www.rotte.info: periodico indipendente d'informazione del paese di Grotte (provincia di Agrigento).

Grotte.info Quotidiano - Novembre 2021

Home

>

Notiziario

>

Novembre 2021

 

30/11/2021

Salute. Emergenza Covid-19: chiuse le prenotazioni per la terza dose a Grotte

 

Terza dose vaccino
Terza dose

"Sold out", tutto esaurito. Al momento la possibilità di prenotarsi per ricevere la terza dose del vaccino anti Covid-19 a Grotte è stata temporaneamente sospesa per esaurimento dei posti disponibili. Ben 400 le adesioni ricevute dal Comune in pochi giorni.
Nei giorni 2 e 3 dicembre i 400 che hanno prenotato potranno ricevere a Grotte, presso il Presidio sanitario di Via Confine, la terza dose del vaccino. Quanti non si sono ancora vaccinati avranno la possibilità di ricevere la prima dose.
Il sindaco Alfonso Provvidenza, nel dare la notizia, ha comunicato che entro stasera saranno diffuse le informazioni riguardo gli orari e le modalità di accesso al Presidio di Via Confine
.  
  

Redazione
30 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o  invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


30/11/2021

Racalmuto. Cittadinanza onoraria al prof. Antonio Di Grado; discorso di ringraziamento

 

Cittadinanza onoraria al prof. Antonio Di Grado
Conferimento

Prof. Antonio Di Grado
Antonio Di Grado

Cittadinanza onoraria al prof. Antonio Di Grado
Targa

Cittadinanza onoraria al prof. Antonio Di Grado
Lettera

Cittadinanza onoraria al prof. Antonio Di Grado
Manifesto

L'Amministrazione comunale di Racalmuto ha conferito la cittadinanza onoraria al prof. Antonio Di Grado, lo scorso sabato 17 novembre, con una significativa cerimonia presso la Fondazione "Leonardo Sciascia". Nell'occasione è stato presentata l'emissione di un francobollo - della serie tematica "Il patrimonio artistico e culturale italiano" - e un annullo speciale dedicati al Centenario della nascita dello Scrittore al quale la Fondazione è intitolata. Il prof. Antonio Di Grado è professore ordinario di Letteratura italiana presso l'Università degli Studi di Catania, saggista e direttore letterario della Fondazione "Sciascia". Di seguito pubblichiamo il suo intervento di ringraziamento.

*****

     "Amici, e mi sia permesso dire: concittadini, la gioia che provo nell’accogliere questo riconoscimento non mi autorizzerebbe certo a paragonarmi a una grande figura del passato, eppure - nel momento in cui posso dire con orgoglio “io sono racalmutese” - mi viene da pensare all’“Ich bin Berliner”, io sono berlinese, che John Kennedy pronunziò dinanzi a quel muro che divideva drammaticamente in due non solo una popolazione ma il mondo, la storia. Ripeto: non intendo certo fare paragoni assurdi, insostenibili, ma anche qui, anche oggi, c’è forse un muro da abbattere, un piccolo muro, un muretto a secco come quelli delle nostre campagne, e tuttavia mai del tutto distrutto o scavalcato: ed è quello che troppo spesso ha separato la Fondazione Sciascia dalla comunità che a quel grande diede i natali e che oggi, donandomi questo privilegio, riconosce con gratitudine trent’anni di fatiche non soltanto mie.
     Trent’anni di lavoro di una istituzione, la Fondazione, e di un pugno d’amici, in primo luogo il carissimo Aldo Scimè che a lungo ne è stato colonna portante, e con lui Salvatore Restivo, Nino Catalano, Turi Fodale, Enzo Sardo, Nino De Vita, e ancora Franco Sciardelli, Pietro Amato e altri che solo per passione, per amore a Sciascia e a Racalmuto, si sono spesi per trasmettere la lezione di moralità e di stile, di pensiero critico, del nostro grande scrittore. Osando e talvolta, come chi osa, forse sbagliando, ma sempre, anche nei tempi più avari, contribuendo a edificare un teatro della memoria ricco di eventi, manifestazioni, incontri di studio e forte di strutture - di pietra e di carte - aperte alla curiosità e alle ricerche d’un pubblico numeroso e appagato, anche studentesco; e anche cosmopolita.
     Già, perché Sciascia appartiene a Racalmuto, e nella sua Regalpetra, non a Milano o a Parigi, volle questa Fondazione che gli sarebbe piaciuto dedicare a frà Diego La Matina, vuoi per pudore vuoi per ispirarla a quell’elementare, compassionevole, direi evangelica, sete di giustizia, di giustizia immediata ed efficace, di giustizia per i reietti e per i perseguitati, che fu in lui più forte del suo pur inflessibile culto del diritto; ma Sciascia appartiene anche al mondo, che lo ha celebrato con toni finalmente unanimi in occasione di questo centenario: e perciò oggi, ricevendo questa cittadinanza, idealmente mi piace condividerla, con nostalgia e affetto, coi nostri amici d’oltralpe che ci hanno lasciati e che tanto sono stati presenti nella trentennale storia della Fondazione: dunque con Claude Ambroise, con Mario Fusco, con Titus Heyderreich.
     E altri amici vorrei ricordare, e associarli alla mia gioia di novello cittadino racalmutese, tanto più che questa giornata capita a ridosso di un triste anniversario, quello del 20 novembre, che ogni anno onoriamo con rimpianto ma anche con la felicità regalataci da scolaresche impegnate a rileggere Sciascia con fresca coscienza e creatività. All’alba di quel triste 20 novembre dell’89 (già, l’89 della grande rivoluzione, ma anche l’89 dei “figli dell’89”, cioè della macabra messinscena orchestrata dal “contesto” politico-economico in quel meraviglioso e straziante Il cavaliere e la morte), all’alba di quel triste giorno fu la voce spezzata dal pianto di Vincenzo Consolo a comunicarmi la scomparsa di Leonardo Sciascia.
     E ai funerali mi recai con un altro grande amico scomparso, Natale Tedesco; ed era stato proprio Natale non solo, diversi anni prima, a commissionarmi un lavoro critico su Sciascia, che aveva letto cose mie con benevolenza, ma anche ad annunziarmi, più in là, che Sciascia mi avrebbe affidato la direzione letteraria della Fondazione. E me l’annunziò con orgoglio, perché Sciascia si era consultato con lui e perché quel riconoscimento, cui lui stesso o altri valenti studiosi avrebbero potuto legittimamente aspirare, andava al suo “fratello minore”, come amava definirmi.
Consolo, Tedesco; e altri nomi, altri volti potrei ricordare, vicini alla Fondazione e ben presenti nella sua storia, da Marco Pannella a Gesualdo Bufalino; e perciò mi piace concludere con parole rubate proprio a quest’ultimo, al soave gentiluomo comisano, a quel don Gesualdo che Sciascia scoprì e amò, laddove Bufalino sottolineava la centralità nell’opera dell’amico racalmutese, accanto al tema della giustizia, del rapporto col paese, «theatrum mundi, specola infinitesima per intendere la disperazione del vivere». Quel rapporto, che Bufalino definiva di «rancore amoroso», non solo ha consacrato la Noce come la Médan di Emile Zola a cenacolo e accademia, a scuola di conversazione civile, d’intelligenza ravvivata dall’amicizia, ma si è saldato per sempre nel definitivo e riconciliato ritorno consegnato a un sepolcro e a una Fondazione, la nostra.
     Concludendo quel suo requiem, Bufalino scriveva che del tenace legame dell’amico scomparso con la sua «patria incorrotta del cuore e della memoria [...] sarebbe stato bello discorrere oggi con lui, come tante volte nel passato, qui a Racalmuto, col fumo della sua sigaretta accanto. Peccato che non si possa».
     Non si può, infatti. Ma si può e si deve continuare a lavorare insieme (ripeto e insisto: insieme), modulando a modo nostro quel verso a lui caro d’un poeta a lui caro, l’arabo-siciliano Ibn Hamdis: «vuote le mani, ma pieni gli occhi, del ricordo di lui».
     Ma non ho finito: ho un ultimo debito da assolvere, perciò consentitemi una breve parentesi autobiografica che è un atto di riparazione. Provengo, lo sapete, dalla Sicilia orientale, dalla Catania di Verga, De Roberto, Brancati, città di beffardi commedianti e astuti faccendieri; lì ho vissuto e mi sono formato, lì nacquero e vissero mia madre e la sua famiglia. Questa seconda cittadinanza mi restituisce alla Sicilia occidentale aspra e “tragediatrice”, che fu terra di feudi e miniere e fu patria del rovello pirandelliano e dell’implacato spirito analitico di Leonardo Sciascia, e in particolare mi riconsegna al territorio agrigentino, dunque alle origini di mio padre e dei suoi, come tutti i Di Grado provenienti da Lucca Sicula poi insediatisi a Burgio, città di campane e campieri, di pasque e mortorii.
     La cittadinanza racalmutese che oggi mi è generosamente offerta mi restituisce perciò alla Sicilia paterna, a una seconda natura che da catanese doc forse ho rimosso, dunque a una integrità di cittadino a tutti gli effetti delle “cento Sicilie” che sono croce e delizia del nostro stare al mondo, tutte e in diverso modo incubatrici della nostra fiera diversità, di quella vocazione al dubbio e al dissenso che in Leonardo Sciascia raggiunse piena maturità di pensiero e perfezione di espressione letteraria.
     E anche di questo vi sono grato".

  

Antonio Di Grado
27
novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o  invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


30/11/2021

Chiesa. Conferito il mandato ai catechisti per l'anno pastorale 2021/2022

 

Conferito il mandato ai catechisti
Catechisti

Domenica scorsa, 28 novembre 2021, nella quale la Chiesa ha celebrato la I Domenica di Avvento e l'inizio del nuovo anno liturgico, ai catechisti di Grotte è stato conferito il "mandato".
Nel corso della Messa delle ore 11.30, presieduta da don Rosario Bellavia nella chiesa Madonna del Carmelo in Grotte, a un gruppo di catechisti è stato ufficialmente affidato il compito di trasmettere la fede ai ragazzi e ai giovani che a breve inizieranno un percorso di preghiera, studio e approfondimento della Parola di Dio. Quelli che hanno ricevuto il "mandato" per il nuovo anno pastorale 2021/2022 sono una parte dei fedeli delle tre parrocchie cittadine che - in qualità di catechista (secondo le nuove indicazioni diocesane la figura è indicata come "accompagnatore") - si impegneranno a svolgere il ministero
.  
  

Redazione
30 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o  invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


28/11/2021

Ricorrenza. "Sedici anni addietro aveva inizio la stupenda esperienza di Grotte.info Quotidiano"; del dott. Antonio Carlisi

 

Dott. Antonio Carlisi
Dott. Antonio Carlisi

Il dott. Antonio Carlisi, con un post sulla sua pagina Facebook, ha ricordato il 16° anniversario della pubblicazione di "Grotte.info", avvenuta il 30 novembre 2005. Quel sito a distanza di pochi anni, il 26 marzo 2009, assumerà l'attuale veste attraverso la registrazione al tribunale di Agrigento della testata giornalistica telematica "Grotte.info Quotidiano". Ringraziando il dott. Carlisi e tutti quelli - e sono numerosi - che si sono uniti agli auguri rivolti al "quotidiano di Grotte", ne pubblichiamo di seguito i messaggi più significativi.

*****

"Grotte. info Quotidiano... buon compleanno. Auguri di vero cuore e complimenti.
In questi giorni di fine novembre, mi pare di ricordare proprio giorno 30 novembre 2005... quindi 16 anni addietro, aveva inizio la stupenda esperienza del giornale on- line Grotte. info Quotidiano.
Faccio pertanto gli auguri a questa ottima testata giornalistica per la ricorrenza del sedicesimo compleanno. Complimenti soprattutto a Carmelo Arnone che, di Grotte.info Quotidiano, in tutti questi anni, è stato l'ideatore, il fondatore, il curatore e il direttore. Ha raccontato le vicende e gli avvenimenti che costituiscono la storia recente della nostra Comunità. Tra i tanti meriti che sono da riconoscere a Carmelo Arnone, per me, il più importante è quello di avere fatto incontrare nella sua testata giornalista, tutti i grottesi sparsi ovunque nel mondo.
Grazie allora direttore Carmelo Arnone. Un grazie carico di tanta riconoscenza e gratitudine che, penso certamente di potermi permettere di rivolgere... anche a nome di tante...tantissime altre persone.

Un abbraccio Carmelo carissimo... e ad maiora".
Antonio Carlisi

"
Auguri e grazie di cuore a Carmelo per il prezioso contributo alla nostra comunità in tutti questi anni".
Joel Butera

"Carmelo Arnone , illustre concittadino, persona di grande cuore, sempre cordiale, gentile e misurato. Ebbe un grande intuito, istituendo Grotte.info Quotidiano prima sito, poi quotidiano. Ha aperto una finestra sul mondo, ancor prima dell'arrivo dei social. Infinita stima".
Sandra Licata

"Caro dott. Carlisi, mio vecchio amico d'infanzia, a conclusione del tuo messaggio hai scritto 'riconoscenza e gratitudine' che penso, certamente, di potermi pemettere di condividere, anche a nome di tante, tantissime altre persone compreso la mia. Sedici anni fa, proprio nella sala consiliare del Comune di Grotte, ben 5 persone: Carmelo Arnone l'ideatore, la giornalista Daniela Spalanca, Gianni Costanza e Salvatore Bellavia, persone che abbiamo creduto in questa bellissima ed innovativa iniziativa che ha fatto veicolare la storia, gli avvenimenti, le nostre iniziative letterarie, fonte di cultura del nostro piccolo Comune - Grotte - in ogni parte del pianeta Terra.
Grazie a te, Carmelo Arnone ed a te, dott. A. Carlisi per avere ricordato questo giorno e parlato a nome di tutti noi".
Gianni Costanza

"Totò, nel condividere in toto il tuo commento, permettimi di formulare i miei migliori auguri al nostro Carmelo Arnone, per un lungo e brillante percorso ancora del suo Giornale che, piuttosto, considererei 'nostro'.
Buona domenica".
Diego Aquilina

"Mi unisco anche io agli auguri, lunga vita a questa ottima testata giornalistica!
E tantissimi auguri e complimenti
al suo ideatore e direttore Carmelo Arnone, sempre professionale, attento, equilibrato, preparato. Una persona perbene, di grande intelligenza e umanità, un amico e un collega prezioso".
Linda Criminisi

"Congratulazioni vivissime a Carmelo Arnone per la 'sua creatura', che ci ha permesso di incontrarci, di conoscerci e... di migliorarci.
Grazie di cuore".
Pietro Zucchetto

"Auguri e grazie per l'impegno che viene dedicato per dare le notizie ai cittadini di Grotte ed anche ai lettori che non sono di Grotte.
Carmelo Arnone è una persona molto attenta e capace di assolvere con professionalità il suo incarico: selezionare notizie, raccogliere informazioni e verificare le fonti. Illustrare fatti ed eventi in modo chiaro e oggettivo. Fare interviste.  Redigere articoli, inchieste e reportage unici e originali. Ricercare e selezionare immagini appropriate da corredare agli articoli.
Nuovamente auguri e buon lavoro Carmelo".
Salvatore Infuso

"Grazie a Carmelo Arnone che con instancabile dedizione e passione cura la testata giornalistica Grotte.info, dando a chiunque la possibilità di confrontarsi e di partecipare alle discussioni su fatti di cronaca e avvenimenti quotidiani".
Salvatore Ciccotto

"Auguri per i 16 anni di instancabile ed encomiabile attività. Grotte.info è entrato nelle case di tutti noi ed è parte integrante delle nostre famiglie.
Grazie per il lavoro straordinario che fai e la lungimirante intuizione, caro Carmelo".
Aristotele Cuffaro

"Grazie a Grotte info e Carmelo Arnone, per le notizie del mio paese che da almeno dieci anni mi portate ogni giorno, non importa dove mi trovi. E per il debito di riconoscenza per due presentazioni a me tanto care.
Auguri e grazie ancora".
Diego Licata

"Egregio amico mio, Carmelo Arnone, desidero formularti i miei più  fervidi auguri per l'ottima idea che hai avuto nel creare Grotte.info. Un ottimo strumento al servizio della comunità  grottese. Il meglio di cui si poteva sperare. Lunga vita a questo prezioso strumento mediatico e a tutta la redazione".
Gaetano Lombardo
.  
  

