www.rotte.info: periodico indipendente d'informazione del paese di Grotte (provincia di Agrigento).

Grotte.info Quotidiano - Aprile 2024

Home

>

Notiziario

>

Aprile 2024

 

15/04/2024

Attualità. "La Valle dei Templi si è ritrovata paralizzata"; nota delle Guide Turistiche di Agrigento

 

Guide Turistiche di Agrigento
Guide turistiche

Nella giornata di domenica 14 aprile, nella Città dei Templi si è svolta la Mezza Maratona della Concordia e contemporaneamente il Gran Fondo di ciclismo.
Nulla in contrario alla realizzazione di questi eventi, purché  non siano causa di instabilità ma di arricchimento.
Una calda domenica di aprile, ormai in “alta stagione”, anche se sono stati varati dal Comune di Agrigento diversi provvedimenti per disciplinare la viabilità.

Associazione Guide Turistiche “Città di Agrigento”

La Valle dei Templi si è ritrovata paralizzata, frastornata, bloccata e per certi versi aggredita.
Una situazione che ha destato non poche preoccupazioni sia tra i residenti locali che tra i turisti, mettendo in evidenza la necessità di adottare soluzioni efficaci per garantire un accesso agevole e sicuro a uno dei siti storico-culturali più importanti del mondo, patrimonio dell’umanità UNESCO.
Nulla in contrario alla realizzazione di questi eventi ma l’associazione Guide Turistiche “Citta di Agrigento” aderente a Confcommercio non può fare a meno di evidenziare significative difficoltà di accesso al sito archeologico da parte dei visitatori.
Paradossalmente, una città turistica, nonché Capitale della Cultura Italiana 2025, che non riesce a gestire a pieno un appuntamento sportivo in una giornata così importante, anche in termini di flussi turistici alla Valle dei Templi che deve far riflettere e chi di dovere deve, assolutamente, correre ai ripari.
Purtroppo, tanti sono stati i bus turistici bloccati, con i nostri visitatori in balia del caos causato da un’organizzazione non all’altezza che onestamente preoccupa in vista, appunto, di “Agrigento Capitale della Cultura 2025”, che già quest’anno vedrà i primi importantissimi risultati in termini di presenze.
È essenziale affrontare questa problematica in modo tempestivo e efficace, coinvolgendo le autorità locali, gli organizzatori degli eventi sportivi e altre parti interessate, tra cui appunto le guide turistiche, che svolgono un ruolo fondamentale per la promozione della città.
Sono necessarie misure mirate per ottimizzare la gestione del traffico, garantendo al contempo la sicurezza dei visitatori e il rispetto dell’importanza storico-culturale del sito.
In questo contesto, l’auspicio è quello della collaborazione, l’invito alla partecipazione attiva di tutte le parti coinvolte, al fine di individuare soluzioni sostenibili e durature, dal quale non si può esimere nessuno.
La salvaguardia della Valle dei Templi e dell’esperienza dei suoi visitatori deve rimanere una priorità assoluta, e solo attraverso un impegno congiunto possiamo garantire un accesso fluido e senza intoppi a questo straordinario patrimonio dell’umanità e garantire - oltre l’importanza degli eventi sportivi che si susseguono nel tempo -, la necessità che per le guide turistiche così come per tutti gli operatori turistici coinvolti, queste preziose giornate lavorative, non siano giornate perse; così come per visitatori del sito archeologico, le stesse giornate, non diventino difficoltose e stressanti ma servano individuare, con maggiore  responsabilità, le possibili soluzioni per meglio interpretare i bisogni dei propri visitatori e quindi dare le giuste risposte a tutti
.  
  

Associazione Guide Turistiche “Città di Agrigento”
15 aprile 2024    
  


 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/04/2024

Volontariato. Ieri la 7^ giornata di donazione di sangue, nel 2024, presso l'Avis comunale di Grotte

 

AVIS Comunale di Grotte
AVIS di Grotte

"Anche questa settima giornata di donazione di sangue del 2024 è scivolata via senza intoppi o intasamento, infatti con grande soddisfazione notiamo che i nostri Soci Donatori sono rispettosi della fascia oraria loro assegnata"; questa la dichiarazione a caldo del presidente Pietro Zucchetto a conclusione della 7^ giornata di donazione di sangue presso il punto di raccolta dell'Avis Comunale di Grotte, in Via Francesco Ingrao 92/94.
Al termine della mattinata
si sono contati: 13 donazioni, 3 prime donazioni, 1 predonazione e 1 controllo annuale.
"
È indubbio che visto il risultato odierno - ha continuato Zucchetto -, noi tutti del Direttivo ci carichiamo ancora di più per guardare con sempre più fiducia al traguardo ambizioso di quota 450 sacche".
Per la prossime giornate di donazione, che saranno nelle domeniche 21 aprile, 5 e 19 maggio, 9 e 23 giugno, è possibile
prenotarsi chiamando il numero 377.0974739 oppure il 320.4434713.  
  

Redazione
15 aprile 2024    
  


 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/04/2024

Agrigento. Convegno sul tema "Contrasto al fenomeno del randagismo"; giovedì 18 aprile

 

Convegno sul tema "Contrasto al fenomeno del randagismo"
Manifesto

Si terrà giovedì 18 aprile 2024, alle ore 15.30, presso la Biblioteca Comunale "Franco La Rocca" di Agrigento (Piazzale Aldo Moro, 3), un convegno sul tema “Contrasto al fenomeno del randagismo e del maltrattamento animale. Focus sulla legge regionale 15/2022”.
Alla manifestazione, organizzata dall’UAS (Unione Avvocatura Siciliana) e dall’Ordine degli Avvocati di Agrigento, con il patrocinio del Comune di Agrigento, porteranno i saluti:
- avv. Alessandro Scalia, presidente regionale UAS;
- dott. Francesco Micciche, sindaco di Agrigento;
- dott. Lorenzo Alfano, direttore ASP 1 Veterinaria Agrigento;
Presiederà il convegno l’avv. Marco Mule, presidente sezione DAS Agrigento.
All’incontro, moderato dall’avv. Maria Elena Nocera, interverranno:
- dott. Pietro Schembri, direttore responsabile dell'Ufficio speciale per la sanità veterinaria della Regione Sicilia;
- dott. Gino Raso, dirigente ASP 1 Veterinaria distretto di Sciacca;
- dott. Giovanni Giacobbe Giacobbe, garante regionale dei diritti degli animali;
- dott. Aurelio Trupia, vice-sindaco ed assessore con delega alla Tutela degli Animali Comune di Agrigento
- Ten. Col. Vincenzo Castronovo, comandante del Centro Anticrimine Natura dei Carabinieri di Agrigento.
Il convegno rappresenta un'importante occasione di dialogo e confronto sulle tematiche del benessere animale e della lotta contro il randagismo e il maltrattamento degli animali. La legge regionale 15/2022 sarà al centro della discussione, con un focus particolare sulle nuove politiche e strategie per affrontare questi problemi in Sicilia. Esperti del settore, rappresentanti istituzionali e autorità locali si riuniranno per dibattere e proporre soluzioni, evidenziando l'importanza di una collaborazione sinergica tra enti pubblici, associazioni e cittadini.
L'incontro sottolinea l'impegno della comunità nel promuovere la tutela dei diritti degli animali e nel migliorare la qualità della vita sia degli animali che dei cittadini
.  
  

Redazione
15 aprile 2024     
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/04/2024

Iniziative. Concluso il 1° Torneo di Biliardo, "Città di Grotte" organizzato dall'Associazione "Nino Martoglio"

 

1° Torneo di Biliardo, "Città di Grotte"
Cuffaro e Garifi

1° Torneo di Biliardo, "Città di Grotte"
Cuffaro e Fazio

La prima edizione del Torneo di Biliardo "Città di Grotte" si è rivelata un evento di successo, grazie all'organizzazione dell'Associazione "Nino Martoglio" di Aristotele Cuffaro e alla partecipazione entusiasta dei giocatori presso l'Aster Games Bayta.
La competizione, le cui partite finali si sono disputate sabato 13 aprile, ha visto emergere il talento del giovane Gabriele Garifi, che ha conquistato il primo posto con grande merito, aggiudicandosi premi prestigiosi come una stecca di biliardo, una coppa e una medaglia.
Luigi Fazio (di Canicatti) e Mario Vizzini (di Grotte) si sono distinti rispettivamente per il secondo e terzo posto, dimostrando abilità e sportività.
Il gesto di gratificare ogni partecipante con una medaglia di partecipazione ha voluto sottolineare lo spirito di comunità e il valore dell'impegno di tutti i giocatori
.  
  

Redazione
15 aprile 2024     
  

1° Torneo di Biliardo, "Città di Grotte"
Cuffaro e Vizzini

1° Torneo di Biliardo, "Città di Grotte"
I 3 vincitori

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


14/04/2024

Letture Sponsali. "È nei semplici gesti che riconosciamo la persona amata"

 

Amore Sponsale
Sposalizio

Le "Letture Sponsali" sono uno strumento sperimentale che offre gratuitamente una prospettiva sponsale alle letture della liturgia domenicale. Sono curate dal gruppo "Amore è..." (vedi il sito ufficiale), attivo dal 2006 nella diocesi di Palermo, per favorire un momento di riflessione all'interno delle coppie e nelle comunità ecclesiali. Le letture sono commentate da fidanzati e sposi (tra cui i grottesi Vera e Francesco).

*****

Tutte le letture di questa domenica ripercorrono brevemente le vicende della crocifissione, della morte e della resurrezione di Cristo.
Come a volerci dire: “ciò che era stato stabilito, è avvenuto. Adesso tocca a voi!”.
E cosa esattamente dobbiamo fare? Come dice Giovanni, la prova di averlo conosciuto sta nell’osservanza dei comandamenti.
Gesù si è sacrificato per la nostra salvezza, adesso la nostra fede e la luce che essa è in grado di gettare sulle nostre azioni dovranno accompagnare il nostro cammino.
Ogni grande gesto d’amore va accolto e ad esso occorre rispondere prontamente con fede. Senza incredulità.
Il Vangelo fa seguito alla celebre pagina dei discepoli di Emmaus, che riconobbero Gesù nel gesto dello spezzare il pane.
Oggi ritroviamo gli undici, increduli e atterriti, disposti a credere di avere innanzi Gesù in carne ed ossa solo quando questi mangiò una porzione di pesce arrostito. E, ancora una volta, Cristo risorto non si sottrae: mangia per farsi riconoscere.
È nei semplici gesti che riconosciamo la persona amata. Bisogno guardare a essi con il cuore aperto.
Così, la vita di due sposi è fatta da tanti, semplici gesti quotidiani, che rendono viva e vera la loro unione.
Ma cosa fa la differenza? Ce lo dice Giovanni nella seconda lettura: "... chi invece osserva la sua parola, in lui l'amore di Dio è veramente perfetto...".
Chiediamo dunque al Signore di far risplendere su di noi la luce del suo volto affinché l'amore che ci unisce al nostro amato o alla nostra amata sia benedetto dal suo sguardo.
Barbara e Adriano.
 
