www.rotte.info: periodico indipendente d'informazione del paese di Grotte (provincia di Agrigento).

Grotte.info Quotidiano - Luglio 2020

Home

>

Notiziario

>

Luglio 2020

 

31/07/2020

Letture Sponsali. "Abbondanza della moltiplicazione, frutto della condivisione"

 

Amore Sponsale
Nozze di Giuseppe e Maria

Le "Letture Sponsali" sono uno strumento sperimentale che offre gratuitamente una prospettiva sponsale alle letture della liturgia domenicale. Sono curate dal gruppo "Amore è..." (vedi il sito ufficiale), attivo dal 2006 nella diocesi di Palermo, per favorire un momento di riflessione all'interno delle coppie e nelle comunità ecclesiali. Le letture sono commentate da fidanzati e sposi (tra cui i grottesi Vera e Francesco).

*****

Il miracolo della Vita.
La folla segue Gesù nel deserto, non pensa alla fatica, al caldo, ai pericoli presenti in quel luogo particolare, sente il bisogno di un incontro, dentro il suo cuore c'è il desiderio di un incontro con Gesù.
Lui si fa trovare, li accoglie e riempie il loro vuoto, spirituale e materiale.
Gesù replica il miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci nelle nostre case: quotidianamente ci creiamo il nostro deserto, con momenti in cui non vediamo neanche uno spiraglio di ombra o un'acqua per dissetarci, ci sentiamo così sopraffatti dalle preoccupazioni che ci costruiamo un'isola deserta e a volte diventiamo irraggiungibili, desiderosi di pensare ognuno per sé.
Il nostro caro Vito in una lectio fatta insieme ci fece osservare che più che un miracolo in cui pani e pesci compaiono dal nulla, lui amava pensare che l'abbondanza della moltiplicazione fosse frutto della condivisione tra tutti... e mangiarono tutti a sazietà.
Così è nella fede: chi si sente "vuoto" può attingere dalla persona che Dio gli ha posto accanto, dalla comunità nella quale si trova, ed ecco che mai nessuno ci separerà dall'Amore di Dio.
Vera e Francesc
o

Punto chiave
Il Vangelo ci presenta il miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci.
Gesù lo compì lungo il lago di Galilea, in un luogo isolato dove si era ritirato con i suoi discepoli dopo aver saputo della morte di Giovanni Battista.
Da questo brano possiamo cogliere tre messaggi: Compassione, Condivisione, Eucaristia.
Questo è il cammino che Gesù ci indica in questo Vangelo.
Un cammino che ci porta ad affrontare con fraternità i bisogni di questo mondo, ma che ci conduce oltre questo mondo, perché parte da Dio Padre e ritorna a Lui.
Con un gesto di benedizione Gesù «prese i cinque pani e i due pesci, alzò gli occhi al cielo, recitò la benedizione, spezzò i pani e li diede».
Come si vede, sono gli stessi segni che Gesù ha compiuto nell’Ultima Cena; e sono anche gli stessi che ogni sacerdote compie quando celebra la Santa Eucaristia.
La comunità cristiana nasce e rinasce continuamente da questa comunione eucaristica.
Gesù, prima, di spezzare il pane, alza gli occhi al cielo: noi sappiamo ringraziare il Signore per il dono quotidiano del pane?
Sappiamo condividere con gli altri, specie con i più poveri, i nostri beni?
La Vergine Maria, Madre della divina Provvidenza, ci accompagni in questo cammino.
Paola e Salvo

 
Redazione
31 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


31/07/2020

Lettere. "Ringraziamento al Comandante Aquilina"; del dott. Calogero Sardo

 

Calogero Sardo
Dott. Calogero Sardo

Risposta del dott. Calogero Sardo, nuovo Responsabile dell'Area Vigilanza e Cultura (e nuovo Comandante della Polizia Municipale) del Comune di Grotte di Grotte, alla lettera del Comandante Diego Aquilina (Commissario di P.M. in quiescenza).

*****

"Ringraziamento al Comandante Aquilina.
Devo ammettere che - nel momento in cui ho avuto modo di leggere sul quotidiano online Grotte.info” il gentilissimo pensiero, tribuitomi dal Comandante Aquilina - ho provato una forte emozione, in primis sul piano personale e, poi, su quello professionale.
Ho conosciuto Diego Aquilina in un’occasione particolare, la visita di Papa Giovanni Paolo II - passata agli onori della storia per l’anatema lanciato alla malavita organizzata, nel corso celeberrimo discorso, pronunciato a Piano San Gregorio.
In quell’occasione tutte le Polizie Municipali della Provincia di Agrigento, ci siamo ritrovate per dare corso ai servizi di ordine pubblico, assai imponenti, considerata la contingenza. Nel corso dei plurimi briefing quotidiani, ho ancora impresso come - da giovane (allora!) sottotenente - cercavo di apprendere i segreti della professione da Ufficiali che, per l’esperienza maturata, meglio conoscevano la macchina organizzativa dei Corpi di Polizia Municipali: tra questi, senza dubbio, vi era il Comandante di Grotte Diego Aquilina.
Professionalmente, è sicuramente oggetto di grande soddisfazione il buon viatico, concessomi, con le sue parole, da colui il quale può, a buon diritto, definirsi, per antonomasia, "IL" Comandante della Polizia Municipale di Grotte.
Sperando di essere all’altezza dell’impegno professionale che la Giunta Comunale, presieduta dal Sindaco Provvidenza, ha voluto concedermi, posso, con certezza, affermare di aver avuto - nel giorno del mio insediamento, avvenuto lunedì 27 luglio u.s. - una buona prima impressione della macchina organizzativa comunale del Comune di Grotte ed, in particolare, degli Agenti di P.M. in servizio.
La sfida è importante: rilanciare un Corpo che, per suo statuto ontologico, svolge una serie di servizi stabili ex lege, fondamentali per l’intera cittadinanza e non solo.
Ed è anche grazie all’apporto dei cittadini grottesi - alcuni dei quali mi si sono già, gentilmente, presentati, porgendomi gli auguri di buon lavoro - che la Polizia Municipale può funzionare al meglio delle proprie possibilità.
Colgo la presente lettera di ringraziamento a Diego Aquilina, per rivolgermi alla cittadinanza, invitando chiunque volesse sottopormi le problematiche inerenti alle materie afferenti alla mia Area (che ricordo ingloba, anche, l’ambito Cultura), a venirmi a trovare presso gli Uffici del Comando della Polizia Municipale, nei miei giorni di ricevimento.
Un onorato ed affettuoso saluto al mio amico Diego. Persona perbene".

 

   

Calogero Sardo
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


30/07/2020

Dialoghi. "Tra illusione e disincanto. Coronavirus: gli italiani dinnanzi alle tasse"; di Giuseppe Castronovo

 

Intervento del dott. Giuseppe Castronovo.

Al Circolo della Concordia è stato affrontato il tema dell'ingorgo per gli adempimenti fiscali di questo fine luglio. È stato lamentato, in particolare, come agli adempimenti del primo semestre,  rinviati causa coronavirus, sono stati aggiunti, senza alcuna dilazione temporale, quelli  del primo mese del secondo semestre. Il che ha messo in difficoltà non pochi contribuenti.
Giuseppe Castronovo

"Tra illusione e disincanto. Coronavirus: gli italiani dinnanzi alle tasse"
(Dai Dialoghi svolti al Circolo della Concordia)

Duilio: Amici, come mai il Governo Conte ha bocciato la richiesta di proroga delle scadenze fiscali degli ultimi giorni di luglio?

Santo: Fonti vicine al Ministero dell’Economia e Finanze parlavano di cassa vuota, da qui il rifiuto della richiesta.

Nenè: Io, personalmente ho l’impressione, invece, che l’operazione sia stata programmata da tempo proprio in questi termini e con questa tempistica. Perché, vedete…

Nando: Che cosa?

Nenè: Il Governo Conte sta seguendo alla lettera quell’antico proverbio il quale ci dice: “Dodici mesi ha un anno, sei d’inganno e sei di truffa”.

Mario: Sii meno enigmatico.

Nené: Vedete, quando scoppiò il Cornaviruso, se volete, Covid 19 il Governo promise che:
          - avrebbe sospeso il pagamento delle tasse;

         
- avrebbe studiato come aiutare i contribuenti colpiti dagli effetti del Coronavirus;
         
- che nessuno sarebbe rimasto indietro perché escluso da questi provvedimenti.

Mario: E il Governo mi sembra che nel 1° semestre sia stato di parola.

Nenè: Hai detto bene! Però ha ripreso, senza alcuno indugio, al 1° mese del 2° semestre chiedendo di pagare in pochi giorni sia le tasse non pagate nel 1° semestre che quelle maturate nel mese di luglio. Una vera e propria maratona fiscale che non ha tenuto il alcun conto che per circa due mesi il Paese si è fermato per imposizione di legge.

Ersilio: Nenè, hai detto proprio bene! Dall’illusione delle promesse d’aprile al disincanto della realtà di luglio!
     

 

   

Giuseppe Castronovo
(gcastronovo.blogspot.it)
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


29/07/2020

Salute. L'on. Rosalba Cimino (M5S): "Io uso la mascherina"

 

Rosalba Cimino
Rosalba Cimino

Invito dell'on. Rosalba Cimino, Deputata alla Camera nel gruppo parlamentare Movimento 5 Stelle, all'utilizzo della mascherina per prevenire la diffusione del Covid-19.

*****

"Per tutti quelli che “io la mascherina non la metto”.
State facendo un danno enorme alle persone che vi stanno vicine e mancate di rispetto a tutti i medici, infermieri, persone in prima fila che hanno sofferto durante i mesi più duri della pandemia, oltre a ignorare le oltre 35 mila morti avvenute solamente in Italia. Io uso la mascherina".
  
Redazione
29 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


29/07/2020

Aneddoti. "Il bacio che raccoglie le lacrime"; di Innocenzo Infantino

 

Innocenzo Infantino
Innocenzo Infantino

Tardo pomeriggio. Stazione di Varese. Binario 1.
Una signora e una ragazza si abbracciano, si stringono forte.
Alla ragazza escono due lacrimoni enormi che non fanno a tempo a solcare le guance perché la signora la bacia prima a destra e poi a sinistra, raccogliendole.
Poche volte nella vita ho visto farlo, ma lo so riconoscere: il bacio che raccoglie le lacrime è forse il gesto d’affetto più potente che si possa immaginare.
Non so nulla di loro, probabilmente sono madre e figlia, magari solo amiche, forse per loro inizia un distacco importante.
A me, guardandole, è venuta la pelle d’oca, perché mi hanno fatto pensare che nella vita diamo importanza a molte (direi troppe) cose, ma forse solo una dovremmo cercare: che ci sia qualcuno che al momento del pianto sappia raccogliere con un bacio le nostre lacrime.
 

Innocenzo Infantino
29 luglio 2020
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


29/07/2020

Lettere. Auguri al Comandante della Polizia Municipale dott. Calogero Sardo; di Diego Aquilina

 

Comandante Diego Aquilina
Comandante Diego Aquilina

Gli auguri di buon lavoro al nuovo Comandante della Polizia Municipale di Grotte, da parte di Diego Aquilina, Commissario di P.M. in quiescenza.

*****

"Essendo stato io, in ordine di tempo, l'ultimo comandante in servizio presso il Corpo di polizia locale di Grotte, sento il dovere, oltre che il piacere, di porgere un cordiale saluto ed augurare buon lavoro al dott. Calogero Sardo, recentemente chiamato a dirigere l'Area "Vigilanza e Cultura" del nostro Comune.
Ho potuto toccare con mano l'elevata professionalità dei colleghi di Casteltermini, con i quali ho avuto il privilegio, in non poche occasioni, di confrontarmi durante il mio lungo percorso professionale, segnatamente con l'attuale Comandante e con il suo predecessore, ufficiali di comprovata preparazione ed indefesso attaccamento ai valori che la "divisa" incarna ed a cui si rimane indissolubilmente legati, questo lo posso testimoniare per esperienza personale, anche in quiescenza.
Negli ultimi dieci anni sono stati incaricati, alternativamente, della responsabilità del coordinamento dell'Area, gli ispettori Alaimo, Liotta e Salvaggio, appartenenti al Corpo non in posizione gerarchica superiore rispetto agli altri componenti, essendo giuridicamente tutti inquadrati nella medesima categoria professionale (ctg "C").
È indubbio che il ritorno della figura del "Comandante" alla guida della polizia locale di Grotte, dopo ben dieci anni (ovvero dopo il mio pensionamento), apporterà un prezioso valore aggiunto che, inevitabilmente, si tradurrà in concreti benefici per la nostra collettività.
Sono certo che il dott. Sardo, con la sua esperienza e con la sua competenza, saprà rilanciare la nostra Polizia Municipale, valorizzando le potenzialità degli ispettori attualmente in servizio e degli operatori di polizia stradale ed urbana che ho contribuito ad istituire durante il periodo in cui ho rivestito anche la carica di amministratore di questo Comune, al preciso fine di garantire alla cittadinanza prestazioni più efficienti ed una maggiore presenza sul territorio".
 

