www.rotte.info: periodico indipendente d'informazione del paese di Grotte (provincia di Agrigento).

Grotte.info Quotidiano - Settembre 2022

Home

>

Notiziario

>

Settembre 2022

 

26/09/2022

Politica. Elezioni Politiche 2022: risultati definitivi del Comune di Grotte

 

Elezioni del 25 settembre 2022
Elezioni

Grotte: Senato della Repubblica
Senato

Grotte: Senato della Repubblica
Documento

Pubblichiamo i risultati definitivi dello scrutinio dei voti per il rinnovo del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, relativi al solo Comune di Grotte.
Si ringrazia il personale dell'Ufficio Elettorale del Comune di Grotte per la disponibilità e la collaborazione.

Aventi diritto al voto per il Senato della Repubblica e la Camera dei Deputati: 4398 elettori (2067 uomini e 2331 donne).
Hanno votato 2732 elettori (1374 uomini e 1358 donne), pari al 62,12 % degli aventi diritto.

Elezione del Senato della Repubblica
Voti dei candidati all'uninominale e delle liste collegate

Stefania Gabriella Anastasia Craxi: 851
     Lega: 110
     Fratelli d'Italia: 312
     Noi Moderati 183
     Forza Italia: 238

Pietro Lorefice: 695
     Movimento 5 Stelle: 689

Marina Calogera Castiglione: 364
     Verdi Sinistra: 24
     + Europa: 37
     Partito Democratico: 284
     Impegno Civico: 15

Michele Termini: 155
     Azione - Italia Viva: 153

Marzia Maniscalco: 215
     De Luca Sindaco d'Italia: 212

Nicola Puleo: 16
     Unione Popolare: 16

Roberto Manzone: 4
     Vita: 4

Maria Caterina Sciacca: 22
     Paragone Italexit: 22

Maria Francesca Mosca: 32
     Italia Sovrana e Popolare: 32

Schede bianche: 229. Schede nulle: 149. Totale votanti: 2732.
  
  

 

Grotte: Camera dei Deputati
Camera

Grotte: Camera dei Deputati
Documento

Elezione della Camera dei Deputati
Voti dei candidati all'uninominale e delle liste collegate

Rossella Alfieri: 21
     Paragone Italexit: 21

Giuseppe Carusotto: 28
     Unione Popolare: 28

Giampiero Modaffari: 237
     De Luca Sindaco d'Italia: 235

Dedalo Cosimo Gaetano Pignatone: 697
     Movimento 5 Stelle: 693

Alberto Lombardo: 34
     Italia Sovrana e Popolare: 33

Emanuele Maganuco: 158
     Azione - Italia Viva: 158

Martina Riggi: 378
     + Europa: 32
     Impegno Civico: 14
     Verdi Sinistra: 16
     Partito Democratico: 310

Michela Vittoria Brambilla: 808
     Forza Italia: 203
     Lega: 94
     Fratelli d'Italia: 318
     Noi Moderati 187

Schede bianche: 221. Schede nulle: 150. Totale votanti: 2732
.  
  

Redazione
26 settembre 2022.  
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


25/09/2022

Volontariato. Giornata di donazione di sangue; il presidente Zucchetto: "Una bella squadra di volontari"

 

Avis Comunale di Grotte
Accoglienza


AVIS Comunale di Grotte (AG)
AVIS di Grotte

Stamattina, domenica 25 settembre, presso il Punto di Raccolta AVIS di Grotte (in Via Francesco Ingrao n° 92/94) si è svolta la settima giornata di raccolta di sangue; i numeri hanno premiato l’impegno dei soci e del Direttivo profuso a favore della collettività.
Alla “chiamata” hanno risposto 28 persone: 14 per la pre-donazione e 14 per la donazione di sangue; per 4 di questi ultimi è stata la prima donazione in assoluto.
Alcuni componenti del Direttivo stamattina, indossando per la prima volta i badge identificativi (nella foto a lato: Pietro Zucchetto, Nicola Maniscalco, Rocco La Mendola e Annamaria Malignaggi), hanno accolto i donatori con la consueta cortesia e disponibilità. L’assistenza medica è stata assicurata dal dott. Stefano Aprile.
Tutto il Direttivo è più che soddisfatto - afferma il presidente Pietro Zucchetto - per come la popolazione grottese e tanti simpatizzanti dei paesi limitrofi, Racalmuto, Aragona, Favara, Agrigento, Porto Empedocle, si avvicinano a noi per far parte della nostra bella squadra di volontari, chiedendo e diventando soci donatori attivi. Grazie a tutti voi”.
Dall’inaugurazione della sede AVIS di Grotte come Punto di Raccolta sangue, lo scorso 19 giugno 2022, ad oggi sono state effettuate complessivamente 93 donazioni e 73 pre-donazioni. Si attesta a 25 il numero di donatori che hanno effettuato la loto prima donazione.

Le prossime giornate di donazione presso il Punto di Raccolta AVIS di Grotte sono programmate per il 16 e 30 ottobre, il 13 e 27 novembre, l’11 e il 23 dicembre; è possibile prenotarsi chiamando il numero 377.0974739 oppure il 320.4434713.  
  

Redazione
25 settembre 2022.  
  


 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


25/09/2022

Viabilità. Da domani autovelox in funzione a Palma di Montechiaro sulla ex SS 115

 

Autovelox in funzione a Palma di Montechiaro
Avviso autovelox

Da domani, lunedì 26 settembre, entreranno in funzione sulla ex Strada Statale 115, in territorio del Comune di Palma di Montechiaro, gli autovelox.
Lo ha comunicato il sindaco Stefano Castellino. La decisione è stata presa per evitare i numerosi incidenti, alcuni dei quali, purtroppo, mortali, che si sono verificati nel corso degli anni.
Sono state già installate le apparecchiature necessarie e realizzata la nuova segnaletica, con il supporto di Rosario Bellanti e del tecnico Lillo Inguanta, in sinergia con il comandante Pietro Librici e la Polizia Municipale.
Sarà attivato il controllo da lunedì 26 settembre - avverte il Primo Cittadino - pertanto, si raccomanda di rispettare il
limite massimo di 50 km/h nel tratto interessato, stante che si tratta ormai di tratto urbano e che la segnaletica è stata modificata per consentire l’ingresso e l’uscita dalla attività e dai lotti privati. Facciamo crescere la nostra area commerciale in sicurezza”.
L'invito al rispetto dei limiti di velocità - al fine di salvaguardare la pubblica incolumità ed evitare le sanzioni previste - è rivolto a tutti i conducenti, tra cui
numerosi grottesi che quotidianamente per lavoro percorrono quel tratto di strada.
 
Redazione
25 settembre 2022.
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


25/09/2022

Politica. Elezioni Politiche e Regionali 2022: dati di affluenza alle urne, relativi al solo Comune di Grotte

 

Elezioni del 25 settembre 2022
Elezioni

Pubblichiamo i dati dei votanti, relativi al solo Comune di Grotte, alle ore 12.00 del 25 settembre 2022.
Si ringrazia il personale dell'Ufficio Elettorale del Comune di Grotte per la disponibilità e la collaborazione.

Aventi diritto al voto per il Senato della Repubblica e la Camera dei Deputati: 4398 elettori (2067 uomini e 2331 donne).

Aventi diritto al voto per l'Assemblea Regionale Siciliana e il Presidente della Regione - compresi i residenti all'estero -: 9395 elettori (4656 uomini e 4739 donne).

Affluenza alle urne (alla chiusura dei seggi)
Novità Alle ore 23.00 del 25 settembre hanno votato:
- per Senato e Camera (1374 uomini e 1358 donne), 2732 elettori, pari al 62,12 % degli aventi diritto;
- per le Regionali, 2760 elettori, pari al 29,38 % degli aventi diritto
. 

Affluenza alle urne
Alle ore 19.00 del 25 settembre hanno votato:
- per Senato e Camera, 1881 elettori (954 uomini e 927 donne), pari al 42,77 % degli aventi diritto;
- per le Regionali, 1898 elettori (965 uomini e 933 donne), pari al 20,20 % degli aventi diritto
. 

Affluenza alle urne
Alle ore 12.00 del 25 settembre hanno votato:
547 elettori,
pari al 12,44 % degli aventi diritto (per Senato e Camera),
pari al 5,82 % degli aventi diritto (per le Regionali)
. 
 

Carmelo Arnone
25 settembre 2022
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


25/09/2022

Letture Sponsali. "Fare della propria casa un luogo di accoglienza"

 

Amore Sponsale
Nozze di Giuseppe e Maria

Le "Letture Sponsali" sono uno strumento sperimentale che offre gratuitamente una prospettiva sponsale alle letture della liturgia domenicale. Sono curate dal gruppo "Amore è..." (vedi il sito ufficiale), attivo dal 2006 nella diocesi di Palermo, per favorire un momento di riflessione all'interno delle coppie e nelle comunità ecclesiali. Le letture sono commentate da fidanzati e sposi (tra cui i grottesi Vera e Francesco).

*****

Due cuori e una capanna.
In questa ventiseiesima Domenica del tempo ordinario, le letture odierne ci ricordano che la nostra vita terrena e la nostra vita eterna sono perfettamente in equilibrio tra loro.
Gesù non ci mette in guardia dai beni ricevuti nel nostro cammino terreno, ma dal nostro atteggiamento nei confronti delle certezze alle quali siamo ancorati.
Tante volte ci creiamo recinti, barriere che ci fanno sentire al sicuro, ma che non ci permettono di vedere le difficoltà fisiche e spirituali del nostro fratello vicino.
Anche il dono che abbiamo ricevuto della nostra famiglia è un bene ricevuto nella vita terrena, custodirlo non vuol dire chiudersi dentro le mura della propria casa, ma fare della propria casa un luogo di accoglienza per il proprio coniuge, per i propri figli ma anche per chi sta fuori dalla nostra porta.
La nostra casa può diventare luogo di ascolto, luogo di accoglienza per famiglie ferite, luogo di confronto e di ascolto della parola di Dio.
Le letture non demonizzano i beni, essi sono solo strumenti, e in quanto tali vanno usati, guardando anche i bisogni degli altri.
Gesù nel vangelo si rivolge ai farisei, oggi l'invito è rivolto alle comunità, alle parrocchie, ai sacerdoti che spesso mostrano chiusura, rigidità.
La proiezione nell'aldilà ci fa capire che non possiamo salvarci da soli, come singoli che vivono nell'egoismo ma come comunità di famiglie in cammino.
Vera e Francesco

 
Redazione
25 settembre 2022.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


24/09/2022

Politica. Elezioni Politiche e Regionali di domenica 25 settembre 2022: come e quando si vota

 

Elezioni del 25 settembre 2022
Elezioni

Domenica 25 settembre 2022 si terranno il Italia le elezioni per il rinnovo del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati (scarica il Vademecum predisposto dal Ministero dell'Interno).
Nello stesso giorno in Sicilia si svolgeranno le elezioni per il rinnovo dell'Assemblea Regionale Siciliana e per l'elezione diretta del Presidente della Regione.

Quando si vota.
Si voterà esclusivamente domenica 25 settembre dalle ore 07.00 alle 23.00.
Terminate le operazioni di voto, alle ore 23.00 di domenica 25 settembre 2022, dopo aver accertato il numero dei votanti definitivo, iniziano le operazioni di scrutinio. Prima viene eseguito lo spoglio delle schede per l’elezione del Senato della Repubblica, successivamente, al termine, quelle per l’elezione della Camera dei deputati. Lo scrutinio deve svolgersi senza alcuna interruzione e deve essere ultimato entro le ore 14.00 di lunedì 26 settembre 2022.
Lo scrutinio delle schede relative alle Elezioni Regionali sarà effettuato il lunedì 26 settembre 2022 con inizio alle ore 14.00.

Dove si vota.
A Grotte si vota presso le sezioni elettorali allestite nel plesso scolastico "Roncalli" al Viale della Vittoria e nel plesso scolastico "Sciascia" in Via Padre Annibale Di Francia ("al Palo"). Sulla tessera elettorale sono chiaramente indicati la sezione ed il luogo in cui recarsi per esprimere il proprio voto.

Chi vota.
Potranno partecipare alle elezioni politiche (Senato della Repubblica e Camera dei Deputati) i cittadini italiani maggiorenni.
Potranno partecipare alle elezioni per il rinnovo dell'Assemblea Regionale Siciliana e per l'elezione diretta del Presidente della Regione i cittadini maggiorenni residenti in Sicilia.

Come si vota.
L'elettore riceve 3 schede: una di colore rosa (per la Camera dei Deputati), una di colore giallo (per il Senato della Repubblica) e una di colore verde (per l'Assemblea Regionale Siciliana e il Presidente della Regione Sicilia).

  

 

Elezione della Camera dei Deputati
Scheda Camera

Per l'elezione della Camera dei Deputati.
L'elettore riceve una scheda di colore rosa (vedi il facsimile della scheda).
Questo è l'elenco dei partiti (liste) e dei candidati (vedi l'elenco).
Si vota tracciando un segno sul simbolo del partito (lista) prescelto; il voto viene espresso per il partito e per il candidato uninominale ad esso collegato.

  
 

Elezione del Senato della Repubblica
Scheda Senato

Per l'elezione del Senato della Repubblica.
L'elettore riceve una scheda di colore giallo (vedi il facsimile della scheda).
Questo è l'elenco dei partiti (liste) e dei candidati (vedi l'elenco).
Si vota tracciando un segno sul simbolo del partito (lista) prescelto; il voto viene espresso per il partito e per il candidato uninominale ad esso collegato.

  
 

Elezione dell'Assemblea Regionale Siciliana e del Presidente della Regione
Scheda Regionali

Per l'elezione dell'Assemblea Regionale Siciliana e del Presidente della Regione.
L'elettore riceve una scheda di colore verde (vedi il facsimile della scheda)
.
Questo è l'elenco dei partiti (liste) e dei candidati (vedi l'elenco);
Questo è l'elenco delle liste regionali dei candidati alla Presidenza della Regione - "listino del Presidente" - (vedi l'elenco).
Si vota tracciando un segno sul simbolo del partito (lista) del candidato Presidente prescelto, un segno sul simbolo della lista provinciale e scrivendo il cognome (o nome e cognome) del candidato deputato all'ARS prescelto nell'apposito spazio indicato dalla dicitura "Voto di preferenza".
Si può esprimere il voto disgiunto: l'elettore può votare una lista regionale e una lista provinciale non collegate fra loro. Quindi è possibile esprimere una preferenza per un deputato all'ARS e una preferenza per un candidato alla Presidenza della Regione appartenente a uno schieramento politico differente.
 
 
 
 

Documenti da presentare.
Per esercitare il diritto di voto, è necessario esibire presso la sezione elettorale di votazione: la tessera elettorale e un documento di identificazione valido.
In mancanza di documento l'identificazione può avvenire anche attraverso:
- uno dei membri del seggio che conosca personalmente l'elettore e ne attesti l'identità;
- altro elettore del Comune, noto al seggio (provvisto di documento valido), che ne attesti l'identità.
Nel caso di smarrimento o deterioramento della tessera elettorale, una nuova può essere richiesta all'Ufficio Elettorale che rimarrà aperto per tutta la durata delle votazioni
.
 
Redazione
24 settembre 2022.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


24/09/2022

Elezioni. Permangono i maxi manifesti abusivi a Grotte: nessuno vede, nessuno interviene

 

Manifesti abusivi
Piazza Magnani

Manifesti abusivi
Via Crispi


Manifesti abusivi
Via Toscana

Permangono i maxi manifesti abusivi a Grotte: nessuno vede, nessuno interviene.
Lo scorso 18 settembre 2022 avevo sollevato, in un mio articolo, la questione dei manifesti elettorali affissi a Grotte in aperto contrasto con le norme in vigore.
Il giorno successivo, in un altro articolo, invitavo chi di competenza ad attivarsi. Da allora ad oggi, vigilia delle votazioni e giornata di silenzio elettorale, quasi nulla è cambiato. Almeno a giudicare dagli effetti sui manifesti indicati (vedi le foto a lato, scattate questa mattina, sabato 24 settembre 2022 alle ore 11.30) che continuano a essere esposti al pubblico. Eppure, dagli slogan che sono riportati accanto ai volti dei candidati, il programma appare chiaro.
"Sempre presente" è il testo del manifesto "6x3" in Piazza Magnani; se è rimasto affisso per tutta la durata della campagna elettorale ci sarà "una buona Raegione".
"Insieme Scaleremo il Futuro" si legge sul manifesto "6x3" di Via Crispi, accanto al volto sorridente della candidata; non è chiaro il motivo per cui la "S" di scaleremo e la "F" di futuro debbano essere maiuscole, ma lì sono e lì rimangono.
Sempre in Via Crispi, sui più modesti "70x100" al candidato è affiancata la frase "La persona giusta per una Sicilia migliore"; migliore e un po' abusiva.
Infine in Via Toscana, accanto al volto della candidata, sul "6x3" la dichiarazione "Forte, concreta, determinata"; infatti nessuno l'ha rimossa dal suo tabellone pubblicitario.
A chi si candida, e spesso si ricandida (come per le persone immortalate sui maxi manifesti esposti a Grotte), per rivestire degli incarichi pubblici, il minimo sindacale richiesto dovrebbe essere il rispetto della legge; invece l'insistenza nel permanere in una manifesta pubblica violazione delle norme sulla propaganda elettorale è la prova evidente di quanto le leggi siano così poco tenute in considerazione dagli interessati o dai loro mandatari e sostenitori.
L'aspetto ancora più "interessante" di questa vicenda è costituito dall'inerzia di chi, per dovere istituzionale, dovrebbe vigilare e intervenire: mi riferisco alla Polizia Municipale di Grotte. Nell'articolo dello scorso 18 settembre, a campagna elettorale già avanzata, avevo segnalato i manifesti affissi abusivamente con l'indicazione esatta della loro posizione e con la documentazione fotografica (che ripeto oggi).
Sarà che il carico di lavoro degli Ispettori della Polizia locale è talmente gravoso da non avergli dato modo, in 30 giorni di campagna elettorale, di notare le affissioni abusive e provvedere a farle rimuovere o coprire. Sarà che non hanno tempo per leggere (in servizio o fuori servizio) questo quotidiano locale e informarsi su quanto avviene in paese. Sarà che il territorio urbano di Grotte è talmente vasto che qualche via è sfuggita al controllo.
Sarà quel che sarà, fatto sta che in questo caso nessuno ha ufficialmente visto e nessuno è intervenuto (i manifesti sono ancora lì).
Per quanto riguarda le altre figure istituzionali, gli Amministratori locali e i Consiglieri comunali, non risulta che qualcuno si sia mosso in via ufficiale per segnalare le irregolarità.
Vero è che, in senso stretto, non è compito loro far rispettare la legge, non è compito loro segnalare presunti abusi, non è compito loro sollecitare azioni per il ripristino della legalità. Ma è anche vero che spesso sono presenti (gli Amministratori, i Consiglieri comunali, i componenti della Polizia Municipale) quando - nelle manifestazioni pubbliche, a scuola, nei convegni - si parla di Legalità.
"Ma cosa c'entrano i manifesti abusivi con la Legalità", diranno gli interessati. Infatti: gli uni stanno da una parte e la Legalità da tutt'altra.
A chi non ricorda i nomi dei candidati "Sempre presente", "Insieme Scaleremo il Futuro", "La persona giusta per una Sicilia migliore", "Forte, concreta, determinata", basta fare un giro per il paese: i manifesti li troverà affissi per tutta la durata delle votazioni, e oltre.
Buon voto, e viva la Legalità!  

