perché è la cultura che ci spinge ad essere civili e ci permette quell’aggregazione che spinge la curiosità di tutti nel cercare il nuovo, nel riscoprire il vecchio e trasformarlo in tradizione.
Diceva - e concludo - Leonardo Sciascia, nel suo discorso per la prima edizione del Premio: “Lasciatelo qui tra voi e voi e vedrete che lo assegnerete sempre onestamente, secondo il valore delle opere, secondo l’interesse che voi portate a queste”.
  

 

   

Giusy Cimino
(Assessore alla Cultura)
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/09/2017

Cultura. Premio "Racalmare - Leonardo Sciascia": discorso del sindaco Paolino Fantauzzo

 

Paolino Fantauzzo e Simona Lo Iacono
Paolino Fantauzzo e Simona Lo Iacono

Pubblichiamo il discorso di saluto tenuto dal Sindaco di Grotte il 27 agosto 2017, in occasione della cerimonia conclusiva della XXVIII edizione del Premio Letterario "Racalmare - Leonardo Sciascia - Città di Grotte".

*****

"Eccellentissime Autorità,
gentili Signore e Signori,
oggi è per me motivo di grande onore potere porgere (a nome mio personale, dell’intera municipalità di Grotte, del Presidente e dei Componenti della Giuria) a tutti voi presenti il benvenuto a questa XXVIII edizione del premio letterario Racalmare-Leonardo Sciascia, che il Comune di Grotte vive non soltanto come un grande evento culturale, ma anche come uno dei momenti più significativi della sua storia recente.
Saluto e ringrazio tutte le Autorità civili e militari, i Sindaci delle comunità, i Rappresentanti delle istituzioni, della Magistratura, della Politica, della Scuola, dell’Arte, della Cultura, dell’Editoria e del Giornalismo, ai quali, vista la numerosa e qualificata presenza, rivolgo le mie scuse per non poterli nominare uno ad uno come sarebbe stato mio desiderio e dovere, ma che ringrazio ugualmente per il grande onore che ci danno con la loro gradita partecipazione.
Un sentito ringraziamento va all'ing. Pierfrancesco Paglini, il quale credendo nella qualità della iniziativa ha profuso tutto il suo impegno per non mettere a rischio lo svolgimento della manifestazione, e lo ringrazio per il rapporto proficuo di collaborazione che ci consente di rilanciare una operazione culturale che noi riteniamo di grande spessore e di sicuro riferimento popolare.
Un ringraziamento particolare va al Presidente Onorario, dott. Salvatore Bellavia, la vera anima di questo Premio, il quale lo ha rivitalizzato, fatto conoscere a tutta la cittadinanza, creando avvenimenti collaterali che hanno vivacizzato le serate precedenti alla manifestazione finale; per come diceva il maestro Nana “… un premio vicino alla gente e tra la gente”.
Un caloroso ringraziamento va a tutti coloro i quali hanno partecipato e si sono adoperati per la riuscita di tutti gli eventi fin qui realizzati.
Negli anni ‘80, all’epoca consigliere comunale, ho avuto l’onore di istituire questo prestigioso Premio.
Ho avuto anch’io il privilegio di manifestare l’orgoglio per un uomo, uno scrittore che ha scritto una pagina indelebile della letteratura mondiale e che, pur essendo passato alla storia come cittadino del mondo (la sua opera infatti non conosce confini), amò sempre restare legato alla sua terra, alla nostra Sicilia, a queste contrade, da cui trasse quella linfa vitale e quella ispirazione che furono alla base delle sue numerosissime opere.
Il premio Leonardo Sciascia, oggi arrivato alla 28^ edizione, è un premio che, pur se iniziativa di un piccolo Comune, ha alle radici solide tradizioni culturali, che gli hanno consentito di fare tanta strada, acquisire innumerevoli amici, affermarsi come una tra le manifestazioni  più valide e significative del variegato panorama dei premi letterari in Italia, arricchendosi di presenze autorevoli, che hanno reso prezioso l’Albo d’Oro dei premiati, che annovera personalità di prestigio quali Gesualdo Bufalino, Matteo Collura, Vasquez Montalban, Cecilia Kin ed altri.
In questa 28^ edizione la giuria ha selezionato tre libri che affrontano, con modalità diverse, il pensiero sciasciano:
Simona Lo Iacono con “Il morso”, dott.ssa Lo Iacono auguri e benvenuta tra noi;
Silvana La Spina con “L'uomo che veniva da Messina”, dott.ssa La Spina auguri e benvenuta tra noi;
Orazio Labbate con “Stelle ossee”, dott. Labbate auguri e benvenuto tra noi.
Nel concludere voglio ricordare due amici del Premio:
Aldo Scimè, amico d’infanzia di Leonardo Sciascia, promotore di varie iniziative culturali, e Massimo Matteucci, Presidente della CMC, che ha voluto fortemente sponsorizzare questa manifestazione, che ha creduto sopratutto nel rilancio del nostro territorio attraverso questa operazione culturale.
Concludo questo mio intervento ringraziando ancora una volta voi tutti, con l’auspicio che questo nostro Premio possa diventare sempre di più un appuntamento di alto profilo culturale, un vero e proprio richiamo per quanti credono nel mondo della Letteratura e delle Arti, e con l’augurio che tutti voi possiate conservare, al termine di questa manifestazione, un piacevole ricordo di questa giornata e della nostra piccola ma bella Grotte.
Grazie, veramente grazie, a voi tutti".

 

   

Paolino Fantauzzo
(Sindaco di Grotte)

 
         

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook

www.rotte.info

Copyright © 2002-2017