Redazione
28 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o  invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


28/11/2021

Volontariato. Dalla Caritas Cittadina il ringraziamento alla Famiglia Morreale

 

Caritas Cittadina di Grotte
Locandina

Pubblichiamo il ringraziamento che la Caritas Cittadina rivolge alla Famiglia Morreale.

*****

“La Caritas Cittadina ringrazia la Famiglia Morreale per aver donato una culla/lettino, consegnata a una famiglia per la loro figlia di 18 mesi”.
  

 
 

 

Per la Caritas Cittadina
Stefano Maida

 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o  invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


28/11/2021

Chiesa. Parrocchia San Rocco: avvisi e appuntamenti della settimana

 

Chiesa San Rocco
Chiesa di San Rocco

Pubblichiamo il programma delle attività che si svolgeranno nel corso della settimana presso la parrocchia San Rocco in Grotte.

Domenica 28 novembre - Inizio del nuovo anno liturgico. Benedizione della Corona dell'Avvento
- ore 09.30, confessioni e santo Rosario;
- ore 10.00, santa Messa;
- ore 16.30, confessioni e santo Rosario;
- ore 17.00, santa Messa.

Lunedi 29
novembre
- ore 16.30, confessioni e santo Rosario;
- ore 17.00, Stellario dell'Immacolata e santa Messa.

Martedi 30 novembre
- ore 16.30, confessioni e santo Rosario;
- ore 17.00, Stellario dell'Immacolata e santa Messa.

Mercoledi 1 dicembre
- ore 16.30, confessioni e santo Rosario;
- ore 17.00, Stellario dell'Immacolata e santa Messa.

Giovedi 2 dicembre
- ore 16.30, confessioni e santo Rosario;
- ore 17.00, Stellario dell'Immacolata e santa Messa.

Venerdi 3 dicembre - Giornata internazionale delle persone con disabilità
- ore 16.30, confessioni e santo Rosario;
- ore 17.00, Stellario dell'Immacolata e santa Messa.

Sabato 4 dicembre
- ore 16.30, confessioni e santo Rosario;
- ore 17.00, Stellario dell'Immacolata e santa Messa.

Domenica 5 dicembre
- ore 09.30, confessioni e santo Rosario;
- ore 10.00, santa Messa;
- ore 16.30, confessioni e santo Rosario;
- ore 17.00, santa Messa
.  
  

Redazione
28 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


28/11/2021

Editoria. Presentazione del libro "Stefano. Una lezione di giustizia", di Ilaria Cucchi e Andrea Franzoso

 

Stefano. Una lezione di giustizia
Manifesto

Martedì 30 novembre 2021, a partire dalle ore 18.00 presso la Biblioteca comunale "M. L. King" di Grotte, verrà presentato il libro "Stefano. Una lezione di giustizia", di Ilaria Cucchi e Andrea Franzoso.
Il testo, edito da Fabbri nella collana "Varia - L'Educazione Civica raccontata ai ragazzi" (252 pagine, 12 euro), narra la vicenda di Stefano Cucchi.
Il 15 ottobre 2009 Stefano Cucchi va in palestra, poi a cena dai genitori, quindi esce con la sua cagnetta Micky e un amico. Una sera come tante, che però finisce male. Stefano con sé ha della droga e viene arrestato. E a casa non ci torna mai più. Quella che ha portato alla sua morte è una vicenda terribile, che Andrea Franzoso e Ilaria Cucchi ripercorrono passo dopo passo: la notte dell’arresto, la prigione, la morte, i depistaggi e la durissima battaglia giudiziaria. Ogni tappa del racconto apre a un approfondimento: sui nostri diritti, sul sistema carcerario, sul ruolo delle forze dell’ordine, sui tribunali. I fatti che hanno coinvolto Stefano diventano una storia che ci riguarda, una grande lezione di giustizia e di educazione civica, potente e necessaria perché tutti noi potremmo essere Stefano, e perché ciò che è accaduto a lui ci offende tutti.
Alla presentazione, coordinata da Alessandro Accurso Tagano, saranno presenti gli Autori; interverranno: il sindaco Alfonso Provvidenza, l'assessore alla Cultura Alessandra Marsala, la dirigente scolastica Antonina Ausilia Uttilla
.  
  

Redazione
28 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


28/11/2021

Letture Sponsali. "Il senso profondo del nostro tempo che passa"

 

Amore Sponsale
Nozze di Giuseppe e Maria

Le "Letture Sponsali" sono uno strumento sperimentale che offre gratuitamente una prospettiva sponsale alle letture della liturgia domenicale. Sono curate dal gruppo "Amore è..." (vedi il sito ufficiale), attivo dal 2006 nella diocesi di Palermo, per favorire un momento di riflessione all'interno delle coppie e nelle comunità ecclesiali. Le letture sono commentate da fidanzati e sposi (tra cui i grottesi Vera e Francesco).

*****

Iniziamo il periodo di Avvento con una riflessione che scaturisce dalle letture di oggi.
La parola di Dio sembra volerci impaurire, ma ad una lettura più attenta ci dà la misura e il senso profondo del nostro tempo che passa, della nostra quotidianità talvolta segnata dalla fatica, dalla malattia e dalle incomprensioni.
Tutto quello che viviamo non fluttua nel “non senso” di questo universo. La storia tutta, e la nostra storia, viaggia verso un incontro con il Signore della storia!
Ogni nostro passo, anche quello più pesante e difficile da dare, acquista un senso più profondo se sostenuto dal desiderio e dalla speranza cristiana di contemplare, ammirare e desiderare la sua gloria.
In fondo alle cose che ci accadono c’è sempre la mano di un Padre che non ci abbandona e che ci chiede di vegliare perché lui torna e realizza le sue promesse.
Rosalinda & Francesco

 
Redazione
28 novembre 2021.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


27/11/2021

Musica. Premio nazionale "Salva la tua lingua locale" a Piero Carbone e Antonio Zarcone

 

Premio nazionale "Salva la tua lingua locale" a Piero Carbone e Antonio Zarcone
Zarcone e Carbone

Sarà conferito lunedi 6 dicembre, a Roma presso la Sala della Promoteca in Campidoglio, a Piero Carbone e Antonio Zarcone il Premio nazionale "Salva la tua lingua locale".
Per il terzo anno consecutivo la Proloco Gattopardo Belice, di Santa Margherita di Belice, porta a Roma, in Campidoglio presso la Sala della Protomoteca, i vincitori del Premio nazionale "Salva la tua lingua Locale" 2021, quest’anno assegnato al duo Piero Carbone e Antonio Zarcone.
I due autori saranno premiati per la loro composizione dal titolo "Testa di turcu", con la quale hanno partecipato al concorso, insieme alla "Ballata di Polifemu" giunta in finale, nella sezione Musica.
Il Premio è promosso e organizzato dall’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia e dalla Lega delle Autonomie, con la collaborazione del Centro Internazionale Eugenio Montale e dell’ong EIP (Ecole Instrument de Paix) - Scuola Strumento di Pace.
Piero Carbone, nato a Racalmuto nel 1958, vive a Palermo. Scrive e pubblica in lingua e in dialetto. Tra ricerca e innovazione, ha curato diverse rappresentazioni tra cui: "Zmaragdos. Arti in coordinamento e ricerche etnografiche", sostenuta da Ignazio Buttitta, Aurelio Pes, Aurelio Rigoli, Annamaria Savarese. Diversi suoi testi sono stati musicati e incisi. Collabora con compositori e cantanti siciliani. Con la studiosa Dagmar Reichardt ha curato una intervista a più voci a Etta Scollo.
Antonio Zarcone, nato a Favara nel 1953, ha coltivato l'interesse per la musica popolare e ha collaborato con Rosa Balistreri, Tony Cucchiara, Tuccio Musumeci, Carlo Giuffrè, Duilio del Prete, Melo Freni. Negli anni Settanta fonda il “Gruppo di Canto Popolare Favarese” e incide un LP dal titolo "Tolì Tolì" Edito da Fonit Cetra. Ha recuperato canti tradizionali relativi a zolfare, giochi fanciulleschi, ninne nanne, serenate, musiche dei barbieri e dei sarti
.  
  

Redazione
27 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


27/11/2021

Scuola. Celebrata all'Istituto comprensivo "A. Roncalli" la "Giornata internazionale contro la violenza sulle donne"

 

Celebrata all'Istituto comprensivo "A. Roncalli" la "Giornata internazionale contro la violenza sulle donne"
Pubblico

Celebrata all'Istituto comprensivo "A. Roncalli" la "Giornata internazionale contro la violenza sulle donne"
Relatori

Celebrata all'Istituto comprensivo "A. Roncalli" la "Giornata internazionale contro la violenza sulle donne"
Autorità

La Scuola Secondaria di I grado dell'Istituto Comprensivo “Angelo Roncalli” di Grotte e Comitini ha celebrato la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne.
Interventi, riflessioni, testimonianze, rappresentazioni, ma soprattutto un grande dibattito, moderato dalla Dirigente scolastica, Antonella Uttila, hanno caratterizzato le celebrazioni della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, giovedi 25 novembre 2021 al Roncalli" di Grotte e Comitini.
"Una, Nessuna, Centomila", una rappresentazione in omaggio alle donne, che gli studenti hanno pensato per questa giornata, si è trasformata in filo conduttore per ricordare e celebrare tutte le donne che con le loro microstorie hanno segnato il lungo e tortuoso percorso, ancora non concluso, dell’emancipazione femminile. In una società spaccata in sottoculture, dove le donne stentano ad affermare la propria identità, dove la violenza viene ancora taciuta e i diritti delle donne negati, i giovani della scuola secondaria provano a guardare il mondo da una prospettiva diversa, scevra da differenze di genere e retaggi culturali, che vogliono la donna sempre un passo indietro rispetto all’uomo.
Nell’atrio del "Roncalli" è risuonato il grido del "No, alla violenza contro le donne", in qualsiasi forma o espressione. Un grido sentito, condiviso, amplificato dalle parole di tutti gli intervenuti, che vedono nella scuola e nel progetto educativo che gli viene affidato i detentori di un possibile cambiamento culturale.
"Come donna - dichiara Elvira De Felice, funzionaria vicaria dell'Ufficio Scolastico Regionale Sicilia, rivolgendosi agli studenti - sento particolarmente questa giornata. Credo fermamente che spetti a noi operatori scolastici educare i ragazzi alla convivenza. La scuola è ogni giorno impegnata, come ha detto il nostro Ministro, a fare in modo che tutti quanti siano rispettosi delle regole, rispettosi dell’altro. L’unico consiglio che mi sento di darvi è quello di frequentare questa scuola sempre con partecipazione e dedizione e soprattutto e di condividere con passione ed entusiasmo tutti i progetti che vengono proposti. Sarà grazie a questo impegno, insieme all’impegno dei docenti, della dirigente e del personale della scuola, che voi diventerete grandi all’interno della scuola e potrete così portare lo stesso impegno anche al di fuori di queste mura".
Educare al rispetto, alla convivenza, alla non violenza diventano degli imperativi da perseguire nel processo educativo delle nuove generazioni, un processo che deve poggiare le sue basi sulla gentilezza, un atteggiamento profondo che comprende generosità, umiltà e disponibilità.
"La giornata internazionale contro la violenza sulle donne - dichiara Antonella Uttilla, dirigente scolastica - è un evento importante su cui oggi si accendono i riflettori, anche se noi vorremmo che 365 giorni all'anno si potesse sensibilizzare l'opinione pubblica su tutte le devastanti violazioni dei diritti umani. Ogni giorno sulla stampa si leggono notizie di una notevole violazione dei diritti umani, dai bambini, agli anziani, alle donne, c'è sempre qualcuno che vuole prevaricare su qualcun altro. Noi del Roncalli siamo convinti che la gentilezza deve essere posta alla base del rispetto della persona umana, perché con la gentilezza si instaurano relazioni, si entra in sintonia con gli altri. E poi, la gentilezza è un dono non in vendita, ognuno di noi ce l'ha, è il dono più semplice da poter utilizzare. Proprio per questo abbiamo deciso di riproporre una frase dello scrittore statunitense Henry James che dice 'Tre cose sono importanti nella vita umana: la prima è essere gentili, la seconda è essere gentili, e la terza è essere gentili'. Ed ecco che la scuola, come recita l'articolo 3 della nostra Costituzione, educa al rispetto, e l'impegno di tutto il personale è quello di dare esempi e strumenti per fare crescere coscienze che garantiscano pari opportunità e rifiutino qualsiasi forma di violenza".
Alla manifestazione, coordinata dalla prof.ssa Antonella Uttilla, Dirigente scolastica del “Roncalli” di Grotte, hanno partecipato: la dott.ssa Elvira De Felice Palumbo (Funzionaria Vicaria dell'USR Sicilia), il dott. Alfonso Provvidenza (Sindaco di Grotte), il dott. Antonino Contino (Sindaco di Comitini), la dott.ssa Alessandra Marsala (Assessore alla Cultura di Grotte), il dott. Franco Zammuto (Assessore alla Cultura di Comitini) e il m.llo capo Alfonso David Contrafatto (Comandante della Stazione Carabinieri di Grotte)
.  
  

Redazione
27 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


27/11/2021

Volontariato. La Caritas Cittadina dona un computer desktop all'Avis Comunale di Grotte

 

La Caritas Cittadina dona un computer desktop all'Avis comunale di Grotte
Donazione

Soci Caritas e Avis
Associati

Servizi offerti dalla Caritas Cittadina
Servizi

Donare è gioia, donare è festa; un'esperienza che condividono due delle più attive associazioni di volontariato presenti a Grotte, la Caritas Cittadina e l'Avis comunale.

Caritas Cittadina e Avis Comunale: per donare insieme
(Caritas Cittadina e Avis Comunale: per donare insieme)

Giovedi 25 novembre, presso il magazzino della Caritas Cittadina, si è svolta una semplice ma significativa cerimonia: la consegna di un computer desktop - da parte della Caritas Cittadina, per mano del coordinatore Stefano Maida - all'Avis comunale rappresentata dal presidente Pietro Zucchetto, alla presenza di alcuni componenti delle due associazioni.
"Bella festa questa sera - ha dichiarato Stefano Madia -, festa della solidarietà, festa del servizio. Vedere la felicità nel condividere il servizio, stimolarsi gli uni gli altri al servizio verso la comunità. Oggi Caritas cittadina di Grotte vuole racchiudere in tre parole l'esperienza vissuta in questa occasione: 'Invitati per servire'. Tutti ci dobbiamo sentire invitati per servire. Se riuscissimo a sentirci tutti invitati per servire allora avremmo raggiunto un grande obiettivo, quello di una comunità che si prende cura di sé".
Anche Pietro Zucchetto ha sottolineato l'importanza del "donare" sotto ogni aspetto; concetto che è alla base della stessa esistenza dell'Associazione Volontari Italiani del Sangue: donare il sangue come gesto d'amore assoluto e gratuito verso chi è a rischio della vita.
Il computer che è stato donato dalla Caritas, e che verrà utilizzato dalla segreteria dell'AVIS, fa parte di un gruppo di elaboratori che è stato dismesso da un Ente e donato all'Associazione grottese per farne, a sua volta, dono a chi ne ha necessità.
Sono circa 60 i volontari iscritti alla Caritas Cittadina (che ha il riconoscimento della Caritas Diocesana di Agrigento) che dedicano parte del proprio tempo alla raccolta e distribuzione di indumenti, viveri e generi di conforto destinati alle famiglie in difficoltà (attualmente ammontano a 56 le famiglie assistite direttamente).
Ogni mese dal Banco delle Opere di Carità (che per la Sicilia occidentale fa base a Carini, nel palermitano) arrivano a Grotte circa 1100 Kg di derrate alimentari, tra cui prodotti freschi (formaggi, salumi, pasta fresca), che vengono puntualmente suddivisi e distribuiti secondo le necessità. La Caritas di Grotte contribuisce alle spese di trasporto per 120 euro al mese; per far fronte a tali spese i volontari hanno deciso di versare una piccola quota mensile. Molte donazioni, oltre che da privati, vengono da ditte ed aziende; tra le più recenti, quella della Farmacia La Mattina di Campofranco che ha donato una notevole quantità di prodotti da banco e di alimenti per la prima infanzia.
Sono principalmente tre i servizi attualmente offerti dalla Caritas Cittadina:
- il Magazzino viveri, in Via Ingrao n° 92, aperto ogni giovedì dalle 16.30 alle 19.00 (presso lo stesso magazzino è possibile anche donare alimenti e prodotti per l'igiene personale e per la casa);
- il Magazzino Abbigliamento Bambini, in Via Ingrao n° 92, aperto ogni martedì dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 20.00 (presso lo stesso magazzino è possibile donare o ricevere abbigliamento per bambini da zero a dieci anni); purtroppo i locali attualmente occupati dal Magazzino Abbigliamento Bambini sono di dimensioni ridotte e non consentono un'adeguata catalogazione ed esposizione del vestiario, per cui il referente Stefano Maida lancia l'invito - a chi ne ha la possibilità - a mettere a disposizione, un locale (magazzino, garage, appartamento sfitto...) più ampio e adeguato alle esigenze di carità
- il Centro di Ascolto Caritas, all'Oratorio "R. Livatino" in Via del Gesù, aperto ogni lunedì dalle 17.00 alle 20.00 (presso lo stesso magazzino è possibile anche donare alimenti e prodotti per l'igiene personale e per la casa).
Nelle immagini a lato: Stefano Maida con Pietro Zucchetto; una rappresentanza di associati Caritas e Avis; il manifesto dei servizi offerti dalla Caritas Cittadina
. 
  
