www.rotte.info: periodico indipendente d'informazione del paese di Grotte (provincia di Agrigento).

Grotte.info Quotidiano - Maggio 2018

Home

>

Notiziario

>

Maggio 2018

 

21/05/2018

Attualità. Angelo Collura eletto vice Governatore del Distretto Lions 108 Yb Sicilia

 

Angelo Collura eletto Vice Governatore del Distretto Lions 108 Yb Sicilia
Angelo Collura

Il XXII Congresso del Distretto Lions 108 Yb Sicilia, nelle settimane scorse, ha consacrato con l’elezione a Vice Governatore il grottese Angelo Collura.
Il Distretto Lions 108 Yb, lionisticamente e territorialmente, è uno dei più importanti d’Italia; coincide con il territorio siciliano, ed a Catania, dove si è tenuto il Congresso, sono confluiti i delegati di tutti gli oltre 100 Club siciliani di Lions Clubs International.
Ancora un primato per la provincia di Agrigento che vede eletto e si insedierà l’anno prossimo quale Governatore il più giovane per età di tutti i tempi.
Angelo Collura, una rapida carriera, ha dato prova di essere leader e questo gli ha aperto le porte per una veloce e brillante carriera lionistica che lo vedrà l’anno prossimo al vertice del consesso Lions siciliano, dopo una scalata che lo ha visto prima Presidente del Club Lions Zolfare (Aragona, Comitini, Grotte, Racalmuto), poi Presidente di Zona e infine Presidente della IX Circoscrizione dove ha dato modo, nel suo anno di servizio, di far apprezzare doti umane e di socializzazione non comuni e da consentirgli di aprire un autorevole percorso, una nuova stagione che lo ha portato ad essere eletto l’anno scorso quale Secondo Vice Governatore.
Angelo Collura ha portato la sua ricetta di leader, riuscendo così a lavorare creando amalgama nell’ambito della Circoscrizione e infondere così un ritrovato entusiasmo tra i Lions agrigentini: ingredienti fondamentali e riconosciuti che hanno determinato il successo dell’attività distrettuale rivista del “Lions Day” che parte nell’anno della sua Presidenza di Circoscrizione proprio da Agrigento, portando ben 300 Lions nella Valle dei Templi; da qui un successo dietro l’altro fino alla manifestazione conclusiva con oltre 1000 Lions tenutasi alla presenza di rappresentati del Distretto, del Multidistretto Italy e Internazionali come il FIP Grimaldi al Dittaino. Angelo Collura sarà il terzo Governatore siciliano della provincia di Agrigento (il primo ed unico cittadino di Grotte) nei 60 anni di vita del Lions in Sicilia.
  
Redazione
21/05/2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


21/05/2018

Chiesa. Avvisi ed appuntamenti della settimana.

 

Chiese di Grotte

Pubblichiamo gli avvisi diffusi al termine delle sante Messe domenicali e gli appuntamenti ecclesiali più rilevanti.
Per agevolarne la consultazione, gli avvisi settimanali sono pubblicati anche nella pagina Chiesa.

Lunedi 21
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.15, in chiesa Madre, santo Rosario (mese mariano);
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa (mese mariano);
- ore 19.30, in chiesa Madre, incontro di preghiera del Rinnovamento nello Spirito.

Martedi 22
maggio - Festa di Santa Rita
- ore 09.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa e benedizione delle rose di santa Rita;
- ore 09.00, nella chiesa san Rocco, santa Messa e benedizione delle rose di santa Rita;
- ore 17.15, in chiesa Madre, santo Rosario (mese mariano);
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa (mese mariano) e benedizione delle rose di santa Rita.

Mercoledi 23
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.15, in chiesa Madre, santo Rosario (mese mariano);
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa (mese mariano);
- ore 19.30, in chiesa Madre, catechesi a cura di padre Giovanni Fregapane.

Giovedi 24
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.15, in chiesa Madre, santo Rosario (mese mariano);
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa (mese mariano).

Venerdi 25
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.15, in chiesa Madre, santo Rosario (mese mariano);
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa (mese mariano);
- ore 19.30, in chiesa Madre, liturgia penitenziale per i genitori ed i padrini dei ragazzi di 1^ Comunione della chiesa Madre.

Sabato 26
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 10.30, nell'oratorio parrocchiale (in Via Confine) giornata di fraternità con i ragazzi di 1^ Comunione della chiesa Madre.
- ore 17.45, in chiesa Madre, santo Rosario (mese mariano);
- ore 18.30, in chiesa Madre, santa Messa prefestiva (mese mariano).

Domenica 27
maggio
- ore 08.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 10.00, nella chiesa san Rocco, santa Messa;
- ore 11.00, in chiesa Madre, santa Messa con le Prime Comunioni;
- ore 11.30, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 18.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 19.15, in chiesa Madre, santa Messa.

AVVISI

- Sabato 2 giugno, pellegrinaggio interparrocchiale presso il santuario mariano di Gibilmanna, guidato da padre Giovanni Fregapane; la partecipazione è aperta a tutti (per informazioni ed adesioni rivolgersi in chiesa Madre).

- Durante tutto il mese di maggio, dedicato alla Madonna, in chiesa Madre, ore 17.15 santo Rosario e ore 18.00 santa Messa (sabato ore 17.45 santo Rosario e ore 18.30 santa Messa).

- Le Prime Comunioni saranno amministrate:
     il 6 maggio nella chiesa San Rocco;
     il 13 e 20 maggio nella chiesa Madonna del Carmelo;
     il 27 maggio in chiesa Madre.

- Da lunedi 4 a lunedi 11 giugno si svolgerà un pellegrinaggio a Lourdes, guidato da don Calogero Morgante; chi volesse partecipare potrà trovare tutte le informazioni sul cartellone affisso in Matrice.

Continuano le attività di catechismo; leggi gli orari.

Orari delle Sante Messe in vigore dal 25/03/2018:

   Feriali:
   ore 08.45, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madre

   Prefestivi:
   ore 18.30, chiesa Madre
   ore 20.15, chiesa San Francesco (animata dalle comunità neocatecumenali)

   Festivi:
   ore 08.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 10.00, chiesa San Rocco
   ore 11.00, chiesa Madre
   ore 11.30, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 19.15, chiesa Madre
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


21/05/2018

Rubrica. "In cucina con Cotto di Mare": Club Sandwich, dello chef Onofrio Brucculeri

 

Club Sandwich con Cotto di Mare
Tutorial video

In questa rubrica sono presenti inserimenti di prodotti a fini commerciali.

IN CUCINA CON COTTO DI MARE
dello chef Onofrio Brucculeri

La ricetta della settimana: Club Sandwich al Cotto di Mare.
(Clicca per vedere il tutorial)
Club Sandwich con Cotto di Mare

Idea sfiziosa per un brunch, un aperitivo o per una merenda sana e gustosa, il Club Sandwich con Cotto di Mare ti stupirà per la sua ricetta semplice e veloce, facile da preparare in pochissimo tempo.
Qui la ricetta completa.

Club Sandwich con cotto di salmone, uovo, lattuga, pomodoro e maionese.
Ingredienti:
3 fette di pan carrè per sandiwch, gr 100 cotto di salmone, gr 30 lattuga, gr 40 maionese, 1 pomodoro ramato, 1 uovo, quanto basta olio extravergine d’oliva, quanto basta sale e pepe.

Procedimento:
Tostare le fette di pan carrè.
Tagliare la lattuga a julienne e condirla con la maionese.
Prendere un padellino e friggere l’uovo con poco olio extravergine d’oliva.
Spalmare la maionese alla lattuga sulle fette di pan carrè.
Tagliare il pomodoro a fettine sottili.
Adagiare sulla prima fetta di pane il cotto di salmone con l’uovo fritto, sulla seconda fetta di pane il pomodoro con il cotto di salmone.
Confezionare il sandwich sovrapponendo in ordine le due fette di pane terminando con la terza fetta girata dalla parte della salsa di lattuga.
Infilzare il club sandwich con 4 stuzzicadenti, rifilare la parte esterna della crosta di pane e poi tagliarlo in 4 triangoli.

Visita il sito ufficiale www.cottodimare.it e scopri le ricette realizzate dal nostro chef Onofrio Brucculeri.

Segui Cotto di Mare su Facebook.
  

Onofrio Brucculeri
Onofrio Brucculeri
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


21/05/2018

Elezioni. Programma della lista "Movimento 5 Stelle" e del candidato sindaco Dino Morreale

 

Dino Morreale
Ing. Dino Morreale

Di seguito, il programma ufficiale della lista "Movimento 5 Stelle" e del candidato sindaco Dino Morreale.

*****

Grotte - Elezioni Comunali 10/06/2018
Programma Elettorale del MoVimento 5 Stelle Grotte

Si condivide un progetto complessivo, si attua per piccoli stralci completamente finanziati.
Informazione trasparente delle istituzioni e controllo dei cittadini, per l'attuazione dei programmi e lo sviluppo dei progetti come da accordi.

Migliorare la vita e l’amministrazione di Grotte
- Sovranità e Partecipazione Popolare
- Amministrazione, Bilancio e Buon Governo
- Sicurezza
- Informazione, Salute, Interessi Sociali
- Cultura e promozione
- Ambiente e Territorio

Sovranità e Partecipazione Popolare
1) Onestà e Limpidezza dei candidati
- Ogni candidato non deve aver riportato sentenze di condanna in sede penale, anche non definitive, come dimostrato dal certificato penale.
- Ogni candidato, all’atto della candidatura, non è iscritto ad alcun partito politico e “si impegna a non esserlo” per tutta la durata del mandato elettorale.
- Ogni candidato si impegna a non ripresentare la propria candidatura per più di due mandati.
- Ogni candidato si impegna a dedicare all'incarico il tempo necessario per essere sempre presente con regolarità e svolgere adeguatamente l'impegno assunto nei confronti degli elettori.
2) Democrazia Partecipata
- Incontri pubblici periodici tra amministratori, cittadini, comitati di quartiere, associazioni, movimenti per ascoltare, individuare bisogni reali e condividere scelte e soluzioni sull’amministrazione della città, ma anche per attingere idee e proposte. Istituzione di laboratori di urbanistica partecipata.
- I cittadini partecipano e contemporaneamente acquisiscono competenze non solo sul funzionamento dell’amministrazione comunale, ma anche su come dibattere, deliberare e mobilitare risorse per raggiungere gli obiettivi.
3) Referendum senza Quorum e vincolanti
- Il referendum usato come strumento per aumentare la partecipazione ed evitare il potere discrezionale di chi governa.
4) Chiarezza e Trasparenza
- Trasparenza totale del bilancio e delle spese comunali, permettendo di conoscere come vengono spesi i soldi dei cittadini.
- L’amministrazione avvierà un processo partecipato per qualsiasi proposta o decisione che per la realizzazione superi il tempo del mandato, o per qualsiasi scelta che può influire sul benessere e la salute dei cittadini.
- I lavori del Consiglio Comunale, oltre che pubblici, saranno filmati, registrati, trasmessi in diretta streaming via internet creando anche un archivio al fine di permettere la loro facile visione e libera consultazione nei tempi successivi. I lavori delle Commissioni saranno resi pubblici.
5) Informazione semplice e corretta
- Uso di termini chiari e comprensibili a tutti.
- Il bilancio sarà reso comprensibile a tutti i cittadini.
- Facilitazione dell'accesso agli atti e ai dati di bilancio.

Amministrazione, Bilancio e Buon Governo
1) Organigramma degli Uffici e delle Responsabilità degli Amministratori comunali
- Comunicare e informare i cittadini circa le responsabilità e le competenze di tutte le cariche comunali.
- Sapere cosa chiedere e a chi chiedere.
- Riassetto organizzativo del personale e delle professionalità del Comune al fine di migliorare l’efficienza e garantire il diritto alla serenità lavorativa.
- Corsi di formazione per i dipendenti. Più efficienza e snellimento delle pratiche.
- Valutazione del personale bi-direzionale: dirigenti o equipollenti che valutano gli impiegati e impiegati che valutano i dirigenti.
2) Razionalizzazione e Rigore
- Censimento degli immobili di proprietà comunali per la razionalizzazione delle risorse; eventuale vendita degli immobili di proprietà comunale condizionata all’obbligo di ristrutturazione sostenibile entro un periodo certo.
- Installazione di software open source senza licenza in tutti gli uffici e le strutture comunali ottenendo un significativo risparmio sulle licenze di utilizzo.
3) E-Government
- In 5 anni introdurre la possibilità di avere documenti e quant’altro di competenza comunale via Internet, meno carta, meno spostamenti, meno inquinamento. Attivando un centro di formazione e aiuto.
- Migliore ed effettiva fruibilità dell’Albo Pretorio online: pubblicazione dei provvedimenti più importanti sui mezzi di informazione locali esistenti sul web.
4) Anagrafe degli eletti e Pubblicazione degli Atti e delle Informazioni sul Portale del Comune
- Verifica delle competenze con curricula pubblicati.
- Il portale del Comune deve offrire informazione su tutte le attività della pubblica amministrazione.
5) Pochi ma Buoni
- Perdita del diritto al gettone di presenza per tutti quei consiglieri che non hanno partecipato alla discussione ed alla votazione di almeno il 75% degli argomenti iscritti all'ordine del giorno per il consiglio comunale.
- Eliminazione dell’auto blu.

Sicurezza
Grotte, che per le sue caratteristiche dovrebbe essere sinonimo di tranquillità e armonia e soprattutto sicurezza, negli ultimi anni, assieme a molti paesi limitrofi, sta attraversando un periodo alquanto infelice, dato il susseguirsi di numerosi atti criminali, violenza, spaccio, furti di ogni genere, incendi dolosi, sparatorie, risse sono diventanti ordinaria amministrazione, e proprio per questo, sempre più spesso i comuni sono chiamati ad occuparsi di questo problema. Altresì vero è che nei confronti della lotta alla criminalità alcune cose possono, con la collaborazione dei cittadini, essere fatte.
Ordine Pubblico e Sicurezza significano avere il “controllo del territorio” garantendo al cittadino sicurezza e tranquillità.
Fondamentale obiettivo dell’Amministrazione Comunale è garantire ai propri cittadini la sicurezza della persona e del patrimonio contro qualsiasi atto criminoso.
Oltre a essere una componente essenziale per assicurare il rispetto della legalità e la civile convivenza, la sicurezza urbana è fondamentale per lo sviluppo del territorio. Aumentare il livello di sicurezza percepito dai cittadini favorisce infatti lo sviluppo sociale ed economico del territorio.
1) Potenziare il presidio del territorio
- Con una maggiore presenza delle Forze dell’Ordine sul territorio è possibile prevenire e contrastare atti criminosi “nostrani” e di “importazione”.
2) Rafforzare la collaborazione e il sostegno delle Forze dell’Ordine nell’azione di contrasto e d’indagine.
- Mantenere costantemente buoni rapporti con la locale Stazione dei Carabinieri e provvedere a rivalutare il Corpo di Polizia Locale del Comune.
3) Rafforzare il sistema di video sorveglianza
- La presenza di telecamere, in zone particolarmente rilevanti, a concentrazione commerciale o particolarmente isolate e non solo, costituisce una impareggiabile azione preventiva. Per rendere maggiormente efficace il servizio di videosorveglianza si incentiverà, tramite sgravi fiscali, il privato cittadino a fornirsi di tali sistemi di sorveglianza e mettere a disposizione, qualora vi sia la necessità, il materiale registrato alle autorità competenti. Il progetto di videosorveglianza dovrà essere accompagnato da un’adeguata illuminazione pubblica che possa garantire maggiore sicurezza e visibilità nelle ore serali e notturne, ciò al fine di poter prevenire furti, scippi, rapine e atti vandalici.
4) Una comunità più sicura
- Favorire attività di aggregazione dei cittadini di tutte le fasce d’età, al fine di arricchire la vivibilità nel territorio, ridurre i fenomeni di emarginazione sociale e ghettizzazione, che spesso stanno alla base dei fenomeni criminali, rafforzando il tessuto sociale.
- Attivare e realizzare iniziative volte a ridurre il degrado ambientale, sia di tipo urbanistico sia di tipo sociale, inteso come condizione che favorisce lo sviluppo della criminalità.
- Valorizzare il ruolo dell’agente di Polizia Locale: utilizzando pienamente le sue potenzialità professionali come la conoscenza del territorio e il rapporto fiduciario con i cittadini, incentivandolo nelle attività di educazione nelle scuole e di sensibilizzazione dei ragazzi verso comportamenti di civile convivenza.

