www.rotte.info: periodico indipendente d'informazione del paese di Grotte (provincia di Agrigento).

Grotte.info Quotidiano - Novembre 2019

Home

>

Notiziario

>

Novembre 2019

 

17/11/2019

Comune. Democrazia partecipata: presentazione progetti entro il 26 novembre

 

Democrazia partecipata

Fac-simile della scheda di progetto
Scarica il fac-simile

Possono essere presentate entro le ore 13.00 di martedi 26 novembre 2019 le proposte per l'impiego delle somme del bilancio comunale destinate a finanziare progetti di "democrazia partecipata" (scarica il fac-simile della scheda di progetto).
Di seguito, l'avviso pubblico.

COMUNE DI GROTTE
(Libero Consorzio Comunale di Agrigento)

Grotte, 16 novembre 2019
Prot. n° 15259

Oggetto: Destinazione dei finanziamenti regionali ai sensi dell'art. 6, comma 1, della L.R. n. 5/2014 e s.m.i. - Democrazia Partecipata.

AVVISO PRESENTAZIONE DI PROPOSTE PROGETTUALI DA FINANZIARE
AI SENSI DELL'ART. 6, COMMA 1, DELLA L.R. N. 5/2014
DEMOCRAZIA PARTECIPATA
ANNO 2019

SI AVVISA

     che entro le ore 13.00 del giorno 26 novembre 2019, ai sensi degli artt. 2 e 4 del vigente Regolamento approvato con delibera di Consiglio comunale n. 3 del 21.01.2019, possono essere presentate le proposte progettuali da finanziare con le risorse di cui alla L.R. 5/2014, da parte di tutti i cittadini che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età e delle associazioni, ditte, enti pubblici e privati ed in generale tutti gli organismi di rappresentazione collettiva che abbiano sede legale od operativa nel territorio comunale.
  

 

 

Il Responsabile di P.O. n° 4
Dott. Carmelo Alaimo

Il Vice Sindaco
Assessore alla Cultura
Annamaria Todaro
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


17/11/2019

Editoria. Testo sulla Legge "Spazzacorrotti", con un saggio dell'avv. Giusy Pecoraro

 

Avv. Giusy Pecoraro
Avv. Pecoraro

Avv. Giusy Pecoraro
Giuramento

"La nuova anticorruzione"
Copertina

È di recente pubblicazione il libro dal titolo "La nuova anticorruzione" (Maggioli editore), a cura del prof. Ranieri Razzante, concernente la Legge "spazzacorrotti" n° 3/2019. Si tratta di un testo al quale hanno collaborato diversi professionisti.
Una delle "firme" della pubblicazione è l'avv. Giusy Pecoraro, giovane professionista grottese che ha contribuito al libro con un saggio sulla sospensione della prescrizione (in particolare sulle modifiche apportate dalla nuova legge in merito alla sospensione della prescrizione del reato ex art. 159 cp).
Giusy Pecoraro
(laurea in Giurisprudenza conseguita il 26/03/14 presso l'Università degli Studi di Palermo con la votazione di 110/110 e lode, abilitazione alla professione forense conseguita il 23/11/16 presso la Corte d'Appello di Palermo) è avvocato penalista, specializzata in Diritto Penale dell'Economia, autrice di saggi pubblicati su riviste e volumi specialistici; da aprile 2019 collabora con lo Studio Legale dell'avv. Alessandro Parrotta.
Tra gli autori del libro "La nuova anticorruzione", l'avv. Alessandro Parrotta è componente della Commissione Anticorruzione dell'ODCEC (Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili) di Torino, componente della Commissione Diritto Penale Societario dell'ODCEC di Roma, docente di Diritto della Cooperazione Internazionale e responsabile del Master in Cooperazione Internazionale ed Intelligence presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli Studi eCampus, professore aggiunto in Diritto Penale dell'Economia presso molti Istituti di Istruzione delle Forze militari.
Il curatore del libro, prof. Ranieri Razzante, è avvocato, docente di "Legislazione Antiriciclaggio" all'Università di Bologna, consulente della Commissione parlamentare Antimafia, presidente dell'Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio (AIRA), direttore del Centro di Ricerca su Sicurezza e Terrorismo di Roma, ha fondato e dirige lo Studio Legale e Societario Razzante in Roma, è autore di numerosi volumi, articoli e saggi in materia di Diritto dei Mercati Finanziari, degli Intermediari Assicurativi e di legislazione antiriciclaggio
.
  
Carmelo Arnone
17 novembre 2019
© Riproduzione riservata.
        

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


17/11/2019

Cronaca. Rubata una bandiera AVIS in Via Crispi; prosegue l'attività dell'Associazione (per Telethon)

 

AVIS
Striscione AVIS

Telethon
Telethon

Una delle due bandiere AVIS affisse in Via Crispi (di fronte al bar Belvedere) è stata rubata. L'Associazione comunale AVIS di Grotte, dopo aver ottenuto l'autorizzazione, circa due mesi fa aveva provveduto ad installare, sul muro in cemento armato, uno striscione e due bandiere. Nei giorni scorsi è scomparsa la bandiera posizionata alla destra dello striscione (vedi foto a lato), ed il relativo supporto è stato rinvenuto spezzato.
Comunque non si arresta l'attività dell'AVIS comunale di Grotte, sia attraverso l'ormai consueto gesto della donazione di sangue, effettuata dai numerosi soci e dai generosi simpatizzanti, che con il sostegno ad iniziative di altre associazioni che perseguono la tutela della salute dei cittadini.
Attualmente (nell'attesa dell'autorizzazione di un punto di prelievo a Grotte) sono tre le possibilità per donare il sangue:
1) presso l'Ospedale di Agrigento dal lunedi al sabato (dichiarando di donare per l'AVIS di Agrigento);
2) presso l'Ospedale di Canicatti dal lunedi al venerdi (dichiarando di donare per l'AVIS di Campobello di Licata);
3) presso l’AVIS Comunale di Campobello di Licata (concordando la data della donazione).
Ricordare di portare sempre la Carta di identità, la Tessera sanitaria e le ultime analisi.
Per quanto riguarda il sostegno ad altre associazioni, nei giorni di domenica 15, venerdi 20 e domenica 22 dicembre 2019, i volontari dell'AVIS di Grotte saranno in Via Collegio, Piazza Marconi e Piazza Umberto I per dare una mano alla Fondazione Telethon con il progetto "Io sostengo la ricerca con tutto il cuore" (vedi foto a lato).
  
Redazione
17 novembre 2019.
  

AVIS per Telethon
AVIS per Telethon

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


16/11/2019

Letture Sponsali. "In questo mondo tutto è molto fragile"

 

Amore Sponsale
Nozze di Giuseppe e Maria

Le "Letture Sponsali" sono uno strumento sperimentale che offre gratuitamente una prospettiva sponsale alle letture della liturgia domenicale. Sono curate dal gruppo "Amore è..." (vedi il sito ufficiale), attivo dal 2006 nella diocesi di Palermo, per favorire un momento di riflessione all'interno delle coppie e nelle comunità ecclesiali. Le letture sono commentate da fidanzati e sposi (tra cui i grottesi Vera e Francesco).

*****

Con la nostra perseveranza salveremo la nostra vita.
Signore Gesù, in questa XXXIII domenica del tempo ordinario, ci ricordi che ogni giorno, in ogni atto di conversione, siamo chiamati a vivere il giorno del Signore, a vivere una conflittualità con la nostra povertà, con i nostri idoli, con i nostri inganni, con il mondo che ci siamo costruiti.
Ed ecco che ci ritroviamo nella solitudine, a vivere un momento di tradimento.
Scopriamo in questo mondo che tutto è molto fragile, molto ingannevole. Quante cose nella nostra vita credevamo essere definitive e invece scopriamo essere passeggere. Ecco che ci troviamo davanti ad una profonda verità.
Di quello che guardiamo con attenzione, quello che noi costruiamo, leghiamo, non resterà pietra su pietra, non resterà costruzione, sarà sciolto.
Bisogna stare attenti a non lasciarsi ingannare, a non lasciarsi portare fuori mira, a non perdere la direzione, perché quando perdiamo la direzione non riusciamo a sopportare la minima difficoltà, invece quando abbiamo chiara la direzione procediamo a gran passi nonostante le difficoltà.
Ed ecco Signore che ci chiami, nelle cose, a seguire l’opera di Dio, ci apri la possibilità di leggere la nostra storia, ogni evento, come un segreto disegno di Dio, a vivere il giorno del Signore nell’ottica della nostra felicità, della costruzione della nostra vita e ci riveli che ogni cosa che succede in questo mondo chiede una risposta, ci chiama ad aprirci all’amore, a fidarci di te, ci chiami a non preparare prima la nostra difesa, Tu che sei sorgente e fine della nostra vita.
Paola e Salvo

Punto chiave.
Anche se, giungendo quasi al termine del tempo ordinario, le letture di oggi potrebbero apparire incentrate sul concetto della fine, esse ci spingono invece a riflettere sul fine, sullo scopo ultimo del nostro passaggio sulla terra.
Al fragore del fuoco che divora “fino a non lasciar loro né radice né germoglio”, ed alla caducità del pur maestoso tempio di Gerusalemme, destinato a sgretolarsi, Gesù contrappone l’immagine viva dell’uomo che, perseguitato ed abbandonato dai propri simili, trova la dimensione - questa, invece, eterna - della propria salvezza soltanto nella perseveranza nella fede; invita noi, nella nostra dimensione familiare, a vivere il tempo dell’attesa senza inutili allarmismi, senza tremare di fronte alle “catastrofi” - magari quelle intime, personali, lavorative - che ci si possono presentare davanti, e senza lasciarci “ingannare” da loro, e ad affrontarle abbandonandoci al Suo amore, confidando in Lui ed attraversando uniti, tra noi e con Lui, tutto il cammino.
Le colonne sulle quali, “pietra su pietra”, avremo costruito il nostro amore di coppia, immagine di quello di Dio ed in Lui alimentato, saranno così destinate, al contrario di quelle del tempio, a non perdersi mai.
Claudia e Dario
  
Redazione
16 novembre 2019.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


16/11/2019

Comune. Posizionati i raccoglitori per i farmaci scaduti; a breve anche quelli per gli abiti usati e gli oli esausti

 

Raccoglitori per i farmaci scaduti
Farmacia Cipolla

Raccoglitori per i farmaci scaduti
Farmacia Spoto

L'Amministrazione comunale ha diffuso un comunicato con il quale informa i cittadini che oggi - sabato 16 novembre 2019 - sono stati posizionati, accanto all'ingresso delle due farmacie di Grotte (Cipolla e Spoto; vedi foto a lato), i contenitori destinati alla raccolta dei farmaci scaduti.
Come da contratto, nei prossimi giorni verranno riposizionati i raccoglitori per gli abiti dismessi (che erano già posizionati accanto all'ingresso dei capannoni comunali in Via Ingrao, e sono stati temporaneamente rimossi per inadempienza da parte della ditta incaricata del recupero degli indumenti) e i contenitori per la raccolta degli oli esausti.
L'Assessore all’Ambiente e Territorio, Enzo Agnello, sottolineando l’importanza che i temi legati al rispetto ed alla tutela dell’ambiente rivestono per l'Amministrazione, informa inoltre che in occasione del convegno sul tema "Il futuro del riciclo della plastica nell'economia circolare" (previsto per lo scorso martedi 12 novembre e rinviato a causa delle avverse condizioni meteo), nell'ambito della "Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti", che si svolgerà martedi 26 novembre 2019, a partire dalle ore 11.00 presso il plesso di Via Acquanova dell'Istituto Comprensivo "Angelo Roncalli" di Grotte, a tutti gli studenti verranno distribuite gratuitamente - a cura di Conad Sicilia - delle borracce personali.
  
Redazione
16 novembre 2019.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


16/11/2019

Ambiente. Lavoratori esasperati, senza stipendio da mesi; confermato lo sciopero di giovedi 21 novembre

 