  

Redazione
14 aprile 2024       
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


13/04/2024

Sanità. Il dott. Stefano Cipolla relatore al XLVIII Congresso della Società Oftalmologica Siciliana

 

Il dott. Stefano Cipolla relatore al XLVIII Congresso della Società Oftalmologica Siciliana
Dott. Stefano Cipolla

È in svolgimento, da giovedì 11 a sabato 13 aprile 2024, presso lo "Splendid Hotel La Torre" di Palermo, il XLVIII Congresso della Società Oftalmologica Siciliana. Tema dell'importante raduno è l'oftalmologia pediatrica. Il Congresso ha l’obiettivo di aggiornare gli oculisti siciliani su argomenti di interesse medico e chirurgico.

Dott. Stefano Cipolla
(Dott. Stefano Cipolla)

Il focus del congresso è incentrato sulla oftalmologia pediatrica, sulla prevenzione delle patologie che possono insorgere già alla nascita, stenosi delle vie lacrimali, cataratta congenita, glaucoma congenito, vizi refrazione, ambliopia.
Tra i relatori, nella sessione plenaria di ieri, venerdì 12 aprile, per la Tavola rotonda su "Le terapie intravitreali oggi e domani" è stato chiamato il dott. Stefano Cipolla, che ha presentato il suo lavoro su "Desametasone intravitreale: esperienza clinica".
Nella chirurgia in diretta, dove vengono utilizzate apparecchiature di ultima generazione, sono eseguiti interventi chirurgici sia carico del segmento anteriore che posteriore. Particolare attenzione viene data alla formazione dei giovani con un corso teorico-pratico con wet lab dedicato alla chirurgia della cataratta. Un focus particolare verrà fatto sulle terapie delle maculopatie, sulle molecole per uso intravitreale presenti e future. Tutte le generazioni di oculisti si stanno confrontando in modo spontaneo, coinvolgente, stimolante e formativo nei talk interattivi condotti da esperti sugli argomenti, sulla base delle pubblicazioni scientifiche ed alle esperienze professionali maturate.
Il dott. Stefano Cipolla è Dirigente medico presso l’Unità Operativa di Oftalmologia del Presidio Ospedaliero San Giovanni Di Dio di Agrigento; inoltre svolge pratica clinica presso i suoi studi oculistici avanzati di Agrigento e Grotte.
"Onorato di aver partecipato al XLVIII Congresso della Società Oftalmologica Siciliana per l'alto profilo scientifico e l'ottima chirurgia live" ha dichiarato il dott. Stefano Cipolla
.
  
Carmelo Arnone
13 aprile 2024 
© Riproduzione riservata.
     

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


13/04/2024

Attività. 50&Più Agrigento: premiazione dei Maestri del Commercio

 

50&Più Agrigento: premiazione dei Maestri del Commercio
Guarda il video

50&Più Agrigento: premiazione dei Maestri del Commercio
Premiati

50&Più Agrigento: premiazione dei Maestri del Commercio
Direttivo

Venerdì 12 aprile 2024, presso la Sala Convegni del Grand Hotel Mosè in Via Leonardo Sciascia, si è svolta la cerimonia di premiazione dei Maestri del Commercio organizzata da 50&Più Agrigento (guarda il video).

50&Più Agrigento: premiazione dei Maestri del Commercio
(Guarda il video)

L’onorificenza è assegnata a tutti i soci 50&Più che hanno svolto la propria opera nei comparti del commercio, del turismo o dei servizi per almeno 25 anni.
Durante la cerimonia l’Associazione ha premiato i commercianti con 25, 40 e 50 anni di attività rispettivamente con le Aquile d’Argento, d’Oro e di Diamante, per il loro apporto nella vita sociale ed economica del territorio.
Numerose le autorità che hanno portato i propri saluti; il dott. Fabio Magnano (Vice Prefetto aggiunto), il direttore dell’Inps Agrigento dott. Gerlando Piro, l’ing. Salvo Iacono e l’assessore alla Cultura e Turismo Costantino Ciulla del Comune di Agrigento.
Presenti i vertici di Confcommercio: il presidente regionale Gianluca Manenti, il presidente provinciale Giuseppe Caruana, il vice presidente Gero Niesi e Francesco Picarella (Vice Presidente Regionale di Federalberghi).
A fare gli onori di casa i vertici dell’associazione 50&Più: il presidente provinciale Calogero Collura, Salvatore Catania (Presidente regionale), il coordinatore regionale Rosario Paternicò e il vice presidente nazionale Sebastiano Casu.
Sono stati 35 gli imprenditori premiati:
- 23 aquile d’argento: Accurso Tagano Giuseppe, Braccieri Angelo, Calandra Aldo, Cipolla Calogero, Collura Giuseppe, Danile Antonella, Ferlisi Armando, Gallì Francesco, Infantino Filippo Maria, Infantino Giovanni, Infantino Ignazio, Infantino Stefano, Malli Calogero, Morreale Settimo, Nicastro Nicolò, Panarisi Alberto, Rotulo Domenico, Salvaggio Giuseppe, Sclafani Maria Luisa, Sprio Carmelo, Taibi Giovanni, Troisi Pasquale e Valenza Alfonso;
- 8 aquile d’oro: Ascolese Aniello, Cantavenera Rosario, Coniglio Teresa Maria, Costanza Pietro, Di Benedetto Riccardo, Errore Angelo, Giambra Filippo e Vassallo Gaspare;
- 4 aquile di diamante: Agnello Carmelo, Marino Salvatore, Nicastro Filippo e Vella Giovanni.
Un pranzo conviviale ha concluso l'importante momento associativo.
Nelle interviste: Calogero Collura e Ignazio Infantino.
Le immagini sono di Agrigentooggi.it
(guarda il video).  
  

Redazione
13 aprile 2024
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


12/04/2024

Televisione. Il prof. Giuseppe Ciraolo al TGR Leonardo di Rai3: tecnologia e agricoltura

 

Il prof. Giuseppe Ciraolo al TGR Sicilia di Rai3
Guarda il video

Il prof. Giuseppe Ciraolo al TGR Leonardo di Rai3: tecnologia e agricoltura (guarda il video).
Lo scorso mercoledì 10 aprile 2024, su RAI3, al TGR Leonardo, è stato mandato in onda un servizio, a cura del giornalista Giuseppe Marino, sulla sperimentazione di un team di studiosi dell'Università di Palermo sulla tecnologia a servizio dell'agricoltura; in particolare sull'utilizzo di satelliti e droni con telecamere termiche per la microirrigazione delle piante.

Il prof. Giuseppe Ciraolo al TGR Sicilia di Rai3

Il prof. Giuseppe Ciraolo, coordinatore dei corsi di laurea in Ingegneria Ambientale per lo Sviluppo Sostenibile e laurea magistrale in Ingegneria e Tecnologie Innovative per l’Ambiente, insieme ad altri ricercatori, ha spiegato come le tecnologie innovative per l’Ambiente possono aiutare a ridurre il consumo di acqua per l’irrigazione, fondamentale in una Sicilia in emergenza siccità.
Uno dei punti di forza del corso di laurea in Ingegneria Ambientale per lo Sviluppo Sostenibile è quello di avvalersi di strumenti e tecniche innovativi, indispensabili per fornire risposte e soluzioni a situazioni di alterazione dell’ambiente.
Ed è proprio quello che sta facendo il team di ricercatori del laboratorio di Telerilevamento del Dipartimento di Ingegneria di Unipa incrociando i dati di sensori a terra, i dati rilevati da satelliti europei e da droni, per studiare le diverse colture a partire dalla loro impronta idrica, evidenziandone lo stress idrico, al fine di ottimizzare la quantità d’acqua da somministrare per irrigazione.
Le immagini sono di Rai News - TGR Leonardo
(guarda il video).  
  

Redazione
12 aprile 2024
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


12/04/2024

Attualità. "Il 25 Aprile, le elezioni europee, la lista Pace Terra Dignità"; di Raniero La Valle

 

Raniero La Valle
Raniero La Valle

Raniero La Valle, giornalista e intellettuale, è stato direttore de «L’Avvenire d’Italia» e più volte parlamentare.

*****

Si avvicina il 25 aprile, e non lontane sono ormai anche le elezioni europee. Che legame c’è tra queste due cose?
Il legame consiste nel fatto che se non ci fosse stato il 25 aprile, non ci sarebbe nemmeno l’Europa unita e tanto meno il Parlamento europeo. Basta leggere le lettere dei condannati a morte della Resistenza europea.
E non ci sarebbe nemmeno la pace che stiamo perdendo, o meglio che abbiamo perduto.
Ma chi mette insieme le cose?
C’è un libro, di Salvatore Maira, che racconta come perfino le lotte contadine in Sicilia furono stroncate da chi cancellava il ricordo della Resistenza: è la storia di Ettore Messana che era stato questore fascista di Trieste ma prima aveva installato e diretto la Questura di Lubiana in Slovenia durante l’occupazione italiana, organizzando camere di tortura, espulsioni, internamenti e persecuzioni di ebrei e di altri cittadini sospetti: fu indicato come criminale di guerra dalla Commissione delle Nazioni Unite ma poi riciclato e inviato come Ispettore generale di Polizia in Sicilia, dove ha trescato con la mafia favorendo nei processi i padroni espropriati dei feudi e rapportandosi con la banda Giuliano fino alla strage di Portella della Ginestra.
E in questa storia c’è pure l’uccisione di Accursio Miraglia, un sindacalista di Sciacca, a cui è dedicato il romanzo di Salvatore Maira.
E mentre alle elezioni europee i partiti si preparano dilaniandosi tra loro, e perciò allontanando sempre più i cittadini dalla politica e dal voto, considerati ormai come ininfluenti sulla vita quotidiana delle persone, ci sono anche richiami più seri che avvertono come tutto invece può dipendere dalla politica e dall’Europa, perché è da loro che viene la pace o la guerra, come si vede in Ucraina e a Gaza.
Tra questi richiami c’è anche un bel documento del Consiglio pastorale di Milano, e del suo Arcivescovo Delpini, esplicitamente dedicato alle prossime elezioni europee, per raccomandare alla responsabilità dei cristiani il “sogno d’Europa”, messo alla prova dalle istituzioni e dal Parlamento europeo che dalle elezioni derivano.
Ed è un fatto notevole dopo che per tanto tempo la Chiesa è sembrata prendere le distanze dalla politica, a cominciare dalla politica italiana.
Ma chi può rovesciare l’attuale politica europea?
Di questo infatti si dovrebbe trattare, dato che l’attuale scelta dell’Europa sembra tutta per la guerra e per le armi, e per un dirottamento di una parte significativa del Prodotto interno lordo (il famoso PIL) verso la spesa per l’industria delle armi.
C’è una delle ultime risoluzioni del Parlamento europeo approvata a schiacciante maggioranza (451 a 97 tra contrari e astenuti) che praticamente dichiara guerra alla Russia e addirittura dettaglia quanto è necessario alla guerra: “sofisticati sistemi di difesa aerea, missili a lungo raggio, come i missili TAURUS, Storm Shadow/SCALP e altri, moderni aerei da combattimento, vari tipi di artiglieria e munizioni (in particolare da 155 mm), droni e armi per contrastarli”.
Il Parlamento europeo inoltre “sollecita i governi degli Stati membri ad avviare immediatamente un dialogo con le imprese del settore della difesa al fine di garantire che la produzione e la consegna, in particolare, di munizioni, proiettili e missili” e a “esplorare le possibilità di joint venture e di stretta cooperazione con le industrie della difesa al fine di fornire le munizioni necessarie”.
Tra le iniziative di contrasto c’è anche la lista “Pace Terra Dignità” targata La Valle-Santoro, che afferma come “la salvezza può cominciare dall’Europa se riscopre sé stessa e, a partire dalla riconciliazione tra la Russia, gli Stati Uniti e l’Occidente si rivolge al mondo per costruire la pace” ma anche per preservare la Terra e rivendicare la Dignità di tutte le creature.
C’è però una legge di contrasto alle nuove formazioni politiche, che richiede entro il 25 aprile (data simbolica!) 75.000 firme autenticate (e 1500 in ogni regione) per poter partecipare alle elezioni; ciò che soprattutto in regioni molo piccole, come la Val d’Aosta e molto grandi come la Sicilia insieme alla Sardegna, è assai difficile da conseguire.
Perciò mi permetto chiedere a tutti gli amici di darci una mano a raccogliere queste firme. L’invito è a farlo in molte piazze e città dove sabato pomeriggio e domenica saranno allestiti appositi banchetti.
Per il resto, la mail a cui ci si può rivolgere è organizzazione@paceterradignita.it; se si usa il telefonino, potrebbe essere necessario ruotare lo schermo
.  
  
