www.rotte.info: periodico indipendente d'informazione del paese di Grotte (provincia di Agrigento).

Grotte.info Quotidiano - Novembre 2022

Home

>

Notiziario

>

Novembre 2022

MESSAGGI DAI LETTORI

 

26/11/2022

Auguri. Al dott. Calogero Butera, per la Laurea

 

Auguri per la laurea
Dott. Butera

Calogero Butera con i familiari
Con i familiari

Ieri, venerdì 25 novembre, al termine del percorso triennale di studi universitari, il dott. Calogero Butera ha conseguito la Laurea in Economia aziendale e Management presso l'Università degli Studi "Luigi Bocconi" di Milano.

Il dott. Calogero Butera con i familiari
(Calogero Butera con i familiari)

Dinanzi alla Commissione di laurea Calogero Butera ha discusso la tesi dal titolo: "La blockchain nella supply chain: contesto, controllo e sostenibilità", alla presenza del Relatore, il prof. Angelo Ditillo (Direttore del corso di laurea triennale in "Economia e Management" e Professore di "Finance, Accounting e Control" presso la "SDA - Bocconi School of Management").

Al dott. Calogero Butera, che ha già superato brillantemente gli esami di ammissione al corso di laurea magistrale presso lo stesso Ateneo, i più calorosi auguri di una brillante carriera.

"Caro Calogero, siamo fieri e orgogliosi di te.
I tuoi sacrifici sono stati compensati con la tua e la nostra soddisfazione.
Saremo sempre a tuo fianco e continueremo a sostenerti con tutto il nostro amore".
Da tutta la famiglia.

 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


 

 

 

 

 

 

 

 


 


25/11/2022

Poesia. "Che ne so io", di Linda Di Stefano

 

Linda Di Stefano
Linda Di Stefano

Mare
Mare

Dal particolare all'universale, come l'inquadratura di una videocamera che man mano si espande. In questa poesia di Linda Di Stefano, l'interrogativo soggettivo scaturisce dal sentimento della separazione dai propri affetti, prosegue sull'osservazione di un'anima straziata, continua sui flutti di un'ineluttabile destino, si conclude all'ombra dei cipressi. Non più soggettivo, divenuto universale, il quesito mette a nudo le coscienze obnubilate dal benessere, mentre un dolore solitario si consuma all'orizzonte.
Carmelo Arnone

“CHE NE SO IO”


Che ne so io
da un comodo divano
della fatica di chi lascia il mondo suo
per inverare i sogni
in terre a lui lontane?

Che ne so io
dell'immenso dolore,
del supplizio di una madre
che vede forse per sempre
partire il figlio suo?

Che ne so io
di un violento cammino,
di membra doloranti,
ferite e umiliazioni
e le tortuose vie per arrivare
all'agognato e luccicante mare?

Che ne so io
da un comodo divano
di quanta sete e fame
sognando di toccare
un'accogliente terra dove sostare?

E poi ho visto una croce
per terra al cimitero
accompagnata da un pietoso pensiero:
''qui giace una giovane vita,
non supera i vent'anni,
ignoto è il nome suo''.

Che ne so io
dello strazio nel momento in cui
sprofondava nel buio,
sentire il suo dolore,
svanire il sogno suo?
E di sua madre che attende la sua voce
o torni vestito di scintillante seta
o vagheggiati allori?

Adesso sì,
il viaggio si è concluso,
sarà coperto sempre dalla promessa terra
dove sarà nessuno.

Che ne sappiamo noi
che abbiamo la pretesa
di sapere e raccontare
da lussuosi divani?

Lontano c'è una madre che
intanto attende invano...