Lavoratori esasperati, senza stipendio da mesi
Operatori ecologici

Federazione Italiana Autonoma Dipendenti Enti Locali

Sciopero

Ora non se ne può più. Lo sciopero per giorno 21 novembre, a malincuore, siamo costretti a confermarlo. Subito dopo il 21 faremo partire i decreti ingiuntivi”. A parlare è Giacomo Caruso, Segretario provinciale della FIADEL (Federazione Italiana Autonoma Dipendenti Enti Locali) di Agrigento.
La riunione di ieri, venerdi 15 novembre, con il Sindaco di Grotte si è conclusa con un nulla di fatto. Presenti, oltre il Primo Cittadino, i rappresentanti sindacali della Fiadel, i rappresentanti della RTI Iseda Srl, i lavoratori del cantiere di Grotte (dipendenti della Iseda e della SRR ATO 4 Agrigento Est). Clamorosa la decisione della SRR di disertare l’appuntamento, pur concordato.
Dopo un ampio dibattito - dichiara Caruso - abbiamo confermato lo sciopero, perché il Sindaco ha sottolineato più volte che in cassa non c’è un centesimo, il Comune sta per saltare, non hanno liquidità, non possono pagare. Lo scotto di questa situazione - afferma Caruso - lo pagano i lavoratori che devono obbligatoriamente garantire il servizio e mantenere la città pulita”.
Tra le difficoltà, anche nel dialogo tra gli Enti interessati, il Segretario Fiadel rimarca la mancata comprensione del “rischio d’impresa” da parte della Iseda.
Il problema - continua il Rappresentante sindacale - è che la SRR è una scatola vuota; dovrebbe intervenire verso la Iseda e dire: ‘Tu hai vinto l’appalto, ma hai l’obbligo di garantire gli stipendi ai lavoratori’. L’impresa, dal canto suo, dice: ‘Io non posso fare da banca se è da tre mesi che non mi vengono pagate le fatture; io non ho un centesimo in cassa’. E si passano la palla da una struttura all’altra. Tutti dicono ‘Ci dispiace’ però poi vogliono obbligare i lavoratori a garantire il servizio. Ora non se ne può più”.
Con tutta l’energia di chi deve tutelare i lavoratori, Giacomo Caruso prosegue: “Se il Sindaco sa che in cassa non c’è un centesimo e deve garantire il servizio, si deve prodigare per trovare finanziamenti nuovi, per farsi fare anticipazioni dalla Regione, dal Ministero, perché ha l’obbligo di garantire il sevizio. Non può garantire il servizio sulla pelle dei lavoratori, mettendo in prima linea i lavoratori e le famiglie dei lavoratori, perché la gente non ha i soldi per mettere il carburante per andare al lavoro e quindi ogni giorno deve andare dai parenti a chiedere denaro per andare a lavorare. Pur lavorando onestamente vengono continuamente mortificati. La rabbia è questa. Saremo costretti a partire con i decreti ingiuntivi. Questo sarà l’ultimo sciopero, almeno per quanto riguarda Fiadel; sciopero non ne dichiarerà più ma troverà le soluzioni a livello giuridico. Non è possibile, ci vuole un giudice che intervenga anche mensilmente finché non si risolve il problema”.
Da indiscrezioni sembra che la Iseda si sia impegnata a cercare il modo di poter dare un acconto ai propri lavoratori, effettuando una ricognizione di cassa e liquidando un pur minimo versamento.
Per i dipendenti della SRR invece ancora un’ulteriore mortificazione. A breve saranno 3 i mesi trascorsi senza stipendio. La proposta della Fiadel era quella di invitare la Iseda e la SRR a trovare almeno parte delle spettanze per fare in modo che i lavoratori non dovessero chiedere prestiti a parenti. L’appuntamento fissato per ieri aveva proprio questo scopo; incontro che la SRR ha completamente disertato.
Grande è la delusione e lo sconforto degli operatori di igiene ambientale che, pur in mezzo alle difficoltà ed alle recenti giornate di forte maltempo, hanno continuato a svolgere regolarmente il loro servizio.
Ho chiesto le ferie per andare a fare qualche lavoro in campagna e recuperare almeno una ventina di euro e non me le hanno concesse - dichiara uno dei dipendenti - perché non c’è personale, quindi sono costretto a restare pure senza soldi. Non solo non mi pagano ma non mi mettono nelle condizioni di andarmi a guadagnare i soldi da qualche altra parte”.
Diversi lavoratori ieri hanno ipotizzato il proposito di richiedere un mese di aspettativa per andare a trovare un altro lavoro temporaneo, per cercare di guadagnare qualcosa e riacquistare un minimo di dignità per i propri familiari.
Non c’è stato maltempo o difficoltà che gli hanno impedito di svolgere il servizio, ma poi questi padri di famiglia si sentono dire: ‘Signori, vi capisco perché sono figlio di operai, ma non abbiamo una lira in cassa’. A Grotte - riprende Caruso - ci sono problemi perché i cittadini non pagano le tasse. Il Comune deve riscuotere due milioni di euro di tasse; ci rendiamo conto che con due milioni di euro si risolverebbero i problemi? La riscossione delle tasse è impopolare, ma ne va del lavoro e della dignità dei dipendenti che assicurano comunque il servizio di igiene ambientale, e della sussistenza dello stesso Comune. Salvaguardare inoltre la Iseda è un mio diritto per salvaguardare il posto di lavoro del lavoratore, però è chiaro che non possono venire a mortificare i lavoratori dicendo di non avere un centesimo in cassa. I dipendenti non hanno un centesimo per mettere la benzina, anche soltanto per andare al lavoro”.
Una sola la soluzione individuata al momento dalla Fiadel: “Lo sciopero per giorno 21, a malincuore, siamo costretti a confermarlo. Subito dopo il 21 faremo partire i decreti ingiuntivi”.
Come già attuato dalla Fiadel verso il Comune di Licata, il decreto ingiuntivo sembra l’unica strada da percorrere, anche a costo di bloccare la Tesoreria del Comune
Uno studio legale è stato già attivato - conferma il Segretario provinciale Fiadel - per procedere dal 22 novembre; e successivamente da giorno 1 gennaio, ogni primo del mese verranno depositate le richieste per i decreti ingiuntivi. Sino a quando non verrà trovata una soluzione definitiva.
Nelle immagini a lato: 1) una elaborazione grafica della nostra Redazione; 2) la dichiarazione di proclamazione dello sciopero.
  
Carmelo Arnone
16 novembre 2019
© Riproduzione riservata.
        

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


16/11/2019

Spettacolo. "Il Cinema di Beppe Cino": cineforum a cura di Aristotele Cuffaro; da venerdi 22 novembre

 

"Il Cinema di Beppe Cino": cineforum a cura di Aristotele Cuffaro
Locandina

Aristotele Cuffaro
Aristotele Cuffaro

Venerdi prossimo, 22 novembre, avrà inizio la rassegna cinematografica "Il Cinema di Beppe Cino", ideata e diretta da Aristotele Cuffaro.
Il cineforum, organizzato dall'Associazione Teatrale Culturale "Nino Martoglio", ha il patrocinio del Comune di Grotte, della Fidapa (sezione di Racalmuto) e della Proloco "Herbessus".
Tre i film in programmazione, che verranno proiettati presso il Centro Polifunzionale "San Nicola - Stella Castiglione":
- venerdi 22 novembre, ore 18.00: "Maria Venera", con Olivia Magnani, Dario Costa e Djoco Rosic;
- venerdi 29 novembre, ore 18.00: "Diceria dell'untore", con Franco Nero, Vanessa Redgrave e Lucrezia Lante della Rovere;
- venerdi 6 dicembre, ore 18.00: "Miracolo a Palermo", con Vincent Schiavelli, Maria Grazia Cucinotta e Tony Sperandeo.
A fine rassegna sarà presente il Regista che dialogherà con il pubblico in sala.
Il regista nisseno Giuseppe “Beppe” Cino (classe 1947), dopo la maturità classica e gli studi di Scienze Politiche e Filosofia presso l'Università La Sapienza di Roma, nel 1971 si diploma in Regia al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Inizia come aiuto regista e collaboratore di Roberto Rossellini con il film L'età di Cosimo de' Medici (1972). Nel 1982 scrive e dirige la sua opera prima Il cavaliere, la morte e il diavolo, film col quale partecipa alla Mostra del Cinema di Venezia nel 1983 (sezione "De Sica") e viene premiato nel 1985 con la targa di Cinema e Società. Dal 1986 al 1990 scrive e dirige diverse opere (La casa del buon ritorno, Roberto Rossellini, dieci anni, C'era una volta Palermo, Rosso di sera, Gli anni d'oro, ecc.). È del 1990 il suo film Diceria dell'untore, tratto dall'omonimo romanzo di Gesualdo Bufalino (con cui vince il Primo Premio al Festival di Porto Alegre). Il film Miracolo a Palermo! è del 2004, presentato fuori concorso al Taormina Film Festival. Fra il 2007 e il 2008 scrive e dirige Maria Venera (Quell'estate felice), film tratto da un altro romanzo di Gesualdo Bufalino: Argo il cieco.
  
Carmelo Arnone
16 novembre 2019
© Riproduzione riservata.
        

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


14/11/2019

Economia. "Sviluppo e innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali"; seminario a Grotte

 

Sviluppo e innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali
Manifesto

Venerdi 15 novembre, a partire dalle ore 17.00 presso l'aula consiliare "Antonio Lauricella" del Palazzo municipale di Grotte, si terrà un seminario sul tema "Sviluppo e innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali (agro-alimentari, forestali, artigianali e manifatturieri)".
L'iniziativa, promossa dal Gruppo Azione Locale Sicilia Centro Meridionale col patrocinio del Comune di Grotte, rientra nel PSR (Piano di Sviluppo Regionale) Sicilia 2014-2020 "Azione 1.2 - Operazione 6.4 c: Investimenti per la creazione e lo sviluppo di attività extra-agricole - Sostegno per la creazione o sviluppo di imprese extra agricole nei settori del commercio, artigianale, turistico, dei servizi e dell’innovazione tecnologica".
Gli interventi si svolgeranno secondo il seguente programma:
- ore 17.00
   Saluti del sindaco di Grotte dott. Alfonso Provvidenza;
   Saluti del presidente del Consiglio comunale dott. Angelo Carlisi;
- ore 17.10
   relazione del prof. arch. Olindo Terrana (Direttore del GAL SCM SCARL) sul tema "Il Piano di Azione Locale Distretto Rurale SCM e l’Azione 1.2 (Misura 6.4 c)";
- ore 17.40
   relazione dell'avv. Salvatore Pitrola (RAF del GAL SCM SCARL) sul tema "Bando Pubblico del GAL SCM dell’Azione 1.2 (Misura 6.4 c) – Procedure amministrative e finanziarie";
- ore 18.10
   dibattito pubblico.
I lavori saranno coordinati da Carmelo Vella.
La partecipazione al seminario è aperta a tutti, e consigliata particolarmente ai giovani, agli imprenditori ed agli agricoltori.

  
Redazione
14 novembre 2019.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


14/11/2019

Politica. Decio Terrana (UDC): "Venerdi 29 novembre all'aeroporto di Catania, contro il caro voli"

 

On. Decio Terrana
Decio Terrana
(Guarda il video)

Il Coordinatore politico regionale dell’Udc Italia in Sicilia, onorevole Decio Terrana, esprime grande soddisfazione per il “tam tam mediatico” che si è creato sulla lotta al Caro Voli, sicuro che l’attenzione dei media sarà utile per sensibilizzare le forze politiche ad intervenire sull’emergenza del “Caro Voli” (guarda il video).
Già da aprile - specifica il Segretario Regionale - l’UDC si è mosso con diversi contatti in Parlamento, già si avvertiva questa situazione, quindi abbiamo scritto al presidente Conte ed ai gruppi parlamentari sino all’ultima richiesta al presidente Mattarella di poche settimane fa. Poco però si è mosso, e la chiusura delle tratte di Vueling ha aumentato l’emergenza sui prezzi. Il Governo è rimasto indifferente ai nostri bisogni, un Governo che non ascolta i suoi cittadini e meno ancora noi siciliani. Noi abbiamo invece proposto una tariffa fissa per noi siciliani, quantomeno nelle rotte principali per Roma e per Milano: 50 euro. Sappiamo che è possibile farlo e vogliamo che si faccia. Non è possibile che un siciliano debba rinunciare a spostarsi dalla propria terra. Non è possibile che un imprenditore debba rinunciare ad importanti occasioni d’investimento non potendosi recare al di fuori del proprio territorio. Non è possibile che si rinunci persino alle cure mediche, impossibilitati a raggiungere ospedali migliori per via delle altissime tariffe aeree. Felice che finalmente altri politici siciliani stiano sollecitando la nostra stessa iniziativa e che anche il Codacons abbia avviato un’indagine al riguardo, invitiamo gli stessi ed i cittadini siciliani a partecipare alla nostra manifestazione di protesta presso l’aeroporto di Catania venerdi 29 novembre, quando pacificamente e con la moderatezza che ci contraddistingue chiederemo a gran voce di essere ascoltati. Roma ci deve ascoltare. Il tempo del silenzio è finito.
  
Redazione
14 novembre 2019.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


14/11/2019

Ambiente. "Dal 2020 non sarà più il Comune ad approvare la Tassa sui rifiuti (TARI); di Calogero Chiarenza

 

TARI 2
TARI

Calogero Chiarenza
Ing. Chiarenza

Dal prossimo anno si prospettano novità riguardanti la TARI (Tassa sui rifiuti). Ce le anticipa l'ing.Calogero Chiarenza.

*****

"Dal 2020 non sarà più il Comune ad approvare la Tassa sui rifiuti (TARI).

     A partire dall’anno 2020, salvo proroghe, arriva la TARI 2, cioè la nuova tassa sui rifiuti che verrà approvata, non più dal Comune, ma dall’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente) ex Autorità per l'Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico (AEEGSI).
     È quanto prevede la legge n. 205/2017, che all’Art.1  comma 527, tra l’altro, attribuisce all’ARERA:
     h) approvazione delle tariffe definite, ai sensi della legislazione vigente, dall'ente di governo dell'ambito territoriale ottimale per il servizio integrato.
     In soldoni significa che il Comune dal 2020 in poi  non fissa più la TARI, ma gli rimane il compito di predisporre apposito piano finanziario e altri documenti che verranno inviati all’ARERA (www.arera.it) per i relativi adempimenti, tra i quali appunto l’approvazione delle tariffe sui rifiuti.
     Il tutto si svolgerà secondo le prescrizioni stabilite dalle Deliberazioni emanate dalla stessa ARERA.
     Scopo di tutto ciò, almeno si spera, è la omogeneizzazione dei criteri per la determinazione delle tariffe sui rifiuti in tutti i Comuni d’Italia e della qualità del servizio.
     Ma il nuovo sistema (TARI 2) difficilmente potrà entrare a regime nel 2020. I Comuni non ancora pronti, anche per mancanza di personale, sono già nel caos e in molti spingono su una proroga di un anno"
.
        

 

   

Calogero Chiarenza
(Meetup M5S di Grotte)
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


13/11/2019

Comune. Miriam Cipolla nominata Assessore alla Gentilezza

 

Miriam Cipolla
Miriam Cipolla

Assessorato alla Gentilezza

Assessorato

Oggi si celebra la Giornata Mondiale della Gentilezza. In questa occasione, accogliendo l’invito della Rete Nazionale degli Assessori alla Gentilezza, il sindaco di Grotte Alfonso Provvidenza ha nominato Assessore alla Gentilezza Miriam Cipolla.
L’assessore Cipolla (titolare anche delle deleghe nei settori Servizi Sociali, Associazionismo e volontariato, Pari opportunità, Politiche giovanili, Sanità) si occuperà in maniera istituzionale di favorire la diffusione della cultura della buona educazione, del rispetto verso il prossimo e la cosa pubblica, di sensibilizzare i cittadini ai comportamenti positivi, a prendersi cura di chi soffre o è in difficoltà, ad accrescere lo spirito di comunità, oltre che favorire l’unità, a coinvolgere i propri concittadini e le associazioni in iniziative di cittadinanza attiva per il bene comune.
Con Grotte sono già 38 i Comuni italiani che hanno nominato un Assessore alla Gentilezza (ruolo che, oltre ad avere un grande valore simbolico, rappresenta un’opportunità per prevenire e correggere molti comportamenti che danneggiano il vivere sereno di una comunità).
  
