www.rotte.info: periodico indipendente d'informazione del paese di Grotte (provincia di Agrigento).

Grotte.info Quotidiano - Maggio 2017

Home

>

Notiziario

>

Maggio 2017

 

31/05/2017

Attività. "Open Summer Festival" al Belvedere Cafè; dall'1 al 4 giugno

 

"Open Summer Festival" al Belvedere Cafè
Locandina

Da giovedi 1 a domenica 4 giugno, il Belvedere Cafè di Grotte organizza una serie di iniziative dal titolo "Open Summer Festival".
Programma delle iniziative.
Giovedi 1 giugno
- ore 20.30, inizio con Street food made in Sicily;
- ore 21.30, Sikania Live Band;
- ore 23.00, Dj set con Dario Giammusso.
Venerdi 2 giugno
- ore 14.30, inizio con i "Giochi della Gioventù";
- ore 20.30, micromagia con Danilo Proietti (campione italiano di micromagia);
- ore 22.30, The Noisy Dreams live;
- a seguire, Dj set con "La Banda del Sabato Sera".
Sabato 3 giugno
- ore 20.30,
Diretta Champions League "Juventus Vs Real Madrid";
- a seguire, Dj set con "La Banda del Sabato Sera".
Domenica 4 giugno
- dalle 16.00 alle 20.00, Animazione per bambini con "Flavia & Bitto" (trampoli e palloncini);
- ore 21.00,
The Angels and Brothers Live;
- ore 23.00, "La Domenica Italiana";

- a seguire, Dj set con Paolo C & Ausilio
.
  
Redazione
31 maggio 2017.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


31/05/2017

Chiesa. Giubileo d'Oro del Rinnovamento Carismatico Cattolico; a Roma da oggi al 4 giugno

 

Giubileo d'oro del Rinnovamento Carismatico Cattolico
Con Papa Francesco

Giubileo d'oro del Rinnovamento Carismatico Cattolico
Giubileo d’Oro

Dal 31 maggio al 4 giugno, in diversi luoghi di Roma, si svolgono le celebrazioni del 50° anniversario della nascita del Rinnovamento Carismatico, movimento della Chiesa cattolica nato nel 1967 negli Stati Uniti, durante un ritiro spirituale di una ventina di studenti dell’Università Duquesne di Pittsburg, Pennsylvania.
Da allora, il movimento si è diffuso negli Stati Uniti, in America Latina, nei Caraibi, in India e in Africa and Oceania. In Europa ha una presenza consistente in Francia e in Italia, e di recente si sta diffondendo nei Paesi dell’Europa Orientale.
Attraverso gruppi settimanali, ritiri, incontri di preghiera e “seminari di vita nello Spirito” il movimento diffonde uno stile di vita pentecostale centrato sui doni dello Spirito Santo.
Questa mattina il Papa ha ricordato i partecipanti al Giubileo d’Oro del Rinnovamento Carismatico Cattolico, presenti numerosi oggi, tra i 15mila fedeli in piazza San Pietro, per l’inizio della “tre giorni” che culminerà sabato prossimo, 3 giugno, con la Veglia al Circo Massimo con Sua Santità e con la Messa di Pentecoste la mattina dopo.
Saluto i pellegrini venuti a partecipare alla Veglia di Pentecoste in occasione del Rinnovamento Carismatico Cattolico”, le parole di papa Francesco.
Un Giubileo d’oro per festeggiare i 50 anni del Rinnovamento Carismatico, con un programma ricco di eventi, simposi, workshop che si svolgeranno presso varie basiliche papali, evangelizzazione per le vie della Capitale e, soprattutto, l’incontro con Papa Francesco al Circo Massimo. Sono queste le colonne portanti del Golden Jubilee (Giubileo d’Oro) del Rinnovamento Carismatico nel mondo. Papa Francesco ha partecipato attivamente all’organizzazione del Giubileo, i cui lavori per l’organizzazione sono iniziati da circa tre anni.
In Brasile noi facciamo molte feste, quando nasce un bambino, quando compie un anno, e ancora quando festeggia i 15 anni. Lo stesso succede per i matrimoni. Si celebrano gli anniversari, il venticinquesimo, e poi i 50 anni - ha dichiarato Gilberto Gomes Barbosa, presidente della Catholic Fraternity -. Quando sono entrato nel movimento avevo solo 17 anni, ed ho aspettato con ansia l’arrivo di questo momento”.
Un evento all’insegna della collaborazione e della fraternità, perché come spiegato da Michelle Moran - presidente dell’ICCRS (International Catholic Charismatic Renewal Services) “il Pontefice ha chiesto espressamente che il Giubileo fosse preparato insieme. È così abbiamo fatto. Nessuno è responsabile per un singolo evento, ma tutti siamo corresponsabili, come in una vera famiglia”.
30mila persone provenienti da 130 paesi del mondo, 600 sacerdoti, 50 vescovi, cardinali, si stanno preparando per celebrare insieme al Papa 50 anni del Rinnovamento Carismatico Cattolico, nato a Pittsburgh, una gelida mattina di febbraio del 1967, grazie ad un gruppo di studenti universitari che sentì il bisogno di riunirsi semplicemente per pregare ed invocare lo Spirito Santo sulla Chiesa e sul mondo. Oggi in un tempo pieno di contraddizioni e di crisi dei valori, il Rinnovamento sotto l’impulso di Papa Francesco è ancora di più “corrente di grazia”, riserva di fede e di speranza, fucina di vocazioni, a cui viene chiesto di diffondere il Vangelo ai poveri, agli emarginati, ai lontani.
Michelle Moran, presidente dell’ICCRS, organismo internazionale che ha preparato l’evento insieme alla Catholic Fraternity: “Quando si avvia una nuova iniziativa, essa deve trovare la sua collocazione nella Chiesa; noi siamo nati dalla grazia del Concilio Vaticano II e per questo abbiamo sempre avuto il nostro posto presso il cuore della Chiesa. Abbiamo avuto bisogno di imparare a comprendere questa grazia del Rinnovamento carismatico nei tempi che sono seguiti al Concilio. C’è voluto tempo per compiere questo percorso, per essere sostenuti dai diversi Pontefici, con ciascuno dei quali abbiamo avuto un rapporto particolare e privilegiato. Per questo incontro ci aspettiamo una nuova effusione dello Spirito Santo sulla Chiesa e sul mondo, e ci aspettiamo anche qualche sorpresa. Noi siamo pronti e a servizio della Chiesa per aiutare anche l’opera di riforma e rinnovamento iniziata dal Papa e per diffondere la cultura della Pentecoste, perché è lo Spirito che fa grande ogni cosa”.
Un Giubileo d'Oro di comunione, unità, carità e preghiera fitto di eventi che si è aperto stamattina con la partecipazione all’udienza generale con il Papa in Piazza San Pietro, domenica al Regina Coeli, ma il momento più atteso è appunto la veglia di Pentecoste al Circo Massimo, voluta dal Pontefice.
Atteso anche per la portata e il valore ecumenico; tra gli ospiti anche il pastore Giovanni Traettino, amico di Bergoglio, leader protestanti, alcuni ortodossi.
Salvatore Martinez, presidente dell'Associazione “Rinnovamento nello Spirito Santo - Italia”, comunità che fa parte del Rinnovamento Carismatico mondiale: “
Il Rinnovamento Carismatico è l’espressione del più grande risveglio spirituale che il Novecento può testimoniare. 50 anni fa dire carismatici era sinonimo di esaltati, disincarnati, spericolati, gente lontana dalla realtà e dal divenire della storia. Oggi, in tempi di crisi, il Rinnovamento Carismatico è simbolo di forza, di audacia, di disponibilità, di riserva di fede, speranza e carità da dare al mondo: è nello Spirito Santo che si trova la risposta.
  
Redazione
31 maggio 2017.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


31/05/2017

Moda. Abiti di Simona Agnello allo "Influence of Art on Fashion"; stasera allo Spasimo di Palermo

 

Influence of Art on Fashion
Manifesto

Simona Agnello
Simona Agnello

Tra i cinque stilisti siciliani emergenti vi è il nome di Simona Agnello. La fashion designer grottese è stata invitata - insieme ad altri suoi 4 colleghi - a proporre i propri modelli nell'ambito dello IAF (Influence of Art on fashion), manifestazione di arte, moda e cultura organizzata dalla "Eventi Cult - Communication&Marketing", che si terrà questa sera, mercoledi 31 maggio, alle ore 19.00 presso la chiesa di Santa Maria dello Spasimo di Palermo.
"Abbiamo voluto ricreare un evento polivalente, capace di sottolineare la capacità che hanno la moda e l’arte, opportunamente collegate tra loro in una sintesi scenica, di trasmettere ai loro fruitori antiche e sensibili espressioni di gusto attraverso l’eleganza e la raffinatezza degli abiti nel segno di una tradizione miscelata all’innovazione"; così il regista Roberto Capone e la produttrice Francesca Burgio hanno presentato l'iniziativa che inizierà alle ore 19.00 con l'aperitivo e la performance del duo Sergio Munafò (chitarra) e Tony Piscopo (voce). Sfileranno in passerella alcuni famosi marchi, tra cui Passi e Passetti (piccoli modelli indosseranno le collezioni Liu Jo, Pinko, Met), Anais (con Blumarine e Moschino), Quartararo (calzature e accessori), See Store Sicily (moda mare uomo Armani), Maria Pia Di Gaudio (haute couture), Giovanni Cannistrà (haute couture), Atelier Martorana (pret à porter e haute couture), Maison Esther Maryline (haute couture Made in Tunisie), Vitussi (brand accessori di Vito Petrotta Reyes). Poi sarà la volta dei giovani stilisti emergenti Simona Agnello, Marianna Abbate, Alberto Cangialosi, Valeria D’Aleo, Xin Yang. La serata sarà animata dagli interventi artistici dell’attore Paride Benassai e del soprano Igani Simin.
  
Carmelo Arnone
31 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


31/05/2017

Scuola. Festa dello sport per il "Roncalli"; tutti vincitori con le MiniOlimpiadi

 

Festa dello sport per il "Roncalli"; tutti vincitori con le MiniOlimpiadi
Vedi le foto

Una giornata dedicata allo sport, quella che hanno vissuto lunedi scorso, 29 maggio, gli alunni della scuola primaria dell'Istituto Comprensivo "Roncalli" di Grotte. Tutte le classi della primaria si sono sfidate, sul terreno di gioco in erba sintetica del campo di calcetto comunale, in occasione della 4^ edizione delle MiniOlimpiadi. Cinque le coppe in palio, una per ciascun anno di corso. Referente del progetto scolastico è l'insegnante Margherita Serafino, che da nove anni organizza l'appuntamento per l'intera scuola primaria grottese (nelle prime 5 edizioni - non ancora definite "MiniOlimpiadi" - sono stati coinvolti anche Istituti scolastici di altri paesi della provincia). La manifestazione, coordinata dal prof. Camillo Bennardo (docente di Educazione Motoria nelle classi di scuola secondaria di primo grado dell'Istituto grottese), ha visto la partecipazione di tutti gli alunni, sostenuti da una calorosa tifoseria formata dai genitori. Una festa dello sport all'insegna dei valori fondamentali quali la lealtà, il rispetto e l'amicizia.
Il vicepreside prof. Antonio Distefano ha sottolineato questi valori nel suo intervento, portando anche il saluto della Dirigente reggente (impegnata in altra sede) e della Dirigente dell'Istituto dott.ssa Anna Gangarossa (in aspettativa).
Nel prendere la parola, il presidente del Consiglio d'Istituto Giuseppe Cipolla ha rivolto ai giovani l'invito ad impegnarsi sempre più nello sport quale strumento per cementare l'amicizia e divertirsi insieme. La manifestazione si è conclusa con la consegna delle coppe ai vincitori. Per la cronaca, si sono classificati primi, nelle rispettive categorie, gli alunni delle classi 1^ A, 2^ B, 3^ B, 4^ B e 5^ B.
(Pubblichiamo di seguito alcune immagini della giornata).

Carmelo Arnone
31 maggio 2017
© Riproduzione riservata.

MiniOlimpiadi del "Roncalli" (Foto) Visita l'argomento
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


29/05/2017

Ambiente. Dal 1° giugno obbligatorio l'uso di sacchetti biodegradabili per i rifiuti organici

 

Sacchetti biodegradabili

A partire da giovedi 1 giugno 2017 sarà obbligatorio l'utilizzo di sacchetti biodegradabili compostabili per la raccolta differenziata dei rifiuti organici (detti anche "umido"). A stabilire il termine perentorio è la G.S.E. (Giglione Servizi Ecologici) titolare dell'impianto di compostaggio di Joppolo Giancaxio presso il quale viene conferito "l'organico" di Grotte.
La ditta ricorda:
- che per la raccolta di rifiuti organici (scarti di cucina, avanzi di cibo, alimenti avariati, gusci d'uovo, pane raffermo, scarti di frutta e di verdura) è necessario che tale tipologia di rifiuto venga smaltito in sacchi biodegradabili compostabili (UNI EN 13432-2002);
- che l'eventuale presenza di sacchi non a norma comporterà il rifiuto del conferimento;
- che tale utilizzo è obbligatorio sia da parte delle utenze domestiche che non domestiche (attività commerciali, alberghiere, di ristorazione ecc.).
Pertanto, a partire dall'1 giugno, gli operatori ecologici che effettuano a Grotte il servizio di raccolta porta a porta non preleveranno "l'organico" contenuto in sacchetti non biodegradabili; sul sacchetto non a norma sarà apposto un adesivo che certifica la non regolarità del rifiuto.
La cittadinanza è invitata a porre attenzione, al fine di evitare che il contenuto di sacchetti non biodegradabili - non prelevati dagli operatori ecologici - rimanga per strada sporcando le vie del paese.
  
Carmelo Arnone
29 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


29/05/2017

Volontariato. Nuova automedica alla onlus "Padre Vinti - Grotte Solidale", dall'Unicredit

 

Nuova automedica alla onlus "Padre Vinti - Grotte Solidale", dalla Unicredit
Vedi le foto

Da giovedi scorso i volontari della onlus "Padre Vinti - Grotte Solidale" hanno a disposizione un nuovo mezzo per far fronte alle emergenze sanitarie: si tratta di una automedica donata dall'Unicredit. Giovedi 25 maggio, nei locali dell'associazione in Via Pirandello, si è svolta la cerimonia ufficiale di consegna della vettura da parte del dott. Di Noto, dell'agenzia Unicredit di Agrigento. Alla manifestazione erano presenti le Autorità civili, militari e religiose del paese.
"Oggi per la nostra associazione è un giorno importante - ha esordito l'ing. Davide Magrì, presidente della onlus -. Un giorno che ricorderemo, per l'ennesima dimostrazione di sensibilità e stima nei nostri confronti da parte di Unicredit, la cui presenza oggi è segno della generosità e della fiducia nella nostra associazione che quotidianamente si mette a disposizione della comunità con servizi di pronto soccorso che tante volte hanno salvato vite umane. Con questo nuovo mezzo riusciremo a garantire dei soccorsi più tempestivi" - ha continuato Magrì, che ha ricordato anche il contributo per l'acquisto dell'ambulanza.
"Grazie al vostro contributo ed a quello di tanti cittadini abbiamo potuto acquistare la prima ambulanza; eravamo davvero impazienti di cominciare ad usarla poiché sino ad allora ne avevamo una molto datata, donataci all'epoca dalla Croce verde Pavese
- ha affermato il giovane Presidente, che ha concluso il suo intervento con i ringraziamenti -. Ringrazio il dott. Di Noto e lo staff Unicredit, le autorità presenti; un ringraziamento particolare al nostro amico Filippo Giambra per per l'attenzione e il continuo supporto nei nostri confronti".
Da parte sua, il dott. Di Noto ha riaffermato l'impegno della Banca verso le attività di volontariato, nell'ambito del quale si pone la consegna dell'automedica alla onlus grottese "con l'augurio di non averne mai bisogno".
(Pubblichiamo di seguito alcune immagini della manifestazione).

Carmelo Arnone
29 maggio 2017
© Riproduzione riservata.

Nuova automedica (Foto) Visita l'argomento
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


29/05/2017

Chiesa. Avvisi ed appuntamenti della Settimana

 

Chiese di Grotte

Pubblichiamo gli avvisi diffusi al termine delle sante Messe domenicali e gli appuntamenti ecclesiali più rilevanti.
Per agevolarne la consultazione, gli avvisi settimanali sono pubblicati anche nella pagina Chiesa.

Lunedi 29
maggio - Novena allo Spirito Santo 4° giorno
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.00, a san Rocco, santo Rosario;
- ore 17.30, a san Rocco, santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa e novena.

Martedi 30
maggio - Novena allo Spirito Santo 5° giorno
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa e novena.

Mercoledi 31
maggio - Novena allo Spirito Santo 6° giorno
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa e novena;
- ore 19.30, in chiesa Madre, catechesi a cura del Rinnovamento nello Spirito.

