www.rotte.info: periodico indipendente d'informazione del paese di Grotte (provincia di Agrigento).

Grotte.info Quotidiano - Giugno 2018

Home

>

Notiziario

>

Giugno 2018

 

23/06/2018

Ambiente. Emesso dalla Protezione Civile un avviso di preallerta per rischio incendi a bassa pericolosità

 

Protezione Civile
Protezione Civile

"Domani 24/06 pericolosità incendi BASSA su tutta REGIONE. Dichiarata fase di PREALLERTA".
Questo è il testo dell'avviso emesso oggi dalla SORIS (Sala Operativa Regionale Integrata Sicilia) del Dipartimento Regionale di Protezione Civile della Regione Siciliana, valido per le successive 24 ore a decorrere dalle ore 00.00 di domenica 24 giugno 2018 (leggi l'avviso completo).
Il Sindaco di Grotte ha attivato le procedure previste dal Piano Comunale di Emergenza per il rischio incendi.
Per quanto riguarda il sistema di allertamento per il rischio incendi, l’attività di previsione consiste nell’individuare le aree e i periodi a rischio incendio boschivo, nonché gli indici di pericolosità elaborati sulla base di variabili climatiche e vegetazionali, la cui applicazione è determinante per la pianificazione degli interventi di prevenzione e di spegnimento.
L’attività di previsione, ma più in generale il sistema di allertamento, si avvale delle previsioni delle condizioni di pericolosità dei possibili incendi boschivi e dei conseguenti scenari di rischio non solo in aree boscate e rurali, ma soprattutto periurbane.
Tali attività sono svolte dal Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalle Regioni attraverso la rete dei Centri Funzionali.
La gestione del sistema di allerta è assicurata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile attraverso il Centro Funzionale Centrale per il Rischio incendi boschivi e di interfaccia, che emette giornalmente un Bollettino di suscettività all’innesco degli incendi boschivi su tutto il territorio nazionale individuando per ogni provincia tre livelli di pericolosità (bassa - media - alta).
Ai tre livelli di pericolosità corrispondono tre diverse situazioni:
- pericolosità bassa: a innesco avvenuto, ancorché poco probabile, l’incendio si propagherà in maniera tale da poter essere fronteggiato con le sole forze ordinarie, comunque necessarie;
- pericolosità media: a innesco avvenuto, l’incendio si propagherà in maniera tale da dover essere tempestivamente fronteggiato con le forze ordinarie, altrimenti potrebbero richiedersi ulteriori forze per contrastarlo (rafforzamento squadre di terra, impiego di piccoli o medi mezzi aerei);
- pericolosità alta: a innesco avvenuto, l’incendio si propagherà in maniera tale da poter raggiungere rapidamente dimensioni ed intensità tali da non poter essere contrastato con le sole forze ordinarie, ancorché rinforzate, richiedendo il dispiegamento di ulteriori mezzi aerei
.
  
Redazione
23 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


23/06/2018

Automobilismo. 6° Raduno "Auto d'Epoca" a Grotte; domenica 24 giugno

 

6° Raduno "Auto d'Epoca"
Locandina

Si svolgerà domani, domenica 24 giugno 2018, a Grotte il 6° Raduno "Auto d'Epoca", organizzato dal Centro Nazionale Sportivo "Libertas" e dal Club "Ruote Classiche del Vallone", con il patrocinio del Comune di Grotte.
Saranno tre i momenti principali del Raduno:
- l'accreditamento delle auto e degli equipaggi partecipanti, a partire dalle ore 09.00 in Piazza Marconi;
- la sfilata delle vetture lungo le vie principali del paese;
- la gara di abilità nella pista realizzata in Piazza Anna Magnani (piazza mercato).
Per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero 338.8737455
.
  
Redazione
23 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


23/06/2018

Comune. Il sindaco Provvidenza: "Stiamo lavorando con impegno e dedizione per il nostro paese"

 

Dott. Alfonso Provvidenza, Sindaco di Grotte
Alfonso Provvidenza

A una decina di giorni dal suo insediamento, il nuovo Sindaco di Grotte si è già messo all'opera.
È stato avviato un piano per la pulizia straordinaria del paese con il decespugliamento degli alberi lungo il corso principale, delle aree verdi attorno all'asilo nido - che sono state ripulite - ed è in corso la pulizia della Villetta Salvaggio al Viale Matteotti.
È stata disposta l'apertura dei bagni pubblici anche nei giorni di sabato e domenica (durante i fine settimana rimanevano chiusi).
Sono state avviate le procedure per la rimessa in funzione dell'orologio comunale in Piazza Marconi.
Un problema all'immediata attenzione della nuova Amministrazione è la chiusura del CCR (Centro Comunale per la Raccolta differenziata dei rifiuti); chiusura disposta il 9 giugno, il giorno precedente le elezioni, che ha creato non poche difficoltà alla cittadinanza. Oltre a garantire la continuità del servizio di raccolta “porta a porta”, il Comune ha predisposto la ripresa del servizio di ritiro dei materiali ingombranti e dei RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche), nell’attesa di ripristinare la funzionalità dell’isola ecologica.
Non appena insediato mi sono subito messo al lavoro con questi provvedimenti di carattere straordinario - ha dichiarato il sindaco Alfonso Provvidenza -. Al piano di pulizia straordinario del paese seguirà un piano di pulizia ordinario che sarà attuato per tutta la durata di questa Amministrazione. Ho appena nominato la Giunta e stiamo lavorando con impegno e dedizione per il nostro paese”.
La prima decisione unanime del Sindaco e degli Assessori è stata quella di rinunciare ai telefonini di servizio; per le comunicazioni istituzionali e private utilizzeranno i propri.
Inoltre il dott. Provvidenza ha confermato di essere completamente al servizio del paese essendosi messo in aspettativa: “Mi sono messo in aspettativa, mantenendo la promessa di dedicarmi al Comune H-24
.

Carmelo Arnone
23 giugno 2018
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


23/06/2018

Comune. Nominati gli Assessori ed il Vice Sindaco e conferite le deleghe

 

Nominati gli Assessori ed il Vice Sindaco
Nuova Giunta

Ieri mattina, venerdi 22 giugno, nel Palazzo municipale di Grotte presso l'ufficio del Sindaco, hanno prestato giuramento dinanzi al primo cittadino Alfonso Provvidenza ed al segretario comunale dott. Vincenzo Chiarenza i quattro nuovi Assessori, nominati con la determinazione sindacale n° 9 del 22 giugno 2018.
Sono stati confermati i due assessori designati Zina Maria (Miriam) Cipolla e Antonino Caltagirone; di nuova nomina invece Annamaria Todaro e Mirella Salvaggio.
Alla lettura e firma della dichiarazione di accettazione della nomina e dell'assenza di impedimenti a rivestire la carica
, è seguita la proclamazione e la firma della formula di giuramento.
Agli Assessori, con la disposizione sindacale n° 11 del 22 giugno 2018, sono state attribuite le seguenti deleghe:

-
Annamaria Todaro: "Cultura, Sport, Spettacolo, Attività produttive, Sviluppo economico ed Innovazione";
- Antonino Caltagirone: "Lavori pubblici, Urbanistica. Territorio e Ambiente, Protezione civile, Servizi di pubblica utilità, Verde pubblico e Vigilanza";
- Zina Maria (Miriam) Cipolla: "Servizi Sociali, Associazionismo e volontariato, Pari opportunità, Problematiche giovanili, Sanità";
- Mirella Salvaggio
: "Pubblica Istruzione, Turismo, Legalità, Rapporti con enti e consulte, Fondi Europei".
Il sindaco
Provvidenza ha ritenuto di mantenere per sé le competenze relative a "Bilancio, Tributi, Patrimonio e Risorse umane".
Con la stessa Disposizione è stata nominata vice sindaco l'assessore
Annamaria Todaro.

Carmelo Arnone
23 giugno 2018
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


22/06/2018

Scuola. Festa al "Roncalli" per i 50 anni della Scuola dell'Infanzia a Grotte

 

Festa al "Roncalli" per i 50 anni della Scuola dell'Infanzia a Grotte

Festa al "Roncalli" per i 50 anni della Scuola dell'Infanzia a Grotte

Festa al "Roncalli" per i 50 anni della Scuola dell'Infanzia a Grotte

Festa al "Roncalli" per i 50 anni della Scuola dell'Infanzia a Grotte

Con una grande festa, lo scorso lunedì 18 giugno, gli alunni più piccoli dell'Istituto Comprensivo "Angelo Roncalli" di Grotte hanno celebrato il 50° anniversario dell’istituzione della Scuola Materna Statale.
Istituita il 18 marzo 1968 con la legge 444, la scuola materna, oggi scuola dell’infanzia, rappresenta uno dei segmenti scolastici più importanti nel processo di formazione ed istruzione degli studenti.
È per questo che i piccoli del plesso di Via Europa - che la Scuola grottese ha voluto intitolare "Karol Wojtyla" - hanno festeggiato questo importante compleanno, dedicando lo spettacolo che conclude tutte le attività didattiche ai 50 anni della scuola materna. Un’intera serata di canti, balli e performance musicali pensata e realizzata per celebrare un avvenimento tanto importante. Sul palco del “Roncalli”, sotto gli occhi attenti di centinaia di genitori, si sono esibiti i piccoli di tre, quattro e cinque anni. Tenerissime, autenticamente spontanee e di grande impatto emotivo le loro esibizioni.
“La nostra scuola - spiega Anna Gangarossa, dirigente scolastica - ha voluto festeggiare questo compleanno a fine anno scolastico. Era importante che tutti i genitori e le famiglie potessero prendere parte all’evento. La festa che conclude le attività annuali è certamente l’appuntamento più sentito e partecipato. Poter condividere con tutti una celebrazione tanto speciale ci aiuta a consolidare il ruolo e la valenza educativa della scuola dell’infanzia, un vero e proprio cantiere di esperienze concrete che valorizzano ed esaltano il gioco in tutte le sue forme come occasione di apprendimento. Si tratta di una scuola che amplifica le potenzialità dei più piccoli e che offre svariate occasioni di crescita e di confronto. Pensate, per esempio, che la scuola di Grotte, garantisce da circa un ventennio l’insegnamento della lingua inglese nella scuola dell’infanzia. Pensate che da quest’anno è stata attivata una sezione ad indirizzo musicale. Un’offerta formativa tanto ricca ed articolata offre certamente innumerevoli occasioni di sviluppo ai nostri studenti orientandoli in un percorso verticale ben delineato in continuità con gli altri due ordini di scuola appartenenti al nostro Istituto comprensivo”.
Ai festeggiamenti del “Roncalli” si sono uniti, oltre alle famiglie, anche il neo sindaco di Grotte Alfonso Provvidenza e Stefania Morreale, con esperienza di insegnate di scuola materna e già dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo di Grotte
.
  
Redazione
22 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


22/06/2018

Sport. Conclusa la stagione sportiva della Scuola Calcio Peppe Castiglione con il 4° "Memorial G. Sollima"

 

Conclusa la stagione sportiva della Scuola Calcio "Peppe Castiglione"


Conclusa la stagione sportiva della Scuola Calcio "Peppe Castiglione"

A conclusione del corso di preparazione atletica  2017/2018, gli allievi della "Scuola Calcio Peppe Castiglione" si sono cimentati nella 4^ edizione del "Memorial Giuseppe Sollima", organizzato dall' Associazione Sportiva Dilettantistica "Sagittarius".
"La nostra associazione, seppur con tutte le difficoltà connesse, continua a lavorare per fornire il miglior supporto alla crescita dei bambini e sta proseguendo per gli obiettivi prefissi - ha dichiarato Castiglione al termine della manifestazione -. L’intesa e l’unità con le famiglie costituiscono per noi l’elemento imprescindibile per la formazione dei ragazzi. Su ogni aspetto naturalmente ci sono ulteriori margini di miglioramento lungo il nostro percorso cercando sempre di coniugare qualità, impegno e divertimento".
Sulla "Sagittarius" il "Mister" ha ricordato: "La nostra associazione ormai da circa 20 anni opera nel territorio, divenendo una delle realtà più importanti in circolazione, un patrimonio sportivo e culturale che non va disperso".
I dirigenti della
Scuola Calcio, che per quest’anno ha concluso le attività, hanno rivolto un ringraziamento a tutte le famiglie per la collaborazione, ai bambini per l'entusiasmo e l'impegno dimostrati, ed allo staff per il supporto.
La manifestazione (alcuni momenti nelle foto a lato) si è conclusa con la consegna di coppe e medaglie ai giovani atleti.
  
Carmelo Arnone
22 giugno 2018
© Riproduzione riservata.
  

Conclusa la stagione sportiva della Scuola Calcio "Peppe Castiglione"


"Scuola Calcio Peppe Castiglione"

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


22/06/2018

Società. Papa Francesco al Consiglio Ecumenico delle Chiese: "Camminare, pregare, lavorare insieme"

 

Papa Francesco al Consiglio Ecumenico delle Chiese
A Ginevra

Papa Francesco è stato ieri, giovedi 21 giugno 2018, a Ginevra per un "pellegrinaggio ecumenico" in occasione del 70° anniversario del Consiglio Ecumenico delle Chiese, una comunità fraterna che riunisce 345 Chiese cristiane di oltre 110 Paesi e comprende luterani, riformati, anglicani metodisti, battisti, ortodossi e altre comunità. Si tratta di un viaggio all'insegna dell'unità dei cristiani e della pace. L'evento è stato incentrato sulla preghiera ecumenica e sul lavoro sempre in divenire per l'unità fra comunità cristiane.
"
I cristiani debbono camminare verso una meta precisa: l'unità - ha affermato il Papa -. La strada contraria, quella della divisione, porta a guerre e distruzioni. Il Signore ci chiede di imboccare continuamente la via della comunione, che conduce alla pace. La divisione, infatti, si oppone apertamente alla volontà di Cristo, ma è anche di scandalo al mondo. Il Signore ci chiede unità; il mondo, dilaniato da troppe divisioni che colpiscono soprattutto i più deboli, invoca unità".
Dopo la visita e il pranzo all’Istituto Ecumenico Bossey, centro internazionale di dialogo e formazione del Consiglio Mondiale delle Chiese a venticinque chilometri da Ginevra, papa Francesco ha partecipato nel pomeriggio all'incontro ecumenico nella Visser’t Hooft del Centro Ecumenico ginevrino. Alle parole del segretario generale del Consiglio, Olav Fykse Tveit e a quelle della teologa anglicana Agnes Aubom, la riflessione del Papa si è soffermata sul motto scelto per questa giornata: «Camminare - Pregare - Lavorare insieme», che, come ha affermato Tveit nel corso della conferenza stampa tenuta a Bossey, riportando la conversazione privata avuta con il Papa a pranzo, è da considerarsi «la trinità ecumenica che porta all’unità».
Nella sede del Consiglio Ecumenico delle Chiese (World Council of Churches, WCC) di Ginevra papa Francesco ha approfondito ciò che è essenziale nel cammino ecumenico, in un luogo che è il segno di un impegno ormai storico della comunione delle oltre trecento denominazioni cristiane che insieme collaborano sulle grandi sfide che attraversano l’umanità, dalle situazioni di conflitto alle emergenze umanitarie e lavorano per il Vangelo nel mondo, la giustizia e la pace, e con cui la Chiesa cattolica opera da cinquant’anni.
"Siamo chiamati, insieme, a camminare così" - ha ribadito il Papa -; la strada perciò passa per una continua conversione, per il "rinnovamento della nostra mentalità perché si adegui a quella dello Spirito Santo". È questa - per papa Francesco - la via da seguire anche per il cammino ecumenico, passando attraverso una "continua conversione". L’ecumenismo potrà progredire solo se, camminando sotto la guida dello Spirito, rifiuterà ogni ripiegamento autoreferenziale. Camminare secondo lo Spirito, significa perciò scegliere "con santa ostinazione la via del Vangelo" e "rifiutare le scorciatoie del mondo".
"La meta è l’unità, la strada contraria, quella della divisione, porta a guerre e distruzioni, oltre che danneggiare la più santa delle cause: la predicazione del Vangelo ad ogni creatura" ha detto con chiarezza il Papa. Ma ha pure voluto sottolineare che "camminare insieme per noi cristiani non è una strategia per far maggiormente valere il nostro peso, ma un atto di obbedienza nei riguardi del Signore e di amore nei confronti del mondo. Le distanze che esistono non siano scuse - ha ribadito - perché è possibile già ora camminare secondo lo Spirito: pregare, evangelizzare, servire insieme, questo è possibile e gradito a Dio!".
  
Redazione
22 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


21/06/2018

Servizi. "Porta a porta" anche la raccolta differenziata degli ingombranti e dei RAEE; ogni mercoledi

 

"Porta a porta" anche la raccolta differenziata degli ingombranti  e dei RAEE
Ritiro ingombranti

A partire da mercoledi 27 giugno, sarà effettuata ogni mercoledi dalle ore 08.30 alle ore 11.00, su richiesta degli interessati e presso la loro abitazione, la raccolta differenziata dei rifiuti ingombranti (elettrodomestici, mobili, materassi...) e dei RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) per i cittadini di Grotte. Per prenotare il ritiro sarà sufficiente contattare l'Ufficio Tecnico ai numeri 0922.947521 o 0922.947532. I cittadini che abitano nelle zone non servite dalla raccolta "porta a porta" potranno portare il materiale, sempre il mercoledi dalle ore 11.30 alle ore 12.30, all'ingresso del campo sportivo comunale dove sarà disponibile il mezzo per il ritiro. Di seguito l'avviso ufficiale.

*****

COMUNE DI GROTTE

AVVISO

"Raccolta rifiuti ingombranti e RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche).

Si comunica che, a decorrere dal 27 giugno 2018, la raccolta dei rifiuti ingombranti (e R.A.E.E.) sarà svolta tutti i mercoledi con il metodo “porta a porta”, dalle ore 08.30 alle ore 11.00.
I cittadini interessati potranno prenotare il ritiro presso la propria abitazione chiamando (dalle ore 09.00 alle ore 13.00 dal lunedi al venerdi) l’Ufficio Tecnico comunale ai seguenti numeri: 0922.947521 - 0922.947532.
Ogni mercoledi, inoltre, il mezzo adibito alla raccolta stazionerà dalle 11.30 alle 12.30 presso l’ingresso del campo sportivo comunale per il conferimento diretto da parte dei residenti nelle abitazioni di campagna non servite dal porta a porta".
  