  

Carmelo Arnone
24 settembre 2022 
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


24/09/2022

Volontariato. La Caritas Cittadina cerca scaldacqua per bagno e cucina

 

Caritas Cittadina
Locandina

Le necessità materiali di parte della popolazione della comunità di Grotte si manifestano in maniera discreta e dignitosa. Molte di queste richieste vengono accolte dalla Caritas Cittadina, che le fa proprie e le indirizza alla generosità di cui il paese è capace. L'ultima richiesta, in ordine di tempo, proviene da famiglie che versano in condizioni economiche disagiate: hanno bisogno di uno scaldacqua elettrico per il bagno e di uno per la cucina.
La Caritas Cittadina ha divulgato la richiesta, nella certezza che presto verrà esaudita.
Per dare la propria disponibilità è possibile contattare il numero 333.9384618 (don Totò), il numero 388.3492117 (Stefano), inviare una mail all'indirizzo caritasgrotte@gmail.com, oppure contattare la nostra redazione (qui i contatti).
Per chi volesse, è possibile fare una donazione sul conto corrente intestato alla "Caritas Cittadina Parrocchia S. Venera", IBAN IT24 A010 3082 9400 0000 4037 418
.
 
Redazione
24 settembre 2022.
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


24/09/2022

Riflessioni. "La festa di l'antinna: tutti contro tutti solo per l'affare"; di Antonio Pilato

 

Antonio Pilato
Antonio Pilato

Riflessione del prof. Antonio Pilato.

*****

La festa di l'antinna.
A Grotte, fino a quando frequentavo la scuola media, nel pomeriggio del giorno precedente il Primo Maggio (festa dei lavoratori), si festeggiava - detto in dialetto - "l'antinna".
Era un lungo tronco d'albero di cinque metri circa, cosparso di sapone in ogni parte, che si piantava solidamente nel centro della piazza, in modo che tutti potessero assistere al gioco.
In cima a questo legname veniva posto (attaccato) del cibo da cuocere: salsiccia per lo più, bistecche, pasta, pane, qualche bottiglia di vino ed altro.
Chi riusciva, superando soprattutto l'ostacolo del sapone che faceva scivolare in basso, a giungere alla cima e toccare il cibo, otteneva il premio, prendeva cioè tutta la roba e andava a festeggiare con gli amici e parenti in casa o in campagna.
Ma era una prova durissima, che si viveva tra risate e schiamazzi di ogni genere. La gente si divertiva.

Perché questo racconto?
Perché la politica ha molti aspetti in comune con "l'antinna".
Tutti contro tutti solo per l'affare.
Niente prospettiva di contenuti efficacemente programmati; uso di un linguaggio volgare e offensivo contro gli avversari; alleanze, mescolanze senza ideologie, solo per conteggio elettorale; spettacoli insensati nelle pubbliche piazze e in televisione; riferimenti e confronti di alleanze sul piano intenzionalmente propositivo con politiche europee, ma trascurando i veri problemi di casa nostra, e altro.
Vedremo, fra tutti questi avventurieri, faccendieri e parolai, chi riuscirà a superare lo scivolamento del sapone, che in questo caso è la prova delle elezioni, e portare a casa da vincitore il fagotto di "l'antinna".


A futura memoria
.

 

   

Antonio Pilato
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


23/09/2022

Attualità. "Un discorso non avvenuto"; di Raniero La Valle

 

Raniero La Valle
Raniero La Valle

Raniero La Valle, giornalista e intellettuale, è stato direttore de «L’Avvenire d’Italia» e più volte parlamentare.

*****

Un discorso non avvenuto.
Senza alcun mandato del Parlamento, né del popolo che attraverso di esso esercita la sua sovranità nei modi previsti dalla Costituzione, e verosimilmente anche senza il mandato del Governo dimissionario rimasto in carica solo per “il disbrigo degli affari correnti”, il presidente Draghi, a cinque giorni dalle elezioni politiche generali nelle quali egli non si è candidato, mostrando di non essere interessato a una convalida elettorale delle sue funzioni di governo, ha illustrato all’ONU posizioni politiche e decisioni destinate a impegnare l’Italia per un indefinito futuro.
Le tre ipoteche poste da Draghi sulla futura azione internazionale e sul ruolo dell’Italia sono le seguenti:
1. La prima consiste nell’intento di perpetuare l’imposizione anche da parte dell’Italia di “sanzioni senza precedenti alla Russia” che le hanno inflitto “costi durissimi”, hanno avuto “un effetto dirompente sulla sua economia”, ed il cui “impatto è destinato a crescere col tempo, anche perché alcune di esse entreranno in vigore solo nei prossimi mesi”.
Tali sanzioni irrogate a danno di una popolazione di 150 milioni di persone sono intese, secondo le dichiarazioni rese dal presidente Biden nel preannunciarle dopo l’attacco russo all’Ucraina, a portare la Russia a condizione di “paria”.
In tal modo, a meno che non si parli a vanvera, esse presuppongono una società internazionale divisa in caste, fanno del popolo russo un popolo antropologicamente inferiore all’umano, si confermano come una forma di genocidio, e si configurano come un delitto castale.
Infatti i “paria” sono gli “intoccabili” i “dalit, i fuori casta e scartati dalla comunità come impuri.
2. La seconda consiste nel definire i referendum per l’indipendenza nel Donbass come una “violazione del diritto internazionale che condanniamo con fermezza”, senza però dire quali norme del diritto internazionale sono invocate, quando lo Statuto dell’ONU, che ne è l’apice, professa la fede nell’eguaglianza delle nazioni grandi e piccole e pone come fondamento di relazioni amichevoli tra le nazioni il rispetto e il principio dell’eguaglianza dei diritti e dell’autodecisione dei popoli.
A tal fine esso interdice la minaccia e l’uso della forza contro l’integrità territoriale di qualsiasi Stato, e richiede per contro l’uso di mezzi pacifici per la risoluzione delle controversie tra loro. In sede di interpretazione si deve dire che i referendum citati rientrano in modo privilegiato tra i mezzi pacifici, ma nel caso specifico giungono non in alternativa all’uso della forza, ma in costanza e dopo di essa.
Pertanto se ne possono o debbono discutere i tempi e disapprovarne l’indizione, ma occorre anche vagliarli come una via di soluzione dell’attuale controversia diversa dal suo perseguimento mediante l’uso della forza.
Ne dovranno essere in tal caso garantite la regolarità e la correttezza, anche con la cooperazione della comunità internazionale, ma non dovrebbero essere pregiudizialmente condannati ed esecrati.
Paradossalmente il porre fine alla guerra mediante i referendum smentisce l’altra affermazione non dimostrata del presidente Draghi, il quale ha sostenuto che “il piano di Mosca era conquistare Kiev in poche settimane”, grazie a “un’invasione militare pianificata per mesi e su più fronti”, dipingendo in tal modo la Russia come Impero del male.
3. In terzo luogo il presidente Draghi ha enunciato l’obiettivo di “una pace che sia ritenuta accettabile dall’Ucraina” e non già una pace che rispetti gli interessi vitali dei due belligeranti e delle altre parti in conflitto.
In tal modo egli ha assoggettato al volere dell’Ucraina e dei suoi attuali governanti, che non hanno esitato a gettarla in una inutile strage, le sorti della guerra e, in prospettiva, il destino stesso del mondo.
Per queste ragioni crediamo che il discorso del presidente Draghi all’ONU non debba impegnare il nostro Paese e debba essere considerato dal prossimo Parlamento come illegittimo e non avvenuto
.  
  
Raniero La Valle
23 settembre 2022
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


23/09/2022

Elezioni. Tutti i partiti, i candidati e le schede elettorali delle Politiche e Regionali del 25 settembre 2022

 

Elezioni del 25 settembre 2022
Elezioni

Domenica 25 settembre 2022 si terranno il Italia le elezioni per il rinnovo del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati. Nello stesso giorno in Sicilia si svolgeranno le elezioni per il rinnovo dell'Assemblea Regionale Siciliana e per l'elezione diretta del Presidente della Regione.
Gli elettori siciliani che si recheranno alle urne riceveranno 3 schede:
- una di colore rosa per l'elezione della Camera;
- una di colore giallo per l'elezione del Senato;
- una di colore verde per l'elezione dell'Assemblea Regionale Siciliana.
Vediamo in ordine quali sono i partiti, i candidati e le modalità di votazione per ciascuna elezione (le indicazioni di seguito sono relative alle circoscrizioni elettorali o i collegi elettorali nei quali voteranno gli elettori di Grotte)
.
  

 

Elezione della Camera dei Deputati
Scheda Camera

Per l'elezione della Camera dei Deputati:
- elenco dei partiti (liste) e dei candidati (vedi l'elenco);
- scheda elettorale di colore rosa (vedi il facsimile della scheda).
Si vota tracciando un segno sul simbolo del partito (lista) prescelto; il voto viene espresso per il partito e per il candidato uninominale ad esso collegato.
Se viene tracciato un segno sul nome del candidato uninominale, il voto è espresso anche per la lista a esso collegata; nel caso di più liste, il voto è ripartito tra le liste della coalizione in proporzione ai voti ottenuti nel collegio
.
  
 

Elezione del Senato della Repubblica
Scheda Senato

Per l'elezione del Senato della Repubblica:
- elenco dei partiti (liste) e dei candidati (vedi l'elenco);
- scheda elettorale di colore giallo (vedi il facsimile della scheda)
.
Si vota tracciando un segno sul simbolo del partito (lista) prescelto; il voto viene espresso per il partito e per il candidato uninominale ad esso collegato.
Se viene tracciato un segno sul nome del candidato uninominale, il voto è espresso anche per la lista a esso collegata; nel caso di più liste, il voto è ripartito tra le liste della coalizione in proporzione ai voti ottenuti nel collegio
.
  
 

Elezione dell'Assemblea Regionale Siciliana e del Presidente della Regione
Scheda Regionali

Per l'elezione dell'Assemblea Regionale Siciliana e del Presidente della Regione:
- elenco dei partiti (liste) e dei candidati (vedi l'elenco);
- elenco delle liste regionali dei candidati alla Presidenza della Regione - "listino del Presidente" - (vedi l'elenco);
- scheda elettorale di colore verde (vedi il facsimile della scheda)
.
Si vota tracciando un segno sul simbolo del partito (lista) del candidato Presidente prescelto, un segno sul simbolo della lista provinciale e scrivendo il cognome (o nome e cognome) del candidato deputato all'ARS prescelto nell'apposito spazio indicato dalla dicitura "Voto di preferenza".
Se non viene espresso alcun voto per una delle liste regionali, il voto validamente espresso per una lista provinciale si estende automaticamente anche alla lista regionale collegata.
Si può esprimere il voto disgiunto: l'elettore può votare una lista regionale e una lista provinciale non collegate fra loro. Quindi è possibile esprimere una preferenza per un deputato all'ARS e una preferenza per un candidato alla Presidenza della Regione appartenente a uno schieramento politico differente
Saranno eletti 70 deputati dell'Assemblea Regionale Siciliana (ARS) con il seguente criterio:
- 62 seggi sono attribuiti con il sistema proporzionale puro e soglia di sbarramento al 5 per cento a livello regionale (16 a Palermo, 13 a Catania, 8 a Messina, 6 ad Agrigento, 5 a Siracusa e a Trapani, 4 a Ragusa, 3 a Caltanissetta e 2 a Enna);
- 1 seggio spetta al candidato governatore arrivato secondo nelle preferenze;
- 1 seggio spetta al candidato alla presidenza della Regione eletto;
- 6 seggi vengono assegnati all'interno della lista regionale del candidato presidente (cosiddetto "listino del Presidente" - vedi l'elenco). È una lista bloccata che funziona da premio di maggioranza e consente alla coalizione collegata al Presidente della Regione eletto di ottenere al massimo 42 seggi all'Ars.
I seggi non utilizzati sono distribuiti, con criterio proporzionale, alle liste di minoranza che abbiano superato lo sbarramento. È proclamato presidente della Regione il capolista della lista regionale che ottiene il maggior numero di voti validi.  

  

Carmelo Arnone
23 settembre 2022 
© Riproduzione riservata.
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


21/09/2022

Agrigento. "Una poesia per Pirandello" XI edizione: attestazioni fuori concorso per Gero Miceli e Tony Causi

 

Una poesia per Pirandello
Locandina

Si terrà venerdì 30 settembre 2022, alle ore 17.30 presso il foyer “Pippo Montalbano” del Teatro Pirandello di Agrigento (all’interno del Palazzo Comunale di Agrigento) la cerimonia di premiazione della XI edizione del Concorso poetico nazionale “Una poesia per Pirandello”, promossa dal “Pirandello Stable festival” di Mario Gaziano.
Al termine della valutazione dei testi pervenuti, la Commissione esaminatrice ha definito i vincitori delle varie categorie, nonché numerose “Attestazioni d'onore” fuori concorso ai vincitori delle passate edizioni; tra questi, Gero Miceli e Tony Causi.
Di seguito, l'elenco dei vincitori, dei “Premi Speciali” e delle “Attestazioni d'onore”.

Sezione “Componimento libero”:
1° Premio a “Emozioni del sud”  di Flora Lalli (Roma);
2° Premio ex aequo a “Cambio Pelle” di Patrizia Cosenza ed a “La maschera delle solitudini”  di Elisabetta Liberatore (L’Aquila);
3° Premio ex aequo a “Ombra”  di Guido Burgio (Palermo) ed a ”Figliuolo” di Vincenzo Ursino (Catanzaro).
Fuori Concorso (Attestazione d’onore, per avere vinto nelle precedenti edizioni) a:
- “Nella valle la voce” di Giuseppe Macauda (Modica);
- “Eppure stamattina c’era il sole” di Gero Miceli (Grotte);
- “L’allergia” di Giuseppina Mira (Siculiana);
- “Vendemmia Siciliana” di Francesca Vitello (Favara);
- “Donna senza encomio” di Ruggero Dibitonto (Barletta);
- “Stanco” di Emilio Obertis (Bologna);
- “Della mia prima morte” di Cristina Corzetto (Genova).
Premio Speciale “Giovani” a “Maschere?” di Gianluca Patat - 15 anni - (Udine).
Premio Speciale della Giuria a “Luigi Pirandello il narcisista” di Federico Cinti (Bologna).

Sezione “Poesia dialettale siciliana”:
1° Premio a “A maschira”  di Gioacchino Logico (Liguria);
2° Premio a “Spiranzi” di Bernardo Carollo (Trapani);
3° Premio ex aequo a “U gaddru nnammuratu” di Giuseppe Caramazza ed a “U veru amuri” di Nunzia Ragonese (Acireale).
Fuori Concorso (Attestazione d’onore, per avere vinto nelle precedenti edizioni) a:
- “Ti vuogliu cuntari un cuntu” di Girolamo La Marca;
- “I misteri di na vota” di Tony Causi (Palermo)
. 
  

Redazione
21 settembre 2022.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


21/09/2022

Comune. Convocato il Consiglio comunale in seduta ordinaria per lunedì 26 settembre alle ore 19.00

 

Aula consiliare "Antonio Lauricella"
Aula consiliare

L'adunanza del prossimo Consiglio comunale di Grotte, convocato in seduta ordinaria - in modalità di presenza presso la sala consiliare del Comune di Grotte - su determinazione del presidente Aristotele Cuffaro, è stata fissata per lunedì 26 settembre 2022, alle ore 19.00.
Al fine di assicurare il "carattere pubblico" della seduta consiliare, come da consuetudine i lavori del Consiglio comunale potranno essere seguiti tramite diretta streaming visualizzabile nella pagina istituzionale del Comune di Grotte.   

Verrà discusso il seguente ordine del giorno:

1) Nomina scrutatori; lettura ed approvazione verbali seduta precedente;
2) Proposta di deliberazione di Consiglio Comunale "Approvazione del Bilancio di Previsione Finanziaria triennio 2022-2024 e relativi allegati".

In caso di mancanza del numero legale la seduta sarà sospesa per un'ora e, qualora dopo la sospensione non ci fosse ancora la presenza del numero legale dei Consiglieri, la seduta di seconda convocazione sarà tenuta il giorno successivo, sempre alla stessa ora
. 
  

Redazione
21 settembre 2022.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


21/09/2022

Solidarietà. "Un lungo viaggio intorno alla missione in Tanzania", di Peter Cipolla; sull'ultimo numero di "Emmaus"

 

Ultimo numero di "Emmaus"
Leggi la rivista

"Un lungo viaggio intorno alla missione in Tanzania", di Peter Cipolla; sull'ultimo numero di "Emmaus" (leggi la rivista).
Sul numero di settembre 2022 (Anno XXVII n° 137) della rivista "Emmaus", organo mensile di informazione della Onlus "Casa Rosetta", viene riportato il diario del più recente viaggio in Tanzania (giugno 2022) di Peter Cipolla, componente del Consiglio Direttivo dell’Associazione, che ha coordinato in Tanzania l’attuazione del progetto finanziato dalle Nazioni Unite sulla prevenzione contro l’uso delle droghe.
"Tanga, sensazioni di un lungo viaggio intorno alla missione di Casa Rosetta" è il titolo dell'articolo (da pagina 15 a pagina 22 della rivista), di cui pubblichiamo un brano.

"A giugno ho trascorso un periodo di 17 giorni in Tanzania per ritrovare i nostri ragazzi a Tanga.
Un viaggio che ho fatto più di 10 volte negli ultimi 14 anni.
Ma questa volta anche per visitare l’isola di Zanzibar, per la prima volta, e fare un breve safari volando ad Arusha.
Il mio viaggio si è concluso con la partecipazione al matrimonio del Dr Castory Munishi, un componente importante della squadra con cui abbiamo sviluppato le attività del progetto finanziato dalle Nazioni Unite (Unodc), sulla prevenzione contro l’uso di droga nella regione di Tanga, recentemente concluso e di cui vi ho scritto tante volte in questi anni.
Ora non voglio parlarvi del progetto se non per riferire degli effetti positivi che il progetto sta avendo in questi mesi.
Infatti, sta per essere firmato un ‘Memorandum of Understanding’ (MoU) con il Ministero della Salute della Tanzania (MoHCDEC) che garantirà la continuazione e l’estensione dell’uso dell’applicazione digitale ‘HuruApp’(www.huruapp.org) nella regione di Tanga e oltre, per collegare i servizi disponibili nel campo della cura delle dipendenze e della prevenzione dell’uso di sostanze, rivolta alle persone che ne hanno bisogno"
(continua a leggere nella rivista).   
  

Redazione
21 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


20/09/2022

Politica. Intervista all'on. Decio Terrana, candidato all'A.R.S.

 

Intervista all'on. Decio Terrana
Guarda il video

Intervista all'on. Decio Terrana, candidato all'Assemblea Regionale Siciliana (guarda il video).
Domenica 25 settembre 2022 si terranno in Sicilia le elezioni per il rinnovo dell'Assemblea Regionale Siciliana e per l'elezione diretta del Presidente della Regione.
Uno dei candidati all'ARS, nella lista "Democrazia Cristiana", è l'on. Decio Terrana, Coordinatore regionale UDC Sicilia e Responsabile Nazionale Enti Locali UDC.
L'on. Decio Terrana è stato Sindaco di Grotte nel 1988, poi Consigliere provinciale e Presidente del Consiglio provinciale di Agrigento.
Ha anche ricoperto la carica di Presidente del Consorzio ASI (Area di Sviluppo Industriale) di Agrigento. Dal 2006 al 2008 è stato Deputato all'Assemblea Regionale Siciliana. Da molti anni è componente del Comitato nazionale esecutivo del Movimento Cristiano Lavoratori.
Dinanzi alla nostra telecamera risponde alle domande sulla sua lunga esperienza politica e sulla sua attuale candidatura.
Pubblichiamo l'intervista - guarda il video - (riprese di © Associazione Culturale "Punto Info").   
  