Giovedi 1
giugno - Novena allo Spirito Santo 7° giorno
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa e novena;
- ore 18.30, in chiesa Madre, Adorazione eucaristica.

Venerdi 2
giugno - Novena allo Spirito Santo 8° giorno
- Pellegrinaggio interparrocchiale mariano a Sambuca di Sicilia (Borgo dei Borghi d'Italia);
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa.

Sabato 3
giugno - Novena allo Spirito Santo 9° giorno
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 20.30, in chiesa Madre, Veglia interparrocchiale di Pentecoste.

Domenica 4
giugno - Pentecoste
- Giornata di fraternità, all'Oasi Sacra Famiglia, per le classi dell'Iniziazione cristiana (genitori e bambini di 2^ e 3^ elementare);
- ore 08.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 10.00, nella chiesa san Rocco, santa Messa;
- ore 11.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 11.30, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 18.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 19.15, in chiesa Madre, santa Messa.

AVVISI

Il 2 giugno si svolgerà un pellegrinaggio mariano interparrocchiale; per informazioni ed iscrizioni rivolgersi a Padre Giovanni in chiesa Madre.

Orari delle Sante Messe in vigore dal 26/03/2017:

   Feriali:
   ore 08.45, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madre

   Prefestivi:
   ore 18.30, chiesa Madre
   ore 20.15, chiesa San Francesco (animata dalle comunità neocatecumenali)

   Festivi:
   ore 08.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 10.00, chiesa San Rocco
   ore 11.00, chiesa Madre
   ore 11.30, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 19.15, chiesa Madre
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


28/05/2017

Scuola. "Scrittori di classe" al Roncalli; con Conad e Disney "La fame vien ridendo"

 

"Scrittori di classe" al Roncalli
Vedi le foto

Si sono divertiti ed hanno appreso tante informazioni utili, gli alunni delle classi quinte dei plessi "Roncalli" e "Sciascia" della scuola primaria dell'Istituto Comprensivo "A. Roncalli" di Grotte.
I giovani studenti, guidati dalle insegnanti Celestina Mancuso, Maria Morreale, Rossana Castronovo e Margherita Serafino, giovedi scorso 25 maggio hanno partecipato ad una straordinaria lezione di buona alimentazione tenuta da tre docenti molto particolari: due animatori ed una disegnatrice.
Gli animatori, il duo "AleMari" (Alessandro Caramanno e Maria Patti), formati da esperienze presso Disneyland Paris e campus estivi per bambini, nonché concorrenti ufficiali di "Italia's got talent" 2012 e "Masters of magic" 2012, hanno affascinato gli entusiasti spettatori con giocoleria, ventriloquismo e magia.
La disegnatrice professionista, Daniela Vetro, formatasi all'Accademia Disney di Milano e presso i Disney Studios di Burbank in California, autrice di fumetti e disegni per Disney Italia (Topolino), De Agostini, Panini Comics, Egmont, Soleil, Glenát, Giochi Preziosi, Maga Animation, Bao Publishing e Sergio Bonelli Editore (Dylan Dog), ha portato i bambini - in punta di matita - alla scoperta del supereroe dell'alimentazione e dei suoi segreti.
L'iniziativa nasce nell'ambito del progetto "Scrittori di classe" indetto da Conad con la collaborazione della Disney, al quale ha aderito l'istituto grottese; i bambini hanno seguito un percorso denominato "La fame vien ridendo" alla scoperta dei 5 momenti importanti dell'alimentazione quotidiana: colazione, spuntino, pranzo, merenda e cena.
"Quella con la scuola è una collaborazione che Conad porta avanti da anni - spiega Ignazio Infantino, direttore del Supermercato Conad di Grotte - grazie alla grande disponibilità della Dirigente scolastica e dei docenti dell'Istituto. Conad ha assunto da tempo l'impegno di sostenere iniziative che possano portare grandi benefici sia alla Scuola che agli alunni, con la campagna "Insieme per la scuola" tesa a fornire supporti materiali (computer, lavagne multimediali, stampanti, attrezzature sportive, eccetera) e momenti formativi come quello che abbiamo appena vissuto".
(Pubblichiamo di seguito alcune immagini della giornata).

Carmelo Arnone
28 maggio 2017
© Riproduzione riservata.

Conad e Disney al "Roncalli" (Foto) Visita l'argomento
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


26/05/2017

Iniziative. 1^ edizione del fotocontest "Click Pasqua 2017" a cura della proloco Herbessus

 


Vedi le foto

1^ edizione del fotocontest "Pasqua 2017"
Manifesto

Si svolgerà domenica 28 maggio, , in Piazza Marconi a partire dalle ore 21.00, la cerimonia di premiazione del vincitore del 1° concorso fotografico (fotocontest) "Click Pasqua 2017", indetto ed organizzato dalla proloco Herbessus, con il patrocinio del Comune di Grotte e degli Assessorati regionali al Turismo, Sport e Spettacolo ed alla Cultura.
Il regolamento del concorso prevedeva l'invio delle foto in formato digitale e la successiva consegna in formato cartaceo con dimensioni "apprezzabili" (almeno 20x25); delle immagini pervenute entro i tempi stabiliti, soltanto 10 sono rimaste in gara, scattate da: Angelo Costanza, Calogero Infantino, Claudia Agnello, Gabriela Mangione, Gisella Cimino Foscomonte, Giuseppe Agnello, Giuseppe Cimino, Mario La Mendola, Roberta Cimino e Simona Agnello.
Le foto in gara verranno proiettate nel corso della manifestazione, così come verranno proiettate fuori concorso alcune di quelle consegnate oltre i termini.
A decretare il vincitore sarà una giuria presieduta del prof. Carmelo Capraro (storico dell'arte, docente all'Accademia di Belle Arti di Agrigento nonché apprezzato autore di immagini fotografiche) e formata dai fotografi Nuccio Arnone e Calogero Conte.
La serata, che sarà presentata dai giovani che svolgono l'anno di Servizio Civile Nazionale presso la Proloco di Grotte Chiara Tulumello ed Alessandro La Mendola, verrà animata dagli interventi musicali di Angela Zaffuto, allieva della scuola di canto "Live Music Factory". Pubblichiamo in anteprima le immagini in concorso.

Carmelo Arnone
26 maggio 2017
© Riproduzione riservata.

Anteprima Fotocontest (Foto) Visita l'argomento
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


26/05/2017

Iniziative. "Passo e... spasso!", la "Passeggiata della Salute"; appuntamento di venerdi 26 maggio

 

Passo e... Spasso!

Appuntamento settimanale del venerdi con "Passo e... spasso!", la passeggiata "della salute".
Programma di oggi, venerdi
26 maggio:
ore 20.15 raduno in piazza mercato (Piazza A. Magnani);
ore 20.30 partenza
.
Per partecipare, del tutto gratuitamente, basta calzare comode scarpe ed avere un pizzico di buona volontà.
Non si tratta di una corsa ma di una vera e propria passeggiata lungo un percorso per nulla difficoltoso.
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


26/05/2017

Attività. Inaugurazione sede della nuova ditta "Giovanni Paolo II", di Francesco Lazzaro

 

Inaugurazione sede della nuova ditta "Giovanni Paolo II"
Manifesto

Una delle pluridecennali realtà del commercio grottese si rinnova, con una formula che coniuga tradizione e futuro.
Sarà inaugurata domenica 28 maggio, alle ore 21.00, la sede della ditta "Giovanni Paolo II" di Francesco Lazzaro, in Via Buonarroti n° 22.
L'attività propone, oltre alla vendita di casalinghi, merceria ed articoli funebri, anche il nuovo servizio di casse funebri.
  
Redazione
26 maggio 2017
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


26/05/2017

Sport. Raduno di minivolley "Herbessus"; venerdi 26 maggio nell'atrio dell'Istituto "Roncalli"

 

Raduno di Minivolley "Herbessus"
Manifesto

Si svolgerà oggi pomeriggio, venerdi 26 maggio 2017, con inizio alle ore 15.00 presso l'atrio della scuola elementare “A. Roncalli” al Viale della Vittoria di Grotte, il Raduno di Minivolley “Herbessus”.
La manifestazione è organizzata dall'A.C.S.D. NEW STAR di Grotte (realtà pallavolistica che partecipa ai campionati provinciali della federazione FIPAV) in collaborazione con il Comitato Provinciale CSEN Agrigento, presieduto da Salvatore Rizzo, con il patrocinio del Comune di Grotte.
Alla manifestazione parteciperanno società provenienti da tutta la provincia ed anche dalla provincia di Palermo con un totale di 300 atleti.
  
Redazione
26 maggio 2017
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


25/05/2017

Dialoghi. "Benvenuti a Modena: città della tassa sullo zerbino"; di Giuseppe Castronovo

 

"Dialogo" del dott. Giuseppe Castronovo, studioso ed autore di testi di Diritto.

La Pubblica Amministrazione, ancora una volta, conferma quanto percepito dall’opinione pubblica: oramai è diventata un’autentica macchina mangiasoldi che vanifica ogni promessa governativa circa la riduzione della pressione fiscale. Finora l’Italia era il Paese con un numero di leggi superiore alle 150.000. Ma nessuno conosce il numero esatto, anche perché il ricorso all’analogia e al combinato disposto crea di fatto nuovo diritto. Altrettanto dicasi per l’Amministrazione finanziaria: quante sono le tasse? Nessuno lo sa! Difficilmente ci si rende conto di quanto soggetti pubblici incombono sul capo di ogni cittadino: Comune, Provincia (ci sono ancora e manteniamo pure loro), Aree metropolitane, Regione, Stato, Unione Europea, Consorzi, Ambiti ottimali ecc. ecc.. E ognuno di questi, direttamente o indirettamente, bussa al cittadino per riscuotere qualcosa che gli consenta di proseguire la propria attività. E, come sovente capita, le loro decisioni dovrebbero essere sottoposte al preventivo esame di un neuropsichiatra. É il caso del Comune di Modena dove un esercizio commerciale è stato multato perché lo zerbino riportava il nome dello stesso esercizio. La giustificazione? Ogni richiamo del negozio all’esterno dei locali va considerato come pubblicità e come tale va tassata. Di questo abbiamo discusso al Circolo della Concordia e qualcuno ha parlato di “delirio della tassazione”.
Giuseppe Castronovo

"Benvenuti a Modena: città della tassa sullo zerbino"
(Dai dibattiti svolti al “Circolo della Concordia” )

Franco: Amici, avete letto l’ultima?

Marco: Di cosa si tratta?

Franco: Di quanto avvenuto a Modena!

Totò: Cosa hanno combinato?

Franco: Multato il bar perché lo zerbino riportava il nome del locale.

Enzo: Ed allora?

Franco: Per il Comune era stata elusa la tassa sulla pubblicità! Capito?

Giacomo: Fatico a crederci.

Franco: Sei libero di farlo.

Giacomo: Franco, ci credo, ma a fatica. Posso dirlo?

Franco: Dillo pure, ma è così.

Giacomo: Aggiungo: oramai in Italia possiamo tranquillamente parlare di “dittatura della tassazione”.

Renzo: Lasciatemelo dire: “delirio della tassazione”.

Giacomo: La voglia di tassare è un cancro che non riusciamo a debellare.

Mirko: Io parlerei di fantasia al potere. Modena è vicino a Maranello ed allora nel Municipio, imitando “le rosse”, fanno volare anche la fantasia.

Giacomo: Se in Piemonte c’è il Tartufo di Alba con relativa fiera, in Emilia c’è lo “zerbino di Modena” con - fra qualche anno - relativa fiera”.
     

 

   

Giuseppe Castronovo
(gcastronovo.blogspot.it)

  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


25/05/2017

Politica. "Una favola a cinque stelle"; di Gaspare Bufalino Marinella

 

Movimento 5 Stelle

Una favola a cinque stelle.
C'era un volta un uomo che pur di diventare sindaco di una cittadina dell'entroterra agrigentino, promise agli elettori la riduzione della propria indennità di carica, nel caso in cui fosse stato eletto.
Ciò non avvenne: diventò sindaco, ma non mantenne la parola data.
Poi, venne il 24 maggio 2017, dove i deputati eletti all'ARS sotto il simbolo del MoVimento 5 Stelle rinunciarono al "vitalizio", senza che nessuno glielo abbia chiesto.
Gianina Ciancio, Vanessa Ferreri, Angela Foti, Claudia La Rocca, Valentina Palmeri, Valentina Zafarana, Giancarlo Cancelleri, Francesco Cappello, Giorgio Ciaccio, Matteo Mangiacavallo, Salvatore Siragusa, Sergio Tancredi, Giampiero Trizzino, Stefano Zito.
Grazie ragazzi.
  
Gaspare Bufalino Marinella
24 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


23/05/2017

Sport. 2° Triangolare "Memorial Giuseppe Sollima", con gli allievi della Scuola Calcio Peppe Castiglione

 

2° Triangolare "Memorial Giuseppe Sollima"

2° Triangolare "Memorial Giuseppe Sollima"

2° Triangolare "Memorial Giuseppe Sollima"

Si è disputata domenica scorsa, domenica 21 maggio, presso la sede sociale dell' ASD Universal Gym "Scuola Calcio Peppe Castiglione" in Contrada Fico-Troiana (sulla statale Grotte-Racalmuto), la seconda edizione del Triangolare di calcio "Memorial Giuseppe Sollima".
All'iniziativa, che conclude il corso di preparazione atletica 2016-2017, hanno preso parte oltre alla squadra di casa, la scuola di Fortunato Policardi di Porto Empedocle e quella di Michele Benvissuto di Bompensiere.
I giovani atleti dei "primi calci", classe 2009-2010, hanno saputo coniugare il divertimento con il sano agonismo, dando vita ad una giornata all'insegna dello sport, nel rispetto degli avversari e del gioco leale.
La manifestazione sportiva è intitolata alla memoria di un uomo rimasto nel cuore dei tanti che lo hanno conosciuto, apprezzato e stimato, Giuseppe "Josè" Sollima.
Al termine delle partite si è svolta la cerimonia di consegna delle coppe e medaglie ai vincitori, al miglior giocatore del torneo ed ai partecipanti. Ai 60 giovani allievi dell'ASD Universal Gym "Scuola Calcio Peppe Castiglione" è stata consegnata una foto-ricordo di squadra, in memoria del corso atletico che si è concluso.
Questa la dichiarazione del mister Peppe Castiglione: "Bellissima giornata di sport, con tanti bambini e genitori a condividere una domenica fantastica, e soprattutto in memoria di una grande persona. Torneo riuscitissimo grazie a tutte le famiglie ed ai bambini".
  
Carmelo Arnone
23 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


23/05/2017

Chiesa. Concluso il corso di preparazione al matrimonio; consegna degli attestati ai fidanzati

 

Concluso il corso di preparazione al matrimonio
Vedi le foto

Il corso interparrocchiale di preparazione al sacramento del matrimonio, organizzato dall'Unità Pastorale di Grotte, si è concluso sabato scorso, 20 maggio 2017, con una solenne celebrazione in chiesa Madre. Durante il periodo di preparazione, i fidanzati sono stati guidati dalle coppie di sposi Mimmina e Salvatore Carlisi, Anna e Gianni Cipolla, Gabriella e Franco Licata, ed hanno avuto il sostegno dello psicologo Francesco Castronovo e l'assistenza spirituale dell'arciprete padre Giovanni Castronovo. Al termine della santa Messa, presieduta da padre Giovanni Fregapane, hanno ricevuto gli attestati le coppie: Antonio Pio Arnone e Maria Cimino, Filippo Brucculeri e Dina Tulumello, Giuseppe Cutaia e Antonella Cirino, Vincenzo Castronovo e Jessica Elisabetta Arnone, Davide Giglia e Clara Iannello, Filippo Iannello e Alessia Tirone, Settimo Puglisi e Ilenia Neglia, Salvatore Salvaggio e Makie Nomoto, Giuseppe Zucchetto e Giuseppina La Mendola. Inoltre sono stati consegnati gli attestati ad Ilaria La Manna ed Ilaria Marotta, i cui fidanzati, impegnati stabilmente fuori sede per lavoro, hanno seguito il corso nelle parrocchie delle rispettive città.

Redazione
23 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
  
Pubblichiamo alcune immagini della celebrazione (21 foto di © Gabriella Morgante).

Consegna attestati ai fidanzati (Foto) Visita l'argomento
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


22/05/2017

Chiesa. Avvisi ed appuntamenti della Settimana

 

Chiese di Grotte

Pubblichiamo gli avvisi diffusi al termine delle sante Messe domenicali e gli appuntamenti ecclesiali più rilevanti.
Per agevolarne la consultazione, gli avvisi settimanali sono pubblicati anche nella pagina Chiesa.

Il 2 giugno si svolgerà un pellegrinaggio mariano interparrocchiale; per informazioni ed iscrizioni rivolgersi a Padre Giovanni in chiesa Madre.