                   
Linda Di Stefano
                                  © Riproduzione riservata.
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


21/11/2022

Poesia. "Ni la cunfusioni truvavu la me casa", di Giovanni Ciraolo

 

Pensieri confusi
Nella solitudine

La pandemia ci ha costretti a rinchiuderci nelle case; i pensieri si sono accavallati in cerca di un'attività, di un nuovo equilibrio con il proprio "io" e con gli altri. Sono emerse situazioni di latenti stress psicologici, precari stati di salute mentale e fisica. La capacità di adattamento, tipica dell'uomo, è stata determinante per superare i periodi più bui: isolarsi dagli altri per incontrare, finalmente, sé stessi.
Carmelo Arnone

“NI LA CUNFUSIONI TRUVAVU LA ME CASA”
(
Mi staiu pirdiennu ni li pinzera)

Tanti li pinzera
ca s'ammiscanu cu l'antri,
s'impiduglianu tra iddri.

Certi secunni mi pierdu,
nun sacciu mancu chi facci puortu.
È di l'amuri ca mi veni lu confuortu.

Si cuntu chiddru ca mi passa pi la testa,
criu ca nuddru mi cridi, a parti lu Signuruzzu.

A li voti m'addumannu si sugnu pazzu
e nicchia di ucca amara mi la fazzu.

Mancu m'aggiuvigliu e haiu pinzera
ca m'accumpagnanu pi la jurnata sana.

Nun fazzu antru di darmi saziu,
mantiniennu l'arma in paci
.

                   
Giovanni Ciraolo
                                  © Riproduzione riservata.
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


13/11/2022

Poesia. "Attendiamo trepidanti l'alba", di Michelangelo Palermo

 

Attendiamo trepidanti l'alba
Notte


“ATTENDIAMO TREPIDANTI L'ALBA”


Attendiamo
trepidanti l’alba,
per illuminare quello
che la sera nasconde.
Attendiamo
il primo bacio
come il vero sguardo su di noi:
e scopriamo il desiderio
a cui non serve la parola.
Ma ci si spegne
ancor prima di morire
se lo perdiamo
.

                   
Michelangelo Palermo
                                  © Riproduzione riservata.
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


09/11/2022

Lieti eventi. È venuta alla luce Eva Giambra

 

Lieti eventi
Lieti eventi

Florinda e Alfonso
Florinda e Alfonso

Agrigento, 8 novembre 2022

PER LA PICCOLA EVA GIAMBRA

"Oggi è arrivata una splendida creatura
e per Alfonso e Florinda inizia una nuova avventura

piena di pannolini e di poppate
speriamo non vi faccia fare troppe nottate.

Piccola Eva Giambra benvenuta tra noi
cerca di fare la brava più che puoi.

I tuoi genitori ti hanno tanto desiderata
e finalmente sei arrivata
sarai una bimba molto fortunata.

Ti auguriamo una vita piena di felicità
salute, spensieratezza e tanta serenità.

Sei stata proprio brava a nascere per il compleanno del tuo papà
un regalo più grande non avrà

per Alfonso sarà un compleanno da ricordare
e dall’anno prossimo avrà ottima compagnia per festeggiare
".

Infiniti auguri ad Alfonso e Florinda. Che la vita sorrida sempre a voi e alla vostra fantastica bimba.
Dai vostri meravigliosi cugini
Denise, Giovanni, Stefania ed Elvira

 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 


08/11/2022

Poesia. "La vita", di Diego Cimino

 

Diego Cimino
Diego Cimino


“LAVITA”

Nel tempo non trovavo
il senso della vita.

Tutto scorre liscio,
nel vuoto della mente
nasce la gibbosa vita
battendo le ali,
e ti porta dolcemente
dove vuole.

Tu ignaro le corri dietro,
ti promette molta gioia,
tocchi il cielo con le mani,
ti batte il cuore nel vedere
il vero amore.

Sbocciano dal calice
i petali del cuore
mentre pian piano
arrossano le foglie.

Là tra il cielo e mare,
il sole beatamente splende,
la luna dolcemente
si rispecchia al sole.

Rotonda e candida,
beata e tranquilla,
va verso il tramonto,
lasciandoci le lagrime
negli occhi.

                    Diego Cimino

                                  © Riproduzione riservata.
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


www.rotte.info

Copyright © 2002-2022