Carmelo Arnone
13 novembre 2019
© Riproduzione riservata.
        

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


12/11/2019

Ambiente. Sciopero dei lavoratori senza stipendio: giovedi 21 novembre si asterranno dal lavoro

 

Operatori ecologici
Operatori ecologici

Federazione Italiana Autonoma Dipendenti Enti Locali

Sciopero

La FIADEL (Federazione Italiana Autonoma Dipendenti Enti Locali) provinciale di Agrigento ha proclamato ufficialmente lo sciopero degli operatori di igiene ambientale - dipendenti della RTI Iseda Srl e della SRR ATO 4 Agrigento - che svolgono servizio a Grotte, per l'intera giornata del 21 novembre.
Inoltre è stato proclamato lo stato di agitazione degli stessi lavoratori con sospensione delle attività in straordinario dal 21 al 30 novembre.
La decisione è stata presa dopo che la rappresentanza sindacale aveva avviato, in data 28 ottobre 2019, la "procedura di raffreddamento" ed in seguito all'esito negativo della stessa procedura - nell'incontro con la ditta Iseda S.r.l., la SRR ATO 4 Agrigento Est ed il Comune di Grotte - dello scorso 8 novembre.
"I lavoratori dipendenti della Società Iseda Srl in servizio nel cantiere di Grotte - scrive la FIADEL - non hanno percepito la mensilità di settembre, e a giorni scade il termine del pagamento della retribuzione di ottobre; le mensilità devono essere pagate entro il 15 del mese successivo come previsto dal CCNL Fise".
"I dipendenti della Srr Ato 4 AG Est - prosegue il sindacato di categoria - non hanno percepito lo stipendio di settembre e la mensilità di ottobre; le mensilità devono essere pagate dal 27 a fine mese in riferimento al mese corrente come previsto dal CCNL Utilitalia".
La FIADEL conclude comunicando che "verranno assicurati i servizi minimi essenziali previsti dalla normativa vigente".
  
Carmelo Arnone
12 novembre 2019
© Riproduzione riservata.
        

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


12/11/2019

Politica. L'on. Rosalba Cimino (M5S): "Insostenibile la carenza di personale medico e paramedico"

 

Rosalba Cimino
Rosalba Cimino

Workshop M5S
Workshop

"La grave carenza di personale medico e paramedico è diventata ormai insostenibile".
A dichiararlo è l'onorevole Rosalba Cimino (Deputata, componente della Commissione Agricoltura della Camera e del "Comitato parlamentare di controllo su Schengen, di vigilanza sull'attività di Europol e in materia di immigrazione"), nell'ambito di un workshop sul tema "Sanità in provincia di Agrigento" tenutosi domenica 10 novembre al Caffè Letterario del Piazzale Caos di Agrigento.
Queste le parole dell'on. Cimino a conclusione dell'iniziativa: "
Sono davvero soddisfatta dell’ottimo riscontro di partecipazione al workshop tematico tenutosi ad Agrigento che, come deputazione agrigentina del Movimento Cinque Stelle, abbiamo voluto e promosso. Un tema caldo, quello della Sanità di questa provincia, ed un approccio reso particolarmente interessante dal contributo che medici, infermieri ed operatori del settore, intervenuti numerosi, hanno voluto portare all’interno dell’assemblea. È naturalmente emerso ciò di cui purtroppo tutti abbiamo esperienza: una notevole difficoltà a garantire una adeguata assistenza sanitaria sia nel caso di malati cronici ma anche e soprattutto in situazioni emergenziali. La grave carenza di personale medico e paramedico è diventata ormai insostenibile. Abbiamo quindi provato, tutti insieme, ad immaginare le soluzioni individuando di volta in volta problemi legati sia alla mancanza di una legislazione coerente piuttosto che alla sua disapplicazione. Con questa giornata, cui seguiranno incontri, contatti e collaborazioni, si inaugura un nuovo modello di partecipazione, che, insieme ai colleghi, vogliamo portare avanti per  la provincia di Agrigento. L’obiettivo è far incontrare tutte quelle persone che vogliano dare il proprio contributo di in termini di conoscenza e di esperienza su un tema di pubblico interesse".
Il Movimento Cinque Stelle ha in programma, per il prossimo 15 dicembre, un altro workshop che riguarderà il tema delle infrastrutture.
  
Redazione
12 novembre 2019.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/11/2019

Ambiente. "Il futuro del riciclo": convegno all'Istituto Comprensivo "Roncalli"; martedi 26 novembre

 

Il futuro del riciclo
Manifesto

Novità Aggiornamento alle ore 17.00 del 16 novembre 2019:
il convegno si terrà martedi 26 novembre.

Aggiornamento alle ore 08.50 del 12 novembre 2019:
a causa delle avverse condizioni meteo, il convegno, previsto per martedi 12 novembre, è stato rinviato ad altra data.

*****

Domani, martedi 26 novembre 2019, a partire dalle ore 11.00 presso il plesso di Via Acquanova dell'Istituto Comprensivo "Angelo Roncalli" di Grotte, si terrà un convengo sul tema: "Il futuro del riciclo della plastica nell'economia circolare".
L'iniziativa, nell'ambito della
"Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti", è promossa dal Dipartimento Regionale Acqua e Rifiuti della Regione Siciliana, dall'Istituto "Roncalli", dal Comune di Grotte, da Conad e dalla Iseda,
Nel corso della manifestazione interverranno:
- Alfonso Provvidenza (Sindaco di Grotte);
- Emanuele Giordano (Dirigente scolastico dell'Istituto Comprensivo "Angelo Roncalli" di Grotte);
- Michele Genuardi (Responsabile Iseda);
- Tonino Lo Brutto (Responsabile SERR - Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti);
- Adalgisa Poidomani (Responsabile Conad);
- Enzo Agnello (Assessore all'Ambiente del Comune di Grotte).
In occasione della manifestazione agli studenti verranno distribuite gratuitamente - a cura di Conad Sicilia - delle borracce, frutto della più recente ricerca tecnologica, per limitare l'uso di bottiglie e contenitori di plastica.
La "Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti" (SERR), giunta all’undicesima edizione, quest’anno si terrà dal 16 al 24 novembre 2019, ed avrà come tema centrale "Educare alla riduzione dei rifiuti".
Il Comitato promotore nazionale della SERR è composto da CNI Unesco, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Utilitalia, Anci, Città Metropolitana di Torino, Città Metropolitana di Roma Capitale, Legambiente, Regione Siciliana e AICA, con E.R.I.C.A. Soc. Coop. in qualità di partner tecnico. Lo slogan prescelto per quest’anno è "Conosci, Cambia, Previeni". Secondo l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO), ogni anno vengono sprecati circa un terzo degli alimenti destinati al consumo umano (1,3 miliardi di tonnellate).
In un’epoca in cui la mania di togliere il superfluo da casa sta raggiungendo una certa importanza, si vuole sfruttare la popolarità di questa tendenza per correggere l’inclinazione a generare rifiuti e promuovere un’alternativa all’eliminazione del superfluo. Invece di gettare gli oggetti, i beni non utilizzati possono essere scambiati e donati.
Obiettivo della SERR 2019 è quindi quello di educare all’impatto che l’eccessivo consumo e la generazione di rifiuti possano avere sull’ambiente in modo tale da cambiare il proprio comportamento e le abitudini quotidiane al fine di ridurre la produzione di rifiuti.
La "Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti" è nata all’interno del Programma LIFE+ della Commissione Europea con l’obiettivo primario di sensibilizzare le istituzioni, gli stakeholder e i consumatori circa le strategie e le politiche di prevenzione dei rifiuti delineate dall’Unione Europea e che gli Stati membri sono chiamati ad attuare. Il crescente successo dell’iniziativa, riconosciuta a livello istituzionale dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ha portato l’Italia nel 2018 a registrare 5.080 azioni, riconfermandosi così tra le nazioni top in Europa.
Anche per il 2019 l’obiettivo sarà coinvolgere il più possibile Pubbliche Amministrazioni, Associazioni e Organizzazioni no profit, Scuole, Università, imprese, Associazioni di categoria e singoli cittadini a proporre azioni volte a prevenire, ridurre o riciclare correttamente i rifiuti a livello nazionale e locale.
  
Redazione
11 novembre 2019.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/11/2019

Agrigento. Primo spettacolo della IV Rassegna di Teatro da Camera al Circolo Empedocleo

 

Primo spettacolo della IV Rassegna di Teatro da Camera
Locandina

Per iniziativa del Circolo Culturale Empedocleo e del Pirandello Stable Festival, al Circolo Empedocleo di Agrigento il primo spettacolo della IV rassegna del Teatro da Camera.
Prende il via venerdi 15 novembre, alle ore 18.15, nella saletta-teatro del Circolo Empedocleo di Agrigento, la quarta stagione del “Teatro da Camera”.
Si tratta quasi di un momento di festa inaugurale della rassegna, comprendente sette spettacoli, la cui direzione artistica è di Pippo Adamo e Mario Gaziano, presidenti rispettivamente del Circolo culturale Empedocleo e del Pirandello Stable Festival.
Questo primo spettacolo ha per titolo“Varietà… varietè!!!” e propone alcuni sketch dei più famosi umoristi italiani degli anni Sessanta e Settanta.
Nutrito il gruppo degli artisti che si esibiscono per l’occasione: Maria Fantauzzo, Rosa La Franca, Caterina e Nicola Barberi, Giuseppe Gramaglia, Angelo Provenzano, Gioacchino Marrella, Elina Dispensa, Maurizio Bognanni, Domenico Mannella, Massimo Agozzino, Alfonso Marchica, Lillo D’Aleo e Luana Gallo. La direzione scenica è di Giuseppe Adamo e Mario Gaziano, le coreografie sono di Simona Vita e Fernando Cinquemani, con le collaborazioni della scuola di ballo Luna rossa, del coro polifonico Terzo Millennio, del filmaker Diego Romeo, di Renato Giannettino e Maria Grazia Castellana.
L’ingresso allo spettacolo è gratuito per i soci del Circolo Empedocleo e per gli appassionati.

  
Redazione
11 novembre 2019.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/11/2019

Chiesa. Avvisi ed appuntamenti della settimana (con la Festa di santa Venera)

 

Chiese di Grotte

Pubblichiamo gli avvisi diffusi al termine delle sante Messe domenicali e gli appuntamenti ecclesiali più rilevanti.
Per agevolarne la consultazione, gli avvisi settimanali sono pubblicati anche nella pagina Chiesa.

Questa settimana, da lunedi 11 a sabato 16 novembre, non ci sarà la santa Messa nella chiesa Madonna del Carmelo.

Lunedi 11
novembre
- ore 08.30, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario di santa Venera
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa celebrata da don Calogero Morgante.

Martedi 12 novembre
- ore 08.30, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario di santa Venera
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa celebrata da don Giuseppe Costanza.

Mercoledi 13
novembre
- ore 08.30, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario di santa Venera;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa celebrata da don Paolo Morreale;
- Arrivo delle suore francescane di Tusa;
- ore 19.30, Cenacolo nelle famiglie.

Giovedi 14
novembre - FESTA DI SANTA VENERA
- ore 08.30, in chiesa Madre, santa Messa - Preghiera per la Famiglia;
- ore 11.00, in chiesa Madre, santa Messa per tutte le scuole (e le famiglie degli alunni);
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario di santa Venera;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 19.30, Cenacolo nelle famiglie.

Venerdi 15
novembre
- ore 08.30, in chiesa Madre, santo Rosario e santa Messa;
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario di santa Venera;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 19.30, in chiesa Madre, raduno delle famiglie;
- ore 19.40, nella chiesa Madonna del Carmelo, raduno dei giovani.

Sabato 16
novembre
- ore 08.30, in chiesa Madre, santo Rosario e santa Messa;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santo Rosario di santa Venera;
- ore 18.30, in chiesa Madre, santa Messa e Vespri di santa Venera (con la partecipazione dei cresimandi adulti).

Domenica 17
novembre
- ore 08.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 10.00, nella chiesa san Rocco, santa Messa;
- ore 11.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 11.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 12.00, in chiesa Madre, ingresso dei Tamburinari, in onore di santa Venera
- ore 17.00, in chiesa Madre, santo Rosario di santa Venera
- ore 17.30, in chiesa Madre, santa Messa concelebrata (non ci sarà la santa Messa nella chiesa Madonna del Carmelo);
- a seguire: processione del simulacro di santa Venera per le vie del paese.

AVVISI

- Da lunedi 11 a domenica 17 novembre settimana di preghiera per la Festa di santa Venera, patrona di Grotte (con la presenza delle suore francescane di Tusa).

- Sabato 16 novembre inizia il Cammino di fede dei cresimandi adulti, in preparazione al sacramento della Confermazione, con la santa Messa delle ore 18.30 in chiesa Madre.

- Da giovedi 21 a domenica 24 novembre, missione GAM (Gioventù Ardente Mariana) a Grotte.