 

   

Diego Aquilina
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


28/07/2020

Ambiente. Da domani, mercoledi 29 luglio, sospesa la raccolta differenziata di rifiuti ingombranti e RAEE

 

Raccolta di rifiuti ingombranti
Ingombranti

Da domani mattina, mercoledi 29 luglio 2020, e sino a nuova comunicazione, la raccolta differenziata degli ingombranti e dei RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) è sospesa.
A darne notizia è l'Amministrazione comunale di Grotte, con una nota resa pubblica.
"Si informa la cittadinanza - si legge nel comunicato - che la raccolta ed il ritiro dei rifiuti ingombranti e RAEE, a causa della chiusura dell'impianto di conferimento, sono sospesi sino a nuova comunicazione. Si raccomanda di non depositare tali rifiuti all'esterno delle abitazioni e attività".
Nella nota, l'Amministrazione spiega che "si tratta di un problema che coinvolge tutti i Comuni conferitori presso l'impianto della Seap. S.r.l. a causa della chiusura della discarica di Siculiana gestita dalla Catanzaro Costruzioni. Pertanto nessuna responsabilità può essere attribuita all'Amministrazione comunale".
Date le circostanze non è possibile indicare la data nella quale la raccolta degli ingombranti e dei RAEE riprenderà con regolarità.
  
Redazione
28 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


27/07/2020

Iniziative. "Attivazione tirocini gratuiti di inclusione sociale"; avviso del Distretto Socio-Sanitario D3

 

Attivazione tirocini gratuiti di inclusione sociale
Manifesto

Avviso pubblico per le aziende che vogliono ospitare tirocini di inclusione nel Distretto Socio-Sanitario D3.
Nell’ambito del Programma Operativo Nazionale (PON) Inclusione, è stato pubblicato un avviso rivolto alle aziende, imprese, società, organizzazioni non profit e cooperative sociali, che operano nei Comuni di Canicatti, Camastra, Campobello di Licata, Castrofilippo, Naro, Racalmuto, Grotte e Ravanusa, disponibili ad attivare tirocini di inclusione per i beneficiari delle misure di contrasto alla povertà.
Tra gli obiettivi dell’avviso vi è quello di contrastare fenomeni di emarginazione sociale, favorire l’inserimento lavorativo e accompagnare le persone tradizionalmente escluse a rafforzare quelle competenze professionali che, una volta consolidate, possono diventare spendibili nel mercato del lavoro.
Un'opportunità a costo zero per le aziende. I tirocini che si attiveranno prevedono infatti l’erogazione di un voucher per le aziende che, senza costi aggiuntivi, potranno contribuire non soltanto a rafforzare nuove competenze, ma anche a favorire l’incontro tra domanda e offerta in una logica di benessere e sviluppo complessivo.
L’avviso rientra tra le attività del Programma Operativo Nazionale (PON) Inclusione, realizzato nel Distretto Socio-Sanitario D3 con l’assistenza tecnica del Consorzio Sol.Co., con l’obiettivo di contrastare la povertà e promuovere percorsi reali di inclusione.
Le domande possono essere presentate a mano o inviate tramite posta al Comune di Canicatti, Ufficio protocollo generale - Corso Umberto I n°. 59, 92024 Canicatti (AG) oppure tramite pec all’indirizzo protocollo@pec.comune.canicatti.ag.it.
Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero 0922734505, oppure inviare una mail all’indirizzo siacanicatti.solco@gmail.com. Tutti i dettagli sull’avviso sul sito www.distrettosociosanitariod3.it.
 

Redazione
27 luglio 2020
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


27/07/2020

Racalmuto. "Una vita per la letteratura"; incontro con Pascal Schembri alla Fondazione Sciascia

 

Una vita per la letteratura
Manifesto

"Una vita per la letteratura. L'intellettuale deve essere generoso?" è il tema della serata che si terrà sabato 1 agosto 2020, a partire dalle ore 18.30, presso la Fondazione Sciascia di Racalmuto.
La manifestazione, realizzata dalla Fondazione con il patrocinio della Regione Siciliana e del Comune di Racalmuto, è dedicata allo scrittore italo-francese Pascal Schembri.
Nel corso dell'incontro, coordinato da Enzo Sardo (Assessore alla Cultura del Comune di Racalmuto), dopo i saluti del sindaco Vincenzo Maniglia interverranno:
- Angelina Albano (pedagogista);
- Giada Attanasio (docente);
- Salvatore Ferlita (critico letterario);
- Paolo Cilona (giornalista e scrittore);
- Maria Giuseppina Terrasi (giornalista);
- Serenella Bianchini (artista).
Concluderà la serata lo scrittore Pascal Schembri che donerà alla Fondazione copia di tutte le sue pubblicazioni sia in francese che in italiano.
 

Redazione
27 luglio 2020
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


26/07/2020

Politica. Il presidente Musumeci: "Coronavirus in Sicilia: appello a una maggiore disciplina collettiva"

 

Nello Musumeci
Nello Musumeci

Preoccupante il contenuto del comunicato diffuso oggi dal Presidente della Regione Siciliana, on. Nello Musumeci.
"Salgono a 181 i positivi al Coronavirus in Sicilia - scrive il Presidente -. Un dato che ci impone di fare appello a una maggiore disciplina collettiva. Evitare gli assembramenti, usare la mascherina nei luoghi all’aperto frequentati, usarla sempre nei luoghi chiusi (tranne a casa propria), mantenere la distanza di un metro con persone non conviventi, l’uso di guanti e mascherina per gli operatori commerciali di generi alimentari (anche ambulanti). Tutto questo - ricorda Musumeci - può costituire un piccolo fastidio, ma ci dà un grande aiuto nel tenere bassa la probabilità del contagio. Confidiamo perciò nel senso di responsabilità di ognuno - soprattutto dei giovani - e nella accurata vigilanza delle Forze dell’ordine. Vorremmo evitare - conclude il Presidente della Regione - di adottare nei prossimi giorni misure restrittive, ma non ci sentiamo di escluderle".
 

Redazione
26 luglio 2020
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


26/07/2020

Servizi. Fornitura idrica regolare da domani, lunedi 27 luglio; completate 5 riparazioni nella condotta

 

Riparati i guasti lungo la condotta idrica

Da domani, lunedi 27 luglio, riprenderà con regolarità la fornitura idrica per il Comune di Grotte. Dallo scorso mercoledi, a causa di perdite lungo la condotta dell'acquedotto, il quantitativo d'acqua destinato a Grotte era stato notevolmente ridotto. La conferma della ripresa regolare della fornitura è stata data oggi dal sindaco Alfonso Provvidenza, con il seguente avviso: "Si comunica che sono state completate le riparazioni (ben 5) delle condotte del Tre Sorgenti. La fornitura nel nostro Comune riprenderà regolarmente già da domani. Nei prossimi giorni la turnazione tornerà ad essere regolare".
 

Redazione
26 luglio 2020
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


26/07/2020

Politica. Riqualificazione Villetta "Cimino": richiesta di accesso agli atti; nota del Gruppo M5S Grotte

 

Movimento 5 Stelle - Grotte

Intervento del Gruppo consiliare M5S di Grotte in merito agli interventi di riqualificazione della Villetta "Cimino".

*****

"Risalgono all’ottobre 2018 le prime richieste mosse dal gruppo consiliare Movimento5stelle con cui si chiedevano interventi volti alla riqualificazione di tutte le villette comunali e, in particolar modo, della “villetta Cimino”.
Da subito sono stati segnalati il totale stato di abbandono di molte di queste aree nonché la criticità e l’inadeguatezza di alcune attrezzature ludiche obsolete e fuori norma e, pertanto, pericolose.
Alla nostra mozione, discussa in consiglio il 7 novembre 2018, la maggioranza consiliare rispondeva con una richiesta di rinvio della stessa perché considerata troppo “vincolante”.
Una seconda richiesta di intervento veniva protocollata il 19 febbraio 2019, con la quale invitavamo l’amministrazione comunale a destinare alla riqualificazione della villetta in questione parte dei contributi assegnati al nostro Comune (70.000 euro circa) con la legge di bilancio 2019.
Nell’attesa di una qualche risposta o intervento concreto, continuavano le segnalazioni dei pericoli (bulloni sporgenti, pavimentazioni sconnesse, seggiolini danneggiati) che periodicamente riscontravamo e che, di tanto in tanto, venivano soppressi o sistemati alla meno peggio.
Finalmente il 6 giugno 2019 si tornava sull’argomento. Il consiglio comunale approvava all’unanimità la proposta progettuale “lavori di manutenzione straordinaria Corso Garibaldi (Magna via Francigena) e riqualificazione villetta Collodi-Cimino per una migliore fruizione turistica del patrimonio culturale”. Lavori realizzabili grazie a dei fondi regionali assegnati al nostro Comune per un importo totale di 67.242,44 euro.
il 23 aprile 2020 è stato finalmente approvato il progetto in linea amministrativa dando mandato all’ufficio tecnico di “adottare gli atti consequenziali”. Abbiamo trasmesso richiesta di accesso agli atti con l’obiettivo di rendere pubblico il progetto così da individuare e risolvere anzitempo eventuali criticità".

  

 

   

I Consiglieri
Costanza Angelo
Casalicchio Mirella
Morreale Salvatrice
Vizzini Giada
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


26/07/2020

Racalmuto. "Questo scritto che state leggendo non esiste"; di Piero Carbone

 

Piero Carbone
Piero Carbone

Pubblichiamo un testo dello scrittore Piero Carbone.

*****

"Non si possono avallare tante falsità, tante omissioni, tante rappresentazioni faziose per gli altri e idilliache per sé e gli amici, tanta ingratitudine e tanta supponenza in una volta sola seppure enfatizzate in occasione della spasmodica autoesaltazione del pluridecennale genetliaco di un giornale.
Non so se fortunati o da compiangere coloro che, dinanzi a tale fenomenologia, prima o poi, e per motivi imponderabili, sono beatamente incorsi, incorrono o incorreranno nel fenomeno della "invisibilità dell'evidenza e che altri, sempre sulla Lettera rubata di Poe, ha chiamato eccesso di evidenza" (Leonardo Sciascia, L'affaire Moro, Sellerio, Palermo 1978, pag. 45).
Malgrado tutto, tutti hanno diritto a mettere nel proprio caffè lo zucchero che vogliono, ma con i rischi che la glicemia alta comporta.
È la medicina, bellezza!
Questo scritto che state leggendo non esiste perché l'autore è stato condannato da un noto giornale all'ostracismo o morte mediatica.
Roba da spettri!
".
  

 

   

Piero Carbone
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


26/07/2020

Ambiente. Disinfezione e disinfestazione del centro abitato; 2° ciclo tra il 27 e il 28 luglio

 

Disinfezione e disinfestazione del centro abitato
Manifesto

Il 2° ciclo di disinfezione e disinfestazione del centro abitato di Grotte verrà eseguito nella notte tra lunedi 27 e martedi 28 luglio 2020 (di massima nell'orario compreso tra le ore 23.00 e le ore 05.00); di seguito il comunicato dell'Amministrazione municipale.

*****

COMUNE DI GROTTE
(Libero Consorzio Comunale di Agrigento)

SI AVVISA

la cittadinanza che nella notte tra il 27 e 28 luglio 2020 si effettuerà all'interno del centro abitato e nelle zone periferiche dello stesso il 2° ciclo di disinfezione e disinfestazione con prodotti insetticidi a largo spettro.
Precauzioni da adottare:
1) non sostare nelle vie, piazze e luoghi oggetto del servizio durante lo svolgimento dello stesso;
2) tenere chiuse porte e finestre;
3) non lasciare panni e indumenti stesi sui balconi;
4) non lasciare in ambienti esterni animali domestici e qualsiasi sostanza alimentare.

Dalla Residenza Municipale, lì 22 luglio 2020.

  

 
 

 

L'Amministrazione Comunale
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


26/07/2020

Servizi. Alle Poste dal 27 luglio in pagamento anticipato le pensioni di agosto (in ordine alfabetico)

 

Ufficio postale di Grotte
Ufficio postale di Grotte

Le pensioni del mese di agosto verranno messe in pagamento da domani, lunedì 27 luglio 2020.
A darne comunicazione ufficiale è Poste Italiane.
Le pensioni saranno accreditate direttamente ai titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution.
I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti da oltre 7.000 ATM Postamat, senza bisogno di recarsi allo sportello.
Coloro che invece non possono evitare di ritirare la pensione in contanti nell’Ufficio Postale dovranno presentarsi agli sportelli rispettando la turnazione alfabetica che nelle sedi aperte su 6 giorni seguirà il presente calendario:
- dalla A alla B lunedì 27 luglio;
- dalla C alla D martedì 28 luglio;
- dalla E alla K mercoledì 29 luglio;
- dalla L alla O giovedì 30 luglio;
- dalla P alla R venerdì 31 luglio;
- dalla S alla Z sabato mattina 1° agosto.
Si ricorda inoltre che i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici Postali, che riscuotono normalmente la pensione in contanti e che non hanno già delegato altri soggetti al ritiro della pensione, possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri.
Le nuove modalità di pagamento delle pensioni hanno carattere precauzionale e sono state introdotte con l’obiettivo prioritario di garantire la tutela della salute dei lavoratori e dei clienti di Poste Italiane.
Pertanto ciascuno è invitato ad indossare la mascherina protettiva, ad entrare in ufficio solo all’uscita dei clienti precedenti, a tenere la distanza di almeno un metro, sia in attesa all’esterno degli uffici che nelle sale aperte al pubblico
.
  