 

  L'Ufficio Tecnico Comunale L'Amministrazione Comunale
 
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


21/06/2018

Comune. Tagliato il numero di Responsabili di Posizione Organizzativa, in attesa del Regolamento

 

Tagliato il numero dei Responsabili di Posizione Organizzativa

Tra i primi atti firmati dal nuovo Sindaco di Grotte, Alfonso Provvidenza, c'è la nomina del Responsabile delle strutture apicali (dalla Posizione Organizzativa n° 1 alla n° 5). L'incarico è stato conferito, con la determinazione sindacale n° 8 del 19 giugno 2018, al dott. Vincenzo Chiarenza, nella qualità di Segretario comunale del Comune di Grotte.
Nelle motivazioni del documento si legge: "... è intendimento di questa Amministrazione predisporre apposito Regolamento per l'individuazione, l'apprezzamento e la valutazione delle Posizioni Organizzative", pertanto l'incarico viene conferito al dott. Chiarenza "... nelle more dell'adozione del predetto Regolamento... al fine di garantire la normale prosecuzione e lo svolgimento dei compiti svolti dall'Ente".
Al Segretario comunale viene confermata la retribuzione di posizione senza "oneri aggiuntivi alle finanze dell'Ente rispetto a quelle già previste in bilancio".
Quindi a decorrere dal 19 giugno non rivestono più l'incarico di Responsabile di P.O. i dipendenti comunali: Carmelo Alaimo, Piero Calì, Vincenzo Carlisi, Salvatore Liotta e Maria Ortolano.
  
Carmelo Arnone
21 giugno 2018
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


21/06/2018

Politica. Decio Terrana (UDC): "Piena solidarietà al presidente Musumeci, dopo grave atto"

 

Terrana e Musumeci
Terrana e Musumeci

"Piena solidarietà politica e incondizionata vicinanza personale mi sento di esprimere nei confronti del Presidente della Regione nello Musumeci, dopo la grave minaccia ricevuta sui social - ha dichiarato l'on. Decio Terrana -. Il Presidente Musumeci, dopo un vasto consenso elettorale, è impegnato in una profonda attività politica volta a rinnovare la nostra terra sotto il versante culturale e sociale ma anche a promuovere valide occasioni di sviluppo. L'UDC esprime al Presidente e al Governo regionale il pieno sostegno politico e morale in un momento in cui è facile criticare senza però avere adeguate e costruttive proposte alternative. Il grave e ignobile atto perpetrato nei confronti del Presidente deve far riflettere tutti noi; ritengo che oggi occorre sempre di più garantire nella dialettica politica un alto profilo istituzionale contro chi alimenta paure e tensione sociale, occorre fermamente condannare episodi del genere che manifestano atteggiamenti violenti, inqualificabili e denigratori contro coloro i quali sono impegnati in prima linea al servizio della cultura della legalità e della Sicilia". Questo è il contenuto della nota diffusa dal Responsabile Enti Locali dell'UDC e coordinatore politico regionale Decio Terrana.
  
Redazione
21 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


20/06/2018

Chiesa. Sino al 24 giugno aperte le iscrizioni al Grest 2018

 

Sino al 24 giugno aperte le iscrizioni al Grest 2018
Locandina

Come negli anni scorsi, anche quest'anno si svolgerà a Grotte, presso l'oratorio interparrocchiale "Ohana" (in Via Del Gesù) il Grest, rivolto ai bambini, ragazzi e giovani di tutta la comunità cittadina.
L'inizio dell'attività di animazione è previsto per domenica 22 luglio mentre la conclusione è fissata per domenica 5 agosto.
Per tutta questa settimana, dal 17 al 24 giugno, dalle ore 17.00 alle ore 19.00, saranno disponibili in chiesa Madre i giovani animatori per le iscrizioni.
Il tema proposto per Il Grest 2018 è “Yubi - I custodi delle Luci”, un progetto educativo che mette al centro l’amicizia a partire dal concetto di Grazia di Dio. Amicizia, segno della Grazia che viene da Dio.
La storia di Yubi: in Giappone alla scoperta delle luci perdute. “L’Uno si separa, i Due lo riuniranno. Un Terzo della Valle e i Nakama dell’Oltre giungeranno nel Tempo della Rinascita per accompagnare i Degni. Il tramonto dei giorni bui sarà segnato dall’alba delle Quattro luci: Yubi risorgerà e l’antico potere tornerà a regnare”.
Nell’antico Giappone due villaggi all’interno di una valle sono in conflitto da secoli. Rukea - lo spirito della paura - alimenta la loro rivalità e si nutre dei loro sospetti, in attesa di conquistare il tempio di Yubi al centro della valle, ultimo ostacolo al regno dell’oscurità. Ichiro e Rui, due ragazzi appartenenti ai villaggi rivali, vengono scelti da Shiro - lo spirito della scimmia - per ritrovare le quattro luci del tempio di Yubi andate perdute: soltanto il loro potere potrà fermare Kaeru e riportare la pace nella valle.
Con l’aiuto del buffo pollo Tori e di due magiche armi - lo Scrigno della Luce e il Pennello della Parola - i due ragazzi dovranno superare mille insidie e difficoltà e si troveranno ad affrontare l’ostacolo più grande che si nasconde nel loro cuore: la diffidenza e la mancanza di fiducia reciproca. Riusciranno a conquistare le quattro luci, vincendo le loro incomprensioni e le trappole di Kaeru, per salvare la valle da un terribile conflitto?
Guidati dagli spiriti delle luci, Ichiro e Rui impareranno lentamente a fidarsi l’uno dell’altra, “uscendo” dai loro pregiudizi e aprendo il cuore all’accoglienza “dell’altro”, per scoprire il legame che supera le rivalità e costruisce un mondo nuovo: l’amicizia.
  
Redazione
20 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


20/06/2018

Chiesa. Pellegrinaggio del Gruppo Famiglie a Sambuca di Sicilia, a conclusione del cammino di fede

 

Pellegrinaggio del Gruppo Famiglie a Sambuca di Sicilia
Vedi le foto

Sì  è concluso, domenica 17 giugno, con un pellegrinaggio a Sambuca di Sicilia presso la Chiesa Madonna dell'Udienza dove è stata celebrata la Santa Messa, il cammino di fede del Gruppo Famiglie (frequentato principalmente da coppie della parrocchia Madonna del Carmelo ma anche da coppie di altre parrocchie). Durante l'anno pastorale 2017/2018, i coniugi sono stati impegnati nell'ascolto della Parola di Dio e nello studio dell'esortazione apostolica "Evangelii Gaudium "di Papa Francesco: 30 incontri, con cadenza settimanale, di letture, preghiere, confronti.
Questo Gruppo Famiglie è una realtà piccola ma attiva da ben 24 anni; un quarto di secolo sempre con la guida spirituale di padre Giovanni Castronovo, sostituito saltuariamente da padre Gaspare Sutera."Tanto tempo speso bene, tante sfide con la realtà che ci opprime, ci confonde ed a volte si prende gioco di noi, ma con l'ascolto della Parola di Dio ci rialziamo per continuare il nostro viaggio sempre in salita e pieno di difficoltà" dicono gli animatori Rosa e Rino, Cettina e Totò.
Nel corso degli anni, il Gruppo Famiglie ha affrontato i seguenti argomenti: "Lettere di San Paolo" (2009-2010), "Sant'Agostino" (2010-2011), "I Padri del deserto" (2011-2012), "Il Credo e il Padre Nostro" (2012-2013), "L'Apocalisse" (2013-2014), "Le beatitudini" (2014-2015), "I dieci comandamenti" (2015-2016), "Amoris Laetitia" (2016-2017), "Evangelii Gaudium" (2017-2018).
Nelle immagini che pubblichiamo, alcuni momenti del pellegrinaggio (15 foto di © Antonio Salvaggio).
  
Carmelo Arnone
20 giugno 2018
© Riproduzione riservata.

Pellegrinaggio del Gruppo Famiglie (Foto) Visita l'argomento
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


20/06/2018

Iniziative. "Laboratori estivi Junior" dell'ASD Arte-Danza "New Dance"; aperte le iscrizioni

 

Laboratori estivi Junior
Laboratori Junior

L'ASD (Associazione Sportiva Dilettantistica) Arte-Danza "New Dance" di Tiziana Marsala organizza due laboratori creativi estivi "Junior" per bambini, dai 2 ai 4 anni e dai 4 anni in poi.
Le attività si svolgeranno durante tutto il prossimo mese di luglio nei giorni di lunedi, mercoledi e venerdi:
- dalle ore 09.30 alle ore 12.30 per i bambini che hanno oltre 4 anni;
- dalle ore 17.00 alle ore 19.30 per i bambini dai 2 ai 4 anni (attività creative, giochi, svago e divertimento in preparazione alla scolarizzazione)..
Alle attività ludico-ricreative, canto, ballo, si alterneranno attività manuali e culinarie.
Le iscrizioni sono aperte sino al 30 giugno. Per informazioni contattare il 338.8294994.
  
Redazione
20 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


19/06/2018

Editoria. Disponibili in cartolibreria i libri di Carmelo Rotolo; in vetrina presso "L'Edicola" Arnone

 

Disponibili in cartolibreria i libri di Carmelo Rotolo
Libri di C. Rotolo

Disponibili in cartolibreria i libri di Carmelo Rotolo
In vetrina

Sono disponibili presso la cartolibreria “L’Edicola” di Michelangelo Arnone, in Corso Garibaldi a Grotte, i tre libri del nostro concittadino Carmelo Rotolo.
Non è proprio una trilogia ma ne ha molte delle caratteristiche. Tre agili volumi che racchiudono, in maniera narrativa, i ricordi e le memorie di un giovane che, verso la metà del secolo scorso, viveva nei luoghi e incontrava persone che ormai sono lontani nel tempo.
La danza dei macaoni”, “Dietro la porta della rettoria”, “Giufà e la memoria ritrovata”; questi sono i titoli dei tre libri dati alle stampe per i tipi di Print Service Pavia, e adesso disponibili per tutti grottesi.
Persone reali e personaggi inventati, luoghi fisici e luoghi della fantasia si incontrano e si mescolano nelle pagine dell’Autore, dando vita ad un paese che è di sicuro fantastico, ma che ha innegabili richiami all'odierna cittadina.
Il piacere della buona lettura, a pochi euro, per chi ama Grotte.
Astenersi qualunquisti e perditempo
.
  
Carmelo Arnone
19 giugno 2018
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


19/06/2018

Ambiente. Discarica in Contrada San Benedetto, sulla strada per Grotte: un pessimo biglietto da visita

 

Discarica in Contrada San Benedetto
Discarica

Discarica in Contrada San Benedetto
Lungo la strada

Non è certamente un bel biglietto da visita.
Chi viene da Agrigento, Caltanissetta, Favara attraverso la rotonda di Contrada San Benedetto, ed è diretto nel paese di Grotte, trova ad accoglierlo a poche centinaia di metri dalla stessa rotonda, sulla destra, una discarica abusiva.
Rifiuti di ogni tipo e genere abbandonati a bordo della strada fanno cattiva mostra in piena evidenza.
Di tanto in tanto qualche sprovveduto vi appicca le fiamme incendiando gran parte del materiale.
La discarica, anche se è situata ben al di fuori dei confini del territorio del Comune di Grotte, costituisce tuttavia un esempio lampante di cattiva educazione ambientale.
Con l'istituzione dell'obbligo della raccolta differenziata dei rifiuti in tutti i paesi della provincia, quanti non hanno ancora compreso l'importanza di questa pratica continuano imperterriti a raccogliere in maniera indifferenziata ogni rifiuto solido urbano, e a depositarlo in qualsiasi luogo,l senza tenere in nessun conto il rispetto per le persone e per l'ambiente.
Un sacco di rifiuti, abbandonato a bordo della strada, in un luogo dove nessuno ha l'incarico di prelevarlo, è destinato ad essere disperso su tutto il terreno circostante, sia ad opera degli animali randagi che degli agenti atmosferici.
Se è obbligo degli Enti interessati (Comuni, Libero Consorzio, Regione…) provvedere alla rimozione di questi rifiuti ed a prevenire il ripetersi di tali gesti di inciviltà, è anche compito morale di tutti i cittadini farsi carico di contribuire a mantenere pulito il nostro ambiente.
La discarica non è a Grotte, ma è su una delle maggiori vie di accesso al paese.
È come se dinanzi al cancello di casa mia qualcuno lasciasse i suoi rifiuti: è vero che non è la mia spazzatura e che non è in casa mia; ma se un ospite viene a trovarmi, sono io che non faccio bella figura.
Dopo tanto impegno da parte dell'intera cittadinanza per mantenere pulito il paese, Grotte merita davvero di meglio.
  
Carmelo Arnone
19 giugno 2018
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


19/06/2018

Religioni. "Sii coraggioso!": Congresso dei Testimoni di Geova, dal 22 al 24 giugno

 

"Sii coraggioso!": Congresso dei Testimoni di Geova
Locandina

Si terrà venerdì 22, sabato 23 e domenica 24 giugno 2018, presso la Sala delle Assemblee in Contrada Canicassè a Caltanissetta, il Congresso dei Testimoni di Geova 2018.
In programma, per i tre giorni, discorsi e interviste su alcuni modi pratici per affrontare con coraggio problemi attuali e futuri. Attraverso contenuti multimediali verrà messo in risalto cosa poter imparare sul coraggio, dall'esempio di persone che nella storia hanno vissuto un'esistenza esemplare. Il tema del congresso è: “Sii coraggioso!”.
Nella mattina di domenica 24 giugno sarà trattato il tema “Non avere paura” (Mc 5,36). Nel pomeriggio dello stesso giorno sarà proiettato il film “Giona - Una storia sul coraggio e la misericordia”.
Il congresso si svolgerà nei seguenti orari: venerdì 22 e sabato 23 giugno dalle ore 09.20 alle 16:50, domenica 24 giugno dalle 09.20 alle 15.45. La partecipazione è ad ingresso gratuito e non si fanno collette.
  
Redazione
19 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


18/06/2018

Rubrica. "In cucina con Cotto di Mare": Canapè integrale, dello chef Onofrio Brucculeri

 

"In cucina con Cotto di Mare": Canapè integrale
Tutorial video

In questa rubrica sono presenti inserimenti di prodotti a fini commerciali.

IN CUCINA CON COTTO DI MARE
dello chef Onofrio Brucculeri

La ricetta della settimana: Canapè con Cotto di Mare e alga nori.
(Clicca per vedere il tutorial)
"In cucina con Cotto di Mare": Canapè integrale

Un finger food dal sapore orientale con fette sottili di Cotto di Mare, formaggio spalmabile e alga nori: adagiato su una tartina o un cracker integrale sarà perfetto per stupire i vostri ospiti durante un aperitivo o come antipasto.
Qui la ricetta completa.

Canapè con Cotto di Mare e alga nori.
Ingredienti:
1 cracker o crostino integrale, 100 gr di Cotto di Mare, 1 cetriolo, 30 gr di formaggio fresco spalmabile, 20 gr di alga wakame o alga nori, Olio EVO, sale e pepe quanto basta.

Procedimento:
Sopra un foglio di pellicola trasparente, posizionare le fettine di Cotto di Mare, spalmare un po' di formaggio, aggiungere le fettine di cetriolo, tagliate sottili aiutandosi con un pelapatate, e infine aggiungere le alghe, arrotolare e stringere per fare compattare il tutto. Spalmare il formaggio sopra il crostino o cracker, tagliare a rondelle il Cotto di Mare e posizionare sopra.

Visita il sito ufficiale www.cottodimare.it e scopri le ricette realizzate dal nostro chef Onofrio Brucculeri.

Segui Cotto di Mare su Facebook.
  

Onofrio Brucculeri
Onofrio Brucculeri
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


18/06/2018

Chiesa. Avvisi ed appuntamenti della settimana.

 

Chiese di Grotte

Pubblichiamo gli avvisi diffusi al termine delle sante Messe domenicali e gli appuntamenti ecclesiali più rilevanti.
Per agevolarne la consultazione, gli avvisi settimanali sono pubblicati anche nella pagina Chiesa.

Quest'anno il Grest si svolgerà dal 22 luglio al 5 agosto.
Per tutta questa settimana, dal 17 al 24 giugno, dalle ore 17.00 alle ore 19.00, saranno disponibili in chiesa Madre i giovani animatori per le iscrizioni.
Per alcune delle attività del Grest occorrono ombrelli, anche rovinati (di qualsiasi colore, tranne il nero); chi volesse donarli può portarli in parrocchia.

AVVISI

- Da domenica 8 a venerdi 13 luglio si svolgerà un pellegrinaggio in cinque santuari italiani: San Giovanni Rotondo e Monte Sant'Angelo, Loreto, Cascia e Roccaporena, Assisi e Pompei. Il pellegrinaggio è organizzato dalla parrocchia San Rocco, ed avrà come guida spirituale don Gaspare Sutera. Per informazioni è possibile prendere contatti con padre Sutera al numero 320.6745697.

Orari delle Sante Messe in vigore dal 25/03/2018:

   Feriali:
   ore 08.45, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madre

   Prefestivi:
   ore 18.30, chiesa Madre
   ore 20.15, chiesa San Francesco (animata dalle comunità neocatecumenali)

   Festivi:
   ore 08.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 10.00, chiesa San Rocco
   ore 11.00, chiesa Madre
   ore 11.30, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 19.15, chiesa Madre
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


18/06/2018

Musica. "Un grande talento internazionale": Special Mention in Spagna per il M° Salvatore Lo Presti

 

Salvatore Lo Presti
Salvatore Lo Presti

"Compositore molto apprezzato dalla Giuria, considerato un grande talento internazionale, scelto tra i migliori compositori del mondo di questo concorso. Eccellente attenzione ai dettagli e notazione corretta in ogni parte. Il compositore ha dimostrato grande creatività, con nuove idee musicali originali e un alto livello di preparazione musicale".
Questa è la motivazione della Menzione Speciale assegnata al M° Salvatore Lo Presti nell'ambito della 3^ edizione del Concorso Internazionale di Composizione "Maurice Ravel".  La manifestazione, organizzata con in collaborazione tra Italia e Spagna, è aperta alla partecipazione di compositori di qualunque nazione. Le selezioni della Giuria, presieduta dal M° Riccardo Turcotti, si svolgono a Novara e nella città di Alicante (Spagna). Il giovane musicista grottese ha partecipato al concorso, nella categoria "All Existing Instruments", con una sua composizione dal titolo "Elegie op 7 no 12".
Questa è la pagina ufficiale dove sono stati pubblicati i risultati del Concorso, nella quale viene precisato che "Tutti i compositori finalisti hanno dimostrato una grande preparazione musicale, con composizioni di grande talento in tutte le categorie del concorso. Tutti i finalisti avrebbero meritato di essere tra i premiati, ma naturalmente questo non è possibile. Quindi a tutti i finalisti, che non sono stati premiati, viene assegnata una “Menzione Speciale”, come riconoscimento per la loro preparazione artistica. Ad alcuni di loro che, attraverso le loro composizioni, si sono evidenziati maggiormente, viene assegnata una “Menzione d'onore” (Honourable Mention)".
  