Informazione, Salute, Interessi Sociali
1) Informazione e Formazione
- Fare sapere a tutti, attraverso l’utilizzo dei mezzi adeguati, stato delle cose, possibilità, richieste e progetti.
- Incontri e dibattiti di educazione civica per scuole, adulti e anziani. Nelle aree dove il senso civico è più alto, l’economia prospera e l’amministrazione è più efficiente.
2) Salute
- Informazione su tutto ciò che mette a rischio la salute del cittadino.
- Informazione permanente sin dalle scuole elementari sull’alimentazione.
- Censimento parco auto comunale al fine di limitare gli sprechi e potenziare il servizio di trasporto a bambini (scuolabus) ed anziani, disabili e dei nostri concittadini che necessitano di frequenti cure mediche ospedaliere.
3) Disabilità
- Agevolazioni comunali a coloro che debbano ristrutturare le abitazioni per accogliere i propri cari in difficoltà deambulatoria.
- Abbattimento delle barriere architettoniche ostacolanti.
- Potenziamento dei mezzi pubblici a supporto per le necessità delle persone disabili.
4) Interessi Sociali
- Potenziare anche attraverso cooperative sociali l’assistenza degli anziani, ai malati di malattie croniche importanti e ai malati psichici.
5) Gestione del randagismo
- La prevenzione del randagismo e la tutela del benessere animale rientrano a pieno titolo nell’ambito della prevenzione, a salvaguardia della salute umana.
- Una attività costante di informazione costituisce la base imprescindibile per una corretta “governance” del sistema.
- Coinvolgere e rendere consapevoli e responsabili le Istituzioni sulle tematiche animali.
6) Spazi e Opportunità per Giovani
- Spazi e locali per giovani per musica, arte e sport.
- Promozione di iniziative con le scuole primarie per la diffusione della cultura, dello sport, della legalità e della musica.
7) Pubblico sì, ma Privato
- Agevolazioni in termini economici e/o concessione all’uso di beni comunali a privati e associazioni che si distinguono per progetti con finalità sociali per il pubblico e che presentino progetti in grado di autosostenersi dando lavoro e decoro alla città.
8) Comunicazione, Informatica e Connettività
- Iniziative per l’accesso gratuito alla rete per ogni cittadino.
- Potenziamento del sistema Wi-Fi all’interno degli uffici comunali, biblioteca e scuole.
- Forum online o blog permanente aperto a tutta la cittadinanza.
- Potenziamento del servizio online per le segnalazioni e/o suggerimenti dei cittadini.

Cultura e promozione
1) Incentivazione del Territorio
- Valorizzazione ed ottimizzazione delle risorse economiche, naturali ed umane già disponibili.
- Promozione delle peculiarità del territorio come enogastronomia, etc. attraverso la creazione di feste e sagre.
- Incentivazione e agevolazione delle produzioni artigianali locali.
- Parametri di valutazione sugli esiti delle iniziative ed attività per merito.
2. Gestione e Spazi della Cultura
- Verifica, monitoraggio, predisposizione logistica, rilevazioni statistiche, censimenti, riqualificazione, cooperazione soggetti interessati alla presentazione e realizzazione di progetti utili alla cultura cittadina, supporto iniziative. Censimento siti culturali.
- Coinvolgimento dei gruppi, associazioni e compagnie teatrali al fine di determinare al meglio l’utilizzo e lo sfruttamento degli spazi esistenti, che dovrebbero essere utilizzati a breve.
- Eventi culturali e artistici al fine di creare le condizioni per veicolare la cultura e le tradizioni del nostro territorio.

Ambiente e Territorio
1) Identità Territoriale e Urbanistica
- Riqualificazione e ripopolamento del centro storico con una serie di direttive (uso materiali locali), premialità ed incentivi (eventuali sconti sui tributi a chi ristruttura secondo le linee programmatiche).
- Riqualificazione degli spazi pubblici Comunali.
- Riduzione del pagamento degli oneri di concessione edilizia in funzione del grado di efficientamento energetico ottenuto per interventi su edifici esistenti.
2) Acqua
- Iniziative per il ritorno della gestione idrica in forma pubblica e per l'immediata rescissione del contratto con l’attuale gestore del servizio idrico integrato.
- Campagne di informazione e sensibilizzazione sul risparmio idrico incentivando l’uso dei regolatori di flusso.
- Ripristino, ove possibile, delle fontane pubbliche e maggiore diffusione delle fontane pubbliche con relativa mappatura sul sito del Comune.
- Iniziative per il riutilizzo delle acque depurate per usi agricoli.
3) Interventi per una città sostenibile
- Verifica del PEAC, Piano Energetico Ambientale Comunale.
- Installazione di impianti di acqua calda sanitaria ad energia solare, laddove possibile, in tutti gli edifici della pubblica amministrazione.
- Interventi finalizzati alla lotta agli sprechi di energia elettrica attraverso la sostituzione delle lampade con lampade a bassissimo consumo energetico (es. LED).
4. Rifiuti
- Controllo e bonifica delle discariche abusive sul territorio comunale.
- Una migliore gestione dei rifiuti ed una tassa più equa.
5) Agricoltura
- Privilegiare le produzioni km zero, sostenere i mercati del contadino mediante la creazione di adeguati spazi fisici per i mercati e connessi servizi di sostegno.
- PROGETTO di TERRITORIO. Il progetto avrà lo scopo di dotare di un piano strategico territoriale un'area omogenea dal punto di vista economico, sociale, naturalistico e culturale. Il PROGETTO di TERRITORIO consentirà di interloquire con le politiche di coesione Istituzionali (regionali, nazionali ed europee) e con la forza di una intercomunalità.
- La nostra azione politica avrà come obiettivo quello di attingere ai fondi comunitari per la coesione indirizzandoli all'occupazione e allo sviluppo economico dell'area.
6) Verde pubblico
- Cura del verde (ville, villette, giardini, parchi, spazi pubblici e privati).
- Valorizzazione e manutenzione di aree verdi pubbliche al fine di un miglioramento qualitativo ed estetico delle stesse attraverso sponsor privati che in esse potranno promuovere nel modo più consono la propria attività. Le aree oggetto degli accordi di sponsorizzazione (esempio le rotonde di incroci stradali) manterranno la funzione ad uso pubblico in base alle destinazioni previste dagli strumenti urbanistici.

Assessori designati
Vella Calogero
Iannuzzo Valeria

Il Candidato Sindaco
Morreale Diego.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


21/05/2018

Elezioni. Programma della lista "Grotte nel cuore" e del candidato sindaco Alfonso Provvidenza

 

Alfonso Provvidenza
Prof. Alfonso Provvidenza

Di seguito, il programma ufficiale della lista "Grotte nel cuore" e del candidato sindaco Alfonso Provvidenza.

*****

Grotte 2018-2023
Programma elettorale della lista «Grotte nel cuore»
Del candidato sindaco Alfonso Provvidenza

Abbiamo fondato il nostro programma su parole chiave come serenità, dialogo, cambiamento, partecipazione, programmazione e inclusione. Il nostro obiettivo? Coinvolgere tutti!

Premessa
Il programma elettorale della lista "Grotte nel Cuore" nasce dalla condivisione di idee, proposte e obiettivi comuni che la coalizione ha immaginato ed espresso per migliorare la qualità della vita e il futuro di Grotte rendendolo un paese a misura di bambino e di anziano.
La lista civica "Grotte nel cuore" si propone alla cittadinanza come valida alternativa per il reale cambiamento del nostro paese.
In questo documento sono presenti i punti principali del nostro programma elettorale:
1) Trasparenza, legalità, semplificazione amministrativa e democrazia partecipata, con coinvolgimento della cittadinanza in modo partecipativo e attivo;
2) Riorganizzazione della macchina comunale;
3) Sviluppo sostenibile: acqua, energia e rifiuti;
4) Sicurezza;
5) Promozione dello sviluppo del territorio;
6) Potenziamento dei servizi socio-assistenziali;
7) Cultura, Arte e Bellezza;
8) Agricoltura, commercio, piccole, medie e microimprese.

1. Trasparenza, legalità, semplificazione amministrativa e democrazia partecipata
- Obiettivo primario da perseguire è il coinvolgimento dei cittadini alla vita amministrativa quali suggeritori e controllori di tutte le iniziative messe in atto dall’Amministrazione.
- Per fare questo è necessario, in primo luogo, rendere accessibili gli atti amministrativi per favorire la trasparenza della pubblica amministrazione nel pieno rispetto della legislazione e dei regolamenti vigenti.
- Procedere nel breve termine alla digitalizzazione degli atti amministrativi per snellire la burocrazia.
- Creazione del cassetto fiscale.
- Incentivare e promuovere, attraverso attività d’informazione, una democrazia partecipativa che veda il cittadino grottese come soggetto attivo della cosa pubblica.
- Convocazione di Consigli Comunali aperti al cittadino.
- Diretta streaming delle sedute del Consiglio Comunale.

2. Riorganizzazione della macchina comunale
- La macchina comunale richiede un adeguato livello di organizzazione ed un clima di serenità e dialogo.
- Formazione del personale e valorizzazione delle competenze.
- Il raggiungimento di questo obiettivo renderà più efficiente ed ottimale l’erogazione dei servizi ai cittadini per una riqualificazione urbana intervenendo in diversi settori:
     a) Igiene ambientale;
     b) Manutenzione della viabilità;
     c) Verde pubblico attrezzato e parchi urbani;
     d) Decoro urbano;
     e) Soluzione del problema del randagismo;
     f) Manutenzione degli impianti sportivi;
     g) Dotazioni cimiteriali.

3. Sviluppo sostenibile: energia, acqua e rifiuti.
- L’efficientamento energetico degli immobili comunali, grazie anche a coperture finanziarie come il conto termico, favorirà l’abbattimento delle bollette energetiche tramite azioni di sostituzione o trasformazione della rete di illuminazione pubblica, l’istallazione di pompe di calore, solare termico e fotovoltaico.
- Il miglioramento del sistema dei rifiuti avverrà attraverso:
     a) Potenziamento del centro comunale di raccolta dei rifiuti;
     b) Coinvolgimento e incentivo della cittadinanza ad investire sul settore dei rifiuti;
     c) Puntare sulla qualità del rifiuto e sul compostaggio di comunità;
     d) Introdurre sistemi di tariffazione puntuale;
     e) Consolidamento della raccolta differenziata;
     f) Riduzione TARI;
- Facilitazione dei rapporti degli utenti con le società erogatrici di servizi pubblici.

4. Sicurezza.
- Riorganizzazione del corpo di polizia municipale e coordinamento con altre forze dell’ordine per un maggiore e più efficace controllo del territorio.
- Potenziamento del sistema di video sorveglianza.

5. Promozione dello sviluppo del territorio.
- La casa comunale diventerà il luogo nel quale i cittadini potranno essere informati, guidati e formati sugli strumenti finanziari (regionali, nazionali, comunitari) necessari per lo sviluppo del territorio, al fine di incrementare l’occupazione.
- La macchina amministrativa lavorerà anche all’individuazione di quei bandi per la realizzazione di opere pubbliche che valorizzeranno i quartieri dismessi, gli edifici comunali e i luoghi della memoria e della cultura.
- Utilizzo edifici comunali a canone agevolato per nuove attività.
- Riqualificazione del centro storico.

6. Potenziamento dei servizi socio-assistenziali.
- Pieno utilizzo dei fondi messi a disposizione dal Piano di Zona al fine di potenziare e migliorare i servizi socio-assistenziali, in raccordo con enti esterni specializzati nel settore per ridurre il disagio sociale e psicologico. In questo contesto, ampia partecipazione avranno le associazioni di volontariato e, in generale, del Terzo Settore.

7. Cultura, Arte, Istruzione, Formazione Sport
- Rapporti con le Associazioni.
- Creazione di un sistema cultura nel quale far convergere le diverse associazioni inserite nel territorio, per la progettazione di un itinerario storico-culturale che tenga in considerazione il flusso crescente dei pellegrini della via Francigena e sottolinei gli elementi storico-naturalistici del paese.
- Creazione della “casa della cultura” nel sito della Biblioteca, centro che darà la possibilità ai cittadini di esprimere la propria creatività e sensibilità in un clima di scambio reciproco.
- Promozione del censimento e riuso degli spazi attualmente inutilizzati.
- Ampliamento dell’offerta formativa in relazione alle risorse del territorio e attivazione di convenzioni con le scuole secondarie di secondo grado nell’ambito delle attività di alternanza scuola lavoro.
- Potenziamento e valorizzazione delle manifestazioni esistenti.
- Promuovere attività, siti sportivi e percorsi-vita atti ad incentivare lo spirito sportivo, la cultura allo sport e al benessere.
- Realizzazione di un percorso ciclabile cittadino.
- Censimento delle “grotte” – evento “grotte aperte”.
- Sagra della “mpignulata”.

8. Agricoltura, commercio, piccole, medie e microimprese
- Incentivazione e sviluppo del territorio attraverso il rilancio del comparto agricolo, da sempre struttura portante dell’economia grottese. Mediante tale incentivo si auspica il coinvolgimento dei giovani e il rientro dei cervelli che possano portare il loro contributo al rilancio dell’economia anche attraverso la creazione di un marchio D.O.P. a tutela e per il riconoscimento di prodotti locali Grottesi.Ciò porterà ad un incremento del marketing delle eccellenze autoctone attraverso il Piano di Sviluppo Rurale e il GAL.
- Attivazione di servizi a sostegno delle imprese e dei lavoratori.
- Semplificazione dei rapporti con la pubblica amministrazione per permessi, autorizzazioni, ecc.
- Coinvolgimento di tutte le realtà imprenditoriali nelle scelte programmatiche dell’amministrazione.

Assessori designati
Cipolla Maria Zina
Caltagirone Antonino

Il Candidato Sindaco
Provvidenza Alfonso.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


20/05/2018

Chiesa. "Pentecoste: quel vento di libertà che scuote i nostri schemi"; di padre Ermes Ronchi

 

Pentecoste
Pentecoste

La Bibbia è un libro pieno di vento e di strade.
E così sono i racconti della Pentecoste, pieni di strade che partono da Gerusalemme e di vento, leggero come un respiro e impetuoso come un uragano.
Un vento che scuote la casa, la riempie e passa oltre; che porta pollini di primavera e disperde la polvere; che porta fecondità e dinamismo dentro le cose immobili, «quel vento che fa nascere i cercatori d'oro» (G. Vannucci).
Riempì la casa dove i discepoli erano insieme.
Lo Spirito non si lascia sequestrare in certi luoghi che noi diciamo sacri. Ora sacra diventa la casa. La mia, la tua, e tutte le case sono il cielo di Dio.
Venne d'improvviso, e sono colti di sorpresa, non erano preparati, non era programmato.
Lo Spirito non sopporta schemi, è un vento di libertà, fonte di libere vite.
Apparvero lingue di fuoco che si posavano su ciascuno.
Su ciascuno, nessuno escluso, nessuna distinzione da fare.
Lo Spirito tocca ogni vita, le diversifica tutte, fa nascere creatori.
Le lingue di fuoco si dividono e ognuna illumina una persona diversa, una interiorità irriducibile.
Ognuna sposa una libertà, afferma una vocazione, rinnova una esistenza unica.
Abbiamo bisogno dello Spirito, ne ha bisogno questo nostro piccolo mondo stagnante, senza slanci.
Per una Chiesa che sia custode di libertà e di speranza.
Lo Spirito con i suoi doni dà a ogni cristiano una genialità che gli è propria.
E abbiamo bisogno estremo di discepoli geniali. Abbiamo bisogno cioè che ciascuno creda al proprio dono, alla propria unicità e che metta a servizio della vita la propria creatività e il proprio coraggio.
La Chiesa come Pentecoste continua vuole il rischio, l'invenzione, la poesia creatrice, la battaglia della coscienza.
Dopo aver creato ogni uomo, Dio ne spezza la forma e la butta via.
Lo Spirito ti fa unico nel tuo modo di amare, nel tuo modo di dare speranza. Unico, nel modo di consolare e di incontrare; unico, nel modo di gustare la dolcezza delle cose e la bellezza delle persone.
Nessuno sa voler bene come lo sai fare tu; nessuno ha quella gioia di vivere che hai tu; e nessuno ha il dono di capire i fatti come li comprendi tu.
Questa è proprio l'opera dello Spirito: quando verrà lo Spirito vi guiderà a tutta la verità.
Gesù che non ha la pretesa di dire tutto, come invece troppe volte l'abbiamo noi, che ha l'umiltà di affermare: la verità è avanti, è un percorso da fare, un divenire.
Ecco allora la gioia di sentire che i discepoli dello Spirito appartengono a un progetto aperto, non a un sistema chiuso, dove tutto è già prestabilito e definito.
Che in Dio si scoprono nuovi mari quanto più si naviga.
E che non mancherà mai il vento al mio veliero.
  