Orari delle Sante Messe in vigore dal 27/10/2019:

   Feriali:
   ore 08.45, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madre

   Prefestivi:
   ore 18.30, chiesa Madre
   ore 20.15, chiesa San Francesco (animata dalle comunità neocatecumenali)

   Festivi:
   ore 08.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 10.00, chiesa San Rocco
   ore 11.00, chiesa Madre
   ore 11.45, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 17.30, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.30, chiesa Madre
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/11/2019

Chiesa. Prima santa Messa a Grotte del nuovo vicario parrocchiale don Rosario Bellavia

 

Prima Messa a Grotte del nuovo vicario parrocchiale don Rosario Bellavia
Guarda il video

Il nuovo vicario parrocchiale di Grotte, don Rosario Bellavia, ieri sera ha fatto il suo ingresso ufficiale in paese celebrando la sua prima santa Messa nella chiesa Madre di Grotte. Ordinato sacerdote lo scorso 7 ottobre dall'arcivescovo di Agrigento, Sua Eminenza il cardinale Francesco Montenegro, il ventinovenne è stato destinato alla comunità ecclesiale di Grotte con l'incarico di vicario parrocchiale dell'unità pastorale comprendente le parrocchie Santa Venera, San Rocco e Beata Maria Vergine del Monte Carmelo.
Accolto, oltre che dal parroco moderatore Salvatore Zammito e dai fedeli, anche dalle Autorità cittadine (dal sindaco Alfonso Provvidenza, dal presidente del Consiglio comunale Angelo Carlisi, dal comandante della locale Stazione Carabinieri Maresciallo Capo Alfonso David Contrafatto), il nuovo vicario ha esordito con le parole: "Sono molto, molto contento di essere qui, e devo dirvi che la vostra fama vi precede, perché da quando il Padre Vescovo mi ha detto che sarei venuto qua, non c'è stata una persona che mi abbia detto male di Grotte. Questo vi fa onore e fa onore a Dio, perché siamo suoi figli, siamo sua chiesa, sua comunità". Pubblichiamo il video di alcuni momenti della Celebrazione di don Rosario, con gli interventi del dott. Angelo Carlisi e del dott. Alfonso Provvidenza.
(Riprese di © Associazione Culturale "Punto Info").
  
Carmelo Arnone
11 novembre 2019
© Riproduzione riservata.
    
 
 

Guarda il video con
Internet Explorer, Firefox, Opera:

Guarda il video con
Iphone, Ipad, Mac, smartphone Android, Chrome:
   

 
  Ingresso di don Rosario Bellavia (Video) Visita l'argomento
  
Ingresso di don Rosario Bellavia (Video) Visita l'argomento
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


10/11/2019

Sport. Michele Maniscalco è Campione Italiano di Powerlifting; prossima tappa i mondiali

 

Michele Maniscalco è campione italiano di Powerlifting
Sul podio

Michele Maniscalco è campione italiano di Powerlifting
Michele Maniscalco

Eccellente il risultato dell'atleta grottese Michele Maniscalco, vincitore della Coppa Italia WDFPF.
Alla Coppa Italia di Powerlifting organizzata dalle Federazioni AICSI - WDFPF (World Drug-Free Powerlifting Federation), che si è svolta ieri, sabato 9 novembre 2019, ad Alimena (PA), il giovane ha conquistato il 1° posto in tutti e tre gli esercizi della categoria T2 (14-19 anni):
- 1° classificato in "Distensione su panca";
- 1° classificato in "Stacco da terra";
- 1° classificato in "Push pull".
Con questa vittoria indiscussa, l'atleta ha ottenuto di diritto
l'accesso ai prossimi Campionati Mondiali di Powerlifting.
"Sono soddisfatto di questo risultato - ha dichiarato il giovane Campione - che mi ripaga delle numerose sedute di allenamento. Ringrazio innanzitutto i miei familiari che mi hanno sempre incoraggiato ad andare avanti, tutti quelli che mi hanno sostenuto ed hanno creduto in me. Un ringraziamento speciale va a Williams Cacciato, grande persona sotto il punto di vista della preparazione atletica. È riuscito a portarmi in alto grazie al sistema da lui ideato '22/44system'. Un grande preparatore atletico grazie ai più di 20 anni di esperienza sia nella pesistica sia nel settore calcistico, da preparatore tecnico ma anche da atleta pluricampione del mondo".
Il Powerlifting è una disciplina sportiva nella quale l'atleta solleva pesi in 3 esercizi: squat, distensione su panca piana e stacco da terra. Il diciassettenne da poco più di un anno si allena presso la Palestra UniversalGym di Racalmuto, sotto la guida del pluricampione mondiale Williams Cacciato.
In poco tempo
Michele Maniscalco ha bruciato le tappe, dimostrando notevole predisposizione per questo sport; già precedentemente aveva ottenuto il 3° posto al Campionato Regionale e, nello scorso mese di aprile, il 3° posto al Campionato Italiano; qualificazione che gli aveva consentito l'accesso ai mondiali in Ucraina ai quali, a causa dei suoi molteplici impegni, l'atleta grottese aveva potuto partecipare. Ma l'appuntamento era solo rimandato: al prossimo Campionato del Mondo sarà presente - di diritto - come "punta di diamante" della compagine italiana. 
  
Carmelo Arnone
10 novembre 2019
© Riproduzione riservata.
  

Michele Maniscalco è campione italiano di Powerlifting
Coppa e Attestato

Michele Maniscalco è campione italiano di Powerlifting
Michele Maniscalco

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


10/11/2019

Chiesa. Festa di Santa Venera: programma delle celebrazioni dall'11 al 17 novembre

 

Festa di Santa Venera
Manifesto

Inizierà domani, lunedi 11 novembre, in chiesa Madre, la settimana di preghiera che precede la celebrazione della festa di Santa Venera Vergine e Martire, patrona di Grotte, la cui ricorrenza ricade il 14 novembre di ogni anno.
Pubblichiamo il programma delle celebrazioni.

Lunedi 11 novembre - Chiesa Madre
- ore 08.30: santo Rosario e santa Messa
- ore 17.30: santo Rosario di santa Venera
- ore 18.00: santa Messa celebrata da don Calogero Morgante

Martedi 12 novembre - Chiesa Madre
- ore 08.30: santo Rosario e santa Messa
- ore 17.30: santo Rosario di santa Venera
- ore 18.00: santa Messa celebrata da don Giuseppe Costanza

Mercoledi 13 novembre - Chiesa Madre
- ore 08.30: santo Rosario e santa Messa
- ore 17.30: santo Rosario di santa Venera
- ore 18.00: santa Messa celebrata da don Paolo Morreale
- Arrivo delle suore francescane di Tusa
- ore 19.30: Cenacolo nelle famiglie

Giovedi 14 novembre - Chiesa Madre - FESTA DI SANTA VENERA
- ore 08.30: santo Rosario e santa Messa - Preghiera per la Famiglia
- ore 11.00: santa Messa per tutte le scuole (e le famiglie degli alunni)
- ore 17.30: santo Rosario di santa Venera
- ore 18.00: santa Messa
- ore 19.30: Cenacolo nelle famiglie

Venerdi 15 novembre - Chiesa Madre
- ore 08.30: santo Rosario e santa Messa (la visita alle scuole elementari e medie non ci sarà: la scuola ha preso un giorno di chiusura)
- ore 17.30: santo Rosario di santa Venera
- ore 18.00: santa Messa
- ore 19.30: Raduno delle famiglie in chiesa Madre
- ore 19.40: Raduno dei giovani in chiesa Madonna del Carmelo

Sabato 16 novembre - Chiesa Madre
- ore 08.30: santo Rosario e santa Messa
- ore 18.00: santo Rosario di santa Venera
- ore 18.30: santa Messa e Vespri di santa Venera

Domenica 17 novembre - Chiesa Madre
- ore 09.30: sfilata per il paese dei Tamburinari "Santa Venera - Città di Grotte"
- ore 11.00: santa Messa
- ore 12.00: ingresso dei Tamburinari in chiesa, in onore di santa Venera
- ore 16.00: sfilata per il paese dei Tamburinari "Santa Venera - Città di Grotte"
- ore 17.00: santo Rosario di santa Venera
- ore 17.30: santa Messa concelebrata
- a seguire: processione del simulacro di Santa Venera per le vie del paese, accompagnata dalla Banda Musicale.
  
Redazione
10 novembre 2019.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


10/11/2019

Trasporti. Aeroporto di Trapani: da maggio nuove rotte in continuità territoriale, con Ryanair

 

Ryanair
Ryanair

Aeroporto di Trapani: Ryanair rinnova la fiducia in Airgest. Prevista una crescita del 140%.
A partire dal maggio 2020 al via le rotte in continuità territoriale.
Nuovo incontro con Ryanair per i vertici di Airgest e nuovi passi avanti verso il risanamento dello scalo Vincenzo Florio di Trapani Birgi. Il presidente Salvatore Ombra ed il responsabile amministrazione e finanza della società di gestione dell’aeroporto, Dario Sorbello, lo scorso 6 novembre hanno avuto, a Milano, un meeting con i responsabili del vettore aereo irlandese.
«È stato un passaggio utile per confrontarsi sui dettagli della nostra collaborazione futura e sulla concretezza del nostro progetto - ha spiegato il presidente Salvatore Ombra -. Ryanair ha manifestato attenzione e soddisfazione nell’accogliere un progetto duraturo che potrà portare ad una programmazione pluriennale, per una crescita prevista del 140%, resa possibile anche grazie agli strumenti messi a disposizione dalla Regione siciliana. Hanno apprezzato i segnali tangibili dati dal territorio, con il rientro, seppur parziale, dal debito pregresso, ritrovando un partner industriale affidabile. Seguirà, a breve, un nuovo incontro per la definizione finale della operatività futura».
Sul fronte della continuità territoriale per le rotte Napoli, Brindisi, Ancona Perugia, Parma e Trieste, il presidente Salvatore Ombra rende noto che «grazie alla capillare azione posta in essere, negli ultimi mesi, dal consiglio di amministrazione di Airgest e di tutta la struttura, sono stati definiti gli adempimenti propedeutici all’avvio dei collegamenti in continuità territoriale per il triennio 2020-2022. Dopo il confronto con la Regione siciliana, il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, Mit e la Commissione europea, sarà indetta la conferenza di servizi che consentirà la pubblicazione dei bandi di gara per l’affidamento dei collegamenti in OSP (Oneri di servizio pubblico). Stimiamo - conclude il presidente di Airgest, Salvatore Ombra - che le rotte saranno operative entro maggio 2020»
.
  
Redazione
10 novembre 2019.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


10/11/2019

Servizi. Il 14 novembre, per festa patronale, chiusura del Centro per l'Impiego - Sezione di Grotte

 

Centro per l'impiego
Centro per l'impiego

Con una nota ufficiale, il Dirigente del Centro per l'Impiego di Canicatti, Carmelo Lombardo, ha comunicato che per il prossimo martedi 14 novembre la sezione di Grotte rimarrà chiusa per la ricorrenza di santa Venera, festa patronale.

*****

"Oggetto: Comunicazione chiusura festività Santo Patrono.

Si comunica che in data 14 novembre 2019 la sezione recapito di Grotte rimarrà chiusa per ricorrenza festività Santo Patrono.
Per le verifiche contattare il numero 0922.851702".
  

 
   

Il Dirigente del C.P.I.
Carmelo Lombardo
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


10/11/2019

Politica. Assistenti all'Autonomia e alla Comunicazione (ASACOM) nelle scuole: richiesti fondi alla Regione

 

Assistenti all'autonomia e alla comunicazione
ASACOM

La Legge garantisce ai bambini disabili che frequentano le scuole il diritto ad essere affiancati dagli assistenti alla autonomia e alla comunicazione (ASACOM). Tale diritto dovrebbe essere garantito dai Comuni, che devono affrontare i gravissimi problemi che affliggono i bilanci comunali, l'assenza di adeguate risorse, la mancanza di trasferimenti dalla Regione e dal Governo nazionale; tuttavia con le esigue risorse locali riescono solo parzialmente a garantire ai bambini disabili il diritto di essere affiancati dagli ASACOM.
Al fine di cercare una soluzione al problema dei fondi destinati a tale scopo, il Presidente del Distretto Socio Sanitario D3, avv. Ettore Ventura, ha inviato una formale richiesta alle Autorità competenti: al presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, all'assessore regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro Antonio Scavone, all'assessore regionale dell'Istruzione e della Formazione Professionale Roberto Lagalla. A darne notizia è l'assessore ai servizi Sociali del Comune di Grotte Miriam Cipolla.
Gli enti appartenenti al Distretto D3 (Comuni di Camastra, Campobello di Licata, Castrofilippo, Naro, Racalmuto, Ravanusa, Grotte e ASP di Agrigento), per voce del presidente Ventura, hanno chiesto l'attivazione urgente di un tavolo tecnico.
"Chiediamo con la forza del Diritto ma anche con l'impeto del sentimento di amore verso i nostri bambini, verso le loro famiglie, che venga attivato con estrema urgenza un tavolo tecnico con gli attori istituzionali - è scritto nella lettera - per discutere di questa problematica ed affrontare una situazione divenuta intollerabile, affinché siano destinati ai nostri Comuni le risorse necessarie a garantire integralmente il servizio ASACOM a tutti gli aventi diritto".
  
Carmelo Arnone
10 novembre 2019
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


10/11/2019

Comune. Saluto del Sindaco e del Presidente del Consiglio al nuovo sacerdote, don Rosario Bellavia

 

Sindaco e Presidente del Consiglio comunale
Carlisi e Provvidenza

Don Rosario Bellavia
Don Rosario Bellavia

Don Rosario Bellavia, nominato vicario parrocchiale dell'Unità Pastorale di Grotte, celebrerà la sua prima Messa in paese questa sera, domenica 10 novembre 2019, alle ore 18.30 in chiesa Madre. La celebrazione segnerà ufficialmente il suo ingresso a Grotte e l'inizio del suo servizio a favore della comunità ecclesiale. Di seguito il saluto di benvenuto del sindaco dott. Alfonso Provvidenza e del presidente del Consiglio comunale dott. Angelo Carlisi.