Carmelo Arnone
18 giugno 2018
© Riproduzione riservata.
  

Menzione Speciale
Special Mention

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


17/06/2018

Scuola. Classi di Strumento Musicale del "Roncalli": bilancio di un anno

 

Classi di Strumento Musicale del "Roncalli": bilancio di un anno


Classi di Strumento Musicale del "Roncalli": bilancio di un anno


Classi di Strumento Musicale del "Roncalli": bilancio di un anno


Classi di Strumento Musicale del "Roncalli": bilancio di un anno


Classi di Strumento Musicale del "Roncalli": bilancio di un anno

È stato un anno scolastico particolarmente impegnativo, quello appena trascorso 2017-18, per gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Angelo Roncalli” di Grotte che frequentano le lezioni dell’indirizzo musicale. I ragazzi, seguiti dai professori Ignazio Messina (clarinetto), Mario Valenti (pianoforte), Calogero Tulumello (tromba) e Michele Moretti (chitarra), sono stati i veri protagonisti di un anno caratterizzato da tanti impegni, incontri e partecipazioni a manifestazioni pubbliche, nonché a concorsi musicali nazionali in cui si sono distinti e sono stati premiati, raggiungendo spesso i primi posti fra i partecipanti.
I ragazzi che hanno scelto di studiare uno strumento musicale curriculare nella Scuola Secondaria di I Grado hanno alternato, così, momenti di studio individuale a momenti di “performance”, esibendosi da soli ed in gruppo. Fitto il calendario di impegni, ma le loro fatiche sono state ampiamente ripagate.
In occasione del Concorso Musicale Nazionale Ethos, si sono classificati primi sia alcuni degli alunni che si sono esibiti da solisti col clarinetto, pianoforte, tromba, ma primo premio anche all’ensemble di chitarre e di pianoforte-percussioni.
Il concorso vedeva partecipare più di quindici scuole provenienti da tutta la Sicilia, il livello era decisamente alto, ma i giovani grottesi hanno esibito sicurezza e preparazione, facendo incetta di premi, nonostante la grande emozione.
Nello specifico, ad aggiudicarsi il primo premio categoria solisti sono stati la pianista Beatrice Rinaldi, il trombettista Salvatore Raimondo e la clarinettista Danila Salvaggio.
Nella categoria Musica da Camera, l’ensemble formato dai pianisti ha ricevuto il primo premio. Il gruppo dei pianisti è formato da Monia Morreale, Alessia Palumbo, Andrea Gianno, Evelyn Arnone, Raffaele Salvaggio, Manuel Castella alla batteria elettronica, Evelyn Arnone e Beatrice Rinaldi, già premiata come solista. Ad accompagnare i ragazzi di 2^, con ritmi ed effetti percussivi, le ragazze di 3^: Alessia Ciccotto, Noemi Morreale, Giada Brucculeri, Martina Ciraolo, Iside Mancuso, Miriam Castellaci, Erika Boscarino.
I chitarristi si sono presentati in due ensemble, entrambi classificatisi primi, nelle rispettive categorie, proponendo due brani dalla grande delicatezza ed atmosfera. Il primo dei due ensemble è formato da Nadia Vizzini, Maria Elisa Maniscalco, Gaetano Zaffuto e Fabiana Caltagirone.
Ancora, primo premio per l’ensemble delle classi prime di chitarra, formato da: Noemi Zucchetto, Miriam Cipolla, Giacomo Costanza, Stefano Scinta, Giorgia Puma, Eleonora Vella e Ilaria Infantino.
Gli alunni, nei primi di giugno hanno partecipato anche al Concorso Musicale “Rahal”, tenutosi a Racalmuto, dove sono stati riconfermati con riconoscimenti e plausi, con la presenza di new entry, tutti pianisti: stavolta ha partecipato come solista Chiara Infantino e due giovanissime coppie in due brani a quattro mani: Sara Ciraolo che suonava con Francesco Di Mino e Lavinia Infantino con Francesco Maniscalco. Anche loro, da Chiara alle due giovanissime coppie di pianisti, si sono classificati ai primi posti. Riconoscimento anche per l’orchestra che è stata premiata con un terzo premio.
Ancora, primi posti per i clarinettisti ed i trombettisti che si sono aggiudicati il secondo e terzo premio: Vincenzo Licata e Giuseppe Antonucci, Alongi Mattia, Alongi Antonino e Zagarella Salvatore (tromba), mentre Stefano Lombardo, Infantino Emanuela, Giorgia Garifi, Gaia Rotolo, Giuseppe Palumbo e Giorgia Alaimo i giovani clarinettisti che hanno eseguito dei pezzi composti dal loro stesso insegnante, Ignazio Messina.
Le manifestazioni musicali che hanno impegnato tutti i ragazzi (non solo i gli alunni che hanno partecipato ai concorsi), sono state diverse: saggio natalizio e di fine anno, l’inaugurazione della sede della Proloco “Herbessus” nella Torre del Palo e, come ospiti, alla cerimonia di consegna dei lavori realizzati dai ragazzi dell’I.C. “Roncalli”, in cui hanno allietato il bellissimo momento in cui venivano consegnati dei lavori artistici realizzati a scuola  nel progetto “Insieme si può - Abbelliamo l’ospedale”, voluto dalla dirigente Anna Gangarossa, con la finalità di rendere più accogliente il reparto di pediatria dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento.
L’esperienza musicale, così, si è arricchita di momenti di emozione, di impegno e competitività, ma anche di solidarietà, nel portare la musica ai bambini ricoverati presso l’ospedale.
Il prof. Valenti commenta: “Il numero dei ragazzi che fanno parte del corso di strumento musicale è notevole, circa ottanta studenti, e la gestione, di conseguenza, non è semplice. Ma il clima di festa, di gioia e di unione creato dai ragazzi che studiano musica non ha prezzo: ci dice, davvero, che quello delle sette note è il linguaggio più bello e condivisibile che esista, e che studiare musica aiuta i ragazzi a crescere sotto il punto di vista affettivo, emozionale e sociale. Un gioco di regole che crea bellezza. Il risultato, l’armonia che i ragazzi riescono a ricreare fa dimenticare ogni fatica che viene cancellata da sorrisi di soddisfazione
.
  
Redazione
17 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


17/06/2018

Società. Papa Francesco: "La famiglia umana, immagine di Dio, uomo e donna, è una sola"

 

Papa Francesco
Papa Francesco

Un discorso intessuto di ricordi e aneddoti, quello che Papa Francesco ha rivolto a braccio ad una delegazione del Forum delle Associazioni Familiari, ricevuta ieri - sabato 16 giugno - nella Sala Clementina. Di seguito il testo integrale.

*****

Buongiorno a tutti,
io pensavo che sarebbe stato un discorso di benvenuto… Ma sentendo parlare Gianluigi ho visto che lì c’era fuoco, c’era mistica. È una cosa grande: da tempo non sentivo parlare della famiglia con tanta passione. E ci vuole coraggio per farlo oggi! Ci vuole coraggio. E per questo, grazie! Io ho preparato un discorso, ma dopo il calore con il quale ha parlato lui, questo lo trovo freddo. Lo consegno, perché lui dopo lo distribuisca, e poi lo pubblicherò.

Mentre lui parlava, mi venivano alla mente e al cuore tante cose, tante cose sulla famiglia, cose che non si dicono, non si dicono normalmente, o, se si dicono, si dicono in modo bene educato, come fosse una scuola sulla famiglia... Lui ha parlato col cuore, e tutti voi volete parlare così. Prenderò qualcosa che lui ha detto, e anch’io vorrei parlare col cuore, e dire a braccio quello che mi è venuto nel cuore quando lui parlava.

Lui ha usato un’espressione: “guardarsi negli occhi”. L’uomo e la donna, il marito e la sposa, si guardano negli occhi. Racconto un aneddoto. A me piace salutare nelle udienze le coppie che fanno il cinquantesimo, il venticinquesimo…; anche quando vengono a Messa a Santa Marta. Una volta, c’era una coppia che faceva il sessantesimo. Ma erano giovani, perché si erano sposati a diciotto anni, come a quei tempi. A quei tempi si sposavano giovani. Oggi, perché si sposi un figlio…, povere mamme! Ma la ricetta è chiara: non stirare più le camicie, e così si sposerà presto, o no? Mi trovo davanti questa coppia, e mi guardavano... Ho detto: “Sessant’anni! Ma ancora avete lo stesso amore?”. E loro, che mi guardavano, si sono guardati fra loro, poi sono tornati a guardarmi, e io ho visto che avevano gli occhi bagnati. E tutti e due mi hanno detto: “Siamo innamorati”. Non lo dimentico mai. “Dopo sessant’anni siamo innamorati”. Il calore della famiglia che cresce, l’amore che non è un amore di romanzo. È un vero amore. Essere innamorati tutta la vita, con tanti problemi che ci sono… Ma essere innamorati.

Poi, un’altra cosa che domando ai coniugi, che fanno cinquanta o sessant’anni: “Chi di voi ha avuto più pazienza?”. È matematico, la risposta è: “Tutt’e due”. È bello! Questo indica una vita insieme, una vita a due. Quella pazienza di sopportarsi a vicenda.

E poi, ai giovani sposi che mi dicono: “Noi siamo sposati da un mese, due mesi…”, la domanda che faccio è: “Avete litigato?” Di solito dicono: “Sì”. “Ah va bene, questo è importante. Ma è anche importante non finire la giornata senza fare la pace”. Per favore, insegnate questo: è normale che si litighi, perché siamo persone libere, e c’è qualche problema, e dobbiamo chiarirlo. Ma non finire la giornata senza fare la pace. Perché? Perché la “guerra fredda” del giorno dopo è molto pericolosa.

Con questi tre aneddoti ho voluto introdurre quello che vorrei dirvi.

La vita di famiglia: è un sacrificio, ma un bel sacrificio. L’amore è come fare la pasta: tutti i giorni. L’amore nel matrimonio è una sfida, per l’uomo e per la donna. Qual è la più grande sfida dell’uomo? Fare più donna sua moglie. Più donna. Che cresca come donna. E qual è la sfida della donna? Fare più uomo suo marito. E così vanno avanti tutti e due. Vanno avanti.

Un’altra cosa che nella vita matrimoniale aiuta tanto è la pazienza: saper aspettare. Aspettare. Ci sono nella vita situazioni di crisi – crisi forti, crisi brutte – dove forse arrivano anche tempi di infedeltà. Quando non si può risolvere il problema in quel momento, ci vuole quella pazienza dell’amore che aspetta, che aspetta. Tante donne – perché questo è più della donna che dell’uomo, ma anche l’uomo a volte lo fa – tante donne nel silenzio hanno aspettato guardando da un’altra parte, aspettando che il marito tornasse alla fedeltà. E questa è santità. La santità che perdona tutto, perché ama. Pazienza. Molta pazienza, l’uno dell’altro. Se uno è nervoso e grida, non rispondere con un altro grido… Stare zitti, lasciar passare la tempesta, e poi, al momento opportuno, parlarne.

Ci sono tre parole che sono parole magiche, ma parole importanti nel matrimonio. Prima di tutto, “permesso”: non essere invadente con l’altro. “Posso?” Quel rispetto dell’uno per l’altro. Seconda parola: “Scusa”. Chiedere scusa è qualcosa che è tanto importante, è tanto importante! Tutti sbagliamo nella vita, tutti. “Scusami, ho fatto questo…”, “Scusa, mi sono dimenticato…” E questo aiuta ad andare avanti. Aiuta a portare avanti la famiglia, la capacità di chiedere scusa. È vero, chiedere scusa comporta sempre un po’ di vergogna, ma è una santa vergogna! “Scusami, mi sono dimenticato…” È una cosa che aiuta tanto ad andare avanti. E la terza parola: “Grazie”. Avere la grandezza di cuore di ringraziare sempre.

Poi tu hai parlato di Amoris laetitia, e hai detto: “Qui l’Amoris laetitia è fatta carne”. Mi piace sentire questo: leggete, leggete il quarto capitolo. Il quarto capitolo è il nocciolo proprio di Amoris laetitia. È proprio la spiritualità di ogni giorno della famiglia. Alcuni hanno ridotto Amoris laetitia a una sterile casistica del “si può, non si può”. Non hanno capito nulla! Poi, in Amoris laetitia non si nascondono i problemi, i problemi della preparazione al matrimonio. Voi aiutate i fidanzati a prepararsi: bisogna dire le cose chiare, non è vero? Chiare. Una volta una donna mi ha detto, a Buenos Aires: “Ma voi preti siete furbi…” – “Perché?” –  “Per diventare prete, studiate otto anni, vi preparate per otto anni. E poi, se dopo qualche anno la cosa non va, fate una bella lettera a Roma; e a Roma ti danno il permesso, e tu puoi sposarti. Invece a noi, che ci danno un Sacramento per tutta la vita, ci accontentate con tre o quattro conferenze di preparazione. Questo non è giusto”. E aveva ragione quella donna. Preparare al matrimonio: sì, ci vogliono delle conferenze, delle cose che spiegano, ma ci vogliono uomini e donne, amici, che parlino a loro e li aiutino a maturare, a maturare nel cammino. E possiamo dire che oggi c’è bisogno di un catecumenato per il matrimonio, come c’è un catecumenato per il Battesimo. Preparare, aiutare a prepararsi al matrimonio.

Poi, un altro problema che vediamo in Amoris laetitia è l’educazione dei figli. Non è facile educare i figli. Oggi i figli sono più svelti di noi! Nel mondo virtuale, loro ne sanno più di noi. Ma bisogna educarli alla comunità, educarli alla vita familiare. Educarli al sacrificio gli uni per gli altri. Non è facile educare i figli. Sono problemi grossi. E voi, che amate la famiglia, potete aiutare tanto in questo le altre famiglie. La famiglia è un’avventura, un’avventura bella! E oggi – con dolore lo dico – vediamo che tante volte si pensa a incominciare una famiglia e a fare un matrimonio come fosse una lotteria: “Andiamo. Se va, va. Se non va, cancelliamo la cosa e incomincio un’altra volta”. Questa superficialità sul dono più grande che ha dato Dio all’umanità: la famiglia. Perché, dopo il racconto della creazione dell’uomo, Dio fa vedere che creò l’uomo e la donna a sua immagine e somiglianza. E Gesù stesso, quando parla del matrimonio, dice: “L’uomo lascerà il padre e la madre e con sua moglie diventeranno una sola carne”. Perché sono immagine e somiglianza di Dio. Voi siete icona di Dio: la famiglia è icona di Dio. L’uomo e la donna: è proprio l’immagine di Dio. Lui lo ha detto, non lo dico io. E questo è grande, è sacro.

Poi oggi – fa male dirlo – si parla di famiglie “diversificate”: diversi tipi di famiglia. Sì, è vero che la parola “famiglia” è una parola analogica, perché si parla della “famiglia” delle stelle, delle “famiglie” degli alberi, delle “famiglie” degli animali… è una parola analogica. Ma la famiglia umana come immagine di Dio, uomo e donna, è una sola. È una sola. Può darsi che un uomo e una donna non siano credenti: ma se si amano e si uniscono in matrimonio, sono immagine e somiglianza di Dio, benché non credano. È un mistero: San Paolo lo chiama “mistero grande”, “sacramento grande” (cfr Ef 5,32). Un vero mistero. A me piace tutto quello che tu hai detto e la passione con cui lo hai detto. E così si deve parlare della famiglia, con passione.

Una volta, penso un anno fa, ho chiamato un mio parente che si sposava. Quarantenne. Alla fine ho detto: “Dimmi un po’: in quale chiesa ti sposi?” – “Ancora non sappiamo bene perché stiamo cercando una chiesa che sia intonata al vestito che porterà… – e ha detto il nome della fidanzata – e poi abbiamo il problema del ristorante…”. Ma pensa… L’importante era quello. Quando ciò che è secondario prende il posto di ciò che è importante. L’importante è amarsi, ricevere il Sacramento, andare avanti…; e poi fare tutte le feste che volete, tutte.

Una volta ho incontrato due sposi da dieci anni, senza figli. È molto delicato parlare di questo, perché tante volte i figli si vogliono ma non vengono, non è vero? Io non sapevo come gestire l’argomento. Poi ho saputo che loro non volevano figli. Ma queste persone a casa avevano tre cani, due gatti… È bello avere un cane, un gatto, è bello... Oppure quando a volte senti che ti dicono: “Sì, sì, ma noi i figli ancora no perché dobbiamo comprare una casa in campagna, poi fare viaggi…”. I figli sono il dono più grande. I figli che si accolgono come vengono, come Dio li manda, come Dio permette – anche se a volte sono malati. Ho sentito dire che è di moda – o almeno è abituale – nei primi mesi di gravidanza fare certi esami, per vedere se il bambino non sta bene, o viene con qualche problema… La prima proposta in quel caso è: “Lo mandiamo via?”. L’omicidio dei bambini. E per avere una vita tranquilla, si fa fuori un innocente.

Quando ero ragazzo, la maestra ci insegnava storia e ci diceva cosa facevano gli spartani quando nasceva un bambino con malformazioni: lo portavano sulla montagna e lo buttavano giù, per curare “la purezza della razza”. E noi rimanevamo sbalorditi: “Ma come, come si può fare questo, poveri bambini!”. Era un’atrocità. Oggi facciamo lo stesso. Voi vi siete domandati perché non si vedono tanti nani per la strada? Perché il protocollo di tanti medici – tanti, non tutti – è fare la domanda: “Viene male?”. Lo dico con dolore. Nel secolo scorso tutto il mondo era scandalizzato per quello che facevano i nazisti per curare la purezza della razza. Oggi facciamo lo stesso, ma con guanti bianchi.

Famiglia, amore, pazienza, gioia, e perdere tempo nella famiglia. Tu hai parlato di una cosa brutta: che non c’è possibilità di “perdere tempo”, perché per guadagnare oggi si devono avere due lavori, perché la famiglia non è considerata. Hai parlato anche dei giovani che non possono sposarsi perché non c’è lavoro. La famiglia è minacciata per la mancanza di lavoro.