Redazione
20 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


20/09/2022

Musica. Riprendono le attività del Coro polifonico "Terzo Millennio" diretto dal M° Domenico Mannella

 

M° Domenico Mannella
M° Domenico Mannella

Martedì 27 settembre 2022 riprenderanno le attività del Coro polifonico "Terzo Millennio" diretto dal M° Domenico Mannella.
Al termine dell'estate, dopo lo svolgimento delle consultazioni elettorali di domenica prossima, si torna a coltivare le passioni e gli interessi, tra cui quelli per la musica e il canto.
L'appuntamento è per le ore 19.00 di martedì 27 settembre all'interno della chiesa di San Pasquale a Racalmuto.
I nuovi aspiranti coristi verranno accolti per le audizioni - estese a tutto il mese di ottobre - e l’inserimento nelle varie sezioni di soprani, contralti, tenori e bassi. Dopo le audizioni si terranno le prove del coro per la conoscenza musicale diretta con i nuovi iscritti, che parteciperanno ai concerti di Natale ed ai successivi.
"Ogni martedì sempre alle 19.00 e nello stesso posto - ricorda il M° Domenico Mannella -. Vi aspettiamo con grande piacere e per continuare a sviluppare insieme quel grande senso della coralità oggi tanto ricercato anche in altri campi"
.   
  

Redazione
20 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


20/09/2022

Scuola. Incontro del Dirigente scolastico con gli enti e le associazioni del territorio

 

Incontro del Dirigente scolastico con gli enti e le associazioni del territorio
Foto di gruppo

È bastato un semplice giro di telefonate per richiamare a scuola enti e associazioni che operano sul territorio, e che hanno a cuore - come tutti i docenti dell'Istituto comprensivo “Angelo Roncalli” - il benessere degli studenti.
Una chiacchierata a tratti informale, certamente priva di protocolli e schemi, ha caratterizzato il piacevole scambio comunicativo che il Dirigente del “Roncalli” di Grotte e Comitini, Antonina Ausilia Uttilla, ha avuto con i graditi ospiti (vedi foto a lato).

Incontro del Dirigente scolastico con gli enti e le associazioni del territorio
(Incontro Scuola-Territorio)

Una tavola rotonda, o meglio, usando il linguaggio dei docenti, un circle time, in cui ciascuno ha proposto, seguendo scopi e finalità del proprio ente o della propria associazione, progetti ed idee utili ad arricchire l’offerta formativa della nostra scuola.
Quello diretto mercoledì scorso, 13 settembre, dal Dirigente scolastico è apparso come un vero e proprio cantiere, una fucina di idee, proposte, inviti, tutti pensati per offrire ai nostri studenti opportunità utili ad acquisire nuove competenze basate sulla sperimentazione diretta e sul confronto con le realtà che li attendono al di là dei cancelli scolastici.
A rappresentare il territorio c’era la Caritas con il suo presidente Stefano Maida, che quest’anno oltre al progetto legalità propone agli studenti una campagna di promozione e sensibilizzazione per il riciclo degli indumenti e una contro lo spreco alimentare. Di concerto con l’oratorio “Rosario Livatino”, la Caritas accoglierà tutti gli studenti per accompagnarli in un percorso di crescita personale e sociale volto alla scoperta del dono come fonte di condivisione e accoglienza.
E ancora di legalità si occuperà il comandante dei carabinieri di Grotte Alfonso Contrafatto, che in linea con il percorso avviato negli scorsi anni, propone incontri sul bullismo, il cyberbullismo e la circolazione stradale.
Di regole e norme da seguire in strada parleranno ai nostri studenti anche i rappresentanti della polizia locale di Grotte e Comitini. Il comandante della Polizia Municipale di Grotte Salvatore Liotta, il vicesindaco di Comitini Teresa Delisi e l’ispettore capo della polizia municipale di Comitini Rosa Contino confermano il loro impegno nella promozione di progetti di educazione stradale che andranno ad affiancare i progetti ministeriali a cui la scuola quest’anno ha aderito.
L’Associazione “Padre Vinti” propone, invece, ai ragazzi un percorso di primo soccorso, che intende guidare i ragazzi affinché possano intervenire nel modo corretto nel prestare aiuto a chi si trova in una situazione di emergenza. “Vogliamo far comprendere ai ragazzi - dice Tiziana Marsala attivista e volontaria dell’associazione - quanto sia importante chiamare tempestivamente il 118, e soprattutto quali siano le informazioni da fornire agli operatori e come comportarsi con un ferito in una situazione di emergenza”.
Il Lions Club Aragona Comitini Grotte Racalmuto "Zolfare", ha proposto anche per quest’anno il concorso “Un poster per la pace”, lo screening per l’udito e la partecipazione della nostra scuola, il prossimo primo novembre, alla “Giornata mondiale dell'albero”.
“Ci piacerebbe inoltre - dice il dottore Calogero Patanella, membro Lions Club - proporre ai docenti dei corsi di formazione, curati dalla FID, sul gioco della dama, per incentivare e, in alcuni casi far conoscere o riscoprire ai giovani, questo gioco”.
Come è ormai tradizione, l’ASP di Canicattì si inserisce con la sua progettualità nel Piano dell’Offerta Formativa della nostra scuola con dei progetti di promozione alla salute.
“Le linee di attività - spiega la dottoressa Marilù Calderaro, Pedagogista U.O.E.S. di Canicattì - Asl 1 Agrigento - prevedono la promozione delle Life skills, con particolare riferimento alla resilienza; la promozione di un “Miglio al giorno intorno alla scuola”, progetto che per promuove attività di movimento da realizzare durante l’orario scolastico; la prevenzione delle malattie croniche non trasmissibili”.
Ed ancora, con l’AVIS di Grotte, rappresentata dal presidente Pietro Zucchetto, ritorna anche quest’anno il concorso “Il dono del sangue” per alimentare nei ragazzi il valore del dono.
Quest’anno, tra le realtà del territorio, fa capolino nella nostra scuola il Servizio Civile, che rivolge alla nostra istituzione uno dei suoi progetti. “Benessere educativo - spiega Francesca Costanza, servizio civile nazionale - mette al servizio della scuola, per cinque ore al giorno, per cinque giorni a settimana, dei giovani, che possono fornire il proprio servizio durante il servizio mensa, durante il servizio scuolabus, nella gestione della vigilanza prima che inizino le lezioni o dopo la fine delle lezioni, oppure un servizio di doposcuola per gli studenti che manifestano particolare bisogni o difficoltà”.
Dopo il successo registrato lo scorso anno, ritornano per i nostri studenti di ogni ordine e grado le visite guidata in biblioteca e i percorsi di lettura con la “Biddina”. “Ci piacerebbe inoltre - dice Alessandra Marsala, assessore alla Pubblica Istruzione - ripetere il percorso di educazione ambientale realizzato lo scorso anno, aderire alle Giornate Fai per la promozione del territorio e realizzare il progetto del Baby Sindaco, rimasto in stand by lo scorso anno per le restrizioni dovute alla pandemia”.
All’incontro erano presenti anche Carmelo Arnone, direttore di Grotte.info, giornale online, con il quale il Roncalli intrattiene, ormai da anni, collaborazioni per la mediazione delle notizie e degli eventi più rilevanti della nostra scuola.
A chiudere il cerchio dei lavori, questa mattina, c’era don Salvatore Zammito, che curerà l’inaugurazione dell’anno scolastico il prossimo 4 ottobre.

La nostra scuola - conclude il Dirigente scolastico - è una comunità educante che promuove insieme a tutti gli attori del territorio le competenze dei nostri studenti. Si tratta di un lavoro sinergico realizzato attraverso la collaborazione delle forze più sane del nostro territorio. Sono stati veramente tanti i progetti realizzati lo scorso anno nonostante le restrizioni delle norme anti-covid, quest’anno ci prepariamo ad implementarli per offrire migliori opportunità di crescita culturale e sociale ad ognuno dei nostri studenti"
.   
  

Redazione
20 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


20/09/2022

Dialoghi. "Il governo Draghi ci insegna come ridurre la bolletta della luce"; di Giuseppe Castronovo

 

Intervento del dott. Giuseppe Castronovo.

L’attuale, continuo e non sempre giustificato per la sua entità, aumento delle bollette energetiche sta creando nel nostro Paese una situazione che rischia di portare all’estinzione, tra gli altri, dell’intero settore commerciale italiano. Gli imprenditori commerciali, per non continuare a lavorare in perdita, sono arrivati al punto di sospendere le loro attività. La Confcommercio preannuncia, da parte sua, la chiusura di 120.000 esercizi commerciali: una previsione devastante per le ricadute economico/sociali e occupazionali. Preoccupante altresì il fatto che numerosi imprenditori, per poter continuare a pagare le bollette, si siano rivolti agli usurai. Sono problemi che hanno indotto noi del Circolo della Concordia a domandarci se non vi siano altre  alternative alle sanzioni alla Russia, così da evitare il “lockdown energetico” che sta mettendo in ginocchio l’intero Paese. La  drammaticità della situazione non ha impedito al prof. Vezio  di partecipare al dibattito con la sua solita scanzonata ironia: ci ha ricordato infatti come gli italiani, quando le abitazioni fossero prive della luce elettrica, saprebbero convivere anche in situazioni di evidente difficoltà.
Giuseppe Castronovo

"IL GOVERNO DRAGHI CI INSEGNA COME RIDURRE LA BOLLETTA DELLA LUCE"

- Totò: Amici, incomincio a chiedermi se e quando la guerra tra Russia e Ucraina terminerà.

- Ambrogio: Domanda più che ragionevole dal momento che le conseguenze socio/economiche del protrarsi di questa pazza guerra incominciano a preoccupare non poco anche il nostro Paese.

- Santo: Chi poteva pensare, anche solo qualche mese fa, a razionamenti di gas, energia elettrica, riduzione dell’illuminazione pubblica; una situazione di cui mi parlavano i miei  nonni quando, raccontandomi le loro esperienze vissute in gioventù, parlavano delle ristrettezze, anche alimentari, patite quando c’era la guerra.

- Romano: Dice bene l’amico Ambrogio quando parla di “conseguenze socio/economiche”. Pensiamo un attimo come interi settori industriali e commerciali, non riuscendo più a reggere il caro energia, si vedono costretti a sospendere le loro attività con gravi ricadute anche sul piano occupazionale. Per non parlare poi di alcuni imprenditori costretti a rivolgersi agli usurai per pagare le bollette.

- Nenè: Per non parlare poi anche delle gravi ripercussioni sul carrello della spesa delle nostre famiglie!

- Marco: Situazioni, queste, illustrateci dagli amici Romano e Nenè, che hanno contribuito non poco a determinare l’ultima crisi di Governo e la fine anticipata di questa XVIII legislatura.

- Franco: Le conseguenze di questa guerra sono talmente imprevedibili che anche l’attuale nostra classe politica, dinnanzi a queste vere e proprie emergenze, anch’essa brancola nel buio.

- Lino: In effetti anche il nostro premier Mario Draghi e i suoi Ministri ci stanno dimostrando, con le loro decisioni non sempre azzeccate, di brancolare talvolta nel buio. Mi chiedo: come mai?

- Totò: Come mai? Bella domanda! Cosa ci dice il prof. Vezio?

- Vezio: Cari amici, non ci resta che cercare il lato positivo, sempre che ci sia, in questo brancolare nel buio del nostro Governo.

- Franco: E lei caro professore l’ha trovato?

- Vezio: Il nostro Governo, brancolando nel buio, ci sta dando un esempio di come ridurre la bolletta della luce.

     

 

   

Giuseppe Castronovo
(gcastronovo.blogspot.it)
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


20/09/2022

Società. "Il bel discorso di commiato di don Rosario Bellavia"; del dott. Salvatore Filippo Vitello

 

Dott. Salvatore Filippo Vitello
Dott. Vitello


Vedi che ti dico? Grazie Grotte!
Guarda il video

Intervento del dott. Salvatore Filippo Vitello, Avvocato Generale della Corte d’Appello di Roma.
Dal saluto di commiato di don Rosario Bellavia, giovane sacerdote di elevata spiritualità, alla speranza cristiana fondata sulla fedeltà di Dio.

*****

Un bel saluto.
Invito tutti i grottesi, vicini e lontani, ad andare su YouTube (cui si può accedere tramite il link che si trova nell'articolo sul saluto di don Rosario in Grotte.info) e ascoltare il bel discorso di commiato di don Rosario durante la celebrazione della Santa Messa, presso la Chiesa del Carmelo.
È un discorso pieno di tenerezza e ricco di misericordia, che ci fa essere orgogliosi della nostra identità di grottesi. Identità che don Rosario ha condensato in una frase molto usata nel nostro linguaggio comune, trasmessa dai nostri genitori e tramandata ai nostri figli. È la frase con la quale iniziamo la nostra interlocuzioni con la persona che ci sta di fronte: vedi che ti dico.
Mi sono chiesto nell'occasione perché ci proponiamo all'altro in questo modo. Prima di questo evento non ci avevo mai pensato; don Rosario mi ha fatto riflettere ed ho così percorso a ritroso i miei anni giovanili, nei quali, come tutti, usavo sovente questa frase a mo' di apertura di un discorso (ora purtroppo non mi capita più, come - ahimè! - non mi capita più di ricordare alcune belle parole del nostro dialetto: segno di omologazione a paradigmi linguistici, sintomo non positivo di oblio di un importante pezzo di identità).
Ebbene, quell'apertura certamente serve a richiamare l'attenzione del nostro interlocutore su prosieguo del discorso, sull'importanza di ciò che verrà di seguito segnalato, ma indica anche una continuità di vita, un volere indicare una prospettiva che continua, nella consapevolezza che la natura non distrugge ma tutto trasforma e cambia in continuazione.
Quella frase esprime coinvolgimento ed una manifestazione intensa di volere continuare un percorso, nella totale convinzione di prospettiva comune, in totale accordo con il nostro interlocutore.
Il saluto di don Rosario, con la sua efficace conclusione, ne è la prova.
Vedi che ti dico: grazie Grotte.
Vi ringrazio amici di Grotte per la generosità con cui mi avete accolto. So che è il vostro modo di essere e vi dico che su questa cifra sono in totale sintonia con voi.
Questa nostra espressione è una speranza legata alle buone relazioni, alla terra ed ai piaceri che la vita può riservare, tra cui l'amicizia, l'incontro con l'altro come elemento di sostegno e di condivisione.
È la lezione che, con il suo servizio e le sue parole (sempre pertinenti e piene di significato), ci ha lasciato questo giovane sacerdote, di elevata spiritualità. Delle sue omelie, sentite e piene di dedizione, non mi sono mai perso una battuta. La sua testimonianza è legata alla speranza cristiana, fondata sulla fiducia in un Altro. Il suo discorso di commiato ci invita all'abbandono fiducioso (reso evidente dal suo aspetto fisico e dal linguaggio del corpo) di chi si lascia andare come un bambino nelle braccia di chi lo ha chiamato alla vita e che vuole che la vita sia vissuta in abbondanza e pienezza.
La speranza che don Rosario esprime con tutto il suo essere non è ingenua, non banalizza la fragilità e il dolore; non estirpa le lacrime, non cancella la fatica e la differenza. Egli ci dice che la speranza cristiana, di cui egli è intriso, si interseca con la fiducia che ciò che si spera è affidabile, solido e capace di sostenere il passo. È una speranza sorretta da una grande Fede. Una Fede non aleatoria, campata in aria, ma solida, ferma e stabile.
Il vedi che ti dico è dunque una espressione che indica una scelta tessuta di fiducia e che deriva dalla nostra tradizione cristiana dove la speranza è fondata sulla certezza che Dio è fedele, che non verrà meno alle sue promesse e che porterà a compimento.
Il nostro vedi che ti dico non è casuale ma ha un profondo significato che origina dalla fede indiscussa dei nostri padri e che don Rosario ha esternato adempiendo, con generosa dedizione, senza trascurare niente e nessuno, alla sua missione sacerdotale.
Grazie caro Padre per questa speranza diffusa come "un essere piumato che si posa sull'anima, canta melodie senza parole e non finisce mai" (Emily Dickinson).

  
Salvatore Filippo Vitello
20 settembre 2022
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


19/09/2022

Politica. Intervista a Gerlando Marchetta, candidato all'A.R.S.

 

Intervista a Gerlando Marchetta
Guarda il video

Intervista a Gerlando Marchetta, candidato all'Assemblea Regionale Siciliana (guarda il video).
Domenica 25 settembre 2022 si terranno in Sicilia le elezioni per il rinnovo dell'Assemblea Regionale Siciliana e per l'elezione diretta del Presidente della Regione.
Uno dei candidati all'ARS, nella lista "Orgoglio Siculo", è Gerlando Marchetta, responsabile del patronato INAPI (Istituto Nazionale Assistenza Piccoli Imprenditori) di Grotte, che è parte del FENAPI Group - Federazione Nazionale Autonoma Piccoli Imprenditori -.
Originario di Realmonte, da febbraio 2020 svolge la sua attività prevalente a Grotte, paese in cui vive insieme alla propria famiglia.
Alla sua prima esperienza politica, Gerlando Marchetta ha conosciuto da tempo Cateno De Luca (fondatore della FENAPI) con il quale ha deciso di intraprendere questa esperienza elettorale.
Dinanzi alla nostra telecamera risponde alle domande sulla sua esperienza professionale e sulla decisione di accettare questa sfida politica.
Pubblichiamo l'intervista - guarda il video - (riprese di © Associazione Culturale "Punto Info").   
  

Redazione
19 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


19/09/2022

Politica. Intervista al dott. Decimo Agnello, candidato all'A.R.S.

 

Intervista al dott. Decimo Agnello
Guarda il video

Intervista al dott. Decimo Agnello, candidato all'Assemblea Regionale Siciliana (guarda il video).
Domenica 25 settembre 2022 si terranno in Sicilia le elezioni per il rinnovo dell'Assemblea Regionale Siciliana e per l'elezione diretta del Presidente della Regione.
Uno dei candidati all'ARS, nella lista "Azione con Calenda - Italia Viva", è il dott. Decimo Agnello, dirigente medico specialista in Radiodiagnostica presso l'Ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento.
Da agosto 2020 a giugno 2021 ha ricoperto l'incarico di Assessore al Comune di Licata (AG) con delega allo Sport, Turismo e Spettacolo ed alle Politiche Giovanili.
Originario di Grotte (figlio di Rino Agnello e nipote della dott.ssa Filippa La Rocca), paese in cui ha vissuto sino al termine degli studi universitari, oggi risiede a Licata insieme alla sua famiglia.
Dinanzi alla nostra telecamera risponde alle domande sulla sua esperienza politica e sulla decisione di accettare l'attuale candidatura.
Pubblichiamo l'intervista - guarda il video - (riprese di © Associazione Culturale "Punto Info").   
  

Redazione
19 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


19/09/2022

Chiesa. Inizia l'anno scolastico con un messaggio dell'Arcivescovo: "La verità è una cosa seria"

 

Arcivescovo di Agrigento
Alessandro Damiano

All'inizio del nuovo anno scolastico 2022/2023 l’Arcivescovo di Agrigento, mons. Alessandro Damiano, ha voluto indirizzare agli studenti ed ai docenti un suo messaggio, che pubblichiamo di seguito.