Padre Ermes Ronchi
20 maggio 2018
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


20/05/2018

Attualità. "Programmi, visioni e supercazzule (come se fosse antani)"; di Alessio Sanfilippo

 

Ugo Tognazzi
Ugo Tognazzi

Nei giorni scorsi sono rimasto positivamente colpito dall’aria di cambiamento che sembra si stia respirando per le vie di Grotte.
Le elezioni comunali sono solitamente delle occasioni perse in comunità piccole come la nostra, vuoi per i temi deviati in promesse e interessi personali, vuoi per la disillusione tipica dei nostri territori, vuoi a causa della popolazione con età media elevata che antropologicamente non ha necessità né convenienza ad avere una visione di progresso.
Ma stavolta qualcosa è cambiato!
Adesso infatti non leggo più soltanto i soliti slogan di mancati oratori che vagheggiano il nulla eterno di contenuti, il popolarmente condivisibile, il generico: “giustizia e sicurezza, centro storico, lavoro, investimenti, voglia di fare, sostenibilità, pace, solidarietà, fratellanza e amore: vota il cambiamento!”.
Un vuoto cosmico di argomentazioni che nel migliore dei casi trattano di “migliore gestione delle risorse pubbliche” (per carità sarebbe già qualcosa) ma che nella maggior parte dei casi si riduce alla conta dei parenti, degli amici e dei favori da spartire (qualche appalto qua e là, un favore a te, cinque voti a me).
Come dicevo, fortunatamente questa volta è diverso.
Stavolta ho sentito parlare di contenuti, di temi, di progetti coerenti che tracciano una strada, dei punti programmatici da perseguire, una visione.
Tra tutti gli schieramenti ce n’è uno infatti (non faccio il nome per par condicio) che discute di proposte consistenti e tangibili al di là ovviamente della condivisibilità.
Ne faccio un piccolo riassunto ma spero che possiate incuriosirvi e chiedere direttamente agli interessati maggiori informazioni. La loro proposta fa leva principalmente sulle potenzialità della nostra terra (agricoltura e turismo), sulla gestione delle spese e sulla rivisitazione della gestione amministrativa.
Innanzitutto si parla di ripartenza economica, punto fondamentale per gli investimenti futuri: l’incentivazione al chilometro zerocon la fondazione di una cooperativa sociale che recuperi, raggruppi e gestisca i vari agricoltori, pastori e artigiani locali, tracciando l’intera filiale, al fine di generare un flusso economico e monetario locale.
A tal proposito è molto interessante la seconda proposta, legata alla prima, ovvero l'istituzione di una moneta complementare.
Un sistema del genere è stato sperimentato già in molte realtà italiane (SCEC a Napoli, EuroBexB a Brescia, Sardex in Sardegna ecc) e non ha nulla a che fare con l’uscita dall’Euro o catastrofismi simili (per chi fosse interessato: www.monetacomplementare.org).
In breve, una moneta complementare (quindi in aggiunta a quella già esistente) può essere spesa soltanto per prodotti specifici (frutta, verdura, formaggi per esempio) e unita all’idea del chilometro zero può effettivamente rilanciare l’economia reale e locale della nostra città.
Un altro punto interessante del loro programma è la scommessa sull’evento più importante dell’anno: la Pasqua. Investire su una partecipazione di più ampio respiro (tv locali, eventi e attrazioni anche distaccate dal tema religioso) non senza una rivisitazione completa e in chiave moderna del cronoprogramma in accordo con le associazioni coinvolte, potrebbe dare risalto mediatico alla nostra comunità favorendo il rilancio del turismo.
Bisogna verificarne le coperture ma l’Europa e la Regione (come già fanno) potrebbero rispondere alla chiamata, magari sacrificando una Tatangelo qualunque.
Si parla inoltre di un comitato o un'associazione che coordini attivamente e con criterio tutte le altre manifestazioni dell'anno prendendo spunto da idee dei concittadini più attivi nella vita del paese.
A seguire nel programma si legge una rivoluzione nell’informatizzazione dei servizi comunali (che poi rivoluzione per il resto del mondo non è).
La digitalizzazione, la creazione di un portale accessibile e fruibile facilmente darebbe la sensazione di modernità e semplificazione (non è più un’utopia vedere anziani che navigano su feisbucchi con lo smartifonn).
Più che idee geniali sono atti dovuti.
Non viene neanche trascurato il tema dell’acqua pubblica (la cui battaglia, al di là delle fazioni, dipende principalmente dal peso politico e dal carisma del candidato), di una detassazione ai virtuosi che utilizzano l'acqua nelle quantità adeguate e che tendono al 100% di differenziata, di una tassazione al chilo per l'indifferenziata (vedi Parma), investimenti sul risparmio energetico (illuminazione pubblica) e utilizzo del rinnovabile negli edifici pubblici.
Per quanto riguarda le altre fazioni politiche, mi piacerebbe tanto dare la mia modesta e poco autorevole opinione sui loro programmi.
Sfortunatamente non ho ancora trovato alcun testo ma soltanto supercazzule con scalpellamento a destra (e a sinistra per par condicio).
Ma non demordo e paziente aspetto, così come la nonna aspetta il ritorno del nipote che vive al Nord per colpa di chissà chi.
  

Alessio Sanfilippo
20 maggio 2018
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


19/05/2018

Volontariato. Domenica 20 maggio, donazione di sangue presso la sede Adas di Grotte

 

ADAS (Associazione Donatori Autonoma Sangue)

Verrà effettuata domenica 20 maggio, dalle ore 08.15 alle ore 12.15 a Grotte, presso la sede Adas di Via Francesco Ingrao n° 92-94, la raccolta di sangue che, con cadenza mensile, coinvolge i donatori grottesi. L'autoemoteca sosterà nel piazzale interno della struttura. I donatori dovranno essere a digiuno e dovranno portare il tesserino Adas, un documento di riconoscimento e le ultime analisi; ciò consentirà al personale medico, nel massimo rispetto della privacy, di valutarne lo stato di salute e consentire di effettuare la donazione con più tranquillità. Donare il sangue è un atto di generosità, gratuito e disinteressato; un gesto d'amore che gratifica chi lo compie e salva la vita a chi lo riceve.

Donazione di sangue
Grotte - Via Francesco Ingrao n° 92-94
Domenica 20 maggio - ore 08.15/12.15
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


18/05/2018

Elezioni. Domani sera comizio d'apertura della campagna elettorale del candidato sindaco Morreale

 

Comizio
Manifesto

Domani sera, sabato 19 maggio, alle ore 19.30 in Piazza Marconi, si terrà il comizio d’apertura della campagna elettorale della lista "Movimento 5 Stelle", per la presentazione del candidato sindaco ing. Dino Morreale.
L'ing. Morreale presenterà la lista dei candidati consiglieri ed esporrà i punti più salienti del programma.
Interverranno:
- on. Rino Marinello (Senatore);
- on.
Michele Sodano (Deputato alla Camera);
- on. Rosalba Cimino (Deputata alla Camera);
- on. Matteo Mangiacavallo (Deputato all'Assemblea Regionale Siciliana);
- avv. Ida Carmina (Sindaco di Porto Empedocle).
  
Redazione
18/05/2018.
  

Programma
Programma

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


18/05/2018

Dialoghi. "Salvini - Di Maio, ovvero due tordi su un cardello"; di Giuseppe Castronovo

 

"Dialogo" del dott. Giuseppe Castronovo, studioso ed autore di testi di Diritto.

Al Circolo della Concordia abbiamo esaminato le difficoltà che il Presidente della Repubblica e le forze politiche Lega e Movimento 5 Stelle stanno incontrando nella formazione del nuovo Governo. Si è parlato delle difficoltà interne, e delle pressioni esterne che non mancano. Il prof. Vezio, da parte sua, dopo averci illustrato le personalità di Luigi Di Maio leader del Movimento 5 Stelle e di Salvini leader della Lega, memore dell'antica saggezza dei nostri avi ha così sentenziato: "Due tordi su un cardello prima o poi si dan di becco".
Giuseppe Castronovo

"Salvini - Di Maio, ovvero due tordi su un cardello"
(Dai dibattiti svolti al “Circolo della Concordia” )

Totò: Passano i giorni e, nonostante che il presidente della Repubblica Mattarella incalzi invitando a far presto, del I Governo della XVIII Legislatura ancora non c’è neanche l’ombra.

Franco: Un giorno manca l’accordo sui programmi, l’altro giorno ci sono dei problemi sui nomi e così di questo passo già siamo al settantesimo giorno dalle elezioni.

Salvo: E ogni giorno, specie in queste ultime settimane, ci riserva il suo colpo di scena.

Marco: Quanto tempo possiamo andare avanti così?

Cecè: Con le due forze politiche che stanno trattando il programma e la formazione del nuovo Governo sono radicalmente cambiati i riti della politica che di fatto non sono più quelli che venivano praticati una volta: basti pensare, ad esempio, ai sondaggi on line del M5S per verificare l’indice di gradimento di un punto del programma da parte del loro elettorato o le consultazioni ai gazebo che vorrebbe svolgere la Lega.

Ennio: Un fatto è certo: mancava, per accentuare le difficoltà dei due contraenti nella loro ricerca del punto di equilibrio in grado di smussare i diversi punti di vista ancora presenti tra loro, il pressing dell’Unione Europea che con il suo commissario alla Migrazione Dimitris Avramopoulos fa sapere di “sperare che con il nuovo Governo in Italia non vi siano cambiamenti sulla linea della politica migratoria”. Dichiarazione, questa, definita da Di Maio e da Salvini “ennesima inaccettabile interferenza europea. Noi abbiamo accolto anche troppo, ora è il momento della legalità, della sicurezza e dei respingimenti”. Lei che dice prof. Vezio?

Vezio: La vicenda si complica, oltre che per l’intervento dell’Europa, anche perché sta risultando più complicato del previsto l’individuazione della persona cui il presidente Mattarella possa affidare l’incarico di Presidente del Consiglio. Ecco: un giorno salgono le quotazioni di Salvini, il giorno dopo sale Di Maio e scende Salvini; ma nessuno dei due riesce a dare il colpo per spiccare il volo. Amici miei spero che non finisca come penso. Ricordate cosa dicevano i nostri nonni?

Ludovico: Dica lei.

Vezio: Dicevano che “Due tordi su un cardello prima o poi si dan di becco”.
     

 

   

Giuseppe Castronovo
(gcastronovo.blogspot.it)

  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


18/05/2018

Lettere. "Volevo congratularmi con l'avv. Venerando Bellomo"; di Gianni Russello

 

Gianni Russello
Gianni Russello

La "voce fuori dal coro" del sig. Gianni Russello in merito alla mancata presentazione della lista guidata dall'avv. Bellomo.

*****

"Caro Direttore,
attraverso il nostro quotidiano, volevo congratularmi con l’avv. Venerando Bellomo per il suo gesto di rifiuto, indossare il vestito da burattino al comando dei soliti burattinai; come hanno fatto molti Sindaci.
Ha dimostrato di amare questo paese e camminare in mezzo alla gente a testa alta, rifiutando la poltrona di Sindaco che gli stavano offrendo in cambio della sua sudditanza.
Molti grottesi saranno contenti che, in un colpo solo, ci ha liberato da questi signori che per decenni hanno influenzato (il Comune) sempre in negativo il paese e le sue necessità, con la loro arroganza amministrativa.
Bravo avv. Bellomo, non so in quanti avrebbero fatto quello che hai fatto tu. Come disse un grande: meglio vivere un giorno da leone che cento da pecora.
Con questo gesto hai dimostrato che la dignità di una persona è più importante della poltrona di Sindaco, se non si può amministrare per il bene del paese.
Lasciamo agli altri Sindaci la fine ingloriosa che hanno fatto, perdendo non solo il rispetto ma anche il saluto dei grottesi svendendosi per “trenta denari”. In molti non sentiremo la loro mancanza amministrativa
".
  

 

    Gianni Russello
 
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


17/05/2018

Politica. "Caro Avvocato Bellomo, il nostro impegno continua al tuo fianco; di Diego Aquilina

 

Diego Aquilina
Diego Aquilina

La risposta dell'assessore Diego Aquilina alla lettera aperta dell'avv. Venerando Bellomo.

*****

"Carissimo Avvocato Bellomo,
sento il dovere di esternare, anche pubblicamente, la stima e l'affetto che ho sempre nutrito nei tuoi confronti, certo di interpretare il pensiero di tutto il nostro gruppo di amici che ti ha sostenuto, ti sostiene e continuerà a sostenere.
In verità, siamo noi che dobbiamo ringraziare te per la tua esemplare generosità.
Non hai esitato a scendere in campo per metterti a servizio del nostro paese. Siamo entrati subito in sintonia.
Sei una persona seria, un professionista di elevato spessore e di indubbia valenza culturale. Un amico vero del quale ci si può ciecamente fidare.
Puoi dare tanto a questo nostro amato paese che tanto merita.
A mio modesto avviso, la condivisa decisione di non presentare la lista, pur avendo provocato sincero rammarico in quanti abbiamo fortemente creduto nel nostro progetto, non deve essere intesa come una sconfitta ma come un atto responsabile, di amore e di profondo rispetto nei riguardi dei nostri concittadini, oltre che di coerenza, in ossequio ai valori in cui crediamo e dai quali non intendiamo minimamente prescindere.
Ti ringrazio per il percorso che hai avviato.
Intorno a te si è creato grande entusiasmo.
Un percorso che non sarà vanificato siccome foriero di un progetto destinato a maturare scelte esclusivamente mirate a perseguire il bene comune.
Caro Venerando, il nostro impegno civico continua al tuo fianco.
Un impegno civico che, ad onor del vero, non si è mai fermato.
Con affetto"
.

 

    Diego Aquilina
 
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


17/05/2018

Politica. "Non presentare la lista: decisione frutto di un atto di responsabilità"; di Venerando Bellomo

 

Venerando Bellomo
Avv. Venerando Bellomo

Le motivazioni della decisione di non presentare la lista, nella lettera aperta dell'avv. Venerando Bellomo.

*****

"Carissimi,
com’è ormai noto, con il mio gruppo politico, che mi ha voluto e sostenuto quale candidato sindaco per lo scrutinio elettorale, abbiamo deciso di non proseguire oltre e, pertanto, di non presentare la lista.
Ciò, com’è capibile mi ha provocato e ci ha provocato un grande dispiacere, soprattutto per Voi cittadini per avervi dato una minore possibilità di scelta. Ma tant’è.
Tale decisione Vi assicuro è stata il frutto di un atto di responsabilità, essendo convinti che pur essendo la politica il luogo proprio dell’arte della mediazione, lo è anche delle scelte irrevocabili, necessarie per il compimento del benessere collettivo che ha ispirato il nostro impegno in questa vicenda elettorale.
Purtroppo, pur attendendo con pazienza biblica il compimento delle necessarie quadrature, ci siamo resi conto che non erano presenti le condizioni giustificatrici per una competizione di alto profilo così come il nostro paese meritava.
Ciò per l’atteggiamento discinetico e perennemente nocivo di larve popolari il cui solo scopo è quello di destabilizzare il corretto svolgimento del discorrere politico: quello vero, non virtuale, non vanaglorioso.
Al contempo ho il dovere morale di ringraziare di vero cuore gli amici che mi hanno voluto e sostenuto: Paolino Fantauzzo, Decio Terrana, Liliana Liotta, Diego Aquilina, Piero Castronovo, Giusy Cimino, Angelo Puglisi, gli amici che avevano dato la loro disponibilità alla candidatura, e quanti che al momento mi sfuggono, ma ai quali sono grato.
Il non aver presentato la lista elettorale, certo non ci scoraggia ma, al contrario, ci fortifica in un maggiore impegno politico.
Certo che il dialogo non subirà alcun minimo arresto, stante che il nostro impegno civico è la sola scaturigine della nostra attività politica"
.
  

 

    Venerando Bellomo
 
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


17/05/2018

Canicatti. Inaugurazione della Personale Artistica "Il mare dentro" di Lorella Farrauto

 

"Il mare dentro" a cura di Lorella Farrauto
Locandina

Sarà inaugurata oggi, alle ore 18.30 presso i locali dell'Associazione Culturale "Athena" di Canicatti (Corso Umberto I, 45), la Personale Artistica "Il mare dentro" (sottotitolo "la stanza dei borghi) a cura di Lorella Farrauto.
Alla cerimonia di inaugurazione interverranno:
- l'avv. Giovanni Salvaggio, Presidente dell'
Associazione Culturale "Athena";
- la dott.ssa Mariella Di Grigoli, Responsabile del comitato scientifico dell'Associazione Culturale "Athena";
- la prof.ssa Melania Curto, curatrice degli intermezzi musicali e poetici.
L'esposizione rimarrà aperta al pubblico dal 18 al 20 maggio, dalle ore 10.30 alle 13.00 e dalle ore 16.30 alle 20.00
.
  
Redazione
17/05/2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


16/05/2018

Elezioni. Si ritira la candidatura dell'avv. Bellomo, presentate due liste a Grotte: i nomi di tutti i candidati.

 

Elezioni Comunali - 9 e 10 giugno 2013

Colpo di scena all'ultimo minuto nella campagna elettorale grottese: non si presenta la lista guidata dall'avv. Venerando Bellomo.
Alle ore 11.05 è stata presentata nell'ufficio del Segretario comunale la lista "Grotte nel cuore - Provvidenza Sindaco".
Dopo 40 minuti, alle ore 11.45, nello stesso ufficio è stata presentata la lista del Movimento 5 Stelle.
Nel corridoio del Palazzo municipale incominciavano a rincorrersi delle voci su una possibile rinuncia alla presentazione della terza lista, quella che avrebbe dovuto avere come candidato sindaco l'avv. Bellomo; decorso inutilmente il termine delle ore 12.00 si è avuta la conferma, di fatto, che alle prossime elezioni amministrative di Grotte concorreranno solo due liste.
Pubblichiamo, in ordine di presentazione, le liste con i nominativi dei candidati che concorreranno alle prossime consultazioni comunali del 10 giugno 2018, per l'elezione del Sindaco e del Consiglio comunale di Grotte.
Si ringrazia per la gentile collaborazione la Segreteria, l'Ufficio Anagrafe e l'Ufficio Elettorale del Comune.
 