*****

"Il sindaco Alfonso Provvidenza ed il presidente del Consiglio comunale Angelo Carlisi,
in rappresentanza delle Istituzioni Municipali e facendosi  interpreti dei sentimenti della comunità cittadina, porgono il più cordiale ed affettuoso benvenuto a don Rosario Bellavia, nominato Vicario Parrocchiale dell'Unità Pastorale Santa Venera -Beata Maria Vergine del Monte Carmelo - San Rocco del nostro Comune.
Don Rosario Bellavia è un giovane di recentissima ordinazione sacerdotale, avvenuta per le mani del nostro arcivescovo card. Francesco Montenegro lo scorso 7 ottobre: le sue energie giovanili, la sua instancabile dedizione ed i carismi del suo sacerdozio contribuiranno, insieme a padre Salvatore Zammito e padre Gaspare Sutera, ad arricchire ulteriormente l'attività pastorale della nostra comunità.
La nostra è sempre stata una comunità viva nella fede, che desidera continuare ad essere una famiglia solidale, aperta, disponibile al dialogo ed alla collaborazione, nella consapevolezza di volere fermamente continuare a riconoscersi in questi valori che rappresentano il principale investimento per costruire un futuro migliore per la nostra città.
A don Rosario affidiamo quindi, prima di tutto, i nostri bambini, i nostri giovani, gli ammalati e chi si trova in situazioni di difficoltà, chiedendo di dedicare loro tempo ed attenzioni. Siamo certi che anche padre Rosario, saprà guidarci ai valori più autentici della fede cristiana e della dottrina cattolica e così aiutarci ad essere una comunità più unità, fraterna e solidale.
Offriamo ai nostri sacerdoti padre Salvatore, padre Gaspare ed al vicario parrocchiale padre Rosario collaborazione, disponibilità a percorrere insieme il cammino che  vorranno indicarci, esprimendo al contempo il nostro personale impegno per tutte le iniziative religiose, sociali, aggregative, che vorranno programmare.
A don Rosario, a nome dell’intera comunità di Grotte, va un affettuoso e sincero abbraccio fraterno, rinnovando il benvenuto nella nostra comunità, che da oggi in poi sarà anche la sua nuova casa, con la certezza che da subito sarà uno di noi fra noi.

Grotte (AG), 10 novembre 2019
.
  

 

 

Il Presidente del Consiglio comunale
Dott. Angelo Carlisi

Il Sindaco
Dott. Alfonso Provvidenza
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/11/2019

Comune. Avviati i cantieri di lavoro per la manutenzione straordinaria di Via Meli e del Cimitero

 

 Avviati i cantieri di lavoro

 Avviati i cantieri di lavoro
Cimitero comunale

Sono stati avviati i due cantieri di lavoro programmati dal Comune di Grotte. Il primo riguarda la manutenzione straordinaria e la pavimentazione della strada interna Via Meli (vedi foto a destra), il secondo ha come oggetto la manutenzione straordinaria ed il completamento dei vialetti delle zone ovest e centrale del cimitero comunale (vedi foto a sinistra).
I progetti sono finanziati dalla Regione Siciliana (Dipartimento del Lavoro dell'Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del lavoro), con i fondi dell'Unione Europea (Fondo Sociale Europeo) del Piano di Azione e Coesione "Piano Operativo Complementare 2014-2020", per la promozione dell'occupazione e dell'inclusione sociale.
I lavoratori saranno impegnati per 60 giornate lavorative, a partire dello scorso 30 ottobre (data di inizio dei lavori) e sino al 28 gennaio 2020 (data di fine dei lavori).
L'importo complessivo dei due cantieri è pari a 146.972,37 euro.
  
Carmelo Arnone
9 novembre 2019
© Riproduzione riservata.
  

 Avviati i cantieri di lavoro

 Avviati i cantieri di lavoro
Via Meli

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/11/2019

Politica. L'on. Rosalba Cimino (M5S) in missione a Cagliari: "Un'esperienza che mi ha arricchita"

 

L'on. Rosalba Cimino (M5S) in missione a Cagliari
A Cagliari

L'on. Rosalba Cimino (M5S) in missione a Cagliari
A Cagliari

L'onorevole Rosalba Cimino, componente della commissione Agricoltura della Camera e del "Comitato parlamentare di controllo su Schengen, di vigilanza sull'attività di Europol e in materia di immigrazione", di rientro da una missione in Sardegna per indagare sul fenomeno degli sbarchi fantasma, ha rilasciato una dichiarazione.
"
Questa settimana, come componente della delegazione del 'Comitato parlamentare di controllo su Schengen, di vigilanza sull'attività di Europol e in materia di immigrazione', ho svolto la mia prima missione a Cagliari - ha dichiarato la Deputata - per approfondire il fenomeno degli sbarchi 'fantasma' di migranti che sempre più numerosi intraprendono la tratta Algeria-Sardegna. Abbiamo dapprima incontrato il presidente della Regione Solinas, e poi i rappresentanti istituzionali, delle forze dell'ordine e della Capitaneria di Porto competenti della zona, nonché il Sindaco della città di Cagliari insieme ad alcuni Sindaci dei Comuni interessati dagli sbarchi. La missione si è conclusa con  un sopralluogo presso il centro di identificazione e di prima accoglienza di Monastir; è stato un momento di particolare impatto. Abbiamo conosciuto anche alcuni 'ospiti' - ha continuato l'on. Cimino -, storie di ragazzi giovanissimi (tra i 18 e i 35 anni) che arrivano lì per poi proseguire verso altre mete europee. Torno a casa con un’esperienza, la prima che faccio in missione con questa nuova commissione, che mi ha arricchita molto".
  
Redazione
9 novembre 2019.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/11/2019

Letture Sponsali. "La fede non è di tutti, ma il Signore è fedele"

 

Amore Sponsale
Nozze di Giuseppe e Maria

Le "Letture Sponsali" sono uno strumento sperimentale che offre gratuitamente una prospettiva sponsale alle letture della liturgia domenicale. Sono curate dal gruppo "Amore è..." (vedi il sito ufficiale), attivo dal 2006 nella diocesi di Palermo, per favorire un momento di riflessione all'interno delle coppie e nelle comunità ecclesiali. Le letture sono commentate da fidanzati e sposi (tra cui i grottesi Vera e Francesco).

*****

Dio non è dei morti, ma dei viventi.
“La fede non è di tutti, ma il Signore è fedele” scrive San Paolo.
In effetti sia la prima lettura che la seconda ci dicono di come Dio tiene sempre fede alla parola data donando la consolazione eterna, e ci raccontano della buona speranza che spinge i sette fratelli ad affrontare la morte nella fede della resurrezione.
Il tema di questa XXXII domenica del tempo ordinario si potrebbe riassumere proprio nella speranza di questa vita nuova, dopo e oltre la morte, che non è il prolungamento della vita terrena e non segue le regole fisiche, biologiche o relazionali della vita che stiamo vivendo.
Ecco allora che nel brano del Vangelo di Luca, alcuni sadducei provano a deridere Gesù (loro avversario politico) e i suoi insegnamenti, attaccandolo proprio sulla credenza della resurrezione. La storia di una sposa per sette fratelli (quasi parafrasando il titolo di un vecchio film degli anni '50) offre a Gesù l'occasione per descrivere cos'è questa vita nuova: una realtà diversa da come la conosciamo, che renderà uguali agli angeli tutti quelli che sono giudicati degni della vita futura.
Gesù aggiunge che nel regno dei cieli non c'è la morte e i resuscitati dai morti non prendono né moglie né marito; ma questa affermazione cosa dice a noi sposati?
Forse, proprio come nei film americani, che il matrimonio ci tiene insieme “finché morte non ci separi”?
No, la vita non si esaurisce, si trasforma e si completa, se vogliamo. Noi crediamo che il matrimonio sacramento, già in questa vita, sia un anticipo del regno dei cieli e abbia una funzione santificante.
Certamente non è l’unica strada per arrivare a Dio, ma è quella che abbiamo scelto e scegliamo ogni giorno. Allora quella speranza e quella fede che ci accompagnano in questa vita, saranno trasformate in un amore immenso e incomprensibile, una carità che ci purifica e ci rende degni di essere figli di Dio, vivere in Lui e Lui in noi.
Lorenza e Gianluca

Punto chiave.
Dinnanzi alla provocazione dei Sadducei nei confronti di Gesù, al fine di metterlo in ridicolo e di negare la Resurrezione, Cristo risponde affermando che la realtà futura, ultraterrena, non è il prolungamento della realtà attuale bensì una realtà totalmente nuova.
La Resurrezione sarà una vita qualitativamente diversa, sarà il momento della consapevolezza piena dell'essere figli di Dio, fratelli di Gesù.
Coloro che risusciteranno saranno liberi dalle leggi biologiche di questo mondo.
Leggi e legami che non vengono negati né svuotati del loro significato umano, bensì riletti nell'ottica dell'eternità, di un Amore che non muore mai.
Dal Vangelo odierno emerge chiaramente il fatto che se Dio ama il suo popolo, non potrà abbandonarlo alla morte, poiché desidera per lui la pienezza della vita e della vita immortale.
Chiara e Fabio
  
Redazione
9 novembre 2019.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/11/2019

Politica. Decio Terrana (UDC): "Bocciare il piano rifiuti è un oltraggio al nostro essere siciliani"

 

Decio Terrana
Decio Terrana

Appello del coordinatore politico regionale dell’UDC Italia on. Decio Terrana sulla bocciatura, da parte dell’Assemblea Regionale Siciliana, del primo articolo del Disegno di Legge n. 290 che riforma la governance dei Rifiuti in Sicilia.
La bocciatura del primo articolo della Riforma dei Rifiuti in Sicilia presentata all’Ars - comunica il Coordinatore regionale dell’UDC - è una grave mancanza di responsabilità da parte delle Forze Politiche che oggi rappresentano i Siciliani all’Assemblea Regionale”.
L’on. Terrana prosegue citando il grande lavoro svolto dall’assessore regionale Alberto Pierobon: “Nell’ultimo anno, l’assessore regionale all’Energia Alberto Pierobon ha portato avanti egregiamente il ‘Piano Rifiuti’ che è attualmente in Valutazione Ambientale Strategica ed è stato già approvato sia da Bruxelles che da Roma. Proprio l’articolo 1 del DDL n. 290, che non è stato approvato dall’ARS, è stato ampiamente condiviso con tutte le Forze Politiche Siciliane in Commissione Ambiente attraverso molteplici emendamenti e revisioni. Il ‘Piano Rifiuti’ - continua Terrana -, condiviso e apprezzato dal presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci, rappresenta una piccola rivoluzione per l’economia siciliana e per la gestione e lo smaltimento dei rifiuti che non devono rappresentare un problema ma essere una grande opportunità per il nostro territorio. E qualche Forza Politica questo, forse, non l’ha proprio capito. Per vecchi giochi di potere o per semplice opportunità d’opposizione al Governo, qualcuno ha ‘giocato’ contro la salute ed il benessere dei Siciliani. La nostra terra è in grave emergenza rifiuti; bocciare un Piano così ben strutturato è un oltraggio al nostro stesso essere siciliani. Non possiamo continuare ad essere schiavi di un’espressione politica che non ci rappresenta più e che va totalmente estirpata dal nostro territorio. Mi appello quindi al buon senso della nostra classe politica - conclude il Coordinatore UDC - affinché le future votazioni sugli altri 39 articoli del Disegno di Legge sulla governance dei rifiuti rappresentino un modello democratico di discussione e condivisione, senza giochi politici che si disinteressano totalmente del benessere dei Siciliani.
  
Redazione
9 novembre 2019.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


09/11/2019

Pittura. "Le opere degli artisti: deliberato inganno del consumato maestro"; di Antonio Pilato

 

Opera di Antonio Pilato
"Lotta esistenziale tra gli squali"

Ferruccio De Bortoli (a sinistra) con Antonio Pilato
De Bortoli e Pilato

Si deve concepire l’idea, prima di afferrare il pennello; questo è il punto principale della pittura.
Quando il pittore prende il pennello deve essere completamente tranquillo, sereno, calmo e raccolto, ed escludere tutte le emozioni volgari.
Si deve sedere in silenzio davanti al rotolo di seta bianco, concentrando il suo spirito e controllando la sua energia vitale.
Ecco allora che la pittura diventa un’ulteriore occasione di meditazione, un modo per sperimentare la connessione con l’intelligenza universale, come se fossero gli oggetti che si dipingono attraverso il pittore, e non il contrario.
Il pittore è uno strumento, che rende possibile l’espressione del supremo facendosi vuoto.
Inoltre, nel tracciare i segni, il pittore deve esercitare le quattro virtù che gli permettono di saper dosare forza, intensità del gesto, finezza e grossezza del tratto: precisione, regolarità, coerente rotondità, energica elasticità.
Per arrivare a ciò sono necessari anni e anni di pratica della meditazione e delle virtù, che permettono al pittore di dipingere senza pensare. Le opere degli artisti zen sembrano spesso composte di getto, senza troppo sforzo, ma si tratta invece del deliberato inganno del consumato maestro.
L’assoluta precisione del colpo di pennello, al contrario, può venire soltanto da una persona la cui mente ed il cui corpo sono un tutt’uno. L’inchiostro viene assorbito quasi immediatamente dalla fibrosa carta di riso, non permettendo alcuna correzione una volta che la linea sia stata tracciata.
Il pennello usato è imbevuto di inchiostro nero e nel dipingere il movimento deve essere senza incertezze o sbavature che porterebbero a macchie e comprometterebbero il disegno
.
 

Antonio Pilato
9 novembre 2019
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/11/2019

Chiesa. Missione GAM a Grotte, dal 21 al 24 novembre

 

Gioventù Ardente Mariana
GAM

Da giovedi 21 a domenica 24 novembre si svolgerà a Grotte una missione del Movimento “GAM” (Gioventù Ardente Mariana). Fondato nel 1975 a Torino dal sacerdote salesiano don Carlo De Ambrogio, il “GAM” è presente in circa 50 città italiane, in Inghilterra, Albania, Africa e Argentina. Il Movimento, al quale aderiscono giovani e famiglie, comprende anche sacerdoti e suore consacrati alla missione GAM - definiti i figli e le figlie della Donna vestita di sole - il cui compito principale è quello del servizio interno al Movimento. Tra questi, don Biagio Comparato, responsabile della comunità siciliana, che guiderà la missione a Grotte.

Il programma di massima dei 4 giorni è il seguente:

Giovedi 21 novembre
- ore 16.45, in Piazza Marconi, accoglienza della statua della Madonna di Fatima;
- ore 17.00, in chiesa Madre, Cenacolo iniziale;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 21.00, in chiesa Madre, Serenata a Maria.