*****

"Carissimo studente, gentilissimo docente,
inizia un nuovo anno scolastico. Ho pensato, non più di prendere “carta e penna” come si diceva una volta, ma di avviare il computer e scriverti un biglietto d’auguri.
Forse potresti chiedermi: che cosa mi auguri?
A me docente auguri un lavoro gratificante e (nel caso fossi precario) stabile? Certo te lo auguro.
A me studente auguri la promozione? Certo che te la auguro.
Ma vorrei augurarti anche altro: di conoscere a fondo le cose, di entrare in relazione con la “verità” per essere e diventare libero.
Gesù nel Vangelo ha detto che la “verità ci farà liberi”.
Ma potresti domandarmi: libero da chi e/o da che cosa? La conoscenza e la verità spezzano tante catene.
Quali catene? Ti faccio alcuni esempi.
La verità rompe le catene dell’ignoranza, del farsi abbindolare da fake news, delle ideologie del potere, del consumismo, dei pregiudizi, della mancanza della capacità di saper dialogare con tutti, dell’egoismo, della “cultura dello scarto”, dell’“usa e getta” le persone.
La verità ti fa scoprire che la persona umana, qualsiasi persona umana, è un mistero; è non un “semplice contatto”, uno dei tanti che magari abbiamo sui social.

Ti auguro di scoprire che la verità è una cosa seria e che non dipende dal numero dei like e dei follower.
E quando ti farai incontrare dalla Verità, scoprirai che Essa è libertà, che Essa è amore!
Tanti auguri!"
.

 

   

Il tuo vescovo,
+ Alessandro
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


19/09/2022

Elezioni. Ancora manifesti abusivi con candidati in vetrina a Grotte

 

Manifesti abusivi
Corso Garibaldi

Ancora manifesti abusivi con candidati in vetrina a Grotte.
Perché, non si può? No, non si può.
A pochi giorni dalle elezioni del 25 settembre 2022, nonostante l'articolo sui manifesti abusivi pubblicato ieri da questo quotidiano, c'è ancora chi persiste nell'illegalità. Ieri sera, in pieno centro cittadino a Grotte, lungo il Corso Garibaldi, mentre era in svolgimento una processione religiosa, ha fatto comparsa di sé il volto di un candidato, raffigurato su due manifesti elettorali 70x100, affissi sulle vetrate di un locale, ben visibili a tutti (vedi foto a lato).
Siccome qualche candidato (deputato uscente all'ARS), insieme ai suoi sostenitori, sembra non "ricordare" la norma, gliela riproponiamo: "le affissioni possono essere effettuate esclusivamente negli spazi appositamente individuati dalle Giunte Municipali ed assegnati ai partiti o gruppi politici, che partecipano alla competizione elettorale" (legge n. 212/1956).
Quindi affiggere manifesti su vetrate ben visibili dall'esterno, sul corso principale del paese, non si può?
No, non si può.
In particolare l'art. 6 della stessa legge stabilisce: "Dal trentesimo giorno precedente la data fissata per le elezioni è vietata ogni forma di propaganda elettorale luminosa o figurativa, a carattere fisso in luogo pubblico, escluse le insegne indicanti le sedi dei partiti".
Inoltre al'art. 8 comma 3 leggiamo: "Chiunque affigge stampati, giornali murali od altri, o manifesti di propaganda elettorale previsti dall'articolo 1 fuori degli appositi spazi è punito con l'arresto fino a 6 mesi e con l'ammenda da lire 50.000 a lire 500.000".
Per dirimere ogni dubbio interpretativo è intervenuto il Ministero dell'Interno con la Circolare N. 1943/V del 1980 la quale, al § 6 punto c) prescrive: "è vietata l'affissione o l'esposizione di stampati, giornali murali od altri e di manifesti inerenti, direttamente o indirettamente, alla propaganda elettorale in qualsiasi altro luogo pubblico o esposto al pubblico, nelle vetrine dei negozi, nelle porte, sui portoni, sulle saracinesche, sui chioschi, sui capanni, sulle palizzate, sugli infissi delle finestre o dei balconi, sugli alberi o sui pali, ovvero su palloni o aerostati ancorati al suolo".
Ancora dal § 7 della stessa Circolare riportiamo: "Prescindendo dalle sanzioni penali a carico dei responsabili, delle quali si tratterà in seguito, i Sindaci devono provvedere subito a far defiggere il materiale che interessi direttamente o indirettamente la campagna elettorale indebitamente affisso in posti differenti dagli appositi spazi oppure negli spazi stessi da parte di chi non vi abbia titolo. Gli organi di Pubblica Sicurezza vigileranno assiduamente sull'osservanza delle norme in materia di affissioni elettorali, provvedendo alla denunzia alla competente Autorità Giudiziaria dei responsabili di abusi e alle segnalazioni del caso alle Amministrazioni comunali perche dispongano la rimozione del materiale di propaganda indebitamente affisso".
A beneficio di quanti non conoscono la normativa (Legge n. 212/1956 e Circolare N. 1943/V del 1980), la riportiamo integralmente (cliccando qui).
Ancora una volta l'invito è rivolto agli interessati (candidati, sostenitori, Forze dell'Ordine, Autorità amministrative) affinché vengano osservate le norme.  

  

Carmelo Arnone
19 settembre 2022 
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


18/09/2022

Elezioni. Maxi manifesti e roll up abusivi a Grotte, a una settimana dalle votazioni per il Parlamento e l'ARS

 

Manifesti abusivi
Piazza Magnani

Roll up abusivo
Piazza Carmona

Manifesti abusivi
Via Crispi

Manifesti abusivi
Via Crispi

Manifesti abusivi
Via Toscana

Maxi manifesti e roll up abusivi a Grotte, a una settimana dalle votazioni per il Parlamento e l'ARS.
Mancano solo 7 giorni al 25 settembre 2022, data fissata per le elezioni per il rinnovo del Parlamento italiano (Senato della Repubblica e Camera dei deputati), per l'elezione diretta del Presidente della Regione Sicilia e per il rinnovo dell'Assemblea Regionale Siciliana.
I candidati hanno avuto modo, e ne avranno ancora per qualche giorno, di presentarsi agli elettori e fare campagna elettorale nei modi e nei tempi consentiti dalla legge.
Come accade sempre, in tutte le consultazioni (politiche, regionali, amministrative), da varie parti compaiono manifesti affissi in aperto contrasto con le norme in vigore. La propaganda elettorale, mediante affissione con manifesti, è regolata dalla legge n. 212/1956 ed è consentita unicamente negli appositi spazi individuati dalla Giunta comunale.
La legge stabilisce che:
- "le affissioni possono essere effettuate esclusivamente negli spazi appositamente individuati dalle Giunte Municipali ed assegnati ai partiti o gruppi politici, che partecipano alla competizione elettorale";
- "i Comuni dal momento dell'assegnazione degli spazi per l'affissione dei manifesti elettorali dovranno provvedere alla sollecita defissione dei manifesti abusivamente collocati, le spese sostenute dai Comuni per  la rimozione del materiale di propaganda abusiva nelle forme di scritti o affissioni murali o di volantinaggio sono a  carico dell'esecutore materiale e del committente responsabile" (art. 15 L. 515/93 e s.m.i.).
Inoltre la recente Circolare n° 85/2022 del Ministero dell'Interno (leggi la Circolare), richiamando "i principali adempimenti prescritti dalla normativa vigente in materia di propaganda elettorale" riporta:
"Dal 30° giorno precedente quello della votazione, e quindi da venerdì 26 agosto 2022, ai sensi dell'art. 6 della legge n. 212/1956, sono vietati:
- il lancio o getto di volantini in luogo pubblico o aperto al pubblico;
- ogni forma di propaganda elettorale luminosa o figurativa, a carattere fisso in luogo pubblico, escluse le insegne delle sedi dei partiti;
- ogni forma di propaganda luminosa mobile
".
Diamo per assodato che i singoli candidati non siano direttamente informati delle irregolarità commesse da chi materialmente si occupa, per loro conto, delle affissioni.
Lo stesso non si può affermare delle Autorità preposte alla vigilanza e al controllo sulle affissioni abusive, in quanto tali affissioni sono realizzate, ormai da decine di giorni, in luoghi di grande impatto visivo e con mezzi idonei ad attirare l'attenzione dei cittadini.
Da una semplice passeggiata a Grotte si possono rilevare dei maxi manifesti "6x3" abusivi nei seguenti luoghi: 2 in Via Crispi (al Belvedere), 1 in Piazza Magnani (al mercato), 1 in Via Toscana (traversa all'ingresso del paese, tra la Sp 15 e Via Madonna delle Grazie), e un roll up in Piazza Carmona (al centro del paese, nei pressi del "cannolicchio").
Per il rispetto delle norme, per garantire pari condizioni a tutti i candidati, per dare il doveroso esempio di rispetto delle regole (soprattutto da parte di chi è già stato "onorevole": tutti i candidati raffigurati nei manifesti segnalati nelle foto a lato), si invitano gli interessati a provvedere in proprio a far rimuovere le affissioni abusive; altresì si invitano le Autorità preposte (sino ad oggi rimaste inerti: non è credibile che nessun Ispettore della Polizia Municipale abbia visto le pubblicità elettorali) a provvedere a ristabilire la legalità.  

  

Carmelo Arnone
18 settembre 2022 
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


17/09/2022

Politica. Incontro pubblico del Partito Democratico; martedì 20 settembre a Grotte in Piazza Marconi

 

Partito Democratico
Manifesto

Martedì 20 settembre 2022, alle ore 17.30 in Piazza Marconi a Grotte, si terrà un incontro pubblico sul tema "Insieme per un'Italia democratica e progressista" organizzato dal Circolo locale del Partito Democratico, in vista delle consultazioni elettorali di domenica prossima 25 settembre.
All'incontro, coordinato da Lillo Picone (Segretario del Circolo PD di Grotte), interverranno: Alfonso Provvidenza (Sindaco di Grotte), Giovanna Iacono (candidata alla Camera dei Deputati) e Totò Martello (candidato all'Assemblea Regionale Siciliana). Concluderà i lavori Simone Di Paola, Segretario provinciale della Federazione PD di Agrigento
. 
  

Redazione
17 settembre 2022.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


17/09/2022

Comune. Servizio ASACOM: dal 19 settembre attivo nelle scuole di Grotte

 

Servizio ASACOM
Servizio ASACOM

Sarà attivo a partire da lunedì 19 settembre 2022 nelle scuole di Grotte il Servizio ASACOM, Assistente all’Autonomia e alla Comunicazione. Si tratta di operatori che guidano e supportano gli studenti con disabilità sensoriali, psico-fisiche o con disturbo dello spettro autistico, nelle fasi apprendimento e di interazione con l’ambiente che lo circonda.
"Nelle scuole di Grotte gli ASACOM saranno disponibili già da lunedì 19 settembre - affermano
il sindaco Alfonso Provvidenza e l'assessore ai Servizi Sociali Roberta Di Salvo -; un grande sforzo organizzativo ed economico della nostra Amministrazione che ha stanziato in bilancio 128.000 euro per garantire un servizio così importante a 12 bambini".   
  

Redazione
17 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


16/09/2022

Editoria. Presentazione del libro "Metabola" di Paolo Gueli; a Santa Elisabetta (AG) sabato 17 settembre

 

Metabola
Copertina

Sabato 17 settembre 2022, a partire dalle ore 18.00, presso l'Auditorium Paolo VI di Santa Elisabetta (AG), sarà presentato il romanzo "Metàbola" (Castelvecchi Editore) di Paolo Gueli.
Opera postuma dell'Autore, Metabola è la cronaca, redatta come un diario, degli ultimi giorni di Aldo Manlio Leto, un quarantenne affetto da una rara forma di autismo. Vi vengono liberamente trattati temi come la politica e la cultura, l’amore e la negazione di ogni forma di divinità, santi e santimonie. Il protagonista ci svela alcuni aspetti sintomatici della sua malattia e il caos che a volte domina la sua mente, intersecandoli con gli eventi e i personaggi che lo condurranno a una scelta radicale. Un romanzo toccante che affronta il lato più dolente e vulnerabile della vita di uomo costretto a lottare contro il suo “male”, dato qui, anche e in effetti, in veste di metafora.
Recentemente scomparso, Paolo Gueli nacque a Santa Elisabetta nel 1948. Da ragazzino si trasferì con la famiglia in Sud Africa dove espletò, dopo svariate esperienze, l’attività di giornalista e drammaturgo di protesta contro l’apartheid, tra il 1985 e il 1987, seguendo l'azione rivoluzionaria di Nelson Mandela. Dal 2003 ha vissuto in Italia.

Alla presentazione, coordinata da Nino Gaziano, interverranno: Mario Gaziano, Stefano Milioto e Francesco Rizzo. Gli interventi musicali saranno curati dal M° Gerlando Sicorello
.   
  

Redazione
16 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


16/09/2022

Sport. Il Tennis Club Grotte accede al Tabellone regionale; il 2 ottobre la sfida per la promozione in D2

 

Tennis Club Grotte
Locandina

Premiazione
Premiazione

Premiazione
Premiazione

Premiazione
Premiazione

Il Tennis Club Grotte va alla conquista del Tabellone regionale.
Quest’estate il Tennis Club Grotte, vincendo il proprio girone provinciale, si è guadagnato l’ingresso nel tabellone regionale della D3.
Il prossimo 2 ottobre giocherà fuori casa, contro il Tennis Club Saliceto, la fase ad eliminazione diretta per la promozione al prossimo campionato di D2.
La squadra, capitanata da Santino Lombardo, è composta da tanti giovani tennisti grottesi che sono cresciuti nel vivaio del club grazie al prezioso lavoro iniziato dal maestro Antonio Villardita e portato avanti dal maestro Matteo Romano.
Proprio con il maestro Romano il circolo ha fatto un salto di qualità a livello provinciale; l’accesso al tabellone regionale della D3 ne costituisce la prova.
Inoltre domenica scorsa, 11 settembre 2022, presso il campetto di Via Comitini, con la presenza del sindaco Alfonso Provvidenza e dell’assessore Antonio Morreale, si sono svolte le premiazioni del Torneo di Tennis “Summer Cup” del Circolo, che ha visto trionfare, nel tabellone A, l’esperto Santino Lombardo che ha avuto la meglio per 6-1/6-2 sul giovane Alfonso Zaffuto approdato in finale di un torneo sociale per la prima volta.
Il tabellone B è stato vinto da Michelangelo Cipolla che ha superato in due set Franco Buggea.
In questo periodo è in svolgimento il torneo di doppio; al termine ci saranno le “Final 8” in cui si affronteranno i migliori otto giocatori della stagione 2022.
"La presenza del sindaco Provvidenza e dell’assessore Morreale alla premiazione - hanno dichiarato i Dirigenti del Circolo - ha dato la possibilità al Tennis Club Grotte di ringraziarli pubblicamente perché - insieme all’impegno dell’assessore Giuseppe Mancuso - il Circolo, grazie alla preziosa collaborazione di Alessandro Bellomo, ha rimesso in funzione spogliatoi, bagni e docce, ed ha inaugurato il nuovo impianto di illuminazione a led. Con l’auspicio che  si possano trovare preso dei fondi per effettuare una ristrutturazione importante dell’intera struttura. Ricordiamo inoltre - hanno concluso i Dirigenti - che dal primo di settembre sono iniziate le lezioni di tennis della nuova stagione, individuali e collettive, per adulti e bambini, curate dal maestro Matteo Romano che da quest’anno sarà coadiuvato dal neo istruttore Riccardo Virga, anch’egli giovane tennista del nostro Tennis Club".
Nelle immagini a lato, la locandina con le informazioni per le iscrizioni, e alcuni momenti della premiazione
. 
  
Redazione
1
6 settembre 2022.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


16/09/2022

Scuola. La preside Antonina Ausilia Uttilla: "Un caloroso saluto all'inizio del nuovo anno scolastico"

 

Antonina Ausilia Uttilla
Prof.ssa Uttilla

Il Dirigente scolastico dell'Istituto comprensivo "Angelo Roncalli" di Grotte e Comitini, prof.ssa Antonina Ausilia Uttilla, nel dare il via alle lezioni per l'anno scolastico 2022/2023 - iniziate per il "Roncalli" il 14 settembre -, ha accolto tutto il personale della scuola con un messaggio di benvenuto e augurio. Di seguito il testo del messaggio.

*****

"Gentilissimi Genitori, carissimi studenti e personale tutto della scuola,
desidero porgere a tutti Voi, e soprattutto a chi entra per la prima volta nel nostro istituto, un caloroso saluto all’inizio del nuovo anno scolastico ed un sincero augurio di sereno percorso.
Gli obiettivi in parte raggiunti, a causa delle restrizioni della pandemia, nell’anno scolastico precedente, saranno accompagnati da nuove progettualità di più ampio respiro per ampliare ed ottimizzare la proposta formativa di un istituto che vuole volare sempre più in alto.
La collaborazione, la professionalità e l’impegno che contraddistinguono tutto il personale della scuola assicurano un’importante crescita culturale e civile di tutti i nostri iscritti in sinergia con le famiglie cui rivolgo un saluto particolare.
A tutti gli alunni che hanno vissuto le molteplici limitazioni a causa del Covid, ricordo che l’esperienza scolastica quotidiana è un’occasione ineguagliabile di sviluppo anche dei rapporti umani; a loro, continuo a dire, di osservare con fiducia i propri docenti da cui impareranno anche i valori del rispetto reciproco, della solidarietà e della collaborazione.
Auguro a tutti una scuola presidio di legalità quale luogo privilegiato di crescita.
Buon anno"
.

 

   

 Il Dirigente Scolastico
Prof.ssa Antonina Ausilia Uttilla
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


16/09/2022

Politica. On. Rosalba Cimino: "Eccomi alla fine di questa magnifica esperienza"

 

Rosalba Cimino
Rosalba Cimino

"Eccomi qui alla fine di questa magnifica esperienza come Deputata della Repubblica Italiana". L'on. Rosalba Cimino, ieri al termine di quella che, con molta probabilità, è stata l'ultima seduta della Camera dei Deputati, ha affidato ai social il suo commento.
"È stata una legislatura movimentata e per nulla semplice, ma sono fiera di aver dato il mio contributo per il mio Paese - ha scritto l'Onorevole -. Stasera ho provato una forte emozione varcando quella porta. Esco col sorriso di chi è entrata a 28 anni piena di speranza e ne esce a 32 ancor più consapevole e piena di sogni! Grazie a chi mi ha sostenuto e anche a chi mi ha criticato, ho sempre messo tutta me stessa".
"Nei prossimi giorni scriverò un post più corposo - ha confidato Cimino -, per raccontarvi un po’ di me e chissà nei prossimi mesi lo farò ancora meglio scrivendo un libro"
. 
  
Redazione
1
6 settembre 2022.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


16/09/2022

Politica. Intervista a Myriam Vizzini, candidata all'A.R.S.