Redazione
26 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


25/07/2020

Racalmuto. "Che bisogno c'è di mentire sulle iniziative della Fondazione Sciascia?"; di Antonio Di Grado

 

Fondazione Sciascia
Fondazione Sciascia

Pubblichiamo un comunicato della Fondazione Sciascia, a firma del prof. Antonio Di Grado.
Antonio Di Grado è professore ordinario di Letteratura italiana nel Dipartimento di Scienze umanistiche dell'Università di Catania. Da Leonardo Sciascia fu designato come direttore letterario della Fondazione a lui intitolata. È considerato uno dei più grandi critici letterari della Letteratura Italiana.

*****

"Esce il 21 luglio nell’edizione on line del “Fatto quotidiano” un articolo sulla Casa Museo di Racalmuto, già delle zie di Leonardo Sciascia, acquistata e dedicata allo scrittore da un generoso cittadino, Pippo Di Falco.
Lodevole iniziativa, non fosse che nei paesi imperversano com’è noto le “guerre di santi”; e se poi c’è un santo solo, cricche l’una contro l’altra armate se lo contendono.
E spesso a furia di inesattezze, se non di calunnie: che bisogno c’era, informando il giornalista di turno, di esaltare l’iniziativa denigrando la Fondazione Sciascia, nata trent’anni fa col consenso e le indicazioni organizzative e programmatiche dello stesso scrittore, e da allora motore e culla di centinaia di convegni, rassegne, mostre, dibattiti, pubblicazioni nonché depositaria d’un ingente lascito iconografico, bibliografico e dei preziosi carteggi?
Che bisogno c’è di mentire sulle iniziative della Fondazione (tante, tutte affollate di pubblico e di studiosi internazionali) che l’anno scorso onorarono l’anniversario della morte, inventandosi una Fondazione deserta e desolata?
Si sa, nelle piazze di paese continuano ad affrontarsi Turiddu e compare Alfio.
Quest’ultimo offeso dall’adulterio della moglie, i suoi emuli non sappiamo da cosa: forse dalla mancata presenza negli organigrammi della Fondazione?".
  

 

   

Antonio Di Grado
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


25/07/2020

Letture Sponsali. "La nostra vita è una caccia al tesoro"

 

Amore Sponsale
Nozze di Giuseppe e Maria

Le "Letture Sponsali" sono uno strumento sperimentale che offre gratuitamente una prospettiva sponsale alle letture della liturgia domenicale. Sono curate dal gruppo "Amore è..." (vedi il sito ufficiale), attivo dal 2006 nella diocesi di Palermo, per favorire un momento di riflessione all'interno delle coppie e nelle comunità ecclesiali. Le letture sono commentate da fidanzati e sposi (tra cui i grottesi Vera e Francesco).

*****

Ricordare: riportare al cuore.
Un tesoro in un campo, una perla preziosa... Una fortuna che ti cambia la vita! È questo l' incontro con Cristo. È questo l'incontro di due persone che si riconoscono "predestinate".
Finalmente l'altro che ho dinnanzi è "carne della mia carne ossa delle mie ossa". È per questo uomo, è per questa donna che sono disposto/a a lasciare tutto "padre, madre, fratelli, beni". È per questa completezza, per questa prospettiva di vita nuova che sono pronto a lanciarmi in un nuovo cammino in due e a farlo con gioia.
Accogliere l'altro come un regalo prezioso, come si accoglie la salvezza di Cristo che riconosco nell' amore sponsale. Tutto il resto è superfluo, viene dopo.
Certamente talvolta il cammino di coppia può essere in salita e il vino può scarseggiare; ma allora forse può venirci in aiuto il ricordo di quell'incontro gioioso, quel momento in cui abbiamo capito di aver trovato il tesoro, la perla preziosa; è il momento di ricordare insieme quella gioia trepidante, quella certezza di aver ricevuto un dono.
Se nel ricevere il dono abbiamo percepito anche la presenza del "mistero", della mano del "donatore" possiamo scorgere ancora una volta, tra le fatiche quotidiane, i segni della Sua presenza...
Impareremo allora l'esercizio di attingere forza dalle "cose nuove e dalle cose antiche" per riconoscere quel Regno di Dio nelle nostre piccole ed imperfette chiese domestiche.
Rosalinda e Francesc
o

Punto chiave
Secondo la Parola di oggi, la nostra vita è una caccia al tesoro.
Il tesoro delle parabole è la Parola stessa, certo; meglio, è il Regno dei cieli, la chiave di lettura della nostra esistenza, lo strumento e la meta della nostra salvezza.
Ma proprio in quanto tale, il Regno dei cieli non è un concetto lontano ed astratto, è qualcosa che possiamo trovare ogni giorno, nelle situazioni, nelle persone, nelle tribolazioni e nelle gioie di ogni giorno.
Allora il Tesoro è la mia famiglia, il mio collega di lavoro - anche lui, quello antipatico - il mio problema di salute.
Il Tesoro è mia moglie, il tesoro è mio marito.
Nel tesoro posso imbattermi quasi per caso, mentre non lo sto cercando, come capita all’uomo che lo trova nascosto nel campo.
Oppure, l’incontro con il tesoro può essere il frutto di una lunga e ostinata ricerca, giorno dopo giorno, come quella del cacciatore di perle.
In entrambi i casi, quando lo troviamo, siamo chiamati a vendere tutti i nostri averi per farlo definitivamente nostro.
Quando lo troviamo, siamo chiamati a mollare ogni compromesso, a rinunciare a tutto il resto; ma è una rinuncia che non è privazione, bensì scelta consapevole e gioiosa, di una gioia che viene, intima, dal riconoscere senza nessun dubbio che, senza di esso, nessun altro bene, materiale o spirituale, presente nella nostra vita può avere realmente valore.
Allora grazie, Dio Padre, perché il mio tesoro è nascosto esattamente nel terreno sul quale mi trovo a passare, perché tra i milioni di perle meravigliose ho trovato quella più lucente di tutte; grazie perché il mio tesoro, si lascia trovare nelle circostanze della mia vita e mi conduce a te.
Claudia e Dario

 
Redazione
25 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


25/07/2020

Comune. Il dott. Calogero Sardo è il nuovo Comandante della Polizia Municipale, sino al 31 ottobre

 

Calogero Sardo
Dott. Calogero Sardo

Il Corpo di Polizia Municipale di Grotte ha un nuovo Comandante "a scavalco" sino al 31 ottobre 2020; è il dott. Calogero Sardo, da Casteltermini.
Classe 1960, laureato in Scienze Politiche (laurea conseguita presso l'Università di Palermo con la votazione di 110/110 e lode, relatore il prof. Vito Riggio), il dott. Sardo dal 2010 riveste l'incarico di Comandante della Polizia Locale di Casteltermini; è Responsabile della Posizione Organizzativa n° 1 ed in passato ha svolto l'incarico di Vice Segretario Generale presso lo stesso Ente.
A decorrere da ieri, venerdi 24 luglio, il sindaco dott. Alfonso Provvidenza, a seguito del nulla osta rilasciato dal Commissario Straordinario del Comune di Casteltermini, dott. Antonio Garofalo, ha autorizzato il dott. Calogero Sardo ad espletare l'incarico di Responsabile dell'Area Vigilanza e Cultura anche per il Comune di Grotte.
Il dott. Sardo presterà servizio a Grotte per 12 ore settimanali, in eccedenza rispetto alle 36 ore settimanali di servizio che continuerà a prestare per il Comune di Casteltermini.
Pertanto sino al 31 ottobre 2020 il dott. Calogero Sardo ricoprirà a Grotte l'incarico di Responsabile dell'Area Vigilanza e Cultura (nonché quello di Comandante del Corpo di Polizia Municipale) lasciato vacante dell'ispettore capo Antonio Salvaggio posto in quiescenza dallo scorso 1° luglio.  
  
Carmelo Arnone
25 luglio 2020
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


25/07/2020

Viabilità. Istituita l'isola pedonale dal 25 luglio al 23 agosto

 

Area pedonale
Area pedonale

Com'era prevedibile, l'isola pedonale istituita in via provvisoria a Grotte nel mese di giugno e rinnovata a luglio, è stata ancora istituita stavolta per un periodo più prolungato: da oggi, sabato 25 luglio, a domenica 23 agosto 2020 (resterebbe "scoperto" l'ultimo fine settimana di agosto, ma c'è sempre tempo per una nuova deliberazione).
Tra le motivazioni della decisione, anche la richiesta presentata dalle attività commerciali Central Bar, Caffè Marconi, Bar Diana, Bonsignore Caffè e Mulino Ristomuseo.
Secondo quanto disposto con la Deliberazione di Giunta municipale n° 67 del 24 luglio 2020, dal 25 luglio al 23 agosto la circolazione veicolare e la sosta sono vietate:
- lungo il Corso Garibaldi dal civico 111 al civico 157 (nei giorni di giovedi, venerdi e sabato dalle ore 21.00 alle ore 24.00 e nei giorni di domenica dalle ore 18.00 alle ore 24.00);
- in Via Francesco Crispi, lungo il Corso Garibaldi nel tratto compreso tra l'intersezione di Via Confine e Via Machiavelli (nei giorni di venerdi, sabato e domenica dalle ore 21.00 alle ore 24.00).  
  
Carmelo Arnone
25 luglio 2020
© Riproduzione riservata.
  

Polizia Municipale

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


24/07/2020

Servizi. Pubblicate le graduatorie provvisorie dei lavoratori forestali

 

Centro per l'impiego
Centro per l'impiego

Con una nota ufficiale, il Dirigente del Centro per l'Impiego di Canicatti, ing. Vincenzo Rinaldi, ha comunicato che sono state pubblicate le graduatorie provvisorie dei lavoratori forestali.

*****

"Oggetto: Pubblicazione graduatorie forestali provvisorie uniche distrettuali ex art. 12 L.R. n. 5 del 2014 per l'anno 2019 - D.R.S. n. 40127/2020 Serv. VIII - C.P.I. di Agrigento. Aggiornamento semestrale al 30 giugno.

Si comunica che sono in pubblicazione le graduatorie uniche distrettuali di cui all'oggetto aggiornate al 30 giugno 2020.
I lavoratori interessati potranno prenderne visione sul sito istituzionale della Regione Siciliana e presentare eventuali osservazioni scritte presso il C.P.I. di Canicatti e i Recapiti di Grotte, Ravanusa e/o al Servizio VIII - C.P.I. di Agrigento entro e non oltre 10 giorni dalla pubblicazione.
  

 
 

Il Funzionario direttivo
Dott. Tommaso Vergopia

Il Dirigente del CPI
Ing. Vincenzo Rinaldi
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


24/07/2020

Ambiente. 2° ciclo di derattizzazione del centro abitato; a partire da sabato 25 luglio

 

2° ciclo di derattizzazione del centro abitato
Manifesto

Un 2° ciclo di derattizzazione del centro abitato di Grotte verrà eseguito a partire da sabato 25 luglio 2020; di seguito il comunicato dell'Amministrazione municipale.

*****

COMUNE DI GROTTE
(Libero Consorzio Comunale di Agrigento)

SI AVVISA

la cittadinanza che sabato 25 luglio 2020 avrà inizio il 2° ciclo di derattizzazione all'interno del centro abitato e lungo la cinta periferica, per la durata di circa 3 settimane.

Grotte, 22 luglio 2020.
  

 
 

 

L'Amministrazione Comunale
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


24/07/2020

Politica. L'on. Rosalba Cimino (M5S) passa alla VII Commissione "Cultura, Scienza e Istruzione"

 

Rosalba Cimino
Rosalba Cimino

L’on. Rosalba Cimino, Deputata alla Camera nel gruppo parlamentare Movimento 5 Stelle, lascia l’attività nella Commissione “Agricoltura e Pesca” per passare alla VII Commissione “Cultura, Scienza e Istruzione”.
Lascio la Commissione Agricoltura - dichiara Cimino - per iniziare questo nuovo percorso, sicura di poter dare il mio contributo, partecipando attivamente ai lavori. In Sicilia abbiamo grandi risorse dal punto di vista culturale ma molto spesso queste non vengono valorizzate a dovere. Io arrivo dalla provincia che ha dato i natali a Pirandello, Camilleri e Sciascia - spiega la Deputata -, dobbiamo fare tesoro della loro storia e del loro impegno cercando di rendere i nostri territori accoglienti a chi vuole conoscere e approfondire l’identità culturale di queste pietre miliari della letteratura recente. Ogni angolo della nostra terra ha qualcosa da raccontare, metterò il mio impegno per sostenere iniziative e manifestazioni culturali e per rilanciare il territorio sotto questo punto di vista - conclude l’Onorevole -, sicura della grande importanza che hanno temi come quello della cultura e dell’istruzione
.
  