Carmelo Arnone
27 novembre 2021
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


25/11/2021

Riconoscimenti. Menzione speciale per Lorenzo Spitaleri al concorso scolastico "Una questione di cuore e di testa"

 

Menzione speciale per Lorenzo Spitaleri al concorso scolastico "Una questione di cuore e di testa"
Concorso

Un significativo riconoscimento, la "Menzione speciale" (attribuita ad personam). è stato conferito a Lorenzo Spitaleri nell'ambito del concorso studentesco "Una questione di cuore e di testa. La lingua di Vigàta nelle opere di Andrea Camilleri", organizzato dall'Associazione "Strada degli scrittori" e dall'ANP (Associazione Nazionale Dirigenti Pubblici e Alte Professionalità della Scuola), in collaborazione con il Comune di Burgio.
Lorenzo Spitaleri, alunno della classe III B dell’Istituto comprensivo "A. Roncalli" di Grotte, ha partecipato al concorso con un testo dal titolo "A spasso e a pranzo con Montalbano".
La commissione del concorso, formata dai docenti Giuseppe Marino ed Ernesta Musca e presieduta dalla docente Marina Castiglione, dopo aver individuato i vincitori delle categorie del concorso, ha ritenuto opportuno attribuire una menzione speciale, collettivamente a 7 Classi scolastiche e a 3 Istituti, e singolarmente a Lorenzo Spitaleri.
La cerimonia di premiazione si è svolta stamattina in modalità online, sui canali social dell'Associazione "Strada degli scrittori".
Nell'immagine a lato, il manifesto del concorso e Lorenzo Spitaleri in collegamento video durante la cerimonia di premiazione
.  
  

Redazione
25 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


25/11/2021

Agrigento. "Il delitto Mattarella" al Teatro della Posta Vecchia, col regista Grimaldi; venerdi 26 novembre

 

"Il delitto Mattarella" al Teatro della Posta Vecchia
Manifesto

Proiezione del film "Il delitto Mattarella" al Teatro della Posta Vecchia di Agrigento, con la presenza del regista Aurelio Grimaldi.
Venerdì 26 novembre, al Teatro della Posta Vecchia, sarà protagonista il regista Aurelio Grimaldi con il suo ultimo film "Il delitto Mattarella".
La manifestazione, ideata e diretta da Aristotele Cuffaro, ha il patrocinio del Comune di Agrigento e dell’Associazione "Southmovie" di Marco Gallo. L’incontro con il Regista è moderato dal critico Beniamino Biondi.
"Un'imperdibile occasione per gli agrigentini -  dichiara Aristotele Cuffaro -, che potranno vedere per la prima volta un film di rilievo storico dedicato ad una delle figure più importanti della politica siciliana, uccisa barbaramente: Pier Santi Mattarella, fratello del nostro amato Presidente della Repubblica.
È bello e curioso potere interloquire con il regista sulla realizzazione dell’opera e dell’impressione che il Capo dello Stato ne ha avuto alla visione. Un ringraziamento particolare va all’assessore alla Cultura di Agrigento Costantino Ciulla per avere sostenuto fortemente l’iniziativa".
L'appuntamento è per venerdì 26 novembre, alle ore 20.30, al Teatro della Posta Vecchia (Via Giambertoni, 16). Per informazioni e prenotazioni è possibile chiamare il numero 0922.26737 oppure il 388.7908838
.  
  

Redazione
25 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


25/11/2021

Comune. "Patto dei Comuni per la parità e contro la violenza di genere": Grotte aderisce all'iniziativa dell'ANCI

 

Patto dei Comuni per la parità e contro la violenza di genere
No alla violenza sulle donne

Oggi, giovedi 25 novembre 2021, ricorre la “Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” voluta dalla Assemblea generale delle Nazioni Unite.
L’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), accogliendo l’invito dell’ONU, si è posta l’obiettivo, da diversi anni, di promuovere a livello comunale esperienze e iniziative finalizzate al contrasto di ogni fenomeno di violenza di genere e a favorire un profondo cambiamento culturale, senza il quale tale violenza non si potrà arrestare. A tal fine ha coordinato e promosso, su iniziativa del Sindaco di Milano, Beppe Sala, l’elaborazione del "Patto dei Comuni per la parità e contro la violenza di genere" (leggi il testo), frutto di un’ampia collaborazione tra amministrazioni locali, al quale ad oggi hanno aderito oltre 140 Comuni. L’impegno su questo fronte non potrà che aumentare nei prossimi anni, in considerazione della forte spinta propulsiva rappresentata dal PNRR, che ha riconosciuto le pari opportunità di genere, generazionali e territoriali come priorità trasversali alle 6 missioni di cui si compone.
Anche il Comune di Grotte, con la deliberazione di Giunta municipale n° 143 del 22 novembre 2021, ha aderito al "Patto dei Comuni per la parità e contro la violenza di genere" con la consapevolezza che la mancanza di pari opportunità tra donne e uomini, pur nella valorizzazione delle differenze, equivale alla violazione di un essenziale diritto umano e condanniamo qualsiasi forma di violenza e di potere di un sesso sull’altro
.  
  

Redazione
25 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


24/11/2021

Comune. Grotte aderisce all'iniziativa "Orange The World" e illumina il Municipio di arancione sino al 10 dicembre

 

Orange The World
Orange The World

Dal 25 novembre al 10 dicembre il Palazzo municipale di Grotte sarà illuminato di arancione.
Lo ha deciso l'Amministrazione comunale accogliendo la richiesta della dott.ssa Margherita Trupiano, Presidente del Soroptimist Club di Agrigento. Per il Soroptimost International il mese di novembre segna l’inizio dei "16 giorni di attivismo contro la violenza di genere", con avvio il 25 novembre (Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le Donne) sino al 10 dicembre (Giornata dei diritti umani). I 16 giorni della mobilitazione fanno così da ponte a queste giornate, durante le quali i club nel mondo chiedono coralmente l’eliminazione di tutte le forme di violenza. Negli ultimi anni la Campagna “Orange the world”, sostenuta dal Soroptimist, ha utilizzato il colore arancione per simboleggiare un futuro senza violenza sulle donne e sulle bambine, libero da discriminazioni e disuguaglianze. Un futuro in cui si realizzano pari condizioni di sviluppo e di opportunità. Nel periodo che va dal 25 novembre al 10 dicembre (giornata in cui si celebra il Soroptimist Day), nel mondo verranno illuminati con luce arancione diversi luoghi ed edifici per ricordare a tutti il rispetto dei diritti umani e ribadire il nostro forte messaggio contro la violenza sulle donne.
La Giunta comunale di Grotte all'unanimità ha aderito poiché "trattasi di una iniziativa che ha come obiettivo la crescita sociale, la protezione dei più deboli, il sostegno ai diritti e il contrasto di tutte le forme di violenza e di discriminazione"
. 
  
Carmelo Arnone
24 novembre 2021
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


24/11/2021

Scuola. "Una, Nessuna, Centomila"; domani manifestazione al "Roncalli" contro la violenza sulle donne

 

Manifestazione al "Roncalli" contro la violenza sulle donne
Invito

Manifestazione al "Roncalli" contro la violenza sulle donne
Programma

Nella Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, giovedì 25 novembre 2021, la Scuola Secondaria I grado dell'Istituto Comprensivo “Angelo Roncalli” di Grotte e Comitini presenta la manifestazione: “Una, Nessuna, Centomila”.
Accogliendo l’invito dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite, che in questa data sollecita i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG ad organizzare attività volte a sensibilizzare l'opinione pubblica su una delle più devastanti violazioni dei diritti umani, gli studenti del Roncalli celebrano le donne, tutte le donne, raccontando le loro grandi storie, fatte di diritti negati, di infanzie rubate, di lotte per l’emancipazione.
Un incontro simbolico quello ideato dai docenti e dagli studenti del “Roncalli”, che si inserisce nel programma delle manifestazioni degli studenti di tutta Italia, richiamati dal ministro Bianchi a riflettere sui temi centrali della Giornata internazionale contro della violenza sulle donne, ponendo particolare attenzione al tema del rispetto, anche con riferimento all’articolo 3 della Costituzione.
La scuola educa al rispetto - dichiara il Ministro -. Lo fa ogni giorno dell’anno grazie all’impegno di dirigenti scolastici, docenti, di tutto il personale. Ma giornate internazionali come quella del 25 novembre continuano ad avere una funzione importante, perché richiamano l’attenzione su questioni fondamentali per ogni persona e per tutta la collettività: dobbiamo vivere in società solidali, che garantiscano pari opportunità e rifiutino la violenza. È a partire dalla scuola che possiamo costruirle. Per questo, vogliamo coinvolgere in maniera più intensa studentesse e studenti, per richiamarli all’azione, a esprimere le proprie opinioni".
Educare al rispetto, alla non violenza, alla tolleranza, alle pari opportunità appare sempre più necessario, in un paese dove le cronache continuano a raccontare storie di donne abusate, violate, maltrattate, sfruttate, assassinate. Educare al rispetto rappresenta il mezzo più efficace per forgiare generazioni consapevoli della propria identità, dei propri diritti e della propria libertà.
Non a caso gli studenti di Grotte e Comitini hanno scelto una frase di Henry James come slogan della manifestazione: “Tre cose sono importanti nella vita umana: la prima è essere gentili, la seconda è essere gentili, e la terza è essere gentili”. Ed ecco, la gentilezza viene posta alla base del rispetto della persona umana.
Alla manifestazione di domani, giovedi 25 novembre, nell’Atrio del Plesso “V. E. Orlando” in Via Acquanova, coordinata dalla prof.ssa Antonella Uttilla, Dirigente scolastica del “Roncalli” di Grotte, parteciperanno: la dott.ssa Fiorella Palumbo (Dirigente Dell'ufficio V - Ambito Territoriale Provinciale di Agrigento), il dott. Alfonso Provvidenza (Sindaco di Grotte), il dott. Antonino Contino (Sindaco di Comitini), la dott.ssa Alessandra Marsala (Assessore alla Cultura di Grotte), il dott. Franco Zammuto (Assessore alla Cultura di Comitini) e il m.llo capo Alfonso David Contrafatto (Comandante della Stazione Carabinieri di Grotte)
.  
  

Redazione
24 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


24/11/2021

Salute. Emergenza Covid-19: 16 i positivi a Grotte (di cui uno ricoverato in ospedale); al via la terza dose

 

Emergenza Coronavirus
Emergenza Coronavirus

In crescita il trend infausto del Covid-19 a Grotte: cattive notizie dall'aggiornamento dei dati diffusi dall'Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento.
Ad oggi sono ben 16 - di cui una ospedalizzata - le persone risultate positive al test molecolare per il Covid-19
; altre 3 in più rispetto alla rilevazione precedente.
"La situazione comincia ad essere difficile - dichiara il sindaco Alfonso Provvidenza -; invito tutti alla massima attenzione ed a non abbandonare i comportamenti che ci difendono dal virus. Usiamo la mascherina, evitiamo gli assembramenti e vacciniamoci"
.
Per favorire la vaccinazione, nei giorni 2 e 3 dicembre sarà possibile ricevere a Grotte, presso il Presidio sanitario di Via Confine, la terza dose del vaccino. Quanti non si sono ancora vaccinati avranno la possibilità di ricevere la prima dose. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare, negli orari d'ufficio, il numero 335.5643900 (Giuseppe Figliola); sarà necessario fornire i seguenti dati: nome, cognome, data di nascita, data somministrazione seconda dose
.  
  

Redazione
24 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


24/11/2021

Scuola. Elezioni per il rinnovo del Consiglio d'Istituto al "Roncalli" di Grotte; domenica 28 e lunedi 29 novembre

 

Elezioni per il rinnovo del Consiglio d'Istituto
Elezioni Consiglio d'Istituto

Si svolgeranno tra pochi giorni le elezioni per il rinnovo del Consiglio d'Istituto del "Roncalli" di Grotte e Comitini: si voterà domenica 28 novembre dalle ore 08.00 alle ore 12.00 e lunedi 29 novembre dalle ore 08.00 alle ore 13.30 presso i due seggi elettorali allestiti a Grotte nel Plesso "V. E. Orlando" (in Via Acquanova) e a Comitini nel plesso via Genuardi.
Hanno diritto di voto tutti i papà e le mamme degli alunni della scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di 1° grado (materna, elementare e media) dell'Istituto Comprensivo "A. Roncalli" di Grotte e Comitini. Ciascun genitore potrà esprimere sino a 2 voti di preferenza.
È molto importante la partecipazione alle elezioni; bastano pochi minuti per dimostrare la vicinanza delle famiglie all'istituzione scolastica. Ogni attività svolta nell'ambito del Consiglio d'Istituto è sempre a titolo gratuito; è escluso per legge ogni tipo di rimborso, sotto qualsiasi forma.
Ogni genitore potrà votare due candidati, da scegliersi tra i seguenti:
01 Cipolla Giuseppe
02 Morreale Florinda
03 Villani Eleonora
04 Costanza Pier Angelo
05 Cappuccio Lucia Anna Maria
06 Cutaia Giovanna
07 D'Aleo Maria Concetta
08 Bellavia Monica Rita
09 Ingrao Giovanni
10 Infantino Daria
11 Costanza Maria Triestina Fabiola
12 Vitello Zina
Tra tutti i candidati, saranno 8 ad essere eletti; i restanti 4 subentreranno in caso di dimissioni dei titolari.
Gli eletti rimarranno in carica per il triennio 2021-2024.
Composizione del Consiglio d'Istituto.
Il Consiglio d'Istituto, nelle scuole con popolazione scolastica superiore a 500 alunni (è il caso dell'Istituto Comprensivo "Angelo Roncalli") è costituito da 19 componenti, di cui 8 rappresentanti del personale docente, 2 rappresentanti del personale amministrativo, tecnico e ausiliario, 8 rappresentanti dei genitori degli alunni, il Dirigente Scolastico; ha la durata di tre anni ed è presieduto da uno dei membri, eletto tra i rappresentanti dei genitori degli alunni.
Al suo interno il Consiglio elegge una Giunta Esecutiva, composta da un docente, un impiegato amministrativo o tecnico o ausiliario, da 2 genitori. Di diritto ne fanno parte il Dirigente Scolastico, che la presiede, e il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi che ha anche funzioni di segretario della Giunta stessa.
Compiti del Consiglio d'Istituto.
Il Consiglio d'Istituto elabora e adotta gli indirizzi generali e determina le forme di autofinanziamento della scuola; delibera il bilancio preventivo e il conto consuntivo e stabilisce come impiegare i mezzi finanziari per il funzionamento amministrativo e didattico. Spetta al Consiglio l'adozione del regolamento interno dell'istituto, l'acquisto, il rinnovo e la conservazione di tutti i beni necessari alla vita della scuola, la decisione in merito alla partecipazione dell'Istituto ad attività culturali, sportive e ricreative, nonché allo svolgimento di iniziative assistenziali.
Fatte salve le competenze del collegio dei docenti e dei consigli di intersezione, di interclasse, e di classe, ha potere deliberante sull'organizzazione e la programmazione della vita e dell'attività della scuola, nei limiti delle disponibilità di bilancio, per quanto riguarda i compiti e le funzioni che l'autonomia scolastica attribuisce alle singole scuole. In particolare adotta il Piano dell'offerta formativa elaborato dal collegio dei docenti.
Inoltre il Consiglio d'Istituto indica i criteri generali relativi alla formazione delle classi, all'assegnazione dei singoli docenti, e al coordinamento organizzativo dei consigli di intersezione, di interclasse o di classe; esprime parere sull'andamento generale, didattico ed amministrativo, del circolo o dell'istituto, stabilisce i criteri per l'espletamento dei servizi amministrativi ed esercita le competenze in materia di uso delle attrezzature e degli edifici scolastici
. 
  