E vorrei finire con un consiglio che una volta mi ha dato un professore – ce lo ha dato a scuola –, professore di filosofia, il decano. Io ero in seminario, alla tappa di filosofia. C’era il tema della maturità umana, nella filosofia studiamo quello. E lui ha detto: “Qual è un criterio di tutti i giorni per sapere se un uomo, se un sacerdote è maturo?”. Noi rispondevamo delle cose… E lui: “No, uno più semplice: una persona adulta, un sacerdote, è maturo se è capace di giocare con i bambini”. Questo è il test. E a voi dico: perdete tempo con i bambini, perdete tempo con i vostri figli, giocate con i vostri figli. Non dite loro: “Non disturbare!”. Ho sentito una volta un giovane padre di famiglia dire: “Padre, quando io vado al lavoro, loro dormono. Quando torno, dormono”. È la croce di questa schiavitù di un modo ingiusto di lavorare che la società oggi ci porta.

Ho detto che questa era l’ultima cosa. No, la penultima. L’ultima è quella che dico adesso, perché non voglio dimenticarla. Ho parlato dei bambini come tesoro di promessa. Ma c’è un altro tesoro nella famiglia: sono i nonni. Per favore, abbiate cura dei nonni! Fate parlare i nonni, che i bambini parlino con i nonni. Accarezzate i nonni, non allontanateli dalla famiglia perché sono fastidiosi, perché ripetono le stesse cose. Amate i nonni, e che loro parlino con i bambini.

Grazie a tutti voi. Grazie per la passione, grazie per l’amore che avete per la famiglia. Grazie di tutto! E avanti con coraggio. Grazie!

Adesso prima di darvi la benedizione, preghiamo la Madonna: “Ave Maria…”.
  
Redazione
17 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


16/06/2018

Volontariato. Domenica 17 giugno, donazione di sangue presso la sede Adas di Grotte

 

ADAS (Associazione Donatori Autonoma Sangue)

Verrà effettuata domenica 17 giugno, dalle ore 08.15 alle ore 12.15 a Grotte, presso la sede Adas di Via Francesco Ingrao n° 92-94, la raccolta di sangue che, con cadenza mensile, coinvolge i donatori grottesi. L'autoemoteca sosterà nel piazzale interno della struttura. I donatori dovranno essere a digiuno e dovranno portare il tesserino Adas, un documento di riconoscimento e le ultime analisi; ciò consentirà al personale medico, nel massimo rispetto della privacy, di valutarne lo stato di salute e consentire di effettuare la donazione con più tranquillità. Donare il sangue è un atto di generosità, gratuito e disinteressato; un gesto d'amore che gratifica chi lo compie e salva la vita a chi lo riceve.

Donazione di sangue
Grotte - Via Francesco Ingrao n° 92-94
Domenica 17 giugno - ore 08.15/12.15
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


16/06/2018

Scuola. I professori Bennardo e Carlisi lasciano l'insegnamento; festeggiati da alunni e genitori

 

I professori Bennardo e Carlisi lasciano l'insegnamento
Vedi le foto

Festa a scuola, nel penultimo giorno di lezione dell'anno scolastico 2017-2018, per tutto il plesso di Via Acquanova.
Lo scorso venerdi 8 giugno, alunni e genitori delle classi di scuola secondaria di primo grado dell'Istituto Comprensivo "Angelo Roncalli" di Grotte, alla presenza della Dirigente scolastica Anna Gangarossa e con la collaborazione del personale docente e non docente dello stesso plesso, hanno organizzato una festa a sorpresa per due docenti che lasciano l'insegnamento. Al termine del loro periodo lavorativo i professori Camillo Bennardo (docente di Educazione Motoria) e Salvatore Carlisi (docente di Lettere) vanno in pensione. I due insegnanti, che sono stati da guida e sostegno per generazioni di studenti, al loro ingresso nell'aula magna sono stati accolti da un inatteso quanto caloroso applauso.
I discorsi di rito, carichi di emozione, hanno fatto da premessa alla consegna dei regali (una pergamena, un omaggio floreale ed un orologio), alla degustazione dei dolci ed ai calorosi abbracci tra studenti e docenti.

Nelle immagini che pubblichiamo, alcuni momenti della manifestazione (21 foto di © Emanuele Licata).
  
Carmelo Arnone
16 giugno 2018
© Riproduzione riservata.

Festa per i professori Bennardo e Carlisi (Foto) Visita l'argomento
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


16/06/2018

Lettere. "Ringraziamenti al Sindaco uscente e buon lavoro al nuovo Sindaco"; dal Gruppo dei Giudei

 

Gruppo dei Giudei "Andrea Infantino"
Gruppo dei Giudei

Lettera del Gruppo dei Giudei al Sindaco uscente ed al nuovo Sindaco.

*****

"L'Associazione Gruppo dei Giudei “A. Infantino” esprime con piacere un doveroso ringraziamento al Comune di Grotte e in particolare al sindaco uscente Paolino Fantauzzo e all’assessore Diego Aquilina per l'attenta collaborazione e disponibilità dimostrataci in questi ultimi 5 anni.
Inoltre augura buon lavoro al nuovo sindaco Alfonso Provvidenza e a tutta la sua Giunta. Auspichiamo l’inizio di un sodalizio con la nostra associazione e soprattutto che sia una politica del fare".
  

 

   

Il Presidente
Antonio Aquilina
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/06/2018

Elezioni. Manifesto ufficiale dei risultati dell'elezione diretta del Sindaco e del Consiglio comunale

 

Manifesto ufficiale dei risultati dell'elezione diretta del Sindaco e del Consiglio comunale
Eletti

È stato firmato il 13 giugno, dal sindaco uscente Paolino Fantauzzo, il documento riportante i risultati delle elezioni amministrative dello scorso 10 giugno 2018, per l'elezione del Sindaco e del Consiglio comunale di Grotte.
Successivamente il documento è stato diffuso, tramite pubblica affissione, attraverso il manifesto ufficiale dei candidati eletti.
Il manifesto non comprende gli Assessori designati dal Sindaco eletto:
-
Cipolla Maria Zina (1983) e Caltagirone Antonino (1970).
(A lato, il manifesto ufficiale).

  
Redazione
15 giugno 2018.
  

Comune di Grotte

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/06/2018

Politica. "Lettera al nuovo Sindaco"; del Movimento 5 Stelle di Grotte

 

Movimento 5 Stelle Grotte
M5S

Lettera al nuovo Sindaco di Grotte da parte del Movimento 5 Stelle di Grotte.

*****

"Lettera al nuovo Sindaco: così come abbiamo fatto con Paolino Fantauzzo.

Caro Professore,
staremo dentro il Consiglio comunale a vigilare affinché Lei possa realizzare tutto ciò che  ha promesso in campagna elettorale. Non mancheremo di analizzare scrupolosamente ogni attività che Lei decida di fare o non fare, ogni delibera, ogni determina, ogni appalto.
Sul problema dei rifiuti e spazzamento, del costo, di una raccolta più efficace ed efficiente, è inutile dirle che presseremo e vigileremo ad oltranza affinché Grotte diventi un paese civile, non solo in linea con gli standard europei ma fiore all’occhiello nel panorama regionale.
Raccoglierete un pesante bilancio, forse anche fortemente in passivo, chi meglio dei suoi alleati, caro Professore, lo conosce bene, visto che in tanti fanno parte dell’amministrazione uscente. I cittadini di Grotte, si aspettano che siano online e di facile accesso e lettura tutti i costi del Comune, le spese da sostenere o sostenute, presenti o passate, le somme di denaro da voi Amministratori percepite.
Attendiamo positivi riscontri da queste richieste.
Il M5S di Grotte porge i più cordiali auguri all’Amministrazione Provvidenza affinché possa bene gestire i problemi di questo paese, individuare le soluzioni più appropriate e lavorare in funzione di tutta la collettività, ma soprattutto a favore di quelle famiglie, e sono tante a Grotte, che hanno problemi ad arrivare alla fine del mese, tutti i mesi.
Professore, come vede la stiamo sfidando su "cose semplici e concrete". Ora non è più tempo di raccontare favole ai cittadini di Grotte, ma è tempo di dare risposte, di agire.
Lavori bene con la sua giunta "qualificata e competente" e da questo Movimento sarà osannato!
Infine, i Consigli comunali vorremmo vederli in streaming, non solo noi del MoVimento, ma tutti i grottesi che vorrebbero assistervi ma non possono
".
  

 

   

Movimento 5 Stelle Grotte
(I rappresentanti istituzionali:
On. Rosalba Cimino, Diego Morreale,
Salvatrice Morreale, Mirella Casalicchio,
Giada Vizzini, Angelo Costanza)
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/06/2018

Servizi. Domande per contributi Asilo nido, mensa scolastica e pulmino Scuola dell'Infanzia

 

Domande per contributi Asilo nido, mensa scolastica e pulmino Scuola dell'Infanzia

È stato pubblicato il bando per l'assegnazione di contributi per il rimborso spese scolastiche relative alla retta dell'asilo nido, alla quota per la mensa scolastica e per il pulmino della scuola dell'infanzia, sostenute dalle famiglie nell'anno scolastico 2017/2018.
Potranno presentare domanda le famiglie dei bambini di età compresa tra 0 a 6 anni che hanno frequentato l'asilo nido o la scuola dell'infanzia.
Alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti:
- Attestazione di frequenza;
- Copia attestazione ISEE in corso di validità:
- Documentazione giustificativa degli importi versati;
- Fotocopia di documento d'identità in corso di validità;
- Fotocopia del codice fiscale.
La domanda di partecipazione dovrà essere presentata all'Ufficio Protocollo del Comune entro il 21 giugno 2018.
Maggiori informazioni sono contenute nel bando (leggi il bando).
Questi i modelli:
- domanda per asilo nido;
- domanda per mensa scolastica e pulmino
.
  
Redazione
15 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/06/2018

Comune. La presidente Marchetta convoca il nuovo Consiglio; prima seduta martedi 26 giugno

 

Presidente del Consiglio comunale di Grotte
Rosellina Marchetta

Ieri mattina, nel suo ufficio accanto alla Sala consiliare "Antonio Lauricella", al primo piano del Palazzo municipale di Grotte, la presidente del Consiglio comunale uscente, Serafina Marchetta, ha firmato la convocazione della prima adunanza del nuovo Consiglio. Al termine del suo mandato consiliare, e ad oltre due anni dal suo insediamento come Presidente, Rosellina Marchetta ha salutato gli impiegati presenti, esprimendo loro, con una nota di commozione, i sentimenti di gratitudine per la collaborazione.
La prima adunanza del prossimo Consiglio comunale, convocato in seduta ordinaria su determinazione della presidente Serafina Marchetta, è stata fissata per martedi 26 giugno, alle ore 19.00, nella Sala consiliare “Antonio Lauricella”.

Verrà discusso il seguente ordine del giorno:

1) Giuramento dei Consiglieri proclamati eletti e nomina scrutatori;

2) Esame condizioni di ineleggibilità e di candidabilità. Convalida dei Consiglieri neo eletti;

3) Eventuale surroga dei Consiglieri comunali neo eletti e relativa convalida e giuramento;

4) Esame condizioni di incompatibilità dei Consiglieri;

5) Elezione del Presidente del Consiglio comunale;

6) Elezione del Vice Presidente del Consiglio comunale;

7) Giuramento del Sindaco.

In caso di mancanza del numero legale la seduta sarà sospesa per un'ora e, qualora dopo la sospensione non ci fosse ancora la presenza del numero legale dei Consiglieri, la seduta di seconda convocazione sarà tenuta il giorno successivo, sempre alla stessa ora.
  

Carmelo Arnone
15 giugno 2018
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


13/06/2018

Competizioni. Lo chef Antonio Bellanca in gara per il Campionato Italiano Bia CousCous

 

Campionato Italiano Bia CousCous
Vota Antonio

Si chiama "Quel che resta dell'estate" la ricetta con la quale il giovane chef grottese Antonio Bellanca concorre per la partecipazione alla IV edizione del Campionato Italiano Bia CousCous.
La manifestazione, nota vetrina gastronomica e culturale a livello internazionale, si svolge a settembre nella cittadina balneare di San Vito Lo Capo, in provincia di Trapani, nell'ambito del Cous Cous Fest (21-30 settembre 2018).
Il "contest", tramite un sistema di gradimento attraverso il voto popolare,
permetterà di selezionare uno dei 6 chef che parteciperanno al Campionato.
La ricetta che propone lo chef  Bellanca, titolare del locale "Officina del gusto", è
un Cous cous alla bisque di gamberi con branzino scottato al coriandolo su vellutata di zucchine, pomodorino secco e coulis di olio d'oliva e pistacchio.
Quanti volessero votare il piatto (basta seguire le istruzioni riportate sul sito ufficiale), potranno farlo sino al 9 luglio
.
  
Redazione
13 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


13/06/2018

Politica. Decio Terrana (UDC): "Unito e leale vince ovunque il Centrodestra"

 

Lorenzo Cesa e Decio terrana
Cesa e Terrana

"Buono il  risultato dell'UDC in Sicilia che contribuisce a far vincere il Centrodestra - dichiara l’on. Decio Terrana -. Il partito elegge consiglieri comunali e amministratori che si sono cimentati in una campagna elettorale con entusiasmo e sana passione politica. Il Centrodestra cresce e si afferma dove si presenta unito arginando il M5S che dimostra di non avere assolutamente nessun legame con il territorio; il nostro partito quale forza moderata insieme a quanti si riconoscono nei principi del Partito Popolare Europeo contribuisce ad allargare l'area moderata contro gli estremismi e le derive politiche demagogiche. In Sicilia anche a livello locale - continua l’esponente UDC - si premia il progetto politico di coalizione regionale dove gli assessori espressi dall'UDC stanno lavorando nel governo Musumeci con impegno, competenza e senso di responsabilità per la crescita socio-economica della Sicilia. Tengo ad evidenziare che coerentemente con gli accordi del programma elettorale del presidente Musumeci, all'interno della nostra coalizione non servono sterili critiche o atteggiamenti che svalutano l'operato degli altri, occorre rafforzare l'unità con la cultura della lealtà, dell'operatività e del forte spirito di cooperazione: un modo di agire che gli elettori premiano oggi e domani". Questo è quanto rende noto il coordinatore politico regionale dell'UDC (e Responsabile Enti locali nazionale) Decio Terrana.
  
Redazione
13 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/06/2018

Rubrica. "In cucina con Cotto di Mare": Rollò con pistacchio, dello chef Onofrio Brucculeri

 

"In cucina con Cotto di Mare": Rollò al pistacchio
Tutorial video

In questa rubrica sono presenti inserimenti di prodotti a fini commerciali.

IN CUCINA CON COTTO DI MARE
dello chef Onofrio Brucculeri

La ricetta della settimana: Rollò con pistacchio, formaggio e rucola al Cotto di Mare.
(Clicca per vedere il tutorial)
"In cucina con Cotto di Mare": Rollò al pistacchio

Un antipasto perfetto per stupire i tuoi ospiti, con le fette sottili del Cotto di Mare: soffice rollò di pane bianco con l'aggiunta di formaggio spalmabile, rucola e guarnizione di granella di pistacchi.
Qui la ricetta completa.

Rollò con cotto di salmone, formaggio fresco spalmabile, rucola e paté di olive verdi.
Ingredienti:
1 fetta di pane bianco per tramezzini, 8 fette di cotto di salmone, gr  50 di formaggio fresco spalmabile, gr 30 di rucola, gr 5 di paté di olive verdi, 1 rotolo di pellicola trasparente per confezionare il rollò, gr 20 di granella di pistacchio, gr 50 di radicchio, gr 50 di iceberg.

Procedimento:
Adagiare la fetta di pane sopra un foglio di pellicola trasparente e spalmare il formaggio fresco ed il paté di olive, posizionare le fettine di cotto di salmone e la rucola.
Aiutandosi con la pellicola avvolgere la fetta di pane su se stessa in modo da creare un rotolo, stringere con la pellicola e mettere in frigo per 30 minuti circa in modo da facilitare il taglio, se necessario passarlo 10/15 minuti in congelatore.
Parare i bordi del rollò e tagliarlo al centro leggermente in diagonale.
Guarnire il centro del piatto con radicchio e lattuga tagliati sottili, posizionare il rollò ed aggiungervi sopra la granella di pistacchio.

Visita il sito ufficiale www.cottodimare.it e scopri le ricette realizzate dal nostro chef Onofrio Brucculeri.

Segui Cotto di Mare su Facebook.
  

Onofrio Brucculeri
Onofrio Brucculeri
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/06/2018

Elezioni. Comizio di ringraziamento del nuovo sindaco Alfonso Provvidenza; stasera in Piazza Marconi

 

Comizio di ringraziamento del nuovo sindaco Alfonso Provvidenza
Manifesto

Si terrà stasera, lunedi 11 giugno 2018, alle ore 20.00 in Piazza Marconi, il comizio di ringraziamento del neo eletto sindaco di Grotte Alfonso Provvidenza, leader della lista civica "Grotte nel Cuore" che ha vinto le elezioni amministrative.
Sul palco, insieme al prof. Provvidenza, saranno presenti i due assessori designati Antonino Caltagirone e Miriam Cipolla, che, con tutti i
candidati consiglieri comunali della sua lista, eletti e non eletti, ai numerosi sostenitori ed a tutti i cittadini, esprimeranno la loro gioia per i risultato della competizione elettorale.
  
Redazione
11 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/06/2018

Politica. "Un nuovo volto per Grotte: Alfonso Provvidenza"; di Rosellina Marchetta

 

Rosellina Marchetta
Rosellina Marchetta

Lettera di Rosellina Marchetta - Presidente del Consiglio comunale uscente - al prof. Alfonso Provvidenza, nuovo Sindaco di Grotte.

*****

"È con grande gioia e orgoglio che porgo i miei auguri al neosindaco Alfonso Provvidenza per questa sua nuova avventura.
Un nuovo volto per Grotte che fa guardare al futuro con rinnovata speranza.
Durante l’intera campagna elettorale ha dimostrato quella che è la buona politica, senza alcuna istigazione all’odio, senza alcuna volgarità, ha affrontato ogni critica in modo pacato ed intelligente.
I miei più sinceri auguri vanno anche ai nuovi Consiglieri comunali, tutti animati da buone intenzioni e da una gran voglia di fare per il bene del nostro amato paese.
Sono certa che la nuova Amministrazione darà lustro alla nostra comunità
".

 

   

Rosellina Marchetta
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/06/2018

Elezioni. I nomi degli eletti ed il dettaglio dei voti per sezione

 

Elezioni Amministrative 2018

I risultati definitivi, al termine dello scrutinio dei voti per l'elezione del Sindaco e del Consiglio comunale di Grotte, sono i seguenti:
- eletto Sindaco il prof. Alfonso Provvidenza;
- eletti 8 Consiglieri della lista "Grotte nel Cuore" collegata al Sindaco: Angelo Carlisi, Roberta Di Salvo, Annamaria Todaro, Maria Lucia Lombardo, Aristotele Cuffaro, Salvatore Pecoraro, Jessica Elisabetta Arnone, Antonio Morreale;
- eletto (di diritto) Consigliere l'ing. Diego Morreale (1° candidato Sindaco non eletto);
- eletti 3 Consiglieri della lista "Movimento 5 Stelle": Salvatrice Morreale, Mirella Casalicchio, Giada Vizzini.
Di seguito l'elenco dei candidati, in ordine di elezione, ed il dettaglio dei voti per ciascuna sezione.
 