 

GROTTE NEL CUORE - PROVVIDENZA SINDACO


Alfonso Provvidenza
Prof. Alfonso Provvidenza

GROTTE NEL CUORE - PROVVIDENZA SINDACO

Candidato Sindaco: Provvidenza Alfonso (1972)

Candidato Assessore: Cipolla Maria Zina (1983)
Candidato Assessore: Caltagirone Antonino (1970)

Candidati al Consiglio comunale:
1) Agnello Vincenzo (1957)
2) Antonucci Graziella Loredana (1979)
3) Arnone Jessica Elisabetta (1991)
4) Carlisi Angelo (1984)
5) Cuffaro Aristotele (1980)
6) Di Salvo Roberta (1986)
7) Lombardo Lucia Maria (1979)
8) Morreale Antonio (1972)
9) Pecoraro Salvatore (1983)
10) Salvaggio Annalisa (1972)
11) Todaro Annamaria (1984)
12) Vella Antonio (1990)
 
 

Movimento 5 Stelle


Dino Morreale
Ing. Dino Morreale
 

MOVIMENTO 5 STELLE

Candidato Sindaco: Morreale Diego detto Dino (1963)

Candidato Assessore: Vella Calogero (1982)
Candidato Assessore: Iannuzzo Valeria (1969)

Candidati al Consiglio comunale:
1) Casalicchio Mirella (1986)
2) Infantino Ignazio (1968)
3) Lazzaro Fabrizio (1983)
4) Morreale Salvatrice (1981)
5) Terrana Erminia Antonella (1973)
6) Vella Calogero (1982)
7) Caltagirone Nino (1988)
8) Vizzini Francesco detto Franco (1963)
9) Randisi Giovanni (1981)
10) Vizzini Giada (1991)
11) Castiglione Giuseppe detto Peppe (1970)
12) Costanza Angelo (1971)

Redazione
16/05/2018
© Riproduzione riservata.
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


16/05/2018

Politica. "Le incompatibilità morali"; di Carmelo Arnone

 

Conflitto d'interessi
Incompatibilità

Ormai ci siamo. Tra qualche ora sapremo ufficialmente i nomi dei candidati alla carica di Consigliere comunale.
Sappiamo già che le liste saranno 3, guidate da Venerando Bellomo, Dino Morreale ed Alfonso Provvidenza; quindi avremo 36 candidati al Consiglio (12 per ciascuna lista) ed almeno 6 Assessori designati (ogni candidato Sindaco ne deve indicare almeno 2).
Il termine ultimo per la presentazione delle liste è fissato per le ore 12.00 di oggi.
In questi giorni riflettevo su alcuni dei requisiti richiesti per svolgere l'ufficio di scrutatore; in particolare sulla circostanza di: "
non essere candidato all'elezione e di non essere ascendente (nonno, genitore), discendente (figlio/a, nipote in linea diretta), parente o affine sino al secondo grado (fratello, sorella, suocero/a, genero, nuora, cognato/a) o coniuge (marito o moglie) di candidato".
Uno scrutatore che fosse anche candidato, o che avesse un parente stretto candidato, non darebbe alcuna garanzia di imparzialità.
Questa incompatibilità è prevista dalla legge.
Tuttavia vi sono altri casi di cui la Legge non si occupa ma che, analogamente, presentano evidenti incompatibilità.
In passato abbiamo avuto al Comune di Grotte Consiglieri, Assessori ed anche Sindaci che, a mio parere del tutto personale, potrebbero essersi trovati in situazioni di conflitto di interesse.
Numerosi, ad esempio, sono stati i casi di Amministratori ascendenti, discendenti, parenti o affini sino al secondo grado o coniugi di dipendenti comunali.
Non metto in dubbio che si siano tutti comportati secondo coscienza, sia chiaro.
Il mio è un ragionamento in astratto, per ipotesi.
Il fatto è che dovendo decidere, ad esempio, della carriera di un fratello o di una moglie (per un avanzamento, una nomina), l'Amministratore si trova in imbarazzo: se la favorisce commette un abuso; se non la favorisce si attira le ire del parente.
Vi sono - è vero - i sotterfugi "legali" da utilizzare; ad esempio quello di "astenersi" dalla votazione o di lasciare la seduta (di Giunta, di Consiglio), o ancora quello di lasciare temporaneamente la "sede vacante" in modo da conferire i poteri alla carica succedanea. Ma sono sotterfugi dinanzi gli occhi di tutti: i colleghi ben conoscono i "desiderata" reciproci.
Altre incompatibilità sono rappresentate da Amministratori comunali che rivestono direttamente (o i cui parenti ed affini rivestono) ruoli chiave in Associazioni che usufruiscono di benefici da parte del Comune: assegnazione di locali, elargizione di fondi, sponsorizzazione a titolo oneroso di manifestazioni.
Niente di personale; ogni riferimento a persone o fatti realmente accaduti è puramente casuale.
Nessuno dubita dell'onestà e della buona volontà dei futuri candidati: tutti quanti avranno a cuore esclusivamente l'interesse collettivo.
Però chi ci assicura che, nel caso di qualche incompatibilità - diciamo così - "morale", il futuro Amministratore non farà prevalere nelle sue decisioni l'interesse privato?
Ricordiamoci che viviamo in un Paese in cui i ladri, gli evasori fiscali, i corruttori sono considerati "furbetti" (con una vena malsana di ammirazione ed invidia); ed in particolare dalle nostre parti chi non osserva le regole, o le infrange a proprio beneficio e a danno altrui, è "spertu".
Il mio augurio è che nelle liste che verranno presentate oggi non vi siano nominativi di candidati che abbiano "incompatibilità morali"; o almeno che gli elettori provvedano - il 10 giugno - a sollevarli da ogni imbarazzo.
All'amministrazione della cosa pubblica non vorrei personaggi "furbetti" o "sperti" ma persone corrette.
A quanti si presentano con l'idea che "cu sparti avi la megliu parti" preferisco quelli che, come ogni buon genitore, "si levanu lu pani di mmucca pi li figli"
.
  

Carmelo Arnone
16 maggio 2018
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/05/2018

Lettere. "Randagismo: rispondo da cittadino ancor prima che da candidato"; di Venerando Bellomo

 

Venerando Bellomo
Avv. Venerando Bellomo

Lettera aperta dell'avv. Venerando Bellomo, candidato alla carica di Sindaco di Grotte nelle prossime elezioni del 10 giugno, in risposta ad una sollecitazione sul problema del randagismo.

*****

"Basta. Nel mio paese, da anni a questa parte, il fenomeno del randagismo ha avuto tristissimi, squallidi epiloghi. Mi è stata chiesta, in quanto candidato sindaco, una posizione sulla faccenda.
Rispondo, da cittadino ancor prima che da candidato, ricordando che la cura e il rispetto degli animali sono sintomo di civiltà. Tuttavia, riconosco che la soluzione dei problemi stia nelle radici del problema stesso, e non nel tamponamento dei suoi effetti.
Urge un disegno, un progetto che prevenga il perpetrarsi di questi atti ingiustificabili.
Che dei randagi vengano uccisi per la sola colpa di essere liberi è un fatto, una testimonianza che molte cose devono essere migliorate, ma anche che il lavoro da fare sia tutt’altro che superficiale.
È forse più facile turbarsi per temi più scottanti, più impellenti? Credo che a prescindere dal colore politico e dalle situazioni, il diritto alla vita sia proprio non solo degli uomini ma anche a tutti gli animali che con lui condividono, simbioticamente, l’ambiente.
L’ambiente non è solo il verde pubblico o il decoro delle strade del paese. È anche, soprattutto, il decoro delle persone che su quelle strade passano. Siamo migliori così.
Confidando nella bontà di noi grottesi, scongiurando altri simili episodi, invito ad una silenziosa riflessione, ad un minuto di attenzione a chi muore, impossibilitato a difendersi, perché lì dove cercava cibo ha trovato la fine della sua libertà
".
  

 

    Venerando Bellomo
 
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


14/05/2018

Televisione. Antonio Mancuso su Rete 4, con la Sicily Food nel programma "L'Almanacco di Rete 4"

 

Antonio Mancuso su Rete 4, con la Sicily Food nel programma "L'Almanacco di Rete 4"
Guarda il video

"Un cibo come il salmone è ricco di proprietà; noi vi sveliamo quali e anche un modo speciale come mangiarlo", così esordisce Roberta Floris, conduttrice del programma del TG4 "L'Almanacco di Rete 4", introducendo nella puntata andata in onda venerdi 11 maggio 2018 il servizio dal titolo "Salmone: così aiuta cuore e cervello". Ai microfoni dell'inviato della trasmissione risponde Antonio Mancuso, Presidente della Sicily Food: "Abbiamo pensato ad un modo per far mangiare ai ragazzi il pesce volentieri... un affettato di pesce per metterlo facilmente in un panino, o utilizzarlo come un'insalata...".
Il servizio spiega i benefici degli Omega3, "grassi buoni contenuti soprattutto nel salmone; questi grassi rinforzano il cuore e aiutano il cervello". "È preparato in maniera diversa - continua Antonio Mancuso - come un prosciutto cotto; essendo lavorato, gli omega 3 rimangono all'interno del prodotto".
Nel corso dell'intervista, sullo sfondo è visibile il logo dell'azienda che affonda saldamente le sue radici a Grotte, e che propone eccellenze alimentari "made in Grotte"
.

Carmelo Arnone
14/05/2018
© Riproduzione riservata.
  

 

 

Guarda il video con
Internet Explorer, Firefox, Opera:

Guarda il video con
Iphone, Ipad, Mac, smartphone Android, Chrome:
   

 
  Antonio Mancuso su Rete 4 (Video) Visita l'argomento Antonio Mancuso su Rete 4 (Video) Visita l'argomento
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


14/05/2018

Chiesa. Avvisi ed appuntamenti della settimana.

 

Chiese di Grotte

Pubblichiamo gli avvisi diffusi al termine delle sante Messe domenicali e gli appuntamenti ecclesiali più rilevanti.
Per agevolarne la consultazione, gli avvisi settimanali sono pubblicati anche nella pagina Chiesa.

Lunedi 14
maggio - Novena di Pentecoste 4° giorno
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.15, in chiesa Madre, santo Rosario (mese mariano);
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa (mese mariano) e Novena di pentecoste;
- ore 19.30, in chiesa Madre, incontro di preghiera del Rinnovamento nello Spirito.

Martedi 15
maggio - Novena di Pentecoste 5° giorno
- ore 09.00, nella chiesa san Rocco, santa Messa e Supplica alla Madonna di Pompei;
- ore 11.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santo Rosario in onore della Madonna di Pompei;
- ore 11.30, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa e Supplica alla Madonna di Pompei;
- ore 17.15, in chiesa Madre, santo Rosario (mese mariano);
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa (mese mariano) e Novena di pentecoste.

Mercoledi 16
maggio - Novena di Pentecoste 6° giorno
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.15, in chiesa Madre, santo Rosario (mese mariano);
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa (mese mariano) e Novena di pentecoste;
- ore 19.30, in chiesa Madre, catechesi a cura di padre Giovanni Fregapane.

Giovedi 17
maggio - Novena di Pentecoste 7° giorno
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.15, in chiesa Madre, santo Rosario (mese mariano);
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa (mese mariano) e Novena di pentecoste.

Venerdi 18
maggio - Novena di Pentecoste 8° giorno
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.15, in chiesa Madre, santo Rosario (mese mariano);
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa (mese mariano) e Novena di pentecoste;
- ore 18.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, liturgia penitenziale per i genitori ed i padrini dei ragazzi di 1^ Comunione della parrocchia Madonna del Carmelo.

Sabato 19
maggio - Novena di Pentecoste 9° giorno
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 20.00, in chiesa Madre, Veglia di Pentecoste.

Domenica 20
maggio - Solennità di Pentecoste
- ore 08.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 10.00, nella chiesa san Rocco, santa Messa;
- ore 10.30, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa con le Prime Comunioni;
- ore 11.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 18.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 19.15, in chiesa Madre, santa Messa.

AVVISI

- Sabato 2 giugno, pellegrinaggio interparrocchiale presso il santuario mariano di Gibilmanna, guidato da padre Giovanni Fregapane; la partecipazione è aperta a tutti (per informazioni ed adesioni rivolgersi in chiesa Madre).

- Durante tutto il mese di maggio, dedicato alla Madonna, in chiesa Madre, ore 17.15 santo Rosario e ore 18.00 santa Messa (sabato ore 17.45 santo Rosario e ore 18.30 santa Messa).

- Le Prime Comunioni saranno amministrate:
     il 6 maggio nella chiesa San Rocco;
     il 13 e 20 maggio nella chiesa Madonna del Carmelo;
     il 27 maggio in chiesa Madre.

- Da lunedi 4 a lunedi 11 giugno si svolgerà un pellegrinaggio a Lourdes, guidato da don Calogero Morgante; chi volesse partecipare potrà trovare tutte le informazioni sul cartellone affisso in Matrice.

Continuano le attività di catechismo; leggi gli orari.

Orari delle Sante Messe in vigore dal 25/03/2018:

   Feriali:
   ore 08.45, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madre

   Prefestivi:
   ore 18.30, chiesa Madre
   ore 20.15, chiesa San Francesco (animata dalle comunità neocatecumenali)

   Festivi:
   ore 08.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 10.00, chiesa San Rocco
   ore 11.00, chiesa Madre
   ore 11.30, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 19.15, chiesa Madre
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


14/05/2018

Racalmuto. Incontro alla Fondazione Sciascia sul progetto "Leonardo Sciascia torna a scuola"

 

Incontro alla Fondazione Sciascia sul progetto "Leonardo Sciascia torna a scuola"
Foto di gruppo

Lo scorso giovedi 10 maggio si è tenuto un incontro alla Fondazione Sciascia di Racalmuto per organizzare l'iniziativa “Leonardo Sciascia torna scuola”. Il progetto promosso dall’Amministrazione comunale di Racalmuto e sponsorizzato da Conad, rivolto agli studenti degli Istituti “Angelo Roncalli” di Grotte, “Leonardo Sciascia” ed “Enrico Fermi” di Racalmuto, è stato pensato per promuovere la conoscenza del pensiero e della personalità dello scrittore. Alla presentazione del progetto, alla Fondazione Sciascia di Racalmuto, erano presenti tutti i rappresentati degli enti e delle istituzioni coinvolti nell'iniziativa. L’incontro è stato programmato per definire tempi e modalità di attuazione del progetto che partirà con l’avvio del nuovo anno scolastico.
L’idea - spiega Oriana Penzillo, assessore alla Cultura del Comune di Racalmuto - è quella di far scoprire, conoscere e rivivere ai nostri studenti, negli stessi luoghi frequentati da Sciascia, il pensiero, la vita e le opere dello scrittore. Si tratta di un percorso basato sul fare, che prevede la realizzazione di un cortometraggio incentrato sulla vita e sulle opere dello scrittore. I ragazzi cureranno ogni aspetto del filmato: dalla scenografia, ai costumi, dalla recitazione alle riprese e al montaggio audio video. Saranno studenti-attori, in quanto avranno modo di approfondire i testi dell’autore, mettendoli in scena e interpretandoli”.
Le tre istituzioni scolastiche coinvolte, attraverso un lavoro di rete, dopo una prima fase di informazione, formazione e scoperta, dovranno cooperare per realizzare un prodotto che possa valorizzare le potenzialità dei ragazzi coinvolti nel progetto.
Con “Leonardo Sciascia torna a scuola” - dice Anna Gangarossa, dirigente scolastico dell'Istituto "Angelo Roncalli" di Grotte - verranno attivate delle sinergie capaci di valorizzare i talenti di tutti i ragazzi coinvolti nel progetto. Si partirà dall’ideazione di un copione, per passare poi alla scrittura dei testi, alla ricerca dei setting, alla realizzazione dei costumi e del trucco. Anche le basi musicali verranno realizzate dai nostri ragazzi, visto che le nostre scuole sono ad indirizzo musicale”.
La fase di registrazione del cortometraggio e di editing - sottolinea Tiziana Messina, responsabile della sede del "Fermi" di Racalmuto - sarà curata dai ragazzi del nostro istituto che già padroneggiano le tecniche di filmmaking”.
La Fondazione Sciascia - spiega Linda Graci, responsabile della biblioteca - mette a disposizione degli studenti tutto il materiale custodito presso i nostri archivi. Curerà inoltre gli incontri di formazione con gli esperti e i cultori delle opere di Sciascia”.
Conad, sponsor del progetto, premia la partecipazione delle tre scuole con tre monitor interattivi. “La sponsorizzazione di questo progetto - spiega Giovanni Anania, direttore Marketing Conad - nasce per caso, da una mia visita a Racalmuto. Scoprire questi luoghi e soprattutto la presenza della Fondazione ci ha portati a pensare ad una valorizzazione e promozione dei luoghi di Sciascia. La nostra realtà è rappresentata da soci imprenditori, due di loro operano attivamente a Grotte e Racalmuto, e la nostra mission aziendale prevede la restituzione di parte del nostro essere azienda al territorio che fa parte del nostro lavoro attraverso i clienti e i consumatori. Si tratta di un’impostazione aziendale, e non soltanto di volontà dei singoli, quella di poter restituire parte dei nostri utili attraverso progetti che valorizzino le potenzialità dei territori in cui noi siamo presenti”.
Il progetto “Leonardo Sciascia torna a scuola” partirà con l’avvio dell’anno scolastico 2018-2019 e si concluderà i primi di maggio con una manifestazione finale che si terrà presso la Fondazione Sciascia, dove verrà proiettato il cortometraggio realizzato nel corso dell’anno scolastico. Il film verrà condiviso sui media e sarà disponibile sul sito della Fondazione Sciascia. Una parte della sponsorizzazione Conad prevede, inoltre, il restyling del sito attraverso la creazione di nuove pagine e di contenuti più dinamici e accattivanti.
Presente al meeting anche il dirigente scolastico dell'Istituto Comprensivo "L. Sciascia" di Racalmuto Rosa Pia Raimondi, la responsabile comunicazione Conad Adalgisa Poidomani, e i soci Conad di Grotte e Racalmuto Ignazio Infantino, Sabrina Saccomando e Angelo Saccomando, e Lillo Bongiorno operatore culturale di Racalmuto.
  
Redazione
14/05/2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


13/05/2018

Elezioni. Questa sera comizio d'apertura della campagna elettorale del candidato sindaco Provvidenza

 

Comizio
Manifesto

Questa sera, domenica 13 maggio, alle ore 19.00 in Piazza Marconi, si terrà il comizio d’apertura della campagna elettorale della lista "Grotte nel cuore - Provvidenza Sindaco", per la presentazione del candidato sindaco prof. Alfonso Provvidenza. Il Candidato esporrà i punti salienti del suo programma.
  