Lunedi 22
maggio - Festa di santa Rita
- ore 09.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa e benedizione delle rose;
- ore 17.30, a san Rocco, santa Messa e benedizione delle rose;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa e benedizione delle rose;
- ore 19.30, in chiesa Madre, incontro di preghiera del Rinnovamento nello Spirito.

Martedi 23
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa.

Mercoledi 24
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 16.00, in chiesa Madre, Matrimonio di Giuseppe Bonsignore e Claudia Bellavia;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.30, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 19.30, in chiesa Madre, catechesi a cura del Rinnovamento nello Spirito.

Giovedi 25
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 18.30, in chiesa Madre, Adorazione eucaristica.

Venerdi 26
maggio - Novena allo Spirito Santo 1° giorno
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa.

Sabato 27
maggio - Novena allo Spirito Santo 2° giorno
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.00, nella chiesa Madonna delle Grazie, recita del santo Rosario a cura del gruppo della Medaglia Miracolosa;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.30, in chiesa Madre, santa Messa prefestiva.

Domenica 28
maggio - Novena allo Spirito Santo 3° giorno
- ore 08.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 10.00, nella chiesa san Rocco, santa Messa;
- ore 11.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 10.30, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa e amministrazione della Prima Comunione;
- ore 18.00, in Piazza Marconi, missione delle Comunità Neocatecumenali;
- ore 18.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 19.15, in chiesa Madre, santa Messa.

AVVISI

Tutte le domeniche, sino al 28 maggio, in Piazza Marconi alle ore 18.00 si svolgerà una missione delle Comunità Neocatecumenali.

Orari delle Sante Messe in vigore dal 26/03/2017:

   Feriali:
   ore 08.45, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madre

   Prefestivi:
   ore 18.30, chiesa Madre
   ore 20.15, chiesa San Francesco (animata dalle comunità neocatecumenali)

   Festivi:
   ore 08.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 10.00, chiesa San Rocco
   ore 11.00, chiesa Madre
   ore 11.30, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 19.15, chiesa Madre
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


22/05/2017

Editoria. Presentazione del libro "Un tuffo nel passato" di Carmelo e Graziella Luparello; il 26 a Raffadali

 

Presentazione del libro "Un tuffo nel passato" di Carmelo e Graziella Luparello
Manifesto

Graziella e Carmelo Luparello
Graziella e Carmelo Luparello

Venerdi 26 maggio 2017 alle ore 18.00, presso la biblioteca comunale di Raffadali, verrà presentato il libro "Un tuffo nel passato" di Carmelo e Graziella Luparello.
La manifestazione, a cura dell'Assessorato alla Cultura, rientra nell'ambito delle iniziative denominate "Primavera Culturale a Raffadali - Incontriamoci in biblioteca". Gli interventi saranno coordinati da Enzo Alessi.
É esplicativo il titolo titolo del libro: "Un tuffo nel passato"; in esso il prof. Carmelo Luparello ha voluto riversare i suoi ricordi d'infanzia, per lasciare traccia di fatti, luoghi e personaggi dei quali, altrimenti, si sarebbe irrimediabilmente persa ogni memoria.
Il testo si apre con una pregevole prefazione del dott. Salvatore Filippo Vitello, Procuratore Capo della Repubblica presso il Tribunale di Siena. Quest'opera è la quarta del prof. Luparello - già docente di materie umanistiche - e segue i romanzi "Caro Tenente" (2009), "L'ingordigia talvolta uccide. Chi non mangia" (2013) e "Nonnò, pepè, pepè!" (dizionario grottese-italiano e raccolta di preghiere, indovinelli e filastrocche, pubblicato dalla nostra testata giornalistica telematica Grotte.info).
Le prime tre opere sono state scritte a quattro mani insieme alla figlia, dott.ssa Graziella Luparello, che è stata curatrice di "Un tuffo nel passato"
.
  
Carmelo Arnone
22 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


21/05/2017

Iniziative. "Paideja - Officina delle idee" organizza "In campagna in compagnia", aperte le iscrizioni

 

"Paideja - Officina delle idee" organizza "In campagna in compagnia"
Locandina

L'Associazione Sociale e Socio-Sanitaria "Paideja", nell'ambito del proprio programma estivo, organizza alcune attività sul tema "In campagna in compagnia". L'iniziativa, che prenderà il via lunedi 12 giugno e si protrarrà siano a venerdi 30 giugno (dal lunedi al venerdi, dalle 09.00 alle 13.00), è rivolta ai bambini e ragazzi dai 5 ai 12 anni. I laboratori e le escursioni previste contemplano: coltivazioni bio, giochi d'acqua, caccia al tesoro, arte e cucina, merenda a km zero, uscite nel territorio ed altro.
Le iscrizioni sono già aperte; per
informazioni è possibile contattare i seguenti numeri: 3201976674 e 3382987757.
L'Associazione ha la propria sede a Grotte, in Viale della Vittoria n° 27.
  
Redazione
21 maggio 2017
  

Associazione Sociale e Socio-Sanitaria “Paideja - Officina delle idee”
Assoc. Paideja

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


21/05/2017

Racalmuto. "Donne in corriera" da Bari, sulle orme di Sciascia e Pirandello

 

Donne in corriera: foto di Gruppo alla Fondazione Sciascia
Alla Fondazione Sciascia

L'assessore alla Cultura del Comune di Racalmuto Salvatore Picone, componente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Sciascia, ha accolto ieri un nutrito gruppo di lettori di Pirandello e Sciascia proveniente da Bari. L'associazione culturale "Donne in corriera" ha organizzato un viaggio in Sicilia alla scoperta dei luoghi di Luigi Pirandello e Leonardo Sciascia.
Si tratta di un'associazione tutta al femminile che a Bari si riunisce nella libreria della Casa editrice Laterza per discutere di libri, di scrittori e letteratura. Il gruppo, accompagnato dall'assessore Picone,  ha visitato la Fondazione Sciascia, l'aula scolastica del maestro Sciascia nella scuola elementare "Gen. Macaluso", la Chiesa del Monte, il Palazzo comunale, ex convento delle Clarisse, il teatro Regina Margherita e la statua di Sciascia in piazza. "Abbiamo avuto una guida d'eccezione - ha detto Gabriella Caruso, componente del direttivo dell'associazione - che ci ha fornito le basi per approfondire il rapporto tra Sciascia e la sua terra, ma soprattutto per tornare a rileggere i suoi libri. Abbiamo apprezzato molto - ha aggiunto - la pinacoteca dedicata agli scrittori e i libri della biblioteca della Fondazione, un vero patrimonio collettivo".
"Chi viene a Racalmuto se ne torna a casa con un'idea diversa di come può essere un paese dell'entroterra siciliano - dice l'assessore Picone - abbiamo tanto da offrire, bisogna crederci un po' di più e ognuno deve fare la propria parte per dare un'immagine positiva del paese". L'associazione "Donne in corriera" realizzerà un diario di bordo che sarà pubblicato; un racconto sull'esperienza vissuta in questi giorni tra Agrigento e Racalmuto.
  
Redazione
21 maggio 2017.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


20/05/2017

Economia. Da lunedi 22 maggio chiude l'agenzia Unicredit di Grotte; attività trasferita a Racalmuto

 

Unicredit
Logo

Brutte notizie per i clienti dell'agenzia Unicredit di Grotte: lo sportello cittadino chiude.
La storica sede in Piazza Marconi, già "Banco di Sicilia", dal prossimo lunedi 22 maggio non sarà più attiva. A comunicarlo ufficialmente è lo stesso Istituto bancario; con una lettera ai propri clienti ha spiegato che "l'attività dello sportello di Grotte, sarà trasferita presso la filiale di Racalmuto". L'Unicredit assicura che tutte le formalità relative al trasferimento dei rapporti saranno assolte dalla banca, senza alcun onere per la clientela, precisando inoltre che - per i titolari di conto corrente - il numero non cambia ma "risulteranno modificati alcuni dati (Cin e Cab) del codice IBAN"; pertanto per ricevere nuovi bonifici o disporre nuovi addebiti occorrerà comunicare le coordinate bancarie aggiornate. Invece le domiciliazioni bancarie già attive, compresi i servizi resi via telefono o internet ed i deposito titoli, saranno aggiornate automaticamente. Le carte di credito o di debito emesse potranno essere utilizzate sino alla naturale scadenza, così come il carnet degli assegni (ma chi vuole, può ritirarne uno con i dati aggiornati presso la filiale di Racalmuto).
Dietro le parole della banca "ridefinire la presenza delle nostre filiali sul territorio" e "investire in misura crescente sui nuovi canali di accesso e di contatto" la spiegazione della decisione presa dai vertici aziendali: chiudere le filiali per puntare sul web. Per i clienti, costretti a rivolgersi alla filiale di Racalmuto per qualsiasi esigenza, anche quella di un prelievo bancomat, risultano di difficile comprensione le affermazioni "la nostra attenzione per te resta" e "servirla al meglio".
Soprattutto al pensiero che, invece di fare quattro passi in Piazza Marconi e trovarsi già in banca, da lunedi occorrerà prendere l'auto (o peggio, molto peggio, i mezzi pubblici) e andare in un altro paese per risolvere qualsiasi problema, o più semplicemente per fare un versamento o un pagamento in contanti.
Se fosse prevalsa davvero l'attenzione alla clientela ed il desiderio di servirla al meglio non sarebbe stata chiusa la filiale; in concreto si vogliono tagliare i costi di gestione. Chi vorrà, potrà continuare ad essere cliente Unicredit dello sportello di Racalmuto, con tutti i disagi che la decisione comporterà; chi volesse evitare di doversi spostare in un altro paese, potrà cambiare banca: a Grotte sono attivi sportelli di altri 4 istituti di credito (compreso il Bancoposta), non c'è che l'imbarazzo della scelta.
  
Carmelo Arnone
20 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


20/05/2017

Letteratura. Nomina ufficiale del nuovo Presidente del Premio "Racalmare - Leonardo Sciascia"

 

Salvatore Bellavia
Salvatore Bellavia

É stata ufficializzata, da parte dell'Amministrazione comunale, la nomina del dott. Salvatore Bellavia all'incarico di Presidente Onorario del Premio Letterario "Racalmare - Leonardo Sciascia - Città di Grotte".
Il nuovo Presidente Onorario, la cui nomina era stata preannunciata una settimana fa, ha già stilato il programma delle attività della XXVIII edizione del Premio che sottoporrà alla Commissione in occasione della prossima seduta.
Di seguito la determinazione di nomina.

*****

COMUNE DI GROTTE
(Agrigento)

Determinazione sindacale n° 10 del 16 maggio 2017

Oggetto: Nomina Presidente Onorario della Commissione del Premio Letterario "Racalmare - L. Sciascia - Città di Grotte".

IL SINDACO

PREMESSO che con Deliberazione Consiliare n° 16 del 22 dicembre 1980 è stato istituito il Premio Letterario "Racalmare - Città di Grotte" con lo scopo di favorire l'elevazione socio-culturale della comunità e promuovere l'interesse nel campo della letteratura, della saggistica e della poesia;
VISTO l'art. 8 dello Statuto del Premio di che trattasi, il quale prevede la costituzione di una Commissione composta da:
- Presidente Onorario;
- Presidente - Capo dell'Amministrazione pro tempore;
- Componenti;
- Segretario della Commissione - Funzionario del Comune;
CHE con Deliberazione Sindacale n° 7 del 01/06/2016 è stato nominato Presidente Onorario della Commissione del Premio il prof. Dario Costantino;
VISTA la nota n° 5757 del 15 maggio 2017 con la quale il prof. Dario Costantino ha rimesso il mandato di Presidente del Premio rassegnando le proprie dimissioni;
CONSIDERATO che questa Amministrazione ha invitato il dott. Salvatore Bellavia, per le sue qualità artistico-culturali, ad assumere la Presidenza della Commissione;
VISTA la disponibilità dimostrata dallo stesso ad assumere tale incarico;
VISTO il curriculum vitae del dott. Salvatore Bellavia;
VISTO il D.Lgs 267/2000;

DETERMINA

Nominare per come nomina Presidente Onorario della Commissione del Premio Letterario "Racalmare - L. Sciascia - Città di Grotte" il dott. Salvatore Bellavia.
  



 

   

Il Sindaco
Paolino Fantauzzo
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


19/05/2017

Culti. "Serata Evangelistica" a cura del "Centro Evangelistico Condividere Gesù"; sabato 20 a San Leone

 

Serata Evangelistica
Locandina

Sabato 20 maggio, a partire dalle ore 21.30 presso il lungomare Falcone-Borsellino di San Leone (AG), angolo Via Senatore Cognata, avrà luogo una serata evangelistica organizzata dal "Centro Evangelistico Condividere Gesù". Nel corso della manifestazione è prevista la testimonianza di Andrea Donnini, autore del libro autobiografico dal titolo "Il ragazzo nella stanza coi suoi tacchi rossi".
Scrive Donnini: "Da 6 ho conosciuto il Signore e la mia vita, consumata tra eccessi e confusione, è cambiata. Fin da piccolo sono stato attratto dagli uomini, le donne non le ho mai guardate, se non per i loro tacchi. Presto cominciai a capire che gli altri non mi accettavano, mi prendevano in giro per il mio modo di muovermi e parlare. Iniziai a correggermi ma anche a chiudermi in me stesso, nei miei silenzi, con la paura del domani. Ma più crescevo, più il bisogno e l’attrazione verso il mio stesso sesso aumentava. Fino a quando decisi di far uscire quello che chiamavo il “mostro”, e vivere la mia omosessualità alla luce del sole. Ero stanco di nascondere chi ero, non volevo più odiarmi per ciò che provavo. Ma avevo bisogno di amare ed essere amato. I miei genitori non lo accettarono e iniziarono le guerre in casa. Ho trascorso 10 anni nel mondo omosessuale, ho vissuto eccessi e ho avuto uomini sempre diversi a sera. Ma il vuoto e il bisogno di amore cresceva sempre di più, fino a quando non mi proposero di fare la drag queen (uomini che si travestono da donna e intrattengono un pubblico eterogeneo: gay, ma anche famiglie etero). Presi il nome d’arte di Divina e mi sentii realizzato, avevo soldi, potere, fama. Ma durò poco. Il bisogno di essere amato era sempre più forte. Finché un giorno una persona disse che poteva presentarmi un uomo che avrebbe risolto tutti i miei problemi. Io accettai, ne avevo conosciuti tanti di uomini, uno in più non faceva differenza. Ma quest’uomo si chiamava Gesù, l’unico che, senza dargli nulla in cambio, seppe amarmi e riempì il vuoto che avevo. Adesso, con il libro della mia vita, giro l’Italia e non solo per portare speranza a tanti ragazzi e ragazze che vivono quello che ho vissuto io".
Il Centro Evangelistico “Condividere Gesù” è una comunità cristiana evangelica pentecostale, guidata dal pastore Nino Genova, che si trova ad Agrigento, con missioni a Casteltermini e Racalmuto, e cellule familiari a Porto Empedocle, Siculiana, Favara, Montallegro e Grotte. Come Chiesa è affiliata al movimento “Nuova Pentecoste” ed aperta alla comunione con credenti di qualsiasi altra denominazione.
  