 

Lista "Grotte nel Cuore"
Voti per sezione

Lista "Movimento 5 Stelle"
Voti per sezione

 

GROTTE NEL CUORE

 

 

Eletti

Voti

1

Carlisi Angelo

751

2

Di Salvo Roberta

427

3

Todaro Annamaria

349

4

Lombardo Lucia Maria

286

5

Cuffaro Aristotele

268

6

Pecoraro Salvatore

232

7

Arnone Jessica Elisabetta

217

8

Morreale Antonio

207

 

Non eletti

 

1

Agnello Vincenzo

194

2

Salvaggio Annalisa

190

3

Antonucci Graziella Loredana

155

4

Vella Antonio

75

(Vedi i voti per sezione)

 

MOVIMENTO 5 STELLE

 

 

Eletti

Voti

1

Morreale Salvatrice

334

2

Casalicchio Mirella

246

3

Vizzini Giada

187

 

Non eletti

 

1

Costanza Angelo

184

2

Vella Calogero

165

3

Vizzini Francesco detto Franco

150

4

Infantino Ignazio

148

5

Terrana Erminia Antonella

145

6

Caltagirone Nino

134

7

Castiglione Giuseppe detto Peppe

120

8

Randisi Giovanni

73

9

Lazzaro Fabrizio

65

(Vedi i voti per sezione)
 

 
 

Informazioni fornite grazie alla collaborazione del personale dell'Ufficio Elettorale del Comune di Grotte.

Carmelo Arnone
11 giugno 2018
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/06/2018

Elezioni. Aggiornamenti in tempo reale dall'Ufficio Elettorale di Grotte per i risultati dello scrutinio

 

Elezioni Amministrative 2018

Abbiamo seguito in diretta, in tempo reale, i risultati dello scrutinio.
Si ringrazia il personale dell'Ufficio Elettorale del Comune di Grotte per la disponibilità e collaborazione.

Ore 04.48: pervenuti i voti da tutte le sezioni.
 
 

 

Candidato Sindaco

Voti

%

Lista

Voti

%

Morreale Diego

1400

43 %

Movimento 5 Stelle

1315

40 %

Provvidenza Alfonso

1884

57 %

Grotte nel Cuore

1948

60 %
 
  
 

 

Movimento 5 Stelle

Voti

1

Casalicchio Mirella

246

2

Infantino Ignazio

148

3

Lazzaro Fabrizio

65

4

Morreale Salvatrice

334

5

Terrana Erminia Antonella

145

6

Vella Calogero

165

7

Caltagirone Nino

134

8

Vizzini Francesco detto Franco

150

9

Randisi Giovanni

73

10

Vizzini Giada

187

11

Castiglione Giuseppe detto Peppe

120

12

Costanza Angelo

184

 

Grotte nel Cuore

Voti

1

Agnello Vincenzo

194

2

Antonucci Graziella Loredana

155

3

Arnone Jessica Elisabetta

217

4

Carlisi Angelo

751

5

Cuffaro Aristotele

268

6

Di Salvo Roberta

427

7

Lombardo Lucia Maria

286

8

Morreale Antonio

207

9

Pecoraro Salvatore

232

10

Salvaggio Annalisa

190

11

Todaro Annamaria

349

12

Vella Antonio

75

 
 
Ore 03.55: pervenuti i voti della sezione n° 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12.

Ore 03.15: pervenuti i voti della sezione n° 1, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12.

Ore 02.50: pervenuti i voti della sezione n° 1, 3, 4, 5, 7, 8, 10, 12.

Ore 02.15: pervenuti i voti della sezione n° 1, 3, 4, 5, 7, 10, 12.

Ore 02.00: pervenuti i voti della sezione n° 1, 3, 4, 5, 10, 12.

Ore 01.50: pervenuti i voti della sezione n° 1, 4, 5, 10, 12.

Ore 01.10: voti di preferenza definitivi per il Sindaco relativi alle sezioni 1, 5, 7, 10, 12:
     Morreale 488
     Provvidenza 599

Ore 00.40: pervenuti i voti della sezione n° 1.
 
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


10/06/2018

Elezioni. Dati di affluenza alle urne, relativi al solo Comune di Grotte

 

Elezioni Amministrative 2018

Pubblichiamo i dati dei votanti, relativi al solo Comune di Grotte, alle ore 12.00 del 10 giugno.
Si ringrazia il personale dell'Ufficio Elettorale del Comune di Grotte per la disponibilità e collaborazione.
I dati degli aventi diritto al voto sono comprensivi dei cittadini residenti all'estero.

Aventi diritto al voto
Elezioni Comunali 2018: 9615 elettori (4777 uomini e 4838 donne).

Affluenza alle urne
NovitàAlle ore 23.00 del 10 giugno hanno votato:
3402 elettori (1681 uomini e 1721 donne), pari al 35,38 % degli aventi diritto.

Affluenza alle urne
Alle ore 19.00 del 10 giugno hanno votato:
2289 elettori (1124 uomini e 1165 donne), pari al 23,81 % degli aventi diritto.

Affluenza alle urne

Alle ore 12.00 del 10 giugno hanno votato:
860 elettori (422 uomini e 438 donne), pari all'8,94 % degli aventi diritto.

Carmelo Arnone
10 giugno 2018
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


10/06/2018

Dialoghi. "Se la Sinistra conoscesse il pensiero del filosofo cinese Lao Tzu..."; di Giuseppe Castronovo

 

"Dialogo" del dott. Giuseppe Castronovo, studioso ed autore di testi di Diritto.

In questi giorni gli amici del Circolo della Concordia ci siamo chiesti come mai dalla stampa e dalla TV tanti pregiudizi nei confronti del I Governo giallo-verde e del presidente del Consiglio il prof. Giuseppe Conte. Un atteggiamento di aperta ostilità non solo della stampa nostrana ma anche di quella straniera che imbeccata dai giornalisti italiani non sempre riporta i fatti in modo aderente alla realtà. E tutto ciò prima ancora che il I Governo della 18^ Legislatura entrasse in funzione! Non possiamo non evidenziare come il voto degli elettori sia stato, così come vuole la Costituzione, personale, libero e segreto.
Giuseppe Castronovo

"Se la Sinistra conoscesse il pensiero del filosofo cinese Lao Tzu..."
(Dai dibattiti svolti al “Circolo della Concordia” )

Cecè: Amici, sicuramente avrete notato anche voi!

Totò: Che cosa?

Cecè: Quanta generalizzata diffidenza, nostrana ed anche estera, verso il nuovo governo giallo-verde - cioè Lega e Movimento 5 Stelle - guidato dal Prof. Giuseppe Conte.

Giacomo: Hai ragione, anche se io preferirei parlare di pregiudizi. Pregiudizi  non solo italiani, ma anche internazionali. I giornali italiani, ad esempio, l’altro giorno riportavano un editoriale del New York Times dove si leggeva nientedimeno che “L’Italia è in preda a una crisi di nervi, l’Italia ha un Governo orrendo”.

Franco: Io invece non ho ancora compreso le allarmanti preoccupazioni della Bonino - non so se in questa Legislatura sia Senatrice o Deputata - la quale, intervistata dal quotidiano “La Repubblica” del 5.6.2018, arriva addirittura a dichiarare: “In questi giorni ho paura che non sia ancora finito il più grave attacco alla democrazia rappresentativa, alla Costituzione”. Non ci ha fatto sapere se ha visto dei carri armati nelle piazze e se è a conoscenza di sommosse nelle caserme.

Giacomo: Prof. Vezio, cosa può dirci in merito?

Vezio: Ho l’impressione che la Sinistra, nonostante la pesante sconfitta elettorale del 4 marzo di quest’anno, non abbia ancora iniziato a riflettere sui motivi che hanno indotto milioni di elettori a non fidarsi più delle sue promesse. Una Sinistra che non ha avuto nemmeno l’accortezza di  attendere che il nuovo Governo entrasse nella pienezza dei suoi poteri una volta ottenuta la fiducia delle due Camere e l’emanazione del primo provvedimento prima di venire a parlarci, così come ha fatto la Bonino, del “più grave attacco alla democrazia rappresentativa”. Detto ciò rispondo all’amico Giacomo invitando:
- la Sinistra a riflettere sull’insegnamento del filosofo cinese Lao Tzu che quando ci ricorda che: “Quella che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla”;
- la Sinistra e la Bonino con le sue allarmanti e rumoreggianti affermazioni, a riflettere anche loro con il filosofo Lao Tzu quando ci invita a meditare sul  fatto che “Fa più rumore un albero che cade che un’intera foresta che cresce”.
     

 

   

Giuseppe Castronovo
(gcastronovo.blogspot.it)

  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/06/2018

Elezioni. Come si vota correttamente; indicazioni per gli elettori

 

Fac-simile
Fac-simile

A beneficio dei cittadini elettori e dei rappresentanti di lista, diamo delle indicazioni sulle corrette modalità di voto.

Per cosa si vota?
Per l'elezione del Sindaco e dei Consiglieri comunali  (vedi le indicazioni della Regione Siciliana).
È proclamato eletto Sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti.
Altresì è proclamato eletto Consigliere comunale il candidato alla carica di Sindaco, tra quelli non eletti, che abbia ottenuto il maggior numero di voti ed almeno il venti per cento dei voti.
Saranno eletti 12 Consiglieri comunali (rispetto alle precedenti elezioni il numero è stato ridotto da 15 a 12).

Quando si vota?
Nel solo giorno di domenica 10 giugno 2018 (dalle ore 07.00 alle ore 23.00).

Quali documenti occorrono per votare?
Un documento di riconoscimento e la tessera elettorale.

Cosa fare se non si ha la tessera elettorale?
Si va all'Ufficio Elettorale del Comune (che rimane aperto durante tutto il periodo delle votazioni) e si chiede una copia.

Dove devo andare a votare?
L'indirizzo della scuola ed il numero del seggio dove votare sono scritti sulla prima pagina della tessera elettorale.

Quante schede mi danno per votare?
Si vota con una sola scheda (vedi il fac-simile).

Come posso votare senza sbagliare?
Anzitutto mettendo un segno (di solito una X) sul nome del candidato Sindaco scelto.
Poi mettendo un altro segno (di solito una X) sul simbolo della lista scelta.
Infine scrivendo accanto al simbolo della lista appena scelta il cognome del candidato Consigliere che si vuole votare (o il nome e cognome nel caso ci siano più candidati con lo stesso cognome nella stessa lista); si possono votare 2 candidati consiglieri che devono appartenere alla stessa lista e devono essere obbligatoriamente un uomo e una donna (o viceversa: una donna ed un uomo).

Se voto per un candidato Sindaco, il voto va anche alla lista a lui collegata?
No, il voto dato al candidato Sindaco non si estende alla lista collegata; per votare per una lista (anche diversa da quella collegata al candidato Sindaco scelto) è necessario indicarlo chiaramente mettendo un segno (di solito una X) sul simbolo della lista scelta.

Se voto per una lista, il voto va anche al candidato Sindaco collegato alla stessa lista?
Sì, il voto dato alla lista collegata si estende al candidato Sindaco (si chiama "effetto trascinamento").

Se voto per un candidato Consigliere, il voto va anche alla sua lista?
Sì, il voto dato al consigliere si estende alla lista.

Se voto per un candidato Consigliere, il voto va anche al candidato Sindaco collegato alla sua lista?
Sì, il voto dato al consigliere si estende anche al candidato Sindaco collegato alla sua lista.

Quanti candidati Consiglieri posso votare?
È possibile votare 2 candidati Consiglieri che:
- devono essere di genere diverso (una donna ed un uomo, o viceversa);
- devono appartenere alla stessa lista;
- i cognomi devono essere scritti nelle 2 righe accanto alla lista alla quale appartengono.

Posso votare solo per il candidato Sindaco?
Sì, mettendo un segno (di solito una X) sul nome del candidato Sindaco scelto; il voto andrà solo al candidato Sindaco e non si estenderà alla lista collegata.

Posso votare solo per una lista?
Sì, mettendo un segno (di solito una X) sul simbolo della lista scelta; il voto si estenderà anche al candidato Sindaco collegato.

Posso votare per un solo candidato Consigliere?
Sì, scrivendo il cognome (o il nome e cognome) del candidato in una delle due righe accanto al simbolo della lista alla quale il candidato appartiene; il voto si estenderà anche alla lista alla quale in candidato appartiene ed al candidato Sindaco collegato.

Posso votare solo per 2 candidati Consiglieri?
Sì, ma devono appartenere alla stessa lista, devono essere di genere diverso ed i loro cognomi (o nomi e cognomi) devono essere scritti nelle due righe accanto al simbolo della lista alla quale i candidati appartengono; il voto si estenderà anche alla lista alla quale i candidati appartengono ed al candidato Sindaco collegato.

Posso votare per un candidato Sindaco e contemporaneamente per una lista diversa da quella a lui collegata?
Sì (si chiama "voto disgiunto"), basta mettere un segno (di solito una X) sul nome del candidato Sindaco scelto ed un altro segno (di solito una X) sul simbolo della lista scelta.

Posso votare per una lista e contemporaneamente per un candidato Consigliere appartenente ad una lista diversa?
No, il voto dato alla lista (mettendo un segno - di solito una X - sul simbolo) prevale sul voto dato al candidato Consigliere (o ai 2 candidati Consiglieri) di una lista diversa.

Cosa dice la Legge in proposito?
Art. 38 del Decreto Presidenziale n° 3 del 20 agosto 1960:
-
comma 10: "E' inefficace la preferenza per candidato compreso in una lista diversa da quella indicata con il contrassegno votato";
- comma 11: "
Se l'elettore ha segnato più di un contrassegno di lista ed ha scritto la preferenza per candidato appartenente ad una soltanto di tali liste, il voto è attribuito alla lista a cui appartiene il candidato indicato";
- comma 12: "
Se l'elettore non ha indicato alcun contrassegno di lista, ma ha espresso la propria preferenza per uno dei candidati inclusi in una delle liste ammesse, si intende votata la lista cui appartiene il preferito, ferme restando le altre cause di nullità dei voti previste dalla legge".

Vedi le indicazioni sulle corrette espressioni del voto elaborate dall'arch. Antonino Alongi, sulla base della scheda elettorale relativa al Comune di Grotte.

Le operazioni di scrutinio inizieranno subito dopo la chiusura delle urne, alle ore 23.00 di domenica 10 giugno.

Carmelo Arnone
9 giugno 2018
© Riproduzione riservata.
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/06/2018

Politica. "Il momento dei saluti. A volte, per andare avanti, bisogna fermarsi!"; di Davide Magrì

 

Davide Magrì
Davide Magrì

Lettera di Davide Magrì, a conclusione del mandato di Consigliere comunale.

*****

"Siamo giunti al momento dei saluti, dopo questi cinque anni trascorsi come Consigliere comunale di Minoranza.
Dire che si sia trattata di un’esperienza positiva e appassionante è poco; rapportarmi con le persone di diverse estrazioni politiche, sociali e culturali mi ha fatto crescere tantissimo. Devo ringraziarle per i consigli, i contrasti, le riflessioni che hanno consentito alla mia persona di guardare tutto sotto occhi diversi, occhi di chi non aveva mai fatto politica.
Non sono mancati momenti di accesa discussione, molte volte anche di disaccordo, sempre però con l’intento di vedere le situazioni da diversi punti di vista, per trovare poi un equilibrio che tenesse conto delle esigenze di tutti.
Sfortunatamente non tutte le situazioni che ho affrontato hanno trovato le soluzioni che volevo, né sono sicuro, con il senno di poi, che tutte quelle prese siano state le migliori.
Un ringraziamento ai cittadini, che con la loro presenza e il loro appoggio sono stati stimolo e metro della responsabilità di rappresentanza a cui mi hanno eletto. Grazie al loro crescente sostegno, unito alle immancabili critiche costruttive, hanno avuto la possibilità di poter portare la “loro voce” all’interno del Palazzo comunale.
Grazie anche a tutti i Consiglieri il cui dibattito svoltosi nei consigli è stato sempre corretto e leale, ma in particolare al “nostro” gruppo di Minoranza, che con impegno e dedizione si è dedicato a questo non facile compito.
A prescindere dal colore politico e dalle mie simpatie, la mia persona è, e sarà, sempre presente per portare avanti tutte quelle iniziative per le soluzioni ai bisogni della nostra comunità.
Non rimarrò fuori dalle vicende politiche, ma sarò presente come ho fatto fino ad oggi o forse meglio, a valutare l’operato della successiva Amministrazione.
A volte, per andare avanti, bisogna fermarsi!".

 

   

Davide Magrì
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/06/2018

Ambiente. Da domani solo raccolta "porta a porta"; temporanea chiusura dell'isola ecologica

 

Grotte: raccolta differenziata "porta a porta"
"Porta a porta"

A causa di motivi tecnici il Centro Comunale di Raccolta, per la raccolta differenziata dei rifiuti domestici, di Grotte (più noto come "Isola Ecologica") rimarrà temporaneamente chiuso. Attualmente non sono definibili i tempi per la riapertura. A partire da domani, sabato 9 giugno 2018, la raccolta differenziata sarà effettuata solo con il metodo "porta a porta" e per i materiali previsti in calendario (vedi depliant a lato). Solo per chi abita fuori paese, in zone di campagna non servite dalla raccolta "porta a porta", tutti i giorni sarà a disposizione, vicino i capannoni comunali di Via Ingrao, un mezzo nel quale poter conferire la differenziata del giorno. Di seguito il comunicato ufficiale dell'Amministrazione.

*****

COMUNE DI GROTTE

AVVISO

Si comunica che a decorrere da sabato 9 giugno 2018 la raccolta differenziata cittadina avverrà esclusivamente con il metodo “porta a porta” con eccezione dello stazionamento di un mezzo per la raccolta della frazione in calendario, solo a servizio delle abitazioni di campagna non servite dal “porta a porta”.

Sabato 9 giugno 2018 un mezzo per la raccolta del rifiuto organico sarà parcheggiato nei pressi del capannone comunale di via Francesco Ingrao dalle ore 10.30 alle 13.00.

Da lunedì 11 giugno il mezzo sarà sempre posteggiato davanti il capannone comunale via Francesco Ingrao dalle ore 07.00 alle ore 13.00, solo per i conferimenti dei residenti nelle zone di campagna non servite dal “porta a porta”.