Raniero La Valle
12 aprile 2024  
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


12/04/2024

Chiesa. Papa Francesco ha nominato S.E. mons. Baldo Reina responsabile diocesano per la tutela dei minori

 

S.E. mons. Baldassare Reina
S.E. Baldo Reina

Papa Francesco ha nominato S.E. mons. Baldo Reina, (attualmente Vescovo ausiliare e Vicegerente della Diocesi di Roma), nuovo Responsabile del Servizio diocesano per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili, per la Diocesi di Roma.
Prende il posto di S.E. mons. Riccardo Lamba, nominato lo scorso 23 febbraio Arcivescovo metropolita di Udine.
Mons. Baldo Reina, dal 27 maggio 2022 Vescovo titolare di Acque di Mauritania e ausiliare di Roma, dal gennaio 2023 è Vicegerente della Diocesi di Roma.
Nel ruolo di Vicegerente attualmente svolge le funzioni (non per nomina ma come supplenza in sede vacante) di Vicario di Sua Santità per la Diocesi di Roma, essendosi concluso il mandato del precedente Vicario Generale cardinale Angelo De Donatis, nominato nuovo Penitenziere Maggiore
.
  
Carmelo Arnone
12 aprile 2024 
© Riproduzione riservata.
     

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/04/2024

Ambiente. Primo ciclo di derattizzazione del centro abitato; a partire da lunedì 15 aprile

 

Derattizzazione
Derattizzazione

Un primo ciclo di derattizzazione del centro abitato di Grotte, della durata di 3 settimane, verrà eseguito a partire da lunedì 15 aprile 2024; di seguito il comunicato dell'Amministrazione municipale.

*****

COMUNE DI GROTTE
(Libero Consorzio Comunale di Agrigento)

SI AVVISA

la cittadinanza che lunedì 15 aprile 2024 si effettuerà il 1° ciclo di derattizzazione e monitoraggio dei roditori all'interno del centro abitato e nelle zone periferiche. La gestione del servizio avrà una durata di circa 6 settimane.
  

Dalla Residenza municipale, lì 11 aprile
2024
  

 

  L'Assessore all'Ambiente
Dott. Giuseppe Mancuso

 
Il Sindaco
Dott. Alfonso Provvidenza
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/04/2024

Editoria. In uscita "Se Colapesce si stancasse", il nuovo libro di Alan David Scifo

 

In uscita "Se Colapesce si stancasse", il nuovo libro di Alan David Scifo
Locandina

Alan David Scifo
Alan David Scifo

Esce il 26 aprile “Se Colapesce si stancasse”, il nuovo libro del giornalista Alan David Scifo edito da Navarra Editore.
Un viaggio-inchiesta nella Sicilia più inquinata che racconta volti e storie dei tanti “Colapesce” che cercano di combattere contro l’inquinamento dei poli petrolchimici dell’isola, contro il potere che cerca il denaro a discapito della salute, nei territori distrutti dal “progresso” che invece ha portato morte e malattie.
Il libro parte dalla leggenda di Colapesce, l’essere mitologico che sosterrebbe una delle colonne che regge la Sicilia.
Adesso anche lui si trova a combattere contro l’inquinamento dell’isola e deve combattere contro quell’uomo per cui aveva deciso di sacrificarsi: dalle dune di plastica di Acate fino ai poli petrolchimici di Gela, Milazzo e Augusta, per finire a Lampedusa e nelle fabbriche mai bonificate, “Se Colapesce si stancasse” è un viaggio che cerca di reclutare nuovi paladini che vogliono aiutare l’eroe mitologico a sostenere la Sicilia affinché non affondi definitivamente.
Il testo verrà presentato al Salone internazionale del libro di Torino, il 12 maggio, ma prima ancora il viaggio di Colapesce partirà da Agrigento, il 18 aprile, nella sede della biblioteca Lucchesiana, alle ore 19.00, per una anteprima che anticipa l’uscita e all’Università di Palermo, il 23 aprile, alle ore 16.00, nel dipartimento della Scienza della terra e del mare.
Il libro è il secondo scritto dal giornalista Alan David Scifo, dopo “Sud del Sud”, pubblicato nel 2019
.
  
Redazione
11 aprile 2024   
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/04/2024

Ricorrenze. Il Comune di Grotte al 172° anniversario della fondazione della Polizia di Stato

 

172° anniversario della fondazione della Polizia di Stato
Foto di gruppo

Ieri, mercoledì 10 aprile 2024 la Polizia di Stato ha celebrato il 172° anniversario della sua fondazione. Manifestazioni si sono svolte in tutt'Italia. Ad Agrigento la cerimonia si è tenuta al Palacongressi del Villaggio Mosè, alla presenza del prefetto di Agrigento Filippo Romano e del questore della Città dei Templi Tommaso Palumbo.
Presente anche una delegazione di Grotte guidata dal sindaco Alfonso Provvidenza.
"Considerare la sicurezza pubblica come un processo vuol dire - ha dichiarato il questore Palumbo nel suo discorso - che essa non può essere ottenuta attraverso un singolo intervento o una misura isolata, ma richiede un approccio olistico che consideri molteplici fattori. E la prevenzione del crimine, da parte della polizia, è solo uno di questi. Ma tra i tanti fattori, la costruzione di relazioni virtuose tra noi e le comunità è sicuramente il più importante. E in questo, la sinergia con tutti i sindaci della provincia è essenziale. Sinergia di cui sono testimone e che, nel mio pur breve periodo di permanenza dal mio insediamento, vedo crescere ogni giorno e di cui sono grato".
"La sinergia dell'Amministrazione comunale con le Forze dell'Ordine è un valore irrinunciabile e caratterizzante del nostro modo di essere"; queste le parole del sindaco Provvidenza (nella foto a lato, presente alla cerimonia con altri Primi Cittadini)
.
  
Redazione
11 aprile 2024   
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


10/04/2024

Attualità. "Indigniamoci quando vengono lesi i diritti dei poveri, degli emarginati..."; di don Carmelo La Magra

 

Carmelo La Magra
Carmelo La Magra

Sullo spot di un nota marca di patatine, che ha suscitato vaste reazioni negative, la riflessione di don Carmelo La Magra, parroco a Racalmuto (già parroco di Lampedusa).

*****

Anche a me ha dato fastidio l'utilizzo della simbologia Eucaristica per sponsorizzare una marca di patatine; l'Eucaristia è ciò che di più prezioso i cristiani e che li costituisce nella loro stessa identità: "Sine dominico non possumus".
Detto questo, sarebbe bello che i cattolici tirassero fuori più spesso questo spirito di indignazione che ha portato l'azienda a ritirare lo spot, naturalmente temendo più la cattiva pubblicità e il danno economico che lo sguardo minaccioso dei credenti.
Vorrei che questa indignazione così animata uscisse fuori quando vengono lesi i diritti dei poveri, degli emarginati, dei piccoli, dei soli, delle minoranze, degli stranieri, degli scartati in generale che costituiscono la carne di Cristo tanto quanto il Sacramento Eucaristico (Mt 25).
Sarebbe bello che quanti hanno smesso di acquistare o vendere le famose patatine (chissà fino a quando) smettessero di acquistare o vendere prodotti che, è risaputo, sfruttano i poveri e i piccoli per la loro realizzazione.
Sarebbe bello svegliarsi una mattina sommerso da post di ferventi cattolici che si schierano contro il sostegno che i nostri governi (destre e sinistre allo stesso modo) hanno dato e continuano a dare a torture, segregazioni e genocidi vari su esseri umani già fragili; magari quei governi, temendo più la perdita del consenso che Dio stesso, avrebbe proposto altre politiche e si sarebbe salvata qualche vita.
Non ci accada che, pensando di dover difendere Dio, dimentichiamo che lui è difensore dei suoi piccoli.
Indigniamoci, sì... ma sempre.

        

 

   

Don Carmelo La Magra
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


10/04/2024

Spettacolo. Il giornalista Ivan Scinardo nella giuria del Premio "Nino Martoglio"

 

Ivan Scinardo
Ivan Scinardo

Premio "Nino Martoglio"
Premio "Nino Martoglio"

Il Premio "Nino Martoglio" si arricchisce della competenza e dell'esperienza di Ivan Scinardo, figura di rilievo nel panorama giornalistico e cinematografico italiano. La sua formazione accademica in Scienze e Tecniche Psicologiche e la sua lunga carriera come direttore della sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia lo rendono un membro prezioso per la giuria.

