www.rotte.info: periodico indipendente d'informazione del paese di Grotte (provincia di Agrigento).

Grotte.info Quotidiano - Aprile 2024

Home

>

Notiziario

>

Aprile 2024

MESSAGGI DAI LETTORI

 

13/04/2024

Auguri. Al dott. Carmelo Bellavia, per la Laurea Magistrale

 

Dott. Carmelo Bellavia
Dott. Bellavia

Oggi, sabato 13 aprile 2024, al termine del percorso di studi universitari, il dott. Carmelo Bellavia ha conseguito la Laurea Magistrale in Economia dei Mercati e degli Intermediari Finanziari presso la facoltà di Economia dell'Università degli Studi "Tor Vergata" di Roma.
Dinanzi alla Commissione di laurea Carmelo Bellavia ha discusso la tesi in "Reporting e controllo degli Intermediari Finanziari" dal titolo: "L'earnings management nel settore bancario italiano ed europeo", alla presenza del relatore prof. Riccardo Cimini (docente di "Reporting & Controllo degli Intermediari Finanziari").

Al dott. Carmelo Bellavia gli auguri per il traguardo raggiunto e per futuri successi professionali.

 

Auguri al dott. Carmelo Bellavia, per la laurea
Foto di gruppo

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


13/04/2024

Poesia. "Chiantu", di Aristotele Cuffaro

 

Pianto
Pianto


“CHIANTU”


C'è cu chianci
lacrimi d'amuri
c'è cu arridi
e lacrima suspiri.

Quannu lacrimi
a duluri di cori
chianci l'arma
si lu figliu mori.

Lacrimannu
gioia e duluri
chianci e strachianci
e la vita curri.


                   
Aristotele Cuffaro
                                 © Riproduzione riservata.
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


12/04/2024

Poesia. "L'anni mia", di Giovanni Salvaggio

 

Giovanni Salvaggio
Giovanni Salvaggio

Antichi mestieri
Antichi mestieri


L'ANNI MIA

Comu è ranni un seculu di passari,
tri quarti però li vitti e li sbitti
e chiddru ca resta nun criu d'arrivari.

La testa mi funziona ancora perfetta,
macari mi scuordu li cosi di la mattina,
però vicini li taliu li tempi di na vota.

L'acqua nun ci nnera ni li casi,
li fugnaturi nunneranu misi,
li strati erano fatti di giacati.

Furtunatu era cu aviva la terra,
la mula la crapa e la camella,
pi teniri sfamata la famiglia.

la pignata vuddriva cu li ligna,
lu frummientu nisciva di la paglia,
li miennuli e l'alivi li cugliva cu li ita.

Carusi criscivamu mmiezzu li vaneddri
cu tanti iuochi ora scordati,
sempri cuntenti e chini di saluti.

La vita la passau faciennu strati,
fussati e spianamenti pi li casi,
doppu quarant'anni mi dissi:
"guoditi la pinzioni e t'arripuosi".


                   
Giovanni Salvaggio
                                 © Riproduzione riservata.
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


05/04/2024

Poesia. "La pietra non parla", di Michelangelo Palermo

 

Cuore di pietra
Cuore di pietra


“LA PIETRA NON PARLA”

È così.
Cosa ti puoi aspettare da un sasso?
O che lo guardi o che lo ignori
lui rimarrà lì, posato dove è caduto.
Ma un cuore che nasce tenero, no.
Da quello ti aspetti
che resti sempre cuore.
E se, come spesso accade,
diventa sasso,
se ne guardi bene chi gli sta intorno.
È così.
Ma se un cuore diventa sasso
e nessuno si chiede il perché
allora un più grosso problema c’è
.

                   
Michelangelo Palermo
                                  © Riproduzione riservata.
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook






 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

















 

www.rotte.info

Copyright © 2002-2024