Sarà consentito conferire solo la frazione di rifiuto differenziato previsto dal calendario di raccolta.
  
    

Lunedi 8 agosto inizia a Grotte la raccolta differenziata "porta a porta"; informazioni ed indicazioni
Depliant 1^ parte


Lunedi 8 agosto inizia a Grotte la raccolta differenziata "porta a porta"; informazioni ed indicazioni
Depliant 2^ parte

    L’Amministrazione comunale
 
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/06/2018

Elezioni. Comizio della lista "Grotte nel Cuore" a sostegno del candidato sindaco Alfonso Provvidenza

 

Comizio della lista "Grotte nel Cuore"

Questa sera, venerdi 8 giugno 2018, alle ore 20.00 in Piazza Marconi, si terrà il comizio di chiusura della campagna elettorale della lista "Grotte nel Cuore - Provvidenza Sindaco" a sostegno del candidato sindaco Alfonso Provvidenza e dei candidati consiglieri comunali.
  
Redazione
8 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/06/2018

Elezioni. Comizio della lista "Movimento 5 Stelle" a sostegno del candidato sindaco Dino Morreale

 

Comizio della lista "Movimento 5 Stelle"

Questa sera, venerdi 8 giugno 2018, alle ore 19.00 in Piazza Marconi, si terrà il comizio di chiusura della campagna elettorale della lista "Movimento 5 Stelle" a sostegno del candidato sindaco Dino Morreale e dei candidati consiglieri comunali.
  
Redazione
8 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/06/2018

Chiesa. Parrocchia San Rocco: pellegrinaggio di fine anno pastorale del Gruppo Famiglie

 

Pellegrinaggio del Gruppo Famiglie
Partecipanti

Nei giorni di venerdi 1 e sabato 2 giugno, ormai come da consolidata tradizione, a conclusione dell’anno Pastorale si è svolto il ritiro del Gruppo Famiglie della Parrocchia San Rocco in Grotte.
La località scelta quest’anno è stata la “Cittadella della Misericordia di Betania” (Siracusa), una grande opera sacerdotale fondata da Padre Sortino su ispirazione della venerabile suor Santina Scribano.
Il ritiro è stato vissuto con momenti di intensa preghiera e soprattutto con la catechesi di don Gaspare Sutera sul “Silenzio Orante” necessario per la riscoperta di se stessi e mezzo efficace di comunione con Dio.
Non poteva mancare la visita al Santuario della Madonna delle Lacrime, meta di numerosissimi pellegrinaggi e luogo molto caro a noi siciliani, nel quale ai piedi della Madonna abbiamo affidato tutti: le nostre famiglie, le nostre comunità parrocchiali, ma soprattutto chi soffre nel corpo e nello spirito.
È importante la preghiera in famiglia - ci ricorda sempre don Gaspare - perché la preghiera apre il nostro cuore all’accettazione della volontà di Dio che a volte per noi è dura da accettare. La preghiera ci porta anche ad avere la pace nel cuore; una pace necessaria nella società di oggi sopraffatta dal rumore delle cose effimere.
  
Dino e Maria Castronovo
8 giugno 2018
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/06/2018

Elezioni. Incontro con i due candidati sindaci, moderato da Egidio Terrana

 

Incontro con i due candidati sindaci, moderato da Egidio Terrana
Guarda il video

Si è svolto ieri, mercoledi 6 giugno, alle ore 18.00 presso l'auditorium San Nicola, un incontro pubblico tra i due candidati alla carica di Sindaco di Grotte nelle elezioni amministrative di domenica 10 giugno.
Il "faccia a faccia", organizzato dalla  testata "Malgrado Tutto", è stato moderato dal giornalista Egidio Terrana.
Sollecitati dalle domande e dagli spunti di riflessione proposti dal moderatore, i due candidati - l'ing. Dino Morreale ed il prof. Alfonso Provvidenza - hanno avuto modo di presentare il programma elettorale proposto dalle rispettive liste ("Movimento 5 Stelle" e "Grotte nel cuore - Provvidenza Sindaco").

(Clicca per guardare il video)
Incontro con i due candidati sindaci, moderato da Egidio Terrana

Le riprese dell'incontro e la pubblicazione sono state curate da Giacomo Fattori.
  
Redazione
7 giugno 2018.
  

  

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/06/2018

Iniziative. Pellegrinaggio in 5 santuari italiani, con la parrocchia San Rocco; da domenica 8 luglio

 

Pellegrinaggio in 5 santuari italiani, con la parrocchia San Rocco
Programma

Partirà domenica 8 luglio il pellegrinaggio organizzato dalla parrocchia San Rocco di Grotte che condurrà i fedeli in cinque santuari italiani. Padre Pio, san Michele Arcangelo, Madonna di Loreto, santa Rita, san Francesco e santa Chiara, Madonna di Pompei; sono questi i Santi ricordati nei luoghi che verranno visitati dai fedeli grottesi.
Da San Giovanni Rotondo a Monte Sant'Angelo, da Loreto a Cascia e Roccaporena, da Assisi a Pompei.
Un pellegrinaggio di sei giorni, lungo un itinerario alla scoperta della vita di uomini e donne che sono stati esempi nella fede, con la guida spirituale del sacerdote don Gaspare Sutera.
L'iniziativa è aperta alla partecipazione di quanti vorranno unirsi, per condividere un'esperienza che si preannuncia emozionante. Per informazioni è possibile prendere contatti con padre Sutera al numero 320.6745697.
  
Redazione
7 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/06/2018

Sport. Derio Garufo testimonial del "Premio Fedeltà & Premio Fair Play" della FICG - LND di Agrigento

 

Derio Garufo
Desiderio Garufo

Sarà il calciatore grottese Derio Garufo il "testimonial" ufficiale della 4^ Edizione del "Premio Fedeltà & Premio Fair Play" 2017-2018, indetto dalla Delegazione provinciale di Agrigento della FIGC-LND (Federazione Italiana Giuoco Calcio - Lega Nazionale Dilettanti).
Nel corso della cerimonia, che si terrà lunedi 11 giugno alle ore 17.00 nella Sala Convegni del Dioscuri Bay Palace di San Leone (Agrigento), saranno consegnati riconoscimenti e premi a società, dirigenti e giocatori che si sono particolarmente distinti nell'attuale o nelle passate stagioni sportive.
Intanto proseguono gli allenamenti di Garufo, alternati a periodi di riposo a Grotte, mentre continua l'attività del suo procuratore in continuo dialogo con 3 società sportive che si contendono le prestazioni del calciatore per il prossimo campionato. La favorita in pole position per accaparrarsi Garufo sembra essere una società di Lega Pro che mira alla promozione, sul nome della quale viene mantenuto uno stretto riserbo. Nelle prossime settimane dovrebbe essere concluso l'accordo, al termine del quale sapremo i colori della maglia che indosserà il calciatore grottese nella prossima stagione sportiva.
  
Carmelo Arnone
7 giugno 2018
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/06/2018

Attualità. "Adesso è una vergogna essere un cristiano?"; di Nino Genova

 

Nino ed Ester Genova
Nino ed Ester Genova

Famiglia

Adesso è una vergogna essere un cristiano?
Il neo-ministro della famiglia e della disabilità Lorenzo Fontana sta ricevendo una serie di accuse, contestazioni, offese solo perché ha espresso la sua opinione sulla famiglia, dichiarando che il suo modello di famiglia è quello composto da padre, madre e con la benedizione attraverso i figli.
In diversi ambienti politici, ma anche in televisione si sta sollevando una grande polemica contro di lui, accusandolo di aver proferito frasi omofobe, e quasi tutti a gridare allo scandalo!
Tutto ciò mi ha spinto a fare una riflessione: ma non è la nostra nazione, culturalmente, cristiana?
E dire che il 72% della popolazione si dichiara Cristiana Cattolica (Rapporto Eurispes). Si parla di circa 45 milioni di persone che in teoria dovrebbero appoggiare i principi etici, morali e spirituali del Cristianesimo, condividendo e riconoscendo nella Bibbia (Parola di Dio) l'autorevole Manuale che ci indica il modello della famiglia dell'origine, quella "naturale".
Allora perché chi parla come il ministro Fontana viene visto come una mosca bianca?
Cosa sta succedendo?
Non è forse in atto una dittatura ideologica delle masse che si uniformano ad un pensiero relativista che rifiuta l'ingerenza della fede nella "vita moderna"?
Le cose allora sono due: o la nostra nazione sta buttando giù la sua maschera, o se veramente si reputa una nazione cristiana, è giunto il tempo di far sentire la propria voce senza paura e senza vergogna!

  
Nino Genova
7 giugno 2018
© Riproduzione riservata.
  

  

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/06/2018

Scuola. Conclusione del progetto "Insieme si può"; oggi presso l'Ospedale di Agrigento

 

Istituto Comprensivo "A. Roncalli" di Grotte: plesso "A. Roncalli"
Istituto "Roncalli"

Stemma dell'Istituto Comprensivo "A. Roncalli"

Si concluderà stamattina, alle ore 11.00 presso l'Ospedale di Agrigento, il progetto scolastico "Insieme si può" realizzato nel corso dell'anno scolastico che volge al termine dall'Istituto Comprensivo "Angelo Roncalli" di Grotte. Nel corso di una cerimonia ufficiale, che si terrà nel reparto di Pediatria dell'Ospedale "San Giovanni di Dio", verranno consegnati dei manufatti e dipinti artistici realizzati dagli alunni dell’Istituto grottese. Alla manifestazione saranno presenti: la dirigente scolastica dell'I. C. "Roncalli", dott.ssa Anna Gangarossa; il primario del reparto di Pediatria, dott. Giuseppe Gramaglia; il rettore del Seminario Arcivescovile di Agrigento, don Baldo Reina.
"La cerimonia di consegna - spiega Anna Gangarossa - rappresenta il momento finale di "Insieme si può", progetto scolastico volto a favorire lo sviluppo di atteggiamenti consapevoli di accoglienza, integrazione ed inclusione. Tra le tante attività proposte, uno spazio è stato dedicato ai vissuti dei piccoli ospiti del reparto di pediatria. Per rendere più accogliente il reparto e più serena la permanenza dei piccoli in ospedale, gli studenti del "Roncalli" hanno realizzato manufatti e dipinti artistici per abbellirne gli spazi".
  
Redazione
7 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


06/06/2018

Trasporti. Dalla Regione forte impulso per l'aeroporto di Trapani; tutte le tratte attualmente esistenti

 

Ryanair
Ryanair

Dalla Regione Siciliana arriva un forte sostegno per l’aeroporto di Trapani.
È stato emesso, infatti, dall’Assessorato regionale al Turismo il nuovo decreto di ripartizione delle somme stanziate per l’anno 2020 con la legge di stabilità regionale, pari ad 4.725 milioni, che si sommano a quelle già stanziate per le finalità di cui alla legge regionale 24/16 di promozione del territorio afferente allo scalo Vincenzo Florio Trapani Birgi, per un totale complessivo di oltre 17 milioni.
Il risultato è stato salutato con soddisfazione da Airgest la società di gestione dell’aeroporto di Trapani: «Valutiamo questo impegno della Regione Siciliana come uno dei punti principali per il rilancio della futura programmazione turistica - ha commentato Paolo Angius, presidente del CdA di Airgest -. L’aeroporto - prosegue - nonostante il calo dei passeggeri, rispetto alla scorsa stagione, a fronte di una riduzione dei voli di Ryanair, ha acquisito un maggior numero di vettori».
Ad aggiungersi alle tratte ancora esistenti di Ryanair, che ha programmato le destinazioni Milano, Bergamo, Baden-Baden, aeroporto di Francoforte Hahn e Praga, si sono aggiunte anche altre compagnie aeree.
C’è Alitalia con Roma Fiumicino e Milano Linate giornalieri, Ali Blu Malta con il Cagliari e verso l’aeroporto di Malta, la Blu Air su Torino e una compagnia charter, la Corendon, che va ad Amsterdam, Maastricht e verso l’aeroporto Enfidha-Hammamet in Tunisia.
La compagnia aerea Mistral Air, infine, fino al 30 giugno effettuerà i voli per Pantelleria, servizio che sarà rilevato dalla compagnia Danish Airlines dall’1 di luglio.
Inoltre, sia Ryanair sia Alitalia, hanno inserito sui loro sistemi di prenotazione la destinazione Trapani, anche per la stagione invernale, per le tratte Milano Linate e Roma Fiumicino, con Alitalia, e Milano, Bergamo, Bologna, Pisa con Ryanair.
  
Redazione
6 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


06/06/2018

Autori. In campagna elettorale facile disinnamorarsi della propria terra; meglio la poesia: Uccalamma!

 

Dina Basso, poetessa
Dina Basso

Salvatore Cipolla
Salvatore Cipolla

In questi giorni di campagna elettorale è troppo facile disinnamorarsi della propria terra.
Così, ispirato dal procuratore Vitello che riesce a parlare di politica e al contempo farci leggere una serie di poesie interessantissime ho pensato di segnalarvi un’autrice a me molto cara.
Io però, per il momento, preferisco lasciare immacolate queste pagine digitali dallo squallore della classe politica locale, così mi limiterò strettamente alla poesia. Ignoriamo troppo spesso la prolificità dei nostri autori: quest’isola è una miniera di creatività che non vive affatto dei retaggi del passato. Non lasciatevi scoraggiare da chi sta provando a distruggerla.
Mi sono imbattuto in Dina Basso tramite Cesare Basile.
Magari qualche volta vi parlerò anche di lui ma chi non lo conoscesse sappia che è uno dei cantautori in lingua dialettale più importanti in Italia, riconosciutissimo all’estero (proprio questa settimana calcava il Primavera Sound di Barcellona!) e guarda caso è catanese di nascita e scrive proprio in siciliano.
Incuriosito da un testo che la Basso ha scritto per Basile ho ben pensato di approfondire.
Dina Basso nasce a Scordia, paesino del catanese, poco più grande del nostro.
Si trasferisce a Bologna dove intraprende gli studi e poi a Torino.
Non so per quale curioso meccanismo ma chi vive lontano dalla sua terra tende ad affermare con più veemenza le sue radici, così la Basso sceglie il siciliano per raccontarsi.
E di questo idioma dice:

«’nto dialettu
i puntini puntini nun ci stanu:
nunn’è lingua ppi cu
nun sapa cca ffari».

Manuel Cohen, critico letterario, scrive di lei: “Credo che uno dei motivi della notevole ricezione critica sia da ricercare nell’essenza stessa di questa scrittura: apparentemente lontana dalla letterarietà, e così pervasa da una dimensione concreta, corporale e fisica delle cose, e dell’essere tra le cose. […] L’ostentata praticità che affonda evidentemente in un retaggio popolare, diventa l’arma di offesa, o con molta probabilità, lo scudo di difesa autoironica dalle aggressioni, per parare le situazioni: la chiave di volta, non solo letteraria e poetica, per aprire alla conoscenza del mondo, a volte smontandolo, o evitando di prenderlo troppo sul serio”.
Io non sono un critico letterario, ma credo che nella sua poesia risieda l’essenza della sicilianità.
D’altronde il nome dato alla sua raccolta è proprio Uccalamma, letteralmente “bocca dell’anima” che in catanese indica anatomicamente la bocca dello stomaco, qualcosa di viscerale.

«Quannu mi talìu i pedi,
sacciu ca sugnu a figghia ’e Bassu,
a niputi da signora Ddina,
chidda cco culu ’rossu.

Suddu mi talìu l’occhi virdi ’nto specchiu,
si vida ca sugnu a figghia d’a Bassetta,
chidda c’aviva i capiddi bbiondi e llonghi finu ’o culu,
beddu culu,
i cosi ggiusti.

Quannu mi talìu,
sacciu ca sugnu ’mmiscata,
arabi e normanni ca si junciunu,
tantu u culu
sempri culu è,
e a picca a picca,
n’angrossa (quasi) a ttutti».

[Quando mi guardo i piedi, / so che sono la figlia di Basso, / la nipote della signora Dina, / quella col culo grosso. // Se mi guardo gli occhi verdi allo specchio, / si vede che sono la figlia della Bassetta, / quella che aveva i capelli biondi e lunghi fino al culo, / bel culo, /giustamente. // Quando mi guardo, / so che sono mischiata, / arabi e normanni che s’uniscono, / tanto il culo / sempre culo è, / e a poco a poco, / ci ingrossa (quasi) a tutti].

«Oggi i picciriddi
comu fussa n’autra soru,
m’anu misu i pedi sutta o nasu
picchì ava dicidiri
quali dei dui
faciva cchiù fetu;
iddi nun sapeunu
ca chiddu era macari
u nostru jocu,
e ca a vint’anni e rutti
ancora rideumu
comu n’avissumu avutu
cincu e menzu.

Uora i nostri testi anu scigliutu
ch’ama stari luntanu,
e cc’ana dittu e pedi
di curriri cchiù ca ponu
- e possibilmente,
senza turnari arretu;
ma macari ch’ava n’annu
ca nunn’i sciariu
nuddu mi leva a convinzioni
ca chiddi ca fetunu cchiossai
erunu i mo pedi
e su ancora i mia,
i mia suli.» 

[Oggi le bambine / come se fossi un’altra sorella / mi hanno messo i piedi sotto al naso / perché dovevo decidere / quali dei due / facesse più puzza; / loro non sapevano / che quello era anche / il nostro gioco, / e che a vent’anni e rotti / ancora ridevamo / come se ne avessimo avuti / cinque e mezzo. // Ora le nostre teste hanno scelto / che dobbiamo stare lontani / e hanno detto ai piedi / di correre più che possono / -e possibilmente, / senza tornare indietro; / ma anche se da un anno / non li odoro / nessuno mi toglie la convinzione / che quelli che fanno più puzza / erano i miei piedi / e sono ancora i miei, / i miei soltanto].
  
Salvatore Cipolla
6 giugno 2018
© Riproduzione riservata.
  

  

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


05/06/2018

Ambiente. Chiusa la discarica Catanzaro: oggi difficoltà nella raccolta della "indifferenziata"

 

Raccolta indifferenziata

Dagli uffici comunali ci giunge avviso che oggi la raccolta "porta a porta" del "residuo secco non riciclabile" (altrimenti detta "indifferenziata") potrebbe non avvenire regolarmente a causa della chiusura della discarica della Catanzaro Costruzioni e della mancata emissione di una nuova autorizzazione al conferimento da parte della Regione Sicilia. Al fine di evitare la dispersione di rifiuti lungo le vie del paese si invitano pertanto i cittadini a custodire la "indifferenziata" presso la propria abitazione sino al prossimo turno di raccolta.
  