Carmelo Arnone
24 novembre 2021
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


23/11/2021

Comune. Convocato il Consiglio comunale in seduta ordinaria per lunedi 29 novembre alle ore 19.00

 

Aula consiliare "Antonio Lauricella"
Aula consiliare

L'adunanza del prossimo Consiglio comunale di Grotte, convocato in seduta ordinaria - in modalità di presenza presso la sala consiliare del Comune di Grotte - su determinazione del presidente Aristotele Cuffaro, è stata fissata per lunedì 29 novembre 2021, alle ore 19.00.  

Verrà discusso il seguente ordine del giorno:

1) Nomina scrutatori; lettura ed approvazione verbali seduta precedente;
2) Razionalizzazione periodica delle partecipazioni pubbliche al 31.12.2021 ex art. 20 Decreto Legislativo 19 agosto 2016, n. 175. "Testo unico in materia di Società a partecipazione pubblica" e s.m.i.;
3) Variazione di bilancio;
4) Aeroporto centro meridionale della Sicilia - Atto di indirizzo.

In caso di mancanza del numero legale la seduta sarà sospesa per un'ora e, qualora dopo la sospensione non ci fosse ancora la presenza del numero legale dei Consiglieri, la seduta di seconda convocazione sarà tenuta il giorno successivo, sempre alla stessa ora
. 
  

Redazione
23 novembre 2021.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


23/11/2021

Iniziative. Giornate del FAI a Grotte: il 26 e 27 novembre visite alla Torre del Palo e alle Chiese

 

Giornata del FAI a Grotte
Locandina

Edifici storici di Grotte nel circuito delle Giornate del FAI (Fondo per l'Ambiente Italiano).
Venerdi 26 e sabato 27 novembre saranno due giorni che il FAI dedicherà alle visite scolastiche condotte dagli studenti, preparati dai loro docenti e dai volontari del Fondo per l'Ambiente Italiano, che racconteranno i luoghi aperti per l’occasione.
A Grotte saranno aperti alle visite, dalle ore ore 09.00 alle 18.00: la Torre del Palo (sede della Pro Loco Herbessus), la Chiesa del Purgatorio e la Chiesa di Santa Venera (chiesa Madre).
Nel corso dell'anno, la Torre del Palo è aperta tutti i giorni dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00; le Chiese osservano l'orario di apertura secondo gli orari delle celebrazioni religiose.
"I giovani avranno l’occasione di scoprire l’ambiente e il patrimonio storico-artistico del territorio - dichiara Giuseppe Taibi , capo delegazione FAI di Agrigento -, ricordo infatti che il FAI ha messo in grande evidenza il bisogno di ritrovare un corretto equilibrio tra uomo e natura. Auspico che tutte le scuole possano partecipare all’evento per un tuffo nella cultura e nell’ambiente come occasione di crescita individuale e collettiva"
.  
  

Redazione
23 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


23/11/2021

Agrigento. Celebrata la Giornata mondiale in memoria delle vittime della strada

 

Celebrata la Giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada
Villa Bonfiglio

Celebrata la Giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada
Foto di gruppo
 

Domenica 21 novembre 2021, anche ad Agrigento, è stata celebrata la "Giornata mondiale in memoria delle vittime della strada", un momento di ricordo e riflessione che viene dedicato ogni anno, la terza domenica di novembre, alle vittime di incidenti stradali e ai loro familiari.
Presso la Pietra Monumentale di Villa Bonfiglio, nella Città dei Templi, i rappresentanti dei familiari delle vittime hanno deposto una corona di fiori in memoria dei loro cari tragicamente deceduti. Presente una delegazione di Grotte guidata da Patricia Mancuso, figlia del compianto Nicola venuto a mancare il 12 dicembre 2020 mentre percorreva in bicicletta la strada statale 640.
Alla manifestazione hanno partecipato: Maria Rita Cocciufa (Prefetto di Agrigento), Francesco Miccichè (Sindaco di Agrigento), Andrea Morreale (Comandante della Polizia Stradale), Alberto Giordano (Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Agrigento), Carmelina Nobile (Responsabile della sezione di Agrigento dell'AIFVS - Associazione Italiana Familiari Vittime della Strada).
La commemorazione è proseguita nella chiesa di San Gregorio, con la partecipazione alla santa Messa presieduta da don Nino Gulli.
Nella serata il il monumento "Case troglodite" di Agrigento è stato illuminato con luce rossa, in ricordo del sangue versato dalle vittime di incidenti stradali.
La "Giornata mondiale in memoria delle vittime della strada" è stata proclamata per la prima volta dall'Onu (Organizzazione delle Nazioni Unite) il 21 novembre 2005. In Italia la ricorrenza è stata istituita con la legge 29 dicembre 2017, n° 227
. 
  
Carmelo Arnone
23 novembre 2021
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


22/11/2021

Cronaca. Abbattuto edificio epricolante nel centro storico di Grotte

 

Abbattuto edificio pericolante nel centro storico di Grotte
Abbattimento

 

Abbattuto un vecchio edificio pericolante ed eliminato un potenziale pericolo per la pubblica incolumità.
Nei giorni scorsi, nel cuore del centro storico di Grotte, su decisione dell'Amministrazione comunale è stato eseguito un intervento di abbattimento di una casa vecchia, fatiscente e pericolante.
L'edificio, situato in Via Archimede, da tempo posto sotto l'attenzione dell'Ufficio Tecnico del Comune, era già stato sottoposto a misure di contenimento dei muri tramite pali di sostegno; operazione che si è rivelata parzialmente efficace: ha evitato il collasso delle pareti ma non eliminato il pericolo di crolli parziali. A distanza di tempo, considerata l'inerzia dei proprietari a fronte dei solleciti ufficiali del Comune, e tenuto conto della concreta possibilità di crolli, inevitabile è giunta la decisione di procedere con la demolizione e la messa in sicurezza dell'intera area (vedi foto a lato). La somma necessaria all'operazione, anticipata dal Comune, verrà recuperata con successivo addebito ai proprietari
. 
  
Carmelo Arnone
22 novembre 2021
© Riproduzione riservata.
  

Abbattuto edificio pericolante nel centro storico di Grotte
Edificio

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


21/11/2021

Scuola. "Custodi e non padroni del Pianeta"; incontro della Caritas Diocesana con gli studenti del "Roncalli" di Grotte

 

Custodi e non padroni del Pianeta


Custodi e non padroni del Pianeta


Custodi e non padroni del Pianeta

La Caritas Diocesana di Agrigento ha incontrato gli studenti del "Roncalli".
Sviluppare il senso critico dei più giovani e incoraggiare in ciascuno di loro scelte di vita più sostenibili per il nostro del pianeta, partendo dalle quattro "R" della sobrietà: Ridurre, Riutilizzare, Rispettare, Recuperare. Tutto questo per "Riscoprirci custodi e non padroni di un pianeta che è la nostra casa comune".
Questo, in sintesi, è il senso dell’iniziativa formativa ideata dalla Caritas Diocesana di Agrigento e realizzata in collaborazione con la Caritas cittadina di Grotte e l’Istituto Comprensivo "Angelo Roncalli", lo scorso mercoledì 17 novembre (vedi foto a lato). Un incontro-dibattito, inserito in un percorso formativo che poggia le sue basi sul curricolo trasversale di Educazione civica, che ha coinvolto da veri attori protagonisti gli studenti e gli insegnanti delle terze classi della scuola secondaria di primo grado del "Roncalli" di Grotte.
Consapevoli che il pianeta Terra sia, oggi più che mai, un dono prezioso da proteggere e custodire, gli studenti, nel corso della mattinata, si sono confrontati sui temi dell’ecologia e della sostenibilità ambientale, grazie all’ausilio di strumenti interattivi e lavori di gruppo.
"In un tempo in cui le problematiche ecologiche e ambientali sono al centro del dibattito politico e sociale mondiale - scrive Gaetano Lauricella -, Caritas Agrigento e la scuola Roncalli hanno voluto dar voce ai giovanissimi, per stimolare in loro una riflessione sulla relazione che lega l’uomo al pianeta in cui vive".
Dall’incontro-dibattito è emerso un messaggio inequivocabile: "L’ideale della conversione ecologica non riguarda solo governatori e politici, bensì richiede il contributo di ogni uomo e donna di buona volontà".
A ciascuno viene così affidata la responsabilità personale e sociale di preservare e custodire il pianeta. Si tratta di una responsabilità che passa attraverso le scelte concrete che si fanno ogni giorno, dagli stili di vita che si scelgono, da piccoli gesti che ripetuti in grande scala assumono a livello globale un’inestimabile importanza.
Durante i lavori, gli studenti del “Roncalli”, partendo dall’analisi delle notizie riportate dai quotidiani, hanno osservato la realtà attuale. Tante le notizie relative a fatti, situazioni, accadimenti che raccontano di un ambiente costantemente deturpato dall’azione dell’uomo.
Quale migliore risposta, se non quella di assumere come nuovo stile di vita le quattro R della sobrietà. Solo così ciascuno, in un futuro non troppo lontano, potrà riscoprirsi custode e non padrone di un pianeta che è la "nostra casa comune"
.  
  

Redazione
21 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


21/11/2021

Letture Sponsali. "Mai sentirci sottomessi al sistema"

 

Amore Sponsale
Nozze di Giuseppe e Maria

Le "Letture Sponsali" sono uno strumento sperimentale che offre gratuitamente una prospettiva sponsale alle letture della liturgia domenicale. Sono curate dal gruppo "Amore è..." (vedi il sito ufficiale), attivo dal 2006 nella diocesi di Palermo, per favorire un momento di riflessione all'interno delle coppie e nelle comunità ecclesiali. Le letture sono commentate da fidanzati e sposi (tra cui i grottesi Vera e Francesco).

*****

C’è un solo Re.
Cari amici, quante volte come individui e come coppie ci siamo sentiti “oppressi” e “sottomessi” da gente che per i ruoli che ricopre ha avuto atteggiamenti di comando nei nostri confronti (datori di lavoro, banche, locatari, famiglie di origine, politici, ecc).
O in alternativa ci siamo sentiti sudditi del “sistema” che ci circonda, con pregiudizi, aspettative, richieste che in qualche modo ci siamo sentiti in dovere di rispettare.
Ecco, le letture di oggi ci liberano da queste “sottomissioni” terrene.
Noi in questa vita, in quanto figli di Dio, non siamo sudditi di nessuno e non dobbiamo mai sentirci sottomessi al “sistema” che ci circonda. Abbiamo un solo Re a cui rendere conto e a cui sottometterci rispettando quanto previsto dalle Sacre Scritture: Dio Padre.
Aline e Christian

 
Redazione
21 novembre 2021.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


20/11/2021

Volontariato. Dalla Caritas Cittadina il ringraziamento alla Famiglia Terrana

 

Caritas Cittadina di Grotte
Locandina

Pubblichiamo il sentito ringraziamento che la Caritas Cittadina rivolge alla Famiglia Terrana.

*****

“Tutto il gruppo della Caritas Cittadina rivolge un affettuoso ringraziamento a Vincenza e Francesco Terrana e a tutta la Famiglia, per il grande gesto di generosità che hanno compiuto donando alla Caritas Cittadina l’intero raccolto delle offerte in suffragio della loro cara mamma Francesca Zucchetto.
Gesto che sottolinea la grande attenzione e l’altruismo rivolti alle famiglie che vivono nello stato di necessità.
Grazie da tutto il gruppo Caritas”.

 
 

 

Per la Caritas Cittadina
Stefano Maida

 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


20/11/2021

Salute. Emergenza Covid-19: altri 3 adulti positivi a Grotte, per un totale di 13

 

Emergenza Coronavirus
Emergenza Coronavirus

Cattive notizie per Grotte dall'aggiornamento dei dati diffusi dall'Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento.
Il numero di persone risultate positive al test molecolare per il Covid-19 si attesta a 13; tre in più rispetto alla rilevazione precedente. Si tratta di 3 adulti il cui contagio è direttamente riconducibile ai casi già segnalati. Il numero di guariti in totale rimane stabile a 131.
"Per quanto riguarda le vaccinazioni - scrive il sindaco Alfonso Provvidenza -, a Grotte l'87,03% della popolazione target ha ricevuto almeno la prima dose del vaccino; l'85,32% entrambe le dosi. Ricordo che da lunedì prossimo 22 novembre, parte in Sicilia la somministrazione della terza dose di vaccino anti-Covid al target 40-59 anni. Come per le altre categorie, per ricevere la dose “booster” dovranno essere trascorsi almeno sei mesi dal completamento del ciclo primario di vaccinazione".
Il Primo Cittadino precisa inoltre che per ricevere il vaccino occorre alternativamente:
- contattare il medico di famiglia;
- chiamare il numero verde 800.00.99.66 dal lunedì al venerdì, dalle ore 09.00 alle 18.00 (per fissare l’appuntamento sarà necessario indicare codice fiscale, numero della tessera sanitaria e del telefono cellulare.);
- recarsi direttamente in uno dei punti vaccinali attivi oppure prenotarsi attraverso la piattaforma dedicata
.  
  

Redazione
20 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


18/11/2021

Servizi. Inaugurato a Grotte uno sportello operativo dell'AICA; presenti i vertici dell'Azienda

 

Inaugurato sportello AICA a Grotte
Guarda il video

Inaugurato sportello AICA a Grotte
Orari

Un nuovo sportello operativo dell'AICA (Azienda Idrica dei Comuni Agrigentini) è stato inaugurato oggi a Grotte (guarda il video).
Alle ore 15.30, al piano terra del Palazzo municipale, alla presenza dei vertici aziendali, si è svolta la cerimonia di affissione della cartellonistica AICA e l'insediamento presso la propria postazione dei due impiegati che, a cadenza settimanale, riceveranno gli utenti.
A fare gli onori di casa il sindaco Alfonso Provvidenza, nella duplice veste di Primo Cittadino e di Presidente dell'Assemblea dei Sindaci dei Comuni che hanno costituito l'AICA.
Presente anche il Presidente del Consiglio di Amministrazione dell'Azienda, dott. Gerardino Castaldi, insieme al Direttore generale, dott.ssa Fiorella Scalia.
A partire dalla prossima settimana lo sportello, individuabile facilmente grazie all'apposita cartellonistica affissa sulla porta, sarà aperto ogni giovedì dalle dalle ore 09.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 16.45. Vi potranno accedere gli utenti per il disbrigo di tutte le pratiche inerenti il servizio idrico, per richiedere informazioni su contratti e fatture, nonché per pagare le bollette (solo con carta di credito, e senza commissioni aggiuntive).
Al termine dell'inaugurazione
abbiamo rivolto alcune domande a Provvidenza, Castaldi e Scalia.
Pubblichiamo il video delle interviste - guarda il video - (riprese © a cura dell'Associazione Culturale "Punto Info")
.
Nelle foto a lato, l'ingresso dello Sportello dell'AICA nel Municipio di Grotte
. 
  
Carmelo Arnone
18 novembre 2021
© Riproduzione riservata.
  

Inaugurato sportello AICA a Grotte
Ingresso

Inaugurato sportello AICA a Grotte
Ingresso

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


18/11/2021

Racalmuto. L'assessore Enzo Sardo propone la Cittadinanza onoraria per la deputata Rosalba Cimino

 

Rosalba Cimino e Vincenzo Maniglia
Cimino e Maniglia

Enzo Sardo
Enzo Sardo

Dopo la notizia del finanziamento triennale da parte del Ministero della Cultura destinato alla Fondazione "Leonardo Sciascia", per un importo complessivo di 96.000 euro, arriva la proposta di conferire la cittadinanza onoraria di Racalmuto all'onorevole Rosalba Cimino (nella foto a lato, con il sindaco di Racalmuto Vincenzo Maniglia).
"Ho cercato nei miei anni alla Camera di dare risalto alla figura di Sciascia e alla prestigiosa sede da lui voluta per custodire il suo patrimonio - ha dichiarato ieri la Deputata -. Ho mostrato al Ministero della Cultura l’importanza del luogo il quale ha riconosciuto il prestigio finanziando, inizialmente per 3 anni, l’ex centrale Enel, con un fondo di 32mila euro annuali, per un totale di 96mila euro".
L'iniziativa del conferimento della Cittadinanza onoraria è dell'assessore alla Cultura di Racalmuto Enzo Sardo.
"Credo che l'Onorevole Cimino in modo lodevole, stia realizzando un ottimo risultato per quanto attiene la promozione culturale del nostro territorio - afferma Sardo -. Ricordo a tutti che la crescita culturale sviluppa economia e costituisce una immensa barriera contro ogni forma di violenza. Per cui per ricambiare il suo impegno nei confronti della nostra città di Racalmuto credo sia arrivata l'ora giusta per conferirle la Cittadinanza Onoraria. Domani (NdR: oggi giovedi 18 novembre) farò direttiva al responsabile organizzativo dell'Ufficio Cultura, ossia la dottoressa Iolanda Salemi, di preparare la delibera di Giunta con la quale proporremo al Consiglio comunale il conferimento della Cittadinanza Onoraria all'onorevole Rosalba Cimino per il suo costante interesse nei confronti della Fondazione Sciascia e della mostra permanente dedicata al Tenore racalmutese Luigi Infantino. Un immenso grazie - conclude l'Assessore - come cittadino di Racalmuto, come Assessore alla Cultura e come Intellettuale di Periferia"
. 
  