Redazione
24 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


24/07/2020

Racalmuto. "Malgrado tutto", pièce teatrale di Filippo D'Arpa; venerdi 24 luglio al Castello Chiaramontano

 

Malgrado tutto
Locandina

Venerdi 24 luglio 2020, a partire dalle ore 20.30 nell'Atrio del Castello Chiaramontano di Racalmuto, andrà in scena la pièce teatrale "Malgrado tutto" di Filippo D'Arpa, con Francesco Russo e Valerio Santi.
Lo spettacolo, per la regia di Giuseppe Dipasquale e con il patrocinio gratuito del Comune di Racalmuto, è proposto nel quarantennale del periodico cittadino "Malgrado Tutto" diretto da Egidio Terrana.
 

Redazione
24 luglio 2020
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


24/07/2020

Politica. On. Decio Terrana (UDC): "Accogliamo la candidatura di Marco Zambuto a Sindaco di Agrigento"

 

Terrana e La Rocca Ruvolo
Terrana e la Rocca Ruvolo

In seguito alla presentazione della candidatura di Marco Zambuto a Sindaco di Agrigento arriva il pieno sostegno dell'UDC Italia.
Accogliamo con entusiasmo e determinazione l’appello lanciato da Marco Zambuto e condividiamo la sua proposta di candidatura a Sindaco di Agrigento in occasione delle prossime elezioni Amministrative del 4 e 5 ottobre. Nutriamo fiducia e stima nella persona, sia sotto il profilo prettamente politico e amministrativo, sia per le capacità di ascolto e di attenzione alle istanze provenienti dal territorio e per le doti umane dimostrate”.
Questa la dichiarazione dell'UDC Italia a firma del coordinatore politico regionale on. Decio Terrana e della deputata e presidente della Commissione regionale Sanità Margherita La Rocca Ruvolo, che aggiungono: “Saremo impegnati in campagna elettorale con candidati al consiglio comunale qualificati e determinati a garantire il successo della candidatura di Marco Zambuto, consapevoli che rappresenti la migliore proposta di governo per la città di Agrigento
.
 

Redazione
24 luglio 2020
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


22/07/2020

Servizi. Distribuzione idrica ridotta per qualche giorno a Grotte, per perdite lungo la condotta

 

Ridurre i consumi di acqua
Ridurre i consumi

Il quantitativo di acqua a disposizione dei cittadini di Grotte subirà una riduzione per qualche giorno, già a partire da oggi, mercoledi 22 luglio 2020, a causa di perdite lungo la condotta dell'acquedotto.
A darne notizia è l'Amministrazione comunale con il seguente comunicato: "È pervenuta comunicazione da parte della Gestione Commissariale del Servizio Idrico Integrato, già Girgenti Acque, circa una notevole riduzione della portata in arrivo ai serbatoi idrici dei Comuni di Grotte, Racalmuto, Naro e Castrofilippo, serviti dall'acquedotto Tre Sorgenti, che condizionerà le turnazioni idriche. Si invita a limitare, per quanto possibile, il consumo d'acqua".
 

Redazione
22 luglio 2020
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


22/07/2020

Volontariato. Il Presidente dell'AVIS Comunale di Grotte: "Stiamo lavorando per te, per tutti noi"

 

AVIS Comunale di Grotte
AVIS di Grotte

Sono iniziati ieri, martedi 21 luglio 2020, i lavori per la risistemazione e messa a norma dei locali destinati ad ospitare la sede cittadina dell'AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue). Ne dà notizia - nella nota che pubblichiamo di seguito - il presidente Pietro Zucchetto.

*****

"Era il 24 marzo 2019 e l'Avis Comunale di Grotte OdV si è ufficialmente costituita.
Ieri, 21 luglio 2020, dopo tante lungaggini burocratiche, e non ultimo il Covid-19, abbiamo iniziato i lavori di messa a norma della nostra bella sede, gentilmente e con tanta sensibilità e lungimiranza concessaci dall’Amministrazione comunale, diligentemente guidata dal sindaco prof. Alfonso Provvidenza.
Di certo faremo tanti sacrifici prima di vedere la benedetta inaugurazione della sede, ma con l'aiuto generoso e spontaneo delle aziende, degli esercenti e dei singoli cittadini, sono sicuro che raggiungeremo presto il nostro comune obiettivo: l’apertura più presto possibile della nostra sede.
Quindi, concludendo possiamo dire: Stiamo lavorando per te. Stiamo lavorando per tutti noi. Abbiate un altro po' di pazienza. Work in progress!"
.
  
Redazione
22 luglio 2020.
  


 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


22/07/2020

Dialoghi. "Contribuenti italiani, ovvero pecore da scorticare"; di Giuseppe Castronovo

 

Intervento del dott. Giuseppe Castronovo.

Sono in tanti a chiedersi quali e quante tasse paghiamo in Italia: trattasi di decine e decine di balzelli non sempre coordinati fra loro, basti pensare da una parte alla tassa di soggiorno e dall'altra al contributo per incentivare la gente ad andare in ferie. Il problema poi si complica se siamo costretti a pagarle tutte quante in pochi giorni.
Giuseppe Castronovo

"Contribuenti italiani, ovvero pecore da scorticare"
(Dai Dialoghi svolti al Circolo della Concordia)

Santo: Amici, avete seguito anche voi la polemica che in questi ultimi giorni è scoppiata tra le forze politiche?

Enzo: A che proposito?

Santo: Ad animare gli animi, questa volta, è il mancato rinvio delle scadenze fiscali di luglio. Gli stessi rappresentanti dei consulenti fiscali italiani hanno definito questo fine luglio, con le sue 246 scadenze fiscali, un vero e proprio ingorgo fiscale. Troppe tasse e tutte quante con pagamenti concentrati in un così breve arco di tempo (dal 20 al 31 luglio) stanno mettendo in crisi non solo i contribuenti ma anche gli operatori  fiscali, molti dei quali paventano il rischio di non poter adempiere in tempo a un numero così elevato di scadenze  in così pochi giorni.

Nenè: Il problema, amici miei, è più preoccupante di quanto si possa pensare:  il Governo infatti ci fa sapere, anche se non in via ufficiale, di non poter rimandare un incasso quantificabile in 8,4 miliardi di euro per non mettere a rischio il pagamento di  stipendi, pensioni, spese correnti indifferibili…

Cecè: Avete parlato di 246 scadenze fiscali! Un panorama tributario non solo esoso, ma anche troppo frammentato. Pagare le tasse è giusto e non si discute. Ma non possiamo non chiederci come mai ce ne siano così tante.

Nenè: Caro Cecè, tu le hai definite “tante”, io aggiungerei un altro aggettivo.

Cecè: Quale?

Nenè: “Elevate”. Non dimentichiamo, infatti, che il fisco riesce a sottrarci anche il 50% del nostro utile o guadagno.

Elvezio: Oramai quello fiscale italiano è un vero e proprio ginepraio nel quale non si contano più le contraddizioni e le insidie dovute al mancato coordinamento della legislazione in materia con gravi conseguenze anche penali in caso di errori. Pensate, ad esempio, alle tanto pubblicizzate agevolazioni post Covid 19 per incentivare le ferie; non dimentichiamo però che c’è da pagare anche la “tassa di soggiorno”.

Nenè: Prof. Vezio, a lei la parola.

Vezio: Partirei dagli aggettivi utilizzati dagli amici Cecè e Nenè (“tante” ed “elevate”) per qualificare le tasse italiane. Mi sia permesso a proposito di tasse “tante” ed “elevate” citare lo scrittore latino Svetonio il quale ci racconta di un dialogo tra l’imperatore Tiberio e i suoi consiglieri che gli sottoponevano alla firma un decreto per l’aumento di alcune imposte.

Consiglieri: Questa è la nostra proposta.
Tiberio: Sono elevate?
Consiglieri: Sì!  Ma…
Tiberio: Sì, oppure no? Voi mi conoscete e sapete quanto apprezzi la chiarezza e la trasparenza insite in questa affermazione e negazione. E poiché l’esigenza di chiarezza e trasparenza non è stata ancora abrogata, ripeto la domanda: “sono elevate”
Consiglieri: Sì, però…
Tiberio: Poiché avete ammesso che sono elevate vi chiedo, ancora una volta, “abbassatele”.
Consiglieri: Di quanto?
Tiberio: Dovete applicare quanto già sapete.
Consiglieri: Cioè?
Tiberio: Mi avete sempre sentito dire che “boni pastoris esse tondere pecus, non deglubere”. “Il buon pastore deve tosare le pecore, non scorticarle”. Attenetevi a questo principio e firmerò.

Nenè: Quanta saggezza! Ripeto, quanta saggezza!

Nino: Ma la saggezza, prof. Vezio, era un patrimonio esclusivamente degli imperatori o possono essere altrettanto saggi anche i nostri attuali governanti?
     

 

   

Giuseppe Castronovo
(gcastronovo.blogspot.it)
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


22/07/2020

Teatro. XX Pirandello Stable Festival, al Caos dal 30 luglio (ingresso gratuito con ticket)

 

XX Pirandello Stable Festival
Manifesto

Inizia giovedi 30 luglio il XX Pirandello Stable Festival al Caos, - direzione artistica di Mario Gaziano - con lo spettacolo “Cecè” - “L'uomo dal fiore in bocca” interpretato e diretto da Mario Sorbello di Catania/Teatro (ingresso ore 20.30, inizio spettacolo ore 21.00).
La manifestazione, che si terrà ad Agrigento presso l’Area Casa Natale di Luigi Pirandello al Caos, è ad ingresso gratuito con ticket da ritirare (a partire da lunedi 27 luglio) presso il box office di Via Imera n° 27.
Ogni persona potrà ritirare 2 ticket d'ingresso gratuito. Sono attuate le prescrizioni anti Covid-19.
  
Redazione
22 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


21/07/2020

Comune. Pagamento degli operatori ecologici; il Sindaco: "Noi siamo solo vittima di questa situazione"

 

Sindaco di Grotte
Sindaco di Grotte

Gli operatori ecologici che svolgono servizio a Grotte hanno indetto un'assemblea per le ultime due ore del turno di domani e dopodomani, lamentando il mancato pagamento delle spettanze di giugno ed il saldo di quelle di maggio.
Su questo argomento, al fine di evitare ogni dubbio da parte dei cittadini, il sindaco di Grotte Alfonso Provvidenza è chiaro: "Il mancato pagamento non è riconducibile al Comune di Grotte ma è riconducibile ai rapporti tra SRR e Iseda, anzi noi ci stiamo facendo parte attiva per risolvere i problemi. Il problema, che non concerne solo il Comune di Grotte, riguarda tutta la zona servita dalla Iseda per problematiche che riguardano SRR e Iseda, ancorché il disservizio riguardi i cittadini, e noi siamo solo vittima di questa situazione".
Prova di quanto sostiene è la determinazione di liquidazione e pagamento (vedi la determinazione) della fattura del mese di maggio 2020, per quanto concerne le spettanze al personale distaccato a Grotte. Eppure, nonostante l'accredito delle somme da parte del Comune di Grotte, ai lavoratori è stato erogato lo stipendio decurtato del 20%; perciò ne chiedono il saldo (al loro datore di lavoro, non al Comune di Grotte).
Già in una dichiarazione pubblica dello scorso 3 luglio il sindaco Provvidenza aveva detto: "Volevo naturalmente ringraziare gli operatori ecologici per il servizio che fanno. Sapete che ultimamente ci sono stati dei disagi che non dipendono assolutamente dal nostro Comune. Voglio sottolineare che il nostro Comune nel 2020 ha sempre onorato il pagamento delle spettanze dovute entro i termini previsti dal contratto. Gli operatori ecologici non sono dipendenti del Comune, sono dipendenti di una società privata che ha vinto un contrato milionario; in provincia di Agrigento ha vinto un contratto da quasi 90.000.000,00 di euro, quindi è chiaro che si tratta di una società che deve avere la capacità finanziaria per fare fronte alle problematiche e per poter pagare i propri dipendenti. Il Comune di Grotte, nonostante l’anno scorso ci sia stato un non adeguato tasso di riscossione, ha sempre onorato il pagamento delle spettanze dovute entro i termini
".
Le problematiche che riguardano i rapporti tra la SRR ATO 4 AG EST (per esteso: "Società per la Regolamentazione del servizio di gestione dei Rifiuti" "Ambito Territoriale Ottimale" 4 Agrigento EST) e la Iseda (per esteso: "Raggruppamento Temporaneo di Imprese" ISEDA S.r.l. Capogruppo) sono relative alla questione dell’imposizione dell’IVA sul costo del personale della SRR distaccato al RTI Iseda capogruppo. Secondo i vertici della SRR l'IVA sarebbe dovuta; secondo il parere unanime di diversi esperti in materia fiscale e contabile, non ultimo il parere legale richiesto dalla stessa SRR ad un docente universitario (del quale ne è stata resa nota l'esistenza - ma non l'esito - in un incontro tenutosi nella mattinata di ieri tra le rappresentanze sindacali dei lavoratori e gli stessi vertici della SRR), l'imposta non è dovuta.
E mentre la SRR continua a tergiversare, paventando un ulteriore parere da richiedere all'Agenzia delle Entrate di Agrigento, nonostante i Comuni siano disposti a pagare quanto dovuto per le spettanze dei lavoratori (perché il problema riguarda tutti i Comuni serviti dalla Iseda), gli operatori ecologici continuano a non ricevere gli stipendi entro i termini previsti dai relativi contratti nazionali di lavoro.
Vani sono stati i tavoli di lavoro proposti dal Comune di Grotte, di concerto con le Rappresentanze sindacali ed i rappresentanti della Iseda, che sono sempre stati disertati senza giustificazione alcuna dai vertici della SRR.
Sembra evidente che qualcuno - tra tutti i soggetti citati - non sia in grado di assicurare la propria parte per concorrere al corretto svolgimento del servizio e che, anzi, perseveri nel porre continui ostacoli che ottengono come fine il mancato rispetto degli obblighi contrattuali verso i lavoratori e, di conseguenza, le lamentele dei cittadini, nonché le relative ripercussioni sui rapporti tra i cittadini e le rispettive Amministrazioni comunali. Sarebbe opportuno che costui fornisca chiarimenti, ed eventualmente se ne assuma le responsabilità. 
  