Redazione
13/05/2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


12/05/2018

Lettere. "Ai candidati Sindaci: siete delle brave persone che amano il nostro paese"; di Gianni Russello

 

Gianni Russello
Gianni Russello

La lettera aperta del sig. Gianni Russello ai tre candidati alla carica di Sindaco di Grotte nelle prossime elezioni del 10 giugno.

*****

"Caro Direttore,
ho appreso con gioia che tre amici preparati e pieni di entusiasmo si presentano per amministrare il nostro paese; tutti e tre hanno le carte in regola per affrontare i problemi del paese che, grazie a chi ha amministrato fino ad ora, si trova al punto più basso della nostra storia.
Io e tanti altri che la pensano come me, siamo contenti che non si ripresentano le solite persone: non sarà una grande perdita per il nostro paese.
Credo che questa volta abbiamo una grande occasione con questi candidati, con un colpo solo ci liberiamo di tutti i Consiglieri che da decenni sono sempre gli stessi e che non hanno fatto niente per il paese. Si vantano che hanno tanti voti, e giocano coi loro voti al gioco delle poltrone e degli Assessori di riferimento, tralasciando i veri problemi del paese non appena occupano le poltrone.
Per questo agli amici Venerando Bellomo, Alfonso Provvidenza e Dino Morreale, che hanno una grande responsabilità ed una grande occasione, dico: perché non unite le vostre forze e governate tutti insieme a prescindere da chi farà il Sindaco o il Vice Sindaco, ecc… e vi sforzate di risollevare il paese senza incamerare inutili Consiglieri porta-voti che poi vi condizioneranno per tutto il vostro mandato?
Non entrate nei giochi di spartizione, e non fate promesse che poi non si possono mantenere.
Presentatevi da soli, il paese vi premierà, voi tre uniti siete una forza ed una speranza perché siete delle brave persone che amano sinceramente il nostro paese.
Saluti e buona fortuna".

 

    Gianni Russello
 
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


12/05/2018

Comune. "Il dott. Bellavia è un uomo libero, di arcinota onestà intellettuale"; nota dell'Amministrazione

 

Palazzo Municipale del Comune di Grotte
Palazzo Municipale

Messaggio dell'Amministrazione municipale in merito alla lettera del dott. Salvatore Bellavia.

*****

"Egregio Direttore,
la lettera del dott. Salvatore Bellavia, pubblicata ieri su Grotte.info, ci ha fortemente amareggiato.
Preliminarmente, ci teniamo a precisare che questo nostro intervento non vuole essere una difesa d'ufficio.
Il Presidente Bellavia certamente non ne ha di bisogno in quanto già dotato di una "corazza" inespugnabile costituita dalla sua arcinota onestà intellettuale e dal suo spessore culturale ampiamente riconosciuto.
Lungi dal volere scatenare una sterile polemica da bassa campagna elettorale, desideriamo semplicemente condividere amichevolmente una breve riflessione con i gentili lettori e, segnatamente, con quanti si accingono a candidarsi alla guida del nostro Comune.
Il dott. Bellavia è un uomo libero che, da sempre, si è speso con smisurata passione per la crescita culturale del nostro paese, senza mai nulla pretendere.
Una risorsa che ha già dato tanto ai grottesi e che ancora tanto potrà donarci.
Ci auguriamo che il prossimo Sindaco, a prescindere dall'eventuale colore politico, possa riuscire a coinvolgere nuovamente il dott. Salvatore Bellavia e riconsegnare così al popolo grottese la possibilità di proseguire un percorso culturale stimolante e proficuo.
Cordialmente
".

 

    Il Sindaco - Paolino Fantauzzo
Il Presidente del Consiglio Comunale - Rosellina Marchetta
Il Vice Sindaco - Piero Castronovo
L’Assessore - Diego Aquilina
L’Assessore - Giusy Cimino
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


12/05/2018

Politica. L'on. Decio Terrana: "Solidarietà al Sindaco di Delia Gianfilippo Bancheri"

 

Decio Terrana
On. Decio Terrana

Nella notte tra giovedi e venerdi è stata bruciata l'auto di Gianfilippo Bancheri, sindaco di Delia. L'incendio è avvenuto intorno a mezzanotte. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri. Bancheri, 36 anni e in procinto di ricandidarsi, era stato eletto nel 2013 con la lista "Impegno deliano Bancheri sindaco".
"Esprimo la massima vicinanza e solidarietà al sindaco di Delia Gianfilippo Bancheri per il vile atto perpetrato nella notte nei suo confronti - ha dichiarato l’on. Decio Terrana, coordinatore politico regionale UDC -. Assistiamo al ripetersi di atti intimidatori contro  gli amministratori locali che vengono colpiti per il loro  impegno in favore delle  comunità locali. Oggi i Sindaci sono in prima linea nell'attività amministrativa e rischiano di essere esposti a fatti criminosi che turbano la coscienza e la comunità. Occorre garantire il massimo sostegno non solamente morale ma anche con atti concreti che possano promuovere la presenza dello Stato, il rispetto per le Istituzioni e la promozione di una diffusa cultura della legalità. Atti del genere offendono anche un' intera comunità che ha sempre dimostrato particolari doti di laboriosità e rispetto nei confronti degli altri. L'UDC - ha concluso Terrana - a tutti i livelli è vicino al sindaco Gianfilippo Bancheri e alle istituzioni locali".
  
Redazione
12/05/2018.
  

  

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


12/05/2018

Comune. Domande per l'ufficio di scrutatore per le elezioni comunali del 10 giugno 2018

 

Comune di Grotte

Da giovedi 17 a martedi 22 maggio sarà possibile presentare, presso l'Ufficio Protocollo del Comune di Grotte, le domande per l'iscrizione nell'elenco delle persone idonee all'ufficio di scrutatore di seggio elettorale per le prossime elezioni amministrative del 10 giugno 2018. Le nomine, da parte della Commissione elettorale comunale, avverranno a seguito di estrazione a sorte dei nominativi tra quanti avranno presentato domanda. Di seguito la comunicazione ufficiale ed il modello di domanda. Modello di domanda per l'ufficio di scrutatore Visita l'argomento.

*****

ELEZIONI DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI GROTTE

IL SINDACO

- visto l'art. 11 del T.U. approvato con decreto del Presidente della Regione 20 agosto 1960, n.3, nel testo sostituito con l'art. 6 della l.r. 12 agosto 1989, n. 18;
- vista la l.r. 26 agosto 1992, n. 7 e successive modifiche ed integrazioni;
- vista la l.r. 15 settembre 1997, n. 35 e successive modifiche ed integrazioni;
- considerato che con Decreto Assessoriale n. 57 dell’11 aprile 2018, così come modificato dal D.A. n. 71 del 20 aprile 2018, è stata fissata per il giorno 10 giugno 2018 la data per le elezioni del Sindaco e del Consiglio comunale;

RENDE NOTO

che coloro i quali intendono iscriversi nell'elenco delle persone idonee all'Ufficio di scrutatore di seggio elettorale ne possono fare richiesta mediante domanda da inoltrare dal 17 al 22 maggio 2018 (tra il 24° e il 19° giorno precedente l’elezione) alla Commissione elettorale comunale.

Nella domanda i richiedenti, che devono precisare cognome, nome, residenza, luogo e data di nascita, devono attestare il possesso dei seguenti requisiti:
- di essere iscritti nelle liste elettorali del Comune;
- di essere in possesso del titolo di studio della scuola dell'obbligo (il titolo di studio della scuola dell'obbligo richiesto è in riferimento alla normativa vigente al momento del conseguimento del titolo stesso);
- di non essere candidato all'elezione e di non essere ascendente (nonno, genitore), discendente (figlio/a, nipote in linea diretta), parente o affine sino al secondo grado (fratello, sorella, suocero/a, genero, nuora, cognato/a) o coniuge (marito o moglie) di candidato.
La firma del dichiarante deve essere autenticata secondo le modalità previste dall’art. 21, comma 1, del D.P.R. n. 445/2000.

Grotte, lì 11/05/2018

 

   

Il Sindaco
Paolino Fantauzzo
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/05/2018

Lettere. "A mio padre: sei folle a parlare di bellezza. Riuscirai a realizzare quello che dici"; di Enrico Bellomo

 

Venerando ed Enrico Bellomo
Venerando ed Enrico Bellomo

Lettera aperta di Enrico Bellomo al papà Venerando, candidato Sindaco di Grotte.

*****

"Parlare di bellezza, come tu hai fatto, è coraggioso.
È coraggioso perché in molti, specie alla mia età, risponderebbero con un sardonico sorriso di triste consapevolezza: “Come si può parlare di Grotte e di bellezza insieme?” - penserei.
Lo penserei se tu fossi un estraneo. Ma sono tuo figlio, e sarebbe ipocrita sostenere di essere imparziale. Voglio essere sincero.
Nel corso degli anni mi sono trasformato, ho sempre più preso le tue sembianze, i tuoi modi, anche non rendendomene conto.
Dove da piccolo vedevo distanze, adesso vedo somiglianze. Dove incontravo il buio, oggi incontro uno specchio. Dove trovavo incomprensioni, oggi trovo me stesso.
Così è stato anche questa volta.
Sono fiero del fatto che tu non sia inerte, ma protagonista.
Sono orgoglioso di poterti sostenere, come solitamente è un padre a fare col figlio e assai raramente il contrario; ma noi, in fondo, abbiamo sempre giocato a invertire i ruoli, e nel tuo “Perché no?”, nella tua scelta, vedo quasi anche la mia.
Per questo, se non ti conoscessi, direi che sei folle a parlare di bellezza.

Ma ti conosco, e so che sei folle il doppio, al punto che riuscirai a realizzare quello che dici, che dirai; quello che non dirai, se sarà giusto per tutti, per i primi, per gli ultimi.
Non capita tutti i giorni di sentire al telefono la tua voce che dice “Papà è candidato sindaco”.
Avrei dato di tutto per essere lì in quel momento. Ma penso che sarebbe bello se tu fossi parte di un progetto per cui i figli di domani potranno avere la possibilità di essere lì, a respirare l’aria di casa, non costretti ad andare via dalla nostra, dimenticata, terra.
Perché forse il motivo principale per cui la gente se ne va dai paesini di provincia è perché poi può sognare di tornarci.

So che sarai in grado di dare delle meravigliose risposte, ma la tua scesa in campo è già la risposta più bella, il mio orgoglio più forte e la vittoria più grande che potrai ottenere.

Da figlio a padre, da uomo a uomo: in bocca al lupo, papà.

Torino, 11 maggio 2018
".

 

   

Enrico Bellomo
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/05/2018

Racalmare. "Voglio rassicurare gli epuratori: ho rassegnato le dimissioni da Presidente"; di Salvatore Bellavia

 

Salvatore Bellavia
Dott. Salvatore Bellavia

Premio "Racalmare - Leonardo Sciascia" Città di Grotte
Programma 2016


Premio Letterario "Racalmare - Leonardo Sciascia  - Città di Grotte"
Programma 2017

Nel 2016 la XXVII edizione del Premio Letterario "Racalmare - Leonardo Sciascia - Città di Grotte", articolata in 8 serate dal 18 al 28 agosto, con la Presidenza onoraria del prof. Dario Costantino, ha avuto come Direttore Artistico il dott. Salvatore Bellavia. Il Premio venne assegnato al romanzo "Il ballo degli amanti perduti" di Gianni Farinetti (autore già Premio Grinzane Cavour).
Lo scorso anno, la successiva XXVIII edizione del Premio, dal 12 al 27 agosto 2017 (ben 11 le serate con manifestazioni collaterali che spaziavano dal Teatro al Cinema alla Letteratura alla Musica), ha visto il dott. Salvatore Bellavia assumerne anche la responsabilità di Presidente Onorario. Il Premio di questa edizione è stato assegnato al romanzo "Il morso" di Simona Lo Iacono (autrice già finalista del Premio Strega).
Per entrambe le edizioni il dott. Bellavia - tra i fondatori della più prestigiosa manifestazione culturale grottese - ha voluto ideare, organizzare e dirigere numerose iniziative, valorizzando e coinvolgendo quanti (al di là delle proprie convinzioni politiche, religiose o ideologiche) hanno creduto nel Premio e si sono impegnati con generosità nella realizzazione delle due edizioni.
Suscita perciò profondo rammarico apprendere, dalla lettera che segue a firma del dott. Bellavia, delle sue dimissioni rassegnate lo scorso 15 aprile. Maggior rammarico scaturisce dalle motivazioni che hanno indotto Salvatore Bellavia a scrivere.
La Cultura - quando è tale - abbatte le barriere, è dialogo, crescita umana, inclusione, comprensione.
Carmelo Arnone

*****

"Preg.mo Direttore,

ho appreso, da fonte certa, che in sede di programmazione culturale, qualcuno del movimento "5 stelle" ha posto il veto sulla mia persona per una eventuale futura conferma a Presidente Onorario del Premio Letterario "Racalmare - Leonardo Sciascia" Città di Grotte.

A mezzo del tuo giornale voglio rassicurare questo o questi signori "epuratori" che in data 15 aprile u.s. ho rassegnato le dimissioni nelle mani del Sindaco che mi aveva nominato.

Mi dispiace di aver tolto, a chi sognava di farlo, il piacere di indicarmi la porta.

Grazie per l'ospitalità.

Grotte, 11 maggio 2018".

 

   

Cordiali saluti
Dott. Salvatore Bellavia
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


10/05/2018

Elezioni. Venerando Bellomo candidato Sindaco di Grotte alle prossime amministrative

 

Venerando Bellomo
Avv. Venerando Bellomo


Venerando Bellomo sul palco dell'edizione 2016 del Premio Letterario "Racalmare - Leonardo Sciascia - Città di Grotte"
Al Premio Racalmare

Nella tarda serata di ieri, mercoledi 9 maggio, è stata diffusa ufficialmente la notizia: l'avv. Venerando Bellomo è candidato Sindaco di Grotte per le prossime amministrative del 10 giugno 2018. Il Professionista grottese sarà a capo di una coalizione che raccoglie esperienze e sensibilità politiche diverse.
"
Ognuno deve impegnarsi per il proprio paese - dichiara l'avv. Bellomo -. Questo paese merita un livello ed un’attenzione diversa e particolare. L’obiettivo principale è il benessere del paese, in ogni modo, e superando ogni possibile ostacolo. Nonostante continuiamo ad essere in crisi economica, ciò non deve diventare giustificazione di appiattimento ma anzi deve essere stimolo per il rilancio, perché il destino non sta nelle stelle ma sta in ciascuno di noi".
Riguardo la genesi di questa candidatura, così risponde: "Mi è stata chiesta la disponibilità ad impegnarmi in questo senso e, dopo opportuna riflessione, mi sono detto “Perché no? Proviamoci”. Mi ritengo onorato di poter dare il mio contributo al mio paese e ringrazio quanti hanno riposto in me la loro fiducia chiedendomi questa disponibilità. Non mi è stata posta alcuna condizione: tutti sanno come sono io".
Questa la sua idea di Grotte: "Ho davanti agli occhi un bel paese. Ho anticipato, già in tempi non sospetti, la mia idea di riscoperta dei luoghi dell’anima: ritrovare i nostri luoghi per ritrovare noi stessi. Sono fautore di quella connessione virtuosa che porta a far conoscere i nostri luoghi che hanno tanta bellezza. Noi forse ci siamo abituati a vedere il nostro paese e ci sfugge la sua bellezza: dobbiamo disvelare la bellezza di Grotte; anche come bellezza interiore, perché dal mio punto di vista distinguo il bello dal brutto. Ho una visione estetica della vita".
Sul ruolo del Sindaco in un Comune come Grotte, afferma: "Poi posso dire che sono una persona inclusiva, credo molto nelle capacità dei miei concittadini. Loro hanno bisogno di stimoli, di sicurezza, tranquillità, di benessere. Il Sindaco deve essere punto di riferimento, non deve aspettare ma deve agire per motu proprio per venire incontro a chi si trova anche nel bisogno e per quel pudore che sta nell’uomo non lo esterna. Sarò sicuramente dalla parte degli ultimi. Siamo in una tormenta economica che tutti conosciamo ma dobbiamo tenere la barra dritta, dobbiamo uscire dalle secche, dobbiamo quanto meno dare speranza. Credo che le persone mi debbano vedere come uno di loro".
"Penso che la cultura salverà il mondo, la cultura come conoscenza - continua l'avv. Bellomo -. Le tradizioni di Grotte - penso alla Pasqua, al Premio Racalmare eccetera - sono da valorizzare e da disvelare, unitamente a chi attualmente è impegnato in queste attività. Quindi il mio massimo appoggio alla riscoperta delle nostre tradizioni. Lo strumento urbanistico progetta la città del futuro; ritorno al concetto precedente: io distinguo la bellezza dal suo opposto. Tutto ciò che è bello, quindi confacente ai cittadini, ben venga. Non è soltanto un qualcosa di burocratico ma di vivente, quindi tutto va calibrato in ragione di quello che il paese merita. I miei concittadini devono sapere che io ci sono - conclude il Candidato -, che sto con loro, per ogni esigenza, o anche per dare quella carica, per dare fiducia a loro stessi affinché non ci smarriamo in mezzo a numeri e massimi sistemi".
L'avv. Venerando Bellomo svolge da oltre un trentennio l'attività forense ed è patrocinante in Cassazione.
(Nell'immagine a lato, l'avv. Venerando Bellomo sul palco dell'edizione 2016 del Premio Letterario "Racalmare - Leonardo Sciascia - Città di Grotte" in qualità di relatore).
  