Redazione
19 maggio 2017.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


19/05/2017

Salute. "L'ipertensione, si può curare in maniera definitiva?"; di Enzo Allegro

 

Misurazione della pressione
Dal medico

L’ipertensione, si può curare in maniera definitiva?
Si può fare a meno dei farmaci ipertensivi? Esistono dei rimedi naturali?
Ci sono novità dalla ricerca medica per la cura definitiva dell’ipertensione?
Alcuni studi in Usa, diretti da un allievo del dottor Linus Pauling stanno dando dei buoni risultati.
Ma procediamo con ordine.
Cosa s’intende per ipertensione arteriosa?
Per ipertensione o ipertensione arteriosa si intende il rialzo anomalo della pressione arteriosa. Viene definita ipertensione una pressione arterioso a riposo superiore a 140 mmHg (sistolica o massima) su 90 mmHg (diastolica o bassa). In condizioni normali, la pressione aumenta in risposata allo stress e all’attività fisica. Un iperteso ha invece una pressione elevata anche a riposo.
É del tutto normale che quando si fa uno sforzo come ad esempio salire le scale o praticare uno sport, la pressione arteriosa aumenti e superi la soglia dei 140 mmHg. Nel soggetto non affetto dalla patologia nel giro di  poco tempo la pressione arteriosa rientra a valori accettabili a differenza dell’iperteso.
L’ipertensione viene classificata in due modi:
- primaria o essenziale;
- secondaria.
Nel primo caso fanno parte il 90% degli interessati e secondo la medicina convenzionale le cause rimangono sconosciute. Nel 10% degli ipertesi, invece, è possibile individuare una causa precisa, tra cui disturbi renali, alcune disfunzioni delle ghiandole surrenali e la coartazione dell’aorta.
Quanto è grave questa patologia?
L’ipertensione arteriosa viene definita un killer silenzioso. É un fattore di rischio per diverse malattie tra le quali: malattia renale cronica, ictus, infarto del miocardio, aneurisma delle arterie, malattia arteriosa periferiche, insufficienza cardiaca. Insomma si deve tenere sotto controllo, onde evitare possano verificarsi patologie molto più serie, come detto sopra.
Riguarda tanta gente?
Certamente. A partire dal 2000, quasi un miliardo di persone nel mondo, circa il 26% della popolazione adulta, soffriva d’ipertensione. Pensate, una persona su quattro!
I bilanci degli stati in materia sanitaria sono gravati da pesanti spese per l’acquisto di farmaci ipertensivi. Nel 1995 è stato stimato che 43 milioni di persone negli Stati Uniti presentavano ipertensione o stavano assumendo farmaci antipertensivi, quasi il 24% della popolazione adulta degli Stati Uniti. L'ipertensione è il più comune problema di salute cronico che richiede prestazioni d’assistenza sanitaria negli Stati Uniti d'America. L'American Heart Association ha stimato, nel 2010, i costi diretti e indiretti dell'ipertensione in 76,6 miliardi dollari.
Solo in Italia si spendono più di € 10.002.807 per il solo acquisto di un farmaco, il cui principio attivo si chiama Ramipril.
Rimedi e cure.
Com’è curata l’ipertensione? La medicina convenzionale e incentrata sui farmaci si limita a trattare i sintomi della malattia. Beta-bloccanti, ACE inibitori (inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina), diuretici e altri farmaci ipertensivi abbassano artificialmente la pressione arteriosa (secondo un approccio orientato sui sintomi), senza correggere il problema principale di fondo; in altre parole la perdita d’elasticità delle pareti dei vasi sanguigni e il loro ispessimento.
Come viene “scoperta” l’ipertensione? Il più delle volte per caso dal medico di famiglia oppure dal farmacista. É molto importante scoprire il prima possibile la patologia per intervenire al meglio.
Raccomando a tutti i 40-45enni di iniziare a misurare regolarmente la pressione arteriosa.
Quali sono altri approcci validi? Quali sono altri rimedi naturali validi?
Prima di intraprendere qualsiasi iniziativa e ricerca d’altre cure, va consultato il medico e iniziata una terapia farmacologia. Non si può giocare con la salute.
Altri approcci.
Diversi ricercatori e scienziati come ad esempio lo staff del dr. Rath, collabore del due volte premio Nobel per la Chimica Linus Pauling hanno compreso che la causa dell’ipertensione arteriosa, che determina l’ispessimento delle pareti dei vasi sanguigni e la perdita d’elasticità degli stessi, sia la carenza cronica di nutrienti essenziali in milioni di cellule delle pareti arteriose.
Queste cellule sono responsabili della disponibilità di “fattori rilassanti” (ossido d’azoto) che attenua la pressione delle pareti vascolari e mantiene la pressione arteriosa all’interno di valori normali. L’arginina, aminoacido naturale, il Magnesio, coenzima Q10, la vitamina C e altri componenti del programma vitaminico studiati dalla c.d. medicina ortomolecolare o cellulare favoriscono la disponibilità ottimale di questi fattori rilassanti delle pareti arteriosi.
Il centro ricerche del dottor Rath che ha sede in California ha condotto uno studio clinico pilota per valutare gli effetti dell’integrazione della stessa sinergia di micro-nutrienti in pazienti (32-60 anni) con diagnosi clinica di ipertensione essenziale. Alla fine dello studio, durato 6 mesi, il 70 % dei pazienti ha mostrato un netto miglioramento. Nel complesso, la loro pressione sanguigna è scesa del 15% -16 %, con valori medi alla fine dello studio di 138/83 mm Hg - valori inferiori a quelli di ipertensione definiti dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.
Tante altre esperienze dimostrano che è possibile, dopo un certo numero di mesi, fare a meno, sempre sotto il controllo del cardiologo o medico curante, fare a meno del farmaco ipertensivo.
Molto importanti sono i cambiamenti della dieta e nello stile di vita.
Occorre ridurre il peso corporeo in eccesso, seguire una dieta equilibrata eliminando i cibi processati, preconfezionati, quelli che contengono zuccheri aggiunti e additivi chimici, le bevande gassate etc. Riprendete a praticare regolare attività fisica, almeno 180 minuti a settimana. Smettere di fumare, naturalmente.
A proposito di questi argomenti vi parlerò in un prossimo articolo.
  
Enzo Allegro
19 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


19/05/2017

Iniziative. "Passo e... spasso!", la "Passeggiata della Salute"; appuntamento di venerdi 19 maggio

 

Passo e... Spasso!

Appuntamento settimanale del venerdi con "Passo e... spasso!", la passeggiata "della salute".
Programma di oggi, venerdi
19 maggio:
ore 20.15 raduno in piazza mercato (Piazza A. Magnani);
ore 20.30 partenza
.
Per partecipare, del tutto gratuitamente, basta calzare comode scarpe ed avere un pizzico di buona volontà.
Non si tratta di una corsa ma di una vera e propria passeggiata lungo un percorso per nulla difficoltoso.
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


18/05/2016

Volontariato. Domenica 21 maggio, donazione di sangue presso la sede Adas di Grotte

 

ADAS (Associazione Donatori Autonoma Sangue)

Verrà effettuata domenica 21 maggio, dalle ore 08.15 alle ore 12.15 a Grotte, presso la sede Adas di Via Francesco Ingrao n° 92-94, la raccolta di sangue che, con cadenza mensile, coinvolge i donatori grottesi. L'autoemoteca sosterà nel piazzale interno della struttura. I donatori dovranno essere a digiuno e dovranno portare il tesserino Adas, un documento di riconoscimento e le ultime analisi; ciò consentirà al personale medico, nel massimo rispetto della privacy, di valutarne lo stato di salute e consentire di effettuare la donazione con più tranquillità. Donare il sangue è un atto di generosità, gratuito e disinteressato; un gesto d'amore che gratifica chi lo compie e salva la vita a chi lo riceve.

Donazione di sangue
Grotte - Via Francesco Ingrao n° 92-94
Domenica 21 maggio - ore 08.15/12.15
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


18/05/2016

Sport. "Memorial Giuseppe Sollima" 2^ edizione, con gli allievi della Scuola Calcio Peppe Castiglione

 

Peppe Castiglione
Peppe Castiglione

Si concluderà con un "triangolare" di calcio il corso di preparazione atletica 2016-2017 della ASD Universal Gym "Scuola Calcio Peppe Castiglione".
Domenica 21 maggio, a partire dalle ore 09.30, nella sede sociale di Contrada Fico-Troiana (sulla statale Grotte-Racalmuto), avrà luogo la manifestazione sportiva "Memorial Giuseppe Sollima" giunta alla 2^ edizione, alla quale prenderanno parte altre due scuole calcio: la scuola di Fortunato Policardi di Porto Empedocle e quella di Michele Benvissuto di Bompensiere.
Sarà un incontro all'insegna dello sport e dell'agonismo, ma soprattutto della festa e dell'amicizia, per i tanti bambini - "primi calci", classe 2009-2010 - che daranno prova delle loro capacità in campo e per tutti quelli che vorranno essere presenti per assistere; infatti l'ingresso è aperto a tutti. Il triangolare è dedicato alla memoria di una persona, Giuseppe "Josè" Sollima, che è rimasta nel cuore dei tanti cittadini che lo hanno conosciuto, apprezzato e stimato.
Al termine dei 3 incontri, ai vincitori, al miglior giocatore del torneo ed ai partecipanti saranno consegnate le coppe e le medaglie. Agli allievi dell'ASD Universal Gym "Scuola Calcio Peppe Castiglione" - circa 60 giovani leve del calcio - verrà consegnata, in ricordo del corso atletico che volge al termine, una foto di squadra.
  
Carmelo Arnone
18 maggio 2016
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


17/05/2017

Pittura. Opere di Antonio Pilato alla Biennale d'Arte di Venezia; dal 3 al 30 giugno

 

Opere di Antonio Pilato alla Biennale d'Arte di Venezia
Opera di
Antonio Pilato

Sarà inaugurata sabato 3 giugno alle ore 18.30, presso lo Spazio Kanz (Santa Croce, Calle De Mezo 1592 / Campo San Giacomo da l'Orio), “Fin che la barca va” (Una ordinaria diffidenza), una mostra collettiva d’arte contemporanea Venezia - Italia “Circuito OFF - 57. Biennale d’Arte di Venezia”.
Quello dei migranti è uno dei temi decisivi per la nostra società oggi. La capacità di affrontarlo è al centro della discussione nella Comunità Europea. Una comunità colpita da una profonda crisi morale, arroccata nel cieco egoismo dei singoli nazionalismi e ormai indifferente perfino a quel rispetto dei minimi diritti umani che ci ha finora definito e unito come europei.
​Per questo motivo “Vernice Contemporanea Art Management”, in collaborazione con FIDA Trento (Federazione Italiana degli Artisti), “BCF ARTE - Verona”, “M’Sur Revista del Mediterráneo” e “Centro Contemporaneo - Catania” presenta una mostra d’arte che possa essere motivo di riflessione sociale su quell’ enorme movimento di persone disperate che, nel viaggio in cui vengono condotte lontano dal proprio mondo di origine, perdono l’identità di esseri umani e diventano “corpi”. Corpi che vengono imbarcati, corpi che si perdono in mare, corpi che vengono respinti, corpi che diventano illegali e corpi che vogliono tornare ad essere persone e lottano per l’integrazione.
Dal 3 al 30 giugno 2017 presso lo Spazio Kanz - S. Croce, Calle De Mezo 1592 / Campo San Giacomo da l’Orio, saranno presentate al pubblico le opere del pittore Antonio Pilato e di altri 37 artisti già accreditati dalla critica ufficiale e di giovani emergenti che operano nei paesi del mediterraneo maggiormente colpiti da questa emergenza. Una esposizione che attraverso gli strumenti dell’arte racconterà storie di speranza e di tortura, di difficoltà e fame, di tenacia e coraggio.
Durante il vernissage sarà presentata in esclusiva la Performance “Libertè” di Laura Mancuso Prizzitano, su testo di Maria Attanasio, video di Peppe Di Maio e con la regia di Massimo Casagrande.
  
Redazione
17 maggio 2017.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


17/05/2017

Lettere. Ricavi e costi del Teatro Pirandello; di Mario Gaziano

 

Prof. Mario Gaziano
Mario Gaziano

Lettera aperta del prof. Mario Gaziano riguardo i bilanci delle passate stagioni teatrali al Teatro Pirandello di Agrigento.

*****

"Leggo con molta attenzione l'articolo di G. Schicchi su La Sicilia di qualche giorno fa sullo stato della Fondazione Teatro Pirandello. Leggo anche le risposte del dott. Tirinnocchi, direttore amministrativo della Fondazione Teatro Pirandello.
Ora non voglio guastare la festa a nessuno e sono contento se sono contenti per l'essere contenti per le ragioni di contentezza che vengono espresse.
Il dott. Tirinnocchi, persona seria, stimabile, che presta - l'unico - il suo ruolo a titolo gratuito, vanta un incasso per la fondazione di 250mila euro, tra sbigliettamenti, affitto teatro e altri eventuali servizi che portano incassi.
Chiederò: ma i 200mila euro di passività (deficit tra incassi e spese consumate) da dove arriveranno?
Certo non pioveranno dal cielo.
Il dott. Tirinnocchi qualche mese fa, ad un mio quesito su quante costasse tutta la stagione, mi scrisse e diffuse una nota stampa in cui era specificato che: il costo della stagione teatrale (tra cachet alle compagnie,- promo pubblicità Tv e stampa cartacea, biglietteria, hostess et similia) era di 383mila euro, non calcolando in tale cifra la produzione dello spettacolo “Vestire gli ignudi” per la regia e la interpretazione del direttore artistico Gaetano Aronica (30mila euro circa) né la produzione dello spettacolo del maestro Flora “Good end Davil” (di altre 30mila euro circa); per un totale complessivo di 450mila euro, poco più poco meno.
Ora chiedo: è corretta, meglio oculata, una gestione di un stagione teatrale (tutto compreso) in cui la cassa comunale pubblica con soldi pubblici ci rimette 200mila euro?
Ho già avviato una riflessione con il Sig. Mario Pardo per potere applicare quella che si dice “democrazia partecipata”, invitandolo ad avviare un referendum sulla gestione ( poco accorta?) del teatro Pirandello.
Comunque complimenti per i tanti successi registrati.

N.B.: il dott. Settimio Biondi nella sua intervista sempre su La Sicilia avrebbe potuto precisare che solo la Fondazione Teatro Pirandello ha speso nel nome di Pirandello più di 30mila euro per la unica rappresentazione pirandelliana di “Vestire gli ignudi”, all'interno della stagione del teatro Pirandello per la regia di Gaetano Aronica e la direzione artistica di Sebastiano Lo Monaco. E altresì per la produzione “Good end Devil”. Ma non l'ha fatto, io non credo artatamente. No no".
  

 

   

Mario Gaziano
Direttore Pirandello Stable Festival
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


16/05/2017

Musica. Il M° Fabrizio Chiarenza direttore dell'Orchestra scolastica di Palma di Montechiaro

 

Il M° Fabrizio Chiarenza direttore dell'Orchestra scolastica di Palma di Montechiaro
Direzione d'orchestra

Nei giorni 5 e 6 maggio scorsi si è svolto a Palma di Montechiaro il Concorso di Letteratura, Arte e Musica “Giuseppe Tomasi di Lampedusa”, organizzato dall'Istituto Comprensivo “D'Arrigo-Tomasi”, sotto la direzione artistica della dirigente scolastica prof.ssa Laura Carmen Sanfilippo.
Alla manifestazione hanno partecipato diverse orchestre scolastiche, gruppi da camera e strumentisti solisti.
La giuria del Concorso, formata dalla Dirigente scolastica e dai docenti di Strumento Musicale della scuola ospitante, è stata presieduta dal compositore M° Nunzio Ortolano.
Durante la cerimonia di premiazione, presentata dalla giornalista Margherita Trupiano, presso la chiesa Madre di Palma, l’orchestra scolastica dell'Istituto ospitante è stata diretta dal M° Fabrizio Chiarenza, docente della scuola.

      
Redazione
16 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
 

Il M° Fabrizio Chiarenza direttore dell'Orchestra scolastica di Palma di Montechiaro
Giuria

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


16/05/2017

Ambiente. Medaglia della Regione Siciliana al Comune di Grotte per la raccolta differenziata

 

Medaglia della Regione Siciliana al Comune di Grotte per la raccolta differenziata
Sul palco

Ieri, lunedi 15 maggio 2017, Festa della Regione Sicilia, in occasione delle celebrazioni per il 71° Anniversario dell’Autonomia Siciliana, il presidente Rosario Crocetta ha voluto premiare le attività produttive, le aziende agricole costituite in Sicilia ed i Comuni che si sono distinti per l’alta percentuale di raccolta differenziata; tra questi, il Comune di Grotte.
Nel corso della solenne cerimonia svoltasi al teatro Politeama di Palermo alla presenza delle Autorità Civili e Militari dell'Isola, introdotta dall'Inno nazionale e dall'Inno della regione eseguiti dalla Banda del Corpo Forestale della Regione Siciliana, sono stati chiamati sul palco - in rappresentanza del Comune - il sindaco Paolino Fantauzzo e l'assessore all'Ambiente Piero Castronovo (vedi foto a lato). Ai rappresentanti dei Comuni virtuosi è stata consegnata, dall'assessore regionale Vania Contrafatto e dal presidente Crocetta, una medaglia “Presidenza della Regione Siciliana” e uno stemma della Regione Sicilia. U
n ulteriore riconoscimento alla nostra città per le alte percentuali (nello scorso mese di marzo pari al 67%) di rifiuto da destinare a riuso e riciclo.
      
Carmelo Arnone
16 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/05/2017

Chiesa. Avvisi ed appuntamenti della Settimana

 

Chiese di Grotte

Pubblichiamo gli avvisi diffusi al termine delle sante Messe domenicali e gli appuntamenti ecclesiali più rilevanti.
Per agevolarne la consultazione, gli avvisi settimanali sono pubblicati anche nella pagina Chiesa.

Lunedi 15
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.00, a san Rocco, santo Rosario;
- ore 17.30, a san Rocco, santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 19.30, in chiesa Madre, incontro di preghiera del Rinnovamento nello Spirito.

Martedi 16
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.00, a san Rocco, santo Rosario;
- ore 17.30, a san Rocco, santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa.

Mercoledi 17
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.00, a san Rocco, santo Rosario;
- ore 17.30, a san Rocco, santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 19.30, in chiesa Madre, catechesi a cura del Rinnovamento nello Spirito.

Giovedi 18
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.00, a san Rocco, santo Rosario;
- ore 17.30, a san Rocco, santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 18.30, in chiesa Madre, Adorazione eucaristica.