Premio "Nino Martoglio"

La sua visione sarà sicuramente un valore aggiunto nella valutazione delle personalità da premiare con il “Martoglio”.
Insieme a lui, Eliana Lo Castro Napoli e Maria Lombardo, entrambe giornaliste con una solida esperienza nel campo della critica cinematografica, completano una giuria che promette di portare un'analisi approfondita e variegata delle opere presentate.
Questo trio di professionisti rappresenta un equilibrio tra competenze accademiche, esperienza sul campo e una profonda conoscenza del cinema, elementi essenziali per un giudizio equo e informato.
Il Premio “Nino Martoglio” di Grotte (AG) è un riconoscimento culturale che celebra e promuove le eccellenze siciliane nel settore della cultura.
Il Premio - ideato e diretto da Aristotele Cuffaro - del quale lo scorso anno è stata celebrata la XX edizione, si compone di diverse categorie, tra cui il Premio Speciale “Gregorio Napoli”, il Premio Speciale “Francesco Pilitteri” e il Premio Speciale per i meriti artistico-musicali
.
  
Redazione
10 aprile 2024
© Riproduzione riservata.
        

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


10/04/2024

Sport. L'Akragas 2018 Under 18, con 5 giocatori grottesi, si è aggiudicata il titolo provinciale di categoria

 

L’Akragas 2018 Under 15 si è aggiudicata il titolo provinciale di categoria
Festeggiamenti

I 5 giocatori grottesi
I grottesi

La squadra di calcio dell’Akragas 2018 Under 15, guidata dal tecnico Emiliano Bellavia, si è aggiudicata il titolo provinciale di categoria, dopo un lungo ed esaltante testa a testa con i cugini del Canicattì. Al secondo posto del campionato il Canicatti; la Virtus Favara si è classificata al terzo posto.
La giovane compagine biancazzurra è risultata anche la migliore realizzatrice, con ben 86 reti fatte; migliore marcatore Alessandro Salvi, con 21 reti segnate.
Tra i giovani calciatori dell’Akragas in campo ben 5 grottesi: Michele Cirino, Salvatore Arcieri, Stefano Infantino, Antonio Rizzo e Giovanni Salvaggio(nella foto a lato, con i mister Antonio Pillitteri e Luca Cirino, con i quali hanno imparato le basi e alimentato la passione per il calcio).
Grande festa in casa Akragas domenica scorsa; in occasione della gara interna tra la maggiore squadra e l’Acireale, ha visto i giovanissimi Under 15 ricevere gli applausi della propria Società e dei tantissimi tifosi accorsi allo stadio Esseneto
.
  
Redazione
10 aprile 2024   
  


La squadra

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/04/2024

Cinema. "Non sai quanti nomi ti ho dato", di Franco Carlisi; recensione di Gaspare Agnello

 

Non sai quanti nomi ti ho dato
Locandina

Gaspare Agnello
Gaspare Agnello

Al cinema Ciak di Agrigento, il primo marzo di questo 2024 è stato proiettato il film corto “Non sai quanti nomi ti ho dato”, opera prima del fotografo d'arte Franco Carlisi, che si è improvvisato regista raggiungendo o risultati veramente eccezionali, avendoci dato un prodotto di grande spessore artistico.
Tante recensioni positive sono state scritte e tra esse quella del filosofo Alfonso Maurizio Iacono che ha fatto considerazioni di altissimo livello, sulla tematica della vecchiaia e di tutti i drammi che essa assomma, mostrandoci la dimensione di carattere filosofico e di introspezione psicologica del film che solo un vecchio di 90 anni può capire fino in fondo.
Ho detto a Carlisi che io ho capito del film più di quanto egli abbia scritto, perché quello che lui ha voluto dire io lo vivo con i miei 90 anni, col dramma della solitudine, col pensiero della morte prossima ventura.
Mi stanno bene tutte le recensioni e le considerazioni sul film, che io non chiamo cortometraggio anche se è dura meno di mezz'ora; però la più bella cosa che io posso dire, e che supera tutte le altre osservazioni, è che io, vedendo il film, ho pianto a dirotto, perché in esso ho ritrovato tutti i miei sentimenti di uomo di 90 anni.
Ho rivisto la mia terribile solitudine, la paura di andare avanti perché avanti c'è il burrone, il nulla eterno, la dimenticanza.
Il vecchio soffre la mancanza dell'amore che è il motore di tutto, e quando si dice amore non si vuol dire eros, sesso, ma affetto, compagnia, carezza.
Cos'è Laura e, intanto, chi è Laura: è Maria, è Rita, è Rosa e tante altre che tu immagini, che hai amato.
Sono le amiche che ti stanno vicino, che ti comprendono, che ti portano al cinema o a mangiare una pizza.
Senza Laura il vecchio muore prima di morire.
Non sempre il vecchio ha una Laura.
Perché, quasi sempre, Laura ha paura del vecchio, ha paura di trovarsi di fronte al mostro e tutto questo acuisce maggiormente la solitudine e la rabbia.
È evidentemente il film esamina solo la condizione del vecchio e non affronta altre tematiche.
Però il problema del vecchio ammalato e sul punto di morire e le sue problematiche sono state affrontate con grande competenza e con una interpretazione di Giovanni Volpe che è stata superba, perché ha saputo entrare pienamente nel personaggio fino al punto di portarmi alla commozione e al pianto.
Non entro nei particolari tecnici del lavoro perché non ne ho la competenza e perché dovrei vederlo un'altra volta.
Però quando un film arriva al cuore dello spettatore, quando riesce a mettergli in subbuglio il cuore e il cervello, vuol dire che è opera d'arte.
La regia di Carlisi è stata professionale.
Noemi Castronovo, che ha interpretato il ruolo di Laura, è stata eterea, svolazzante, come il sogno del vecchio scrittore, e anche lei ha contribuito a turbare la mia psiche perché ha saputo riportarmi agli anni dei miei amori giovanili.
Infine devo osservare che il fotografo Carlisi ama far parlare i suoi personaggi con gli occhi, e anche in questo piccolo e grande lavoro, molto spesso, i suoi personaggi parlano con gli occhi.
L'opera prima di Franco Carlisi mi ha coinvolto, mi ha convinto, mi ha emozionato.
I premi ricevuti dal film avvalorano il mio giudizio positivo.
Ci sarà un seguito?
Intanto godiamoci quello di cui disponiamo, sempre sperando.
Rivedrò il film per dare un giudizio più approfondito
.
  
Gaspare Agnello
9 aprile 2024 
© Riproduzione riservata.
     

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/04/2024

Sanità. Rinnovo delle esenzioni ticket per reddito, anche online (informazioni e modelli)

 

Esenzione ticket
Esenzione ticket

Informazioni
Informazioni

Le esenzioni ticket per reddito (E01-E02-E03-E04 ), in scadenza al 31 marzo 2024 possono essere rinnovate a partire dallo scorso 1 aprile.
RINNOVO ONLINE

Il rinnovo delle certificazioni di esenzione ticket per reddito (E01-E02-E03-E04) può essere richiesto anche senza recarsi personalmente allo sportello ma attraverso una procedura online collegandosi al portale Sistema TS (Tessera Sanitaria) attraverso l’indirizzo web https://sistemats1.sanita.finanze.it/portale/it/web/guest/esenzioni-da-reddito-cittadini (clicca qui).
I cittadini possono accedere al sistema se muniti di SPID, Tessera sanitaria come Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) o con Carta d’Identità Elettronica. Sul portale è possibile inserire i dati personali per un’autocertificazione con richiesta esenzione per motivi di reddito ottenendo immediatamente l’attestato.
RINNOVO AUTOMATICO
Sempre a partire da lunedì 1 aprile 2024 sono rinnovati automaticamente i codici di esenzione dal ticket sanitario E01, E03, E04, se persistono i requisiti dell’anno precedente, per gli aventi diritto, sulla base dei dati forniti dal Ministero Economia e Finanze (MEF), pertanto non è necessario rivolgersi agli sportelli dell’ASP per richiedere il rinnovo di queste esenzioni.
Il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta che ha in carico il paziente può effettuare la verifica sugli elenchi aggiornati degli utenti aventi diritto.
RINNOVO PRESSO IL PRESIDIO DI GROTTE
Chi si trova nelle condizioni di dover rinnovare l'esenzione ticket può rivolgersi al Presidio di Grotte (Via Confine n° 23, Tel. 0922.733782), aperto tutte le mattine dal lunedì al venerdì, portando:
- l'autocertificazione, debitamente compilata e firmata, attestante il diritto all'esenzione (scarica qui il modello da compilare e stampare);
- fotocopia del documento di identità del titolare;
- tessera sanitaria del titolare (il modello originale, non la fotocopia).
I maggiorenni impossibilitati a recarsi negli uffici del Presidio possono delegare un familiare:
- compilando l'apposito modello di delega (scarica qui il modello da stampare) firmato dal delegante e dal delegato;
- allegando le fotocopie dei documenti di identità (del delegante e del delegato) e le tessere sanitarie in originale (non fotocopie).
La delega (scarica il modello qui) è necessaria anche per i figli minorenni; non è necessaria tra i coniugi
.
Le Tessere Sanitarie vanno esibite esclusivamente in formato originale.

  
Redazione
9 aprile 2024   
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/04/2024

Chiesa. A S.E. mons. Baldo Reina le funzioni di Vicario Generale di Sua Santità per la diocesi di Roma

 

S.E. mons. Baldassare Reina
S.E. Baldo Reina

Il recente cambiamento nella leadership del Vicariato di Roma segna un momento significativo nella vita della Chiesa nella capitale italiana.
Con la conclusione del mandato del Cardinale Angelo De Donatis - nominato nuovo Penitenziere Maggiore - come Vicario di Sua Santità per la Diocesi di Roma, si apre una nuova fase sotto la guida del Vicegerente, S.E. mons. Baldassare Reina.
La transizione delle responsabilità è un processo ben delineato dalla Costituzione Apostolica "In Ecclesiarum Communione", assicurando così una continuità nella gestione delle funzioni del Vicariato.
S.E. mons. Baldassare Reina, nato a San Giovanni Gemini (AG) il 26 novembre del 1970, dal 27 maggio 2022 Vescovo titolare di Acque di Mauritania e ausiliare di Roma, dal gennaio 2023 è Vicegerente della Diocesi di Roma.
Ieri, lunedì 8 aprile 2024, papa Francesco ha incontrato i membri del Consiglio episcopale del Vicariato di Roma. L'incontro di Papa Francesco con i membri del Consiglio episcopale riflette l'importanza di un dialogo continuo e di un coinvolgimento attivo nella guida spirituale e amministrativa della Diocesi. Questi eventi non solo rafforzano la struttura interna della Chiesa, ma anche il suo impegno verso la comunità di fedeli a Roma e nel mondo.
Sua Santità Francesco, ricevendo ieri il Consiglio episcopale di Roma, ha invitato i vescovi suoi collaboratori in Roma a "continuare il ministero pastorale e le attività già avviate", in attesa del nuovo Vicario di Roma.
Come già detto, al momento tutte le funzioni proprie del Vicario Generale sono nelle mani del Vicegerente, il vescovo S.E. mons. Baldassare Reina.
  