Carmelo Arnone
18 novembre 2021
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


18/11/2021

Ambiente. Domani 19 novembre "Venerdi ecologico" a Grotte: raccolta di ingombranti e RAEE

 

Venerdi ecologico
Manifesto

Proseguono gli appuntamenti con il "Venerdi ecologico", organizzato dall'Amministrazione comunale di Grotte, per andare incontro alle esigenze dei cittadini e contrastare l'abbandono sul territorio di rifiuti.
Domani, venerdi 19 novembre 2021, in Via Seminerio (al campo sportivo) verrà posizionato un cassone scarrabile, presidiato da un operatore, all'interno del quale gli utenti potranno conferire, dalle ore 07.00 alle 11.00, i propri rifiuti ingombranti (reti, materassi, divani, sedie, poltrone...) e RAEE (frigoriferi, lavatrici, televisori...).
Le precedenti raccolte straordinarie effettuate nei "Venerdì ecologici" hanno fatto registrare una straordinaria adesione da parte dei cittadini
.  
  

Redazione
18 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


17/11/2021

Servizi. Apre a Grotte uno sportello dell'AICA; domani incontro col Presidente e il Direttore generale

 

Azienda Idrica Comuni Agrigentini
AICA

Sarà inaugurato domani, giovedì 18 novembre, alle 15.30, uno sportello operativo dell'AICA (Azienda Idrica dei Comuni Agrigentini) a Grotte.
Con l'apertura del nuovo sportello gli utenti grottesi potranno espletare tutte le pratiche inerenti il servizio idrico senza la necessità di doversi recare presso la sede della zona industriale di Agrigento (in territorio di Aragona).
All'inaugurazione, insieme al sindaco Alfonso Provvidenza, saranno presenti i vertici dell'AICA: il dott. Gerardino Castaldi, Presidente del Consiglio di Amministrazione, e la dott.ssa Fiorella Scalia, Direttore Generale.
A margine della cerimonia ci sarà un incontro riservato tra Provvidenza (nella qualità di Presidente dell'Assemblea dei Sindaci), Castaldi e Scalia, per discutere di argomenti inerenti il servizio idrico.
A decorrere dalla prossima settimana lo sportello AICA di Grotte sarà aperto agli utenti ogni giovedì dalle ore 09.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 16.45
. 
  
Carmelo Arnone
17 novembre 2021
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


17/11/2021

Salute. Emergenza Covid-19: salgono a 10 i positivi a Grotte, 131 i guariti

 

Emergenza Coronavirus
Emergenza Coronavirus

Dall'Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento viene oggi la conferma di ulteriori 3 casi di positività al Covid-19 riscontrati a Grotte.
Attualmente il numero di concittadini positivi si attesta a 10, mentre i guariti dall'inizio della pandemia sono 131. Tutti i pazienti ed i loro "contatti stretti" sono sottoposti alla quarantena domiciliare.
"Cari concittadini - scrive il sindaco Alfonso Provvidenza nel dare diffusione dei dati -, l'Asp ha confermato la notizia dei tre casi di positività al virus. Contestualmente abbiamo ricevuto la bella notizia della guarigione della bambina di sette anni".
Il Primo Cittadino, costantemente attento all'evoluzione della malattia in paese, ha più volte ribadito, anche con ordinanze, la necessità di osservare le misure atte al contenimento del Coronavirus, raccomandando l'uso della mascherina in luoghi chiusi, la disinfezione frequente delle mani e l'osservanza del distanziamento interpersonale.
"Invito tutti i cittadini a rispettare le norme di contenimento - la raccomandazione diffusa ieri da Provvidenza - e, soprattutto, a vaccinarsi.
È importante, infatti, precisare che la quasi totalità delle persone coinvolte non è vaccinata".  
  

Redazione
17 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


17/11/2021

Viabilità. Fango sulla SP 15 tra Grotte e Racalmuto; potenziale pericolo per gli automezzi in transito

 

Fango sulla SP15 tra Grotte e Racalmuto
SP 15

Le forti precipitazioni abbattutesi nel corso della giornata di ieri hanno causato ingenti danni in diverse località della provincia di Agrigento.
Da segnalare, per chi si trovi a transitare sulla Strada Provinciale 15 nel tratto tra Grotte e Racalmuto, è la presenza di una notevole quantità di fango che ostruisce parte della carreggiata. Il pericolo è già segnalato da due cartelli posizionati a pochi metri dall'ostruzione. Si invitano i conducenti di automezzi che devono percorrere quel tratto stradale a porre la massima attenzione alla guida e a moderare la velocità. L'ingombro si trova dopo il passaggio a livello uscendo da Grotte, in direzione Racalmuto, nel mezzo di un breve tratto di rettilineo tra due curve a gomito (vedi foto a lato)
. 
  
Carmelo Arnone
17 novembre 2021
© Riproduzione riservata.
  

Ostruzione sulla SP 15
Posizione

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


17/11/2021

Racalmuto. Finanziamento di 96.000 euro annui (in 3 anni) per la Fondazione "Leonardo Sciascia"

 

Fondazione Sciascia
Fondazione Sciascia

La Fondazione "Leonardo Sciascia" di Racalmuto riceverà un finanziamento triennale da parte del Ministero della Cultura.
La notizia arriva dalla deputata del Movimento 5 Stelle, Rosalba Cimino, componente della Commissione Cultura della Camera al termine dell’incontro con il direttore generale della Direzione Generale Educazione, Ricerca e Istituti culturali, Mario Turetta insieme con il sindaco di Racalmuto Vincenzo Maniglia e la componente del Consiglio di amministrazione della Fondazione Sciascia, Patrizia Lo Pilato.
"Da anni lavoro per far conoscere e valorizzare la celebre Fondazione - dichiara Cimino - e il grande patrimonio culturale custodito al suo interno, organizzando prima la visita nella cittadina da parte del presidente della Camera dei deputati Roberto Fico in occasione del centenario e poi quella, avvenuta pochi mesi fa, della sottosegretaria alla Pubblica Istruzione Barbara Floridia".
"La Fondazione ha bisogno di essere valorizzata - continua la Deputata - quindi ho cercato nei miei anni alla Camera di dare risalto alla figura di Sciascia e alla prestigiosa sede da lui voluta per custodire il suo patrimonio. Ho mostrato al ministero della Cultura l’importanza e del luogo il quale ha riconosciuto il prestigio finanziando, inizialmente per 3 anni, l’ex centrale Enel, con un fondo di 32mila euro annuali, per un totale di 96mila euro".
Soddisfatto del traguardo raggiunto anche il sindaco di Racalmuto Vincenzo Maniglia: "Il lodevole lavoro fatto dall’onorevole Cimino in questi anni, unitamente alla progettualità del nuovo CDA della Fondazione sta portando ottimi risultati. Lo dimostrano le straordinarie manifestazioni organizzate in questi due anni anche in occasione del centenario della nascita dello scrittore. Ciò sta consentendo alla cittadina di Sciascia di vivere uno straordinario momento di grande crescita turistica e culturale"
.  
  

Redazione
17 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


17/11/2021

Volontariato. Il prof. Pietro Cipolla in Tanzania per la conclusione del progetto di "Casa Rosetta" contro la droga

 

"Emmaus" rivista mensile di "Casa Rosetta"
Leggi la rivista

Sarà Nice Leng’ete, una giovane keniana simbolo della lotta per l’emancipazione femminile (è una delle 100 donne più influenti nel mondo), la testimonial d'eccezione per la conclusione della campagna antidroga che l'Associazione "Casa Rosetta" sta portando avanti a Tanga, in Tanzania, con un progetto il progetto di formazione di specialisti e operatori finanziato dall’Agenzia dell’Onu per la lotta contro la droga e il crimine (UNODC).
Alla fase finale del progetto a Tanga, con l'interessante l’incontro con l’attivista keniana Nice Leng’ete che si terrà il prossimo sabato 20 novembre, sarà presente in Tanzania anche il responsabile della missione prof. Pietro Cipolla (docente di Inglese in pensione e componente del Consiglio di Direzione di Casa Rosetta).
È lo stesso prof. Cipolla ad illustrare le più recenti fasi del progetto, in un articolo sulla rivista mensile di Casa Rosetta "Emmaus", alla pagina 17 del numero di Ottobre-Novembre 2021 (leggi la rivista), scritto a quattro mani con la dott.ssa Giovanna Garofalo (biologa genetista, responsabile dell’ambulatorio di genetica familiare dell'Associazione).
Con riferimento alla partecipazione dell'attivista Nice Nailantei Leng'ete, "la sua presenza darà grande risalto al nostro progetto nella stampa nazionale e internazionale - scrivono gli autori dell'articolo -. Ne siamo felici e orgogliosi per il progetto e per l’intera nostra Associazione!"
.  
  

Redazione
17 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


16/11/2021

Aneddoti. "Tutte quelle volte in cui hai bisogno di rinascere"; di Innocenzo Infantino

 

Innocenzo Infantino
Manifesto

Appena nasci, sono le mani pietose di un altro uomo a prenderti, a farti piangere, a lavarti e ad avvolgerti ad una coperta per consegnarti al petto di tua madre.
Così, alla fine: nei casi più fortunati, c'è qualcuno che ti passa la mano sulla fronte, ti dirige l'aria più pura nel naso, ti invoglia a mangiare, ti ripete di non aver paura e ti sprona ad aver forza.
Per un fatto misterioso, gli occhi che apri all'inizio li richiudi da solo, in un viaggio che inizi e finisci solo tu.
Nel mezzo ci sono altri infiniti occhi che custodiscono patti di amicizia, di complicità, d'amore oppure meno, solo passaggi inspiegabili.
Ma gli unici due momenti in cui sei davvero solo sono quelli in cui ti è richiesto per natura il coraggio di iniziare e quello per finire.
Ed è così, non solo quando si nasce o si muore, ma è così tutte quelle volte in cui hai bisogno di rinascere o hai bisogno di morire per rinascere ancora
. 
  
Innocenzo Infantino
16 novembre 2021
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


16/11/2021

Fotografia. A Franco Carlisi il Premio "Cultura Fotografica - Salvatore Margagliotti" 2021

 

A Franco Carlisi il Premio "Cultura Fotografica 2021 - Salvatore Margagliotti"
Manifesto

È stato assegnato a Franco Carlisi il Premio Cultura Fotografica - Salvatore Margagliotti 2021. La giuria di esperti ha proclamato il Fotografo grottese vincitore della 10^ edizione del prestigioso riconoscimento.
La cerimonia di conferimento si terrà il prossimo sabato 20 novembre a Trapani, nell'ambito della manifestazione Trapani in Photo “#lucedisicilia”. L'annuale appuntamento culturale dedicato alla Fotografia si terrà a Trapani dal 19 al 28 novembre 2021.
Tra i numerosi incontri ricordiamo venerdi 19 alle ore 18.30, presso la Chiesa Sant’Agostino, l'apertura della mostra Collettiva fotografica “#Lucedisicilia” con immagini di Romano Cagnoni, Mauro Galligani, Franco Carlisi, Tony Gentile, Gianfranco Jannuzzo, Giuseppe Leone, Melo Minnella, Pino Ninfa, Angelo Pitrone, Arturo Safina, Tano Siracusa, Roberto Strano.
Sabato 20 alle ore 17.30, presso il Polo Museale
Agostino Pepoli, si terrà una Tavola rotonda sul tema “La fotografia Siciliana”, con Franco Carlisi, Tano Siracusa, Angelo Pitrone, Arturo Safina. Introdurrà l’arch. Roberto Garufi (Direttore del Museo Regionale “Agostino Pepoli”) con i saluti di Marilena Galia (Presidente dell'Associazione “I Colori della Vita”).
Seguirà la consegna del Premio per la Cultura Fotografica 2021 “Salvatore Margagliotti” a Franco Carlisi.
Sono felice che quest'anno il Premio per la Cultura Fotografica venga conferito a Franco Carlisi: un amico, un cultore dell'immagine, un siciliano Doc” ha affermato il fotografo Arturo Safina, dell'Associazione “I Colori della V
ita”.
Questo Premio mi riempie di gioia - la prima dichiarazione di Franco Carlisi nell'apprendere la notizia - non soltanto in quanto 'uomo di cultura' ma soprattutto in quanto fotografo. Grazie di cuore ad Arturo Safina e all'Associazione 'I colori della Vita'.
Sarà possibile visitare la Collettiva fotografica presso la
Chiesa Sant’Agostino nei giorni di venerdì, sabato e domenica dalle ore 17.00 alle 20.00. L'ingresso è libero sino ad esaurimento posti nel rispetto delle normative anti-Covid (green pass o tampone negativo eseguito entro le ultime 48 ore). 
  
Carmelo Arnone
16 novembre 2021
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


16/11/2021

Salute. "Non esiste un vaccino ad vitam. Dobbiamo abituarci a una nuova normalità"; del dott. Aurelio Zaffuto

 


Dott. Aurelio Zaffuto
Dott. Aurelio Zaffuto

Vorrei proporre una considerazione sulla necessità della vaccinazione anti Covid. Anche per evitare che alcune interviste rilasciate da attori, cantanti, filosofi (Montesano, Ronnie, Cacciari), possano costituire il pretesto per interpretazioni fuorvianti utilizzabili dai no vax.
Partiamo da un dato certo: il 96% dei pazienti attualmente positivi, con la cosiddetta quarta ondata che sta imperversano in tutta Europa, sono soggetti non vaccinati.
Se andiamo a confrontare la vita che si svolgeva in Italia nel novembre 2020 con ciò che facciamo adesso, nel 2021, risulta del tutto evidente come la vaccinazione di massa abbia inciso positivamente e modificato, in meglio, le nostre giornate e il nostro vivere quotidiano. Lo scorso anno eravamo tutti rintanati a casa, i bar, i negozi, i centri commerciali erano chiusi, i ristoranti avevano le saracinesche abbassate, le palestre non pervenute, gli stadi vuoti, la scuola funzionava da remoto.
Oggi tutte queste attività sono riprese, non ci sono attività chiuse per Covid, hanno riaperto perfino le discoteche.
Ciò si é reso possibile grazie alla vaccinazione di massa. Attualmente é in corso la terza dose, non perché le prime due non hanno funzionato, ma perché il ciclo vaccinale prevede un richiamo dopo sei mesi, come per la maggior parte delle vaccinazioni.
Non esiste un vaccino ad vitam.
Il vaccino anticovid, come il vaccino antinfluenzale, ha un'efficacia di 6-8 mesi, dopodiché è necessario il richiamo.
Dobbiamo abituarci a una nuova normalità: che non sarà più quella del pre-covidico. Stiamo vivendo l'era del post-covidico.
Il Covid è stato uno spartiacque per l'umanità, come lo sono stati la scrittura, la scoperta dell’America, l'era industriale, ecc.
Oggi viviamo la globalizzazione, tutto il mondo è interconnesso, le persone si muovono, anche i virus viaggiano e non è possibile alzare nessuna barriera a protezione: la sola protezione efficace è il vaccino e fidarsi dei professionisti che studiano e si occupano di questi problemi e non dello sciamano di turno.
Pertanto, se vogliamo ritornare a vivere, e non sopravvivere, dobbiamo abituarci all'idea che una volta l'anno il richiamo sarà necessario.
Quindi non solo quest'anno ma anche negli anni a venire dovremmo volerci bene vaccinandoci, perché il Covid 19 continuerà a  mutare, e quindi a circolare, e le polmoniti da Covid, per le quali si rischia di morire, costituiscono un'entità clinica nuova, recente, per le quali non esiste un'esperienza decennale.
Ovviamente oltre al vaccino, che è la prima arma in nostra difesa, bisogna osservare quelle poche ma indispensabili regole rappresentate dall'uso della mascherina al chiuso o in luoghi affollati e l'igiene delle mani costante e permanente. Solo così potremo riappropriarci tutti dei nostri spazi e delle nostre vite ritornando a condividere luoghi di lavoro, di svago, di culto, non solo nei mesi estivi all'aperto ma per dodici mesi l'anno anche al chiuso
. 
  