Venerdi 19
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.00, a san Rocco, santo Rosario;
- ore 17.30, a san Rocco, santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa.

Sabato 20
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.30, in chiesa Madre, santa Messa prefestiva.

Domenica 21
maggio
- ore 08.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 10.00, nella chiesa san Rocco, santa Messa;
- ore 11.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 11.30, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa e amministrazione della Prima Comunione;
- ore 18.00, in Piazza Marconi, missione delle Comunità Neocatecumenali;
- ore 18.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 19.15, in chiesa Madre, santa Messa.

AVVISI

Tutte le domeniche, sino al 28 maggio, in Piazza Marconi alle ore 18.00 si svolgerà una missione delle Comunità Neocatecumenali.

Il 2 giugno si svolgerà un pellegrinaggio mariano interparrocchiale; per informazioni ed iscrizioni rivolgersi a Padre Giovanni in chiesa Madre.

Orari delle Sante Messe in vigore dal 26/03/2017:

   Feriali:
   ore 08.45, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madre

   Prefestivi:
   ore 18.30, chiesa Madre
   ore 20.15, chiesa San Francesco (animata dalle comunità neocatecumenali)

   Festivi:
   ore 08.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 10.00, chiesa San Rocco
   ore 11.00, chiesa Madre
   ore 11.30, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 19.15, chiesa Madre
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/05/2017

Toponomastica. "Bisogna ricordarsi di padre Gaetano Ciranni"; di Gaspare Agnello

 

Gaspare Agnello
Gaspare Agnello

L'intervento di Gaspare Agnello in merito alla proposta di intitolazione di alcune vie del paese ai sacerdoti padre Vincenzo Tortorici e padre Ferdinando Castellino.

*****

"Don Paolo Morreale suggerisce di intitolare due strade del nostro comune rispettivamente all’arciprete Tortorici e al parroco di San Rocco padre Castellino.
Io non sono uomo di fede e quindi non ho l’autorevolezza per disquisire su questa questione, che poi è di competenza del comune, e quindi della commissione addetta alla toponomastica che dovrebbe esistere in ogni municipio.
Grotte, per quanto attiene la toponomastica, ha avuto certamente amministratori di grande spessore culturale per cui i nomi delle strade sono veramente evocativi e quindi credo che bisogna continuare su questo solco anche se qualche brutta sbavatura è successa negli ultimi anni, cosa del resto che avviene con più insistenza nella città di Agrigento.
Ora per quanto attiene lo specifico io ho conosciuto intensamente sia padre Tortorici che padre Castellino, con il quale ultimo avevo più dimestichezza perché era un prete molto ‘laico’ ed è stato ospite a pranzo a casa mia. Padre Tortorici era figlio di un compare di mio padre. Quindi i due preti hanno fatto parte della mia vita.
Ma nell’adempimento del loro ministero non vedo nulla di eccezionale che possa indurre l’amministrazione comunale a intitolare loro una strada.
Sono stati due preti che hanno assolto al loro compito con scrupolo e capacità, cosa che avviene con tantissimi impiegati e lavoratori che fanno bene il loro mestiere.
Se si dovessero intitolare strade a coloro che svolgono bene i loro compiti allora dovremmo inventare milioni di strade.
Quello che dico nulla toglie al valore umano e intellettuale dei due sacerdoti che io ho apprezzato ma non fino al punto di dedicare loro una strada. Dovremmo allora ricordarci dell’arciprete Valenti che ha segnato un’epoca della nostra vita ecclesiale.
Piuttosto se si vuole intitolare una strada a un sacerdote, e credo lo si debba fare, allora bisogna ricordarsi di padre Gaetano Ciranni che è stato per ben due volte Generale dei Padri Rogazionisti, che portò il Verbo di Cristo in tutto il mondo e che io ho trovato a Messina mentre serviva umilmente i pasti ai poveri.
Padre Ciranni è stato un grande e Grotte lo ha nominato cittadino benemerito con una delibera consiliare e con una medaglia d’oro ricordo.
Spero di non essere frainteso e che quindi prevalga molta prudenza nel titolare strade del comune perché domani i bambini vorranno spiegazioni sui nomi delle loro strade.
Comunque il comune potrà decidere come crede, nel rispetto delle leggi che prevedono che la intitolazione di una strada a una personalità può avvenire dopo dieci anni della morte a meno che non si tratti di grandissima figura, ma in ogni caso ci vorrà sempre il nulla osta del Prefetto.

Agrigento, lì 15.05.2017
".

 

   

Gaspare Agnello
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/05/2017

Lettere. Complimenti al dott. Bellavia, nuovo Presidente del Premio "Racalmare - Leonardo Sciascia"

 

Presentazione della nuova edizione del Premio "Racalmare - Leonardo Sciascia"

Salvatore Bellavia
Salvatore Bellavia
 

Al dott. Salvatore Bellavia, nuovo Presidente Onorario del Premio Letterario "Racalmare - Leonardo Sciascia - Città di Grotte", gli auguri da parte del vice presidente del Consiglio comunale Angelo Puglisi e della consigliera Liliana Liotta.

*****

"Egregio Direttore,
appresa la splendida notizia, relativa alla nomina del dott. Salvatore Bellavia a Presidente Onorario della Giuria del Premio Letterario “Racalmare - Leonardo Sciascia - Città di Grotte”, desideriamo esprimere, per mezzo del Suo giornale, le nostre più sentite congratulazioni al Sig. Sindaco ed all’Amministrazione Comunale di Grotte per l’ottima scelta.
Al neo Presidente vanno i nostri complimenti vivissimi per il prestigioso incarico e gli auguri di un proficuo lavoro, certi come siamo delle Sue grandi qualità culturali ed artistiche.
Con stima"
.



 

   

Angelo Puglisi - Vice Presidente del Consiglio Comunale
Liliana Liotta - Consigliere Comunale

  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/05/2017

Riconoscimenti. La celebre Teresa Berganza a Salvatore Salvaggio: "Hai il talento dei grandi"

 

Salvatore Salvaggio e Teresa Berganza
Salvaggio e Berganza

Vi sono dichiarazioni che valgono molto più di prestigiosi premi, di applausi a scena aperta, di targhe e menzioni. Sono gli apprezzamenti schietti di chi è sempre stato visto come un mito, un modello ideale, un esempio da seguire. Nel mondo della lirica la mezzosoprano Teresa Berganza Vargas è un "nome". Non si dice l'età di una Signora, diciamo solo che correva l'anno 1954 quando vinse il suo primo concorso di canto al Conservatorio Reale di Madrid. Da allora ha calcato le scene del Teatro alla Scala, del Glyndebourne, del Royal Opera House, del Metropolitan Opera, della Carnagie Hall e tanti altri celebri palcoscenici; una lunga e felice carriera nella quale ha ricevuto innumerevoli riconoscimenti.
Sabato 13 maggio, al termine della esibizione del M° Salvatore Salvaggio - nelle vesti di Don Magnifico, personaggio dell'opera "La Cenerentola" di Rossini - al teatro "Victoria Eugenia" della città di San Sebastian in Spagna, la M^ Teresa Berganza Vargas ha raggiunto i camerini. Con suo grande stupore, Salvatore Salvaggio si è sentito dire: "Hai il talento dei grandi con cui ho lavorato, non ti manca nulla: voce, acuti, bassi e agilità e doti attoriali incredibili. Mi hai fatto commuovere perché non credevo di ritrovare più un talento simile! Ricordati le parole di Teresa Berganza, non dimenticarle!". Un apprezzamento che ha lasciato senza parole il Basso grottese: "Tutto mi sarei aspettato nella vita ma non che il mito Teresa Berganza piangesse di gioia emozionata dal mio Don Magnifico! Ovviamente ci siamo abbracciati e ho pianto dalla gioia! Che notte ragazzi!".
      
Carmelo Arnone
15 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/05/2017

Televisione. I "Noisy Dreams" ospiti di Mario Gaziano a Punto Fermo, su Teleacras

 

I "Noisy Dreams" ospiti di Mario Gaziano a Punto Fermo, su Teleacras
Guarda il video

I "Noisy Dreams"
I "Noisy Dreams"

Sono tre, giovani e pieni di energia; si presentano come un "Trio acustico dal vasto repertorio, che spazia dal rock ai classici italiani". Un trio che ha un nome: "Noisy Dreams" (la cui traduzione letterale è Sogni Rumorosi) formato dalla vocalist Flavia Iannello e dai chitarristi Diego Salvaggio e Giuseppe Russo. Dopo qualche esibizione dal vivo, in Piazza Marconi a Grotte, sono stati ospiti lo scorso 4 maggio del prof. Mario Gaziano, in una puntata del suo programma ventennale Punto Fermo sulle frequenze dell'emittente Teleacras (canale 88 del digitale terrestre). A suggerire il trio come ospite musicale del programma, l'operatore culturale Giovanni Costanza, nelle insolite vesti di talent scout. Durante la puntata i "Noisy Dreams" hanno eseguito i brani "Lost on you" di LP e "Odio le favole" di Ermal Meta. Una esibizione apprezzata dal conduttore e dagli altri ospiti in studio. Nel corso della prossima estate il trio sarà chiamato ad animare alcune delle manifestazioni culturali più rilevanti della provincia, stavolta su invito del prof. Mario Gaziano, rimasto letteralmente affascinato dalla bravura dei "Noisy Dreams".
Pubblichiamo il video dell'esibizione del trio a Punto Fermo su Teleacras.

  
Carmelo Arnone
15 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
  

 

 

Guarda il video con
Internet Explorer, Firefox, Opera:

Guarda il video con
Iphone, Ipad, Mac, smartphone Android, Chrome:
   

 
  I "Noisy Dreams" a Teleacras (Video) Visita l'argomento I "Noisy Dreams" a Teleacras (Video) Visita l'argomento
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


14/05/2017

Letteratura. Nuovo Presidente del Premio "Racalmare - Leonardo Sciascia": nota del Sindaco di Grotte

 

Presentazione della nuova edizione del Premio "Racalmare - Leonardo Sciascia"

L'edizione 2017 del Premio Letterario "Racalmare - Leonardo Sciascia - Città di Grotte" si preannuncia con una prima novità di rilievo: la carica di Presidente Onorario, affidata lo scorso anno al prof. Dario Costantino (a cui va riconosciuto un ruolo primario, indiscutibile ed essenziale nella perfetta riuscita della manifestazione), per questa XXVIII edizione è stata attribuita al dott. Salvatore Bellavia, co-fondatore e storico componente della Giuria, nonché Direttore artistico della passata edizione.
Di seguito la nota del Sindaco di Grotte.

*****

COMUNE DI GROTTE
(Agrigento)

A seguito delle dimissioni del prof. Dario Costantino dalla carica di Presidente della Commissione del Premio Letterario "Racalmare - Leonardo Sciascia - Città di Grotte” che, a nome mio e della Giunta, ringrazio per il prezioso lavoro svolto durante la XXVII edizione, comunico alla cittadinanza tutta che la presidenza onoraria del suddetto Premio è stata affidata al dott. Salvatore Bellavia, uomo di raffinato spessore culturale ed artistico, il quale, oltre ad essere stato tra i fondatori del Premio, è stato un validissimo componente della Giuria nonché Direttore artistico della passata edizione.

Salvatore Bellavia, a cui va il mio personale ringraziamento e dell'Amministrazione comunale tutta per avere accettato di svolgere questo  prestigioso ed importante incarico, saprà, sicuramente, guidare, con grande competenza, i componenti della Giuria.
  



 

   

Paolino Fantauzzo
Sindaco di Grotte
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


13/05/2017

Fotografia. Mostra: "Ogni incontro è irripetibile"; dal Giappone, reportage di Andrea Sardo

 

"Ogni incontro è irripetibile"; dal Giappone, reportage di Andrea Sardo
Manifesto

Da un recente viaggio di studio ed approfondimento in Giappone, ne è scaturito un reportage fotografico che si appresta a diventare una mostra. "Ogni incontro è irripetibile" dice l'autore Andrea Sardo; frase che diviene il titolo dell'esposizione che verrà inaugurata domenica 14 maggio, alle ore 19.00, presso la sede della "Riflessi Studios" (Via Falcone e Borsellino n° 18, Racalmuto). Le relazioni all'inaugurazione della mostra fotografica saranno proposte da Carmelo Falco e Salvatrice Linda Graci.
Così Adrea Sardo presenta la sua esperienza in Giappone: "
Una terra a dir poco sorprendente, un’infinita esplosione di emozioni che mi ha dato la possibilità di catturare con puro istinto tutto quello che gravitava attorno a me, senza la necessità di preoccuparmi a mantenere uno stile fotografico ben delineato. “Ogni incontro è irripetibile” è un proverbio giapponese ovvero un invito a vivere ogni attimo della propria vita. Per tale ragione ho scelto di scattare senza limiti e deciso di non riguardare nessuna foto così da rivederle tutte, una volta lontano da quella particolare terra". (Vedi un'anteprima della mostra).
  
Redazione
13 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


13/05/2017

Palermo. "Suggestioni caravaggesche. Una storia non semplice"; in mostra dal 13 maggio

 


Invito

Sarà inaugurata oggi, sabato 13 maggio alle ore 10.30, a Palermo presso il Palazzo Abatellis, la mostra dal titolo "Suggestioni caravaggesche. Dai depositi di Palazzo Abatellis. Una Storia non semplice".
Il titolo della mostra allude al romanzo di Leonardo Sciascia “Una storia semplice” in cui, fra gli indizi di un misterioso giallo, si allude al furto de La Natività di Caravaggio dell’Oratorio di San Lorenzo a Palermo nel 1969, e focalizza l'attenzione sulla difficoltà di definire la reale “fortuna” della pittura di Caravaggio sulla cultura figurativa in Sicilia e a Palermo, al suo tempo e successivamente. La selezione di opere dai depositi di Palazzo Abatellis intende contribuire alla ricerca non dell’influenza della presenza di Caravaggio a Palermo, ma delle suggestioni che gli artisti trassero dalla lezione di Caravaggio così come si era affermata in tempi e in luoghi diversi. La mostra individua pertanto alcuni filoni significativi del caravaggismo meridionale, inteso come impronta che pervase sia le iconografie che i modi espressivi. Riguardo alle copie, si presenta una inedita e rara Decollazione del Battista, tratta dalla grande pala che Caravaggio esegui per la co-cattedrale di La Valletta a Malta. Altre opere documentano l'interpretazione del realismo caravaggesco in riferimento a raffigurazioni di vecchi canuti, santi e personaggi biblici, resi nella cruda verità della consunzione fisica ma tuttavia monumentali, forti e severi, diffusasi soprattutto grazie alla pittura di Jusepe de Ribera, attivo a Napoli dal 1616. L'esposizione consente anche alcuni percorsi monografici mirati: da Mario Minniti a Pietro Novelli, ai napoletani Giovanni Ricca e Filippo Vitale. In particolare, Mario Minniti elaboro una cifra personale attingendo anche ad altre esperienze in chiave di tardomanierismo, come dimostrano i dipinti in mostra, fra cui I’Ecce Homo, mentre Pietro Novelli pur facendo tesoro di importanti esperienze successive alla stagione di Caravaggio, dal Ribera, al Van Dyck si dimostra memore di Caravaggio nell’impianto compositivo della Cena in Emmaus e nella citazione del giovinetto ricciuto e bendato scolpito dalla luce nel Sacrificio di Isacco. L’apporto napoletano è presente in mostra con alcune nuove attribuzioni che individuano il Ricca e il Vitale come esponenti di un ambiente artistico molto articolato, attento anche agli aggiornamenti romani ed emiliani sulla linea del classicismo. L’esposizione consente inoltre di seguire la fortuna del caravaggismo presso il collezionismo, in relazione alla provenienza dei dipinti, ora dalle raccolte delle grandi case religiose, Oratoriani e Benedettini, ora dalle quadrerie private, quali la Torrearsa, fino agli acquisti effettuati dal Museo dei primi del Novecento. Tutto ciò si integra all’esposizione permanente di Palazzo Abatellis ove in “Sala verde” e “Sala rossa”, è facilmente riconoscibile il tema del confronto con Caravaggio e col caravaggismo che attraversa la pittura meridionale della prima meta del XVII secolo: da Filippo Paladini a Pietro D’Asaro, da Battistello Caracciolo al Ribera a Pietro Novelli, a Simon Vouet a Matthias Stom, fra cui anche una copia antica della Cena in Emmaus di Caravaggio, a rendere ancora più serrato e “circolare” il legame con il tema e le opere in mostra. Le tematiche della esposizione saranno sviluppate nel convegno e presentazione del volume a stampa che chiuderanno l’esposizione, con contributi a cura degli studiosi e storici dell’arte che hanno reso possibile il progetto, ciascuno con la propria tematica di studio: Maria Concetta Di Natale sul contributo di Maurizio Calvesi agli studi su Caravaggio in Sicilia, Giovanni Mendola sul collezionismo, Giuseppe Cipolla su Leonardo Sciascia e la Natività dell’Oratorio di San Lorenzo, Donatella Spagnolo sul Minniti, Giuseppe Abbate su Pietro Novelli, Valeria Sola sul filone riberesco, Evelina De Castro sulle suggestioni caravaggesche a Palazzo Abatellis, Giuseppe Porzio sull’apporto napoletano.
La mostra sarà visitabile dal martedi al venerdi dalle ore 09.00 alle ore 18.30; sabato, domenica e festivi dalle ore 09.00 alle ore 13.00. Con ingresso gratuito, esclusivamente per la mostra.
  