Venerdi 22 novembre
- dalle 09.00 alle 12.30, visita delle famiglie;
- ore 10.00, Cenacoli nelle scuole;
- ore 12.00, Angelus e Pensiero mariano;
- dalle 16.00 alle 19.30, visita delle famiglie;
- ore 17.00, nella chiesa San Rocco, Cenacolo;
- ore 18.00, nella chiesa San Rocco, santa Messa con unzione degli infermi.

Sabato 23 novembre
- dalle 09.30 alle 12.30, visita delle famiglie;
- ore 12.00, Angelus e Pensiero mariano;
- ore 16.00, Cenacoli con i ragazzi del catechismo;
- dalle 16.00 alle 19.00, visita delle famiglie;
- ore 18.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 21.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, Cenacoli con i giovani;
- ore 22.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, Adorazione notturna (la prima ora animata dai giovani missionari).

Domenica 24 novembre
- dalle 09.00 alle 12.30, visita delle famiglie;
- ore 11.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 12.00, Angelus e Pensiero mariano;
- ore 17.30, in chiesa Madre, Cenacolo conclusivo;
- ore 18.30, in chiesa Madre, santa Messa;
- a seguire, fiaccolata, falò e consacrazione solenne a Maria.
  
Redazione
8 novembre 2019.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/11/2019

Servizi. Borse lavoro: in costituzione un elenco di candidati; presentazione domande entro il 22 novembre

 

Servizio Civico e Borse lavoro

Il Comune di Grotte ha pubblicato un Avviso per la costituzione di un elenco da cui attingere per l'assegnazione di Borse lavoro (di cui alla Legge n° 328/2000). A darne notizia è l'assessore comunale ai Servizi Sociali Miriam Cipolla.
I candidati selezionati potranno svolgere le seguenti attività:
- assistenza igienico-personale a favore degli alunni diversamente abili, inseriti nelle locali sedi scolastiche;
- discerbamento, manutenzione e cura del verde pubblico.
Le domande, indirizzate al Sindaco del Comune di Grotte, andranno presentate entro venerdi 22 novembre.
Possono presentare istanza i cittadini che:
- sono residenti a Grotte;
- hanno un'età compresa tra 18 e 60 anni;
- sono disoccupati in cerca di occupazione;
- hanno un reddito complessivo ISEE (in corso di validità) del  nucleo familiare non superiore a 7.500,00 euro;
- hanno un titolo di qualificazione e formazione professionale per l'assistenza ai portatori di handicap.
Ai destinatari dei progetti “Borse Lavoro” sarà riconosciuto un compenso mensile di euro 400,00; i destinatari saranno impiegati per 20 ore settimanali, dal lunedi al venerdi, per un periodo di tre mesi.
(Scarica l’Avviso Pubblico con tutte le informazioni ed il modello di domanda)
.
  
Redazione
8 novembre 2019.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/11/2019

Aneddoti. "Scrivere: il modo più efficace per abbattere gli schemi"; di Innocenzo Infantino

 

Innocenzo Infantino
Innocenzo Infantino

A volte penso a quando tutto questo non c'era, a quando scrivevo su un quaderno, e il fatto di averlo poteva sembrare una cosa buffa.
Ho la sensazione che la tecnologia abbia tolto il rispetto di quei momenti di sincerità.
Scrivere è un gesto antico che abbiamo perduto, eppure, è il modo più efficace per abbattere gli schermi edificati intorno a noi.
Se ti affidi ad un quaderno, scopri immaginazioni e conversazioni senza fine. Assurde.
Tra le quali, ad esempio, quella preziosa che la realtà non abita soltanto in ciò che con i sensi riusciamo a percepire, ma va oltre, in un battito che non sempre riusciamo a decifrare.
Ho provato a portare con me un taccuino qualche volta, ma non è la stessa cosa che avere davanti un pomeriggio intero a una scrivania.
Perché scrivere non avviene a comando. Chi lo fa in questo modo lo fa per mestiere.
Io, invece, lo faccio con quel sentimento inutile, senza diplomi, di chi sa che ogni giorno non è mai identico all'altro.
C'è una cosa stupenda di quegli anni, che accade e accadeva quando poggiavo la penna sul foglio e riempivo pagine che non avrebbe mai letto nessuno: l'anima mia era sempre più grande della finestra che avevo di fronte.
 

Innocenzo Infantino
8 novembre 2019
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/11/2019

Comune. Presentazione domande per l'iscrizione all'Albo degli Scrutatori di seggio elettorale

 

Comune - Presentazione domande per l'iscrizione all'albo degli Scrutatori di seggio elettorale.
Modulo di domanda

Gli elettori del comune di Grotte, qualora interessati, possono presentare domanda per essere inclusi nell'Albo Unico delle persone idonee a svolgere l'ufficio di Scrutatore di seggio elettorale. Le domande dovranno essere presentate all'Ufficio Protocollo del Comune entro e non oltre il 30 novembre 2019, compilate su questo Modulo Visita l'argomento.

*****

COMUNE DI GROTTE
(Agrigento)

 

 

 

FORMAZIONE A DOMANDA DELL’ALBO UNICO DELLE PERSONE IDONEE
ALL’UFFICIO DI SCRUTATORE DI SEGGIO ELETTORALE
ART. 9, LEGGE 30 APRILE 1999 , N. 120

IL SINDACO

          Visto che ai sensi dell’art.1 della legge 8 marzo 1989, n. 95 come modificato dall’art. 9 della legge 30 aprile 1999, n. 120, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 101 del 3 Maggio 1999, ogni Comune della Repubblica è tenuto ad istituire un unico Albo delle persone idonee all’ufficio di scrutatore di seggio elettorale comprendente i nominativi degli elettori che presentino apposita domanda;
          rilevato che a tal fine entro il mese di ottobre di ogni anno nell’Albo Pretorio del Comune e in altri luoghi pubblici, deve essere affisso un apposito manifesto;

INVITA

          gli elettori che desiderino essere inseriti nell’Albo delle persone idonee all’ufficio di scrutatore di seggio elettorale, a presentare domanda, entro il 30 novembre 2019 presso questo Comune.
          Si precisa che l’inclusione nel predetto Albo è subordinata al possesso dei seguenti requisiti:
a) essere elettore del Comune;
b) avere assolto gli obblighi scolastici;
sono esclusi dalle funzioni di scrutatore di ufficio elettorale coloro che si trovino nelle condizioni di cui all’art. 23 del testo unico delle leggi per la composizione e la elezione degli organi delle Amministrazioni Comunali, approvato con il D.P.R. 16 maggio 1960, n. 570, ed all’art. 38 del testo unico delle leggi recanti norme per la elezione della Camera dei Deputati, approvato con il D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361*.

          Per il ritiro dei modelli di domanda e per ogni altra informazione, gli interessati possono rivolgersi al personale addetto all’ufficio elettorale comunale durante il normale orario di lavoro.

Dalla Residenza Municipale, lì 04/11/2019

 
   

IL SINDACO
Alfonso Provvidenza
 

 
  * Ai sensi dell'art. 23 del testo unico delle leggi per la composizione e la selezione degli organi delle Amministrazioni comunali e dell'art. 38 del testo unico delle leggi recanti norme per la elezione alla Camera dei Deputati non possono esercitare le funzioni di Presidente di Ufficio Elettorale di sezione, di scrutatore e di segretario, le persone che appartengono alle seguenti categorie:
a) coloro che, alla data delle elezioni, hanno superato il settantesimo anno di età;
b) i dipendenti dei Ministeri dell'Interno, delle Poste e delle Telecomunicazioni e dei Trasporti;
c) gli appartenenti alle Forze Armate in servizio;
d) i medici Provinciali, gli Ufficiali sanitari e i medici condotti;
e) i Segretari comunali ed i dipendenti dei Comuni, addetti o comandati a prestare servizio presso gli Uffici Elettorali comunali;
f) i candidati alle elezioni per le quali si svolge la votazione.
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/11/2019

Comune. Ritardi degli stipendi ai lavoratori: il Sindaco convoca riunione con sindacati, Iseda e SRR

 

Alfonso Provvidenza
Alfonso Provvidenza

Il sindaco di Grotte dott. Alfonso Provvidenza ha convocato, per la mattinata di venerdi 8 novembre, una riunione con i rappresentanti sindacali della FIADEL (Federazione Italiana Autonoma Dipendenti Enti Locali) - che rappresentano i lavoratori che svolgono in paese il servizio della raccolta differenziata dei rifiuti -, con i rappresentanti della Iseda S.r.l. e con i rappresentanti della SRR ATO 4 Agrigento.
"Sono profondamente rammaricato per la circostanza che i lavoratori non abbiano percepito lo stipendio - ha dichiarato il Sindaco -; chiaramente l'Amministrazione è vicina a loro e farà quanto possibile per risolvere il problema. Sottolineando però - ha voluto precisare il Primo Cittadino - che tali ritardi non sono imputabili a questa Amministrazione"
.
  
Redazione
7 novembre 2019.
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/11/2019

Ricorrenze. Celebrata a Grotte la Giornata dell'Unità Nazionale e Festa delle Forze Armate

 

Giornata dell'Unità Nazionale e Festa delle Forze Armate
Vedi le foto

IV Novembre, Giornata dell'Unità Nazionale e Festa delle Forze Armate
Manifesto

Martedi 5 novembre 2019 si è svolta a Grotte la cerimonia per la ricorrenza del IV Novembre, Giornata dell'Unità Nazionale e Festa delle Forze Armate, e la commemorazione in ricordo dei Caduti di tutte le guerre. L’Amministrazione comunale, che era presente al completo, ha voluto mantenere l'impegno di ricordare in maniera significativa la ricorrenza, in particolare per rendere onore ai caduti di tutte le guerre. Alla manifestazione erano presenti rappresentanti dell'Arma dei Carabinieri, dell'Esercito Italiano, del Corpo di Polizia Municipale e delle Associazioni Combattentistiche. In prima fila anche una rappresentanza degli studenti dell'Istituto Comprensivo "A. Roncalli", accompagnati dal dirigente scolastico prof. Emanuele Giordano e dalla prof.ssa Carmela Figliola.
La commemorazione è iniziata con una santa Messa celebrata nella chiesa Madre dal parroco Salvatore Zammito, al termine della quale i presenti, in ordinato corteo, hanno raggiunto la villetta "Cimino" per rendere omaggio ai caduti, ponendo una corona di fiori sotto le lapidi con i nomi dei cittadini grottesi Caduti nella 1^ Guerra Mondiale (leggi i nomi), Caduti nella 2^ Guerra Mondiale (leggi i nomi) e Caduti o dispersi sul Fronte Russo (leggi i nomi).
Successivamente, in Piazza Umberto I, davanti al monumento ai caduti di tutte le guerre, in un clima di raccoglimento, si è svolta la cerimonia dell'alzabandiera sulle note dell'Inno nazionale, seguita dalla lettura dei nomi di tutti i caduti grottesi, pronunciati dal presidente della locale sezione dell'Associazione Nazionale Vedove e Orfani di Guerra, avv. Gianfranco Pilato, e dal presidente del Consiglio comunale, dott. Angelo Carlisi. Particolarmente toccante è stato il ricordo di tre giovani grottesi - alla presenza dei familiari e parenti - "protagonisti" della 2^ Guerra Mondiale: il soldato Carmelo Garifi, il carabiniere Giovanni Zaffuto e l'aviere scelto Angelo Vizzini (Croce di Guerra al Valor Militare). La cerimonia - i cui interventi sono stati coordinati da Carmelo Arnone - è proseguita con il discorso commemorativo pronunciato dal sindaco dott. Alfonso Provvidenza e si è conclusa sulle note della "Canzone del Piave".
Pubblichiamo alcune immagini della manifestazione (83 foto di © Salvo Lo Re "President").
  
Redazione
7 novembre 2019
© Riproduzione riservata.

Commemorazione del 4 Novembre (Foto) Visita l'argomento.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


04/11/2019

Ricorrenze. 4 Novembre: in memoria dell'Aviere Scelto Angelo Vizzini, morto in Libia nel 1942

 

Aviere Scelto Vizzini Angelo
Aviere Scelto
Angelo Vizzini

All'Aeroporto di Boccadifalco
A Boccadifalco

Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Mutilati dell'Aeronautica
Tessera

Ritrovata piastrina militare ad El Alamein (Egitto) dell'Aviere Scelto Vizzini Angelo
Piastrina militare