Carmelo Arnone
9 aprile 2024 
© Riproduzione riservata.
     

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/04/2024

Comune. Convocato il Consiglio comunale in seduta ordinaria per lunedì 15 aprile alle ore 18.00

 

Aula consiliare "Antonio Lauricella"
Aula consiliare

L'adunanza del prossimo Consiglio comunale di Grotte, convocato in seduta ordinaria presso la sala consiliare del Comune di Grotte, su determinazione del presidente Angelo Carlisi, è stata fissata per lunedì 15 aprile, alle ore 18.00.   

Verrà discusso il seguente ordine del giorno:

1) Nomina scrutatori;

2) Approvazione Bilancio di Previsione Finanziaria Triennio 2024-2026 e relativi allegati.

In caso di mancanza del numero legale la seduta sarà sospesa per un'ora e, qualora dopo la sospensione non ci fosse ancora la presenza del numero legale dei Consiglieri, la seduta di seconda convocazione sarà tenuta il giorno successivo, sempre alla stessa ora
. 
  

Redazione
9 aprile 2024   
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/04/2024

Canicatti. "Uva da tavola, cambiamenti e sinergie"; dibattito sul futuro del comparto

 

Canicatti. "Uva da tavola, cambiamenti e sinergie"; dibattito sul futuro del comparto
Foto di gruppo

Canicattì è stata al centro del dibattito sul futuro di un intero comparto ieri, domenica 7 aprile, in occasione dell’incontro “Uva da tavola, cambiamenti e sinergie”.
Una mattinata di confronto tra diverse realtà territoriali ed esperti del settore provenienti dalla Sicilia ma anche dalla Puglia che si è conclusa con un appello comune alla collaborazione e al fare fronte e squadra per vincere le sfide del futuro, sia per quanto riguarda la tutela e la commercializzazione del prodotto, sia per quello che concerne le numerose emergenze che riguardano l’agricoltura, da ultimo quella della carenza idrica.
Questa giornata - ha detto Gianni Raniolo, presidente del Consorzio Igp Uva da tavola di Mazzarrone - è servita a creare una sinergia per portare avanti la produzione siciliana di questo comparto. L’obiettivo deve essere quello di creare nuove idee e nuove tendenze che possano portare soluzioni alla crisi e migliorare la parte economica per i produttori”.
La nostra - ha spiegato Vincenzo Di Piazza, presidente dell’associazione Uva da tavola siciliana - è un’associazione nata nel giugno del 2021 con l’obiettivo di rappresentare il valore del comparto, ma anche di mettere in luce i suoi problemi. Abbiamo attraversato certamente delle annate terribili per il settore, oggi il fatto nuovo è che diversi soggetti importanti della filiera si trovano insieme a confrontarsi e a provare a fare rete”.
Un appello alla partecipazione, è arrivato anche da
Michele La Porta, presidente del Consorzio Uva di Puglia Igp: “Serve creare massa critica - ha detto - per andare sul mercato e provando a gestire la parte commerciale. Questo possiamo farlo solo con la partecipazione degli agricoltori”.
Soddisfatto il presidente del Consorzio Igp Uva di Canicatti
Marsello Lo Sardo per la riuscita dell’appuntamento: “Oggi le massime autorità del settore dell’uva da tavola sono a Canicattì per ragionare insieme del futuro di questo settore. Sono ancora oggi troppo pochi gli imprenditori che si avvicinano al consorzio. Per questo voglio lanciare un appello ai viticoltori delle province di Agrigento e Caltanissetta, affinché investano sul sociale e comprendano come Consorzi come il nostro siano l’unico strumento per dare visibilità alle nostre uve. Il marchio Igp, infatti, è sempre più ricercato dai compratori di tutta Italia e di tutta Europa, e non possiamo farci trovare impreparati”.
L’iniziativa, ospitata dal Comune di Canicatti, aveva il patrocinio del Comune di Mazzarrone, il supporto dall’associazione Uva da tavola siciliana, dell’Igp Uva di Puglia, dell’Igp Uva da tavola di Mazzarrone e della Cut (Commissione Uva da Tavola)
.
     
Redazione  
8 aprile 2024

     

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/04/2024

Racalmuto. "Il berretto a sonagli" di Luigi Pirandello, sabato 20 aprile al Teatro Regina Margherita

 

"Il berretto a sonagli" di Luigi Pirandello
Locandina

La compagnia "RamuliArte" presenta "Il berretto a sonagli", un'opera teatrale di Luigi Pirandello che continua a essere rappresentata con successo.
Questa commedia, scritta originariamente in siciliano e poi adattata in italiano, esplora temi come l'ipocrisia sociale e la maschera dell'apparenza che gli individui sono costretti a indossare.
La storia si concentra su Beatrice Fiorica, una donna che scopre il tradimento del marito e si trova di fronte alla decisione di salvaguardare l'onore della famiglia o di svelare la verità.
La rappresentazione, per la
regia di Simone Luglio, promette di essere un adattamento coinvolgente, con un cast talentuoso che include Lillo Zarbo nel ruolo dello scrivano Ciampa, Luisa Lo Verme come Beatrice (la signora), Serena Bonsangue come il delegato Spanò, Claudia Cammilleri come Fana (serva della signora Beatrice), Angelo Castellano come Fifì La Bella (fratello della signora Beatrice), Serena Bonsangue come La Saracena (rigattiera) e Nina Ciampa come Nina Ciampa (giovane moglie di Ciampa).
La rappresentazione si terrà
al Teatro Regina Margherita di Racalmuto, sabato 20 aprile alle ore 20.30, un luogo storico che aggiunge ulteriore fascino all'esperienza teatrale.
Per chi è interessato a immergersi nell'universo pirandelliano (informazioni e prenotazioni allo 0922.949579) e a riflettere sulle complessità della natura umana, questo spettacolo rappresenta un'occasione imperdibile
.
     
Redazione  
8 aprile 2024

     

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/04/2024

Comune. Obbligo di censimento dei beni mobili o immobili in cui è presente amianto; entro il 15 giugno 2024

 

Censimento dei beni mobili o immobili in cui è presente amianto
Censimento amianto

Il Comune di Grotte ha avviato un censimento di beni mobili ed immobili nei quali siano presenti materiali o prodotti contenenti amianto (ai sensi della L.R. n° 10 del 29/04/2014 e s.m.i.).
L’amianto rappresenta un rischio per la salute per le fibre aero-disperse nell’aria che respiriamo, tuttavia se gestito correttamente, non reca danni all’ambiente e alle persone.
L’obiettivo del Comune di Grotte è avere chiara e piena conoscenza della presenza di amianto sul territorio al fine di fornire una corretta informazione ai propri cittadini e gestire, ove necessario, le situazioni più critiche senza creare inutili allarmismi.
Con un avviso pubblico,
il Sindaco di Grotte ha rivolto un invito a tutti i proprietari e/o amministratori di beni mobili ed immobili nei quali siano presenti materiali o prodotti contenenti amianto, libero o in matrice friabile, nonché titolari o legali rappresentanti di unità produttive (a seguito di riapertura dei termini, ai sensi dell’art.29 della L.R. n.8/2016) di provvedere entro il termine del 15 giugno 2024 ad effettuare il censimento degli stessi.
In merito, il Comune ha predisposto i seguenti moduli:
- lettera di trasmissione schede di autonotifica;
- scheda autonotifica individuale;
- scheda autonotifica ditte;
da restituire, debitamente compilati, presso il protocollo del Comune sito nel palazzo comunale in Piazza Umberto I - Grotte (AG), oppure a mezzo posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo comunedigrotte@pec.it.
Sarà cura del Comune, trasmettere le segnalazioni pervenute agli organi competenti (A.R.P.A. - D.R.P.C.).
Le violazioni degli obblighi di autonotifica determinano l’applicazione delle sanzioni, che vanno da un minimo di € 2.582,2 ad un massimo di €5.164,57.
L’obbligo di autonotifica viene esteso anche ai soggetti i quali abbiano già presentato, prima di questo avviso, le schede di autonotifica
.
     
Redazione  
8 aprile 2024

     

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/04/2024

Nomine. Il prof. Santino Lo Presti nella Commissione esaminatrice del concorso per dirigenti scolastici

 

Santino Lo Presti
Santino Lo Presti

Un nuovo prestigioso riconoscimento per l'ing. prof. Santino Lo Presti.
Con decreto del Direttore generale dell'Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, dott. Giuseppe Pierro, firmato in data 3 aprile 2024, Santino Lo Presti è stato nominato componente della Commissione esaminatrice del Concorso a posti di dirigenti scolastici nei ruoli regionali presso le istituzioni scolastiche statali (di cui al D.D.G. 18 dicembre 2023 n. 2788).
Una nomina che viene a coronare una brillante carriera professionale vissuta nell'ambito dell'educazione, dell'istruzione e della formazione di giovani e ad
ulti.
La commissione, presieduta dal dott. Gioacchino Lavanco (Professore di I fascia dell'Università degli Studi di Palermo), è formata da un Dirigente Tecnico dell'U.S.R. Sicilia (la dott.ssa Viviana Assenza) e da un Dirigente Scolastico (scelto tra tutti i Dirigenti Scolastici degli istituti siciliani), l'ing. prof. Santino Lo Presti.
Della Commissione fanno parte, come membri aggregati, un esperto in Lingua Inglese (la prof.ssa Francesca Leone) e un esperto di Informatica (il prof. Mario Inguglia). Le funzioni di Segretario sono affidate alla dott.ssa Marisa Franzone, Funzionario dell'U.S.R. Sicilia.
Attualmente Santino Lo Presti è Dirigente Scolastico del Centro Provinciale per l'Istruzione degli Adulti (CPIA) di Agrigento, e ricopre anche il ruolo di Presidente Onorario della FGCI - Lega Nazionale Dilettanti Sicilia, e di Coordinatore Nazionale per la FIGC degli esport - Capo Delegazione squadra Nazionale femminile dell’under 20 di calcio
.
  
Carmelo Arnone
8 aprile 2024 
© Riproduzione riservata.
     