Redazione
13 maggio 2017.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


12/05/2017

Iniziative. "Passo e... spasso!", la "Passeggiata della Salute"; appuntamento di venerdi 12 maggio

 

Passo e... Spasso!

Appuntamento settimanale del venerdi con "Passo e... spasso!", la passeggiata "della salute".
Programma di oggi, venerdi
12 maggio:
ore 20.15 raduno in piazza mercato (Piazza A. Magnani);
ore 20.30 partenza
.
Per partecipare, del tutto gratuitamente, basta calzare comode scarpe ed avere un pizzico di buona volontà.
Non si tratta di una corsa ma di una vera e propria passeggiata lungo un percorso per nulla difficoltoso.
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


12/05/2017

Spettacolo. Pasqua 2017: concerto di Silvia Mezzanotte e lo show dei fuochi d'artificio

 

Pasqua 2017: concerto di Silvia Mezzanotte
Guarda il video

Pasqua 2017: show dei fuochi d'artificio
Guarda il video

"Grazie a tutti gli amici di Grotte per la splendida serata di Pasqua trascorsa insieme! Pubblico attento ed esigente, che si è scaldato e ci ha scaldato nonostante la temperatura bassina!"; questo il primo commento della cantante Silvia Mezzanotte al termine del concerto eseguito a Grotte la sera della domenica di Pasqua, prima tappa del suo "Silvia Mezzanotte Summer Tour 2017".
Uno spettacolo canoro che ha richiamato un folto pubblico che ha invaso letteralmente Piazza Marconi, che ha applaudito e risposto prontamente alle sollecitazioni dell'artista dall'inconfondibile timbro vocale.
Più volte, nel corso del concerto, la cantante ha instaurato un "dialogo" con gli spettatori, i quali hanno risposto non solo con gli innumerevoli applausi ma anche unendosi al coro, alzando le braccia e partecipando volenterosi ai selfie.
Al termine del concerto, la chiusura delle iniziative della Pasqua di Grotte è stata affidata, come per le recenti edizioni, alle capacità tecniche della "Zio Piro" che ha saputo stupire, ancora una volta, il pubblico con un memorabile show di giochi pirotecnici
.

Pubblichiamo le riprese video del concerto (una breve parte) e lo show integrale dei fuochi d'artificio.

  
Carmelo Arnone
12 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
  

Pasqua 2017: concerto di Silvia Mezzanotte
Piazza Marconi

 

Guarda il video con
Internet Explorer, Firefox, Opera:

Guarda il video con
Iphone, Ipad, Mac, smartphone Android, Chrome:
   

 
  Concerto di Silvia Mezzanotte (Video) Visita l'argomento Concerto di Silvia Mezzanotte (Video) Visita l'argomento
  
 
  Fuochi d'artificio (Video) Visita l'argomento Fuochi d'artificio (Video) Visita l'argomento
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/05/2017

Dialoghi. "Meno male che c'è il Senato! E rendono la politica pura ipocrisia"; di Giuseppe Castronovo

 

"Dialogo" del dott. Giuseppe Castronovo, studioso ed autore di testi di Diritto.

Dopo mesi di lunghe ed estenuanti discussioni, la Camera dei Deputati finalmente approva il disegno di legge sulla legittima difesa. Il provvedimento legislativo passa ora all’esame del Senato per la sua approvazione definitiva se non vengono apportate modifiche al testo approvato dalla Camera. E subito scoppia un caso politico. La cosa assurda di questo che doveva essere un normale iter legislativo di una legge ordinaria è rappresentato dal fatto che il maggior partito della compagine governativa, anche attraverso il suo riconfermato Segretario, sconfessa le nuove norme approvate poche ore prima dalla Camera dei Deputati. L’ex presidente del Consiglio Matteo Renzi dichiara infatti alla stampa che inviterà i Senatori a valutare di correggere la legge. Sul tema è intervenuto anche il presidente del Senato Grasso il quale ha dichiarato “Meno male che c’è il Senato”. Le due dichiarazioni sopra riportate sono state oggetto di attento esame al Circolo della Concordia. Ci siamo chiesti in particolare come mai, se dopo due anni di semiparalisi del nostro Parlamento che doveva approvare a tutti i costi la riforma renziana della nostra Costituzione il cui punto più qualificante era il ridimensionamento della funzione legislativa del Senato, ora Renzi e Grasso si rivolgono al Senato per modificare votata dalla stessa maggioranza? Procedure e aspetti grotteschi della politica italiana!
Giuseppe Castronovo

"Meno male che c'è il Senato! E così dicendo rendono la politica pura ipocrisia"
(Dai dibattiti svolti al “Circolo della Concordia” )

Totò: Amici, il dibattito aperto dalla stessa maggioranza di Governo dopo l’approvazione, alla Camera dei Deputati, della nuova versione sulla legittima difesa mi disgusta a tal punto da farmi dire che “più parlano e più si dimostrano, ancora una volta, privi di buon senso e della più elementare esigenza di coerenza”. Credetemi, dico a chiare lettere che “sono disgustato”. Ripeto che non voglio entrare nel merito della nuova versione legislativa sulla legittima difesa, ma sul dibattito aperto dalla maggioranza dopo la sua approvazione alla Camera dei Deputati.

Franco: Totò, ho ascoltato con interesse le tue dichiarazioni e rimango alquanto perplesso perché non mi sembrano in linea con è il tuo solito stile! Però le condivido.

Giacomo: Spiegaci cosa, in particolare, ti ha spinto a queste tue affermazioni così forti.

Totò: Vi spiego brevemente: l’ex Presidente del Consiglio Renzi, rispondendo alle critiche alla nuova legge da parte dei suoi stessi elettori, ha sconfessato il suo stesso Partito e gli alleati alfaniani che tale norma hanno approvato. Renzi infatti ha detto: “Inviterò i Senatori a valutare di correggere la legge”. Altrettanto perplesso, per non dire altro, mi lasciano le dichiarazioni del presidente del Senato Grasso, approdato alla politica ufficiale dopo una vita in magistratura.

Giacomo: Cosa ha detto?

Totò: Leggo le sue dichiarazioni rilasciate al Corriere della Sera - ce l’ho qui – “Diciamo meno male che c’è il Senato, se dobbiamo intervenire su questo tema. Staremo a vedere le proposte di ulteriori modifiche”.

Giacomo: Quasi quasi mi vien da dire che anche il sen. Grasso ha scopiazzato i fans di Berlusconi quando intonavano in coro “Meno male che Silvio c’è”.

Rodolfo: Totò si tratta di dichiarazioni - questo è il mio parere - nelle quali non vedo nulla che possa turbarmi come ha turbato alcuni di voi. Se ci sono dubbi sulla formulazione letterale di una legge la si cambia! Il Senato c’è proprio per questo.

Giacomo: Caro Rodolfo non puoi nasconderti dietro un dito! La verità è che sia Renzi che Grasso si rivolgono al Senato, a “quel Senato” cioè a quel ramo del Parlamento che volevano abolire perché ritenuto inutile. Qui, proprio qui, sta lo scandalo di una classe politica - nel nostro caso della maggioranza - la cui incoerenza non conosce limiti.

Vanni: Prof. Vezio, vedo che oggi ha solamente ascoltato in silenzio le riflessioni dei nostri amici. Ma lei cosa ne pensa?

Vezio: Renzi, il suo Partito e la sua maggioranza per due anni hanno di fatto paralizzato la politica italiana per modificare la Costituzione italiana. Non c’era dibattito nel quale Renzi e i suoi non proponessero l’abolizione del Senato o, in via subordinata, un drastico ridimensionamento delle sue competenze legislative. Ricordo a tutti noi che in Parlamento si levarono autorevoli voci che chiedevano espressamente che almeno la materia penale rimanesse tra le competenze legislative da lasciare in capo anche al Senato. Si sosteneva - e a ragione - che quella penale fosse una materia nella quale un supplemento di riflessione non fosse da considerare tempo perso. Non dimentichiamo, amici miei, che veniva messa in gioco la libertà delle persone. E la libertà di ognuno di noi è un valore così prezioso e inestimabile che il tempo dedicato alla sua tutela giammai dovrà essere considerato “perdita di tempo”. Richiesta inascoltata! Ebbene, dopo tanta demagogica campagna contro il Senato da parte della maggioranza che sosteneva l’allora presidente del Consiglio Renzi, adesso sento proclamare dal presidente del Senato Grasso “Meno male che c’è il Senato”. L’auspicato intervento del Senato per modificare il testo approvato alla Camera dei Deputati sulla disciplina della “legittima difesa” pone una seria ipoteca - almeno per i prossimi trenta/quarant’anni - su una nuova proposta di abolizione del Senato. Non si potrà parlare più di abolizione del Senato, un po’ di coerenza non guasta!
     

 

   

Giuseppe Castronovo
(gcastronovo.blogspot.it)

  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/05/2017

Società. "L'Italia, una bella nazione"; di Enzo Allegro

 

Saluti dall'Italia
Saluti dall'Italia

L’Italia, una bella nazione.
Leggiamo, sentiamo, vediamo sempre più di come viene bistrattata l’Italia. Sicuramente tutti noi abbiamo motivo di lamentarci di come sta “girando” l’economia e di come viene amministrata la “cosa pubblica”.
Certamente in questo campo si potrebbe e si dovrebbe fare di più.
Ma facciamo due brevi considerazioni:
1. all’estero non hanno ancora inventato il paradiso (insomma non tutto funziona come dovrebbe) e la nostra Terra è amministrata con oculatezza a macchia di leopardo;
2. alcune zone, anche come piacevole sorpresa, sono amministrate meglio di altre.
Ma non voglio annoiarvi con discorsi sulla politica. La mia è una breve riflessione sul bel suolo che consapevolmente o inconsapevolmente stiamo calpestando. Sono un buon viaggiatore e insieme a mia moglie ho visitato numerose località in Italia e parecchie all’estero.
L’Italia è unica sotto tanti aspetti!
Torno sempre sorpreso, colpito, oserei dire stordito da quello che offre questa nazione sotto tanti punti di vista.
Altre zone in Europa o nel resto del mondo forse offrono l’arte piuttosto che la natura, o l’enogastronomia invece che storia. Ma in Italia c’è tutto questo assieme, visitando una sola città, o una sola regione o un solo comune. Ti sposti da un comune all’altro e non finisci mai di scoprire un piccolo tesoro. Hai tanta storia, natura, arte, enogastronomia in pochi chilometri quadrati.
Per questo vi invito a visitare questa Terra, il nostro Bel Paese.

Ma come organizzarsi per vedere meglio le meraviglie di questo Paese?
Ne parleremo nel prossimo articolo.
  
Enzo Allegro
11 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


10/05/2017

Spettacolo. Pasqua 2017: consegna del Premio "Antonio Burgio" e show con la "Signora Santina"

 


Guarda il video

Consegna del Premio Speciale "Antonio Burgio"
Premio "A. Burgio"

L'edizione 2017 del Premio Speciale "Antonio Burgio", riconoscimento destinato al migliore interprete delle tradizionali "recite" della Pasqua di Grotte, è stata aggiudicata a Salvatore Infantino, che nelle rappresentazioni del 2016 ha interpretato il personaggio di Giuda.
Il Premio è stato conferito, nel corso dello spettacolo conclusivo della sera di Pasqua, da Enzo Greco a nome dell'azienda Gresal promotrice del riconoscimento.
Dopo i saluti iniziali e la consegna del Premio, lo spettacolo del 16 aprile è proseguito con lo show della "Signora Santina" (Carmelo Caccamo) e del presentatore Cristiano Di Stefano (protagonisti della trasmissione "Insieme" su Antenna Sicilia)
.

Pubblichiamo la ripresa video della consegna del Premio e una breve parte dello spettacolo comico.

  
Carmelo Arnone
10 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
  

Selfie di Carmelo Caccamo e Cristiano Di Stefano in Piazza Marconi
Piazza Marconi

 

Guarda il video con
Internet Explorer, Firefox, Opera:

Guarda il video con
Iphone, Ipad, Mac, smartphone Android, Chrome:
   

 
  Premio "A. Burgio" e show comico (Video) Visita l'argomento Premio "A. Burgio" e show comico (Video) Visita l'argomento
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/05/2017

Iniziative. Convegno del Movimento Cristiano Lavoratori su "Ora et Labora"

 

Convegno del Movimento Cristiano Lavoratori su "Ora et Labora"
Locandina


Convegno del Movimento Cristiano Lavoratori su "Ora et Labora"
Video 1^ parte
 

Si è svolto il 7 aprile, nella Sala consiliare del Comune di Grotte, un convegno sul tema "Ora et Labora - Progetto solidarietà", organizzato dal Movimento Cristiano Lavoratori, con il patrocinio del Comune di Grotte. Nel corso della manifestazione hanno preso la parola, in ordine di intervento:
- Rosellina Marchetta (Presidente del Consiglio comunale)
- Paolo Fantauzzo (Sindaco di Grotte)
- Enzo Sardo (Presidente Provinciale MCL)
- Decio Terrana (
Componente dell'Esecutivo Nazionale MCL)
- Don Massimo Naro (
Direttore del Centro Studi sulla Cooperazione “A. Cammarata”)
-
Marco Follini (già Vicepresidente del Consiglio dei Ministri dal dicembre 2004 ad aprile 2005)
- Don Gaspare Sutera (Assistente spirituale
Provinciale MCL)
- Roberto Lagalla (già Rettore dell'Università di Palermo)

- Carlo Costalli
(Presidente Nazionale MCL).
Gli interventi sono stati coordinati da don Massimo Naro
.
Pubblichiamo la ripresa video integrale del Convegno.

  
Carmelo Arnone
9 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
  

Convegno del Movimento Cristiano Lavoratori su "Ora et Labora"
Video 2^ parte

Convegno del Movimento Cristiano Lavoratori su "Ora et Labora"
Video 3^ parte

 

Guarda il video con
Internet Explorer, Firefox, Opera:

Guarda il video con
Iphone, Ipad, Mac, smartphone Android, Chrome:
   

 
  "Ora et labora" - 1^ parte (Video) Visita l'argomento "Ora et labora" - 1^ parte (Video) Visita l'argomento
  
 
  "Ora et labora" - 2^ parte (Video) Visita l'argomento "Ora et labora" - 2^ parte (Video) Visita l'argomento
  
 
  "Ora et labora" - 3^ parte (Video) Visita l'argomento "Ora et labora" - 3^ parte (Video) Visita l'argomento
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/05/2017

Racconti. "Giufà e... il latte che puzza di capra", di Carmelo Rotolo

 

Carmelo Rotolo
Carmelo Rotolo

"Giufà e... il latte che puzza di capra"
Copertina


GIUFÁ E... IL LATTE CHE PUZZA DI CAPRA
  
di Carmelo Rotolo

A Giufà il latte di capra, sin da piccolissimo, non era mai piaciuto, e continuava a non piacergli nemmeno ora che era diventato un po' più grandicello.
- Mamma, questo latte puzza di capra, e sa di formaggio - questa era la sua scusa ogniqualvolta la mamma gli presentava a colazione quella bella tazza di latta fumante con dentro il pane raffermo.
E la storia si ripeteva uguale tutte le mattine.
Ma mentre da piccolino, bene o male, un paio di cucchiaiate le riusciva a mandare giù, adesso nemmeno a cacciarglieli con la forza, piuttosto si faceva venire il vomito.
Solo a vedere la bottiglia del latte e il pane sulla tavola, cominciava a sbuffare e ad agitarsi, sfregando i piedi della sedia sul pavimento che sembrava il terremoto, e poco prima che la mamma componesse la zuppa con il latte, era bello che pronto per andare a scuola. Zaino sulle spalle, berretto sul capoccione e... alé.
La povera mamma, disperata, lo inseguiva per la strada con una mela in mano, gridandogli dietro:
- Giufà, Giufà, almeno mangiati la mela!
Tutte le mattine la stessa storia.
Un giorno la nonna di Giufà, preoccupata del fatto che il nipote non faceva colazione, e angustiata nel vedere la figlia così mortificata, pensò di risolvere a modo suo la faccenda.
Mi sa proprio che a Giufà, quella mattina qualcosa di storto doveva capitare.
Arrivato a scuola di filata, Giufà come al solito si sedette al suo posto, tirò fuori dallo zaino penne, matite, libri e quant'altro, e iniziò a seguire la lezione.
Tutto qua? No! Tranquilli, aspettate un secondo ancora!
Qualche minuto prima del suono della campanella della ricreazione, un toc, toc, toc, sulla porta della classe di Giufà, interruppe l'agitazione che prende tutti gli studenti l’attimo prima del fatidico squillo liberatorio.
- Avanti! Avanti! Rispose il maestro, sollevato per l'interruzione anticipata della lezione.
Ecco entrare in aula l'anziana nonna di Giufà.
- Buongiorno signor maestro, buongiorno ragazzi.
In coro tutti risposero:
- Buongiorno.
Giufà nel vedere la nonna, non solo non salutò, ma cominciò a diventare rosso e a sudare freddo non sapendo dove andava a parare quell'inattesa visita, e rimase insospettito dalla borsa che stretta teneva tra le mani.
- Buongiorno signor maestro, sono la nonna di Giufà.
- Buongiorno! Mi dica! Rispose il maestro.
- Vede signor maestro -, aprì la borsa, tirò fuori la grande tazza della colazione di Giufà colma di latte di capra e i pezzi di pane raffermo - sono venuta a portare a Giufà la merenda per la ricreazione, è ancora calda sa! Tocchi! Tocchi pure - disse avvicinandogli la tazza quasi sotto il naso.
E poi ancora:
- Le sembra che puzzi di capra? Senta! Senta!
Al vedere la tazza del latte, l'intera scolaresca e lo stesso maestro scoppiarono in una fragorosa risata generale, mentre Giufà per poco non svenne.
La nonnina si avvicinò al banco di Giufà, sfatto in viso dalla figuraccia inattesa, vi appoggiò sopra la tazza con la zuppa di latte di capra, tirò fuori dalla borsa un cucchiaio e, guardandolo negli occhi gli disse:
- Giufà, da oggi, se il maestro me lo permette, tutti i giorni a quest'ora, ti porto la tazza di latte con il pane che tutte le mattine lasci sul tavolo... grazia di Dio!
Poi ancora:
- La grazia di Dio non si butta!
Si girò dalla parte del maestro, lo salutò, salutò la scolaresca, e come era arrivata alla stessa maniera se ne andò.
Lo squillo della campanella finalmente arrivò.