Aurelio Zaffuto
16 novembre 2021
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/11/2021

Salute. "Vaccinare la popolazione target e vivere in libertà"; di Alessandra Agnello

 

Vaccino
Vaccini

Qualcuno mi faccia capire...
Nel febbraio 2020 arriva il Covid. Tutti con la mascherina, col disinfettante, rinchiusi in casa per il resto dell'inverno, muore un sacco di gente.
A giugno 2020 sembra che il Covid sia scomparso, tutti al mare e "uncinnècoviddi".
Ricomincia la scuola e punto e a capo, il Covid riappare, di nuovo chiusi in casa per tutto l'inverno. Stavolta però ci vacciniamo.
Un'estate da sogno, in vacanza ovunque, ma sempre con mascherina, gel e... Greenpass.
Stavolta il Covid l'abbiamo fregato. Ehmm non proprio...
Ricomincia la scuola e il Covid ritorna, com'era prevedibile, a rompere le scatole, a farci terrorismo (danno la colpa ai bambini).
Sì però se ti vaccini con doppia dose sei salvo. Ah no, ci vuole la terza dose.
Ah, ma il Greenpass scade prima? Non ho capito. Sì ma se vacciniamo i bambini forse ne usciamo.
Nel frattempo il sistema immunitario della popolazione si è vaccinato al Covid ma si è praticamente immunosoppresso nei confronti di tutti gli altri virus, influenza stagionale compresa.
Allora mi raccomando! Tutti con mascherina, occhio al distanziamento, nza mai vi assembrate per fare polemica finite in gattabuia o in terapia intensiva, vedete voi.
Nza mai
vi viene la febbre, nooo la febbre no, che fa scherzi? Non è possibile! E il raffreddore? Nemmeno!
Se ti becchi una sola di queste cose potrebbe essere Covid, o influenza, o sinciziale.
Allora mascherina, gel, mascherina, gel, mascherina, gel, distanziamento, isolamento, non ti bacio, non ti tocco, tra un po' non bacio e non tocco nemmeno mio figlio o il mio compagno.
E il mio sistema immunitario va in vacanza... Un circolo vizioso dal quale non usciremo mai più. Allora moriremo tutti, tutti quanti.
Sì ma non di febbre da Covid, sinciziale ecc, ma di cretinaggine. Di pura e semplice cretinaggine.

Mi chiedo, è forse il caso di passare ai NoGreenpass e ai NoVax?

A parte la provocatoria "passare con i NoVax", la soluzione è
quella di vaccinare la popolazione target e vivere in libertà interrompendo questo circolo vizioso.
Diranno che il problema è il sovraffollamento delle terapie intensive.
Invece di spendere soldi per il bonus terme e il bonus biciclette, chi di competenza investa nella sanità, aumenti i posti letto, paghi meglio gli operatori sanitari.
Le malattie ci sono sempre state e ci saranno sempre.
Non si può vivere eternamente terrorizzati dai virus, in isolamento e con le mani praticamente sterilizzate a furia di spalmare gel
. 
  
Alessandra Agnello
15 novembre 2021
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/11/2021

Scuola. "Il cinema di Pasquale Scimeca in difesa dei diritti umani"; cineforum per gli alunni del "Roncalli"

 

Il cinema di Pasquale Scimeca
Manifesto

Sarà dedicata agli alunni dell'Istituto Comprensivo "Angelo Roncalli" di Grotte l'ottava edizione del "Cineforum - Città di Grotte", ideato e diretto da Aristotele Cuffaro.
Realizzato dall'Associazione culturale-teatrale "Nino Martoglio", con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Grotte e dell'I.C. "A. Roncalli", il cineforum si articolerà in due proiezioni e avrà come tema "Il cinema di Pasquale Scimeca".
Il primo film che verrà proposto, mercoledi 24 novembre alle ore 09.30 nell'aula magna dell'Istituto, sarà "Rosso Malpelo".
La seconda pellicola, dal titolo "Placido Rizzotto", verrà proiettata venerdi 3 dicembre.
A conclusione del cineforum sarà presente il regista Pasquale Scimeca che incontrerà gli alunni
. 
  
Carmelo Arnone
15 novembre 2021
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


14/11/2021

Letture Sponsali. "Momenti di rinascita e di piccole morti"

 

Amore Sponsale
Nozze di Giuseppe e Maria

Le "Letture Sponsali" sono uno strumento sperimentale che offre gratuitamente una prospettiva sponsale alle letture della liturgia domenicale. Sono curate dal gruppo "Amore è..." (vedi il sito ufficiale), attivo dal 2006 nella diocesi di Palermo, per favorire un momento di riflessione all'interno delle coppie e nelle comunità ecclesiali. Le letture sono commentate da fidanzati e sposi (tra cui i grottesi Vera e Francesco).

*****

Il brano evangelico di questa XXXIII domenica del Tempo Ordinario è un testo a prima vista difficile, che va inquadrato e decifrato all'interno del genere letterario apocalittico, per poterne comprendere il significato più profondo.
A differenza di ciò che possiamo leggere ad un primo sguardo, non è un testo che mira ad incuterci terrori ed ansie sul futuro, sebbene il linguaggio apocalittico risuoni per noi come cupo o minaccioso.
Il vangelo odierno non parla della fine della storia, bensì del suo fine, della sua mèta, del suo senso più profondo. Viene annunziata la venuta del Figlio dell'uomo che è portatore di salvezza e di pienezza, conforto nelle tribolazioni dell'umanità: “egli manderà gli angeli e radunerà i suoi eletti dai quattro venti, dall’estremità della terra fino all’estremità del cielo”.
Oltre che un riferimento alla storia dell'umanità intera e al suo compimento nella venuta del Signore, in questo brano evangelico c'è un richiamo alla venuta di Cristo nelle nostre singole storie personali, nelle vicende quotidiane che ci riguardano.
La vita di ciascuno di noi è fatta di momenti di rinascita e di piccole morti, momenti in cui approfondiamo la nostra fede e momenti di buio spirituale, periodi in cui qualcosa in noi matura e porta frutto e qualche altra cosa necessariamente viene allontanata o eliminata per far spazio alla Sua presenza in noi, momenti in cui abbiamo la Grazia di fare verità in noi stessi e nelle nostre relazioni.
Il Signore, se lo invochiamo con fede e manteniamo un rapporto di fiducia con Lui, coltivando l'ascolto della Parola e la confidenza nella preghiera, si fa presente costantemente nella nostra esistenza, per portarci nuova linfa vitale e donarci la possibilità costante della conversione.
Già in questo tempo, oggi, su questa terra.
Nella vita sponsale e familiare, Cristo interviene con infinita misericordia, giorno dopo giorno, mandando i suoi angeli per orientare i nostri passi e ispirare le nostre azioni.
Chiara e Fabio

 
Redazione
14 novembre 2021.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


13/11/2021

Iniziative. Inaugurata a Milano la mostra "Il mondo letterario sciasciano al Premio Racalmare"

 

Inaugurata a Milano la mostra "Il mondo letterario sciasciano al Premio Racalmare"
Vedi le foto


Esposizione a Milano della mostra "Il mondo letterario sciasciano al Premio Racalmare"
Manifesto


Gaspare Agnello
Gaspare Agnello

Inaugurata a Milano la mostra fotografica "Il mondo letterario sciasciano al Premio Racalmare" (vedi le foto).
Lo scorso 5 novembre a Milano,
presso l’Opera Cardinal Ferrari (presieduta dall’agrigentino prof. Pasquale Seddio), è stata inaugurata la mostra fotografica "Il mondo letterario sciasciano al Premio Racalmare" e in contemporanea è stato presentato il libro di Gaspare Agnello "La terrazza della Noce".
La manifestazione è stata aperta dal prof. Pasquale Seddio che ha illustrato la funzione caritativa dell’Opera Cardinal Ferrari, fondata un secolo addietro. I poveri di Milano trovano cibo, alloggio, assistenza, vestiti nei locali dell’Opera che vive di donazioni. Le attività culturali servono a far conoscere il ruolo importante dell’Opera in una città dove la povertà è aumentata per via della pandemia. Un concerto di musica classica sarà tenuto, per festeggiare i cento anni dell’Opera, presso il Conservatorio musicale di Milano.
Di seguito hanno portato i saluti delle rispettive organizzazioni il dott.
Filippo Vitello (presidente della Pro Loco "Herbessus" di Grotte), il dott. Vullo (per l'Associazione "Amici di Leonardo Sciascia") e l’assessore regionale della Lombardia Stefano Bolognini che ha portato i saluti del Presidente e della Giunta di Governo.
Lo scrittore e giornalista
Matteo Collura ha parlato dell’intenso rapporto di Sciascia con la città di Milano e del suo grande amore per Manzoni. Quindi ha illustrato il libro di Gaspare Agnello "La terrazza della Noce" leggendo interamente la prefazione che ha fatto al libro stesso.
La manifestazione si è conclusa con una relazione di Gaspare Agnello che, oltre a parlare dei rapporti di Sciascia con la Milano di Manzoni e di Beccaria, ha illustrato il senso del suo libro e la mostra fotografica che ritrae le prime cinque edizioni del Racalmare presiedute da Leonardo Sciascia, e dove sono rappresentati i maggiori personaggi della letteratura e dell’arte di fine Novecento.
Particolarmente apprezzati sono stati gli interventi e la mostra fotografica dal folto pubblico costituito in maggioranza da siciliani che ricoprono ruoli di grande prestigio nella società milanese.
Particolarmente significativa la presenza del grande pittore milanese
Alessandro Nastasio, dello scrittore Natoli (autore del libro “Dei relitti e delle pene”), del dott. Vullo autore di un libro sul cibo di Sciascia, del pittore Athos Collura e di tanti giornalisti lombardi.
Il presidente Seddio ha consegnato una targa ricordo a Matteo Collura, primo biografo di Sciascia.
Infine molti dei presenti sono rimasti a pranzare alla mensa dei "carissimi".
"Sono veramente orgoglioso di questo incontro significativo del mondo della cultura con il mondo del bisogno estremo - ha dichiarato Gaspare Agnello - e sono felice di avere conosciuto una persona come il professore Seddio che dedica buona parte del suo tempo come volontario a favore degli ‘scarti’ come li chiama Papa Francesco.
Il professore Seddio, con la sua attività benefica, onora il nome della città di Agrigento".
Pubblichiamo alcune immagini della manifestazione - vedi le foto - (14 foto di © Associazione Culturale "Punto Info").
 
Redazione
13 novembre 2021.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/11/2021

Politica. On. Rosalba Cimino (M5S): "Mi sono sempre spesa per il nostro territorio e per la nostra provincia"

 

Rosalba Cimino
Rosalba Cimino

"Negli anni del mio mandato mi sono sempre spesa per il nostro territorio e per la nostra provincia, alle scuole sono andati prima 9 milioni di euro per la sicurezza, poi nel 2021, 1 milione e mezzo di euro del piano Scuola Estate. A questi si aggiungono i fondi del bando “Sport e periferie” e quelli per i licei musicali. Da componente della Commissione cultura, ho portato nei luoghi di Sciascia, prima il presidente della Camera, Roberto Fico, e poi la sottosegretaria alla Pubblica Istruzione, Barbara Floridia, oltre a portare il ministro della Cultura a conoscenza delle importanti iniziative esistenti, tant’è che ha voluto concedere il patrocinio al premio Racalmare, donandogli più prestigio".
La deputata del Movimento 5 Stelle, Rosalba Cimino, risponde così alle critiche del primo cittadino di Grotte, Alfonso Provvidenza, che a seguito della protesta dei sindaci dell’agrigentino e della Sicilia a Roma, ha rilasciato un’intervista nella quale asserisce che i deputati non hanno percezione di quello che vivono gli amministratori locali, rimproverando uno scarso collegamento con i territori.
"Mi sono sempre detta disponibile ad accogliere le problematiche del nostro paese - continua la deputata Cimino - dando appoggio allo stesso sindaco Provvidenza. Non è il momento delle polemiche, a queste preferisco il dialogo come ho sempre fatto. Conosco bene le difficoltà che imperversano all'interno dei comuni, specialmente nei più piccoli. Il Pnrr rappresenta una grande opportunità per gli enti locali che oggi si trovano in grave difficoltà finanziarie, ma dobbiamo assicurarci che siano dotati di personale qualificato che sappia pianificare e progettare. Tra l’altro il ministero della Funzione Pubblica e ANCI hanno promosso il progetto “P.I.C.C.O.L.I. - Piani di intervento per le competenze, la capacità organizzativa e l’innovazione locale” rivolto proprio ai piccoli comuni, 42 milioni di euro a completamento degli stanziamenti già previsti proprio dal Pnrr e le amministrazioni possono partecipare presentando una manifestazione di interesse in forma singola o aggregata indicando uno o più ambiti di intervento. Resto disponibile – conclude - per risolvere le criticità e le problematiche, in un rapporto di piena collaborazione"
.  
  

Redazione
11 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


10/11/2021

Cronaca. Previsto forte maltempo nelle prossime ore; il Prefetto di Agrigento: "Assolutamente non uscite di casa"

 

Previsto forte maltempo nelle prossime ore
Previsione

Nelle prossime ore è previsto, in Sicilia ma soprattutto nel territorio agrigentino, l'arrivo di una forte ondata di temporali accompagnata da raffiche di vento (a lato la previsione elaborata da Centro Meteo Siciliano).
Il Prefetto di
Agrigento, Maria Rita Cocciufa, ha diramato un comunicato, che pubblichiamo di seguito.
"L'ondata di forte maltempo sta interessando la zona Nord della provincia. Ci sono importanti criticità a Sciacca, Menfi, Ribera e nei Comuni più piccoli del circondario. Ci sono situazioni emergenziali e si sta profilando l'evacuazione dei cittadini che hanno avuto dei danni o che sono a rischio. Più torrenti sono straripati e siamo veramente in allerta. Dalle informazioni in mio possesso, con buona probabilità, seppur stiamo parlando di condizioni meteo imprevedibili, questa ondata di maltempo si sta ulteriormente avvicinando all'Agrigentino dove dovrebbe giungere in nottata. Lancio un accorato appello a tutti gli agrigentini, tutti in maniera indistinta, residenti in ogni paese: non mettetevi in macchina e non uscite di casa. Assolutamente non uscite di casa, la condizione è di grande, grandissimo, rischio"
.  
  

Redazione
10 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


10/11/2021

Servizi. Domani a Grotte scuole chiuse per allerta meteo

 

Scuole chiuse per allerta meteo
Scuole chiuse

Le scuole di Grotte domani, giovedi 11 novembre, rimarranno chiuse a causa dell'allerta meteo.
A stabilirlo è l'ordinanza n° 30 del 10/11/2021 a firma del sindaco Alfonso Provvidenza.
Nel documento si legge che, dalle 16.00 di oggi alle 24.00 di domani, nel territorio comunale di Grotte viene ordinata:
1) la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado;
2) l’interdizione delle aree pubbliche potenzialmente a rischio quali giardini pubblici, impianti sportivi all’aperto, aree giochi esterne e sottopassi;
3) l’accesso al cimitero, ove si renda necessario per particolari condizioni di criticità meteorologiche, potrà subire limitazioni nell’arco della giornata;
4) l’interdizione e l’uso temporaneo dei locali interrati, seminterrati e bassi;
5) la sospensione, in caso di particolari condizioni di criticità meteorologiche, delle manifestazioni all’aperto nonché delle attività commerciali su strada e aree pubbliche;
6) evitare, in caso di piogge intense, il transito veicolare e pedonale in tutte le zone già precedentemente interessate da fenomeni di allagamenti e/o esondazione, usando in caso di estrema necessità percorsi alternativi.
"
Si comunica - scrive il Sindaco in una nota - che a seguito del nuovo avviso emanato dalla Protezione Civile sulle condizioni meteorologiche delle prossime ore che riguardano il nostro territorio, è stata emanata ordinanza di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado sul territorio comunale domani 11 novembre. Raccomando a tutta la popolazione la massima cautela, ribadendo l’invito ad uscire di casa solo se strettamente necessario".  
  