Redazione
5 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


05/06/2018

Lettere. "Ai nostri candidati a sindaco di Grotte dico..."; lettera del dott. Salvatore Filippo Vitello

 


Dott. Vitello

"Non chiudiamoci nel silenzio"; invito del dott. Salvatore Filippo Vitello, Procuratore Capo della Repubblica presso il Tribunale di Siena, ai cittadini ed ai due candidati alla carica di sindaco di Grotte.

*****

"La parola cambiamento ė diventata il mantra di ogni azione politica.
Attraversa in modo trasversale tutti i gruppi e le formazioni che agiscono per mantenere o per conquistare il governo nazionale, delle città o dei paesi piccoli paesi.
Il termine cambiamento è negli obiettivi programmatici di chi ha già governato o di chi aspira a farlo. Naturalmente anche nei programmi dei nostri candidati sindaco il cambiamento è alla base della loro futura azione.
La stessa parola, con significati più introspettivi, è anche importante per le persone in difficoltà o addirittura in crisi.
Cambiare in effetti è difficile. Ogni uomo ha le sue abitudini. La crisi ed il cambiamento vanno sempre lette in modo congiunto e sincronico. Chi vuole cambiare aspira a ritrovare la gioia ed il gusto di vivere.
Sarebbe davvero una delusione insopportabile arrivare alla fine della vita e accorgersi di non aver vissuto: con la consapevolezza di avere sprecato la propria vita. Ognuno di noi anche nella situazione più tragica ha nel proprio cuore l'intuizione di apprezzare il bello. Si può cambiare sempre anche nelle situazioni più dolorose.
Per questo ritengo, proiettando a livello comunitario, la positività del concetto di cambiamento che, come accennavo, è sempre legato a crisi e sofferenza, non dobbiamo avere paura delle trasformazioni promesse da chi aspira a diventare classe dirigente, anzi dobbiamo sperare nel cambiamento, come motore essenziale dello sviluppo.
Cercherò quindi in questo scritto di analizzare il cambiamento individuale per capire come esso si ponga nella dinamica dei gruppi e nelle strategie di governance comunitarie.
A livello individuale, ascoltando le storie di molte persone, mi sono reso conto che alle nostre nevrosi ci affezioniamo, perché abbiamo difficoltà a superare le nostre abitudini.
Nella stessa maniera, a livello collettivo, abbiamo paura del nuovo che rappresentano i gruppi che non adottano i modelli classici del politically correct.
Il problema, sia a livello personale che collettivo, non è perché si sta male ma come si fa a cambiare per stare bene.
Jean Guitton, filosofo cattolico tanto amato da Paolo VI, diceva che "la felicità è la contentezza di essere che basta a se stessa".
A livello personale può essere sufficiente raggiungere un equilibrio accettabile pensando di essere felici per il semplice fatto di essere.
A livello politico si può pensare alla soddisfazione che può dare, quali che siano le prospettive ed i risultati, l'essere presente nell'agone.
Per cambiare veramente occorre però iniziare ad agire. Se si sta fermi non si riesce a vedere la prospettiva, non si può avere una strategia.
Questa è una ragione in più per ritenere fondamentale, direi costitutivo, il cambiamento, nel nuovo di chi si candida alla rappresentanza politica.
Se si rimane sempre nella stessa  posizione è impossibile cambiare, perchė ci si abitua a stare fermi ed è comodo e ci da sicurezza.
L'ostacolo più grande al cambiamento è infatti la familiarità.
Comodo e utile portano a destinazioni diverse rispetto al cambiamento, che invece si concilia con audacia e speranza.
È molto bella ed istruttiva quella frase del poeta statunitense Robert Frost: "Due strade si aprono nel bosco, e io, io ho preso la meno battuta e questo ha fatto la differenza".
Rompere con  automatismi è la prima regola del cambiamento.
Ho vissuto l'intera vita lavorativa nella p.a., e devo dire ho sempre avuto una certa diffidenza di chi mi rispondeva: si è sempre fatto così. Io rispondevo: va bene ma ora proviamo a fare in modo diverso. Replica: gelo assoluto.
Tiziano Terzani, in "Un altro giro di giostra", affermava che "camminando si apre il cammino".
Si è così, se ti fai prendere dalla routine, perdi ogni motivazione, e questo si verifica sia a livello personale che collettivo.
Portare il nuovo nella gestione pubblica è assolutamente vitale altrimenti è meglio evitare di esporsi, non uscirà niente di buono da chi ha un approccio statico: prevarrà la routine e la pigrizia mentale.
Insomma bisogna, per cambiare l'amministrazione collettiva, prima iniziare a cambiare noi stessi.
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel vedere nuovi paesaggi, ma nell'avere occhi nuovi", diceva profeticamente M. Proust.
I problemi del nostro comprensorio sono oggettivi e stanno lì da tempo, si possono fare nuove analisi ma occorre avere nuovi occhi, ossia motivazione e volontà forti per realizzare nuove linee di azione.
Nel corso della vita ho maturato la certezza che talvolta  le catastrofi servono ad evitarci il peggio.
E il peggio è proprio aver trascorso la vita senza naufragi, essere rimasti alla superficie delle cose, aver guazzato nella palude del si dice, delle apparenze.
Ecco perché ritengo che ė sbagliato pensare che il nuovo possa portare solo danni.
Anche se così fosse, bisogna avere la forza di riprendere in mano la nostra storia.
Milton Hyland Erickson è stato uno psichiatra e psicoterapeuta statunitense. È riconosciuto come uno dei più importanti psicoterapeuti e ipnoterapeuti del Novecento, egli sosteneva essere saggio vivere pienamente piuttosto che lamentarsi.
Ho letto parole sagge in quelle di chi sostiene che "invece di fare una vita brutta a causa dei miei malanni cerco di fare una vita meravigliosa nonostante i miei malanni".
Si è così non voglio continuare a pensare ai malanni, alle difficoltà ed ai limiti, voglio pensare che nonostante i condizionamenti si possa progettare e realizzare una vita migliore per la nostra comunità.
Spesso assumiamo posizioni pubbliche in relazione al ruolo che si riveste.
Noi che abitiamo nella provincia di Pirandello, questi meccanismi li conosciamo bene. Se dunque conosciamo bene l'ipocrisia che si nasconde nel ruolo, bisogna rendersi liberi dal proprio ruolo ed essere se stessi: giudico sulla base delle scelte di ogni giorno, senza pregiudizio per il soggetto singolo e collettivo da cui promanano.
In che termini questo concetto si cala nella nostra comunità?
Semplice, bisogna avere il coraggio di assumere iniziative anche molto impegnative, anche se ciò dovesse compromettere la nostra  immagine; occorre avere il coraggio di essere indifferenti alla posizione su cui siamo stati collocati o al "rispetto" che ci viene riconosciuto.
Spiego meglio questo concetto con una metafora tratta dalla medicina sperimentale.
Il fisiologo francese Claude Bernard, considerato il fondatore della medicina sperimentale, è l'autore della Legge dell'omeostasi; egli spiega che ogni organismo si adatta al proprio equilibrio interno anche in situazione di malattia.
Tale legge è applicabile anche ai corpi collettivi.
Allora la domanda da porre ai nostri candidati sindaci è se accettano di impegnarsi e come per la modernizzazione della macchina amministrativa del nostro comune, e se si sentono veramente liberi rispetto agli equilibri interni alle compagini che li sostengono.
Auspico inoltre che i nostri giovani amici, sollecitati come sono certo avverrà dal Direttore di Malgrado Tutto, dicano se è loro intenzione rievocare ciò che è successo a Grotte negli anni '90, sulla presenza di un gruppo di persone inserite in cosa nostra, sui due morti ammazzati dalla mafia, sulle condanne di alcuni grottesi alla pena massima dell'ergastolo per fatti di mafia.
Vi ė da chiedere perché a Grotte non se n'è mai parlato mentre a Racalmuto, grazie alla straordinaria penna di Gaetano Savatteri, si è avuta una analisi approfondita di quell'epoca, che ci ha riguardato da vicino.
È importante l'attenzione e la consapevolezza alla nostra storia recente perché ci consente di accorgerci come siamo e come siamo stati.
La consapevolezza è una condizione necessaria ma non sufficiente per il cambiamento. Perché l'analisi da compiere e che qui sollecito è la premessa essenziale per fare le cose in altro modo, altrimenti non cambia niente.
In quegli anni di violenza inaudita abbiamo rischiato l'inferno per la nostra comunità, vogliamo parlarne?
Dobbiamo parlare dell'inferno, altrimenti si rimane nell'angoscia.
Lo spiegava bene Fëdor Michajlovič Dostoevskij noto come Fëdor Dostoevskij ne "I Fratelli Karamazov".
Anche San Giovanni, nella prima epistola, ci invita alla verità attraverso l'amore: "chi non ama rimane nella morte".
Non chiudiamoci nel silenzio, come una sorta di auto-sabotaggio per paura di soffrire.
La scelta, per chi assume cariche pubbliche, non è più personale ma è un evento importante di natura collettiva che si colloca nella prospettiva che si sceglie di realizzare.
Vorrei spiegare questo concetto riportando una bella poesia di Portia Nelson.
Portia Nelson descrive chiaramente come avviene il processo di cambiamento nella persona: dall'impotenza data dall'idea di non avere scelta, alla consapevolezza che nuove opzioni sono possibili, alla scelta di darsi la possibilità di attuarle.

I
Cammino per la strada.
C'è una profonda buca nel marciapiede.
Ci cado.
Sono persa... Sono impotente.
Non è colpa mia.
Ci vorrà un'eternità per trovare come uscirne.

II
Cammino per la stessa strada.
C'è una profonda buca nel marciapiede.
Fingo di non vederla.
Ci ricado.
Non riesco a credere di essere nello stesso posto.
Ma non è colpa mia.
Ci vuole ancora molto tempo per uscirne.

III
Cammino per la strada.
C'è una profonda buca nel marciapiede.
Vedo che c'è.
Ci cado ancora... è un'abitudine.
I miei occhi sono aperti.
So dove sono.
È colpa mia.
Ne esco immediatamente.

IV
Cammino per la strada.
C'è una profonda buca nel marciapiede.
La aggiro.

V
Cammino per un'altra strada.

Ai nostri candidati a sindaco di Grotte dico, con Goethe: "Tutto ciò che puoi, fallo; tutto ciò che sogni di potere fare, comincialo. L'audacia possiede il genio, la potenza e la magia".
Abbiate fiducia nella possibilità di cambiamento e diffondete questa fiducia ai nostri cittadini.
Anche nelle situazioni disperate (e per certi aspetti i problemi che affliggono la nostra comunità possono essere così definiti) si può e si deve avere fiducia assumendo posizioni coraggiose. Ripercorre la storia del crimine che ha contagiato anche la nostra comunità negli anni '90 è la diversa strada da prendere per non cadere nelle stesse buche.
Se avevano fiducia di potere uscire vivi coloro che nel corso del regime nazista hanno scritto la frase seguente, perché noi, cittadini di uno Stato libero, non possiamo avere altrettanta fiducia in una nuova prospettiva di verità? La frase Scritta sul muro di una cantina di Colonia, dove alcuni ebrei si nascosero per tutta la durata della guerra è: "Credo nel sole anche quando non splende, credo nell'amore anche quando non lo sento, credo in Dio anche quando tace".
Khalil Gibran poeta, pittore e aforista libanese naturalizzato statunitense, di religione cristiano-maronita, scriveva: "Se l'inverno dicesse ho la primavera nel cuore, chi gli crederebbe?".
Noi vogliamo credere che nel cuore dell'inverno vi è la fiducia nella primavera e vogliamo che i nostri candidati sappiano che la pensiamo così e che non possiamo essere delusi. Abbiamo avuto, in quegli anni '90, un terribile inverno, ma vogliamo parlarne perché abbiamo creduto e crediamo nella capacità di resistenza al male della nostra comunità. I nostri giovani devono sapere che cosa è accaduto in quegli anni: il silenzio non é parte della cultura della legalità.
Devono sapere i nostri candidati quale valore bellissimo stia a fondamento del prendersi cura degli altri, compito di cui loro si sono fatti generosamente carico.
Lo descriveva con una eccezionale poesia Emily Elizabeth Dickinson nota come Emily Dickinson poetessa statunitense, considerata tra i maggiori lirici del XIX secolo:

Se potrò impedire
A un cuore di spezzarsi
Non avrò vissuto invano
Se allevierò il dolore di una vita
O guarirò una pena


Ha espresso bene l'importanza della responsabilità ed il valore etico nell'assumere la cura della collettività Rabbi Hillel, rabbino ebreo, che visse a Gerusalemme al tempo di Erode il Grande, con questi versi:

Se non lo faccio io chi lo farà
Se non lo faccio adesso quando lo farò
Se lo faccio solo per me stesso, chi sono io!


Mi piacerebbe tanto, ma sono sicuro che lo farà, che il Direttore di Malgrado Tutto mettesse bene in evidenza nel confronto pubblico con i nostri candidati, che i cittadini di Grotte affideranno, al momento delle elezioni, la "felicità" di una comunità ad uno di loro e il candidato che uscirà vittorioso avrà il privilegio di essere il rappresentante di una collettività, nei cui confronti assume degli obblighi di buon governo.
Al contempo ai nostri candidati ricordo una bella frase di Soren Kierkegaard: "La felicità è una porta che si apre verso l'esterno. Tutte le volte che l'ho chiusa verso l'interno non sono stato mai felice".
    

  

   

Salvatore Filippo Vitello
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


05/06/2018

Elezioni. Presentazione del libro Il voto di scambio politico-mafioso"; con il candidato sindaco Dino Morreale

 

Presentazione del libro "Il voto di scambio politico-mafioso"

Dovrebbe essere fissata per mercoledi 6 giugno, alle ore 17.00 nella Piazzetta Mancuso, la presentazione del libro "Il voto di scambio politico-mafioso" scritto dal senatore Mario Michele Giarrusso (Movimento 5 Stelle), a quattro mani con Andrea Leccese. La presentazione potrebbe essere rinviata a causa di impegni istituzionali dell'on. Giarrusso.
Alla manifestazione - organizzata
a sostegno del candidato sindaco Dino Morreale (lista "Movimento 5 Stelle") - che sarà moderata da Valeria Iannuzzo (Assessore designato), parteciperà l'autore; concluderà il candidato sindaco Dino Morreale.
  
Redazione
5 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


05/06/2018

Elezioni. Incontro con il candidato sindaco Alfonso Provvidenza; stasera al Bonsignore Cafè di Grotte

 

Incontro con il candidato sindaco Alfonso Provvidenza

Questa sera, martedi 5 giugno, alle ore 21.00 presso il Bonsignore Cafè in Corso Garibaldi, il candidato sindaco Alfonso Provvidenza (lista "Grotte nel cuore - Provvidenza Sindaco") incontrerà le Associazioni ed i gruppi sportivi di Grotte.
  
Redazione
5 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


04/06/2018

Elezioni. Incontro con i due candidati sindaci, moderato da Egidio Terrana; mercoledi 6 giugno a San Nicola

 

Egidio Terrana
Egidio Terrana

Mercoledi 6 giugno 2018, alle ore 18.00 presso l'auditorium San Nicola, si terrà un incontro che vedrà protagonisti i due candidati alla carica di Sindaco di Grotte nelle elezioni amministrative di domenica prossima.
L'ing. Dino Morreale ed il prof. Alfonso Provvidenza presenteranno il programma elettorale proposto dalle rispettive liste ("Movimento 5 Stelle" e "Grotte nel cuore - Provvidenza Sindaco") e si confronteranno sui punti comuni, sulle attività che intendono realizzare e sulle modalità con le quali vorranno portare avanti le iniziative che dovrebbero concretizzare la "visione" di Grotte o il suo "cambiamento".
L'incontro - primo ed unico confronto diretto tra i due candidati, dall'inizio della campagna elettorale - sarà moderato dal giornalista Egidio Terrana. All'iniziativa, che ha il patrocinio del Comune di Grotte, parteciperà il sindaco Paolino Fantauzzo con un intervento di saluto.
  
Carmelo Arnone
4 giugno 2018.
  

  

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


03/06/2018

Chiesa. Oggi celebrazione e processione nella Solennità del Corpus Domini

 

Corpus Domini (anno 2011)
Corpus Domini

Nell'annuale solennità del Santissimo Corpo e Sangue di Cristo, meglio nota ai fedeli come festa del "Corpus Domini", anche a Grotte verrà celebrata oggi, domenica 3 giugno 2018, la processione eucaristica che, a norma del Diritto Canonico, è l'unica ad essere "di precetto".
Per consentire a tutti i fedeli la partecipazione, la santa Messa vespertina in chiesa Madre verrà celebrata alle ore 18.00, in contemporanea con la chiesa Madonna del Carmelo. Al termine della liturgia avrà inizio la processione che, dalla chiesa Madre, percorrerà Via Meli, Largo Pagano, Viale Matteotti, incrocio Portobello, Viale della Vittoria e Corso Garibaldi, per fare rientro in chiesa Madre. Come di consueto, i balconi delle vie interessate dalla processione saranno addobbati a festa. Racchiusa in un prezioso antico ostensorio, protetta da un ombrello liturgico e da un baldacchino, la particola consacrata verrà esposta all'adorazione dei fedeli lungo le vie del paese, sorretta a turno dai sacerdoti. In file ordinate saranno presenti i ragazzi che hanno ricevuto il sacramento della Prima Comunione, i chierichetti delle tre parrocchie (tutti parteciperanno alla santa Messa delle ore 18.00) ed i Ministri Straordinari dell'Eucaristia. Popolo di Dio in cammino; questa è la Chiesa.
  
Carmelo Arnone
3 giugno 2018
© Riproduzione riservata.
  

  

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


03/06/2018

Comune. Ordinanza per la prevenzione degli incendi estivi

 

Ordinanza per la prevenzione degli incendi estivi



Comune di Grotte

Ordinanza del Sindaco di Grotte per la prevenzione degli incendi estivi a tutela della pubblica incolumità.