 

Intervista a Myriam Vizzini
Guarda il video

Intervista a Myriam Vizzini, candidata all'Assemblea Regionale Siciliana (guarda il video).
Domenica 25 settembre 2022 si terranno in Sicilia le elezioni per il rinnovo dell'Assemblea Regionale Siciliana e per l'elezione diretta del Presidente della Regione.
Una dei candidati all'ARS, nella lista "Orgoglio Siculo", è Myriam Vizzini, studentessa al terzo anno di Scienze Biologiche presso l'Università degli Studi di Messina.
"Orgoglio Siculo" è una delle tre liste a sostegno della candidatura alla Presidenza della Regione di Cateno De Luca, già Sindaco della Città dello Stretto.
Figlia del dott. Gianni Vizzini, odontoiatra con studio ad Agrigento, nonché nipote del compianto Calogero Cardalano (indimenticato batterista e animatore musicale grottese, prematuramente scomparso), Myriam è alla sua prima esperienza politica.
Dinanzi alla nostra telecamera risponde alle domande sulle motivazioni della sua candidatura e sulle sue speranze per il futuro dei giovani in Sicilia.
Pubblichiamo l'intervista - guarda il video - (riprese di © Associazione Culturale "Punto Info").   
  

Redazione
16 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/09/2022

Editoria. Presentazione della silloge "Sincronia tra cuore e mente" di Antonino Causi; sabato 24 settembre a Palermo

 

Sincronia tra cuore e mente
Manifesto

Antonino Causi
Antonino Causi

Sabato 24 settembre 2022, a partire dalle ore 17.00, a Palermo presso l'Auditorium San Mattia ai Crociferi (Via Torremuzza, 18B - a lato Piazza Kalsa), si terrà la presentazione della silloge poetica "Sincronia tra cuore e mente" (Il Convivio Editore) di Antonino Causi.
La manifestazione è realizzata con la collaborazione del Comune di Palermo, di "Ottagono Letterario", del blog "Tony Poet - Dialogo con la rete" e di "Arte & Cultura TV",
All'incontro, moderato a Gino Pantaleone, interverrà Aldo Gerbino (poeta e critico letterario) che curerà la relazione sul testo; gli interventi musicali saranno eseguiti dal M° Giovanni Giordano; le letture verranno interpretate da Enzo Rinella.
Le riprese televisive per "Arte & Cultura TV" (su Youtube e Facebook) saranno effettuate da Alberto Russo.
Sarà presente l'Autore che dialogherà col pubblico e proporrà l'intervento conclusivo
.   
  

Redazione
15 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


14/09/2022

Comune. Emergenza Covid: 16.216,00 euro per le utenze domestiche; nota dell'Amministrazione

 

Fondo pagamento utenze domestiche
Fondo sostegno

"Il Comune di Grotte ha provveduto ad assegnare a 26 richiedenti, misure di sostegno per utenze domestiche luce e gas, riferite al periodo emergenziale Covid-19 (quattro bimestri ante 31 marzo 2022) per un importo di euro 16.216,00". Lo affermano, in un comunicato congiunto, il sindaco Alfonso Provvidenza e l'assessore ai Servizi Sociali Roberta Di Salvo, che continuano: "Nell'ambito delle “Misure di sostegno all’emergenza socio-assistenziale da COVID-19 del POC Sicilia 2014/2020, relative ad utenze domestiche di luce e gas, riferite al periodo emergenziale Covid-19", sono state complessivamente assegnate euro 66.672,00".
"Teniamo a sottolineare - specificano i due Amministratori - come il Comune di Grotte abbia impegnato e speso il 100% di tutte le risorse assegnate per l'emergenza Covid. Ringraziamo, pertanto, il grande lavoro svolto dall'Ufficio Servizi Sociali del Comune".   
  

Redazione
14 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


14/09/2022

Comune. Servizio scuolabus: presentazione delle richieste entro il 25 settembre (scarica il modulo)

 

Servizio scuolabus
Scuolabus


Scarica il modulo per la richiesta del servizio scuolabus Visita l'argomento

Sino a domenica 25 settembre 2022 le famiglie che nell'anno scolastico 2022/2023 intendono fruire dello scuolabus, per gli alunni delle classi di Scuola dell'Infanzia e di Scuola Primaria dell'Istituto comprensivo "Angelo Roncalli" di Grotte, possono presentare richiesta (scarica il modulo).
I moduli sono disponibili anche presso l’Ufficio Cultura del Comune (piano terra del palazzo comunale) e possono essere consegnati all’Ufficio Protocollo del Comune o inviati tramite PEC all'indirizzo "comunedigrotte@pec.it" entro il 25 settembre 2022. Le richieste pervenute successivamente alla data di scadenza saranno accolte con riserva e costituiranno lista di attesa.
La tariffa mensile per fruire del servizio scuolabus è stabilita in relazione all’importo ISEE.
Per gli alunni che frequentano la Scuola Primaria l’importo fissato con decorrenza dal 1° all’ultimo giorno del calendario scolastico è il seguente:
- € 5,00 per ISEE da € 0,00 a € 5.000,00;
- € 8,00 da 5.000,01 a € 7.500,00;
- € 13,00 da 7.500,01 a € 10.632,00;
- € 20,00 per ISEE oltre € 10.632,00.
Per gli alunni della Scuola dell’Infanzia l’importo fissato con decorrenza dal 1° all’ultimo giorno del calendario scolastico è il seguente:
- € 5,00 per ISEE DA 0,00 € 5.000,00;
- € 7,00 per ISEE oltre € 5.000,00.
Qualora usufruiranno del servizio 2 o più figli, è prevista la riduzione del 30% per ciascun figlio.
Il pagamento può essere fatto mensilmente, oppure può essere anticipato per due o più mesi o anche per tutto l’anno, presso gli uffici postali, utilizzando gli appositi moduli di c/c postale.
Il versamento deve essere effettuato sul conto corrente postale n° 11687928 intestato a "Comune di Grotte – Servizio pulmino scuolabus", indicando nome e cognome del bambino/a e mese di riferimento.
Le ricevute di versamento dovranno essere consegnate all’Ufficio Cultura che provvederà ad apporre il timbro dell’avvento pagamento nel mese di riferimento sull’apposito tesserino che verrà esibito al personale del servizio Pulmino Scuolabus.
Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio Cultura (tel. 0922.947503)
.   
  

Redazione
14 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


14/09/2022

Politica. Intervista al prof. Angelo Cambiano, candidato all'A.R.S.

 

Intervista al prof. Angelo Cambiano
Guarda il video

Intervista al prof. Angelo Cambiano, candidato all'Assemblea Regionale Siciliana (guarda il video).
Domenica 25 settembre 2022 si terranno in Sicilia le elezioni per il rinnovo dell'Assemblea Regionale Siciliana e per l'elezione diretta del Presidente della Regione.
Uno dei candidati all'ARS, nella lista del Movimento 5 Stelle, è il prof. Angelo Cambiano, docente di Matematica, già Sindaco del Comune di Licata, Capo della Segreteria del Sottosegretario di Stato al Ministero delle Infastrutture e della Mobilità sostenibili del Governo Draghi, on. Giancarlo Cancelleri.
Definito dalla stampa Sindaco anti-abusivismo, per la sua lotta contro gli abusi edilizi perpetrati sul territorio di Licata, venne in seguito sfiduciato dal Consiglio comunale (dalla sua vicenda trae ispirazione il film "L'ora legale" di Ficarra e Picone).
Il suo legame con Grotte è da collegare alla figura del compianto arciprete padre Giovanni Castronovo, venuto a mancare tre anni or sono, di cui è nipote.
Dinanzi alla nostra telecamera risponde alle domande sui suoi trascorsi politici e sulla sua attuale candidatura.
Pubblichiamo l'intervista - guarda il video - (riprese di © Associazione Culturale "Punto Info").   
  

Redazione
14 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


13/09/2022

Chiesa. "Vedi che ti dico? Grazie Grotte!"; saluto di don Rosario Bellavia alla comunità ecclesiale

 

Vedi che ti dico? Grazie Grotte!
Guarda il video

"Vedi che ti dico? Grazie Grotte!"; saluto di don Rosario Bellavia alla comunità ecclesiale (guarda il video).
Domenica 11 settembre, alle ore 18.30 nella chiesa Madonna del Carmelo in Grotte, il vicario dell'unità pastorale "Santa Venera - Madonna del Carmelo", don Rosario Bellavia, ha presieduto la sua ultima Celebrazione eucaristica in paese, in vista del suo trasferimento a Canicatti.
La Messa è stata concelebrata dal parroco don Salvatore Zammito.
Al termine della liturgia, dopo i saluti pronunciati da alcuni rappresentanti della comunità (la prof.ssa Graziella Vizzini, Antonella Cuffaro, Cinzia Volpe) e dal sindaco Alfonso Provvidenza, don Rosario Bellavia ha espresso il suo ringraziamento all'intera comunità ecclesiale con un toccante discorso lungamente applaudito dall'assemblea.
Pubblichiamo l'intero intervento di don Rosario - guarda il video - (riprese di © Associazione Culturale "Punto Info").   
  

Redazione
13 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


13/09/2022

Musica. Nella festa della Madonna delle Grazie, due concerti in piazza: sabato 17 e domenica 18 settembre

 

I Malarazza - 100% Terrone
Malarazza

Luna Rossa - Tributo a Renzo Arbore
Luna Rossa

Due concerti, organizzati dall'associazione "Media & Communication" e patrocinati dal Comune di Grotte, rallegreranno le festività in onore della Madonna Delle Grazie.
Oltre alle celebrazioni religiose, in programma dal 15 al 18 settembre, le due serate conclusive dell'annuale ricorrenza saranno animate da tre appuntamenti musicali.
Sabato 17 settembre, alle ore 21.30, tutti in Piazza Umberto I per il concerto de
l gruppo "I Malarazza - 100% Terrone"; un travolgente spettacolo musicale con melodie coinvolgenti e ricche di sonorità, tipiche siciliane e popolari ri-editate in chiave moderna.
A seguire, alle ore 23.30, Dj set; il momento
giusto per muoversi a ritmo di musica, cantare e ballare.
Domenica 18 settembre, alle
ore 22.00 sempre in Piazza Umberto I, concerto del gruppo "Luna Rossa - Tributo a Renzo Arbore"; un grande concerto musicale con i celebri brani di Renzo Arbore, pieni di poesia ma anche di ironia e “leggerezza”, e tanto divertimento.  
  

Redazione
13 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


13/09/2022

Comune. Servizio Civile Universale: a Grotte primo incontro con i 28 volontari

 

Servizio Civile Universale
Foto di gruppo

Servizio Civile Universale
Servizio Civile Universale

Ieri, lunedì 12 settembre 2022, alle ore 16.00, nell'atrio del Palazzo municipale di Grotte si è tenuto il primo incontro di accoglienza propedeutico all'inizio del servizio civile universale. Sono ben 28 i giovani idonei selezionati per svolgere a Grotte il Servizio Civile Universale.
Ai volontari verranno garantiti: un assegno mensile di 444,30 euro; l'attività di 25 ore settimanali, oppure un monte ore di 1.145 ore per 12 mesi; almeno 80 ore di formazione; crediti formativi; l'attestato di partecipazione al Servizio civile; il riconoscimento e la valorizzazione delle competenze acquisite; la valutazione dell’esperienza nei concorsi pubblici con le stesse modalità e lo stesso valore del servizio prestato presso la Pubblica Amministrazione (che può valere come titolo di preferenza).
I progetti di Servizio Civile Universale, afferenti al programma "Ben-Essere in Comune", saranno avviati venerdì 16 settembre 2022 a partire dalle ore 09.00.
"Abbiamo avuto anche il piacere di incontrare il Presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie, Sen. Nicola Morra" ha dichiarato il sindaco Alfonso Provvidenza, presente all'incontro insieme all'assessore Alessandra Marsala ed ai referenti e coordinatori del programma
.  
  

Redazione
13 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


12/09/2022

Società. Sulle lapidi i nomi dei Caduti sono illeggibili"; dell'avv. Gianfranco Pilato

 

Lapidi
Lapidi

Intervento dell'avv. Gianfranco Pilato in merito alle lapidi che riportano i nomi dei Caduti grottesi, esposte nella Villetta "Cimino".

*****

"Grotte dimentica i suoi eroici figli caduti nella Seconda Guerra Mondiale,.
Ieri, 11 settembre 2022, recandomi nella Villetta "Cimino" (ex Boccone del Povero), ho potuto constatare con estrema amarezza come l'Amministrazione comunale non si accorga (gli impegni sono troppi) di un fatto assai grave: come si può chiaramente evincere dall’allegata foto, i nominativi degli eroici militari grottesi caduti al fronte durante la Seconda Guerra Mondiale sono completamente illeggibili.
A mio parere tutto ciò è gravissimo; in un paese dove si sperperano migliaia di euro in premi o pseudo tali, ai quali il 90 % dei grottesi nemmeno partecipa, con vergognosa superficialità non si rimediano poche centinaia di euro per compiere un serio restauro delle targhe marmoree che recano (almeno dovrebbero) impressi i nomi e cognomi di eroici concittadini caduti per un ideale.
La vera memoria dovrebbe essere questa.
Invito i Sigg.ri dell’Amministrazione comunale a dare un'occhiata ed a provvedere sollecitamente"
.  
  

 

   

Avv. Gianfranco Pilato
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


12/09/2022

Chiesa. Avvisi e appuntamenti della settimana

 

Programma della settimana
Unità Pastorale
 

Pubblichiamo gli avvisi diffusi al termine delle sante Messe domenicali e gli appuntamenti ecclesiali più rilevanti (disponibili anche alla pagina "Chiesa").

Lunedì 12 settembre
- ore 08.00, nella chiesa San Rocco, Rosario mariano e Confessioni;
- ore 08.30, nella chiesa San Rocco, Lodi, santa Messa, Ora Media;
- ore 09.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa.

Martedì 13
settembre
- ore 08.00, nella chiesa San Rocco, Rosario mariano  e Confessioni;
- ore 08.30, nella chiesa San Rocco, Lodi, santa Messa, Ora Media;
- ore 09.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa.

Mercoledì 14 settembre
- ore 08.30, nella chiesa San Rocco,
santa Messa e Adorazione eucaristica per la pace in Ucraina;
- ore 09.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa.

Giovedì 15 settembre - Triduo della Madonna delle Grazie
- ore 08.00, nella chiesa San Rocco, Rosario mariano  e Confessioni;
- ore 08.30, nella chiesa San Rocco, Lodi, santa Messa, Ora Media;
- ore 17.30, nella chiesa Madonna del Carmelo, santo Rosario;
- ore 18.00,
nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa e Adorazione eucaristica;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa.

Venerdì 16 settembre - Triduo della Madonna delle Grazie
- ore 08.00, nella chiesa San Rocco, Rosario mariano  e Confessioni;
- ore 08.30, nella chiesa San Rocco, Lodi, santa Messa, Ora Media;

- ore 17.30,
nella chiesa Madonna del Carmelo, santo Rosario;
- ore 18.00,
nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa e Adorazione eucaristica;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa;

- ore 19.00,
nella chiesa Madonna del Carmelo, conferenza sul tema "Maria nella Bibbia e nel Magistero" a cura di don Franco Cittadino;
-  a seguire, 
nella chiesa Madonna del Carmelo, presentazione del libro Bioetica e letteratura" con l'autore Enzo Di Natali.

Sabato 17 settembre - Triduo della Madonna delle Grazie
- ore 17.30, nella chiesa San Rocco, Rosario e Confessioni;

- ore 17.30,
nella chiesa Madonna del Carmelo, santo Rosario;
- ore 18.00, nella chiesa San Rocco, santa Messa;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa;

- ore 18.00,
nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 19.00,
dalla chiesa Madonna del Carmelo, processione con il simulacro della Madonna (accompagnata dalla Banda Musicale "V. Bellini"), lungo Viale della Vittoria, Via Duca d'Aosta, Via Madonna delle Grazie, sino alla chiesetta Madonna delle Grazie.

Domenica 18 settembre - Festa della Madonna delle Grazie
- ore 09.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 09.30, nella chiesa San Rocco, Rosario mariano e Confessioni;
- ore 10.00, nella chiesa San Rocco, santa Messa;
- ore 11.00, in chiesa Madre, santa Messa;

- ore 18.00, nella chiesa Madonna delle Grazie, santo Rosario;
- ore 18.30, dinanzi alla chiesa Madonna delle Grazie, santa Messa;
-  a seguire, processione con il simulacro della Madonna (accompagnata dalla Banda Musicale "V. Bellini"), lungo Via Madonna delle Grazie, Via San Desiderio, Viale della Vittoria, Corso Garibaldi, Via Crispi, con rientro nella chiesa Madonna del Carmelo
.

Avvisi della parrocchia Madonna del Carmelo
- Da lunedì a sabato la santa Messa sarà celebrata da don Franco Cittadino.
- Domenica 18 settembre, festa della Madonna delle Grazie, santa Messa nella omonima chiesetta alle ore 18.30.
- A partire da domenica 25 settembre riprende la santa Messa delle ore 11.30.
- Sabato 1 ottobre, accoglienza e ingresso del nuovo parroco dell'Unità pastorale "Madonna del Carmelo - San Rocco", don Sergio Sanfilippo, con la santa Messa delle ore 18.30.
- Giovedì 6 ottobre, accompagniamo don Rosario Bellavia al suo ingresso presso la sua nuova parrocchia "SS Redentore - Gesù Amore Misericordioso" di Canicatti, per l'immissione canonica e la presa di possesso in qualità di parroco, nella chiesa "Gesù Amore Misericordioso" (Via Guglielmo Oberdan), con la santa Messa delle ore 18.30.

  

Redazione
12 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/09/2022

Attualità. "Un ricordo, per l'11 Settembre e per la Regina Elisabetta"; del dott. Renato Zaffuto

 

Renato Zaffuto
Renato Zaffuto

 

Londra
Londra

Intervento del dott. Renato Zaffuto, Responsabile di Fideuram Asset Management UK - Gruppo Intesa San Paolo, e tra i 25 top Asset Allocator in Europa.