Grotte non dimentica i suoi figli.
Oggi ricordiamo uno dei militari caduti durante la Seconda Guerra Mondiale: Angelo Vizzini (Croce di Guerra al Valor Militare “sul campo”).
Il suo nome non compare nell'elenco delle vittime riportato sulla lapide “In memoria ai Caduti per la Guerra 1940-1945 nativi di Grotte”, affissa nella Villetta “Cimino”. Non vi compare ancora, ma siamo certi che presto vi sarà inciso.
Della sua storia non sapremmo nulla se un giovane medico francese appassionato di storia militare, il dott. Jean-Loup Gassend, non avesse rinvenuto nel 2000 in Egitto, ad El Alamein, una piastrina militare Italiana sulla quale si leggono alcuni dati: “M. 500375 VIZZINI ANGELO DI ANGELO E DI BENNICE ELISA CLASSE 1921 GROTTE (AGRIGENTO)”.
Da una serie di ricerche, su impulso della nostra redazione, con la collaborazione della famiglia Zucchetto, della signora Francesca Ferri (Ufficiale dello Stato Civile di Grotte) e con il determinante contributo della signora Elisa Giuntini, nipote del defunto Angelo Vizzini, ne abbiamo potuto ricostruire la vicenda.
Nato a Grotte il 20 ottobre 1921, Angelo Vizzini allo scoppio del conflitto, nel 1939, aveva appena 18 anni. Il papà si chiamava anch’egli Angelo Vizzini, la mamma era Binnici Elisa (non Bennice come erroneamente riportato sulla piastrina).
Il giovane aveva quattro fratelli: Vizzini Antonia, nata a Grotte  il 22 novembre 1916; Vizzini Cristoforo, nato a Grotte il 19 novembre 1918; Vizzini Baldassare, nato a Grotte il 23 aprile 1924; Vizzini Paola, nata a Grotte l’11 novembre 1926; in seguito alla famiglia si aggiungeranno Rosalia, Calogero, Salvatore e Venera (vedi la genealogia).
Al tempo dell'arruolamento come soldato di Leva classe 1921, il 23 febbraio 1940, sul Foglio Matricolare è indicato come ebanista; il titolo di studio riportato è “Primo Avviamento Professionale”.
Il 2 agosto 1940, partecipando ad un bando di concorso, si arruola come aviere volontario presso il Centro dell'Aeronautica della Sicilia di Palermo, in qualità di allievo armiere artificiere (vedi foto).
Il 3 agosto è in forza presso la Scuola Specialisti Arma Aeronautica di Capodichino, a Napoli.
Il 14 aprile 1941 viene trasferito in Puglia, al 35° Stormo Aeroplani B.M. (Bombardamento Marittimo) presso l'Aeroporto di Gioia del Colle. Qui completa il corso di formazione, viene nominato “Armiere-Artificiere” ed è promosso al grado di Aviere Scelto.
Dopo soli 17 giorni partecipa ad un’azione bellica e viene insignito della Croce di Guerra al Valor Militare “sul campo” con la seguente motivazione: "Partecipava alla occupazione dell'isola di Zante effettuata da una formazione aerea, dimostrando ottime qualità professionali, acume e non comune ardimento. Cielo di Zante, 1 maggio 1941".
Dal 14 aprile 1941 al 5 aprile 1942 partecipa ad operazioni di guerra nel Mediterraneo.
Il 6 aprile 1942 viene trasferito in volo da Gioia del Colle all'Aeronautica della Libia, presso l'Aeroporto di Barce (attuale Al-Marj “il prato”, città della Cirenaica nella Libia nord-orientale, corrispondente all'antica colonia greca di Barca, ribattezzata nel periodo del colonialismo italiano con il nome di Barce). La cittadina libica rimase sotto il controllo italiano dal 1913 al 1942; in quel periodo divenne un centro commerciale, amministrativo e di villeggiatura. A cura dell’Amministrazione italiana vi fu costruita una ferrovia che la congiungeva a Bengasi. Nel 1939 Barce contava 28.422 abitanti, di cui 2.586 di nazionalità italiana. Dal 1942 al 1943 la città fu la capitale della Cirenaica sotto l'occupazione Britannica.
Dal 6 aprile al 3 settembre 1942 il giovane Aviere Scelto partecipa ad operazioni di guerra nell'Africa Settentrionale Italiana.
Il 3 settembre 1942, in seguito a una missione aerea bellica sul cielo di El Alamein, Angelo Vizzini viene dato per disperso. Di lui e degli altri componenti dell'equipaggio di cui faceva parte non si avranno più notizie.
Il 3 settembre si era alle fasi finali della “Battaglia di Halam Halfa” (nella terminologia ufficiale italiana Seconda battaglia di El Alamein), combattuta dal 30 agosto al 5 settembre 1942. Gli schieramenti in campo erano di 228.000 uomini e 700 carri armati per gli Alleati, contro 108.000 uomini e 474 carri armati per le forze dell'Asse (italiani e tedeschi). Quello fu l'ultimo disperato tentativo da parte del Feldmaresciallo Rommel di aprire un varco nelle difese britanniche per raggiungere Alessandria.
Nella sola giornata del
3 settembre la RAF (Royal Air Force) effettuò ben 957 sortite sulle truppe italo-tedesche, in difesa delle quali intervenne anche il 35º Stormo da bombardamento di stanza a Barce (con i superstiti 25 trimotori della 191^ Squadriglia) a cui apparteneva l'Aviere Scelto Angelo Vizzini. Nel corso dei 5 giorni di battaglia furono abbattuti 36 aerei dell'Asse contro i 67 aerei degli Alleati. Purtroppo il trimotore Cant Z.1007 bis dell'Aviere grottese, il 3 settembre 1942 non fece ritorno alla base. Il bollettino dell'“Ufficio Caduti, Feriti, Dispersi e Prigionieri” del 9 settembre 1942 riporta sotto data 3 settembre: “Disperso in seguito a missione bellica”. La sua posizione viene passata in forza amministrativa all'Ufficio Autonomo Gestioni Speciali di Roma.
Solo il 2 settembre 1944, con la Disposizione Ministeriale 9/D/2337, viene ufficialmente dichiarato “Deceduto per ferite riportate in combattimento aereo”.
Di questo Caduto in guerra era rimasto il ricordo presso il Circolo Ufficiali dell'Aeroporto di Boccadifalco, a Palermo. Su una parete dedicata a tutti i Caduti, nella bacheca d’onore era affissa una foto del giovane, sotto la quale vi era indicato il nome ed il grado: “Av. Sc. Vizzini Angelo” (vedi foto). Con la chiusura definitiva dell'Aeroporto militare di Boccadifalco, e il passaggio dell'area al demanio civile, questa memoria è andata perduta.
L'Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Mutilati dell'Aeronautica, riconoscendo il valore dell’Aviere Scelto Armiere Vizzini Angelo, aveva annoverato tra i soci la mamma, Binnici Elisa, rilasciandole la tessera di riconoscimento numero 8358 (vedi foto).
Il ritrovamento della piastrina militare, ad opera del dottor Jean-Loup Gassend ad El Alamein, nel 2000 (58 anni dopo il combattimento aereo nel quale si spense la vita di Angelo Vizzini), non soltanto conferma la tragica vicenda del giovane, ma ce ne restituisce intatto il ricordo, che onoriamo.
  
Carmelo Arnone
4 novembre 2019
© Riproduzione riservata.
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


04/11/2019

Chiesa. Avvisi ed appuntamenti della settimana.

 

Chiese di Grotte

Pubblichiamo gli avvisi diffusi al termine delle sante Messe domenicali e gli appuntamenti ecclesiali più rilevanti.
Per agevolarne la consultazione, gli avvisi settimanali sono pubblicati anche nella pagina Chiesa.

Lunedi 4
novembre
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa.

Martedi 5 novembre
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 10.00, in chiesa Madre, santa Messa in suffragio dei Caduti di tutte le guerre, nella ricorrenza del IV Novembre.
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa.

Mercoledi 6
novembre
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa in suffragio di tutti i grottesi defunti dal novembre 2018 al 31 ottobre 2019.

Giovedi 7
novembre
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 09.00, in chiesa Madre, inizio Adorazione eucaristica (l'Adorazione dura tutta la giornata);
- ore 17.30, in chiesa Madre, santo Rosario;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa nel 49° anniversario della traslazione delle spoglie mortali di Padre Vinti;
- ore 21.00, in chiesa Madre, conclusione Adorazione eucaristica.

Venerdi 8
novembre
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 18.00, in chiesa Madre, santa Messa.

Sabato 9
novembre
- ore 08.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 18.30, in chiesa Madre, santa Messa animata dal Movimento Pro Sanctitate (Giornata della santificazione universale).

Domenica 10
novembre
- ore 08.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 10.00, nella chiesa san Rocco, santa Messa;
- ore 11.00, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 11.45, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 17.30, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa (con il cammino di fede dei fidanzati);
- ore 18.30, in chiesa Madre, santa Messa (con l'ingresso ufficiale del nuovo vicario parrocchiale Rosario Bellavia).

AVVISI

- Martedi 5 novembre, alle ore 10.00 in chiesa Madre, alla presenza delle Autorità civili e militari, sarà celebrata una santa Messa in suffragio dei Caduti di tutte le guerre, nell'ambito delle manifestazioni per la ricorrenza del IV Novembre.

- Mercoledi 6 novembre, alle ore 18.00 in chiesa Madre, sarà celebrata una santa Messa in suffragio di tutti i grottesi che sono morti da novembre 2018 al 31 ottobre 2019.

- Giovedi 7 novembre, alle ore 18.00 in chiesa Madre, sarà celebrata una santa Messa nel 49° anniversario della traslazione delle spoglie mortali (la traslazione dal cimitero alla chiesa madre è avvenuta il 7 novembre 1970).

- Domenica 10 novembre farà l'ingresso ufficiale a Grotte il giovane sacerdote Rosario Bellavia, nuovo vicario parrocchiale, che celebrerà la sua prima santa Messa in paese nella chiesa Madre alle ore 18.30.

- Domenica 10 novembre inizia il Cammino di fede dei fidanzati, in preparazione al matrimonio, con la santa Messa delle ore 17.30 nella chiesa Madonna del Carmelo.

Orari delle Sante Messe in vigore dal 27/10/2019:

   Feriali:
   ore 08.45, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.00, chiesa Madre

   Prefestivi:
   ore 18.30, chiesa Madre
   ore 20.15, chiesa San Francesco (animata dalle comunità neocatecumenali)

   Festivi:
   ore 08.00, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 10.00, chiesa San Rocco
   ore 11.00, chiesa Madre
   ore 11.45, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 17.30, chiesa Madonna del Carmelo
   ore 18.30, chiesa Madre
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


03/11/2019

Ricorrenze. IV Novembre, Giornata dell'Unità Nazionale e Festa delle Forze Armate (celebrazioni il 5 novembre)

 
 

IV Novembre, Giornata dell'Unità Nazionale e Festa delle Forze Armate

 

IV Novembre, Giornata dell'Unità Nazionale e Festa delle Forze Armate
Manifesto

In occasione dell'annuale ricorrenza del IV Novembre, Giornata dell'Unità Nazionale e Festa delle Forze Armate, l'Amministrazione comunale di Grotte ha organizzato, per martedi 5 novembre 2019, la commemorazione in memoria dei Caduti di tutte le guerre.
Il programma è il seguente:
- ore 10.00, santa Messa in chiesa Madre, in suffragio dei Caduti;
- ore 11.00, formazione del corteo, diretto verso la Villetta "Cimino", per la deposizione delle corone di fiori sotto le lapidi con i nomi dei cittadini grottesi che hanno dato la vita per la patria;
- a seguire, in Piazza Umberto I dinanzi al monumento ai Caduti di tutte le guerre, cerimonia dell'alzabandiera sulle note del "Silenzio" intonato dal Complesso Bandistico "G. Verdi"; lettura dei nomi dei Caduti ed interventi delle Autorità.
Saranno ricordate in particolare le figure dell'aviere Angelo Vizzini, del carabiniere Giovanni Zaffuto e del soldato Carmelo Garifi.
Alla manifestazione saranno presenti gli studenti dell'Istituto Comprensivo "A. Roncalli" e rappresentanti dell'Arma dei Carabinieri, del Corpo Forestale, del Corpo di Polizia Municipale, delle Forze Armate e delle Associazioni Combattentistiche.
In caso di condizioni meteorologiche avverse la cerimonia si svolgerà all'interno dell'Aula consiliare.
Nel corso della cerimonia saranno ricordati i Caduti della 1^ Guerra Mondiale (leggi i nomi), i Caduti della 2^ Guerra Mondiale (leggi i nomi) ed i Caduti o dispersi sul Fronte Russo (leggi i nomi).
  
Redazione
3 novembre 2019.
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


03/11/2019

Iniziative. Scambi culturali ed economici con i belgi di La Louvriere; incontro di Sindaci ad Aragona

 

Scambi culturali ed economici con i belgi di La Louvriere
 

Nel pomeriggio di giovedi scorso, 31 ottobre 2019, presso il Palazzo municipale di Aragona, i Sindaci di Grotte, Comini, Joppolo Giancaxio, Santa Elisabetta e Aragona hanno incontrato una rappresentanza di delegati ed amministratori della città belga di La Louviere (vedi foto a lato).
Obiettivo dell’incontro è stato quello di consolidare e sviluppare un partenariato stabile al fine di incrementare gli scambi culturali ed economici tra la comunità agrigentina e quella belga, legate da antiche tradizioni zolfifere.
È stato stabilito che il prossimo anno, nel mese di maggio, una rappresentanza di amministratori, cittadini, artigiani ed artisti incontrerà, in Belgio, gli emigrati dei nostri paesi, gli amministratori del Municipio di La Louviere e gli operatori commerciali e turistici.
  
Redazione
3 novembre 2019.
  

Scambi culturali ed economici con i belgi di La Louvriere

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


03/11/2019

Ambiente. Revocate le assemblee del 6 e 7 novembre, ma lo stipendio ai lavoratori ancora non arriva

 

Operatori ecologici
Operatori ecologici

La Segreteria provinciale FIADEL (Federazione Italiana Autonoma Dipendenti Enti Locali) ha revocato ufficialmente le due assemblee sindacali degli operatori di igiene ambientale - dipendenti della RTI Iseda Srl e della SRR ATO 4 Agrigento - che svolgono servizio a Grotte, fissate per le ultime due ore dei turni di mercoledi 6 e giovedi 7 novembre. Non si tratta di una sospensione dello stato di agitazione; più semplicemente i lavoratori hanno raggiunto il monte ore (19 ore annue) pro capite previsto per le assemblee sindacali del comparto. L'astensione collettiva dal lavoro, a queste condizioni, avrebbe potuto comportare una denuncia per interruzione di pubblico servizio. Per giovedi 7 novembre (secondo fonti accreditate) il Sindaco di Grotte avrebbe convocato una riunione con i rappresentanti sindacali per avviare la "procedura di raffreddamento". I lavoratori, pur continuando a svolgere il servizio, non escludono ulteriori iniziative - previste dalla legge - tese ad ottenere la retribuzione arretrata.
  
Carmelo Arnone
3 novembre 2019
© Riproduzione riservata.
        