Redazione
10 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


10/11/2021

Attualità. Gli Uffici comunali rispondono: "Negli orari di accesso al cimitero sono aperti tutti i cancelli"

 

Cimitero di Grotte - Ingresso laterale
Cimitero di Grotte

"Negli orari in cui è consentito l'accesso al pubblico, tutti i cancelli del cimitero di Grotte rimangono aperti". A darne conferma sono gli Uffici comunali, interpellati dalla nostra redazione.
La necessità del chiarimento deriva da una richiesta di informazioni scritta sulla propria pagina Facebook dalla signora Patricia Mancuso.
"Vorrei capire solo una cosa - scrive Patricia - e perché: il cimitero viene aperto solo due volte il pomeriggio (martedì e giovedì) e su questo non faccio obiezioni, ma perché aprire solo il cancello principale e non quelli laterali? Il mio lamento ovviamente perché il mio adorato papà si trova proprio dietro il cancello secondario e quindi perché percorrere tutta la passerella quando ce l’ho a due passi, e a maggior ragione oggi con un temporale così? Non so chi sia il coordinatore o il responsabile ma chiedo cortesemente un valido motivo per cui non aprite tutto!".
A fronte dei
vari commenti (tra cui quello di chi mostra poca conoscenza dell'argomento e poco rispetto del personale, affermando sarcasticamente "Picchì c'annoia campari"), c'è anche chi dichiara "Dal lato sinistro lo trovo sempre aperto...".
Una semplice telefonata agli Uffici comunali (non un post sul social network) ci ha permesso di acquisire le informazioni corrette.
Il cimitero di Grotte rimane aperto tutte le mattine (compreso sabato e domenica) dalle 08.00 alle 13.30, il martedi e giovedi anche nel pomeriggio dalle 15.30 alle 18.00. Durante gli orari di accesso i cancelli rimangono tutti aperti; i cancelli laterali vengono chiusi - di norma - 5 minuti prima l'orario di chiusura per consentire al custode di fare il giro e verificare la presenza di persone all'interno dell'area cimiteriale.
Il personale degli Uffici comunali (che durante l'orario di servizio non perde tempo a "navigare su Facebook") riconferma la piena disponibilità a comunicare con i cittadini, per qualsiasi richiesta, tramite le consuete modalità
. 
  
Carmelo Arnone
10 novembre 2021
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/11/2021

Cronaca. Tre alunni positivi al Covid; intera classe elementare del "Roncalli" di Grotte in DAD

 

Didattica a distanza
Classe in DAD

Didattica a distanza per una classe di scuola primaria dell'Istituto Comprensivo "Angelo Roncalli" di Grotte.
Come previsto dalle nuove norme, nel caso in cui almeno tre alunni risultino positivi al Covid, l'intera classe dovrà osservare la quarantena ed effettuare la DAD (didattica a distanza) - la definizione aggiornata è "Didattica Digitale Integrata" - per una settimana. Questo è quanto si è verificato in una classe della scuola primaria di Grotte.
Domenica scorsa, 7 novembre, era stato accertato un caso di positività al virus; si trattava di una bambina che frequenta la scuola elementare. Immediatamente le Autorità scolastiche e sanitarie avevano attivato i protocolli previsti dalla normativa, a partire dal tracciamento dei "contatti stretti", soprattutto dei "contatti scolastici", che sono stati sottoposti al tampone.
Le analisi hanno permesso di accertare altri due casi di positività al virus: altri due alunni "contatti scolastici" della bambina risultata positiva.
Come previsto dai protocolli vigenti, per la classe interessata è stata predisposta la didattica a distanza sino al prossimo lunedi 15 novembre.
Continua ad essere in corso l'ulteriore tracciamento dei "contatti stretti" dei bambini positivi al Covid
.  
  

Redazione
9 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/11/2021

Politica. On. Rosalba Cimino (M5S): "Ad ogni pioggia le strade siciliane si allagano, e la Regione rimane inerte"

 

Rosalba Cimino
Rosalba Cimino

"Come accaduto a Catania e come accade anche oggi, ad ogni pioggia, le strade siciliane si allagano e vengono sommerse di fango e detriti. I Comuni, hanno numerosi progetti in attesa di finanziamento e la Regione, come avviene per gli incendi, corre ai ripari piuttosto che prevenire".
L'on. Rosalba Cimino, deputato del Movimento 5 Stelle, chiede alla Regione Siciliana che vengano manutenzionate le strade e svolti gli opportuni interventi per prevenire le alluvioni e gli allagamenti di interi paesi: "Oggi con una bomba d’acqua i paesi della provincia di Agrigento si trovano senza collegamenti con il capoluogo, isolati. La Regione rimane inerte - aggiunge Cimino - senza effettuare gli opportuni interventi, con progetti che sono in attesa di finanziamento da tempo e opere mai realizzate"
.  
  

Redazione
9 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/11/2021

Chiesa. Avvisi e appuntamenti della settimana

 

Programma della settimana
Unità Pastorale
 

Pubblichiamo gli avvisi diffusi al termine delle sante Messe domenicali e gli appuntamenti ecclesiali più rilevanti (disponibili anche alla pagina "Chiesa").

Lunedi 8 novembre - Ottavario dei defunti
- ore 17.30, nella chiesa Madonna del Carmelo, Vespri e santa Messa;
- ore 19.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, incontro di preghiera dell'associazione Rinnovamento nello Spirito.

Martedi 9 novembre - Ottavario dei defunti
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, Coroncina alla Divina Misericordia;
- ore 09.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa e preghiera per i defunti;
- ore 16.30, nella chiesa San Rocco, confessioni e santo Rosario;
- ore 17.00, nella chiesa San Rocco, santa Messa, Vespri,Compieta, Coroncina alla Divina Misericordia e benedizione eucaristica.

Mercoledi 10 novembre - Ottavario dei defunti
- ore 08.00, nella chiesa San Rocco, confessioni e santo Rosario;
- ore 08.30, nella chiesa San Rocco, Lodi mattutine, santa Messa e Ora media;
- ore 17.30, nella chiesa Madonna del Carmelo, Vespri, santa Messa e preghiera per i defunti;
- ore 19.00, in Oratorio (Via Del Gesù), incontro di formazione per i catechisti.

Giovedi 11 novembre - Triduo in onore di santa Venera
- ore 08.00, nella chiesa San Rocco, confessioni e santo Rosario;
- ore 08.30, nella chiesa San Rocco, Lodi mattutine, santa Messa e Ora media;
- ore 08.45, nella chiesa San Francesco, Coroncina alla Divina Misericordia;
- ore 09.00, nella chiesa San Francesco, santa Messa, Adorazione eucaristica e confessioni sino alle 12.00;
- ore 12.00, nella chiesa San Francesco, Angelus e benedizione;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario in onore a santa Venera;
- ore 18.00, in chiesa Madre, Vespri e santa Messa.

Venerdi 12 novembre - Triduo in onore di santa Venera
- ore 08.00, nella chiesa San Rocco, confessioni e santo Rosario;
- ore 08.30, nella chiesa San Rocco, Lodi mattutine, santa Messa e Ora media;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario in onore a santa Venera;
- ore 18.00, in chiesa Madre, Vespri e santa Messa.

Sabato 13 novembre - Triduo in onore di santa Venera
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario in onore a santa Venera;
- ore 17.30, nella chiesa San Rocco, confessioni e santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, Vespri e santa Messa prefestiva;
- ore 18.00, nella chiesa San Rocco, santa Messa prefestiva;
- ore 20.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa prefestiva animata dalle Comunità neocatecumenali.

Domenica 14 novembre - Festa di santa Venera - Giornata Pro Seminario
- ore 09.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 09.30, nella chiesa San Rocco, confessioni e santo Rosario;
- ore 10.00, nella chiesa San Rocco, santa Messa;
- ore 11.00, in chiesa Madre, santa Messa nella Festa di santa Venera;
- ore 11.30, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.30, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 18.30, in chiesa Madre, santa Messa nella Festa di santa Venera
.  
  

Redazione
8 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/11/2021

Poesia. Gero Miceli finalista alla 46^ edizione del Premio Internazionale "Città di Marineo" 2020

 

Gero Miceli
Gero Miceli

La Giuria della 46^ edizione del Premio Internazionale di Poesia "Città di Marineo" - 2020 ha scelto, come finalista del Premio, il grottese Gero Miceli.
Sua è, infatti, la lirica dal titolo "Tampasiannu", per la sezione "opere inedite in lingua siciliana", con la quale Miceli ha partecipato al concorso.
Il Circolo Culturale Cattolico di Marineo, con una lettera a firma del presidente arch. Salvatore Arnone, ha invitato il Finalista per partecipare alla cerimonia di premiazione che si terrà domenica 28 novembre 2021, a partire dalle ore 17.30, presso "Villa Patri" in Contrada Rocca Bianca
.  
  

Redazione
8 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/11/2021

Servizi. Censimento dei lavoratori iscritti nelle liste speciali per il collocamento mirato; da lunedi 8 novembre

 

Centro per l'impiego
Centro per l'impiego

La Regione Siciliana, Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro, ha diramato un avviso pubblico per il censimento dei lavoratori iscritti nelle liste speciali per il collocamento.
Nell'avviso, a firma del Dirigente Generale del Dipartimento regionale del Lavoro, dell'Impiego, dell'Orientamento, dei Servizi e delle Attività Formative, si legge che tutti i soggetti già iscritti nelle liste speciali per il Collocamento Mirato di cui agli articoli 8 e 18 Legge 12 marzo 1999 n.68 del territorio della Regione Siciliana, sono invitati a presentare apposita istanza nella quale, ai fini del censimento dei lavoratori beneficiari delle misure previste dalla legislazione, dovrà essere confermata la propria volontà a permanere negli appositi elenchi valevoli per gli avviamenti presso gli Enti pubblici e i soggetti privati soggetti all'obbligo dì assunzione previsti dalla legge.
Possono presentare istanza tutti i soggetti in età lavorativa (l'età per l'accesso al lavoro è elevata da quindici a sedici anni), in possesso dei requisiti previsti, già iscritti  nelle liste speciali alla data dell'Avviso.
L'istanza dovrà essere compilata esclusivamente on-line previa registrazione sul Portale dei servizi per il lavoro in Sicilia all'indirizzo: https://www.silavora.it.
Si rammenta che dal 25 ottobre 2021 l'accesso e la registrazione al Portale dei servizi per il lavoro in Sicilia per gli utenti maggiorenni è consentito esclusivamente tramite SPID (Sistema Pubblico Identità Digitale).
La compilazione dell'istanza prevede esclusivamente la dichiarazione, ai sensi del D.P.R. 445/2000, di requisiti già posseduti:
- Dati anagrafici;
- Stato di disoccupazione;
- Anzianità di iscrizione nelle liste;
- Categoria di appartenenza;
- percentuale di disabilità/categoria di pensione;
- situazione economica e patrimoniale;
- carico familiare.
Dovranno essere allegati unicamente la fotocopia del documento di identità in corso di validità e la fotocopia del codice fiscale; non dovrà essere allegata alcuna altra certificazione se non espressamente richiesta dal Centro per l'Impiego competente in sede di verifica.
Sino all'invio telematico dell'istanza, la stessa potrà essere modificata in qualsiasi momento.
La procedura di raccolta delle istanze avrà inizio giorno 8 novembre 2021 e si chiuderà giorno 10 gennaio 2022.
Nei successivi 60 giorni i Centri per l'Impiego di rispettiva competenza provvederanno alla verifica e alla conferma dei dati dichiarati, ovvero, nel caso di mancata corrispondenza tra quanto dichiarato e quanto risultante agli atti d'ufficio, richiederanno eventuale documentazione suppletiva.
La validazione degli esiti delle verifiche avverrà mediante pubblicazione di elenchi provvisori.
Trascorsi ulteriori 30 giorni, espletati gli ulteriori accertamenti che si rendessero necessari nel caso di segnalazioni presentate dai diretti interessati, si procederà alla pubblicazione degli elenchi definitivi.
Tali elenchi, suddivisi per provincia, costituiranno le uniche liste speciali per il collocamento mirato della Regione Siciliana che verranno utilizzate per la redazione delle graduatorie valide per gli avviamenti delle categorie di cui alla Legge 68/99
.  
  

Redazione
8 novembre 2021.  
  
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/11/2021

Agrigento. Presentato dal Pirandello Stable Festival il cartellone della 5^ stagione di Teatro da Camera

 

Circolo Culturale "Empedocleo" di Agrigento
Circolo Empedocleo

Mario Gaziano
Mario Gaziano

Il “Commissario Montalbano & Co.” nel mondo di Camilleri, l’“Anfitrone” di Plauto, le gags di Antonio De Curtis (Totò) muovono la 5^ stagione del Teatro da Camera 2021-2022 al Circolo Empedocleo di Agrigento, con la direzione artistica di Giuseppe Adamo (presidente dello storico Circolo culturale) e di Mario Gaziano (direttore del Pirandello Stable Festival), con un programma intenso e interessante.
Venerdì 19 novembre, ore 18.15: “Due dozzine di rose scarlatte”, commedia umoristica di Aldo De Benedetti con Rosa La Franca, Lillo D’Aleo, Giuseppe Gramaglia, Maria Fantauzzo.
Giovedì 16 dicembre, ore 18.15: “Natale in song” 2021, novità assoluta.
Venerdì 21 gennaio 2022, ore 18.15: “Commissario Montalbano & Co.” nei personaggi, nelle parole e nel mondo di Andrea Camilleri, in forma di spettacolo teatrale.
Venerdì 11 febbraio, ore 18.15: Mario Sorbello in “L’anfitrione”, commedia di Plauto.
Venerdì 25 marzo, ore 18.15: Lia Rocco in “La voce umana” di Jean Cocteau.
Venerdì 22 aprile, ore 18.15: “Rien de rien”, spettacolo dal mondo di Jacques Prévert ed Edith Piaf.
Venerdì 13 maggio, ore 18.15: Lillo D’Aleo in “Antonio De Curtis in arte Totò”, nei tic, nelle facce, nei modi di dire del nostro più grande comico contemporaneo.
Ingresso gratuito con prenotazione sino al giorno antecedente lo spettacolo (telefonare al 328.2156066). I posti non prenotati restano disponibili al pubblico non prenotato
.  
  

Redazione
8 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/11/2021

Riconoscimenti. Conferito ad Enzo Sardo il XII "Premio Internazionale Navarro"

 

Conferito ad Enzo Sardo il XII "Premio Internazionale Navarro"
Premio Navarro

Ieri, sabato 6 novembre 2021, a Sambuca di Sicilia si è svolta la XII edizione del "Premio Internazionale Navarro", promosso dal Lions Club Sambuca Belìce, con il patrocinio dell'Assemblea Regionale Siciliana e della "Fondazione Sicana per il Territorio e le Comunità".
La Commissione del Premio, formata dal prof. Enzo Randazzo (Presidente del Premio e del Lions Club Sambuca Belìce), dalla prof.ssa Teresa Monteleone (Past President del Lions Club Sambuca Belìce) e dall'avv. Loretta Abruzzo (Presidente della zona 28), ha deliberato di conferire ad Enzo Sardo (scrittore, assessore alla Cultura e vicesindaco del Comune di Racalmuto), il riconoscimento per il suo libro "Leonardo Sciascia il vero Nobel della cultura europea", nella sezione "Saggi, articoli, tesi di laurea, studi monografici".
Nelle immagini a lato, il conferimento del Premio e la targa
.  
  

Redazione
7 novembre 2021.  
  

Conferito ad Enzo Sardo il XII "Premio Internazionale Navarro"
Premio Navarro

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/11/2021

Letture Sponsali. "Vivere da uomini liberi"

 

Amore Sponsale
Nozze di Giuseppe e Maria

Le "Letture Sponsali" sono uno strumento sperimentale che offre gratuitamente una prospettiva sponsale alle letture della liturgia domenicale. Sono curate dal gruppo "Amore è..." (vedi il sito ufficiale), attivo dal 2006 nella diocesi di Palermo, per favorire un momento di riflessione all'interno delle coppie e nelle comunità ecclesiali. Le letture sono commentate da fidanzati e sposi (tra cui i grottesi Vera e Francesco).