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/04/2024

Servizi. Crisi idrica: Assemblea dei Sindaci di AICA alla presenza del Prefetto di Agrigento

 

Assemblea dei Sindaci di AICA
Assemblea di AICA

La crisi idrica al centro dell’Assemblea dei Sindaci di Aica, presenziata dal prefetto di Agrigento dott. Filippo Romano, che si è svolta nel pomeriggio di giovedì scorso, 4 aprile 2024, nell’aula Luigi Giglia del Libero Consorzio Comunale di Agrigento.
Un’Assemblea partecipata durante la quale si è cercato di individuare tempestive soluzioni alla severità idrica che interessa l’Agrigentino così come altre province dell’Isola.
Ad aprire i lavori è stato il prefetto Romano che ha fatto il punto della situazione e ha fornito una prima soluzione: “Lo stato di emergenza è alle porte ma ci sono delle cose che potremmo fare noi - ha detto il prefetto Romano -. Intanto, dobbiamo capire se veramente stiamo utilizzando tutte le risorse disponibili o se ci sono fonti anche private per le quali, ritengo, ci siano gli estremi per la requisizione che deve comportare, ovviamente, anche un indennizzo. Dovremmo, quindi, cominciare da un censimento. In tal senso, chiedo ad Aica e ai sindaci di farci sapere da quali fonti scaturisce l’approvvigionamento di acqua. Spetta ad Aica il compito di esaminarne la qualità così da stabilire se può essere utilizzata per uso umano o irriguo. È necessaria la collaborazione di tutti”.
Diversi gli interventi dei sindaci, tra i quali il sindaco Miccichè che si è detto “pronto a restituire il titolo di Agrigento Capitale Italiana della Cultura 2025 se la città dovesse essere ancora irrimediabilmente attanagliata dalla crisi idrica”.
L’Assemblea - ha affermato il dott. Alfonso Provvidenza, presidente dell’Assemblea dei Sindaci di Aica - è stata particolarmente interessante perché ha visto la presenza di quasi tutti i sindaci e, soprattutto, perché abbiamo avuto l’onore di avere la presenza del prefetto Romano, sempre attento ad ascoltare le problematiche della nostra provincia. La situazione idrica è in piena emergenza e occorre individuare delle soluzioni che consentano di uscire dalla crisi con una serie di interventi nel brevissimo periodo. Nel corso dell’Assemblea, si è discusso della possibilità di requisire dei pozzi per soddisfare la domanda di acqua. La carenza della risorsa idrica può essere superata non solo attraverso un migliore utilizzo delle risorse che abbiamo a disposizione ma anche con l’uso delle risorse dei pozzi, i quali devono essere messi a disposizione dai privati a favore dei cittadini. Si è anche parlato del possibile utilizzo dei dissalatori per il quale, ritengo, ci vorrà un po’ di tempo per mettere in funzione uno dei moduli, così come rappresentato dal sindaco di Palma di Montechiaro. Questa è una questione che i sindaci non possono affrontare da soli, per questo chiediamo l’aiuto della Regione e dello Stato anche, se necessario, attraverso l’intervento della Protezione civile”.
Hanno presenziato alla riunione anche il Consiglio di amministrazione e i dirigenti dell'Azienda Idrica dei Comuni Agrigentini.
Nella foto a lato, da sinistra: Alfonso Provvidenza (presidente dell'Assemblea dei Sindaci), Filippo Romano (prefetto di Agrigento), Settimio Cantone
(presidente del CdA di AICA). 
  

Redazione
8 aprile 2024       
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/04/2024

Chiesa. "L'amore è rivoluzione": incontro con il Movimento Pro Sanctitate; sabato 13 aprile a Palermo

 

"L'amore è rivoluzione": incontro con il Movimento Pro Sanctitate
Locandina

Il Servo di Dio Guglielmo Giaquinta, vescovo e fondatore del Movimento Pro Sanctitate, è ricordato per il suo impegno nella promozione della santità come vocazione universale dell'uomo.
La sua vita e il suo ministero sono stati caratterizzati da un profondo amore per Dio e un instancabile servizio alla Chiesa.
Il Movimento Pro Sanctitate, fondato a Roma nel 1947, continua a diffondere il suo messaggio e la sua eredità spirituale, invitando tutti a vivere la chiamata alla santità nella vita quotidiana.
Sabato 13 aprile 2024, alle ore 17.00 presso l'Auditorium di San Mattia ai Crociferi di Palermo, si terrà un incontro sul tema "L'amore è rivoluzione"; sarà un'occasione per riflettere sull'attualità del suo messaggio e sul significato profondo dell'amore come forza rivoluzionaria, in linea con la visione di Giaquinta. Il saluto introduttivo sarà proposto dalla prof.ssa Santina Mitra, responsabile del Movimento Pro Sanctitate di Palermo.
La presenza di figure ecclesiastiche come il consulente nazionale del Movimento Pro Sanctitate S. Ecc. mons. Salvatore Di Cristina (arcivescovo emerito di Monreale), e l'Arcivescovo di Palermo S. Ecc. mons. Corrado Lorefice, insieme alle esibizioni dell'Aeolian Vocal Ensemble diretto dal M° Monica Faj, contribuirà a rendere questo momento un'esperienza di comunione e ispirazione
. 
  

Redazione
8 aprile 2024       
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/04/2024

Editoria. In libreria e negli store online il romanzo "Tacito silenzio" di Armando Caltagirone

 

"Tacito Silenzio" di Armando Caltagirone
Copertina


Armando Caltagirone
Armando Caltagirone

È in distribuzione, stampato da Salvatore Sciascia Editore, il romanzo "Tacito Silenzio", opera prima di Armando Caltagirone - Salvatore Sciascia Editore -.
Le copie del libro sono reperibili a Grotte presso "L'Edicola" di Michelangelo Arnone (Corso Garibaldi, 157).
Chi volesse riceverlo direttamente a casa può ordinarlo negli store online: su Amazon (qui), IBS libri (qui), Feltrinelli (qui), Libreria Universitaria (qui), Unilibro (qui), Libraccio (qui), EmozioniMediaStore (qui).
Il romanzo è stato presentato ufficialmente a Grotte lo scorso 23 dicembre, alle ore 17.30 presso l'auditorium "San Nicola - Stella Castiglione"
(guarda il video).
Successivamente è stato presentato ad Agrigento, giovedì 7 marzo, presso il salone di rappresentanza della Prefettura
(guarda il video).
Quanto mai attuale - in periodo di continui femminicidi - il tema trattato dal libro (con la prefazione di Gaetano Savatteri), che prende spunto da un terribile fatto di cronaca accaduto a Grotte nella metà del secolo scorso. Il 7 settembre 1945 il paese è scosso da una notizia agghiacciante: una giovane e bella ragazza - la sedicenne Rosetta, per qualcuno la più bella del paese - è stata assassinata da uno spasimante ventenne. Questa la realtà, dalla quale attinge l'Autore per cercare di fare luce sui risvolti affettivi, economici, sociali e soprattutto culturali della vicenda.
Nelle immagini a lato, la copertina del romanzo (foto di Franco Carlisi) e l'Autore
.
  
Carmelo Arnone
7 aprile 2024 
© Riproduzione riservata.
     

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/04/2024

Volontariato. Zainetto da trekking in regalo ai soci donatori dell'Avis comunale di Grotte

 

Zainetto AVIS
Zainetto AVIS

Uno zainetto da trekking personalizzato con il logo dell'AVIS Comunale di Grotte OdV (Organizzazione di Volontariato) verrà donato a tutti i soci che hanno effettuato una donazione nell'anno 2024.
A darne notizia è il presidente Pietro Zucchetto: "
Si informano tutti i soci donatori di sangue di Grotte che, anche se in ritardo, sono arrivati i gadget che dovevano arrivare molto prima di Pasqua. È stato deliberato dal Consiglio Direttivo - continua Zucchetto - di regalare a tutti coloro che hanno donato per noi, Avis Comunale di Grotte OdV, nell'anno 2024 o che doneranno in seguito, uno zainetto da trekking personalizzato. Pertanto, chi ha già donato lo può ritirare nelle nostre prossime giornate di donazione: domenica 14 e domenica 21 aprile; agli altri verrà consegnato subito dopo la donazione". 
  

Redazione
7 aprile 2024       
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/04/2024

Anniversari. 120 anni fa nasceva a Grotte il chitarrista Harry Volpe; il 22 giugno un concerto in suo onore

 

Harry Volpe - Grotte Records
Harry Volpe

Harry Volpe
Harry Volpe

Salvatore Salvaggio
Salvatore Salvaggio

Oggi ricorre il 120° anniversario della nascita di un grande concittadino dimenticato e mai celebrato a Grotte, che fu una vera e propria leggenda del Jazz: il chitarrista Harry Volpe (Onofrio Volpe).
Harry Volpe (nato a Grotte il 7 aprile 1904 e morto a Miami il 16 gennaio 1995) è stato uno dei primi chitarristi jazz e pioniere dell'editoria musicale, nonché compositore e didatta. Dopo l'introduzione e la divulgazione della chitarra nel jazz negli anni '20, da parte di Eddie Lang, Harry Volpe fu tra i primi virtuosi chitarristi jazz, il cui stile divenne noto nel panorama mondiale. Ha suonato con i più importanti e celebri jazzisti dell’epoca quali Django Reinhardt, Charlie Christian, Carl Kress, Dick McDonough, Al Valenti e Frank Victor, esibendosi nei maggiori teatri degli Stati Uniti d’America.
Harry Volpe fondò una delle prime etichette discografiche jazz del mondo: la
Grotte Records, in onore dell’amato paese natio; incise inoltre per le maggiori etichette internazionali quali Decca, RCA, Paramounth, Columbia Records.
La sua fama e notorietà porto la Epiphone, uno dei più blasonati marchi di costruttori di chitarre, a dedicargli un modello di chitarra: la "Epiphone Harry Volpe Model 1955". Concluse la sua carriera artistica dedicandosi all’insegnamento presso il Miami-Dade Junior College.
Un concerto di musica jazz in onore di Harry Volpe, organizzato - per la prima volta in assoluto - dall'Associazione Musicale “G. Rossini”, con la collaborazione del Comune di Grotte e il supporto della testata giornalistica "Grotte.info Quotidiano", sarà realizzato il prossimo 22 giugno 2024 in Piazza Renzo Collura (già piazza Fonte).
Finanziato con i fondi della Democrazia Partecipata, il concerto,
nel quale sarà ricordata la figura e le opere del grande chitarrista, con l'esecuzione delle sue più significative composizioni musicali, insieme ad alcune celebri composizioni jazz del panorama internazionale, sarà l'occasione per raccontare l'avvincente storia del nostro concittadino Harry Volpe e del percorso che lo ha reso una leggenda del jazz mondiale.
"
Il 7 aprile del 1904 nasceva a Grotte uno dei più importanti chitarristi della storia: Onofrio Volpe in arte Harry Volpe - scrive il M° Salvatore Salvaggio, promotore del concerto - . Un compleanno arricchito con la meravigliosa notizia che il 22 giugno 2024 in piazza Renzo Collura (Fontana) terremo finalmente il tanto atteso concerto in suo onore. I particolari saranno resi noti prossimamente". 
  