P.S.: La copertina del racconto mi è stata gentilmente concessa da due mie piccole ed accanite lettrici di nome Francesca e dalla sorella Roberta, che ringrazio di cuore.

Carmelo Rotolo

Pubblicato dalla Testata Giornalistica
Grotte.info Quotidiano

su www.grotte.info il 9 maggio 2017.
Per gentile concessione dell'Autore.
© Riproduzione riservata.

 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/05/2017

Lettere. "Al Signor Sindaco: certe cose si potrebbero evitare"; di Diego Cimino

 

Decu Varba (Diego Cimino)
Diego Cimino

Lettera aperta del sig. Diego Cimino (Decu Varba) al Sindaco di Grotte.

*****

"Al Signor Sindaco di Grotte.
Buongiorno Signor Sindaco, le devo dire che certe cose si potrebbero evitare.
Mi sono recato in piazza con tutti i miei dolori, come lei ben sa non posso stare più di 5 - massimo 8 - minuti in piedi, quindi devo cercarmi una sedia o una panchina se non voglio cascare a terra, così sono andato a sedere e ho notato che in diverse panchine in legno i listelli di tavola sono infradiciti perché sono stati trascurati; si potevano verniciare così l’acqua scorreva via e non si infradicivano, adesso bisogna cambiarli con una spesa maggiore.
In questo paese sono state modificate molte cose, la maggiore parte in peggio, come avere cambiato il percorso stradale ai poveri defunti, aver chiuso il rubinetto in piazza che da circa 3 anni non scorre più, alle panchine non viene passata un poco di vernice, la spazzatura cioè l’umido se il lunedì è festa bisogna tenerselo fino al giovedi (non capisco perché non venga ritirato il martedi).
Intanto le persone incivili buttano la spazzatura per le strade, anche le porcherie dei cani non vengono tolte da nessuno; e il popolo paga gli spazzini. Anche tutta la carta dei volantini pubblicitari non viene raccolta.
Adesso le chiedo: cosa fanno i suoi collaboratori che non si accorgono di queste cose sopra elencate?
Voglio ancora aggiungere che la spazzatura è diventata oro per quanto costa e per noi poveri è un grande sacrificio pagarla: almeno dateci il giusto servizio.
La saluto gentilmente
".

 
   

Diego Cimino
(Decu Varba)
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/05/2017

Lettere. "Qualcuno mi spieghi l'utilità dei dossi"; di Stefano Salvaggio

 

Dosso artificiale
Dosso artificiale

L'installazione dei dossi artificiali per le vie del paese, in funzione di limitatori di velocità, nei primi tempi ha provocato diverse critiche negative, mai del tutto sopite che tornano ad emergere e delle quali si fa portavoce il sig. Stefano Salvaggio nella lettera di seguito.

*****

"Aiuto, qualcuno mi spieghi l'utilità dei dossi.
Forse son stati concepiti per rompere il collo di neonati che nonostante siano assicurati con ovetti, cinture di sicurezze e protezioni omologate nulla può evitare lo sbattimento delle loro testoline al cospetto di questi mostri di plastica o cemento che avete disseminato per il paese.
O forse son stati concepiti per alimentare il commercio di sospensioni e pezzi di ricambio per le autovetture.
Di certo chi ha da correre lo fa impunemente lo stesso, a disprezzo dei limiti imposti dalla legge.
Vedo ragazzini con gli scooter sorvolare ‘sti mostri con menefreghismo, sfrecciare con auto dotate di buone sospensioni, abbattere le barriere senza pensieri; ma chi vuole percorrere serenamente le vie del paese già devastate da buche e irregolarità, mi chiedo, perché questa tortura?
Perché questo malessere prepotentemente indotto a gente che vuole andar piano e che magari trasporta un neonato o una semplice pianta?
Forse il produttore dei fantomatici dossi ha portato 13 voti in più a colui che li ha fatti installare?
Forse le ambulanze godono di questo sbattimento in caso di emergenza... magari fanno da defibrillatori?
Sinceramente non capisco a che servono, ma soprattutto a che servono installati in luoghi ove è impossibile correre e non installati ove da dosso a dosso si riesce a raggiungere 146 km/h. Toglieteli, o almeno spiegatemene la funzionalità.
Davvero, vorrei sapere a cosa servono in un paese ove il divieto di fermata viene deriso continuamente, in un paese dove la maggior parte della gente sconosce il rispetto delle precedenze, in questo paese ove le rotatorie vengono affrontate come fossero giostre anarchicamente percorse e i divieti di sosta (vedi sopratutto in prossimità del Conad) brutalizzati senza che mai nessuno si preoccupi di far rispettare la legge.
Insomma, li vogliamo togliere ‘sti dossi?
".

 

   

Stefano Salvaggio
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/05/2017

Aneddoti. "Andare in fondo alla fila. Sennò sono tutte chiacchiere"; di Innocenzo Infantino

 

Innocenzo Infantino
Innocenzo Infantino

Milano. Stazione Cadorna. Binario 2. Tardo pomeriggio.
Solita fila a "mucchio" davanti alla porta per salire sul treno.
Nonostante l'assembramento ci teniamo saggiamente tutti a un metro di distanza dalla porta perché stanno per scendere le persone.
A un certo punto una coppia di asiatici compare dal nulla e a velocità sostenuta - con classico seguito di trolley e trollettini - si insinua di lato con passo deciso verso la porta.
È il first strike.
Nella folla inizia a montare la tensione verso una reazione scomposta di risposta.
A quel punto però la donna, raggiunto l'obiettivo della folle corsa, alza lo sguardo, vede il crocicchio in attesa, sbianca; vede scendere i passeggeri dalla scaletta, realizza; fa un'espressione contrita, dà uno sguardo eloquente al suo uomo e, entrambi, umilmente, oscillando il capo a mo' di richiesta di scuse, se ne vanno in fondo, dietro a tutti.
Il clima si rasserena subito.
La turba non riesce nemmeno a lasciarsi andare al sospetto del "ce stavano a provà".
Io ne traggo tre insegnamenti da tenere a mente:
1. Ammettere gli errori paga sempre. Anche una folla inferocita non resiste al fascino dell'umiltà.
2. Quando si è determinati e di fretta, alzare ogni tanto la testa a considerare gli altri aiuta a focalizzare meglio il proprio obiettivo.
3. Alla fine bisogna andare in fondo alla fila. Sennò sono tutte chiacchiere.

Innocenzo Infantino
8 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/05/2017

Chiesa. Avvisi ed appuntamenti della Settimana

 

Chiese di Grotte

Pubblichiamo gli avvisi diffusi al termine delle sante Messe domenicali e gli appuntamenti ecclesiali più rilevanti.
Per agevolarne la consultazione, gli avvisi settimanali sono pubblicati anche nella pagina Chiesa.

Lunedi 8
maggio - Supplica alla Madonna di Pompei
- ore 11.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santo Rosario;
- ore 11.30, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa e Supplica;
- ore 17.00, a san Rocco, santo Rosario;
- ore 17.30, a san Rocco, santa Messa e Supplica;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa e Supplica;
- ore 19.30, in chiesa Madre, incontro di preghiera del Rinnovamento nello Spirito.

Martedi 9
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa.

Mercoledi 10
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 19.30, in chiesa Madre, catechesi a cura del Rinnovamento nello Spirito.

Giovedi 11
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 18.30, in chiesa Madre, Adorazione eucaristica.

Venerdi 12
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa.

Sabato 13
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.30, in chiesa Madre, santa Messa prefestiva.

Domenica 14
maggio
- ore 08.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 11.00, nella chiesa san Rocco, santa Messa e amministrazione della Prima Comunione (2° turno);
- ore 11.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 11.30, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 18.00, in Piazza Marconi, missione delle Comunità Neocatecumenali;
- ore 18.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 19.15, in chiesa Madre, santa Messa.

AVVISI

Tutte le domeniche, sino al 28 maggio, in Piazza Marconi alle ore 18.00 si svolgerà una missione delle Comunità Neocatecumenali.

Il 2 giugno si svolgerà un pellegrinaggio mariano interparrocchiale; per informazioni ed iscrizioni rivolgersi a Padre Giovanni in chiesa Madre.

Orari delle Sante Messe in vigore dal 26/03/2017:

   Feriali:
   ore 08.45, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madre

   Prefestivi:
   ore 18.30, chiesa Madre
   ore 20.15, chiesa San Francesco (animata dalle comunità neocatecumenali)

   Festivi:
   ore 08.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 10.00, chiesa San Rocco
   ore 11.00, chiesa Madre
   ore 11.30, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 19.15, chiesa Madre
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/05/2017

Chiesa. Dall'esperienza del Giovaninfesta di Ravanusa nasce l'Oratorio di Grotte

 

Giovaninfesta di Ravanusa
Giovaninfesta 2017

Entusiasmo, energia e tanta voglia di fare; questo è ciò che hanno portato a casa i tanti giovani di Grotte che hanno partecipato al Giovaninfesta del 1° maggio 2017, a Ravanusa. Accompagnati da padre Giovanni Fregapane, i grottesi (tra cui la maggior parte di quelli che a fine aprile hanno ricevuto la Cresima) si sono distinti in mezzo agli altri per l'incontenibile gioia dimostrata durante tutta la giornata. "Chi non rischia non vince!", lo slogano scelto dall'Ufficio Diocesano di Pastorale Giovanile per questa edizione del Giovaninfesta, è stato fatto proprio dai neo cresimati che hanno voluto continuare questa esperienza impegnandosi nell'avvio delle attività dell'Oratorio. Ieri, sabato 6 maggio, si è svolto in chiesa Madre il primo degli incontri con la partecipazione dei giovani del post-cresima, gli accompagnatori (catechisti) ed il sacerdote. "É finito il tempo del catechismo ed è arrivato il momento in cui, da cristiani maturi, cominciate a testimoniare la vostra fede soprattutto impegnandovi nelle attività di animazione", ha detto padre Giovanni, mentre i giovani hanno convenuto che, secondo loro, l'Oratorio deve essere il luogo dell'incontro, dove fare comunione, stare insieme, parlare, discutere, fare esperienze e nuove amicizie, aiutare gli altri, scambiarsi le idee, divertirsi, socializzare, fare qualcosa di nuovo e di diverso, ma anche cantare, fare musica e teatro, danzare, giocare, pregare. "L'Oratorio ci rende responsabili" hanno detto, ed è proprio questo lo spirito che ha caratterizzato l'opera voluta da san Filippo Neri e da san Giovanni Bosco. Il successivo incontro di programmazione si terrà il prossimo sabato 13 maggio, sempre in chiesa Madre alle ore 16.30, aperto a tutti i giovani ed a quanti vorranno far parte della nuova avventura. (Nella foto a lato, padre Giovanni ed i giovani di Grotte al Giovaninfesta 2017).
  
Carmelo Arnon
e
7 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/05/2017

Riflessioni. "La legittima difesa c'è, anche se  non si vede"; di Antonio Pilato

 

Antonio Pilato
Antonio Pilato

Riflessione del prof. Antonio Pilato, docente di Filosofia e Scienze dell'Educazione, e Pittore.

*****

"La legittima difesa c’è, anche se non si vede, come non si vede la presenza delle vacche di color nero nella notte che è nera. Ma può essere dimostrata.
La tanto discussa e da molti desiderata legittima difesa per i tanti furti e aggressioni feroci, che si concludono spesso nell’assassinio sempre in aumento, a scapito della debolezza dei malcapitati cittadini e a spregio della giustizia debole che, per vari motivi, non funziona adeguatamente, votata e approvata ma solo se l’aggressione avviene di notte, dalla maggioranza di questo Governo, formato da statuette verniciate di retorica accademica, imbottite di parole svuotate di senso e concretezza professionale e morale, mi fa pensare alla filosofia di Schelling, in cui si sostiene che “Lo spirito scorre nella materia ma non si vede, come non si vedono le vacche di color nero nella notte che è altrettanto nera”: la legittima difesa c’è, esiste anche se non si vede, per questo motivo deve essere solo dimostrata dalla discrezionalità del Giudice, che è intelligente come e più del filosofo, al di sopra dell’uomo comune ignorante.
E di giorno non avvengono aggressioni, e non si può dire legittima la difesa? Ci si deve quindi far ammazzare?
Questa è l’ennesima baggianata di certa gente di Governo, giunta alla frutta, che lotta contro il populismo, e pensa ed opera ancor peggio, che non sa o finge di non sapere, per tentare di prendere per i fondelli il popolo, che è ormai arrivato chiaramente e convintamente alla piena consapevolezza della politica di marketing.
"Meno male che c’è ancora il Senato". Così hanno vociato, a ridosso dell’approvazione di questa nefandezza, il presidente del Senato Grasso e il critico d’arte V. Sgarbi.
Si spera che il rientro del fiorentino al comando del Governo, sia conclusivo, come i famosi cento giorni di Napoleone.
A futura memoria
".

 

   

Antonio Pilato
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


06/05/2017

Turismo. "Grotte apre le sue grotte"; proposta del dott. Giacinto Marra

 

Dott. Giacinto Marra
Dott. Giacinto Marra

Il dott. Giacinto Marra, odontoiatra che da tempo esercita la sua professione a Grotte, lancia una proposta tesa a valorizzare il territorio del paese e rilanciare il turismo, in vista della prossima inaugurazione della "Magna Via Francigena" che, partendo da Palermo, raggiungerà Agrigento passando anche per le strade della nostra città. Di seguito il suo invito.

*****

"Carissimi amici di Grotte,
vivo professionalmente a Grotte da 34 anni, ho un forte legame e provo riconoscenza verso il paese che mi ha dato tanto, come esperienza di crescita umana. Tant’è che tutti i miei amici e conoscenti palermitani pensano che sono nativo di Grotte; pertanto quando si parla di iniziative che possono svilupparsi a Grotte mi entusiasmo.
Allora vi invito ad immaginare uno slogan: “Grotte apre le porte delle sue grotte”; cioè chiunque ha una grotta (ne conosco un bel po’), potrebbe renderla visitabile, arredarla secondo un tema di usanze antiche e realizzare un circuito per visitatori.
Si potrebbe realizzare un avvenimento con inviti di piccoli gruppi musicali e far rivivere questa realtà.
So che in passato l'architetto Baldo ha fatto un notevole sforzo di censimento delle grotte; bisogna riprenderlo ed attivarlo.
A giugno verrà inaugurata la "Magna Via Francigena" e per fortuna questo percorso di pellegrinaggio che partirà da Palermo fino ad Agrigento toccherà Grotte, quindi sarà un'occasione per mostrare quanta ospitalità sanno dare i Grottesi.
Chiunque ha una casa abitabile e libera potrebbe attivarsi per accogliere pellegrini e visitatori occasionali con prezzi calmierati e con pochi obblighi di contributi (chiedete al Vs. consulente).
Piccole iniziative ma che possono portare un po’ di linfa al paese.
Ora vi saluto e vi auguro una serena giornata.
Forza Grotte! Sempre!".