*****

Quando un brano della Parola di Dio ci infastidisce, è nostro dovere cercare di non aggirarlo o addolcirlo, ma occorre fermarsi e accettare di lasciarsi guardare e guardarci nella verità della Parola, accogliendo la Grazia che il Signore vuole donarci nonostante le nostre resistenze.
La Parola di questa domenica ci appare come una lama che separa senza alcun compromesso due modi di vivere: chi vive sotto lo sguardo di Dio e chi vive sotto lo sguardo del mondo e degli uomini.
Le due vedove ci mostrano la modalità in cui si esprime un cuore che “riposa in Dio”.
Vivere in relazione autentica con Dio è confidare sempre nella sua presenza che può trasformare come vuole e quando vuole la nostra difficoltà quotidiana in un miracolo di provvidenza.
Vivere da figli di Dio è crescere in uno stato di continua orante vigilanza per comprendere dove e quando lo Sposo si dona e ci invita a donarci chiedendoci di mettere a disposizione tutto quello che abbiamo.
Vivere sotto lo sguardo di Dio è sapere che il nostro vero valore è nascosto in Lui e non nel giudizio o nei canoni del mondo.
Vivere da uomini liberi è sapere che chi ci salva è Lui e non le nostre opere né il riconoscimento degli uomini.
Ancora e sempre la Parola di Dio ci insegna qualcosa su come dovrebbe essere la nostra relazione sponsale: donarsi pienamente e senza riserve, ricevere e donare lo sguardo di Dio nella famiglia, sapere che il nostro vero e più profondo valore è custodito e svelato nell'amore di Dio che ricevo attraverso il coniuge.
Ancora una volta allora proviamo a ricentrare il vangelo nella nostra vita per vivere la pienezza, la bellezza e la libertà della nostra chiamata.
Rosalinda e Francesco

 
Redazione
7 novembre 2021.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


06/11/2021

Ricorrenze. Celebrazione a Grotte della Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate

 

Celebrazione a Grotte della Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate
Guarda il video

Intervista al Sindaco
Intervista al Sindaco

 

Giovedi 4 novembre 2021, a Grotte in Piazza Umberto I, si è svolta la cerimonia per la ricorrenza della Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate. Anche quest'anno, come quello precedente, la ricorrenza della festa nazionale è stata celebrata senza la presenza dei cittadini, delle Associazioni d'Arma, delle rappresentanze di combattenti e reduci, degli alunni del "Roncalli".
Come da tradizione, il sindaco Alfonso Provvidenza ha deposto una corona di fiori presso il Monumento ai Caduti, in Piazza Umberto I.
Presenti alla cerimonia anche il presidente del Consiglio comunale Aristotele Cuffaro, il vicesindaco Roberta D Salvo, il comandante della locale Stazione Carabinieri m.llo capo Alfonso David Contrafatto, il Responsabile del Servizio di Polizia Locale isp. capo Salvatore Liotta con alcuni componenti del Corpo, e l'isp. capo in quiescenza Antonio Salvaggio (vedi foto a lato).
Prima della manifestazione abbiamo raccolta una breve dichiarazione del presidente Aristotele Cuffaro e un articolato intervento del sindaco Alfonso Provvidenza.
Pubblichiamo il video della cerimonia - guarda il video - e l'intervista al Sindaco - guarda il video - (riprese © a cura dell'Associazione Culturale "Punto Info")
.  
  

Redazione
6 novembre 2021.  
  

Foto di gruppo
Foto di gruppo

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


05/11/2021

Comune. Partono i PUC a Grotte; da lunedi al lavoro 15 percettori del reddito di cittadinanza

 

Conclusione del corso formativo
Conclusione corso

Progetto formativo
Progetto formativo

Consegna dei Dispositivi di Protezione Individuale
Consegna dei DPI

Da lunedi 8 novembre saranno al lavoro, a servizio della comunità di Grotte, 15 percettori del reddito di cittadinanza.
Si è concluso ieri, giovedi 4 novembre, il corso di formazione e informazione dei lavoratori in materia di salute e sicurezza del lavoro, tenuto dall'ing. Ignazio Arno nell'ambito del PUC (Progetto di Utilità Collettiva) voluto dall'Amministrazione comunale di Grotte.

Conclusione del corso formativo
(Conclusione del corso formativo)

Nell'Aula consiliare, alla presenza del sindaco Alfonso Provvidenza, del vicesindaco Roberta Di Salvo e del presidente del Consiglio comunale Aristotele Cuffaro, al termine del corso di formazione, sono stati consegnati ai lavoratori i DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) che consentiranno loro di svolgere l'attività alla quale saranno destinati.

Progetto formativo
(Progetto formativo)

Ciascun partecipante al progetto ha ricevuto un paio di guanti, un casco, una casacca catarifrangente e un paio di scarpe antinfortunistica (di una nota marca, attualmente presente nella pubblicità televisiva, che vede come testimonial la conduttrice Diletta Leotta). Le operazioni di consegna sono state coordinate dall'arch. Piero Calì e dalla sig.ra Carmela Tirone.

Consegna dei Dispositivi di Protezione Individuale
(Consegna dei Dispositivi di Protezione Individuale)

"Da lunedi prossimo 15 nostri concittadini, titolari del reddito di cittadinanza, dedicheranno alcune ore settimanali alla cura della nostra comunità. Per un anno svolgeranno delle attività di notevole utilità sociale venendo incontro alle piccole ma importanti necessità che apporteranno beneficio alla collettività" ha dichiarato il sindaco Alfonso Provvidenza.
"Le attività che questi lavoratori andranno a svolgere - ha affermato il presidente Aristotele Cuffaro - vanno intese nell'ottica di ridare dignità a chi non ha un lavoro ma vuol dimostrare tutta la volontà di impegnarsi per non rimanere inattivo".
"A Grotte stiamo iniziando con l'impiego di 15 persone, su oltre 300 percettori del reddito di cittadinanza, perché questo è quanto ci consentivano i fondi che avevamo a disposizione - spiega il vicesindaco Roberta Di Salvo -. Fondi della Regione che sono serviti per coprire i costi del corso di formazione, l'acquisto dei DPI e l'assicurazione obbligatoria. Via via che saranno messi a disposizione altri fondi, provvederemo a far partire altri Progetti di Utilità Collettiva, nell'ottica di poter impiegare tutto il personale che fruisce del reddito di cittadinanza".
I 15 lavoratori svolgeranno da 8 a 16 ore di attività settimanali e verranno impiegati in progetti di carattere ambientale (per la cura del verde pubblico e la pulizia degli ambienti comunitari), culturale (in biblioteca) e sociale (a sostegno delle persone anziane, sole o con difficoltà motorie)
. 
  
Carmelo Arnone
5 novembre 2021
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


04/11/2021

Pittura. Conferito ad Antonio Pilato il "Premio Belle Arti" 2021

 

Premio Belle Arti
Premio Belle Arti

Lo scorso mese di ottobre nel Castello di Arechi a Salerno si è tenuto l'appuntamento artistico internazionale "Premio Belle Arti".
La manifestazione è stata presentata dal curatore d’arte Salvo Nugnes, e si è avvalsa della collaborazione di importanti nomi del mondo della cultura e dell’arte: Maria Rita Parsi (scrittrice e psicoterapeuta), Giuseppe La Bruna (già direttore dell'Accademia di Belle Arti di Venezia), Caterina Grifoni (presidente FIDAPA), Marco Giordano (presidente di "Re D’Italia Art") ed altri.
Il pittore Antonio Pilato è stato selezionato e ammesso al Premio. Nella lettera di conferma dell'assegnazione si legge: "Siamo lieti di poter conferire questo importante riconoscimento alle eccellenze nel campo delle Arti e a Lei in particolar modo, a elogio delle Sue doti artistiche, nonché della creatività e originalità delle Sue creazioni. Il Suo lavoro artistico e intellettuale arricchisce il nostro patrimonio, soprattutto in questo momento così delicato. Crediamo fermamente nel valore dell'Arte ed è nostra intenzione sostenerLa affinchè proceda nel Suo importante lavoro di Poeta delle Arti".
A Pilato
è stata attribuita la targa di merito con la seguente motivazione: "Per le sue eccellenti doti artistiche e l'originalità dei suoi lavori che pongono le sue opere ai vertici del panorama artistico internazionale".  
  

Redazione
4 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


04/11/2021

Attività. "Dentro e fuori dai muri, tra le grotte di Grotte"; domenica 14 novembre giornata di studio per guide turistiche

 

Dentro e fuori dai muri, tra le grotte di Grotte
Locandina

L'Associazione Guide Turistiche "Città di Agrigento", nell'ambito del programma di formazione e aggiornamento rivolto ai propri membri, ha organizzato una giornata di studio dedicata al paese di Grotte.
Il tema della giornata sarà "
Dentro e fuori dai muri, tra le grotte di Grotte"; non soltanto teoria ma soprattutto pratica, tra le antiche vie del borgo, le grotte, i murales, le chiese e i luoghi più caratteristici.
La data scelta è
domenica 14 novembre 2021. L'iniziativa, rivolta alle guide o accompagnatori turistici con abilitazione della Regione Siciliana ed ai tour operator, inizierà alle ore 09.30 e terminerà alle 16.00.
Il programma della giornata di studio prevede l'appuntamento mattutino dei partecipanti presso la Torre del Palo. Dal punto più alto dell'antico feudo di Grotte ci si sposterà verso il centro per intraprendere un percorso urbano facile ed alla portata di tutti, che porterà ad attraversare buona parte delle intricate viuzze e cortili. Di seguito si visiteranno alcune grotte delle quali verrà illustrata la storia, i diversi usi nel tempo, il loro abbandono ed i possibili riusi odierni. Si ammireranno i murales, opera di numerosi street artist che reinventano spazi antichi e nuovi.
Si conosceranno tradizioni e personaggi del luogo, con la visita alla casa natale del venerabile Padre Vinti. A pranzo la portata principale sarà rappresentata dalle 'mpignolate, tradizionale piatto contadino a base di carne, cipolla e olive, accompagnate da un buon bicchiere di vino novello locale. La c
onclusione è prevista per le ore 16.00.
L'organizzazione della giornata di studio è stata curata da Mirella Salvaggio, con la collaborazione dell'assessora al Turismo Alessandra Marsala, dell'Associazione "La Biddina", della Pro Loco "Herbessus", del Gruppo dei Giudei "Andrea Infantino" e dei volontari della Casa del venerabile Padre Vinti
. 
  
Carmelo Arnone
4 novembre 2021
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


03/11/2021

Ambiente. Come smaltire correttamente piccoli elettrodomestici (RAEE) e giocattoli; nota dell'Amministrazione

 

Come smaltire correttamente piccoli elettrodomestici
Riciclo RAEE

Continuano a diffondersi, soprattutto tramite i social, informazioni errate sullo smaltimento delle diverse tipologie di rifiuti domestici; nonostante la continua divulgazione delle corrette modalità, da parte del Comune di Grotte e delle aziende che si fanno carico del ritiro dei materiali.
La più recente precisazione, diffusa oggi dall'Amministrazione comunale, riguarda il conferimento di piccoli apparecchi elettrici ed elettronici (cellulari, tablet, giochi elettronici, alimentatori...) che rientrano nella categoria dei RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) e dei giocattoli (in plastica dura).
Scrive l'Amministrazione: "I piccoli RAEE possono essere o ritirati dai negozi di elettrodomestici o in alternativa smaltiti servendosi del nostro servizio di raccolta a chiamata di 'Ingombranti e RAEE' chiamando il Numero Verde 800550064 dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle 13.00 e dalle ore 15.30 alle 18.00. Sabato dalle ore 09.00 alle 13.00".
Per quanto riguarda i giocattoli in plastica dura, questi - continua il comunicato - "vanno smaltiti solo ed esclusivamente servendosi del nostro servizio di raccolta a chiamata di "Ingombranti" chiamando sempre il Numero Verde 800550064 dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle 13.00 e dalle ore 15.30 alle 18.00. Sabato dalle ore 09.00 alle 13.00. Tutti gli oggetti di piccole dimensioni in "plastica dura" (compresi i piccolissimi giocattoli) possono essere smaltiti nel secco residuo"
.  
  

Redazione
3 novembre 2021.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


03/11/2021

Ricorrenze. Celebrazioni nel 51° anniversario della traslazione delle spoglie del venerabile padre Vinti

 

Il Venerabile Padre Vinti
Padre Vinti

Domenica prossima, 7 novembre 2021, ricorre il 51° anniversario della traslazione (dal cimitero alla chiesa Madre di Grotte) delle spoglie mortali del venerabile padre Michele Arcangelo Maria Antonio Vinti.
Nella ricorrenza, la comunità ecclesiale cittadina ricorderà la figura del Sacerdote, morto in fama di santità, nel corso delle sante Messe celebrate nella principale delle chiese grottesi, dedicata a santa Venera.
Una Messa verrà celebrata alle ore 11.00; quella vespertina delle ore 18.30 sarà presieduta dal Vicario generale dell'Arcidiocesi di Agrigento, don Giuseppe Cumbo, e verrà preceduta - a partire dalle ore 18.00 - dalla recita del Rosario.
Il processo per la canonizzazione del Sacerdote, iniziato nel 1983, si è concluso con la promulgazione, lo scorso 21 gennaio 2021, da parte della Congregazione vaticana delle Cause dei Santi, del decreto che sancisce le virtù eroiche di padre Vinti, autorizzandone la venerazione da parte dei fedeli
(leggi il Bollettino della Santa Sede)
  
Carmelo Arnone
3 novembre 2021
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/11/2021

Cultura. Gosuè Calaciura vince la XXXI edizione del Premio "Racalmare - Leonardo Sciascia"

 
 

Giosuè Calaciura vince il Premio Letterario "Racalmare - Leonardo Sciascia" 2021

 

Giosuè Calaciura vince la XXXI edizione del Premio "Racalmare - Leonardo Sciascia"
Vedi le foto

Lo scrittore Giosuè Calaciura, con il suo ultimo libro dal titolo "Io sono Gesù" edito da Sellerio, è il vincitore della XXXI edizione del Premio Letterario "Racalmare - Leonardo Sciascia" - Città di Grotte (vedi le foto).
La cerimonia di votazione e proclamazione del vincitore si è tenuta sabato 30 ottobre all'interno del Tempio Valdese di Grotte (nella lunga storia del Premio è la prima volta che l'edificio di culto di Piazza Umberto I - oggi Chiesa Evangelica Pentecostale "L'Eterno Nostra Giustizia" guidata da pastore Giuseppe Infantino - ospita la manifestazione).
Il libro di Calaciura è stato preferito dalla Giuria agli altri due finalisti: "I pascoli di carta" di Andrea Apollonio e  "L'inverno dei leoni" di Stefania Auci.
La serata finale, all'interno della chiesa letteralmente gremita, è iniziata con un brano eseguito all'arpa da Ginevra Gilli (musicista le cui capacità interpretative sono state lungamente apprezzate dal pubblico). La manifestazione, presentata dalla giornalista Elvira Terranova, è proseguita con i saluti del sindaco Alfonso Provvidenza e dell'assessora alla Cultura Alessandra Marsala.
Nel corso della serata la presentatrice ha dialogato con il
presidente onorario del Premio Salvatore Ferlita, e con gli autori Giosuè Calaiura, Andrea Apollonio e Stefania Auci (in collegamento video); i dialoghi sono stati intervallati dagli interventi artistici di Vincenzo Perrotta (che ha interpretato diversi brani tratti dai libri finalisti) e dagli interventi musicali di Ginev
ra Gilli.
Un Premio Speciale "alla carriera" è stato conferito a Roberto Andò, regista e scrittore che ha saputo imporsi in diversi campi, dalla letteratura al cinema e al teatro.
Giosuè Calaciura, di Palermo, classe 1960, è giornalista, collabora con Rai Radio3 e scrive per quotidiani e riviste. I suoi racconti sono apparsi in diverse raccolte, tra queste: Disertori (Einaudi, 2001), curata da Giovanna De Angelis, Luna nuova, Nuovi scrittori dal Sud (Argo, 1997), a cura di Goffredo Fofi. Tradotto all’estero, ha pubblicato i romanzi: Malacarne (1998), Sgobbo, Premio Selezione Campiello (2002), La figlia perduta, La favola dello slum (2005), Urbi et Orbi (2006), La penitenza (2016), e il saggio Pantelleria, l’ultima isola (2016). Con la casa editrice Sellerio ha pubblicato Bambini e altri animali (2013), Borgo Vecchio (2017), Il tram di Natale (2018) e Io sono Gesù (2021) con il quale ha vinto il Premio Stresa di Narrativa e, adesso, il Premio "Racalmare - Leonardo Sciascia".

Pubblichiamo il racconto per immagini della manifestazione
- vedi le foto - (47 foto di © Emanuele Licata)
  
Carmelo Arnone
2 novembre 2021
© Riproduzione riservata.
  

 

         

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

www.rotte.info

Copyright © 2002-2021