Carmelo Arnone
21 luglio 2020
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


21/07/2020

Ambiente. Per domani, mercoledi 22 luglio, sospesa la raccolta differenziata di rifiuti ingombranti e RAEE

 

Raccolta di rifiuti ingombranti
Ingombranti

Domani mattina, mercoledi 22 luglio 2020, la raccolta differenziata degli ingombranti e dei RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) non verrà effettuata.
A darne notizia è l'Amministrazione comunale di Grotte, con una nota resa pubblica.
"Si informa la cittadinanza - si legge nel comunicato - che domani mercoledi 22 luglio 2020 la raccolta ed il ritiro dei rifiuti ingombranti e RAEE non verrà svolto a causa della chiusura dell'impianto di conferimento. Si raccomanda di non depositare tali rifiuti all'esterno delle abitazioni e attività".
Si svolgerà regolarmente la consueta raccolta differenziata, salvo eventuali disservizi legati all'assemblea sindacale convocata per le ultime due ore del turno.
La raccolta degli ingombranti e dei RAEE riprenderà con regolarità il prossimo mercoledi.
  
Redazione
21 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


21/07/2020

Ambiente. Assemblea sindacale degli operatori ecologici il 22 e 23 luglio; possibili disagi nella raccolta

 

Operatori ecologici
Operatori ecologici

Un'assemblea sindacale degli operatori addetti al servizio di igiene ambientale nel paese di Grotte è stata indetta dalla FIADEL (Federazione Italiana Autonoma Dipendenti Enti Locali) - sede provinciale di Agrigento - per le ultime due ore del turno di mercoledi 22 e giovedi 23 luglio 2020. Per l'occasione potrebbero presentarsi disagi nella raccolta giornaliera porta a porta della differenziata.
La comunicazione ufficiale della convocazione dell'assemblea sindacale, datata 17 luglio 2020, è stata trasmessa alla ISEDA, alla SRR ed al Comune di Grotte.
"I lavoratori dipendenti delle Società in indirizzo - si legge nel comunicato -, non percepiscono gli stipendi nei tempi stabiliti dal CCNL di settore, inadempienza che si verifica sistematicamente, ponendo i lavoratori in uno stato d'incertezza e difficoltà. A tutt'oggi le Società in indirizzo non hanno provveduto a liquidare il saldo della retribuzione di maggio e il pagamento della retribuzione di giugno - lamentano i rappresentanti sindacali -. Quanto sopra costituisce grave violazione degli obblighi contrattuali e arreca notevole danno ai lavoratori, quasi tutti monoreddito, che non possono far fronte ai propri impegni e alle esigenze primarie delle loro famiglie. Pertanto - conclude il comunicato - la scrivente O. S. comunica che intende tenere un'assemblea Sindacale, così come statuito dal CCNL vigente, il giorno 22 e 23 luglio 2020, le ultime due ore per ogni turno". 
  
Carmelo Arnone
21 luglio 2020
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


21/07/2020

Servizi. A Grotte il turno allo sportello di Poste Italiane si prenota anche con Whatsapp

 

Ufficio postale di Grotte
Ufficio postale di Grotte

Da ieri, lunedi 20 luglio 2020, è possibile prenotare il proprio turno allo sportello dell’Ufficio postale di Grotte tramite WhatsApp direttamente dal proprio cellulare.
Le nuove apparecchiature (i “Gestori delle Attese”) installate da Poste Italiane infatti, oltre ad erogare i biglietti per le operazioni allo sportello e ottimizzare la gestione dei flussi dei clienti in sala, consentono di prenotare il proprio turno acquisendo da remoto un ticket elettronico utilizzando direttamente la più diffusa piattaforma di messaggistica.
Richiedere il ticket elettronico con WhatsApp è molto semplice; il cliente dovrà:
- memorizzare sul proprio smartphone il numero 3715003715;
- avviare una chat digitando qualsiasi testo (ad esempio “Buongiorno” o “Ciao”);
- Poste Italiane risponderà in automatico proponendo alcune opzioni, tra queste la prenotazione del ticket.
A quel punto, digitando il Comune, indirizzo e numero civico di riferimento, al cliente sarà proposto l’Ufficio Postale più vicino con l’indicazione del primo appuntamento disponibile per la prenotazione; se il cliente accetta, la prenotazione sarà inoltrata in automatico mostrando sul display del cliente il relativo codice.
Il servizio è disponibile, in provincia di Agrigento, anche nei Comuni di Agrigento, Aragona, Campobello di Licata, Canicattì, Favara, Licata, Menfi, Naro, Palma di Montechiaro, Porto Empedocle, Raffadali, Ravanusa, Ribera e Sciacca.
L’innovativo sistema di prenotazione si aggiunge ai diversi metodi di prenotazione “a distanza” che Poste Italiane mette a disposizione della clientela già da diversi anni, come ad esempio quella da PC o tramite l’app Ufficio Postale, che consentono di selezionare anche l’orario preferito, tra quelli disponibili, nel quale visitare l’Ufficio, confermando così ancora una volta la vicinanza a tutti i cittadini e la volontà aziendale di venire incontro alle loro esigenze.
  
Redazione
21 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


20/07/2020

Ambiente. Grotte tra i "Comuni virtuosi" premiati per la raccolta differenziata 2019

 

Grotte tra i "Comuni virtuosi"
Assessore Morreale

Classifica Comuni della provincia di Agrigento
Classifica

Si è svolta venerdi 17 luglio, presso la sala convegni del Centro Fieristico "Le Ciminiere" di Catania, la cerimonia di premiazione regionale dei Comuni virtuosi nella raccolta differenziata.
Sul totale di 390 Comuni siciliani, soltanto 133 hanno superato la percentuale del 65% di differenziata nell'anno 2019. Tra questi anche il Comune di Grotte, che si è attestato al 13° posto in provincia di Agrigento con risultato del 71%, rappresentato per l'occasione dall'assessore all'Ambiente arch. Antonio Morreale (vedi foto a lato).
Il riconoscimento di "Comune virtuoso", per Grotte, risale già al 2017, quando a Catania, nell'ambito di un convegno sul riciclo e riuso, venne riconosciuto l'ottimo risultato grottese riferito al precedente anno 2016.
Ancora nel 2017, a maggio, Grotte ottenne la Medaglia della Regione Siciliana per la raccolta differenziata, che nel frattempo aveva fatto registrare un 67%.
Anche per il 2018 - in una manifestazione tenutasi a Sciacca nel dicembre 2019 - il paese ha visto riconosciuto l'impegno in ambito ambientale.
Un miglioramento lento ma costante nel corso degli anni, quello del Comune di Grotte nell'ambito della raccolta differenziata:
- anno 2016, 62% (media 4° trimestre);
- anno 2017, 67% (dato a  marzo 2017 e ultimo quadrimestre 2017);
- anno 2018, 68,94;
- anno 2019, 71%.
Tra i "Comuni virtuosi" che nel 2019 hanno superato una percentuale di raccolta differenziata del 65% - e tra questi anche Grotte - verrà suddivisa la somma di 5.000.000,00 di euro; una "premialità" che verrà utilizzata per incentivare ulteriormente la cultura del riciclo, del riuso e del rispetto dell'ambiente.  
  
Carmelo Arnone
20 luglio 2020
© Riproduzione riservata.
  

Premio 2019
Premio 2019

Premio 2017
Premio 2017

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


18/07/2020

Letture Sponsali. "Se Dio è buono, perché c'è il male nel mondo?"

 

Amore Sponsale
Nozze di Giuseppe e Maria

Le "Letture Sponsali" sono uno strumento sperimentale che offre gratuitamente una prospettiva sponsale alle letture della liturgia domenicale. Sono curate dal gruppo "Amore è..." (vedi il sito ufficiale), attivo dal 2006 nella diocesi di Palermo, per favorire un momento di riflessione all'interno delle coppie e nelle comunità ecclesiali. Le letture sono commentate da fidanzati e sposi (tra cui i grottesi Vera e Francesco).

*****

Grano o Zizzania?
Il vangelo ci propone tre parabole: quella del grano e della zizzania; quella del granello di senape e quella del lievito.
Vediamo la prima.
Come la parabola di domenica scorsa, anche questa volta si parla di semi, di raccolto, di piante che danno frutto.
La zizzania è molto simile a quella del grano quando germoglia, quasi non c'è differenza fra le due piante; si riconoscono solo quando danno frutto, solo allora è possibile distinguere la spiga del grano da quella della zizzania; ci sono opere, avvenimenti della vita che non è possibile "giudicare" a priori, nessuno - a parte il Signore - può conoscere prima la bontà o la malvagità di quello che ci accade; quante volte da un evento che sembrava negativo, abbiamo tratto qualcosa di positivo e, viceversa, una scelta che sembrava positiva e per il bene, si è rivelata - con il tempo - qualcosa di negativo.
Un valore che questa pagina evangelica ci invita a riscoprire è quello della pazienza.
Noi tutti, uomini e donne, siamo tentati di giudicare, apporre un'etichetta, esprimere un giudizio nell'immediato, ma - come sottolineato nel racconto evangelico - la zizzania, cioè la malvagità, l'iniquità, è mescolata inestricabilmente al bene, al grano buono e non è subito distinguibile.
Attenzione: questa mescolanza è innanzi tutto in ognuno di noi, non è mai solo fuori, non è mai solo in bianco e nero.
A chi il giudizio quindi? Solo a Dio che è l'unico in grado di leggere nei cuori e che alla fine dei tempi invierà i suoi angeli.
Nel sacramento del matrimonio grande è il dono che il Signore ci fa nell'essere in due: quando si è in coppia ci sono due punti di vista diversi, due paia di occhi che guardano, due cuori che sentono e questo è un dono importante nel discernimento di ogni giorno, un dono che può liberarci dalla tentazione dell'individualismo esasperato.
Gloria e Luciano

Punto chiave
In questa XVI domenica del Tempo Ordinario, pronunciando la famosa parabola della zizzania, Gesù risponde ad uno dei dilemmi su cui ogni cristiano e, probabilmente, in generale, ogni uomo che abbia mai creduto in un Dio potente e misericordioso, è stato costretto ad interrogarsi almeno una volta nella sua vita: se Dio è buono e se può tutto, perché c'è il male nel mondo?
Su tale questione teologico-filosofica, che prende il nome di "teodicea" (letteralmente "giustizia di Dio"), che analizza il rapporto tra la giustizia divina e il male nel mondo, si sono interrogati pensatori di ogni epoca.
La possibile risposta che Gesù dà oggi a tutti noi è semplice e al tempo stesso illuminante: Dio potrebbe comandare ai suoi angeli di estirpare la zizzania che il suo "nemico" ha seminato nel campo durante la notte, ma sceglie di non farlo perché non succeda che, così facendo, si sradichi anche il buon grano che Egli ha seminato.
Come a dire: ciò che dà valore al bene è anche il contrasto con il male. Entrambi fanno parte della vita e sta a noi scegliere tra di essi. Naturalmente ciò ha molto a che fare anche con la vita di coppia e l'amore sponsale.
Pensare che stare insieme sia fatto solo di gioie e mai di dolori, contemplare solo la salute e mai la malattia, accettare solo la buona e non la cattiva sorte, sarebbe miope e fuorviante.
Gesù ci mette in guardia da tutto ciò. E ci illumina sull'importanza di scegliere secondo giustizia (secondo la sua giustizia), perché solo così, al momento della mietitura, si potrà raccogliere tanto buon grano e sarà facile separarlo dalla zizzania che è cresciuta accanto ad esso.
Barbara e Adriano

 
Redazione
18 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


18/07/2020

Comune. Concluso il Congresso nazionale di ALI - Autonomie Locali Italiane

 

Congresso nazionale di ALI - Autonomie Locali Italiane
Foto di gruppo

Si è concluso ieri a Napoli, presso il Maschio Angioino, con la rielezione di Matteo Ricci Sindaco di Pesaro, il XVIIII Congresso di ALI - Autonomie Locali. Sono stati altresì eletti i componenti del Consiglio nazionale. Oltre al presidente di ALI Sicilia Francesco Cacciatore, fra i siciliani sono stati eletti i sindaci Domenico Venuti di Salemi, Rosalia Stadarelli di Misilmeri, Giovanni Picone di Campobello di Licata, Ignazio Puglisi di Piedimonte Etneo e Giovanna Bubello di Alessandria della Rocca. Fra gli interventi conclusivi, quelli del sindaco di Bari e presidente nazionale di ANCI Antonio Decaro e dei ministri Gualtieri e Boccia. Scuola, sviluppo, sostenibilità delle nostre città, ripresa economica e sanità, difficoltà dei Comuni e riforme; questi i temi centrali degli intensi due giorni di lavoro. Nella foto a lato, tra i partecipanti il sindaco di Grotte Alfonso Provvidenza.
  