Redazione
7 aprile 2024       
  

Grotte Records
Grotte Records

Grotte Records
Grotte Records

Epiphone Harry Volpe Model 1955
Epiphone Harry Volpe

Epiphone Harry Volpe Model 1955
Epiphone Harry Volpe

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/04/2024

Letture Sponsali. "Il dubbio non ha resistito innanzi alle prove"

 

Amore Sponsale
Sposalizio

Le "Letture Sponsali" sono uno strumento sperimentale che offre gratuitamente una prospettiva sponsale alle letture della liturgia domenicale. Sono curate dal gruppo "Amore è..." (vedi il sito ufficiale), attivo dal 2006 nella diocesi di Palermo, per favorire un momento di riflessione all'interno delle coppie e nelle comunità ecclesiali. Le letture sono commentate da fidanzati e sposi (tra cui i grottesi Vera e Francesco).

*****

Gesù ha il potere di unire ciò che è diviso e di renderlo una cosa sola.
Coloro che erano diventati credenti erano una moltitudine; eppure, grazie all'amore del Signore e per il Signore, avevano un cuore solo e un'anima sola.
Come i discepoli che, chiuse le porte, cercavano nella loro unione la forza necessaria per sconfiggere la paura dei Giudei e, raggiunti da Gesù, la trovavano nel soffio divino attraverso cui hanno ricevuto lo Spirito Santo.
Solo Tommaso, lontano dagli altri, si è concesso di dubitare. Ma il dubbio non ha resistito innanzi alle prove offerte dal Signore.
Che cosa sono e a cosa servono le "prove"? A volte sono ostacoli da superare, altre testimonianze concrete di verità.
Tommaso, a ben vedere, le incontra entrambe: la sua incredulità è l’ostacolo oltre il quale gettare il cuore, per trovare Gesù.
Per saltare, essa ha bisogno di uno slancio. Tale bisogno, però, ci fa sentire Tommaso un po’ più vicino a noi e alle nostre debolezze.
A questa debolezza, Gesù offre un sostegno. Perché, come recita il Salmo, il Signore è buono.
Lo stesso accada tra gli sposi: l'amore che ci unisce, in quanto figli e creature di Dio, è fatto a somiglianza dell'amore di Dio.
Coloro che consacrano il loro amore nel nome di Gesù, "... non sono più due, ma una carne sola (una caro)" (Mt 19.6).
 
  

Redazione
7 aprile 2024       
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


06/04/2024

Cronaca. Nel pomeriggio domato incendio in Cortile Fonte: intervento dei Vigili del fuoco nella casa disabitata

 

Cortile Fonte
Cortile Fonte

Nel pomeriggio di oggi, sabato 6 aprile 2024, un incendio ha colpito una vecchia abitazione disabitata a Grotte, situata nello stretto vicolo denominato Cortile Fonte, alle spalle di Piazza Renzo Collura, causando allarme tra i residenti del centro storico.
I Vigili del Fuoco del distaccamento di Canicattì sono intervenuti prontamente, nonostante le difficoltà logistiche dovute alla strettezza del vicolo. Dopo aver estinto le fiamme, hanno lavorato per assicurare la sicurezza dell'edificio, dichiarato inagibile.
I tecnici comunali hanno preso misure precauzionali, isolando l'area. Di grande importanza si è rivelata la rapida risposta delle squadre di emergenza nell’affrontare la situazione, nonostante le vie di accesso inadeguate
.  
  

Redazione
6 aprile 2024 
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


06/04/2024

Politica. "La signora Frola e il signor Ponza"; di Enzo Napoli

 

Enzo Napoli
Enzo Napoli

Dopo la Basilicata e il Piemonte la signora Frola (Elly Schlein) ed il signor Ponza (Giuseppe Conte) continuano a litigare regalando alla destra, con ottime probabilità, anche la Puglia.
Pirandello si sarebbe divertito tantissimo a vedere i personaggi della sua novella reincarnati in questi due leaderucoli che vivono la loro personalissima sfida interpretando un ruolo ben al di sopra delle loro capacità.
Come se la posta in gioco non fosse il destino del paese e la vitale necessità di costruire un'alternativa credibile alla Meloni, stanno ricoprendo di ridicolo i loro rispettivi partiti e la stessa coalizione, ridotta oggi ad un campo desolato.
In una democrazia con un minimo di senso, sarebbero stati già cacciati a pedate dalle loro rispettive organizzazioni, come ci si aspetta quando si determinano tante sconfitte, ma nell'era della politica da cortile, ai polli (di manzoniana memoria) che litigano, le tifoserie battono le mani.
Avremmo dovuto già capirlo da quanto avvenuto in Sicilia qualche tempo fa, dove la tragedia è diventata farsa, con i cinque stelle che si sono anche qui defilati dalle primarie solo qualche giorno prima.
Un segretario di un partito può piacere o meno, ma quando la sua linea politica si dimostra ogni giorno di più un fallimento, ha il dovere di fare non uno, ma due passi indietro e lasciare la guida a chi può ricostruite credibilmente un progetto politico ed una indispensabile alleanza.
La Signora Frola e il signor Ponza, che stiano a Roma o a Palermo, invece continuano a raccontarci balle, a far finta di dirigere il condominio e rafforzare le destre, che continuano a governare godendosi lo spettacolo di questa sgangherata opposizione senza pagare neanche il biglietto
.
  
Enzo Napoli
6 aprile 2024
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


06/04/2024

Sport. Giochi Cinofili della Magna Grecia, III edizione, al campo comunale di calcetto di Grotte

 

Giochi Cinofili della Magna Grecia
Guarda il video

Giochi Cinofili della Magna Grecia, III Edizione, Campo comunale di Grotte (guarda il video).
Sono in svolgimento, nei giorni 5, 6 e 7 aprile 2024, presso il campo comunale di calcetto di Grotte, i Giochi Cinofili della Magna Grecia, giunti alla terza edizione.

Giochi Cinofili della Magna Grecia, III edizione, al campo comunale di calcetto di Grotte
(Guarda il video)

La manifestazione, organizzata dal Comitato provinciale CSEN di Agrigento e dalla FIDASC (Federazione Italiana Discipline Armi Sportive da Caccia), è stata realizzata con il patrocinio del Comune di Grotte - Assessorato allo Sport.
Nei 3 giorni oltre 120 concorrenti, provenienti da tutta la Sicilia, si sono sfidati nelle varie discipline: Agility, Treikbball, Rally-O, Hoopers, nonché nelle dimostrazioni di Nosework e Dog Dance.
Nel video l'intervista al presidente dello CSEN Agrigento Antonio Sciarratta e alcuni momenti della manifestazione - guarda il video - (riprese © a cura dell'Associazione Culturale "Punto Info")
. 
  
Carmelo Arnone
6 aprile 2024
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


06/04/2024

Società. Genitori iperprotettivi; a Grotte imperversa il dibattito sui social

 

Genitori iperprotettivi
Genitori protettivi

Da qualche giorno sui social locali è in atto un vivace dibattito sul ruolo dei genitori nella crescita dei propri figli.
"Sta mania di far primeggiare i propri figli su tutto e tutti vi sta sfuggendo di mano - scrive Stefano -. Commento a seguito di un episodio che mi hanno riferito e che fortunatamente non mi tange. E insomma...
Lasciateli "perdere" ogni tanto: li fortifica.
Lasciateli "vivere" serenamente: ve ne saranno grati col senno di poi.
Lasciateli "sbagliare": gli servirà a crescere e ad imparare.
Seguite le loro propensioni senza forzarli.
Il mondo sì ha bisogno di supermegadirettoriintergalattici, come ha bisogno di gente comune al servizio della comunità.
E non vi accanite al mero scopo di far bella figura voi.
Lasciateli vivere, sorridere e gioire delle piccole cose
".
Così commenta Valentina: "È bello insegnare ai propri figli a gioire dei successi; purtroppo non li educhiamo mai ai fallimenti e agli insuccessi, che peraltro sono quelle circostanze che - più di ogni altra situazione - li fanno crescere e maturare".
"Sono ormai arcistufo di vivere queste situazioni sia in prima persona, quando i miei figli erano piccoli, che da spettatore - aggiunge Gandolfo -. I figli degli altri sono i migliori. I tuoi no. I miei hanno imparato arti e mestieri in assoluto silenzio, senza fare chiasso. I figli di questa gente invece sono letteralmente spariti dai radar locali, alla ricerca non si sa di cosa. I risultati inizio a vederli adesso e ho capito il perché: non sono andati via alla ricerca di lavori o attitudini particolari come dicono, sono letteralmente scappati via dai genitori perché stanchi di essere sopravvalutati".
"Tanta verità nelle tue parole - è l'intervento di Tiziana -, bisogna fare sapere ai propri figli che noi ci saremo sempre quando ne avranno bisogno, ma intanto devono fare le loro esperienze. Vigilare e non soffocare".
"Sono d'accordo - conclude Daniela -. La vita non è fatta solo di belle apparenze, ma anche di errori e sono proprio quelli che ti insegnano come raggiungere i successi"
.  
  

Redazione
6 aprile 2024 
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


05/04/2024

Politica. Decio Terrana (UDC): "Intesa con la Lega: rinnovato impegno dei cattolici in politica"

 

Cesa, Minardo e Terrana
Cesa, Minardo e Terrana

Sull'intesa Udc-Lega, così dichiara Terrana: "In Sicilia grande spazio e attenzione all'area di centro democratica cristiana".
L’intesa con la Lega sarà uno strumento per una fase nuova dell’impegno dei cattolici in politica che troverà nell’UDC e nello scudocrociato un contenitore aperto, pronto a rinnovarsi e a rendere i territori protagonisti della politica”; lo dice il coordinatore regionale dell’UDC in Sicilia Decio Terrana.
Lorenzo Cesa e Matteo Salvini - continua Terrana - hanno creato le condizioni preziose per un rinnovato impegno di quanti vogliono rimettere al centro i valori cristiani e si riconoscono nella tradizione democratica cristiana. In Sicilia c’è grande spazio e attenzione per questa iniziativa e lavoreremo con l’amico Nino Minardo per creare uno spazio nuovo che consenta a quanti nelle istituzioni regionali e locali e soprattutto nei territori desiderano impegnarsi nel segno di una grande tradizione politica che si richiama ai valori di un partito cattolico e moderato - conclude il Coordinatore regionale UDC - ma soprattutto fedele alla tradizione culturale e politica del nostro territorio
.  
  