*****

COMUNE DI GROTTE
(Agrigento)

IL SINDACO

Ordinanza n° 20 del 28/05/2018

Viste le Leggi  n. 225 del 24/02/1992 e n. 353 del 21/11/2000;
Viste le LL. RR.  n. 16 del 06/04/1996 e n. 14 del 31/08/1998;
Visto il Decreto Legislativo n. 112 del 31/03/1998;
Visto l’art. 38 della Legge n. 142 del 08/06/1990, recepita dalla Legge Regionale n. 48 del 11/12/1991 e successive modifiche ed integrazioni;
Visto il Decreto Legislativo n.267 del 18/08/2000;
Visti gli art. 449 e 650 del Codice Penale;
Vista la delibera di C.C. n. 23 del 26/04/2007 con la quale è stato approvato il nuovo regolamento comunale per l’impiego dei fuochi controllati nelle attività agricole ex art. 40 L.R. 16/96;
Considerato che il territorio comunale può essere soggetto a gravi danni causati da incendi con suscettività ad espandersi su aree cespugliate o arborate, comprese eventuali strutture ed infrastrutture antropizzate poste all’interno delle predette aree, oppure su terreni coltivati, incolti e/o abbandonati e pascoli limitrofi a dette aree, specie nel periodo estivo;
Ritenuto necessario, per evitare ed attenuare la recrudescenza del fenomeno, predisporre per tempo, approssimandosi la stagione estiva, misure atte a prevenire, per quanto possibile, il sorgere ed il diffondersi degli incendi con conseguenze per la pubblica incolumità;
Richiamate tutte le leggi ed i regolamenti vigenti nella Regione Siciliana, ed in particolare quelle in materia di Pubblica Sicurezza e di Polizia Forestale;

nel periodo compreso tra il 1° giugno ed il 30 settembre 2018

ORDINA

1) Di non accendere fuochi, far brillare mine, usare apparecchi a fiamma o elettrice in aree boscate;
2) Di non usare motori, fornelli ed inceneritori che producono faville o brace nelle aree boscate, cespugliose o in ogni caso in presenza sul terreno di materiale infiammabile;
3) Di non fumare o compiere ogni altra operazione che possa creare pericolo immediato di incendio nei boschi e nelle aree interessate dalla presenza di cespugli, erba secca, macchia, stoppie, ecc.;
4) Di non bruciare stoppie, materiale erbaceo e sterpaglie;
5) Di non usare fuochi d’artificio, in occasione di feste e solennità, in aree diverse da quelle appositamente individuate dall’Ufficio Tecnico Comunale di concerto con quello di Polizia Urbana.
6) Ai proprietari ed ai conduttori dei terreni, compresi tra le aree boscate, cespugliate, arborate, nonché quelli coltivati, incolti e/o abbandonati e pascoli limitrofi a dette aree, nonché prospicienti le strade comunali, provinciali, regionali ecc., di procedere, sotto la propria diretta responsabilità penale e civile per l’intera estensione dell’area interessata, alla pulizia di stoppie, frasche, cespugli, arbusti, residui di coltivazione ed altre lavorazioni di pascoli nudi nonché incolti, ed al mantenimento dei terreni in condizioni tali da impedire il proliferare di erbacce, sterpaglie ed altre forme di vegetazione spontanea al fine di garantire la sicurezza antincendio.
7) Nei terreni di cui all’articolo precedente, ove l’estensione degli stessi sia superiore a mq 3.000 (tremila) è ammessa, in sostituzione della pulizia dell’intera estensione dell’area, l’apertura di viali parafuoco distanti almeno metri 6 (sei) dal confine con le proprietà limitrofe al terreno, ed estendibile a metri 10 (dieci) in presenza di alberi di alto fusto nelle vicinanze, fermo restando la responsabilità in capo al proprietario e/o conduttore di attivare tutti gli accorgimenti atti a scongiurare l’innesco di incendi radenti.

Qualora gli organi di polizia individuino il/i soggetto/i inadempiente/i, a carico di questo/i ultimo/i sarà emesso specifico provvedimento con il quale - entro 5 (cinque) giorni dalla notifica dello stesso - sarà imposta la pulitura dell’area e/o l’apertura di viali tagliafuoco.
In caso di inadempienza all’ottemperanza di quanto sopra si procederà con l’esecuzione d’ufficio ed a spese del/i trasgressore/i, nonché con l’applicazione degli artt. 450 e 650 del Codice Penale.

Fermo restando quanto espressamente previsto dalla materia penale in materia, le violazioni alle disposizioni suddette saranno punite con la sanzione amministrativa pecuniaria di somma variabile da €. 51,65 (£. 100.000) a €. 258,23 (£. 500.000) per ogni ettaro o sua frazione incendiato, così come prescritto dall’art. 40, comma 3, della L.R. 16/96 ivi comprese le aggravanti in caso di danno ai soprassuoli.

  

 

    Il Sindaco
Paolino Fantauzzo
 
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


03/06/2018

Iniziative. "E... state con noi", il campo estivo del Centro "Ad Maiora"

 

E... state con noi
Locandina

Il Centro "Ad Maiora" il campo estivo 2018 "E... state con noi", per bambini dai 3 ai 5 anni e per ragazzi dai 6 ai 13 anni.
Un viaggio ideale verso l'Africa alla ricerca di nuove civiltà, per conoscere nuovi popoli e raggiungere nuove mete.
Tra le altre attività estive previste: laboratorio didattico educativo, escursioni pomeridiane, percorso di potenziamento scolastico, laboratorio sensoriale ed emozionale.
Le attività, che avranno inizio lunedi 11 giugno e si protrarranno sino a martedi 31 luglio, saranno svolte dal lunedi al venerdi, dalle ore 08.30 alle 12.30.
Per informazioni ed iscrizioni è possibile contattare i numeri 3895507114 e 3296133557
.
  
Redazione
3 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


03/06/2018

Iniziative. "In campagna in compagnia", laboratorio estivo dell'Associazione "Paideja"

 

In campagna in compagnia
Locandina

In vista dell'estate, l'Associazione Paideja “Officina delle idee” ha organizzato la seconda edizione del laboratorio estivo per bambini e ragazzi dal titolo “In campagna in compagnia”.
A partire da lunedi 11 giugno e sino a venerdi 6 luglio, i partecipanti saranno coinvolti in percorsi esperienziali, psico-educativi e artistici per sviluppare autonomia, autostima ed auto affermazione, in un ambiente stimolante ed accogliente che solo madre natura sa offrire. Tra le attività previste: coltivazioni bio, giochi d’acqua, caccia al tesoro, laboratori creativi, merenda a Km zero, uscite nel territorio. Le attività saranno svolte dal lunedi al venerdi, dalle ore 09.00 alle 13.00.
Per informazioni ed iscrizioni è possibile contattare il numero 3201976674
.
  
Redazione
3 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


03/06/2018

Ambiente. Isola ecologica: martedi 5 giugno chiusa dalle ore10.30 alle ore 13.10

 

Centro comunale di raccolta differenziata dei rifiuti
Centro raccolta

A causa di problemi tecnici, martedi 5 giugno 2018 l'isola ecologia di Via Ingrao (presso i capannoni comunali), sarà chiusa dalle ore 10.30 alle ore 13.10. Prima delle ore 10.30 il servizio si svolgerà regolarmente, così come nei giorni successivi.
Con l'occasione si ricordano gli orari consueti di apertura:
- lunedi dalle 07.00 alle 13.00;
- martedi dalle 07.00 alle 13.00;
- mercoledi dalle 12.30 alle 18.30;
- giovedi dalle 07.00 alle 13.00;
- venerdi dalle 07.00 alle 13.00;
- sabato dalle 07.00 alle 13.00.
Il centro comunale di raccolta è dotato di appositi raccoglitori per il materiale differenziato (vedi foglio informativo a lato); inoltre vi devono essere conferiti i Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche "RAEE" (frigoriferi, televisori, lavatrici computer...), gli ingombranti (mobili vecchi, divani, sedie, materassi...), le pile esauste, i materiali relativi a sfalci erba e potature, gli sfabbricidi, gli abiti usati.
Tutti i giorni è possibile conferire all'isola ecologica: plastica, vetro, alluminio, carta e cartone.
Il materiale non riciclabile (indifferenziata) può essere accettato solo nei giorni di martedi e venerdi.
Il materiale "organico" (umido) può essere accettato solo nei giorni di lunedi, giovedi e sabato.
Il personale addetto (sig. Rocco La Mendola) è disponibile, come sempre, a fornire ai cittadini ogni indicazione e supporto che si rendessero necessari.
  
Carmelo Arnone
3 giugno 2018
© Riproduzione riservata.
        

Lunedi 8 agosto inizia a Grotte la raccolta differenziata "porta a porta"; informazioni ed indicazioni
Depliant 1^ parte


Lunedi 8 agosto inizia a Grotte la raccolta differenziata "porta a porta"; informazioni ed indicazioni
Depliant 2^ parte

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/06/2018

Elezioni. Comizio della lista "Grotte nel cuore - Provvidenza Sindaco"; stasera in Piazza Marconi

 

Comizio della lista "Grotte nel cuore - Provvidenza Sindaco"

Questa sera, sabato 2 giugno, alle ore 20.00 in Piazza Marconi, si terrà un comizio della lista "Grotte nel cuore - Provvidenza Sindaco", a sostegno del candidato sindaco Alfonso Provvidenza.
  
Redazione
2 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/06/2018

Scuola. Bianca Chiabrando vince la XI edizione del Premio "Racalmare - Leonardo Sciascia - Scuola"

 

Bianca Chiabrando vince la XI edizione del Premio "Racalmare - Leonardo Sciascia - Scuola"
Vedi le foto

Libri finalisti
Libri finalisti

Bianca Chiabrando
Bianca Chiabrando

Maria Giulia Cotini
Maria Giulia Cotini

Leda Lucchese
Leda Lucchese

Ha diciotto anni ed è già al suo secondo libro, che dal Premio Bancarellina è passato ieri alla conquista del Premio "Racalmare - Leonardo Sciascia - Scuola". Lei è Bianca Chiabrando ed il libro s'intitola "A noi due, Prof.", edito da Mondadori. La giuria, formata da 27 alunni dell'Istituto Comprensivo “Angelo Roncalli” di Grotte, ne ha decretato la vittoria della XI edizione del Premio, assegnando alla giovane autrice 19 punti. Seconda classificata Maria Giulia Cotini con il libro "Shotaro. Il bambino che voleva diventare samurai"; al terzo posto si è classificata la scrittrice Leda Lucchese con il libro "Ti ho visto".
Queste le motivazioni per il conferimento del Premio:
- alla finalista Bianca Chiabrando, autrice dell'opera "
A noi due, Prof.": "Presentato con un linguaggio semplice ma incalzante racconta la realtà del mondo adolescenziale facendo riflettere sul comportamento, le relazioni che i giovani instaurano tra loro e sui falsi pregiudizi verso gli adulti". "Il professore è qui davanti a me... Sento tutti i miei muscoli rilassarsi… Lui mi guarda, incoraggiante... Stavolta non ho paura stavolta lui è dalla mia parte. In fondo è anche grazie a lui se sono qui, in questo momento";
-alla finalista Maria Giulia Cotini, autrice dell'opera "
Shotaro. Il bambino che voleva diventare samurai": "Presentato con un linguaggio agile ma ricco di particolari incoraggia ad avere sempre fiducia nelle proprie capacità e inseguire i propri sogni perché è con la determinazione e la dedizione che si possono raggiungere grandi risultati". "Non sarai mai un campione. pensai che non mi importava niente di essere un campione. L'unica cosa che contava, in quel momento, era che mi fosse offerta l'opportunità di provare a sfidare i miei limiti, a essere quello che volevo";
- alla finalista
Leda Lucchese, autrice dell'opera "Ti ho visto": "Presentato con un linguaggio scorrevole attira il lettore facendolo riflettere non solamente su sentimenti quali l'amicizia e la generosità, ma soprattutto sull'importanza di seguire la via del cuore, consapevole del fatto che si può incontrare il dolore che fa crescere, riflettere e insegna ad amare". "Il mio cuore, seppur è giovane, è stato trafitto da grandi dolori, io però ho deciso di rinascere per continuare a vivere e voglio farlo libera".
Coordinata dall'insegnante Valeria Iannuzzo, la manifestazione - animata dagli interventi musicali degli alunni diretti dal prof. Milioto - è iniziata con il saluto della Dirigente scolastica Anna Gangarossa e con un breve intervento delle tre finaliste (Chiabrando e Lucchese di presenza, Cotini in collegamento video). Come di consueto il programma del Premio è proseguito con la lettura di alcuni brani tratti dai tre libri e con le domande preparate dagli studenti per le autrici. La votazione in diretta ed il successivo scrutinio dei voti, sotto lo sguardo attento della Segretaria del Premio prof.ssa Mariangela Arnone, hanno sancito la vittoria della giovanissima scrittrice Bianca Chiabrando alla quale la dott.ssa Stefana Morreale, già Dirigente scolastica del "Roncalli", ha consegnato la pergamena. A Maria Giulia Cotini, seconda classificata, in maniera simbolica via Skype, è stata consegnata la pergamena da parte della dott.ssa Anna Gangarossa. È stato infine il sindaco Paolino Fantauzzo a consegnare la pergamena a Leda Lucchese, terza classificata.
Tra gli altri ospiti presenti alla manifestazione: il Comandante della locale Stazione Carabinieri M.llo Alfonso David Contrafatto
, l'Ispettore Capo della Polizia Municipale Antonio Salvaggio, la Responsabile dell'Ufficio Cultura del Comune Mariangela Terrana, il prof. Gaspare Agnello, il dott. Mimmo Butera ed il presidente della proloco "Herbessus" dott. Filippo Vitello.
Nelle immagini che pubblichiamo, i momenti più significativi del Premio (79 foto di © Associazione Culturale "Punto Info").
  
Carmelo Arnone
2 giugno 2018
© Riproduzione riservata.

Premio "Racalmare - Leonardo Sciascia - Scuola" (Foto) Visita l'argomento
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/06/2018

Elezioni. Comizio dell'on. Cancelleri a sostegno del candidato sindaco Dino Morreale; martedi 5 giugno

 

Comizio dell'on. Cancelleri a sostegno del candidato sindaco Dino Morreale

Martedi prossimo, 5 giugno 2018, dalle ore 19.30 alle ore 20.30 in Piazza Marconi, il vice presidente dell'Assemblea Regionale Siciliana on. Giancarlo Cancelleri terrà un comizio a sostegno del candidato sindaco Dino Morreale (lista "Movimento 5 Stelle").
  
Redazione
1 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/06/2018

Elezioni. Incontro con il candidato sindaco Alfonso Provvidenza; stasera al Circolo PD di Grotte

 

Incontro con il candidato sindaco Alfonso Provvidenza

Questa sera, venerdi 1 giugno, alle ore 20.00 presso la sede del Circolo PD di Grotte in Via Alfieri n° 2, il candidato sindaco Alfonso Provvidenza (lista "Grotte nel cuore - Provvidenza Sindaco") incontrerà il comparto agricolo, i commercianti e gli imprenditori di Grotte.
  
Redazione
1 giugno 2018.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/06/2018

Iniziative. "Alla scoperta del nostro territorio": passeggiata con la proloco Herbessus; domenica 3 giugno

 

"Alla scoperta del nostro territorio"
Manifesto

Domenica prossima, 3 giugno 2018, nell'Anno Europeo del Patrimonio Culturale, la proloco "Herbessus" di Grotte darà il via ad una iniziativa denominata "Alla scoperta del nostro territorio". Sarà una escursione sulle colline del circondario, tra uliveti, vigneti e mandorleti, nelle terre di Leonardo Sciascia.
L'appuntamento per quanti vorranno partecipare è fissato alle ore 10.00; partendo dalla Torre del Palo si percorreranno alcuni tratti della Magna Via Francigena, in compagnia di un esperto botanico che descriverà le qualità e le caratteristiche delle erbe selvatiche che arricchiscono il nostro ambiente naturale.
Punto d'arrivo della passeggiata, verso le ore 13.00, sarà il vecchio abbeveratoio "Fontana dolce" in Contrada Burgio. Nel corso della mattinata verrà offerta una ricca bio colazione a km zero.
Nel pomeriggio, dalle 16.00 alle 20.00, sarà possibile visitare la mostra "I colori dell'incanto" del M° Salvo Caramagno in esposizione nella Torre del Palo.
  

Carmelo Arnone
1 giugno 2018
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/06/2018

Arte. Festa all'Estate Sicula 2018: tutti invitati dal prof. Pino Poggi; lunedi 4 giugno

 

Pino Poggi
Pino Poggi

Invito
Invito

"Combattiamo l'isolamento col dialogo"; è questo il pensiero ed il desiderio che ha spinto il prof. Pino Poggi ad organizzare la sua festa all'Estate Sicula 2018. Una iniziativa culturale per la quale l'Artista ha diffuso un invito pubblico diretto esplicitamente agli "amici, i vicini, i conoscenti come anche i nemici!!".
Il giorno scelto per la festa è lunedi prossimo, 4 giugno, a partire dalle ore 19.00. Il luogo è la sua campagna in Contrada Priore n° 9. A conclusione dell'invito, il prof. Poggi rivolge anticipatamente il suo ringraziamento a quanti vorranno intervenire.
Nato nel 1939, l'artista ha studiato Scultura presso l'Accademia d'arte di Genova, dove successivamente vi ha insegnato Arte; è stato Direttore del centro culturale Boom (Genova-Boccadasse). Scrive il Manifesto dell'Arte Utile e si trasferisce in Slovenia. Successivamente insegna Disegno Tecnico a Francoforte sul Meno. Scrive opere teatrali, testi politici, opere letterarie, progetta scenografie. Nel 1968 si trasferisce a Ratisbona dove sviluppa il progetto AU (Arte Utile) e vi realizza azioni AU. Nel 1971 termina la fontana "H - Hoffnung" (speranza) dell'alfabeto AU per il parco cittadino di Ratisbona. Insegna Arte Utile all'Accademia di Belle Arti di Monaco dove, nell'anno seguente è nominato direttore dell'istituto pedagogico "Spielbus". Nel 1973 è Londra, ospite di Eduardo Paolozzi alla Royal Academy of Fine Arts; qui declina un'offerta di insegnamento al Chelsea College. Nel 1976 è Consigliere per il comitato artistico jugoslavo e commissario della mostra d'arte internazionale "PEACE 75" in occasione del 30° anniversario dell'ONU. Dall'81 al '95 si dedica alla cinematografia, firma sceneggiature, scenografie e si occupa della direzione artistica di diverse pellicole. Nel 1994 è nominato Docente Senior per la Gestione dell'Estetica Sociale a Linz e Gmund. Il 1996 è l'anno dell'inizio della sua avventura in Sicilia, dove acquista un terreno per farne un ambiente monumentale di Arte Utile. Negli anni successivi prosegue con le sue attività didattiche, con la direzione di Mostre, con le riflessioni e dibattiti sull'Arte Utile, e soprattutto continua a lavorare sul suo monumentale ambiente dell'AU in Sicilia.
Il prof. Pino Poggi occupa il suo tempo vivendo e lavorando tra Comitini e Regensburg.

  

Carmelo Arnone
1 giugno 2018
© Riproduzione riservata.