Carmelo Arnone
10 maggio 2018
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


10/05/2018

Comune. Orari di apertura straordinaria dell'Ufficio Elettorale dall'11 al 16 maggio

 

Ufficio Elettorale

Domenica 10 giugno 2018 gli elettori grottesi saranno chiamati alle urne per il rinnovo del Consiglio comunale e per l'elezione diretta del Sindaco di Grotte.
Per consentire il rilascio delle certificazioni e la presentazione alla Segreteria del Comune delle liste dei candidati al Consiglio comunale e delle collegate alle candidature a Sindaco per le elezioni del 10 giugno 2018, da venerdi 11 a mercoledi 16 maggio 2018 l'Ufficio Elettorale del Comune di Grotte effettuerà i seguenti orari:
- venerdi 11/05/2018, dalle 08.00 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 20.00;
- sabato 12/05/2018, dalle 09.00 alle 13.00;
- domenica 13/05/2018, dalle 09.00 alle 13.00;
- lunedi 14/05/2018, dalle 08.00 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 19.00;
- martedi 15/05/2018, dalle 08.00 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 19.00;
- mercoledi 16/05/2018, dalle 08.00 alle 12.00.
  
Redazione
10 maggio 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


10/05/2018

Dialoghi. "Perché la Politica non vuole i tecnici al Governo?"; di Giuseppe Castronovo

 

"Dialogo" del dott. Giuseppe Castronovo, studioso ed autore di testi di Diritto.

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, constatata la difficoltà delle forze politiche presenti in Parlamento a dar vita al primo Governo della diciottesima Legislatura, ha lanciato la sua ipotesi: quella di un Governo "neutrale" non politico che possa varare la manovra economica. L'ipotesi è stata immediatamente respinta dalla Lega e dal M5S che invece chiedono un immediato ritorno alle urne. Al Circolo della Concordia abbiamo esaminato la situazione chiedendoci in particolare come mai la politica non voglia i tecnici - comunque denominati - al Governo del Paese.
Giuseppe Castronovo

"Perché la Politica non vuole i tecnici al Governo?
Ecco uno dei motivi che la stampa conosce bene ma non dice"

(Dai dibattiti svolti al “Circolo della Concordia” )

Enzo: Amici, avete notato anche voi…

Marco: Che cosa?

Enzo: Come alla Politica in generale e ad alcune forze politiche in particolare, al sentir parlare di Governo tecnico venga l’orticaria.

Franco: In effetti c’è da chiedersi come mai, nonostante lo stallo in cui oggi si trova la politica italiana, questa paura, così apertamente manifestata, per l’arrivo di un Governo del presidente Mattarella.

Giacomo: È innegabile che oggi parlare di governo tecnico è come parlare al diavolo dell’acqua santa. Forse sarà il caso di capire come mai questa paura sia così vivamente presente nei Palazzi della politica. Vi dice niente il nome Monti? La drammaticità della situazione richiede una seria riflessione e un’altrettanta seria ricerca delle reali motivazioni che stanno alla base di questa paura. L’argomento, alquanto complesso, mi impedisce una seria riflessione, per cui col vostro consenso darei la parola al Prof. Vezio.

Vezio: Questa che stiamo vivendo è una crisi, usando la terminologia dell’amico Giacomo, “drammatica e complessa”. Una crisi di difficile lettura che si avvita sempre più su se stessa. Ebbene, passiamo alla riflessione richiestami: dobbiamo comprendere le preoccupazioni di alcune forze politiche. Sapete perché? Citando l’amico Giacomo mi domando anch’io: “Vi dice niente il nome di“Monti”?

Ennio: Il nome “Monti” nell’immaginario collettivo oramai è strettamente associato al nome “Fornero” e tutti e due questi nomi al dramma degli “esodati” e delle loro famiglie: centinaia di migliaia di famiglie che in una notte si sono ritrovate senza uno stipendio e senza una pensione e con nuove tasse da pagare istituite nella stessa notte.

Vezio: Amici, scusatemi se in questa sede non voglio entrare nel merito dei provvedimenti adottati dal Governo Monti e “fatti” approvare dal Parlamento. Vi invito piuttosto a riflettere del suo comportamento, anche successivo alla sua permanenza a Palazzo Chigi, e chiederci se sia stato istituzionalmente “neutrale” o meno.

Franco: Proprio questo è l’aggettivo utilizzato dal presidente Mattarella per qualificare il Governo che intenderebbe proporre qualora le forze politiche non riuscissero a trovare un accordo fra loro.

Vezio:  Il ricorso a quest’aggettivo sta ad indicare, in modo neanche tanto velato, che il presidente Mattarella vuole garantire i Partiti che la precedente esperienza di Monti, che fece una propria lista per entrare in competizione con gli altri Partiti mentre era ancora inquilino a Palazzo Chigi da tecnico, questa volta non si verificherà. Monti, amici miei, si insedia a Palazzo Chigi da tecnico, diventa politico strada facendo, e fa campagna elettorale da politico mentre è a Palazzo Chigi. Ma quello che, a mio avviso, è ancora più censurabile nel comportamento di Monti sta nelle dichiarazioni che oramai da anni va ripetendo ad ogni intervista. Vedete…

Giacomo: Prof., che cosa?

Vezio: Il Monti continuamente, quando gli si fa osservare l’inopportunità di questa sua discesa in campo in occasione delle elezioni politiche del 2013, parola in più o parola in meno, così risponde: “Gli italiani sanno che Berlusconi, se io non fossi sceso in campagna elettorale, avrebbe vinto e forse oggi sarebbe anche al Quirinale; e grazie a me tutto questo non si è verificato”. Parole, a dir poco, sgradevoli, inopportune, idonee solo a farci meglio conoscere la statura del personaggio Monti. A questo punto è facile comprendere come il comportamento “non neutrale” di Monti abbia inferto un grave colpo mortale all’autorevolezza dei governi tecnici e alle prerogative presidenziali nel risolvere le crisi governative attraverso il ricorso ai cosiddetti tecnici. Sono fatti, questi da me ricordati, che ci consegnano un Monti/Presidente del Consiglio né super partes, né neutrale. Un precedente alquanto ingombrante che pesa e non poco! Non posso, quindi, non comprendere tutte le perplessità - meglio dire avversione - del M5S, della Lega e di altri che, pur  non volendo uscire allo scoperto, nutrono parimenti non poche perplessità verso il tentativo di Mattarella quando prospetta di dar vita a un Governo questa volta definito “neutrale”.
     

 

   

Giuseppe Castronovo
(gcastronovo.blogspot.it)

  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/05/2018


Bottiglie e lattine abbandonate
Rifiuti abbandonati

Bottiglie e lattine abbandonate
Piazzale del Cimitero

Ambiente. "Concesso fare bagordi, mai essere balordi"; di Carmelo Arnone
Lettera ad un concittadino che ha abbandonato bottiglie e lattine di birra vuote nel piazzale del Cimitero (vedi foto a lato).

Caro Concittadino,
si è capito che ami la birra. Ti piace proprio tanto. La bevi da solo, a volte con gli amici, ridendo e scherzando. L'alcol, si sa, disinibisce, fa atmosfera, rallegra l'ambiente, rende euforici. Ne hai tutto il diritto, di divertirti, e fai bene.
Ciò che non si può condividere è la conclusione di una serata che immagino sarà stata bella e divertente.
Quasi ti vedo, a tarda sera, o l'indomani, caricare tutte le bottiglie e le lattine vuote, magari ancora gocciolanti, dentro il cofano della tua auto per andarle a depositare.
Ma dove?”, avrai pensato. “E ora con queste bottiglie e queste lattine che ci faccio? Intanto a casa non posso tenerle, nemmeno nel garage. Quasi quasi le butto dove capita”.
Ed è capitato nel piazzale del Cimitero di Grotte. In un angolo a bordo piazzale, in un momento in cui non ti vedeva nessuno: hai fermato l'auto, hai aperto il cofano, hai lasciato tutto lì. Una trentina di bottiglie e una decina di lattine vuote che fanno ancora oggi mostra di sé in quel luogo.
Non ti è neanche passato per la mente di pensare a chi dovrà occuparsi di togliere tutto questo materiale, perché è chiaro che lì non può stare: in quel posto fa solo spazzatura.
E se le bottiglie si rompono costituiscono anche un grave pericolo per i bambini, i ragazzi o per chiunque si trovi a passare da quelle parti.
Non ti è passato per la mente. O forse più semplicemente non te ne importa. Non è pensiero che ti possa riguardare. Hai lasciato lì il materiale, indisturbato, e sei andato via.
Converrai che non è un comportamento da persona educata e civile: “Tolerabile est semel anno insanire” (scrive Sant'Agostino nella sua De Civitate Dei, VI,10.2), cioè "È tollerabile impazzire una volta all'anno", però qualche volta è concesso fare bagordi, mai essere balordi.
Ormai lo sanno tutti, ma proprio tutti, che a Grotte le persone educate e civili fanno la raccolta differenziata dei rifiuti.
E voglio spiegartelo ancora una volta. Il vetro costituisce materiale da raccogliere a sé stante, mentre le lattine - che sono di alluminio - possono essere raccolte insieme alla plastica.
Ti sei dato tanto da fare per andare a scaricare questo materiale in un posto lontano da occhi indiscreti, col rischio di farti scoprire da qualcuno, mentre avresti potuto più correttamente e semplicemente recarti con la tua macchina all'Isola ecologica (accanto ai capannoni comunali di Via Ingrao) e lasciare lì quel materiale che è già quasi tutto differenziato.
Avresti trovato il personale specializzato che ti avrebbe aiutato a conferire il vetro con il vetro e l'alluminio con l'alluminio; tutto alla luce del sole e rispettando le norme e l'ambiente.
Avresti potuto lasciare il vetro e l'alluminio all'Isola ecologica tutte le mattine dal lunedi al sabato (il mercoledi solo di pomeriggio), senza necessità di rispettare determinati giorni o particolari turni di conferimento: vetro, alluminio, carta, plastica, batterie esauste, sfalcio erba, ingombranti, sfabbricidi, medicinali scaduti, lampadine e neon fulminati, vestiti (vedi quanto materiale!) si possono conferire all'isola ecologica tutti i giorni.
Facciamo finta che non lo sapevi, adesso però lo sai e spero che la prossima volta che farai una gran bevuta con i tuoi amici, divertendoti come è tuo diritto, stavolta rispetterai l'ambiente.
E non lo farai per fare un favore a me: lo farai per la tua dignità e per il rispetto dei tuoi figli, dei tuoi nipoti, dei tuoi cari, del tuo paese che è “casa tua”.
  

Carmelo Arnone
9 maggio 2018
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/05/2018

Elezioni. Dino Morreale candidato Sindaco di Grotte alle prossime amministrative

 

Dino Morreale
Ing. Dino Morreale

Movimento 5 Stelle

L’ing. Dino Morreale è ufficialmente il candidato Sindaco del Movimento 5 Stelle per le prossime amministrative a Grotte che si terranno il 10 giugno 2018. Ieri, lunedi 7 maggio, è stata comunicata al meetup Grotte5Stelle la certificazione ufficiale della lista da parte dello staff  “Liste civiche Movimento5Stelle”.
Cambiare è possibile! Basta provarci. Basta crederci. Sappiamo che non è facile rompere con il passato. Ma questo è il momento giusto. Un'occasione da non lasciarsi sfuggire. Crediamo fortemente che sia arrivato il momento giusto per dare un'opportunità al nostro paese, ai nostri figli. Crediamo che sia arrivato il tempo di mettere alla prova menti nuove e anime libere. Crediamo in Dino Morreale Sindaco, nella sua serietà, competenza, nel suo sorriso sincero, ma soprattutto nella sua indiscussa onestà”; questo il sentimento comune a tutti gli attivisti, simpatizzanti e cittadini che hanno fortemente voluto l’ing. Dino Morreale candidato Sindaco.
Dino (all’anagrafe Diego) Morreale, classe 1963, sposato e padre di una bambina. Ingegnere libero professionista e insegnante di materie tecniche e scientifiche nella scuola secondaria di primo grado. Laureato in ingegneria, si è dedicato alla progettazione impiantistica e allo sviluppo di soluzioni nel campo della gestione, recupero e trattamento dei rifiuti
.
  

Redazione
8 maggio 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/05/2018

Chiesa. Avvisi ed appuntamenti della settimana.

 

Chiese di Grotte

Pubblichiamo gli avvisi diffusi al termine delle sante Messe domenicali e gli appuntamenti ecclesiali più rilevanti.
Per agevolarne la consultazione, gli avvisi settimanali sono pubblicati anche nella pagina Chiesa.

Martedi 8
maggio
- ore 09.00, nella chiesa san Rocco, santa Messa e Supplica alla Madonna di Pompei;
- ore 11.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santo Rosario in onore della Madonna di Pompei;
- ore 11.30, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa e Supplica alla Madonna di Pompei;
- ore 17.15, in chiesa Madre, santo Rosario (mese mariano);
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa e Supplica alla Madonna di Pompei.

Mercoledi 9
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.15, in chiesa Madre, santo Rosario (mese mariano);
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa (mese mariano);
- ore 19.30, in chiesa Madre, catechesi a cura di padre Giovanni Fregapane.

Giovedi 10
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.15, in chiesa Madre, santo Rosario (mese mariano);
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa (mese mariano) e Adorazione eucaristica.

Venerdi 11
maggio - Novena di Pentecoste 1° giorno
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.15, in chiesa Madre, santo Rosario (mese mariano);
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa (mese mariano) e Novena di pentecoste;
- ore 18.00, a san Francesco, liturgia penitenziale per i genitori ed i padrini dei ragazzi di 1^ Comunione della parrocchia Madonna del Carmelo.

Sabato 12
maggio - Novena di Pentecoste 2° giorno
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.45, in chiesa Madre, santo Rosario (mese mariano);
- ore 18.30, in chiesa Madre, santa Messa prefestiva (mese mariano) e Novena di pentecoste.

Domenica 13
maggio - Novena di Pentecoste 3° giorno
- ore 08.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 09.00, nella chiesa san Rocco, santa Messa;
- ore 10.30, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa con le Prime Comunioni;
- ore 11.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 18.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 19.15, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 21.00, in chiesa Madre, Adorazione eucaristica animata dai catechisti in preparazione alla di Pentecoste.

AVVISI

- Sabato 2 giugno, pellegrinaggio interparrocchiale presso il santuario mariano di Gibilmanna, guidato da padre Giovanni Fregapane; la partecipazione è aperta a tutti (per informazioni ed adesioni rivolgersi in chiesa Madre).

- Durante tutto il mese di maggio, dedicato alla Madonna, in chiesa Madre, ore 17.15 santo Rosario e ore 18.00 santa Messa (sabato ore 17.45 santo Rosario e ore 18.30 santa Messa).

- Le Prime Comunioni saranno amministrate:
     il 6 maggio nella chiesa San Rocco;
     il 13 e 20 maggio nella chiesa Madonna del Carmelo;
     il 27 maggio in chiesa Madre.

- Da lunedi 4 a lunedi 11 giugno si svolgerà un pellegrinaggio a Lourdes, guidato da don Calogero Morgante; chi volesse partecipare potrà trovare tutte le informazioni sul cartellone affisso in Matrice.

Continuano le attività di catechismo; leggi gli orari.

Orari delle Sante Messe in vigore dal 25/03/2018:

   Feriali:
   ore 08.45, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madre

   Prefestivi:
   ore 18.30, chiesa Madre
   ore 20.15, chiesa San Francesco (animata dalle comunità neocatecumenali)

   Festivi:
   ore 08.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 10.00, chiesa San Rocco
   ore 11.00, chiesa Madre
   ore 11.30, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 19.15, chiesa Madre
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/05/2018

Musica. Applausi all'Ariston di Sanremo per l'Orchestra diretta dal M° Fabrizio Chiarenza

 

Applausi all'Ariston di Sanremo per l'Orchestra diretta dal M° Fabrizio Chiarenza

Applausi all'Ariston di Sanremo per l'Orchestra diretta dal M° Fabrizio Chiarenza

Applausi all'Ariston di Sanremo per l'Orchestra diretta dal M° Fabrizio Chiarenza
 

Successo di pubblico al Teatro Ariston di Sanremo, durante le finali mondiali del Festival Internazionale della Musica Scolastica - manifestazione realizzata nell’ambito del “GEF 2018” (Global Education Festival) in co-produzione con SanremoJunior, per l’Orchestra Scolastica dell’Istituto Comprensivo ad Indirizzo Musicale “D’Arrigo - Tomasi” di Palma di Montechiaro, sotto la guida della dirigente scolastica prof.ssa Laura Carmen Sanfilippo.
L'Orchestra, accompagnata dall'applauso del teatro (1600 i posti a sedere) ha dato vita ad una esecuzione di lodevole talento artistico-musicale, con il compiacimento del Direttore M° Fabrizio Chiarenza: “Noi docenti di Strumento Musicale siamo rimasti molto soddisfatti del rendimento dei nostri giovani studenti che, nonostante la forte emozione che scaturisce dal trovarsi su questo prestigioso palcoscenico, hanno saputo dare il meglio”.
Emozione che gli alunni hanno condiviso con i loro docenti: “Certamente al mondo vi sono tanti bei Teatri - continua il M° Chiarenza -, ma soprattutto per noi italiani, l'emozione che si prova calcando il palco dell'Ariston, è indescrivibile”.
Al termine di questa esperienza - conclude Chiarenza - la domanda che mi pongo è questa: arrivederci a Sanremo? E chi lo sa!”.
Nelle immagini a lato, alcuni momenti della manifestazione
.
     

Redazione
8 maggio 2018.
  