Redazione
5 aprile 2024 
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


04/04/2024

Televisione. "Geo & Geo" a Grotte, lungo la Magna Via Francigena, con Angela Seracchioli

 

"Geo & Geo" a Grotte, lungo la Magna Via Francigena, con Angela Seracchioli
Guarda il video

Geo & Geo" a Grotte, lungo la Magna Via Francigena, con Angela Seracchioli (guarda il video).
Angela Seracchioli percorre un'altra tappa del Cammino dei Cappuccini alla scoperta di una deliziosa cittadina siciliana, Grotte, lungo la Magna Via Francigena.
Stamattina, giovedì 4 aprile 2024, insieme alla troupe del programma "Geo & Geo" (di Rai 3), la "voce del cammino" è stata a Grotte per effettuare delle riprese sui beni storico-architettonici e sui murales, accompagnata dall'assessore alle Biblioteche e all'Archivio Storico Gianni Lombardo e da Alessandra Marsala dell'Associazione "La Biddina".
La scelta di "Geo & Geo" di realizzare un servizio dedicato al paese di Grotte evidenzia il valore delle risorse culturali presenti nel territorio e delle attività portate avanti dall'intera comunità cittadina.
Nelle immagini, alcuni istanti delle riprese
(guarda il video).  
  

Redazione
4 aprile 2024 
  

"Geo & Geo" a Grotte
Durante le riprese

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/04/2024

Comune. I privati che hanno contribuito alla Pasqua di Grotte 2024: ringraziamento dell'Amministrazione

 

Il Sindaco e l'Assessore
Provvidenza e Todaro

Pasqua in Piazza Marconi
Pasqua in Piazza Marconi

Si sono concluse le manifestazioni della Settimana Santa a Grotte, che tanto successo di pubblico e partecipazione popolare hanno riscosso (vedi a lato la foto di Piazza Marconi a Pasqua). Sono 27 i privati e le aziende che hanno contribuito economicamente alla realizzazione della festa, per un importo complessivo di 14.650,00 euro: Sicily Food S.r.l., Palitalia S.r.l., Well Tech Engineering S.r.l., Pam S.r.l., Itaca Società Cooperativa, Arli S.r.l., Banca di Credito Cooperativo Agrigentino, Prospettive future Coop Sociale, Il pozzo di Giacobbe Soc. Coop., Cooperativa Sociale Assistenza, Universitypoint S.r.l.s., Gavi S.r.l. (Farmacia Santa Venera), Iseda S.r.l., Mancuso Costruzioni S.r.l., Coedil di Fabio Cipolla, Bonsignore Cafè, Central Bar, Bar Marconi, CM Costruzioni, Pasticceria Puglisi Bar del Viale, Panificio Marotta Giuseppe, Farmacia Ciraolo, Studio Criminisi Società tra professionisti, My Dream S.r.l., La Mendola Store S.r.l., Agnello S.r.l. e Fanara Renato.
"L'Amministrazione comunale ringrazia di cuore i privati - si legge nel comunicato ufficiale del Comune a firma del sindaco Alfonso Provvidenza e dell'assessore Anna Maria Todaro (vedi foto a lato) - che hanno voluto contribuire alla realizzazione della festa di Pasqua 2024"
.  
  

Redazione
2 aprile 2024
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/04/2024

Iniziative. "1° Trofeo Città di Palermo": contest di barberia organizzato da Rino Palumbo

 

1° Trofeo Città di Palermo
Locandina

Il Saracen Hotel di Palermo si appresta a diventare il fulcro dell'eccellenza nel settore della barberia e dell'estetica con il Primo contest che si terrà nei giorni di domenica 7 e lunedì 8 aprile 2024.
Il “1° Trofeo Città di Palermo”, che si preannuncia come uno dei più significativi a livello nazionale e regionale, vedrà la partecipazione di oltre 120 professionisti già iscritti, segno dell'attesa e dell'importanza che riveste.
Organizzatore della manifestazione è Rino Palumbo, campione mondiale OMC Hairworld  e coordinatore Fiam (Federazione Italiana acconciatori misti) di Agrigento, con la collaborazione di Alfredo Corradino (coordinatore sezione Fiam di Palermo).
Ospite d'onore sarà Davide Greco, barbiere e influencer.
Con le numerose categorie del concorso (old school, razor fade, crop fade, mullet…), l'evento si preannuncia come una vetrina di talenti emergenti, molti dei quali affronteranno la loro prima competizione.
Il supporto di figure come Fausto Palumbo, Noemi Palumbo, Salvatore Grasso, Rosario Corradino ed Eliana Macaluso, tutti impegnati in ruoli di coordinamento, è garanzia di un concorso che si prospetta indimenticabile per tutti i partecipanti e gli appassionati del settore
.  
  

Redazione
2 aprile 2024
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/04/2024

Cronaca. Incidente tra due moto; due giovani in ospedale con fratture multiple

 

Il luogo dell'incidente
Luogo dell'incidente

Incidente
L'incidente

Un pomeriggio di Lunedì di Pasquetta funestato da un incidente stradale a Grotte.
Erano le 15.30 circa di oggi, lunedì 1 aprile 2024, quando è accaduto il fatto. Due moto da cross, guidate da due giovani (A. V. e F. V.) hanno avuto un violento scontro frontale. Il luogo dell'incidente è una stradina che collega Via Madonna delle Grazie con il cimitero comunale (vedi foto a lato).
Alle ore 16.00 un elicottero della Avincis Aviation Italia S.p.A. (che gestisce i servizi medici di emergenza, di ricerca e soccorso Aereo) proveniente dall'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta è atterrato a qualche centinaio di metri dal luogo dell'incidente. L'elisoccorso è ripartito alle 16.38, portando a bordo uno dei due giovani (A. V.), e 10 minuti dopo è atterrato nella piazzola del nosocomio nisseno. L'altro ragazzo (F. V.) è stato trasportato in ambulanza all'ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento.
Ad entrambi sono state riscontrate fratture multiple ma non sono in pericolo di vita
.
Appresa la notizia, così ha dichiarato il sindaco Alfonso Provvidenz
a: "Questa giornata di festa è stata, purtroppo, rovinata da un grave incidente che ha coinvolto due giovani del nostro paese. I ragazzi sono stati trasportati in ospedale. Siamo vicini alle famiglie dei due nostri giovani e preghiamo per loro affinché tutto possa risolversi nel migliore dei modi".  
  

Redazione
1 aprile 2024
  

Elisoccorso
Elisoccorso

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/04/2024

Chiesa. Veglia pasquale in chiesa Madre: saluto del presidente del Consiglio comunale Angelo Carlisi

 

Angelo Carlisi
Angelo Carlisi

Pubblichiamo di seguito l'intervento di saluto del Presidente del Consiglio comunale di Grotte, dott. Angelo Carlisi, pronunciato la sera di sabato 30 marzo 2024, in chiesa Madre, nel corso della Veglia pasquale.

*****

"Le celebrazioni pasquali, con il mistero della Resurrezione, rappresentano il momento più importante della fede cristiana.
Anche quest’anno ci ritroviamo a vivere la santa Pasqua in un una cornice di guerra, di smarrimento e di incertezza. Mi riferisco al protrarsi della guerra portata avanti dalla Russia in Ucraina ed al recente conflitto israelo-palestinese nella striscia di Gaza che sta causando una catastrofe umanitaria. Quanto descritto conduce il nostro pensiero alle sofferenze patite dal Cristo durante la “Via Crucis”.
È proprio mediante la “Via Crucis”, la strada che Cristo percorse, con la croce sulle spalle, dal tribunale di Pilato fino al luogo della crocifissione, sulla cima del Calvario che ci immergiamo nel significato profondo della croce, attraverso Simone di Cirene, il cosiddetto Cireneo: egli è l’esempio tangibile di colui che, senza porsi troppe domande, decide di abbracciare la croce altrui, condividendo dolore e sofferenza.
Tale episodio è anche descritto dall’evangelista Luca con le seguenti parole: “mentre lo portavano via, presero un certo Simone di Cirene, che veniva dalla campagna, e gli misero addosso la croce perché la portasse dietro a Gesù”.
La figura evangelica del Cireneo non parla quindi soltanto alla nostra fede, ma al nostro senso civico ed al nostro tempo: Simone di Cirene era un uomo qualunque, poco importante, per giunta straniero, che ad un tratto si ritrova a sorreggere uno sconosciuto abbandonato da tutti e condannato al supplizio della morte in croce. Poteva scappare, sottrarsi al comando, accampare una scusa, ed invece si carica la croce divenendo l’icona di chi non si volge dall’altra parte.
Come spesso ci ricorda Papa Francesco “abbracciare la croce significa trovare il coraggio di abbracciare tutte le contrarietà del tempo presente”.
L’esempio fornitoci dal Cireneo, attraverso le scritture, deve spronarci nell’impegno ad essere comunità.
Essere comunità significa condividere valori e prospettive comuni da costruire insieme.
Essere comunità significa responsabilità, perché ciascuno di noi è, in misura più o meno grande, protagonista di comuni prospettive.
La ricorrenza della Santa Pasqua è un momento importante per la nostra comunità cittadina che da sempre vive intensamente i riti della fede e le tradizioni della settimana santa.
Le tradizioni rappresentano l'essenza e l'identità di ogni comunità umana: un paese senza tradizioni è un paese senza anima.
Per noi grottesi, la Pasqua è in assoluto la tradizione più importante.
Durante tutta la settimana santa, dalla Domenica delle Palme fino alla Domenica di Pasqua ci siamo sempre ritrovati immersi a vivere un'atmosfera particolare ed intensa, scandita da diversi momenti di fede, di rappresentazione scenica e di suggestive processioni, animate dai nostri sacerdoti, dalle bande musicali del paese e dall'instancabile impegno e passione profuso dall'Associazione "Gruppo dei Giudei Andrea Infantino" a cui va riconosciuto il merito di tramandare e custodire le nostre tradizioni pasquali.
Con questi sentimenti, e con la gioia del Cristo Risorto, a nome mio personale e di tutto il Consiglio comunale che ho l’onore di rappresentare, formulo un sincero augurio di buona Pasqua a ciascuno di voi ed alle vostre famiglie, perché insieme possiamo guardare al futuro con ritrovata speranza ed entusiasmo".

  

 

   

Il Presidente del Consiglio comunale
Angelo Carlisi

 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/04/2024

Curiosità. "I mesi dell'anno in filastrocca - Aprile"; di Giuseppe Castronovo

 

I mesi dell'anno in filastrocca
Filastrocca dei mesi


"
I MESI DELL'ANNO IN FILASTROCCA"

APRILE


Quando aprile tuona e piove
porta sempre buone nuove
.

Aprile temperato
non è mai ingrato.

Aprile di bei colori
orna la via
.
     

 

   

Giuseppe Castronovo
(gcastronovo.blogspot.it)
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




















 

www.rotte.info

Copyright © 2002-2024