*****

     Egregio Direttore,
oggi ricorre la commemorazione per il 21° anniversario dell’infame e tragico attacco terroristico alle Torri Gemelle a New York e ad alcuni luoghi simbolo delle Istituzioni americane.
     Quello fu un chiaro attacco ai valori di libertà e di democrazia nei luoghi emblematici per la cultura occidentale.
     La difesa dei valori dell’Alleanza Atlantica e dell’appartenenza all’Europa sono e devono rimanere capisaldi assoluti per ogni italiano di oggi e per le future generazioni. Solo l’ancoraggio forte, determinato e convinto al Patto Atlantico e all’Unione Europea degli ultimi 70 anni ci ha consentito quel benessere economico e quel progresso sociale che il resto del mondo ci guarda come modello da imitare alla pari del secolare patrimonio artistico e culturale.
     Nel ricordo del 20° anniversario, lo scorso anno, la Regina Elisabetta II scrisse questo messaggio ufficiale al Presidente americano Biden: “Mentre celebriamo il 20° anniversario dei terribili attacchi dell’11 settembre 2001, i miei pensieri e le mie preghiere - e quelli della mia famiglia e della mia nazione - rimangono verso le vittime, i sopravvissuti e le famiglie colpite così come verso i primi soccorritori chiamati in servizio. La mia visita al sito del World Trade Center nel 2010 è ancora così fresca nella mia memoria. Mi ricorda che mentre onoriamo coloro che di molte nazioni, credo religioso e cultura hanno perso la vita, rendiamo omaggio alla resilienza e alla determinazione delle comunità che si sono unite per ricostruire”.
     Il messaggio della Regina dell’anno scorso non fu solo un messaggio in ricordo delle vittime, ma soprattutto un elogio alla caparbietà del popolo americano che fu necessaria per ripartire.
     Ad un anno di distanza da questo intervento paghiamo il nostro tributo di riconoscenza, nell’anno del Giubileo per il 70° anno di Regno, alla Regina Elisabetta II, mancata appena lo scorso 8 settembre.
     Per la legge del contrappasso della Storia, ai noi Italiani la data dell’8 settembre evoca il 1943: la data del proclama e della lettura da parte del generale Badoglio dell’entrata in vigore dell’Armistizio di Cassibile firmato proprio dal Governo Badoglio I del Regno d’Italia con i rappresentanti delle Forze Alleate Anglo-Americane di Liberazione il 3/9/43.
     Quell’8 settembre ’43, la famiglia di Casa Savoia si diede ad una fuga precipitosa da Roma, prima verso Pescara e poi al porto di Brindisi per abbandonare l’Italia, non assumendosi pienamente le sciagurate responsabilità durante il Fascismo.
     La Libertà, la Democrazia e il benessere economico che noi Italiani ora conosciamo e che i giovani trovano scontato nascono dalla liberazione Anglo-Americana. Il famoso Armistizio di Cassibile prende nome proprio dal paese della provincia di Siracusa, dove venne firmato subito dopo gli sbarchi degli Alleati.
     Il mondo intero rende omaggio alla figura della Regina Elisabetta II, per 70 anni paladina della difesa dei valori di libertà e di democrazia, ma anche di tutela dei diritti dei più deboli ovunque e non solo nei Paesi del Commonwealth, rinunciando passo dopo passo alle prerogative del vecchio Impero Britannico e sostenendo percorsi di graduale transizione verso l’indipendenza dei popoli.
     La Regina Elisabetta II è stata precorritrice nella rappresentazione e nell’interpretazione al femminile delle istanze di cambiamento e delle aspettative di progresso di intere generazioni dagli anni ’50 fino alla scorsa settimana, non solo nel Regno Unito ma nel mondo intero. Ma è stata pure un grandissimo esempio di servizio e dedizione al popolo e alle sue istituzioni: un grande insegnamento per cui prima vengono i doveri e poi la richiesta dei propri diritti.
     Ci ha lasciato in modo anche visivamente indelebile l’insegnamento che una donna Sovrana in avanzata età che ha messo al primo posto il suo senso del dovere e di servizio alle istituzioni del suo Paese: appena due giorni prima del suo decesso a 96 anni ha conferito l’incarico al nuovo Primo Ministro Liz Truss.
     Speriamo che quell’immagine rimanga da esortazione e monito a tutti noi e possa servire da ispirazione per tanti giovani!
     Un’ultima mia riflessione sulla Regina Elisabetta II va a quel 25 maggio 1992, quando lo yacht reale Britannia era ormeggiato al porto di Palermo attendendo lei e il principe Filippo per condurli a Malta in visita ufficiale, ma la Regina decise di cambiare il programma e volle fermarsi sul luogo della Strage di Capaci (avvenuta appena due giorni prima), per rendere omaggio al giudice Falcone e alla sua scorta.
     Come dice il motto: “God Save the Queen” (Dio protegga la Regina), ora che non c’è più e che si trasformerà necessariamente in “God Save the King” (Dio protegga il Re), ci rimarrà la speranza e anche l’auspicio che dall’Alto del cielo, e non più di Sua Maestà l’Altezza Reale, possa aiutare ad illuminare le menti oscurantiste e rafforzare la salvaguardia dei valori di libertà e democrazia per cui si è dedicata nella sua intera vita.

  
Renato Zaffuto
11 settembre 2022
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/09/2022

Iniziative. Il Gruppo Folk "Herbessus" in Sardegna per il 23° Ufifest; dal 15 al 18 settembre

 

Ufifest
Manifesto

Sarà in Sardegna, dal 15 al 18 settembre 2022, il Gruppo Folk "Herbessus" di Grotte.
Da giovedì 15 a domenica 18 settembre 2022 si svolgerà in Sardegna il 23° "Ufifest", Festival Nazionale del Folklore, al quale pareciperà anche il Gruppo Folk "Herbessus" di Grotte, insieme al Gruppo Folk Holzhockar di Sappada (Friuli), al Gruppo Folk I Giullari di Minturno (Lazio), agli Sbandieratori Le Tre Torri di di Minturno (Lazio) ed ai padroni di casa del Gruppo Folk Campidano APS di Quartucciu (Sardegna).
Il programma del Festival prevede:
- il 15 settembre alle ore 18.00, nella Sala consiliare di Quartucciu, l'incontro con le Autorità;
- il 16 settembre alle ore 21.30, al Voitanka Village di Villasimius, l'esibizione dei gruppi;
- il 17 settembre alle ore 17.00, a Busachi, la sfilata, e alle ore 22.00 l'esibizione dei gruppi;
- il 18 settembre alle ore 10.00, presso la DoMusArt di Quartucciu, la visita della Mostra del pane e del dolce, con musiche e balli tradizionali estemporanei; alle ore 11.30 presso la Parrocchia San Giorgio Martire, partecipazione alla santa Messa, seguita da musiche e balli tradizionali estemporanei; alle ore 18.00, sfilata dei Gruppi partecipanti per le principali vie del paese; alle ore 21.00 presso l'Anfiteatro Olata, l'esibizione conclusiva dei Gruppi
.
La rappresentativa grottese, nata dalla fusione tra la precedente Compagnia Folkloristica Herbessus ed il Gruppo Folk Città di Grotte, è composta da 23 elementi (tra ballerini, musicisti e staff tecnico); partirà per la Sardegna nella mattina del 15 e farà rientro il 20 settembre.
  
  

Redazione
11 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/09/2022

Letture Sponsali. "Siamo 'bimbetti' che talvolta si lasciano condurre con fiducia"

 

Amore Sponsale
Nozze di Giuseppe e Maria

Le "Letture Sponsali" sono uno strumento sperimentale che offre gratuitamente una prospettiva sponsale alle letture della liturgia domenicale. Sono curate dal gruppo "Amore è..." (vedi il sito ufficiale), attivo dal 2006 nella diocesi di Palermo, per favorire un momento di riflessione all'interno delle coppie e nelle comunità ecclesiali. Le letture sono commentate da fidanzati e sposi (tra cui i grottesi Vera e Francesco).

*****

La pagina del Vangelo di oggi ci rivela il volto dell'amore folle di Dio.
Dio è Padre che ama incondizionatamente. Dio non è un contabile che ci ripaga secondo le nostre colpe. Dio ci ama non per meriti particolari, ma perché semplicemente siamo figli.
Spesso i figli si ribellano, pretendono di voler fare a modo loro, si smarriscono e ritornano in lacrime e impauriti.
Si può accoglierli da genitori contabili o da genitori misericordiosi; la differenza talvolta sta nell'amore che il genitore ha ricevuto come figlio e se ha sperimentato la paternità di Dio.
In questa pagine, lette con un cuore di genitore, impariamo ad essere padre e madre dal suo cuore di Padre.
Gesù ci consegna l'immagine di un Amore che non perde la speranza, che pazienta, che non condanna, che apre le braccia ed accoglie il nostro pianto, che perdona, che ci comprende più di quanto possiamo farlo noi; perché in fondo noi siamo “figliuoli”, siamo “bimbetti” che talvolta si lasciano condurre con fiducia e che altre volte smarriscono la strada.
Possa l'umanità tutta tornare a Lui e sperimentare il suo vero amore di Padre, possa la Chiesa esultare di gioia e festeggiare per ogni figlio ritrovato.
Rosalinda e Francesco

 
Redazione
11 settembre 2022.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


10/09/2022

Chiesa. "Perché siano una cosa sola": convegno del Rinnovamento Carismatico, da venerdi 14 a domenica 16 ottobre

 

Convegno del Rinnovamento Carismatico
Locandina


Informazioni
Informazioni

Programma
Programma

Padre Emanuele Zippo
Padre Emanuele Zippo

Don Pasqualino Di Dio
Don Pasqualino
Di Dio

Don Gerlando Casula
Don Gerlando Casula

Corrado Salmè
Corrado Salmè

Sebastiano Fascetta
Sebastiano Fascetta

Si svolgerà da venerdì 14 a domenica 16 ottobre 2022 il XVI Convegno zonale di Comunione del Rinnovamento Carismatico Cattolico.
"E la gloria che tu hai dato a me, io l'ho data a loro, perché siano come noi una cosa sola" (Gv 17,22) è il tema della tre giorni di preghiera e testimonianze, organizzata dalla Comunità "Gesù è Amore" di Casteltermini, che si terrà al Villaggio Mosè (Agrigento), presso l'Hotel Akrabello.
Saranno ospiti del Convegno, come relatori delle catechesi e animatori delle preghiere:
- padre Emanuele Zippo (Passionista, predicatore ed evangelizzatore, autore di musica cristiana);
- don Pasqualino Di Dio (della diocesi di Piazza Armerina, fondatore del Movimento della Divina Misericordia di Gela);
- don Gerlando Casula (parroco a Casteltermini e assistente spirituale della Comunità "Gesù è Amore");
- Corrado Salmè (autore di musica cristiana e pastore del Centro apostolico missionario "Giubileo" di San Giovanni La Punta - CT -);
- Sebastiano Fascetta (già coordinatore regionale dell'associazione RnS, conferenziere e autore di testi religiosi).

Il Convegno si svolgerà secondo il seguente programma:

Venerdì 14 ottobre
- ore 16.30, accoglienza
- ore 17.00, preghiera di lode
- ore 18.00, insegnamento di don Pasqualino Di Dio sul tema "Questa è la vita eterna: che conoscano te..." (Gv 17,3)
- ore 19.00, Celebrazione eucaristica
- ore 20.00, cena
- ore 21.30, concerto di lode "Adoriamo il Padre in Spirito e Verità"

Sabato 15 ottobre
- ore 09.00, accoglienza
- ore 09.30, preghiera di lode
- ore 10.30, insegnamento di Sebastiano Fascetta sul tema "Appartenenza o esperienza?" (Gv 10,22-30)
- ore 11.45, preghiera di guarigione interiore guidata da don Pasqualino Di Dio
- ore 13.00, pranzo
- ore 16.00, preghiera di lode
- ore 17.00, insegnamento sul tema "Non prego che tu li tolga dal mondo, ma che tu li custodisca dal maligno" (Gv 17,15)
- ore 18.00, Celebrazione eucaristica presieduta da don Gerlando Casula
- ore 20.00, cena
- ore 21.30, Roveto ardente

Domenica 16 ottobre
- ore 09.30, accoglienza
- ore 09.45, preghiera di lode
- ore 10.30, insegnamento di padre Emanuele Zippo sul tema "E la gloria che tu hai dato a me, io l'ho data a loro, perché siano come noi una cosa sola" (Gv 17,22)
- ore 11.45, Celebrazione eucaristica e preghiera di guarigione animata dai sacerdoti presenti
- ore 13.00, pranzo, saluti e partenze.

Le origini del Rinnovamento Carismatico Cattolico.
Gli inizi risalgono al 1967, due anni dopo la chiusura del Concilio Vaticano II, che aveva mobilitato tutta la Chiesa, risvegliando attese e speranze e dando l'avvio al grande aggiornamento teologico, liturgico, ecumenico. Alcuni studenti e professori americani dell'Università di Pittsburg e poi dell'Università di Notre Dame (USA), cominciarono a sperimentare (in preghiera) fenomeni simili a quelli verificatesi nelle comunità apostoliche di cui parlano gli Atti degli Apostoli e le Lettere di San Paolo. Fu un'esperienza straordinaria. Quei giovani scoprirono che la rinnovata scelta di Gesù, come Signore della propria vita, favoriva un'apertura all'azione e ai doni dello Spirito Santo, sviluppava una nuova capacità di amare Dio e il prossimo, generava un nuovo amore per la Chiesa, li riavvicinava ai Sacramenti e dava loro una grande sete della preghiera e della Parola di Dio. Questa scoperta grandiosa riempiva il loro cuore di gioia e di ringraziamento alla Santissima Trinità. Era l'esperienza di una nuova effusione dello Spirito. Il Rinnovamento Carismatico Cattolico giunse in Italia nel 1970 con Padre Valeriano Gaudet, di origine canadese, oblato di Maria Immacolata, che fondò un Gruppo di lingua inglese presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma. Nell'autunno dell'anno seguente fondò poi il 1° Gruppo di lingua italiana presso la Parrocchia di S. Mauro Pascoli (diocesi di Cesena). Il Rinnovamento Carismatico Cattolico iniziò a diffondersi in tutta Italia, stimolato anche dalle celebrazioni del III Congresso Internazionale Carismatico Cattolico, tenutosi a Roma presso le Catacombe di San Callisto, durante l'Anno Santo 1975. In quell'occasione i 10.000 partecipanti provenienti da tutto il mondo e i 700 sacerdoti vennero accolti nella Basilica di San Pietro dal Papa Paolo VI che, in un memorabile discorso, offrì “cittadinanza ecclesiale” al Rinnovamento e ne affidò il compito di assistenza spirituale al Cardinale Joseph Leon Suenens. Impostata la fase organizzativa pionieristica, nel 1978 il Rinnovamento tenne a Rimini la 1^ Convocazione Nazionale, cui seguì la seconda nel 1979 e così di seguito.
Il Rinnovamento Carismatico Cattolico in Italia viene rappresentato da varie comunità, tra cui:
- la “Comunità di Gesù”;
- la “Comunità Maria”:
- l'Associazione “Rinnovamento nello Spirito Santo”;
- l'Associazione “Rinnovamento Carismatico Cattolico - Alleanza di Comunione”;
- la Comunità “Gesù Ama”;
- la Comunità “Gesù è Risorto”;
- la “Comunità Gesù Risorto”;
- la Comunità “Gesù Amore”;
- il Movimento “Dives in Misericordia”
.  
  

Redazione

10 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/09/2022

Comune. Servizio Civile Universale: lunedì 12 settembre incontro con i candidati in Sala consiliare

 

Servizio Civile Universale
Servizio Civile Universale

Lunedi prossimo, 12 settembre 2022, alle ore 16.00 presso l'Aula consiliare, sono convocati tutti i candidati idonei selezionati e subentranti, che hanno partecipato alle selezioni per i progetti di Servizio Civile Universale proposti dal Comune di Grotte.
I progetti di Servizio Civile Universale, afferenti al programma "Ben-Essere in Comune", saranno avviati venerdì 16 settembre 2022 a partire dalle ore 09.00.
Tutti i candidati idonei selezionati e subentranti, utilizzando lo SPID, dovranno scaricare il contratto (a questo link) e il primo giorno di servizio, i giovani operatori volontari dovranno presentarsi portando copia del contratto (non stampa fronte e retro) e 2 foto tessera
.  
  

Redazione
9 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/09/2022

Chiesa. Programma dei festeggiamenti in onore della Madonna delle Grazie; dal 15 al 18 settembre

 

Festeggiamenti in onore della Madonna delle Grazie
Manifesto

Pubblichiamo il programma delle manifestazioni che si svolgeranno a Grotte dal 15 al 18 settembre 2022, in occasione della ricorrenza della Madonna delle Grazie. I festeggiamenti sono organizzati dalla Comunità ecclesiale con il patrocinio del Comune di Grotte e dell'Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo.

Giovedì 15 settembre - Triduo nella chiesa Madonna del Carmelo
- ore 17.30, santo Rosario;
- ore 18.00, santa Messa e Adorazione eucaristica.

Venerdì 16 settembre - Triduo nella chiesa Madonna del Carmelo
- ore 17.30, santo Rosario;
- ore 18.00, santa Messa e Adorazione eucaristica;
- ore 19.00, conferenza sul tema "Maria nella Bibbia e nel Magistero" a cura di don Franco Cittadino;
- a seguire,  presentazione del libro Bioetica e letteratura" con l'autore Enzo Di Natali.

 

 
I Malarazza - 100% Terrone
Manifesto

Sabato 17 settembre - Triduo nella chiesa Madonna del Carmelo
- ore 17.30, santo Rosario;
- ore 18.00, santa Messa;
- ore 19.00, processione con il simulacro della Madonna (accompagnata dalla Banda Musicale "V. Bellini"), lungo Viale della Vittoria, Via Duca d'Aosta, Via Madonna delle Grazie, sino alla chiesetta Madonna delle Grazie;
- ore 21.30, in Piazza Umberto I, concerto del gruppo "I Malarazza - 100% Terrone";
- a seguire,  in Piazza Umberto I, Dj set.
 
 
Luna Rossa - Tributo a Renzo Arbore
Manifesto

Domenica 18 settembre - Festa della Madonna delle Grazie
- ore 18.00, nella chiesa Madonna delle Grazie, santo Rosario;
- ore 18.30, dinanzi alla chiesa Madonna delle Grazie, santa Messa;
- a seguire,  processione con il simulacro della Madonna (accompagnata dalla Banda Musicale "V. Bellini"), lungo Via Madonna delle Grazie, Via San Desiderio, Viale della Vittoria, Corso Garibaldi, Via Crispi, con rientro nella chiesa Madonna del Carmelo;
- ore 22.00, in Piazza Umberto I, concerto del gruppo "Luna Rossa - Tributo a Renzo Arbore".

Si invitano i fedeli ad addobbare i davanzali e i balconi delle vie percorse dalle processioni di sabato 17 e domenica 18 settembre
.  
  

Redazione
9 settembre 2022.  
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/09/2022

Racalmuto. La casa del pittore Giampiero Cacciato diventa museo; inaugurazione oggi alle 19.00

 

La casa del pittore Giampiero Cacciato diventa museo
Manifesto

Racalmuto: la casa del pittore Giampiero Cacciato diventa un museo. L’Artista racalmutese, scomparso nel 2010, noto per aver fondato il movimento artistico detto “Selenismo” di cui fanno parte i Neroidi, aveva donato gran parte delle sue opere alla sua città natale. L’iniziativa del nipote italo-canadese Joe Grimaldi. Oggi 9 settembre alle ore 19.00 la cerimonia di apertura.
Una manifestazione per ricordare Giampiero Cacciato, l'artista racalmutese scomparso nel 2010, uno dei pittori che nel vasto panorama dell'arte contemporanea ha saputo esprimere, con le sue creazioni, nuovi percorsi illuminati da una luce che salta fuori dalle sue tele.
Oggi, venerdì 9 settembre, a partire dalle ore 19.00, sarà aperta al pubblico la casa di Racalmuto dov'era nato nel 1940. Un'iniziativa del nipote Italo-canadese Joe Grimaldi, figlio della sorella del pittore, che ha restaurato la casa di Via M. A. Alaimo (piazza Barona), dove Cacciato ha iniziato la sua attività artistica.
Una dimora d'arte che accoglierà parte delle opere dell'artista che nel 2004 ha donato alla sua città natale gran parte delle sue tele al Castello Chiaramontano.
"Mio zio avrebbe voluto nella sua Racalmuto - dice il nipote Joe Grimaldi, che vive ad Hamilton, la città canadese dov'è vive una numerosa comunità di Racalmutesi - uno spazio che raccontasse la sua storia ai più giovani, un luogo dove raccogliere le sue cose, uno spazio dove poter organizzare incontri sulla pittura contemporanea e sull'arte in generale".
La casa-museo ospiterà alcune opere importanti di Giampiero Cacciato che fanno riferimento ai Neroidi di cui fanno parte le opere relative al movimento da lui fondato a Torino nel 1968, assieme ad altri artisti, il "Selenismo"
.  
  