 

   

Giacinto Marra
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


06/05/2017

Giustizia. Girgenti Acque non si arrende e ricorre contro la sentenza del TAR favorevole al Comune di Grotte

 

Girgenti Acque? No, grazie!
No. Grazie!

La Girgenti Acque S.p.A, società che gestisce il servizio idrico integrato in provincia di Agrigento, non ci sta a subire la duplice sconfitta nell'aula del Tribunale Amministrativo Regionale della Sicilia e propone ricorso contro la sentenza n° 125/2017 del TAR pubblicata il 16 gennaio.
Secondo la S.p.A. agrigentina, gli utenti che non sono in grado di far fronte al pagamento delle bollette idriche, non solo debbono essere privati della fornitura di acqua tramite il distacco del contatore ma debbono anche essere sommersi dai liquami attraverso il distacco dell'abitazione dal sistema fognante.
Contro quest'ultima prassi - inedita, oltre che irrispettosa della dignità umana - messa in atto dalla Girgenti Acque, il Sindaco di Grotte in data 23 ottobre 2015 aveva emesso una Ordinanza "contingibile ed urgente" con la quale faceva divieto assoluto di procedere alla disattivazione dei collegamenti fognari delle utenze in stato di morosità.
A seguito di quella Ordinanza Sindacale, la Società agrigentina faceva ricorso al TAR Sicilia, con una richiesta cautelare sospensiva; richiesta che veniva respinta dal TAR con l'Ordinanza n° 5/2016. Prima sconfitta per Girgenti Acque che proponeva appello al Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Sicilia per la riforma e/o l'annullamento dell'Ordinanza del TAR. A gennaio 2017 arriva la decisione definitiva del TAR Sicilia che rigetta il ricorso e dà ragione al Comune di Grotte. Seconda sconfitta per Girgenti Acque che, ancora una volta, ricorre in appello al C.G.A., stavolta contro la sentenza n° 125/2017 del TAR.
Adesso la battaglia legale prosegue in quella sede, dove gli interessi del Comune di Grotte continuano ad essere difesi dall'avvocato Girolamo Rubino.
      
Carmelo Arnone
6 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


05/05/2017

Iniziative. "Passo e... spasso!", la "Passeggiata della Salute"; percorso di venerdi 5 maggio

 

Passo e... Spasso!

Appuntamento settimanale del venerdi con "Passo e... spasso!", la passeggiata "della salute".

Questo sarà il programma ed il nuovo percorso di oggi, venerdi
5 maggio:
ore 20.15 raduno in piazza mercato (Piazza A. Magnani);
ore 20.30 partenza

Via Arno, Via Sturzo, Via Kulishoff, Via Pirandello, Viale Matteotti, Via G. Da Procida, Via Alfieri, Via Sacramento, Via Duca d’Aosta, Viale della Vittoria, Vicolo Verdi, Via Santo Stefano, Via San Giovanni Bosco, Via Di Vittorio, Via Gen. Dalla Chiesa, Via Padre Vinti, Via Maroncelli,  Viale Pertini, Via Italia, Via Campania, Via Gioberti, Via Archimede, Velina, Via Leone,Via Elena di Montenegro, Via Buozzi, Via Machiavelli, Via Carnevale, arrivo Piazza Magnani.

Per partecipare, del tutto gratuitamente, basta calzare comode scarpe ed avere un pizzico di buona volontà. Non si tratta di una corsa ma di una vera e propria passeggiata lungo un percorso per nulla difficoltoso.
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


04/05/2017

Spettacolo. Ivy Be con i "Woodstock", gli "SP19" e la Super Blues Band di Joe Castellano

 

Ivy Be
Ivy Be

I Woodstock
I Woodstock

L'estate non è ancora arrivata ma già si prospetta ricca di musica e spettacolo, con la possente voce di  (Ivana Baldo).
La cantante si esibirà con la sua nuova band, i "Woodstock", sabato 6 maggio ad Agrigento, in Piazza San Francesco. La nuova formazione musicale, nata da qualche mese, è composta da Ivana Baldo (voce ), Davide Lauricella, (prima chitarra), Angelo Vinciguerra (seconda chitarra), Antonio Palermo (basso ) e Giuseppe Guarneri (batteria). Cinque giovani musicisti innamorati della musica e con tanta voglia di trasmettere questa passione al pubblico, con l’idea di offrire un sound che possa abbracciare i gusti musicali di più generazioni che hanno amato e che amano il rock. Il loro repertorio comprende capolavori che vanno dagli anni ’60 agli ’90, con brani celebri delle band che hanno fatto la storia del rock (Rolling Stones, Pink Floyd, Led Zeppelin, Deep Purple, AC/DC e tanti altri). Dopo il 6 maggio, altre serate aspettano i "Woodstock", ad iniziare da Canicatti, Bivona e Favara.
A valorizzare il talento di
Ivy Be sono anche gli "SP19", una band della provincia che si esibisce nelle piazze di tutta la Sicilia da una decina d’anni; con loro ha già iniziato con uno spettacolo dal vivo a Cianciana, la scorsa settimana.
E per Ivana prosegue l’avventura della tournée estiva con la "Super Blues & Soul Band" di Joe Castellano, che quest'anno varcherà i confini italiani per raggiungere Londra. Ma non mancheranno i "live" di
Ivy Be in coppia con il suo compagno, Dj Danyl, a base di house-music dal vivo, per un progetto chiamato "Dj set & Live Vocal" che verrà portato anche fuori dalla Sicilia.
      
Carmelo Arnone
4 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


04/05/2017

Musica. Il M° Salvatore Salvaggio ambasciatore in Spagna con "La Cenerentola" di Rossini

 

M° Salvatore Salvaggio
M° Salvaggio

"La Cenicienta"
Locandina

Un altro palcoscenico internazionale per il M° Salvatore Salvaggio, già nominato "Ambasciatore di Agrigento" nel mondo.
Nelle vesti di Don Magnifico, personaggio dell'opera "La Cenerentola" di Gioacchino Rossini, il Basso grottese calcherà, il 13 e 14 maggio, le scene del teatro "Victoria Eugenia" della città di San Sebastian in Spagna.
Il regista Paolo Panizza ha scelto proprio il M° Salvaggio per completare il cast dell'opera (in spagnolo "La Cenicienta"), che vede la partecipazione di Marifé Nogales (Angelina), Jorge Franco (Don Ramiro), Borja Quiza (Dandini), Haizea Muñoz (Clorinda), Lucía Gómez (Tisbe) ed Alberto Zanetti (Alidoro). La "Orquesta Sinfónica de Musikene" ed il "Coro Tempus Ensemble" saranno diretti dal M° Eduardo Portal. (Vedi il servizio giornalistico della televisione spagnola EiTB).
Con l'occasione, nelle vesti di "Ambasciatore" della Città dei Templi, Salvatore Salvaggio incontrerà la comunità italiana di San Sebastian.
      
Carmelo Arnone
4 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


03/05/2017

Santa Elisabetta. "Abbiamo il cuore dello stesso colore"; visita del Card. Montenegro

 

Visita del Card. Montenegro alla comunità per minori
Visita di don Franco

Lo hanno atteso ed accolto con gioia, in un clima di grande festa, il "loro" don Franco. L'arcivescovo di Agrigento Card. Francesco Montenegro ha visitato ieri, martedi 2 maggio 2017, la Comunità alloggio per minori "San Tommaso" di Santa Elisabetta, gestita dalla coop."San Francesco". I giovanissimi ospiti della struttura, insieme agli educatori ed ai responsabili, hanno organizzato un particolare benvenuto al Pastore della Chiesa agrigentina che, in visita pastorale alla comunità ecclesiale di Santa Elisabetta, non ha voluto mancare all'appuntamento con i minori stranieri non accompagnati accolti nel piccolo Comune siciliano. Una frase di don Franco rimarrà impressa nella memoria dei presenti: "Possiamo avete il colore della pelle diverso ma abbiamo il cuore dello stesso colore".
Il Cardinale rimarrà in visita pastorale a Santa Elisabetta sino al 6 maggio, poi continuerà a Realmonte (dal 13 al 20 maggio), Sant'Angelo Muxaro (dal 27 maggio al 3 giugno), Joppolo Giancaxio (dal 10 al 17 giugno) e sarà in seguito presso tutte le 190 parrocchie dei 43 Comuni dell'arcidiocesi.
  
Carmelo Arnon
e
3 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
  

Visita del Card. Montenegro alla comunità per minori
Visita di don Franco

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


03/05/2017

Chiesa. Da Grotte in prima fila al Giovaninfesta di Ravanusa

 

Giovaninfesta di Ravanusa
Giovaninfesta 2017

C'erano anche loro, i giovani di Grotte, all'appuntamento che ogni anno riunisce in uno dei paesi della diocesi i i ragazzi che vogliono vivere in maniera attiva la festa del 1° Maggio. Lo slogano scelto dall'Ufficio Diocesano di Pastorale Giovanile per questa edizione è stato "Chi non rischia non vince!". Oltre 5.000 i partecipanti che hanno invaso le vie della cittadina agrigentina. Il Giovaninfesta 2017 è iniziato con una preghiera guidata dall'Arcivescovo di Agrigento, il cardinale Francesco Montenegro, che - come anche negli anni scorsi - ha indossato la maglietta arancione della manifestazione. Nel corso della giornata, i giovani sono stati impegnati in alcuni laboratori, nella visita al locale museo archeologico ed al Monte Saraceno.
Tra i momenti forti dell'evento, la Celebrazione eucaristica in Corso Garibaldi, presieduta dall'Arcivescovo.
In serata, uno spettacolo musicale animato dai "Circobanda", con la partecipazione del comico di "Made in Sud" Roberto Lipari. Il testimone del Giovaninfesta adesso passa ai ragazzi di Santo Stefano di Quisquina, paese che accoglierà la prossima edizione della manifestazione.
(Nella foto a lato, alcuni giovani di Grotte al Giovaninfesta 2017).
  
Carmelo Arnon
e
3 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


03/05/2017

Chiesa. Mercoledi 3 maggio, santa Messa all'aperto presso l'"Ecce Homo"

 

Edicola votiva dell'Ecce Homo
"Ecce Homo"

Mercoledi 3 maggio 2017, alle ore 17.00, sarà celebrata una santa Messa all'Ecce Homo. É una tradizione grottese di lunga data, risalente al 1910, quella che vede ogni anno i fedeli raccolti in preghiera davanti alla piccola edicola votiva situata nella parte alta del paese, a due passi dalla fontana "Acquanova", all'incrocio tra Via Cavour e Via Di Vittorio. La tradizione prevede che ogni 3 di maggio nel piccolo incrocio antistante la cappelletta venga celebrata una Santa Messa. L'edicola dell'Ecce Homo fu edificata in ricordo della missione francescana del 30/01/1910. Al suo interno, sul piccolo altare, si trova un mezzobusto raffigurante Gesù con le mani legate e coronato di spine. A partire dalla costruzione della cappelletta, il termine "Ecce Homo" entrò nel comune linguaggio grottese, indicando quella precisa località.
  
Redazione
3 maggio 2017.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/05/2017

Politica. Elezioni primarie del Partito Democratico: Renzi vince anche a Grotte

 

Primarie PD - 30 aprile 2017

Matteo Renzi è riconfermato Segretario nazionale del Partito Democratico. Lo hanno deciso, con le elezioni primarie del partito, gli iscritti ed i simpatizzanti che ieri si sono recati presso i seggi allestiti in tutte le città d'Italia. Anche la maggior parte dei votanti grottesi ha scelto di rinnovare la fiducia nel suo Segretario.
Nel seggio di Grotte i votanti sono stati 132:
- Renzi, voti 87 (65,9%);
- Orlando, voti 39 (29,5%),
- Emiliano, voti 6 (4,6%).
Se i voti dicono poco, molto di più esprimono le percentuali riguardo l'orientamento complessivo degli elettori grottesi.
C'è da registrare una graduale ma significativa e costante diminuzione della partecipazione alla consultazione:
a fronte dei 132 votanti di ieri, vi sono stati:
- 151 elettori, nelle primarie del 25/11/2012;
- 190 elettori, nelle primarie del 25/10/2009;
- 223 elettori, nelle primarie del 14/10/2007.
Nel corso degli ultimi 10 anni il numero di votanti per le primarie, passando da 223 a 132, ha subìto complessivamente un calo del 41%.
  
Carmelo Arnon
e
1 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/05/2017

Chiesa. Avvisi ed appuntamenti della Settimana

 

Chiese di Grotte

Pubblichiamo gli avvisi diffusi al termine delle sante Messe domenicali e gli appuntamenti ecclesiali più rilevanti.
Per agevolarne la consultazione, gli avvisi settimanali sono pubblicati anche nella pagina Chiesa.

Lunedi 1
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa.

Martedi 2
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.30, a san Rocco, santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa.

Mercoledi 3
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.00, davanti all'edicola dell'Ecce Homo, santa Messa;
- ore 17.30, a san Rocco, santa Messa;
- ore 19.30, in chiesa Madre, catechesi a cura del Rinnovamento nello Spirito.

Giovedi 4
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.30, a san Rocco, santo Rosario, preghiere a santa Rita e santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 18.30, in chiesa Madre, Adorazione eucaristica animata dal Rinnovamento nello Spirito.

Venerdi 5
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.30, a san Rocco, santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa.

Sabato 6
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.30, in chiesa Madre, santa Messa prefestiva.

Domenica 7
maggio
- ore 08.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 11.00, nella chiesa san Rocco, santa Messa e amministrazione della Prima Comunione (1° turno);
- ore 11.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 11.30, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 18.00, in Piazza Marconi, missione delle Comunità Neocatecumenali;
- ore 18.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 19.15, in chiesa Madre, santa Messa.

Lunedi 8 maggio - Supplica alla Madonna di Pompei
- ore 11.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santo Rosario;
- ore 11.30, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa e Supplica;
- ore 17.00, a san Rocco, santo Rosario;
- ore 17.30, a san Rocco, santa Messa e Supplica;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa e Supplica.

AVVISI

Tutte le domeniche, sino al 28 maggio, in Piazza Marconi alle ore 18.00 si svolgerà una missione delle Comunità Neocatecumenali.

Orari delle Sante Messe in vigore dal 26/03/2017:

   Feriali:
   ore 08.45, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madre

   Prefestivi:
   ore 18.30, chiesa Madre
   ore 20.15, chiesa San Francesco (animata dalle comunità neocatecumenali)

   Festivi:
   ore 08.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 10.00, chiesa San Rocco
   ore 11.00, chiesa Madre
   ore 11.30, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 19.15, chiesa Madre
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/05/2017

Santa Elisabetta. Martedi 2 maggio visita di S.Em. il Card. Montenegro alla Comunità alloggio per minori

 

Visita di S.Em. Card. Montenegro alla comunità alloggio per minori
Manifesto

Domani, martedi 2 maggio, alle ore 16.00 l'arcivescovo di Agrigento Card. Francesco Montenegro sarà in visita presso la Comunità alloggio per minori di Santa Elisabetta (Corso Umberto I, n° 433), gestita dalla coop."San Francesco".
La presenza di don Franco nella struttura destinata ad ospitare non solo minori provenienti da famiglie disagiate, ma anche minori stranieri non accompagnati, renderà tangibile la vicinanza della Chiesa agrigentina a questi giovani lontani dalle loro famiglie ed a quanti si prendono cura di loro.
La presenza dell'Arcivescovo nel paese di Santa Elisabetta (dal 29 aprile al 6 maggio) rientra nell'ambito della visita pastorale che il Cardinale effettuerà a tutte le 190 parrocchie dei 43 Comuni dell'arcidiocesi.
A supporto della visita nelle singole realtà parrocchiali, la commissione diocesana presieduta da don Melchiorre Vutera ha preparato un "Direttorio" che contiene quattro schede per quattro momenti spirituali e formativi specifici, un sussidio liturgico per lo svolgimento delle varie celebrazioni e - alla luce della lettura del territorio precedentemente fatta nelle comunità - un questionario per conoscere e valutare le singole situazioni presenti nella parrocchia, sia a livello pastorale che amministrativo.
Inoltre la visita sarà l'occasione per chiedere, alle realtà extraecclesiali che si renderanno disponibili al confronto, cosa si aspettano dalla comunità cristiana e per cercare di capire in che modo una maggiore sinergia tra quanti operano nel territorio potrà rendere l'attività pastorale segno di speranza per tutti, particolarmente per i poveri e gli ultimi.
Dopo Santa Elisabetta,
le successive comunità a ricevere la visita saranno quelle di Realmonte (dal 13 al 20 maggio), Sant'Angelo Muxaro (dal 27 maggio al 3 giugno), Joppolo Giancaxio (dal 10 al 17 giugno) e via via tutte le altre.

Redazione
1 maggio 2017
© Riproduzione riservata.
  

 

         

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook

www.rotte.info

Copyright © 2002-2017