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/11/2019

Chiesa. Celebrata stamattina una santa Messa al cimitero, per commemorare tutti i fedeli defunti

 

Santa Messa al cimitero
Santa Messa

Una santa Messa per tutti i defunti
Manifesto

Questa mattina, alle ore 11.00, i fedeli presenti all'interno del cimitero comunale si sono radunati attorno all'altare all'aperto, nella piazzetta centrale del camposanto, per partecipare alla celebrazione della santa Messa.
La funzione liturgica in memoria di tutti i fedeli defunti, all'interno del cimitero, è ormai una tradizione consolidata per la comunità grottese. Le condizioni meteorologiche più che favorevoli (con tratti di intenso soleggiamento) hanno consentito un sereno svolgimento della funzione.
La celebrazione è stata presieduta dal parroco "moderatore" Salvatore Zammito ed è stata concelebrata da don Gaspare Sutera (vedi foto a lato). In un angolo della piazzetta, immerso nello svolgimento del ministero della misericordia (confessioni), il frate francescano fra' Angelico.
Presenti, come sempre, alla Celebrazione eucaristica le Autorità civili e militari: il sindaco Alfonso Provvidenza, il presidente del Consiglio comunale Angelo Carlisi, il comandante della Stazione Carabinieri Maresciallo Capo Alfonso David Contrafatto, il responsabile del Corpo di Polizia Municipale Ispettore Capo Antonio Salvaggio.
Mercoledi prossimo, 6 novembre, alle ore 18.00 nella chiesa Madre sarà celebrata una santa Messa per commemorare tutti i grottesi che sono morti dal novembre 2018 al 31 ottobre 2019 (vedi il manifesto)
.
  
Carmelo Arnone
2 novembre 2019
© Riproduzione riservata.
        

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/11/2019

Letture Sponsali. "Non smette mai di amarci"

 

Amore Sponsale
Nozze di Giuseppe e Maria

Le "Letture Sponsali" sono uno strumento sperimentale che offre gratuitamente una prospettiva sponsale alle letture della liturgia domenicale. Sono curate dal gruppo "Amore è..." (vedi il sito ufficiale), attivo dal 2006 nella diocesi di Palermo, per favorire un momento di riflessione all'interno delle coppie e nelle comunità ecclesiali. Le letture sono commentate da fidanzati e sposi (tra cui i grottesi Vera e Francesco).

*****

Ricordiamoci che Dio è onnipotente.
Cari amici, certe volte in questa vita terrena non riusciamo a spiegarci il perché incontriamo ingiuste persone, vediamo ingiusti avvenimenti ed affrontiamo ingiuste sfide.
Se ci ricordassimo ogni tanto che Dio è onnipotente, capiremmo come dice la prima lettura, che a Dio appartengono tutte le cose, anche quelle ingiuste.
Del resto se Dio non le avesse volute, non le avrebbe create.
Ma Lui le ha create per dare a tutti noi, così come è accaduto per Zacchèo, la possibilità di scegliere liberamente tra ciò che è giusto da ciò che è ingiusto.
Aline e Christian

Punto chiave.
Dio ama tutte le cose che esistono.
Il Signore è amante della vita.
Dunque anche di noi e noi Gli apparteniamo. Noi siamo suoi ed Egli ci ama.
E infatti, se ci allontaniamo, aspetta il nostro pentimento. Cerca di correggerci e ci ricorda di credere in Lui.
E non smette mai di amarci: da questo amore noi veniamo, da questo amore siamo tenuti in Vita, verso questo amore andiamo.
Tra noi e il Signore, come ci ricorda san Paolo, c’è dunque un legame speciale: in noi può glorificarsi il Suo nome e in lui troviamo gloria noi stessi.
Questa è la Verità: Gesù si ferma a casa nostra.
Egli viene a cercare e a salvare ciò che ha perduto. Non per colpa sua, certo. Ma, quando una cosa che amiamo davvero si allontana da noi e rischia di andare persa, non daremmo anche la vita per ritrovarla?
Il punto è proprio questo: quando si ama qualcosa o qualcuno con tutto il cuore, bisogna prendersene cura!
E noi, sposi in Cristo, siamo amanti della Vita?
Gli sposi, infatti, festeggiano Gesù con il loro amore: si appartengono e si amano.
Sappiamo dunque prenderci cura l’uno dell’altra nel modo giusto?
Ricordarci di quanto, di come e fino a che punto Dio ci ama, ci aiuterà a ricordarci come si fa: si torna indietro a chiedere o accogliere le scuse, si torna indietro quando si sbaglia… si torna sempre indietro a cercare e salvare ciò che si credeva perduto, quando ci si ama come Gesù ci ha insegnato.
Barbara e Adriano

  
Redazione
31 ottobre 2019.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/11/2019

Racalmuto. "Una poesia per la pace", XII edizione; sabato 9 novembre

 

Una poesia per la pace
Manifesto

Si terrà sabato 9 novembre, alle ore 19.30 presso la chiesa Madonna della Rocca di Racalmuto, la XII edizione del premio "Una poesia per la pace".
Il concorso poetico, a cura dell'Associazione "Un sogno per domani" è organizzato col patrocinio della Parrocchia "Madonna della Rocca" e del Comune di Racalmuto.
Porteranno i saluti:
- Vincenzo Maniglia (Sindaco di Racalmuto);
- Nicolò Macaluso (Presidente dell'Associazione "Un sogno per domani");
- Don Luigi mattina (Parroco della chiesa Madonna della Rocca).
Interverranno:
- Enzo Sardo (Assessore alla Cultura del Comune di Racalmuto);
- Mariella Tirone (Docente di Lettere);
- Luciano Carrubba Docente di Filosofia);
- Maria Assunta Romano (Docente di religione);
- Concetta Rita Barbieri (Docente di Lingue);
- Daniela Ilardi (Poetessa);
- Gero Miceli (Poeta).
La manifestazione sarà coordinata dalla giornalista Maria Giuseppina Terrasi
.
  
Redazione
2 novembre 2019.
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/11/2019

Chiesa. Una santa Messa per tutti i defunti nell'ultimo anno; mercoledi 6 novembre in chiesa madre

 

Una santa Messa per tutti i defunti
Manifesto

Saranno commemorati nel corso di una Celebrazione eucaristica, in loro suffragio, tutti i grottesi (vedi manifesto a lato) che sono morti dal novembre 2018 al 31 ottobre 2019.
La santa Messa verrà celebrata in chiesa Madre mercoledi 6 novembre alle ore 18.00.
Domani, sabato 2 novembre, Commemorazione dei fedeli defunti, si svolgeranno le seguenti funzioni religiose:
- ore 09.00, nella chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa;
- ore 09.00, nella chiesa san Rocco, santa Messa;
- ore 11.00, presso il Cimitero, Santa Messa (in chiesa Madre in caso di condizioni meteo avverse);
- ore 18.30, in chiesa Madre, santa Messa;
- ore 21.00, in chiesa Madre, santa Messa.
La celebrazione della santa Messa alle ore 21.00, voluta dal parroco "moderatore" Salvatore Zammito per venire incontro alle necessità dei fedeli impegnati tutto il giorno nelle attività lavorative, rappresenta un'assoluta novità per la comunità ecclesiale grottese (fatta eccezione per le liturgie di gruppi, movimenti, comunità, associazioni).
Alla prima celebrazione delle ore 21.00 che si svolgerà questa sera, faranno seguito altre due: domani sera e domenica sera (sempre in chiesa Madre).
A svolgere il servizio pastorale in paese, attualmente - oltre al parroco "moderatore" - sono presenti: il parroco don Gaspare Sutera, il nuovo vicario parrocchiale Rosario Bellavia (che nel pomeriggio di ieri ha incontrato i ragazzi del cammino di iniziazione cristiana) e fra' Angelico (un frate francescano in missione temporanea a Grotte, impegnato attivamente nelle confessioni).
Il giovane sacerdote Rosario Bellavia celebrerà la sua prima Messa a Grotte domenica 10 novembre alle ore 18.30 in chiesa Madre
.
  
Carmelo Arnone
1 novembre 2019
© Riproduzione riservata.
        

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/11/2019

Comune. Finanziamenti e progetti per oltre 2 milioni di euro; il Sindaco: "Andiamo avanti con il lavoro"

 

Alfonso Provvidenza
Alfonso Provvidenza

"Si è chiuso il 31 ottobre un periodo di intenso lavoro", scrive il sindaco di Grotte dott. Alfonso Provvidenza in una nota diffusa oggi. Nel riassumere alcune delle attività svolte di recente dall'Amministrazione, il Primo cittadino rende noto un elenco comprendente due finanziamenti già ottenuti e cinque progetti presentati.
Nell'ambito dei finanziamenti, Provvidenza scrive:
"
avviati i cantieri di lavoro per "lavori di manutenzione straordinaria e pavimentazione della strada interna Via Meli" e “lavori di manutenzione straordinaria e completamento dei vialetti all'interno del Cimitero Comunale zona ovest e centrale” per euro 146.972,37;
sono stati affidati i “Lavori di realizzazione impianto fotovoltaico nella scuola Comunale Roncalli” e i “Lavori di copertura con impianto fotovoltaico integrato nella scuola comunale di via Acquanova 2° lotto di completamento” per complessivi euro 70.000,00 (c.d. Decreto Fraccaro)
".
E questi sono i progetti presentati:
"
è stato presentato il progetto per la realizzazione di un parco giochi inclusivi di fronte la scuola materna per euro 42.459,06;
presentato il progetto per la realizzazione di un Centro Comunale di Raccolta funzionale al nuovo servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti solidi urbani per euro 838.883,00;
presentato il progetto definitivo per l'allestimento di aree di gestione del compostaggio di comunità e locale, acquisto ed installazione di attrezzature mobili macchinari ed attrezzature strettamente connessi all'avvio/implementazione e gestione dell’attività di compostaggio per euro 440.000,00;
partecipazione in partenariato all'avviso pubblico per la concessione a soggetti del Terzo Settore di contributi in ambito sociale relativi al Contrasto alle solitudini involontarie.
Nei prossimi giorni firmeremo la convenzione per l'avvio del progetto di efficientamento energetico del Comune (euro 566.000,00) e l'implementazione delle colonnine elettriche
".
Tra finanziamenti già ottenuti e progetti presentati (unico modo per ottenere capitali da investire per il bene della collettività, data la costante e continua riduzione dei trasferimenti dallo Stato e dalla Regione), l'ammontare delle somme che perverranno al Comune supera i due milioni di euro.
"Certo non ci fermiamo qui - dice il Sindaco -; abbiamo fatto tanto e siamo consapevoli di quanto ci sia ancora da fare. Nonostante le difficoltà, noi andiamo avanti con il lavoro".
  
Redazione
1 novembre 2019.
  
 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/11/2019

Spettacolo. Aristotele Cuffaro presentatore e "mattatore" in Belgio; a breve un nuovo cineforum

 

Aristotele Cuffaro in Belgio
Sul palco

Aristotele Cuffaro in Belgio
Sul palco

Un successone. Li fici scassari di l’arridiri. Si scialaru”. Indubbiamente all’altro capo del telefono non può esserci che lui, Aristotele Cuffaro, di ritorno dal Belgio.
Da sabato 26 ottobre, è stato sul palco del Centro Culturale di Seraing non semplicemente come ospite ma come conduttore delle tre serate di spettacolo "Italofolies", organizzate da Tony Castronovo
nell'ambito del ricco programma di attività "Tarantella Qui 2019".
Tra battute, scherzi, improvvisazioni e “macchiette”, Aristotele Cuffaro ha avuto modo di riconfermare il suo personale successo tra i connazionali emigrati all’estero; un’esperienza che non esita a definire “bellissima, come sempre”.
E mentre si prepara a calcare ancora le scene con la compagnia “Nino Martoglio”, ha già in cantiere la prossima iniziativa: un nuovo cineforum.
Il ciclo di 3 film, del regista Beppe Cino, dovrebbe iniziare venerdi 22 novembre, proseguire il 29 novembre e concludersi il 6 dicembre, In programma 3 film tratti da romanzi di Gesualdo Bufalino: “Diceria dell’untore” (con Franco Nero, Vanessa Redgrave e Lucrezia Lante della Rovere), “Maria Venera” (con Olivia Magnani, Dario Costa e Djoco Rosic) e “Miracolo a Palermo” (con Vincent Schiavelli, Maria Grazia Cucinotta e Tony Sperandeo)
.
Nelle foto a lato, alcune immagini delle serate.
  
Carmelo Arnone
1 novembre 2019
© Riproduzione riservata.
        

Aristotele Cuffaro in Belgio
Sul palco

Aristotele Cuffaro
Aristotele Cuffaro

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/11/2019

Ambiente. Lo stipendio non arriva; il 6 e 7 novembre ancora disagi nella raccolta rifiuti

 

Operatori ecologici
Operatori ecologici

Lo stipendio non arriva; il 6 e 7 novembre ancora disagi nella raccolta rifiuti
Indetta assemblea

L'ultimo stipendio che hanno percepito è quello di agosto. Da allora gli operatori di igiene ambientale che svolgono servizio a Grotte non hanno ricevuto un euro. Indetta un'ulteriore riunione sindacale il 6 e 7 novembre (con gli inevitabili disagi nella raccolta).
Prosegue lo stato di agitazione dei lavoratori - impegnati a Grotte - dipendenti della RTI Iseda Srl e della SRR ATO 4 Agrigento. Finora a nulla sono valse le due precedenti lettere inviate dalla Federazione Italiana Autonoma Dipendenti Enti Locali alle due ditte (e per conoscenza al Comune di Grotte), nelle quali si lamentava l'inadempienza nel versamento degli stipendi.
In data di ieri, 31 ottobre, la Segreteria provinciale FIADEL ha mandato un'altra comunicazione, sempre agli stessi destinatari, continuando a lamentare che il mancato pagamento delle retribuzioni nelle date stabilite “costituisce grave violazione degli obblighi contrattuali e arreca notevole danno ai lavoratori, quasi tutti i monoreddito, che non possono far fronte ai propri impegni e alle esigenze primarie delle loro famiglie”.
Per l'ennesima volta il testo si conclude con: “Pertanto la scrivente O.S. (NdR: Organizzazione Sindacale) comunica che intende tenere un'assemblea sindacale, così come statuito dal CCNL vigente, i giorni 6 e 7 novembre 2019, le ultime due ore per ogni turno”.
Come già accaduto per le assemblee tenute nel mese scorso, il mancato svolgimento della raccolta, nelle ultime due ore di ogni turno, nei giorni di mercoledi 6 e giovedi 7 novembre, causerà disagi ai cittadini per via del mancato ritiro del materiale differenziato.
  
Carmelo Arnone
1 novembre 2019
© Riproduzione riservata.
        

 

         

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook

www.rotte.info

Copyright © 2002-2019