Redazione
18 luglio 2020.
  

Congresso nazionale di ALI - Autonomie Locali Italiane
Relatori

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


17/07/2020

Politica. Polemica a distanza con Salvini; l'on. Rosalba Cimino (M5S): "Sei un disco rotto"

 

Rosalba Cimino
Rosalba Cimino

All'indomani della bomba d'acqua che mercoledi 15 luglio ha colpito la città di Palermo, l'on. Matteo Salvini (Lega) ha esternato pubblicamente sui social network il suo pensiero: "A furia di pensare solo agli immigrati, il sindaco Orlando dimentica i cittadini di Palermo: basta un temporale e la città finisce sott'acqua".
La dichiarazione, come accade di continuo, ha destato lo sdegno di numerosi cittadini e innescato l'ennesima polemica politica. Non si è fatta attendere la risposta, sempre sul social, dell'on. Rosalba Cimino (M5S): "Il 'capitano' ancora una volta non ha perso l'occasione per stare zitto mentre si stava consumando una tragedia. Ieri Palermo è stata colpita da una pioggia così potente che non si vedeva dal 1970, ma per lui il pensiero fisso sono i migranti. Sei un disco rotto e uno sciacallo"
.
  
Redazione
17 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


17/07/2020

Comune. Area Vigilanza e Cultura: collaborazione a titolo gratuito dell'isp. capo Antonio Salvaggio

 

Provvidenza e Salvaggio
Provvidenza e Salvaggio

Il Sindaco di Grotte, dott. Alfonso Provvidenza, con la determina n° 17 del 10 luglio 2020, ha stabilito "di avvalersi della collaborazione in forma gratuita in materia di Vigilanza e Cultura dell'isp. capo Antonio Salvaggio, dipendente del Comune di Grotte collocato in quiescenza, già Responsabile di P.O. dell'Area Vigilanza e Cultura del Comune di Grotte, il quale si è dichiarato disponibile, al fine di garantire un valido supporto all'organizzazione dell'Ente".
A Grotte, con il progressivo collocamento in pensione di diverse unità di personale dipendente, si è ravvisata la necessità di avvalersi collaborazioni a titolo gratuito in diverse materie, al fine di supportare il personale in servizio. Pertanto il Sindaco ha ritenuto di avvalersi della collaborazione - in forma gratuita -, in materia di Vigilanza e Cultura, dell'isp. capo di Polizia Municipale Antonio Salvaggio, già Responsabile di P.O. presso il Comune di Grotte, ora in quiescenza, il quale si è dichiarato disponibile. L'incarico, che non comporta responsabilità gestionali, né l'assunzione di responsabilità verso l'esterno o in alcun modo la rappresentanza dell'Ente, è finalizzato al trasferimento delle competenze e dell'esperienza maturata dall'isp. capo di Polizia Municipale Antonio Salvaggio, con piena libertà di organizzazione dell'orario di presenza
.
  
Carmelo Arnone
17 luglio 2020
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/07/2020

Viabilità. Istituita in via provvisoria l'sola pedonale per sabato 18 e domenica 19 luglio

 

Area pedonale
Area pedonale

Con la Deliberazione di Giunta municipale n° 62 del 13 luglio 2020 è stata istituita a Grotte, in via provvisoria per il prossimo fine settimana, l'isola pedonale nel centro del paese.
A parziale conferma di quanto già stabilito per lo scorso mese di giugno, per i soli giorni di sabato 18 e domenica 19 luglio 2020 la circolazione veicolare e la sosta sono vietate:
- lungo il Corso Garibaldi dal civico 111 al civico 157 (nel giorno di sabato 18, dalle ore 21.00 alle ore 24.00 e nel giorno di domenica 19, dalle ore 18.00 alle ore 24.00);
- in Via Francesco Crispi, lungo il Corso Garibaldi nel tratto compreso tra l'intersezione di Via Confine e Via Machiavelli (nel giorno di domenica 19, dalle ore 21.00 alle ore 24.00).  
  
Carmelo Arnone
15 luglio 2020
© Riproduzione riservata.
  

Polizia Municipale

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/07/2020

Comune. Emergenza Coronavirus: prorogate ordinanze su biblioteca, cimitero, villette e mercatino

 

Emergenza Coronavirus
Emergenza Coronavirus

È prorogata al 31 luglio 2020 l'efficacia delle ordinanze del Sindaco di Grotte, emesse nell'ambito delle "Misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19", riguardanti l'accesso alla biblioteca comunale, al cimitero, alle aree verdi pubbliche ed al mercatino settimanale.
In concreto:
- per la biblioteca comunale  (vedi maggiori informazioni) è confermato l'orario di apertura dal lunedi al venerdi, dalle ore 08.00 alle 14.00, nonché le altre norme;
- per il cimitero comunale (vedi maggiori informazioni) l'accesso è consentito dal lunedi alla domenica, dalle 08.00 alle 13.30; il martedi ed il giovedi anche dalle 15.30 alle 18.30;
- per le aree verdi pubbliche è confermato il divieto di assembramento e l'obbligo di adozione di tutte le misure idonee a garantire la tutela della salute;
- per il mercatino settimanale del giovedi (vedi maggiori informazioni), l'orario di apertura è fissato alle 07.00, quello di chiusura alle 13.30, sempre con il rispetto delle norme atte a prevenire la diffusione del Covid-19.
  
Redazione
15 luglio 2020.
       

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/07/2020

Volontariato. Raccolta di sangue a cura dell'ADAS di Agrigento; domenica 19 luglio

 

Raccolta di sangue a cura dell'ADAS di Agrigento
Manifesto

L'ADAS (Associazione Donatori Autonoma Sangue) di Agrigento verrà domenica 19 luglio a Grotte con una propria autoemoteca per effettuare una raccolta di sangue. L'autoemoteca sosterà in mattinata davanti al bar Belvedere dalle ore 08.00 alle 12.00. Per la donazione - uno alla volta, su prenotazione (telefonando al numero 0922.596588), con mascherine e guanti ed evitando assembramenti nei pressi dell'autoemoteca - si dovrà essere a digiuno e si dovrà portare un documento di riconoscimento e le ultime analisi.

I donatori associati all'AVIS Comunale di Grotte possono invece continuare ad effettuare le donazioni secondo la propria disponibilità:
- presso il Centro trasfusionale dell’Ospedale“San Giovanni di Dio” di Agrigento (dal lunedi al sabato, su prenotazione telefonica allo 0922.442232) ricordando che si sta donando per AVIS;
- presso il Centro trasfusionale dell’Ospedale “Barone Lombardo” di Canicattì (dal lunedi al venerdi, su prenotazione telefonica allo 0922.733111 - chiedendo del Centro Trasfusionale) ricordando che si sta donando per AVIS;
- a Campobello di Licata (su prenotazione telefonica con il presidente Pietro Zucchetto al n° 320.4434713).
     
Redazione
15 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


15/07/2020

Spettacolo. "La Corrida - Dilettanti allo sbaraglio", con Aristotele Cuffaro; aperte le iscrizioni

 

La Corrida
Corrida

Sono aperte le iscrizioni alla nuova edizione dello spettacolo "La Corrida", organizzato a Grotte - ormai da diversi anni - da Aristotele Cuffaro. L'appuntamento tanto atteso da un affezionato e caloroso pubblico si svolgerà nel corso di 3 serate: sabato 25 luglio, sabato 1 agosto ed infine sabato 8 agosto.
Il regolamento prevede che ad ognuna delle prime due serate potranno partecipare 10 concorrenti; i 5 migliori concorrenti di ogni serata parteciperanno alla finale. Per ogni serata verranno premiati i concorrenti piazzati al 1° 2° e 3° posto.
Chi sa cantare, suonare, danzare, recitare... fare spettacolo, può iscriversi contattando il numero 3887908838.
Per assistere allo spettacolo - ed evitare assembramenti in ossequio alle norme anti covid-19 - è necessario prenotare i posti a sedere presso il Bar Marconi o il Central Bar.
  
Redazione
15 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


14/07/2020

Comune. Il Sindaco di Grotte al Congresso nazionale di ALI - Autonomie Locali Italiane

 

Congresso nazionale di ALI
Manifesto

Si terrà a Napoli, il 16 e 17 luglio, il XVIII Congresso nazionale di ALI - Autonomie Locali Italiane “Fare gentile. La casa dei riformisti locali” che coinvolgerà Sindaci, rappresentanti degli Enti locali, del Governo e delle parti sociali. Un momento di confronto per discutere e soprattutto trovare soluzioni alla situazione socio economica del Paese, unendo le forze per la ripartenza dopo l’emergenza Coronavirus dei mesi scorsi.
Tra le Autorità che hanno confermato la presenza: Teresa Bellanova, ministra per le politiche agricole; Roberto Gualtieri, ministro dell'Economia e delle Finanze; Francesco Boccia, ministro per gli affari regionali e le autonomie; Roberto Speranza, ministro della Salute; Giuseppe Provenzano, ministro per il Sud e la coesione territoriale; Anna Ascani, viceministra dell'Istruzione; Matteo Mauri, viceministro dell'Interno; Pierpaolo Baretta, sottosegretario all'Economia e Finanze; Achille Variati, sottosegretario dell'Interno; Livia Turco, presidente Fondazione Nilde Iotti; Claudio Martelli, direttore dell'Avanti; Enrico Giovannini, presidente ASvIS; Antonio Decaro, presidente Anci e sindaco di Bari; Michele De Pascale, presidente Upi e sindaco di Ravenna; Stefano Bonaccini, presidente Regione Emilia Romagna; Luigi de Magistris, sindaco di Napoli
.
I delegati Siciliani che parteciperanno al Congresso Nazionale di ALI - Autonomie Locali Italiane saranno 7: oltre al presidente regionale Francesco Cacciatore (Sindaco di Santo Stefano di Quisquina) saranno presenti i sindaci Alfonso Provvidenza, Filippo Taranto (di Montalbano Elicona), Domenico Gueli (di Santa Elisabetta), Domenico Venuti (di Salemi), Peppe Portella (di Ioppolo Giancaxio) e Ignazio Puglisi (di Piedimonte Etneo).
  
Redazione
14 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


14/07/2020

Politica. "Ennesima Commissione consiliare in merito al P.R.G."; nota del Gruppo M5S Grotte

 

Movimento 5 Stelle - Grotte

Intervento del Gruppo consiliare M5S di Grotte in merito alla convocazione, per mercoledi 15 luglio alle ore 17.30, della III Commissione consiliare comunale avente come punto all'ordine del giorno "Esame Piano regolatore Generale".

*****

"La convocazione dell’ennesima Commissione consiliare in merito al PRG, certifica il fallimento politico dell’amministrazione targata Provvidenza e della gestione consiliare targata Carlisi.
Nessuna programmazione, meno servizi, ma annunci quotidiani.
Le tappe ad oggi:
- 27 agosto 2019, si è svolta la Commissione Consiliare sul PRG (Piano Regolatore Generale); i portavoce del M5S in Consiglio comunale hanno ribadito e verbalizzato quanto stabilito durante il Consiglio comunale del 06/05/19 (appositamente convocato dal gruppo M5S): “Convocazione di un Consiglio comunale aperto dove poter ascoltare le associazioni di categoria, tecnici e cittadini al fine di recepire dagli stessi delle indicazioni per poter al meglio redigere questo importantissimo strumento di urbanizzazione”;
- 5 dicembre 2019, si è svolto un “incontro” aperto sulle tematiche relative alla pianificazione urbanistica comunale.
È palese che l’attuale schema di PRG va superato.
Il neo assessore, Antonio Morreale, che contemporaneamente è consigliere comunale, dovrebbe tenere un atteggiamento più pragmatico.
La melina delle commissioni consiliari su un tema abbondantemente discusso non sembra prospettare nulla di buono.
Ribadiamo, perché appare necessario, che non è intenzione del M5S far entrare dalla finestra lo stesso PRG messo alla porta da quasi tutti i tecnici grottesi durante l’Amministrazione precedente".

  

 

   

I Consiglieri
Costanza Angelo
Casalicchio Mirella
Morreale Salvatrice
Vizzini Giada
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


13/07/2020

Servizi. "Lo faresti a casa tua?"; campagna di sensibilizzazione ambientale

 

Lo faresti a casa tua?
Lo faresti a casa tua?

Vivere la città come se fosse casa propria, serbando per gli spazi comuni lo stesso rispetto che si ha del luogo in cui si vive, nella consapevolezza che solo attraverso un percorso comune si può raggiungere il risultato di un ambiente pulito.
È questo il messaggio lanciato dalla campagna di sensibilizzazione ambientale promossa dal Raggruppamento Temporaneo di Imprese Iseda, Sea e Seap e patrocinata dal Comune di Agrigento chiamata “Lo faresti a casa tua?”.
Attraverso delle elaborazioni grafiche destinate unicamente ai social, si cercherà stimolare il dibattito sul tema del rispetto dell’ambiente in cui tutti viviamo e della città di Agrigento, dove spesso si registrano comportamenti poco rispettosi degli spazi comuni. Grazie alle grafiche realizzate da Alfonso Cartannilica, grafico e già autore della pagina facebook “Satira Agrigentina”, dentro un panino invitante spunteranno cicche di sigaretta spente, o dentro una culla campeggeranno dei rifiuti. Immagini forti (vedi foto a lato) che, si spera, serviranno a far riflettere i cittadini.
  