Redazione
9 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/09/2022

Scuola. Presentazione domanda di contributo per la fornitura gratuita dei libri di testo; entro il 14 ottobre

 

Contributo libri

Per l'anno scolastico 2022/23 è possibile presentare domanda, per la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo, da parte delle famiglie a basso reddito, con attestazione ISEE pari o inferiore a euro 10.632,94, con figli che frequentano scuole secondarie di primo e di secondo grado, statali e paritarie. Le procedure per l'erogazione degli stanziamenti sono state attivate da parte dell'Assessorato Regionale dell'Istruzione e della Formazione Professionale (leggi la Circolare).
La richiesta di contributo, che deve essere formulata utilizzando lo schema di domanda allegato, dovrà essere corredata dai seguenti documenti:
1) Fotocopia del documento di riconoscimento del soggetto richiedente il beneficio (padre, madre o tutore) in corso di validità;
2) Fotocopia del Codice Fiscale del richiedente;
3) Fotocopia dell'attestazione dell'Indicatore della Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.) in corso di validità.
La domanda di partecipazione dovrà essere presentata, a pena di esclusione, entro e non oltre venerdi 14 ottobre 2022 esclusivamente presso l'Istituto scolastico frequentato, che provvederà successivamente a trasmetterla al Comune di residenza. I Comuni invieranno le istanza, entro il 18 novembre 2022, al Dipartimento Regionale dell'Istruzione dell'Università e del Diritto allo Studio il quale, sulla base del numero degli alunni, accrediterà le somme a favore dei Comuni che a loro volta provvederanno ad erogare il contributo.

Scarica il modello per la fornitura gratuita dei libri di testo Visita l'argomento.

Redazione
9 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/09/2022

Dialoghi. "Sanzioni contro la Russia: quali effetti per l'Italia?"; di Giuseppe Castronovo

 

Intervento del dott. Giuseppe Castronovo.

Al Circolo della Concordia abbiamo di recente preso in esame le pesanti e negative ripercussioni sull’economia del nostro Paese da quando è iniziata la guerra, oggi ancora  in corso, tra Russia e Ucraina.
È stato affrontato in modo particolarmente approfondito il controverso tema delle sanzioni inflitte alla Russia dall’Europa e l’efficacia delle stesse per costringere la Russia a porre fine alle attività belliche.
Durante il dibattito è stato messo in risalto come le sanzioni inflitte alla Russia, pur avendo da una parte scalfito la reputazione internazionale di cui godeva il suo presidente Putin, stanno dall’altra impattando assai negativamente sul nostro Paese, già stremato dall’epidemia covid, facendo dire a quasi tutti gli intervenuti al dibattito che le sanzioni stanno provocando più danni ai sanzionatori e all’Italia in particolare che alla sanzionata Russia.
È stato tra l’altro evidenziato come l’Italia, con il suo Presidente del Consiglio, è stata l’ispiratrice di alcune sanzioni, quale l’imposizione unilaterale dell’Europa alla Russia di un tetto al prezzo del gas russo; sanzione, quest’ultima, che al momento ha chiuso ogni spiraglio di trattative.
Giuseppe Castronovo

"SANZIONI CONTRO LA RUSSIA: QUALI EFFETTI PER L'ITALIA?"
"E FU COSÌ CHE I PIFFERI DI MONTAGNA ANDARONO PER SUONAR E FURONO SUONATI"

- Totò: Amici, comincio a non capirci più niente. Tutto mi sembra così confuso!!!

- Nenè: A che proposito?

- Totò: Ho l’impressione che le sanzioni contro la Russia, dopo lo scoppio della guerra tra Ucraina e Russia, stiano provocando, a causa delle reazioni di Putin, più danni a noi che alla Russia: vale a dire più danni ai sanzionatori che ai sanzionati!

- Santo: In effetti molti settori del nostro tessuto produttivo, non riuscendo più a sostenere il gravoso peso dell’aumento delle “bollette energetiche”, rischiano la chiusura con la conseguente perdita di migliaia posti di lavoro.

- Ambrogio: Caro Santo, leggevo proprio ieri che anche il gruppo industriale norvegese Yara, colosso europeo nel settore dei fertilizzanti con stabilimento a Ferrara, ha deciso di sospendere l’attività produttiva. Una decisione che sta determinando un ulteriore problema al nostro settore agricolo per la mancanza di fertilizzanti; prodotto per il quale l’Italia risulta non essere autosufficiente.

- Marco: Per non parlare del settore commerciale che vede molti esercenti costretti a chiudere perché impossibilitati a sostenere gli aumenti delle bollette energetiche.

- Franco: Da quello che leggo sta diventando una vera e propria tragedia per la nostra economia.
È una, come dice qualcuno, situazione da pronto soccorso che ci sta portando ad una tragica recessione.

- Santo: Prof. Vezio, un suo parere.

- Vezio: La situazione venutasi a creare la considero grave, molto più  grave di quanto, solo per fare due confronti, possa essere per la Germania e la Francia.

- Totò: Ci spieghi meglio.

- Vezio: Vedete…

- Nenè: Che cosa?

- Vezio: Dopo l’ulteriore chiusura dei rubinetti del gas da parte della Russia, la situazione italiana si è drammaticamente aggravata perché è diversa rispetto a quella tedesca e a quella francese: la Germania in alternativa al gas può ricorrere al carbone e la Francia far leva sul nucleare. L’Italia, invece, per scelte di natura ideologica adottate nel passato, sulle quali ci potremo soffermare un’altra volta, non ha la possibilità di sostituire il gas russo con altre proprie fonti energetiche. E la situazione per un paese manifatturiero come l’Italia è da vero e proprio incubo. Le reazioni di Putin alle sanzioni, diciamolo pure, ci stanno devastando. Mi sembra che la situazione italiana, così differente da quella tedesca e francese, dovrebbe sconsigliare il nostro Presidente Mario Draghi dall’assumere il ruolo di “duro sanzionatore” come finora esercitato, e ciò per evitare di trovarsi invischiato in una situazione analoga a quella del proverbio che ci parla di “pifferi che andarono per suonar e furono suonati”. Fatemi fare un’ulteriore considerazione che forse ho già sottoposto alla nostra riflessione qualche settimana fa; ebbene è da alcuni giorni che con insistenza mi faccio questa domanda: come si fa a litigare con la Russia che ci fornisce il 40% del nostro fabbisogno di gas, senza aver prima trovato un altro Paese in grado di sostituire stabilmente la Russia nella fornitura della quantità di gas a noi necessaria?

- Nino: Domanda più che legittima la sua! Ma com’è che il nostro presidente Draghi sia potuto inciampare in un simile errore di valutazione?

- Vezio: Voglio pensare che il nostro presidente del Consiglio Draghi e i suoi Consiglieri abbiano dimenticato, forse perché in tante altre faccende affaccendati, una perla di antica saggezza che ci ammonisce con il seguente proverbio: “Assicurati che la candela sia accesa, prima di spegnere il fiammifero”.

- Nino: Sarà come dice lei, ma io, candele e fiammiferi a parte, purtroppo al momento vedo per l’Italia un inverno al buio e con meno fiamma nelle nostre cucine.

     

 

   

Giuseppe Castronovo
(gcastronovo.blogspot.it)
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/09/2022

Ambiente. Il 9 settembre "Venerdi ecologico" a Grotte: raccolta straordinaria di indumenti usati

 

Venerdi ecologico
Manifesto

Continuano i "Venerdi ecologici", organizzati dall'Amministrazione comunale di Grotte - Assessorato all'Ambiente, per andare incontro alle esigenze dei cittadini e contrastare l'abbandono sul territorio di rifiuti.
Indubbia l'adesione all'utile iniziativa, e il gradimento, da parte della popolazione locale.
Domani, venerdi 9 settembre 2022, in Via Seminerio (al campo sportivo) verrà posizionato un cassone scarrabile, presidiato da un operatore, all'interno del quale gli utenti potranno conferire, dalle ore 07.00 alle 11.00, i propri indumenti usati (abiti, borse, cinture, scarpe, cappelli, coperte, biancheria, tende...).
Un'altra occasione per disfarsi in maniera corretta di oggetti non più utili
.  
  

Redazione
8 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/09/2022

Iniziative. "Il Giuramento di Ippocrate", di Gianni Russello

 

"Il Giuramento di Ippocrate", di Gianni Russello
Guarda il video

"Il Giuramento di Ippocrate", di Gianni Russello (guarda il video).
Un augurio per tutte le studentesse e gli studenti che ieri, martedì 6 settembre 2022, hanno sostenuto gli esami per l'accesso alla Facoltà di Medicina e Chirurgia.
Questo vuol essere il nuovo filmato che porta la firma di Gianni Russello, prolifico regista amatoriale grottese, intitolato "Il Giuramento di Ippocrate".
Un giovane medico (interpretato dallo stesso regista), al termine degli studi, pronuncia il celebre giuramento dinanzi a Ippocrate (impersonato da Vincenzo Arnone) e ai rettori (Decimo Mancuso, Paolo Carlisi e Salvatore Baldo).
Alle loro spalle, il dio Apollo (Filippo Baldo) e il dio Asclepio (Alfonso Castiglione).
Il montaggio e le riprese sono stati curati da Elisa Russello. Regia di Gianni Russello.
Pubblichiamo il filmato - guarda il video - (riprese di © Elisa Russello). 
  
Redazione
7 settembre 2022.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/09/2022

Sport. Aperte le iscrizioni alla Scuola Calcio A.S.D. Pan Sagittarius

 

Scuola Calcio A.S.D. Pan Sagittarius
Manifesto

La Scuola Calcio "Peppe Castiglione" dell'associazione sportiva dilettantistica "Pan Sagittarius" apre le iscrizioni per la stagione 2022/2023.
Le attività, rivolte a bambini e ragazzi dai 5 ai 15 anni, si svolgeranno presso le strutture messe a disposizione dal Comune di Grotte: il campo polivalente coperto "Francesca Morvillo" e il campo di calcetto comunale in erba sintetica.
I corsi saranno guidati dagli allenatori FIGC Peppe Castiglione (cell. 339.8771180), Luca Cirino (cell. 333.6145448), Antonio Pillitteri (cell. 335.6436787) e Salvatore Baldo (cell. 327.6961717).
Da quest'anno l'A.S.D. "Pan Sagitarius" ha stretto un accordo di collaborazione con la Società Sportiva Dilettantistica "Akragas", e parteciperà ai campionati CSI, CSEN, ASC e AICS
. 
  
Redazione
7 settembre 2022.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


06/09/2022

Politica. On. Rosalba Cimino: "Medicina: quasi mille posti in meno rispetto al fabbisogno"

 

Rosalba Cimino
Rosalba Cimino

Discrepanze posti in Medicina, l'on. Rosalba Cimino presenta interrogazione: “Quasi mille posti in meno rispetto al fabbisogno.
La Deputata ha presentato il documento al Ministero dell’Università e della Ricerca chiedendo di far luce alle gravi discrepanze tra medici previsti per il 2022 e i posti banditi dai test di accesso.

La deputata Rosalba Cimino ha presentato un'interrogazione al Ministero dell’Università e della Ricerca per chiedere far luce sulla grave discrepanza tra i medici previsti per il 2022 secondo la conferenza Stato-regioni e quelli banditi dal Ministero dell’Università e della Ricerca per i test di accesso al corso di laurea in Medicina e Odontoiatra.
Nonostante dopo la conferenza sia stato stabilito che il fabbisogno di medici era di 18.095 unità, i posti previsti per il prossimo anno in Medicina sono 17.206, quasi mille posti in meno - spiega Rosalba Cimino -; questo andrebbe a pregiudicare il diritto alla salute dei cittadini e mette a rischio la regolare attività degli ospedali”.
Nell’interrogazione presentata, la Deputata chiede se il Ministero sia a conoscenza di tale discrepanza e quali misure intende adottare per risolvere una differenza di posti che negli ultimi anni ha portato non pochi problemi: lo scorso anno, ad esempio, per le specializzazioni mediche sono rimasti vacanti 2.748 posti.
La carenza dei medici è già un problema per molti ospedali italiani, in questo modo, non tenendo conto della conferenza Stato-regioni sul tema, si rischia di accentuare le difficoltà delle strutture sanitarie che si troverebbero senza l’apparato importante dei medici
. 
  
Redazione
6 settembre 2022.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


06/09/2022

Legalità. Presentazione libri a Grotte, con l'on. Nicola Morra, Presidente della Commissione parlamentare antimafia

 

 

Presentazione libri a Grotte con l'on. Nicola Morra, Presidente della Commissione parlamentare antimafia

 

Presentazione libri a Grotte con l'on. Nicola Morra
Manifesto

Il Presidente della Commissione parlamentare antimafia, on. Nicola Morra, sarà a Grotte (AG) per partecipare alla presentazione di due libri che descrivono, da angolazioni diverse, aspetti attuali del malaffare mafioso: "Il sistema Montante" di Salvatore Petrotto (Bonfirraro editore) e "Matteo Messina Denaro, Latitante di Stato" di Marco Bova (edizioni Ponte alla Grazie).
La manifestazione, promossa da Grotte.info Quotidiano, in collaborazione con il Comune di Grotte, si terrà lunedi 12 settembre, alle ore 17.00, presso la Biblioteca comunale "M. L. King".
Dopo i saluti del sindaco Alfonso Provvidenza interverranno:
- Marco Bova, giornalista e videomaker, collaboratore di AGI (Agenzia Italia) e ilFattoquotidiano.it;
- Salvatore Petrotto, docente di Italiano e Storia, sindaco di Racalmuto dal 1993 al 2002 e dal 2007 al 2011 nonché presidente della Fondazione Leonardo Sciascia, già giornalista collaboratore di La Sicilia e direttore responsabile della testata giornalistica radio-televisiva Studio 98;
- Nicola Morra, senatore della Repubblica, presidente della "Commissione Parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, anche straniere" (commissione bicamerale composta da 25 deputati e 25 senatori, con sede a palazzo San Macuto a Roma).
Gli interventi saranno coordinati da Carmelo Arnone, direttore responsabile di Grotte.info Quotidiano
.
  
 

Salvatore Petrotto
Salvatore Petrotto

Il sistema Montante
Copertina

Il sistema Montante - L' ascesa e il declino degli apostoli dell’antimafia, uomini di Stato infedeli, servizi segreti deviati e giornalisti spregiudicati, di Salvatore Petrotto (Bonfirraro editore).

Anno 2007, la mafia cambia pelle, indossa la maschera dell’antimafia e mette a segno un vero e proprio colpo di Stato. Gli ultimi ‘professionisti dell’antimafia’ l’hanno combinata davvero grossa. Hanno inscenato la più solenne impostura che si ricordi, dai tempi dello sbarco anglo-americano a oggi. Il protagonista è stato un personaggio davvero pittoresco: Calogero Antonello Montante. Un bohémien dell’imprenditoria di rapina che, all’improvviso, diventa uno dei principali leader nazionali di Confindustria. Compare dei mafiosi Paolino e Vincenzo Arnone, discendenti dei celebri padrini Don Calò Vizzini di Villalba e Genco Russo da Mussomeli, Antonello da Serradifalco viene nominato cavaliere del lavoro dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Per rifare il lifting alla sua biografia personale e familiare ci pensano scrittori del calibro di Andrea Camilleri. Poi dentro le postazioni dei servizi segreti italiani e della CIA gli cambiano i connotati. A colpi di dossier diventa il padre-padrone della Sicilia e si lancia alla conquista dell’Italia intera. Ma la mania di spiare e ricattare chiunque lo tradiscono. La sua storia nel 2018 finisce male, tra arresti domiciliari, detenzione in carcere e conseguenti processi penali. Parecchi sono i lati oscuri della sua ‘spy story’ in cui è coinvolto l’ex presidente della Regione, Crocetta, alcuni ex assessori regionali, il suo delfino e successore alla presidenza di Sicindustria, Giuseppe Catanzaro, nonché capo in Sicilia della famigerata lobby delle discariche. La rete di protezione, di cui godevano i vertici degli industriali siciliani, era inoltre costituita dagli ex ministri dell’Interno e della Giustizia, Alfano e Anna Maria Cancellieri. Nella maglie degli investigatori sono rimasti impigliati anche l’ex presidente del Senato, Renato Schifani e l’ex Capo di Stato Maggiore dei Carabinieri ed ex capo dei servizi segreti, Arturo Esposito. Molti sono i componenti delle associazioni a delinquere create da Montante, ancora a piede libero, che continuano a far soldi a palate, in maniera illecita, in ogni settore dell’economia siciliana, grazie ai soliti metodi corruttivi. C’è ancora da stabilire se quello che gli inquirenti di Caltanissetta hanno definito, ‘in suo onore’, ‘Sistema-Montante’, è davvero finito o se già si cela sotto altre mentite spoglie.
 
 

Marco Bova
Marco Bova

Latitante di Stato
Copertina

Matteo Messina Denaro, Latitante di Stato - Magistratura, forze dell’ordine, massoneria: tutta la verità sulle piste affossate, di Marco Bova (edizioni Ponte alla Grazie).

La caccia al latitante più ricercato d’Italia.

M
atteo Messina Denaro, ricercato dal 1993, ultimo dei boss protagonisti della stagione stragista di Cosa Nostra ancora a piede libero, è fra i latitanti più pericolosi al mondo. «Figlioccio» di Totò Riina e indiscusso leader della mafia trapanese, Messina Denaro pare un fantasma inafferrabile: in questi trent’anni, innumerevoli sono state le piste seguite, colossale lo sforzo profuso dallo Stato, mentre gli annunci di una cattura imminente continuano a susseguirsi. Speranze sempre frustrate. In questo libro, Marco Bova percorre nei dettagli ogni tentativo, ogni strada sbagliata, ogni inciampo. E impietosamente mette in evidenza gli errori, le dispute e le gelosie interne, le interferenze, a cronica mancanza di coordinamento e soprattutto i tentativi di affossare chi lavorava con impegno perla cattura. Dall’altra parte emerge una mafia in evoluzione, anzi già trasformatasi in una Cosa Nuova: i legami con la massoneria e con i «salotti buoni», le infiltrazioni nel mondo dell’alta finanza, gli interessi internazionali. Matteo Messina Denaro, erede della mafia rozza e brutale dei corleonesi, è il simbolo di questa mutazione. Che lo Stato non riesce e a volte non vuole comprendere. Che lo Stato non sa o non vuole arrestare
. 
  

Redazione
6 settembre 2022.
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


05/09/2022

Lavoro. Cercasi personale per supermercati della catena "Maxi Di" a Piacenza

 

Cercasi personale
Locandina

"Entra nella nostra squadra"; è questo lo slogan utilizzato dalla Maxi Di per ricercare personale da impiegare nei punti vendita.
Maxi Di Srl è un operatore italiano nel settore della grande distribuzione, fondato nel 1937. Oggi l’azienda opera con una rete commerciale composta da diverse centinaia di punti vendita, distribuiti su un vasto territorio e con varie insegne. Lavorare per MaxiDi significa entrare a far parte di una realtà aziendale in costante sviluppo, finanziariamente molto solida, contraddistinta da una forte dinamicità e da una continua volontà di miglioramento. Le figure di responsabilità vengono selezionate tenendo conto del potenziale dimostrato nel lavoro di tutti i giorni.
A tutti i collaboratori è sempre richiesto di agire lealmente e rispettare le norme di legge, il tutto nel rispetto dei principi etici fondamentali che guidano ogni attività del Gruppo Commerciale Maxi Di. Tra questi, i principali sono costituiti da onestà, correttezza, impegno e trasparenza. Il modello di organizzazione, gestione e controllo di Maxi Di è stato redatto in conformità con i requisiti del D.lgs. 231/2001.
Chiunque fosse interessato può scansionare il QR Code sulla locandina oppure seguire le indicazioni per l'invio della propria candidatura
. 
  