Applausi all'Ariston di Sanremo per l'Orchestra diretta dal M° Fabrizio Chiarenza




 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/05/2018

Rubrica. "In cucina con Cotto di Mare": insalata di frutta esotica, dello chef Onofrio Brucculeri

 

Insalata di frutta esotica al Cotto di Mare
Tutorial video

In questa rubrica sono presenti inserimenti di prodotti a fini commerciali.

IN CUCINA CON COTTO DI MARE
dello chef Onofrio Brucculeri

La ricetta della settimana: Insalata di frutta esotica al Cotto di Mare.
(Clicca per vedere il tutorial)
Insalata di frutta esotica al Cotto di Mare

Gusto e salute, in un mix di vitamine e omega 3, grazie alla frutta e al salmone, presenti nella ricetta dell'insalata di frutta esotica al Cotto di Mare.
Qui la ricetta completa.

Ingredienti:
- 6 fettine di prosciutto di salmone, 1 Kiwi, 1 Avocado, mezzo Ananas, 1 Mango, 1 Arancia, 1 Mandarino, quanto basta Glassa di aceto balsamico, 1 ciuffo di menta.

Procedimento:
Pelare il kiwi e tagliarlo a mezza luna.Pelare l’avocado, tagliare a metà per il lungo e tagliare a strisce sottili aiutandosi con un pelapatate. Pelare il mango e tagliarlo a spicchi. Pelare l’arancia a vivo eliminando semi. Pelare l’ananas, tagliare in quattro parti e ricavare degli spicchi. Sistemare la frutta sul piatto mettendola separata per tipologia ed adagiare sopra le fettine di salmone chiuse a rosa e condire con poca glassa di aceto balsamico e guarnire con il ciuffo di menta.

Visita il sito ufficiale www.cottodimare.it e scopri le ricette realizzate dal nostro chef Onofrio Brucculeri.

Segui Cotto di Mare su Facebook.
  

Onofrio Brucculeri
Onofrio Brucculeri
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/05/2018

Elezioni. Alfonso Provvidenza candidato Sindaco di Grotte alle prossime amministrative

 

Alfonso Provvidenza
Prof. Alfonso Provvidenza


Il prof. Alfonso Provvidenza nel Convegno da lui organizzato a Grotte il 7 ottobre 2016, in collaborazione con la Banca d'Italia e l'Università degli Studi di Enna "Kore"
Convegno del 07/10/16

La notizia è ufficiale: il prof. Alfonso Provvidenza è candidato Sindaco di Grotte per le prossime amministrative del 10 giugno 2018. Una candidatura che raccoglie i consensi di un ampio schieramento al quale aderiscono varie forze politiche.
"Sono candidato a Sindaco in questa lista - conferma il prof. Provvidenza -.
Ho accettato con gioia questa candidatura perché proposta da un gruppo di persone che stimo profondamente, con le quali sono certo di portare avanti una collaborazione proficua e continua. Le mie prime parole hanno riguardato la visione che abbiamo del nostro paese e della necessaria programmazione; visione che confluirà in un documento unico di programmazione in modo tale da indicare un indirizzo valido che costituisca progetto a lungo termine. Ho parlato di un impegno in particolare nel campo della cultura e dell'arte, della solidarietà, dell'agricoltura e del lavoro in generale. E poi l'ordinario: la gente ha bisogno di servizi essenziali, ma questo lo considero talmente ordinario che sembra paradossale parlarne in campagna elettorale; faremo anche questo, ma l'obiettivo è quello di proiettarci verso il futuro".
Il Candidato conta sulla coesione dello schieramento che lo ha indicato: "Ho chiesto l'aiuto di tutti, anzi io pretendo la loro presenza, perché siamo tutti responsabili ed in 5 anni dovremo fare gradi cose, tutti insieme".
Una posizione che rimane comunque aperta al dialogo: "Io sono assolutamente aperto a disponibilità della società civile, ma anche a persone che si sono allontanate e che vogliono condividere con me questo progetto di futuro".
Il prof. Alfonso Provvidenza è Docente di
Economia degli Intermediari Finanziari presso l'Università degli Studi di Enna "Kore".
Ha conseguito la laurea in Economia e Commercio presso l'Università degli Studi di Palermo in data 22/10/1996 con votazione 110/110. Ha seguito il Corso di perfezionamento in Diritto Sanitario presso la Scuola di Specializzazioni in Studi sull'Amministrazione Pubblica (SPISA) dell'Università degli Studi di Bologna nell'anno 2000. Ha conseguito il PhD (dottorato) in Economia Aziendale presso l'Università degli Studi di Catania nell'anno 2004.
In seguito è stato assegnista di ricerca in "Economia e gestione degli Intermediari Finanziari" ed in "Economia e gestione delle Imprese" presso l'Università degli Studi di Palermo e dal 2003 al 2010 è stato Docente presso lo stesso Ateneo, delle discipline:
- Marketing (Facoltà di Lettere e Filosofia, CdL Scienze del Turismo Culturale);
- Economia e Gestione delle organizzazioni no Profit (Facoltà di Scienze della Formazione, CdL Specialistica Scienze per la Cooperazione allo Sviluppo);
- Economia e Gestione degli Intermediari Finanziari (SISSIS - Scuola Interuniversitaria Siciliana di Specializzazione per l'Insegnamento Secondario);
- Contabilità di Stato (Scuola di Specializzazione delle Professioni Legali "G. Scaduto");
- Tecnica Bancaria (Corsi speciali abilitanti ex l.143/2004. SISSIS - Scuola Interuniversitaria Siciliana di Specializzazione per l'Insegnamento Secondario);
- Economia Aziendale ed Economia Applicata (Facoltà di Medicina).

Ha conseguito presso la stessa Università il Master in "Management per gli Enti Locali".
È autore di numerose pubblicazioni di carattere giuridico-economico.
Presso il Comune di Palermo ha ricoperto il ruolo di "Responsabile di
Posizione Organizzativa - Controllo Economico Finanziario delle Società partecipate", rivestendo anche gli incarichi di:
- Responsabile U.O. Segreteria e U.O. Agenti Contabili presso la Ragioneria Generale del Comune di Palermo;
- Componente Gruppo di lavoro Project Financing;
- Componente Nucleo ispettivo per il controllo analogo società partecipate;
- Staff Segreteria Tecnica Assessore al Bilancio, Patrimonio e Risorse Finanziarie;
- Responsabile U.O. Staff e Direzione e Referente Controllo di Gestione Servizio Interventi Finanziari e Opere Pubbliche.
Ha rivestito inoltre, tra gli altri, i seguenti incarichi:
- CTU presso la Procura della Repubblica e il Tribunale di Palermo;
- Presidente del Collegio dei Revisori presso l’Unione degli Assessorati alle Politiche Socio Sanitarie e del Lavoro;
- Docente della Scuola Superiore dell'Economia e delle Finanze - MEF.
(Nell'immagine a lato, il prof. Alfonso Provvidenza nel Convegno da lui organizzato a Grotte il 7 ottobre 2016, in collaborazione con la Banca d'Italia e l'Università degli Studi di Enna "Kore", sul tema "L'educazione finanziaria e la tutela del consumatore").
  

Carmelo Arnone
7 maggio 2018
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


06/05/2018

Ambiente. Ciclo di derattizzazione nel centro abitato; lunedi 7 e martedi 8 maggio

 

Ciclo di derattizzazione all'interno del centro abitato
Manifesto

Al fine di porre rimedio al problema della proliferazione dei topi sarà effettuato un ciclo di derattizzazione - con la disposizione di apposite esche, il cui posizionamento verrà idoneamente segnalato - all'interno del centro abitato e nella periferia di Grotte. L'intervento verrà eseguito lunedi 7 e martedi 8 maggio 2018; di seguito il comunicato dell'Amministrazione municipale.

*****

COMUNE DI GROTTE
(Agrigento)

SI AVVISA

la cittadinanza che lunedi 7 e martedi 8 maggio 2018 sarà effettuato un ciclo di derattizzazione all'interno del centro abitato e lungo la cinta periferica.
  

 
 

L'Assessore all'Ambiente
Piero Castronovo

Il Sindaco
Paolino Fantauzzo
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


06/05/2018

Legalità. "L'ANCRI in prima linea, per non dimenticare le vittime..."; di Ivana Sicurelli

 

L'ANCRI in prima linea
Relatori

L'ANCRI Agrigento in prima linea “Per non dimenticare le vittime del dovere e della criminalità organizzata”.

Si é svolto lo scorso 4 maggio, presso l’Auditorium dell’Istituto Tecnico Commerciale “M. Foderà” di Agrigento, il Convegno organizzato dalla sezione agrigentina dell’ANCRI, dal tema “Per non dimenticare le vittime del dovere e della criminalità organizzata”.
I vari interventi, che mettevano in evidenza il valore e l’esempio delle vittime del dovere, prezioso patrimonio etico della nostra Nazione, hanno avuto la massima attenzione da parte degli studenti, attenti ed appassionati.
La manifestazione è iniziata cantando in coro l’Inno Nazionale, seguito dai rituali saluti dei padroni di casa.
Il prof. Tonino Burgio, in sostituzione della Dirigente scolastica Pilato, impegnata in altra sede, ha dato il benvenuto alle molte  autorità presenti, ai rappresentanti dell’ANCRI e ai relatori.
A prendere per primo la parola, Giuseppe Felice Peritore, Vice Questore di Agrigento, che ha sottolineando come l’ascolto e la partecipazione degli adolescenti è fondamentale per il contrasto alla criminalità, ricordando anche i fulgidi esempi di vittime del dovere ed incitando gli alunni a coglierne il valore e a conservarne la memoria.
Il cav. Pietro Sicurelli, Presidente della sezione di Agrigento dell’ANCRI (Associazione Nazionale Cavalieri al Merito della Repubblica Italiana), ha introdotto i lavori ricordando che uno degli obiettivi primari della sede locale della prestigiosa associazione da lui rappresentata è proprio l’intervento presso le scuole e la sensibilizzazione dell’opinione pubblica con dei messaggi diretti ed incisivi che si rivolgono principalmente ai giovani. “È stata un’occasione - ha detto Sicurelli - per fare conoscere ai ragazzi le storie di grandi servitori della Patria e per dare la meritata visibilità a questi eroi dei nostri giorni”.
È stata poi la volta del prof. Michele Rondelli, che nelle vesti di moderatore ha presentato la tematica e i protagonisti della giornata. Rondelli è partito dal concetto di dovere espresso da Cicerone nel De Officiis per arrivare alla necessità di ammirare e non di trascurare quelle persone che, per la loro condotta di vita virtuosa e morale, rifuggono la paura, e sono degni di ammirazione per il rispetto che mostrano verso la Patria, i loro simili, e l’osservanza dei doveri.
A seguire, l'intervento del relatore Giuseppe Principato, che ha tracciato un toccante ricordo del fratello Alfonso, Medaglia d’Oro al Valor Militare, morto nel gennaio del 1986 nell’adempimento del proprio dovere.
Particolarmente toccante, poi, l’intervento dell'ispettore Capo in concedo Angelo Cellura, insignito della Medaglia d’Oro al Merito per gli appartenenti alla Polizia di stato “Vittima del dovere”, rimasto gravemente ferito durante un violentissimo conflitto a fuoco, che lo ha visto fronteggiare, insieme ai suoi colleghi, sei pericolosi malviventi. Cellura, dal 2001, è impegnato nel sociale quale Vice Presidente dell’Associazione onlus FERVICREDO (Feriti e Vittime della Criminalità e del Dovere), spendendosi in prima persona nel sostegno di tutte le vittime della criminalità e del dovere, dando aiuto sia morale sia nell’espletamento delle pratiche burocratiche alle vittime, le vedove,  orfani e familiari sopravvissuti.
A chiudere i lavori, le parole e le domande di don Giuseppe Livatino, postulatore della causa di beatificazione di Rosario Livatino, che hanno dato una scossa ai ragazzi del “Foderà”. Don Giuseppe ha spiegato come il cugino Magistrato, posto davanti a delle scelte, ha sempre fatto la cosa giusta, non sfuggendo mai al suo dovere, non volendo nessuna scorta, per non mettere in pericolo le vite di padri di famiglia, infine con la sua Ford Fiesta “scassata” è andato incontro alla morte, da uomo di Stato e da cristiano.
Il suo intervento si é concluso con il seguente interrogativo:… e noi ci siamo mai chiesti se stiamo dalla parte giusta?.
  
Ivana Sicurelli
6 maggio 2018
© Riproduzione riservata.
        

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


05/05/2018

Agrigento. "L'informazione giudiziaria in Italia", incontro di studio presso il Polo Universitario

 

L'informazione giudiziaria in Italia
Manifesto

Si svolgerà mercoledì 9 maggio, alle ore 15.00, presso l’Aula Magna “Luca Crescente” del Polo Universitario di Agrigento (via Quartararo, 6), l’incontro di studio dal titolo “L’Informazione giudiziaria in Italia. Tra diritto di cronaca e diritto alla riservatezza dell’indagato”, promosso dall’Università degli Studi di Palermo. Un’importante occasione di confronto e di riflessione attorno al delicato tema dei rapporti tra mass media e giustizia penale che richiama l’esigenza di un giusto “bilanciamento” tra il diritto di cronaca giudiziaria da un lato, e quello alla riservatezza di colui che è sottoposto ad indagini o a processo, dall’altro. E ciò in un contesto costituzionale che riconosce la presunzione d’innocenza.
Particolare attenzione sarà inoltre dedicata al tema dei processi mediatici potenzialmente idonei ad influenzare i processi reali, così come emerso dallo studio pubblicato nel primo “libro bianco” sui rapporti tra mezzi di comunicazione e processo penale, promosso dall’Osservatorio sull’Informazione Giudiziaria dell’Unione Camere Penali Italiane: una documentata ricerca statistica che ha posto le basi per la maturazione in tutto il paese di un costruttivo “dialogo” tra operatori del diritto e giornalisti su un tema che, pur presupponendo una fisiologica diversità di vedute, non potrà prescindere da una cultura giuridica attenta e sensibile ai principi del “giusto processo”.
Al seminario interverranno: il dott. Fernando Asaro, Procuratore capo della Repubblica presso il Tribunale di Gela; l’avv. Giuseppe Scozzari del Foro di Palermo; il dott. Francesco Provenzano, Presidente Ufficio Gip/Gup presso il Tribunale di Agrigento; il dott. Riccardo Arena, Cronista giudiziario e consigliere Odg Sicilia; l’avv. Domenico Amoroso, componente dell’Osservatorio sull’Informazione Giudiziaria dell’UCPI; Roberta Barone, Studentessa di Giurisprudenza. Coordinerà l’incontro la prof.ssa Annalisa Mangiaracina, Professore Associato di Diritto Processuale Penale presso l’Università degli Studi di Palermo. La partecipazione all’evento darà diritto all’attribuzione di crediti formativi per avvocati, giornalisti e studenti del Corso di Laurea in Giurisprudenza.
  
Redazione
5 maggio 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


05/05/2018

Dialoghi. "Direzione PD: trionfa l'ambiguità dell'unanimismo democratico"; di Giuseppe Castronovo

 

"Dialogo" del dott. Giuseppe Castronovo, studioso ed autore di testi di Diritto.

All'ultimo incontro al Circolo della Concordia abbiamo esaminato la difficile situazione venutasi a creare dopo la Direzione del Partito Democratico che di fatto lascia, non si sa per quanto tempo ancora, il Paese in attesa del I Governo della 18^ Legislatura.
Giuseppe Castronovo

"Direzione PD: trionfa l'ambiguità dell'unanimismo democratico"
(Dai dibattiti svolti al “Circolo della Concordia” )

Franco: Amici, le modalità attraverso cui la Direzione del Partito Democratico, che doveva decidere se trattare con il Movimento 5 Stelle la formazione di un Governo, ha deciso invece di non aprire nessuna discussione con il Movimento guidato da Luigi di Maio è fonte di forti critiche.

Totò: In effetti, se il Segretario del Partito Democratico è Martina, come può essere ancora Renzi a dettare la linea del Partito?

Dino: Deve far riflettere il fatto che la linea della trattativa era già stata sposata da alcuni big quali Franceschini, Orlando, Boccia, lo stesso Segretario Martina ed altri, quando l’intervento di Renzi di domenica sera a “Che tempo che fa” condotto da Fazio  ha sparigliato le carte in tavola.

Giacomo: Un intervento, questo di Renzi, con lo scopo di bloccare il tentativo del Presidente della Repubblica Mattarella di dar vita a  due mesi dalle elezioni al primo Governo della 18^ Legislatura. Prof. Vezio lei che ne pensa?

Vezio: Opportune le riflessioni di coloro che mi hanno preceduto. Non è infatti  casuale l’osservazione dell’ex Giudice costituzionale G. Maria Flick il quale intervistato sull’argomento ha così dichiarato: “Se è Renzi da dimissionario a dettare la linea del Partito Democratico c’è qualcosa che non funziona”. Il fatto, cari amici, è ancora più grave se pensiamo che la decisione di Renzi è stata approvata all’unanimità, quindi anche da coloro che fino a poche ore prima avevano bocciato la linea Renzi. Ed è così che il Paese rimane ancora in attesa del I Governo della 18^ Legislatura!
     

 

   

Giuseppe Castronovo
(gcastronovo.blogspot.it)

  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


05/05/2018

Comune. "Solidarietà e vicinanza ai coniugi grottesi per l'aggressione subita"; nota dell'Amministrazione

 

Palazzo Municipale del Comune di Grotte
Palazzo Municipale

Messaggio di solidarietà dell'Amministrazione comunale ai coniugi vittime dell'aggressione avvenuta l'altro ieri.