Redazione
13 luglio 2020.
  

Lo faresti a casa tua?
Lo faresti a casa tua?

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


13/07/2020

Riflessioni. "Questo modo di fare politica è assolutamente deludente"; di Antonio Pilato

 

Antonio Pilato
Antonio Pilato

Riflessione del prof. Antonio Pilato.

*****

"La politica è diventata uno spettacolo pubblico con riflessi decisamente negativi sia riguardo al linguaggio, sempre attento all'effetto che può dare, e ben poco alla verità, sia riguardo all'educazione del “cittadino”, cui non giungono quasi mai i problemi e le loro eventuali soluzioni, ma in modo rilevante il protagonismo spettacolare degli attori.
Con un enorme svantaggio per chi tende di ragionare.
L'analisi di questo modo di fare politica è assolutamente deludente anche se le partiture di ricostruzione non sono del tutto perse.
Ci resta solo di sperare alla rinascita di uomini alla guida politica governativa leali, coerenti, preparati, concreti, produttivi, che sappiano dare un calcio definitivo a questi fannulloni, perditempo e improduttivi, capaci solo di prenderci in giro con parole imparate alla meglio nelle scuole di vecchia stampa retorica opportunistica". 
 

 

   

Antonio Pilato
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


13/07/2020

Scuola. Intervista al prof. Emanuele Giordano, Preside dell'I. C. "Angelo Roncalli"

 

Intervista al prof. Emanuele Giordano
Guarda il video

Parliamo di scuola con il prof. Emanuele Giordano, Dirigente scolastico dell'Istituto Comprensivo "Angelo Roncalli" di Grotte e Comitini.
Al termine dell'anno scolast
ico 2019/2020, caratterizzato in gran parte dall'emergenza dovuta alla diffusione del Coronavirus ed alle conseguenti misure per prevenire il contagio, insieme al prof. Giordano  (vedi la nostra intervista) proviamo a tirare le somme delle attività svolte; a partire dall'impegno profuso da tutti gli insegnanti, dagli alunni e dalle loro famiglie. Inoltre, in previsione dell'avvio del nuovo anno scolastico, parliamo delle misure da adottare - salvo diverse e nuove indicazioni ministeriali - per la ripresa delle attività in presenza (utilizzando la didattica a distanza come possibilità alternativa e ad integrazione della modalità tradizionale di insegnamento). Un tema particolarmente delicato è quello del calo demografico che, se non dall'imminente anno scolastico, certamente dal successivo 2021/2022, permanendo le attuali condizioni normative, determinerà la perdita dell'autonomia scolastica. In ultimo, l'augurio del Preside agli studenti, per le vacanze estive: "Divertitevi e soprattutto sognate!".
Pubblichiamo il video dell'intervista al prof. Emanuele Giordano - guarda il video - (riprese © a cura dell'Associazione Culturale "Punto Info").
  

Carmelo Arnone
13 luglio 2020
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


12/07/2020

Volontariato. Pietro Zucchetto eletto componente del Consiglio Direttivo provinciale AIDO di Agrigento

 

Elezione Consiglio Direttivo AIDO provincia di Agrigento
Foto di gruppo

Il nuovo Consiglio Direttivo provinciale di Agrigento dell'AIDO (Associazione Italiana Donatori Organi, tessuti e cellule) ha un componente grottese: è Pietro Zucchetto, da oltre 20 anni impegnato attivamente nel volontariato (in particolare nell'AIDO e nell'AVIS). L'assemblea elettiva (vedi foto a lato) si è tenuta lo scorso giovedi 9 luglio nella Sala "Don Pino Puglisi" della Parrocchia di San Pietro e Paolo di Favara. Benché "Referente" AIDO di Grotte (in cui non vi è un gruppo costituito), Pietro Zucchetto - noto a livello nazionale per la propria instancabile attività - è stato eletto quale rappresentante del Gruppo di Licata.
  
Redazione
12 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


12/07/2020

Chiesa. Il card. Montenegro a papa Francesco: "Padre Vinti, una vita tutta donata a Dio e alla Chiesa"

 

Servo di Dio Padre Michele Arcangelo Maria Antonio Vinti
Padre Vinti

Una lettera per tratteggiare, a grandi linee, la figura di Padre Vinti; è quella che l'Arcivescovo di Agrigento, il card. Francesco Montenegro, ha consegnato personalmente a papa Francesco lo scorso 18 giugno 2020, nel corso dell'udienza privata concessa dal Santo Padre al Presule agrigentino insieme al nuovo Vescovo coadiutore Alessandro Damiano. Il testo della lettera è stato reso noto qualche giorno fa, grazie all'opera di divulgazione di don Calogero Morgante, vice postulatore della causa di beatificazione del sacerdote grottese. Di seguito ne riportiamo il contenuto.

*****

Francesco Montenegro
Arcivescovo Metropolita di Agrigento

Causa di beatificazione e canonizzazione del Servo di Dio sacerdote Michele Arcangelo Vinti

Prot. n. 42U/2020

Santo Padre,
Le presento la figura del Servo di Dio Michele Arcangelo Vinti di cui è in corso il processo di beatificazione.
Dal 5 maggio 2020 la Positio super vita, virtutibus et fama sanctitatis è in commissione di studio (P.N. 1368) e il Congresso dei teologi della Congregazione delle Cause dei Santi ha espresso parere favorevole all'unanimità per le eroicità delle virtù e la fama di Santità.
Nell'attesa dell'Ordinaria dei cardinali e dei vescovi ci auguriamo che sia favorevole per permettere a Lei di autorizzare la pubblicazione del decreto per la venerabilità.
Padre Vinti per la comunità Grottese e per la diocesi Agrigentina è un vero modello di spiritualità e di dedizione sacerdotale, umana e cristiana.
Il suo programma di vita era racchiuso in poche e semplici parole: "essere di Dio, vivere con Dio, operare per Dio, soffrire per Dio".
Nacque a Grotte il 18 Gennaio 1893, crebbe sotto la guida saggia e cristiana dei suoi genitori che furono i primi maestri nel curare la sua vocazione sacerdotale.
Ordinato sacerdote il 9 Luglio 1922, iniziò cosi il suo grande e travagliato cammino verso la santità, vivendo povero ma ricco di preghiera, di mortificazione e di ogni virtù sacerdotale.
Caratteristica fondamentale di questa straordinaria figura sacerdotale era l'assiduo ministero delle confessioni, si distinse pertanto come ottimo e instancabile confessore e maestro spirituale.
Era il Buon Pastore per tutti i suoi fedeli, era il Buon Samaritano per i malati e i sofferenti, era lo strumento dell'Amore misericordioso di Dio verso i peccatori nel confessionale, ebbe il dono dello scrutamento delle coscienze, con parole piene d'amore riusciva a strappare dal silenzio del peccatore reticente la rivelazione del peccato e gli faceva sperimentare la pace e la gioia del perdono Divino e congedava i penitenti con l'esortazione: "fatevi santi".
Innamorato di Cristo, il vero segreto del suo successo spirituale è stato l'amore che nutriva per il Mistero Eucaristico annunciato, celebrato e vissuto.
Si affidava con abbandono alla materna mediazione della Madonna.
La vita di Padre Vinti è stata una vita sacerdotale tutta donata a Dio e alla Chiesa, oltre alle lunghe ore passate in confessionale era scandita dalla preghiera, dall'apostolato e assistenza agli infermi, esercitò in maniera eroica la giustizia verso i semplici fedeli provvedendo con la massima caritatevole sollecitudine ai loro bisogni spirituali e temporali, ha avuto un tesoro immenso di carità da spendere per arricchire quanti erano poveri di Dio.
La sua spiritualità era semplice e profonda, era consapevole di essere solo strumento nelle mani di Dio, da questa grande umiltà scaturiva la sua costante invocazione: "Gesù fammi santo, fammi santo sacerdote".
Il Servo di Dio Padre Vinti non ha scritto libri, non ha lasciato opere sociali e religiose, ha dato se stesso alle anime; ha scritto con la sua vita le più belle pagine di una spiritualità sacerdotale semplice e meravigliosa; ha lasciato il profumo delle sue virtù, della sua purezza, della sua offerta totale.
La sua morte avviene nella pace di Dio nella serenità spirituale il 17 Agosto del 1943 a soli 50 anni e 21 di sacerdozio.
Assicurando la mia preghiera e quella della chiesa Agrigentina per la Sua Persona e per il suo Ministero, chiedo la Sua Paterna Benedizione.

+ Francesco Card. Montenegro
Arcivescovo di Agrigento

Agrigento, 14 giugno 2020
Solennità del Corpus Domini.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


12/07/2020

Letture Sponsali. "Il miracolo della vita"

 

Amore Sponsale
Nozze di Giuseppe e Maria

Le "Letture Sponsali" sono uno strumento sperimentale che offre gratuitamente una prospettiva sponsale alle letture della liturgia domenicale. Sono curate dal gruppo "Amore è..." (vedi il sito ufficiale), attivo dal 2006 nella diocesi di Palermo, per favorire un momento di riflessione all'interno delle coppie e nelle comunità ecclesiali. Le letture sono commentate da fidanzati e sposi (tra cui i grottesi Vera e Francesco).

*****

Lasciarsi attraversare.
Cos'è che rende feconda una relazione? Nel Vangelo di oggi, come di sovente in parabole, Gesù dice cosa è necessario perché il seme della Parola germogli e dia frutto: ascoltare la Parola e comprenderla.
Dimostrarsi, cioè, terreno fecondo, pronto ad accogliere la Parola di Dio. E, secondo la bellissima immagine della prima lettura, se noi siamo terreno fecondo e accogliente per la Parola di Dio, essa non si limita ad attraversarci ma, come la pioggia e la neve, che scendono dal cielo ed al cielo fanno ritorno, ci irriga, ci nutre, scatena una serie di reazioni che da ultimo portano ad una trasformazione.
Questa è la potenza del Vangelo nel rapporto tra uomo e Dio. Questa è la potenza della Parola di Dio in quel rapporto che ha così tante cose in comune con il rapporto tra uomo e Dio, e cioè il rapporto tra gli sposi.
Il miracolo della vita, della generatività, che si ripete da milioni di anni e che ci lascia ancora attoniti, senza parole.
La benedizione di Dio, che ha reso possibile la Creazione e che la rende possibile ancora oggi, giorno per giorno, momento per momento. Il Verbo divino che rompe le catene della caducità e della corruzione e che, nel punto di incontro fra noi esseri fatti di Spirito e noi esseri fatti di materia, ci porta alla redenzione, alla rivelazione del nostro essere figli di Dio.
Lascia, o Signore, che le tue parole attraversino i nostri corpi e le nostre anime. Lascia che li irrighino e che facciano scoccare quella scintilla di vita che ci trasforma da materia inerte e silente, da seme a germoglio di vita. Benedici il nostro amore sponsale e rendilo fecondo, capace di generare altro amore in forma di semi, che l'acqua benedetta del tuo amore farà schiudere e germinare, dando vita a piante, alberi e frutti, capaci di rilasciare altri semi e, con essi, altro amore.
Barbara e Adriano

Punto chiave
Nei vangeli sinottici troviamo più di una “parabola del seme”.
Ci sono delle costanti da tenere a mente: il seminatore è Dio Padre e il seme gettato è Gesù, è la Parola che si è incarnata, che porta ogni giorno la speranza e che coinvolge ognuno di noi nel disegno divino della creazione e nell’opera della salvezza. Gesù seminato, colpisce diversi tipi di terreno, come diversa è ogni creatura e diversa è ogni coppia.
È evidente che all’interno di queste parabole noi rappresentiamo proprio i tipi di terreno, ma non ci vogliamo dilungare a riflettere su di essi, perché il fulcro della questione non è legato a dove cade il seme. Semplicemente perché il seme non è destinato ad un tipo di terreno e lì rimane: non c’è alcuna predestinazione, anzi.
Pensiamo alle fasi di preparazione del terreno. Coloro che lavorano la terra, dalle nostre parti, prima arano e poi seminano. In Palestina avviene il contrario, cioè prima si semina la terra e poi si ara. È quindi normale che in questa lavorazione successiva, una parte del seme vada a finire sulle pietre, per i sentieri, tra i rovi. Gesù-seme era arrivato però a tutti in modo uguale, e il suo messaggio, proprio in questa domenica, ci annuncia una cosa importante: ci sarà un raccolto abbondante, un grande risultato che supera ogni attesa, perché la maggior parte del seme è caduto nel terreno buono.
Rallegriamoci dunque, perché la Parola in ogni caso arriva a destinazione, trasforma e lascia sempre qualcosa di buono, rendendo fecondo ognuno di noi.
Come sposi siamo abitati da Dio e dal suo amore e siamo chiamati a farlo fiorire testimoniando nella nostra vita la maturità dell’amore.
Lorenza e Gianluca
 
Redazione
12 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/07/2020

Politica. Michelangelo Valenza nominato coordinatore di "Unità Siciliana" in provincia di Agrigento

 

Michelangelo Valenza
Michelangelo Valenza

Unità Siciliana
Unità Siciliana

Il Segretario nazionale del movimento politico "Unità Siciliana", Felice Coppolino, con una lettera ufficiale inviata lo scorso mercoledi 8 luglio ai vertici nazionali, ha conferito a Michelangelo Valenza la nomina a Coordinatore provinciale, per la provincia di Agrigento. Valenza è anche Presidente del Circolo "Francesco Ingrao" di Grotte di "Unità Siciliana", fondato in collaborazione con Giacomo Costanza (componente del Comitato direttivo).
"D
esigno a coordinatore della provincia di Agrigento il presidente del suddetto circolo il dott. Michelangelo Valenza" scrive Coppolino, che così continua: "Il dott. Valenza, a cui va il mio personale benvenuto, dovrà attivarsi sul territorio al fine di consentire una presenza capillare del nostro movimento nonché adoperarsi, come deciso in sede di Consiglio nazionale del 4 luglio u.s., all’ organizzazione dell’assemblea, che si terrà entro il 30 settembre p.v., per la elezione del nuovo coordinatore provinciale di Agrigento".
"Unità Siciliana" è un movimento politico che - si legge nel programma pubblicato sul sito ufficiale - "si candida a divenire portavoce di istanze di rinnovamento della società civile e di drastiche riforme legislative nel Parlamento regionale, nazionale ed europeo".
Al nuovo Coordinatore provinciale gli auguri di Giacomo Costanza: "Auguro al presidente Michelangelo Valenza di poter continuare ad impegnarsi, come ha sempre fatto, a favore della collettività e per la crescita economica e culturale di questa nostra Terra. Sono certo che saprà portare avanti con energia il progetto condiviso da tanti concittadini grottesi, ma anche agrigentini e di tutta la Sicilia"
.
  