Redazione
5 settembre 2022.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


05/09/2022

Chiesa. Avvisi e appuntamenti della settimana

 

Programma della settimana
Unità Pastorale
 

Pubblichiamo gli avvisi diffusi al termine delle sante Messe domenicali e gli appuntamenti ecclesiali più rilevanti (disponibili anche alla pagina "Chiesa").

Lunedì 5 settembre
- ore 08.00, nella chiesa San Rocco, Rosario mariano e Confessioni;
- ore 08.30, nella chiesa San Rocco, Lodi, santa Messa, Ora Media;;
- ore 09.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa.

Martedì 6
settembre
- ore 08.00, nella chiesa San Rocco, Rosario all'Assunta e Confessioni;
- ore 08.30, nella chiesa San Rocco, Lodi, santa Messa, Ora Media;
- ore 09.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa.

Mercoledì 7 settembre;
- ore 09.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa.

Giovedì 8 settembre
- ore 08.00, nella chiesa San Rocco, Rosario all'Assunta e Confessioni;
- ore 08.30, nella chiesa San Rocco, Lodi, santa Messa, Ora Media;
- ore 09.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa.

Venerdì 9 settembre
- ore 08.00, nella chiesa San Rocco, Rosario all'Assunta e Confessioni;
- ore 08.30, nella chiesa San Rocco, Lodi, santa Messa, Ora Media;;
- ore 09.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa.

Sabato 10 settembre;;
- ore 09.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa
- ore 17.30, nella chiesa San Rocco, Rosario e Confessioni;
- ore 18.00, nella chiesa San Rocco, santa Messa;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa.

Domenica 11 settembre
- ore 09.30, nella chiesa San Rocco, Rosario mariano e Confessioni;
- ore 10.00, nella chiesa San Rocco, santa Messa;
- ore 11.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 18.30, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa (saluto di don Rosario Bellavia alla comunità ecclesiale di Grotte).

Avvisi della parrocchia Madonna del Carmelo
- Da lunedì a sabato la santa Messa sarà celebrata da don Franco Cittadino.
- Domenica 11 settembre, alle ore 18.30, santa Messa in ringraziamento e saluto di don Rosario Bellavia alla comunità ecclesiale di Grotte.
- Domenica 18 settembre, festa della Madonna delle Grazie, santa Messa nella omonima chiesetta alle ore 19.00.
- A partire da domenica 25 settembre riprende la santa Messa delle ore 11.30.
- Sabato 1 ottobre, accoglienza e ingresso del nuovo parroco dell'Unità pastorale "Madonna del Carmelo - San Rocco", don Sergio Sanfilippo, con la santa Messa delle ore 18.30.
- Giovedì 6 ottobre, accompagniamo don Rosario Bellavia al suo ingresso presso la sua nuova parrocchia "SS Redentore - Gesù Amore Misericordioso" di Canicatti, per l'immissione canonica e la presa di possesso in qualità di parroco, nella chiesa "Gesù Amore Misericordioso" (Via Guglielmo Oberdan), con la santa Messa delle ore 18.30.

  

Redazione
5 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


04/09/2022

Società. Picchetto d'Onore dei Carabinieri a Grotte, per le nozze di Chiara e Roberto

 

Picchetto d'Onore dei Carabinieri a Grotte, per le nozze di Chiara e Roberto
Guarda il video

Picchetto d'Onore dei Carabinieri a Grotte, per le nozze di Chiara e Roberto (guarda il video).
Se non straordinario, a Grotte è inconsueto assistere dal vivo a un Picchetto d'Onore dell'Arma dei Carabinieri. Ben dieci carabinieri, in alta uniforme, ieri sabato 3 settembre 2022, hanno realizzato il consueto "ponte di sciabole" per le nozze di Chiara Cicuta con il loro collega Roberto Licciardi.
Al termine della funzione religiosa celebrata da don Rosario Bellavia, all'uscita dalla chiesa parrocchiale della Madonna del Carmelo in Grotte (AG), i novelli sposi sono passati sotto il ponte di sciabole.
Il rito, come da tradizione, prevede che lo sposo, sguainata la propria sciabola, "apra" il cammino sollevando le armi bianche dei suoi ultimi due colleghi. Oltrepassato l'ultimo ostacolo, mentre allo sposo viene fatto cadere il berretto, la sposa viene "accompagnata" da un "tocco".
Il bacio tra gli sposi, e la foto di gruppo con tutti i militari partecipanti, sancisce la conclusione della simpatica cerimonia.
Nel video, le riprese effettuate dinanzi alla chiesa e dall'alto, con l'ausilio del drone (un ringraziamento in particolare a Calogero e Franco Carlisi).
Pubblichiamo la ripresa della manifestazione - guarda il video - (riprese di © Associazione Culturale "Punto Info" e di Calogero Carlisi).   
  

Redazione
4 settembre 2022.  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


04/09/2022

Letture Sponsali. "Aspettando l'eroe senza macchia e paura"

 

Amore Sponsale
Nozze di Giuseppe e Maria

Le "Letture Sponsali" sono uno strumento sperimentale che offre gratuitamente una prospettiva sponsale alle letture della liturgia domenicale. Sono curate dal gruppo "Amore è..." (vedi il sito ufficiale), attivo dal 2006 nella diocesi di Palermo, per favorire un momento di riflessione all'interno delle coppie e nelle comunità ecclesiali. Le letture sono commentate da fidanzati e sposi (tra cui i grottesi Vera e Francesco).

*****

Amare Dio più di ogni altra cosa.
Gesù, in questa pagina di Vangelo, è attorniato da una grande folla, eppure, anziché godere dei primi frutti dei suoi sforzi, finisce con il pronunciare un discorso decisamente duro: perché?
Perché il Maestro è consapevole del fatto che in molti tra coloro che lo seguivano avevano travisato i diversi suoi segni e riposto in lui false aspettative. Aspettando l’eroe senza macchia e paura pronto a liberare il popolo eletto lottando contro i nemici.
La missione di Gesù era un’altra, curare il mondo andando al cuore della sofferenza, cercando di sconfiggere l’odio con l’amore.
È un po’ la stessa cosa che capita a noi, quando nella fase dell’innamoramento, pur volendo molto bene all’altra persona, si sceglie di mettersi a nudo, evidenziando quali possano essere i contro di un’eventuale relazione e quali inevitabili difficoltà si presenteranno lungo la strada.
Il vero amore, infatti, non è questione di pancia o un voler qualcosa a tutti i costi, ma scegliere di rimanere, nonostante possano esistere mille e più motivi concreti, per credere che la cosa più facile sia andar via.
Gesù oggi ci chiede di amarlo “di più” rispetto ai nostri mariti, mogli, padri, madri, fratelli e sorelle. Ma in realtà, non ci sta chiedendo di metterlo in competizione nel nostro cuore con gi affetti più cari che abbiamo.
Lui vuole che gli siamo fedeli, che non seguiamo gli idoli, che lo ascoltiamo, che siamo giusti nella vita, che amiamo gli altri come noi stessi; in altre parole, ci invita a fare attenzione a tutti quegli affetti e quelle tradizioni che rubano la libertà di scegliere e che fanno andare avanti con il “pilota automatico”.
Dio ha bisogno, al suo seguito, di persone generose, capaci di prendere le redini del proprio destino, anche a costo di deludere - ogni tanto - chi gli sta intorno.

 
Redazione
4 settembre 2022.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/09/2022

Politica. Presentazione del programma e dei candidati del Movimento 5 Stelle; sabato 3 settembre ad Agrigento

 

Movimento 5 Stelle
Movimento 5 Stelle

Sabato 3 settembre 2022, alle ore 15.30 presso l'Hotel della Valle ad Agrigento, si terrà la conferenza stampa per la presentazione dei candidati del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica, per le elezioni politiche del 25 settembre.
Saranno presentati anche i candidati in lista per l'Assemblea Regionale Siciliana. Sarà presente anche Nuccio Di Paola candidato alla Presidenza della Regione Siciliana
. 
  

Redazione
2 settembre 2022.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/09/2022

Comune. Approvazione dello schema di massima del PRG; nota del presidente del Consiglio Aristotele Cuffaro

 

Aristotele Cuffaro
Aristotele Cuffaro

Nota del Presidente del Consiglio comunale di Grotte, Aristotele Cuffaro, sull'approvazione dello schema di massima del Piano Regolatore Generale.

****

"Nella seduta di Consiglio comunale di lunedì 29 agosto, con voto unanime favorevole dei presenti, i Consiglieri hanno approvato lo schema di massima del Piano Regolatore Generale con emendamenti migliorativi da parte del gruppo di Maggioranza che sintetizzavano i suggerimenti, gli indirizzi dei professionisti e cittadini presenti nelle varie riunioni aperte al pubblico.
Un lavoro di studio è stato fatto nella Commissione preposta, con la presenza del progettista, per rendere lo strumento il più equilibrato possibile alle esigenze del territorio.
Finalmente dopo svariati anni il Comune dà inizio all’approvazione del PRG.
Nell’esprimere la mia soddisfazione, ringrazio i Consiglieri comunali di Maggioranza, unici presenti, per il senso di responsabilità che li ha sempre contraddistinti nell’approvazioni di punti fondamentali per la crescita della nostra cittadina.
Approvare lo schema di massima vuol dire iniziare il lavoro per l’approvazione del piano regolatore definitivo che adeguerà lo strumento urbanistico, regolando l’attività di gestione e organizzazione del territorio comunale, ai nostri tempi"
.  
  

 

 

 

Il Presidente del Consiglio Comunale
Aristotele Cuffaro

  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/09/2022

Comune. Incontro tra le Amministrazioni di Grotte e Comitini per interventi coordinati sulla viabilità rurale

 

Incontro tra le Amministrazioni di Grotte e Comitini
Incontro

Ieri, giovedi 1 settembre 2022, presso l'Ufficio del Sindaco di Grotte, si è tenuto un incontro tra l'Amministrazione comunale di Grotte e rappresentanti del Comune di Comitini.
Scopo della riunione, programmare e coordinare interventi sulla viabilità rurale che si dirama nel territorio dei due Comuni.
Su suggerimento degli assessori Giuseppe Mancuso e Antonio Morreale, il sindaco Alfonso Provvidenza ha invitato il neo Sindaco di Comitini, Luigi Nigrelli, all'incontro, al quale hanno partecipato anche gli assessori grottesi Roberta Di Salvo e Alessandra Marsala, nonché gli impiegati del Comune di Comitini ing. Gentiluomo e Salvatore Parello (vedi foto a lato).
Le due Amministrazioni hanno convenuto di effettuare, di concerto e in tempi brevi, gli interventi sulle strade rurali - ciascun Comune sul territorio di propria competenza - a beneficio del considerevole numero di cittadini che vi transitano quotidianamente per coltivare i propri terreni.
Inoltre nei giorni precedenti il sindaco Provvidenza si è recato presso la ex Provincia Regionale di Agrigento per sollecitare interventi urgenti sulle frane che interessano la strada Grotte-Comitini, ricevendo rassicurazione del prossimo avvio dei lavori sulle due frane principali e sugli altri cedimenti al fine di rimuovere i pericoli alla circolazione stradale
.  
  

Carmelo Arnone
2 settembre 2022 
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/09/2022

Bivona. Penultima serata del "Sicanìa Festival": Festival dell'informazione e della cultura

 

"Sicanìa": Festival dell'informazione e della cultura
Sicanìa

Successo per il Sicanìa Festival; oggi il giornalista Salvo Toscano e i sindaci dei Sicani a Palazzo Marchese Greco.
Il sindaco di Bivona Milko Cinà: “La manifestazione è un’opportunità per la nostra popolazione”.

Penultima serata del Sicanìa Festival, la manifestazione che per una settimana ha creato a Bivona un centro culturale nel quale si sono alternati e parleranno più di trenta ospiti.
La giornata di venerdì è all’insegna del giallo con il giornalista Rai Salvo Toscano, autore del libro “L’intruso”, ultimo capitolo della saga dei fratelli Corsaro. Delle sue storie ne parlerà con il giornalista di Gela Andrea Cassisi. L’appuntamento è alle 17.30 a Palazzo Marchese Greco.
Alle 19.00 spazio al terzo appuntamento riguardante i borghi, con il talk “La rinascita dei borghi”: nell’incontro moderato dall’assessore di Bivona Angela Cannizzaro, parleranno il professore Fabrizio Ferreri, autore del libro “Case a 1 euro nei borghi d’Italia”, la guida naturalistica e presidente di VisitAgrigento Marcello Mira, il direttore dei Gal Sicani Angelo Palamenghi, il vicesindaco di Sambuca Giuseppe Cacioppo e i sindaci dei Sicani.
Intanto il Sindaco di Bivona, Milko Cinà, fa un primo bilancio della manifestazione: “Sono soddisfatto delle opportunità e dell’interesse che questi incontri hanno suscitato nella popolazione di Bivona, abbiamo affrontato temi importanti come quello della mafia, visto sotto due punti di vista diversi e opposti, con il libro su Matteo Messina Denaro e il primo incontro sul giudice Livatino, cercando di far conoscere a quante più persone possibili le storie che hanno condizionato la nostra terra, come quella di Stefano Pompeo, raccontato nel film “Quasi 12”. Sono convinto che anche gli incontri sui borghi e la loro rinascita abbiano portato ottimi risultati per la valenza delle persone che hanno partecipato agli eventi”.
Il calendario di eventi si concluderà il 3 settembre con tre appuntamenti: si inizia alle 17.00 con la presentazione del libro dedicato ai bambini “Discovering la Valle dei templi with Tito e Tita”, della fumettista Daniela Vetro, alle 18.00 il talk sul giornalismo moderato da Alan David Scifo con Alessandro Banfi (autore televisivo ed ex direttore di TgCom24), Giulio Gambino (direttore di TPI, the post internazionale).
La manifestazione si concluderà con la presentazione del libro “Negazione” di Enrico Bellavia.

 
Redazione
2 settembre 2022.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/09/2022

Politica. Apertura della campagna elettorale della Democrazia Cristiana; sabato 3 settembre a Grotte in Piazza Marconi

 

Democrazia Cristiana
Democrazia Cristiana

Sabato 3 settembre 2022, alle ore 18.30 in Piazza Marconi a Grotte, si terrà l'apertura della campagna elettorale per le Regionali 2022 della Democrazia Cristiana.
Interverranno: Fabrizio Caltagirone (Segretario cittadino UDC); Lorenzo Cesa (Segretario nazionale UDC); Totò Cuffaro (Segretario regionale DC); Gero Palermo (Responsabile giovani UDC); Decio Terrana (Coordinatore regionale UDC)
. 
  

Redazione
2 settembre 2022.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/09/2022

Politica. Apertura della campagna elettorale del partito Democratico; venerdì 2 settembre a Porto Empedocle

 

Partito Democratico
Partito Democratico

Venerdì 2 settembre 2022, alle ore 18.30 presso l'Hotel Villa Romana di Porto Empedocle, si terrà l'apertura della campagna elettorale del Partito Democratico di Agrigento.
Verranno presentati i candidati alla Camera dei Deputati,al Senato della repubblica e all'Assemblea Regionale Siciliana.
Sarà presente il vice segretario nazionale del PD Giuseppe Provenzano
. 
  

Redazione
2 settembre 2022.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/09/2022

Pittura. Opere di Antonio Pilato alla mostra "Sguardi d'Autore 2022", ad Arcore dal 3 settembre

 

Sguardi d'Autore 2022
Locandina

Antonio Pilato
Antonio Pilato

Antonio Pilato espone alla Mostra "Sguardi d'autore 2022"; dal 3 al 10 settembre presso Villa Borromeo d'Adda, Comune di Arcore (provincia di Monza Brianza).
Lo Spazio Espositivo di Villa Borromeo d'Adda, ad Arcore, farà da cornice alla Mostra "Sguardi d'autore 2022", a cura dell'Associazione Culturale Orizzonte Italia Arte.
La manifestazione sarà inaugurata sabato 3 settembre alle ore 16.30. Le opere potranno essere ammirate, con ingresso libero, sino a sabato 18 settembre, dalle ore 15.00 alle 19.30.

La mostra, vedrà la partecipazione di circa 40 artisti, tra cui il pittore grottese Antonio Pilato (nella foto a lato, una sua tela 70x100 dal titolo "Slancio vitale" - barcone con figure simboliche) con opere che andranno dal figurativo all’astratto. La mostra riecheggia le precedenti edizioni che si sono svolte in prestigiose location artistiche lombarde. L’esposizione si pone l’obiettivo di ricercare e valorizzare le nuove identità artistiche italiane, offrendo altresì la possibilità ai cittadini di avvicinarsi all’arte e alle emozioni
. 
  

Redazione
1 settembre 2022.
  

Slancio vitale
"Slancio vitale"

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/09/2022

Politica. Nominativi degli scrutatori per le elezioni di domenica 25 settembre 2022

 

Sorteggio degli scrutatori

Mercoledì 31 agosto, alle ore 11.30 nel Palazzo Municipale di Grotte, la Commissione elettorale comunale - riunita in pubblica adunanza nella sala consiliare - ha proceduto alla nomina degli scrutatori (tramite sorteggio) che saranno destinati agli uffici di sezione per le elezioni del  Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, del Presidente della Regione e dell'Assemblea Regionale Siciliana che si svolgeranno domenica 25 settembre 2022.

Gli Uffici Elettorali delle sezioni (12 per il Comune di Grotte) sono costituiti da 1 Presidente, 1 Segretario e 4 Scrutatori.

Pubblichiamo l'elenco degli scrutatori e dei supplenti.

Sezione n° 1: Boscarino Alessio, Costanza Vincenzo, La Mendola Giuseppe, Vizzini Daniela.

Sezione n° 2: Spataro Angela Syndi, Pillitteri Gerlanda, Tirone Giusy, Polifemo Ausilio.

Sezione n° 3: Bordonaro Diego, Parrinello Tommaso, Infantino Salvatore (1981), Cavallaro Mirko.

Sezione n° 4: Boscarino Calogero, Morreale Albino, Arnone Salvatore, Morreale Miriana.

Sezione n° 5: Vitello Gisella, Brucculeri Giovanni, Di Liberto Giuseppe, Infantino Salvatore (1953).

Sezione n° 6: Agnello Maria Rita, Morreale Calogero, Montagna Teresa, Lattuca Antonio.

Sezione n° 7: Salvaggio Carmencita, Morreale Filomena, Collura Erika, Patanella Mariangela.

Sezione n° 8: Maida Giuseppe, Cutaia Giovanna, Costanza Giovanni, Criminisi Luigina.

Sezione n° 9: La Mendola Enza, Di Falco Giuseppe, Bonsignore Vincenzo, Cirino Giuseppina.

Sezione n° 10: Caltagirone Antonella, Zaffuto Melchiorre, Fantauzzo Maria, Tascarella Rosalinda.

Sezione n° 11: Zaffuto Angelo, La Mendola Calogero, Palumbo Ilaria, Morreale Giuseppe.

Sezione n° 12: Vizzini Giovanni, Cimino Teresa, Salvaggio Antonio, Cirino Benedetto.

Elenco degli Scrutatori supplenti, in ordine di estrazione:
Lazzaro Francesco, Bruno Gallo Domenico, Costanza Diego, Cavallaro Giuseppina, Vella Ottaviano IV, Castronovo Antonella, Bellavia Maria, Tirone Giuseppe, Vitello Vincenzo Pio, Salvaggio Giovanni, Sollima Rosalia, Calì Dario
. 
  

Redazione
1 settembre 2022.
  

Comune di Grotte

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

www.rotte.info

Copyright © 2002-2022