*****

"Egregio Direttore,
sentiamo il dovere di esprimere, anche tramite Grotte.info, tutta la nostra solidarietà e vicinanza ai coniugi grottesi per la gravissima aggressione subita.
In occasione della recente visita di S.E. il Prefetto avevamo già esplicitato la necessità di un controllo più efficace del nostro territorio giustappunto al fine di prevenire il verificarsi di eventi delittuosi ai danni della nostra comunità.
Ciononostante, rappresenteremo al Prefetto quanto accaduto ai nostri concittadini e continueremo a sollecitare una maggiore presenza delle forze dell'ordine, specie durante le ore notturne anche nelle zone periferiche.
Rivolgiamo alle vittime di tale esecrabile gesto un sincero augurio di pronta guarigione".
  

L'Amministrazione comunale di Grotte con il Prefetto di Agrigento
Con il Prefetto

    Il Sindaco - Paolino Fantauzzo
Il Presidente del Consiglio Comunale - Rosellina Marchetta
Il Vice Sindaco - Piero Castronovo
L’Assessore - Diego Aquilina
L’Assessore - Giusy Cimino
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


04/05/2018

Cronaca. Rapina in casa con accetta: incubo per due coniugi grottesi

 

Rapina con accetta
Rapina con accetta

Si sono introdotti nottetempo nell'abitazione di due coniugi grottesi, in Contrada Mandra, con l'intento di effettuare una rapina. Nella notte tra il 2 ed il 3 maggio, quattro malfattori a volto coperto ed armati di accetta, dopo aver minacciato i due coniugi, sono passati alle vie di fatto con percosse allo scopo di farsi consegnare denaro, gioielli ed oggetti di valore.
La coppia sotto la minaccia di una accetta ha consegnato 2.000 euro in contanti ed i gioielli tenuti in casa, il cui ammontare è ancora da definire. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Stazione di Grotte e della Compagnia di Canicatti, che hanno immediatamente iniziato le indagini per dare un nome ai 4 malviventi.
I due coniugi hanno dovuto fare ricorso alle cure dei sanitari presso il Pronto soccorso dell'ospedale di Canicatti per le ferite loro inflitte nel corso della rapina, giudicate guaribili in pochi giorni.
  
Redazione
4 maggio 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


04/05/2018

Commiato. "Scomparso Tony Cucchiara"; di Mario Gaziano

 

Tony Cucchiara
Tony Cucchiara

È scomparso all'età di ottant'anni Tony Cucchiara: cantante pop, cantautore, caposcuola indiscusso del musical pop italiano.
Agrigentino doc da antiche generazioni, era cresciuto nel centro storico di Agrigento tra la Batiola, la Bibbirria, il Rabato di via Garibaldi.
Amò la musica leggera ancora ragazzino: lui che era dotato di una voce calda, profonda, ammaliante.
Inizia la sua esperienza musicale nella sua Agrigento, si impone come leader del gruppo vocale I Florens con Pippo Flora, Franco Miccichè, Corrado Giambra. Giovanissimo tentò la ribalta nazionale.
Si trasferisce a Roma e registra subito un grandissimo successo nazionale con la canzone “Vola cuore mio”: diventa beniamino del pubblico nazionale, da nord a sud.
Quel suo modo di proporsi, misurato, elegante, suadente, coinvolge e appassiona le diverse generazioni.
Arriva al Festival di Sanremo con una canzone fortemente alternativa e coraggiosa “Gesù Gesù” con un discreto successo. La canzone particolare gli apre però nuovi orizzonti.
Tony capisce che la sua strada è quella del rinnovamento della musica pop. Sono gli anni Settanta. Si impone come caposcuola fondatore del musical pop italiano, con una versione rivoluzionaria del “Jesus Christe Superstar”, prima grande esperienza di musical in Italia. È un'opera che viene riconosciuta come l'inizio di un fondamentale rinnovamento del pop italiano. Scrive, dirige e interpreta “Caino e Abele”: successo formidabile con la nuova travolgente formula della composizione leggera italiana, in cui la canzone diventa un'altra cosa: un'opera con la struttura di un lungo racconto musicale.
Successo immediato: e Tony Cucchiara è riconosciuto come vero maestro fondatore del nuovo modo di fare musica pop a cui si accoderanno i grandi della musica italiana e internazionale, da Gianni Morandi a Riccardo Cocciante.
Ma nel suo animo il grande Tony porta la sua profonda matrice siciliana: e da questa nasce il suo più grande capolavoro musicale pop “Pipino il breve”. Prodotto dal Teatro Stabile di Catania con la regia di Giuseppe De Martino. E lì Tony diventa il narratore, il coordinatore musicale, l'intrecciatore di fili musicali raccolti dalla grande tradizione popolare siciliana con Pupi Siciliani reinterpretati e tradizioni liturgiche della Passione di Cristo.
Un capolavoro internazionale, mondiale, in cui l'eccezionale cantautore agrigentino ripercorre le sue prime esperienze dei primi musical di ispirazione religiosa.
Grande Tony Cucchiara! Che continua a produrre, legato sempre alle tradizioni da “Storie di Periferia” a “La baronessa di Carini” a “Don Chisciotte di Girgenti”, quest'ultima opera, omaggio d'amore verso la sua città.
Ma una canzone, una parola resta nella memoria e nel cuore di noi agrigentini che l'abbiamo conosciuto ed amato:  “È amuri”.
Tony se n'è andato, ma in cielo sentiremo sempre la sua bellissima voce che inneggia all'amore e alla sua terra, che ha sempre amato... terra in cui ha vissuto i suoi straordinari amori e i suoi immeritati dolori.
  
Mario Gaziano
4 maggio 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


04/05/2018

Lettere. "Bisogna rinnovare il Sindaco; spero che sia la volta buona"; di Diego Cimino

 

Decu Varba (Diego Cimino)
Diego Cimino

Le riflessioni del sig. Diego Cimino (Decu varba) in vista delle prossime elezioni amministrative.

*****

"Grotte, un paesino della provincia di Agrigento.
Bisogna rinnovare il Sindaco perché è in scadenza.
Ne occorre uno nuovo, uno che sappia capire i bisogni del paese e non i propri bisogni. Fare il Sindaco deve essere un incarico svolto per onore e per orgoglio non per avere una paga mensile che durerà 5 anni.
Un vero cittadino non dovrebbe prendere nessuno stipendio del Comune per quel periodo; se sei pagato dov’è l’onore? Tu Sindaco sei stato pagato quindi cosa vuoi ancora?
Sto notando che molti vogliono fare il Sindaco nuovamente; si sono buttati tutti dentro senza un progetto su cosa fare. Forse non hanno neanche un’idea.
Oggi i cittadini di Grotte pagano la spazzatura a peso d’oro; forse sono questi denari che li attirano tutti come scarabei stercorari su un escremento di vacca.
Per fare il Sindaco oggi bisogna essere altruisti, mettere persone nuove istruite che hanno nuove idee, e non per mettere soltanto tasse ed aumentare quelle che ci sono: un buon padre di famiglia mantiene la sua famiglia lavorando per essa e non per farsi pagare come un mantenuto.
Spero che sia la volta buona e che si presenti una persona giovane laureata e con molto sale in testa per fare quadrare i conti di questo paese. E che gli Assessori girino il paese per vedere se gli operai lavorano e fanno il proprio dovere; e facciano una passeggiata al belvedere, sotto e sopra, dove è tutto distrutto che sembra di essere in una discarica (quanti denari buttati).
Un saluto a tutti coloro che leggeranno".

 
   

Diego Cimino
(Decu Varba)
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


03/05/2018

Chiesa. Giovedi 3 maggio, santa Messa all'aperto presso l'Ecce Homo

 

Edicola votiva dell'Ecce Homo
"Ecce Homo"

Giovedi 3 maggio 2018, alle ore 18.00, sarà celebrata una santa Messa all'Ecce Homo (se le condizioni meteo lo consentiranno). É una tradizione grottese di lunga data, risalente al 1910, quella che vede ogni anno i fedeli raccolti in preghiera davanti alla piccola edicola votiva situata nella parte alta del paese, a due passi dalla fontana "Acquanova", all'incrocio tra Via Cavour e Via Di Vittorio. La tradizione prevede che ogni 3 di maggio nel piccolo incrocio antistante la cappelletta venga celebrata una Santa Messa. L'edicola dell'Ecce Homo fu edificata in ricordo della missione francescana del 30/01/1910. Al suo interno, sul piccolo altare, si trova un mezzobusto raffigurante Gesù con le mani legate e coronato di spine. A partire dalla costruzione della cappelletta, il termine "Ecce Homo" entrò nel comune linguaggio grottese, indicando quella precisa località.
  
Redazione
3 maggio 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


03/05/2018

Teatro. Brecht all'Empedocleo, per il settimo spettacolo della stagione 2017-2018 di Teatro da Camera

 

Circolo Culturale "Empedocleo" di Agrigento
Circolo Empedocleo

Presentato alla Saletta Teatro del Circolo Empedocleo di Agrigento il settimo spettacolo della stagione teatrale "Teatro da Camera" 2017-2018, dedicato al grande Bertolt Brecht, massima espressione del teatro sociale e didascalico del '900.
In scena “Peachum & C.”, un collage scenico a cura di Rosaria Leto e Antonio Garufo.
Una messa in scena colta ed elegante che ha trovato in Antonio Garufo e Rosaria Leto due straordinari interpreti di quel teatro didascalico a cui Brecht affidò la funzione di formazione delle classi sociali borghesi e proletarie.
Con grande capacità interpretativa i due protagonisti hanno attraversato ironia, satira sociale ed intensità drammaturgica: i codici brechtiani. Così la coppia Garufo-Leto ha rappresentato con attenta sagacia recitativa brani tratti da L'opera da tre soldi, da Swejk nella Seconda Guerra Mondiale, e da Madre Courage e i suoi figli. Applauditissimi da un pubblico sempre numeroso colto e coinvolto.
Lo spettacolo si è aperto con un saluto del sindaco Firetto che ha voluto sottolineare come le stagioni teatrali da Camera all'Empedocleo rappresentino una porzione fondamentale dello spessore culturale di Agrigento.
Il pubblico è stato coinvolto anche felicemente dalla voce calda e potente del soprano Caterina Pistone che, accompagnata al piano dalla bravissima Isabella Di Salvo, ha proposto i canti brechtiani con le musiche espressionistiche di Kurt Weill: da La ballata di Mackie Messer, a Surabaya Johnny, a La Ballata dell'agiatezza e La Ballata di Maria Sanders, cogliendo un prestigioso successo sottolineato da lunghi applausi.
Si è trattato del settimo appuntamento della seconda stagione di Teatro da Camera: un progetto di Mario Gaziano e Peppe Adamo che si concluderà con lo spettacolo comico e malinconico “Il cilindro” di Edoardo De Filippo.
Una nuova importante occasione per completare l'itinerario drammaturgico 2017-2018, con la collaborazione artistica di Alfonso Marchica, Giuseppe Portannese, Maria Grazia Castellana, Andrea Cassaro, Alfonso Mossuto e Diego Romeo per la regia Tv.
 
Redazione
3 maggio 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/05/2018

Chiesa. Avvisi ed appuntamenti della settimana.

 

Chiese di Grotte

Pubblichiamo gli avvisi diffusi al termine delle sante Messe domenicali e gli appuntamenti ecclesiali più rilevanti.
Per agevolarne la consultazione, gli avvisi settimanali sono pubblicati anche nella pagina Chiesa.

Mercoledi 2
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.15, in chiesa Madre, santo Rosario (mese mariano);
- ore 17.30, nella Villetta Padre Pio (Via Del Gesù), santo Rosario e santa Messa all'aperto;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa (mese mariano);
- ore 19.30, in chiesa Madre, incontro di preghiera animato dal Rinnovamento nello Spirito.

Giovedi 3
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 18.00, presso l'edicola dell'Ecce Homo (incrocio Via Di Vittorio, Via Gramsci, Via Cavour, Via Sant'Agostino), santa Messa all'aperto.

Venerdi 4
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.15, in chiesa Madre, santo Rosario (mese mariano);
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa (mese mariano).

Sabato 5
maggio
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.45, in chiesa Madre, santo Rosario (mese mariano);
- ore 18.30, in chiesa Madre, santa Messa prefestiva (mese mariano).

Domenica 6
maggio
- ore 08.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 10.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 11.00, nella chiesa san Rocco, santa Messa con le Prime Comunioni;
- ore 11.30, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 18.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 19.15, in chiesa Madre, santa Messa.

AVVISI

- Durante tutto il mese di maggio, dedicato alla Madonna, in chiesa Madre, ore 17.15 santo Rosario e ore 18.00 santa Messa (sabato ore 17.45 santo Rosario e ore 18.30 santa Messa).

- Le Prime Comunioni saranno amministrate:
     il 6 maggio nella chiesa San Rocco;
     il 13 e 20 maggio nella chiesa Madonna del Carmelo;
     il 27 maggio in chiesa Madre.

- Per sabato 2 giugno la chiesa Madre sta organizzando un pellegrinaggio (aperto alla partecipazione di tutti) presso il santuario mariano di Gibilmanna.

- Da lunedi 4 a lunedi 11 giugno si svolgerà un pellegrinaggio a Lourdes, guidato da don Calogero Morgante; chi volesse partecipare potrà trovare tutte le informazioni sul cartellone affisso in Matrice.

Continuano le attività di catechismo; leggi gli orari.

Orari delle Sante Messe in vigore dal 25/03/2018:

   Feriali:
   ore 08.45, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madre

   Prefestivi:
   ore 18.30, chiesa Madre
   ore 20.15, chiesa San Francesco (animata dalle comunità neocatecumenali)

   Festivi:
   ore 08.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 10.00, chiesa San Rocco
   ore 11.00, chiesa Madre
   ore 11.30, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 19.15, chiesa Madre
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/05/2018

Chiesa. Mercoledi 2 maggio, santa Messa all'aperto nella Villetta "Padre Pio"

 

Villetta "Padre Pio"
Villetta "Padre Pio"

Con l'arrivo delle belle giornate riprendono le attività religiose e le celebrazioni liturgiche all'aperto presso la Villetta "Padre Pio". Considerata "luogo Sacro", come si legge su un avviso affisso nei pressi del cancelletto, ed arredata sullo stile di una chiesa "open air", la villetta è sede, durante il periodo estivo, di varie iniziative di preghiera: soprattutto recita del santo Rosario e celebrazione della santa Messa. La prima di queste iniziative, nella villetta dedicata al Santo di Pietrelcina, si svolgerà oggi pomeriggio, mercoledi 2 maggio 2018; alle ore 17.30 inizierà la recita del santo Rosario ed alle 18.00 sarà celebrata, dal sacerdote don Gaspare Sutera, la santa Messa. La partecipazione è aperta a tutti i fedeli.

Preghiera all'aperto
Villetta "Padre Pio"
Mercoledi 2 maggio
Ore 17.30 santo Rosario
Ore 18.00 santa Messa
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/05/2018

Catania. Trofeo Trinacria Barber: tre premi per Rino Palumbo della "Rino Hair Style Creation"

 

Trofeo Trinacria Barber: tre premi per la "Rino Hair Style Creation"

Trofeo Trinacria Barber: tre premi per la "Rino Hair Style Creation"

Nei giorni 29 e 30 aprile si è svolta a Catania la 2^ Edizione del "Trofeo Trinacria Barber", concorso nazionale di taglio maschile indetto e organizzato dall'UAAMI (Unione Artistica Acconciatori Misti Italiani).
Tra i tanti professionisti del taglio partecipanti - ben 158, provenienti da diverse regioni italiane - anche i due fratelli grottesi Rino e Fausto Palumbo, titolari della "Rino Hair Style Creation".
Il concorso era strutturato in tre prove pratiche, nelle quali si sono cimentati i concorrenti: la "Sfumatura Italiana", la "Old School" e la "Razor Fade". La bravura dei professionisti si è concretizzata nelle acconciature e nei tagli eseguiti sui modelli (tra i più richiesti, un modello d'eccezione: Angelo Palermo).
Ottimo il risultato finale per Rino Palumbo, che è riuscito ad emergere tra i tanti qualificati colleghi concorrenti, ottenendo un premio in ciascuna prova e tornando a casa con tre coppe (una per ogni categoria).
Nelle immagini a lato, alcuni momenti della manifestazione.
  
Redazione
1 maggio 2018
  

Trofeo Trinacria Barber: tre premi per la "Rino Hair Style Creation"

Trofeo Trinacria Barber: tre premi per la "Rino Hair Style Creation"

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/05/2018

Comune. Stamattina apertura straordinaria dell'Ufficio elettorale, per i cittadini dell'Unione Europea

 

Ufficio Elettorale

I cittadini appartenenti ad uno Stato dell’Unione Europea, residenti nel Comune, che vogliono votare per l’elezione diretta del Sindaco e del Consiglio comunale, o che vogliono essere candidati alla carica di Consigliere comunale, devono richiedere l’iscrizione nelle liste elettorali aggiunte, presentando apposita domanda entro il 01 maggio 2018.

*****


COMUNE DI GROTTE
(AGRIGENTO)

SI AVVISA

LA CITTADINANZA

che martedì 1 maggio c.a. l’Ufficio elettorale rimarrà aperto dalle ore 09.00 alle ore 13.00 per la presentazione delle richieste di iscrizione nella lista elettorale aggiunta dei cittadini appartenenti ad uno Stato dell’Unione Europea, che vogliono esprimere il proprio voto per l’elezione del Sindaco e del Consiglio comunale del 10 giugno 2018.
  

Grotte, lì 30/04/20
18

Comune di Grotte

 

 

Il Sindaco
Paolino Fantauzzo
 

 
         

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook

www.rotte.info

Copyright © 2002-2018