Redazione
11 luglio 2020.
  

Giacomo Costanza
Giacomo Costanza

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


11/07/2020

Tecnologia. WiFi gratuito a Grotte: finanziati due progetti dell'Amministrazione

 

WiFi
WiFi

Ormai è solo questione di tempo e la connessione internet gratuita per i cittadini di Grotte, nei luoghi pubblici, diverrà una realtà. Sono due i progetti, uno in ambito nazionale e l'altro europeo, presentati dal Comune di Grotte che hanno avuto riscontro positivo.
Il primo, denominato "
Progetto Piazza Wifi Italia" e promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico, al quale ha aderito il Comune di Grotte, deriva dal protocollo d'intesa tra MiSE, MiBACT, Agid e ANCI, ed ha l'obiettivo di permettere a tutti i cittadini di connettersi, gratuitamente e in modo semplice, a una rete wifi libera e diffusa su tutto il territorio nazionale. Sono già stati effettuati i sopralluoghi a Grotte, da parte dei tecnici, per individuare le localizzazioni più adatte all'installazione dei punti WiFi.
Il secondo progetto - notizia che ha avuto recente conferma - ha ottenuto un finanziamento dall'
Unione Europea di 15.000,00 euro, nell’ambito della misura "WiFi4EU" che ha lo scopo di fornire connettività WiFi gratuita; pertanto il Comune di Grotte potrà utilizzare questa somma per l'installazione di una nuova rete WiFi pubblica. L’iniziativa "WiFi4EU" promuove il libero accesso alla connettività WiFi per i cittadini negli spazi pubblici nei Comuni di tutta l'Europa.
"Ancora un finanziamento intercettato dal nostro Comune - dichiara il sindaco Alfonso Provvidenza - che conferma il cambio di passo e la volontà dell’Amministrazione di guidare Grotte verso adeguati percorsi di crescita".
  
Redazione
11 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


08/07/2020

Comune. Avviso pubblico per organizzatori di Centri Estivi; domande entro il 10 luglio

 

Centri Estivi
Centri Estivi

Il Comune di Grotte ha diffuso un avviso pubblico per ricercare soggetti interessati a predisporre progetti ed organizzare in sicurezza i Centri Estivi. L'avviso è indirizzato agli Enti del terzo settore, alle società (commerciali e non), agli enti pubblici e privati, ai soggetti privati (con o senza personalità giuridica).
Il Centro Estivo è un servizio educativo, ludico, sportivo e culturale rivolto a bambini e ragazzi di età compresa tra 0 e 17 anni nel periodo estivo di chiusura delle scuole, e rappresenta il giusto equilibrio tra esperienze ludiche, animazioni, laboratori espressivi, uscite sul territorio ed attività sportive, in modo tale che, pur non sottovalutando l'aspetto di servizio reso alle famiglie, l'accento sia posto sulla necessità di impiegare il tempo libero dei ragazzi in attività di progettazione, costruzione, esplorazione e ricerca, favorendo esperienze in campo pittorico, motorio/sportivo, espressivo, ludico, ambientale nonché favorendo la socializzazione, la relazione e l'integrazione con altri bambini e ragazzi. Ogni Centro Estivo sarà caratterizzato da programmi ed attività attorno alle quali ruoterà l'organizzazione del Centro. Le tematiche potranno spaziare fra cultura, arte, fantasia, scienza, ambiente, natura, sport, etc..
I soggetti organizzatori interessati (leggi l'avviso) possono presentare la propria candidatura e il progetto utilizzando la modulistica allegata (scarica il modulo) entro venerdi 10 luglio 2020 scrivendo all'indirizzo di posta elettronica certificata PEC: comunedigrotte@pec.it. In alternativa (per coloro che possiedono solo una casella di posta ordinaria) è possibile scrivere all'indirizzo email: affarigenerali@comunedigrotte.org.
È possibile richiedere chiarimenti al numero 0922.947518 (Responsabile P.O. n. 4 dott. Carmelo Alaimo).
  
Redazione
8 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/07/2020

Chiesa. Padre Vinti su "Avvenire", in un articolo di Roberto Cutaia

 

Padre Vinti su "Avvenire"
Articolo

Il numero in edicola oggi - martedi 7 luglio 2020 - di "Avvenire", quotidiano di ispirazione cattolica, riporta un articolo a firma del giornalista Roberto Cutaia (collaboratore di diverse testate nazionali tra cui l'Osservatore Romano). La notizia, con foto in evidenza, riguarda il rapido procedere dell'iter per il riconoscimento delle virtù cristiane del sacerdote grottese don Michele Arcangelo Vinti, e il prossimo conferimento - previsto entro i primi mesi del 2021 - del titolo di "venerabile". Il titolo dell'articolo riesce a riassumere, con straordinaria precisione, le argomentazioni alla base della "positio" sul cammino di santità percorso dal sacerdote: "Padre Vinti, il bene fatto in confessionale resta nei decenni".
Nell'intervista - riportata dal giornalista grottese - rilasciata da don Calogero Morgante, vice postulatore della causa di beatificazione, viene tratteggiata negli elementi essenziali la vita del "Servo di Dio"
.
  
Redazione
7 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


07/07/2020

Cronaca. Spazi verdi attorno alla Casetta dell'Acqua utilizzati come depositi di escrementi animali

 

Casetta dell'Acqua
Casetta dell'Acqua

Escrementi
Escrementi

Escrementi
Escrementi

Sono utilizzati come depositi di escrementi animali gli spazi verdi che circondano la Casetta dell'Acqua posizionata a Grotte, al largo Pagano.
Il luogo dovrebbe essere uno dei più puliti del paese, in considerazione della presenza del distributore idrico al quale giornalmente decine di persone vengono ad attingere acqua. Il liquido viene erogato sempre freschissimo, sia che si scelga acqua liscia, sia che si scelga quella frizzante. E le rare volte che il distributore si trova "fuori servizio" - com'è successo di recente per la sospensione dell'erogazione idrica nella rete comunale -, la mancanza si fa sentire.
In fondo sarebbe rilassante riempire le bottiglie agli erogatori, godendo della frescura degli alberi e scambiando quattro chiacchiere con le altre persone in attesa del loro turno. Sarebbe rilassante se non fosse per quell'insopportabile puzza che ammorba l'aria circostante. La fonte del terribile odore è presto rilevata: sono gli escrementi di origine animale (molto probabilmente deiezioni canine, vedi le foto a lato) depositati a mucchi nelle zone verdi che attorniano la Casetta dell'Acqua. Chili di deiezioni le cui esalazioni, sotto il caldo sole estivo, rendono l'aria davvero irrespirabile.
Mentre l'Amministrazione comunale continua ad invitare i cittadini a smaltire in maniera corretta i rifiuti domestici, si preoccupa di posizionare cestini multi-rifiuto e portacicche da esterno lungo le vie principali del paese, c'è chi - noncurante della salute pubblica e della pulizia dell'ambiente - continua a mantenere un atteggiamento sprezzante verso la collettività; invece di eliminare in modo appropriato le deiezioni dei propri animali domestici pensa bene di disfarsene semplicemente gettandoli in un luogo pubblico qualsiasi.
Una bonifica della zona è senza dubbio necessaria ed urgente (approvvigionarsi di acqua potabile in mezzo al tanfo non è salutare). Sarebbe altrettanto utile riuscire ad individuare i responsabili per invitarli ad un comportamento più consono (prima ancora che procedere per il reato di inquinamento ambientale). 
  
Carmelo Arnone
7 luglio 2020
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


06/07/2020

Politica. L'on. Rosalba Cimino (M5S): "Con la Moby Zazà la sicurezza è garantita"

 

Rosalba Cimino
Rosalba Cimino

La Moby Zazà è stata posta appositamente a Porto Empedocle per la sicurezza della popolazione e dei migranti”.
Il deputato del Movimento 5 Stelle Rosalba Cimino torna a ribadire la sicurezza dei metodi di accoglienza dei migranti, rassicurando i cittadini e i lavoratori del turismo operanti in provincia di Agrigento sull’approdo dei migranti per mezzo della Ocean Viking.
La nave è stata voluta dal Governo - spiega Cimino, componente del comitato Schengen - su richiesta delle amministrazioni comunali e della popolazione, per garantire la sicurezza dei cittadini che vivono in Sicilia. Voglio ricordare che l’obiettivo è proprio quello di far trascorrere la quarantena ai migranti prima di essere trasferiti nei centri di accoglienza d’Italia”.
Il deputato precisa che la nave è stata posta nei luoghi che sono stati raggiunti dagli sbarchi e nei porti maggiori dell’isola: “La nave Moby Zazà non opera soltanto a Porto Empedocle - ribadisce Cimino - ma opera anche a Lampedusa e a Pozzallo, i luoghi cruciali per l’accoglienza dei migranti”.
Il deputato interviene anche sulla questione turismo: “Chi vuole venire in vacanza in Sicilia potrà farlo in totale sicurezza, la nave Moby Zazà permette di operare direttamente in mare. L’accoglienza non inficia in alcun modo il turismo
.
  
Redazione
6 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


06/07/2020

Agrigento. Grande partrcipazione al concorso "Una poesia per Pirandello"; cerimonia il 30 agosto

 

Luigi Pirandello
Luigi Pirandello

Si registra un grande successo di partecipazione per la IX edizione del concorso poetico “Una poesia per Pirandello”, indetto dal Pirandello Stable Festival di Mario Gaziano, a dimostrazione della forza trainante del Nobel agrigentino.
Per il concorso, pubblicato anche sul sito nazionale “Concorsi letterari”, sono pervenute numerosissime poesie da tutta Italia.
Il termine di scadenza per la partecipazione è fissato per il 30 luglio 2020. La cerimonia di premiazione si svolgerà domenica 30 agosto al Caos, nell'area della Casa Natale di Pirandello.
Nell'occasione sarà proposto uno spettacolo esclusivo del Pirandello Stable Festival, da "Mal giocondo" di Pirandello
.
 

Redazione
6 luglio 2020
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


06/07/2020

Racalmuto. Fabrizio Catalano coordinatore del Centenario della nascita di Leonardo Sciascia

 

Fabrizio Catalano
Fabrizio Catalano

Il regista Fabrizio Catalano, nipote di Leonardo Sciascia, è stato incaricato dal Consiglio di Amministrazione della Fondazione “Sciascia” di Racalmuto di coordinare le attività in programma per il centenario della nascita dello scrittore di comune intesa con il Direttore letterario della Fondazione, prof. Antonio Di Grado.
Catalano, oltre ad essere custode della memoria del nonno e profondo conoscitore delle opere dello scrittore siciliano, è un testimone diretto della sua vita, dei rapporti con le più illustri personalità della cultura e della politica del Novecento
.  

Redazione
6 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


04/07/2020

Letture Sponsali. "Rivelazione dell'amore infinito"

 

Amore Sponsale
Nozze di Giuseppe e Maria

Le "Letture Sponsali" sono uno strumento sperimentale che offre gratuitamente una prospettiva sponsale alle letture della liturgia domenicale. Sono curate dal gruppo "Amore è..." (vedi il sito ufficiale), attivo dal 2006 nella diocesi di Palermo, per favorire un momento di riflessione all'interno delle coppie e nelle comunità ecclesiali. Le letture sono commentate da fidanzati e sposi (tra cui i grottesi Vera e Francesco).

*****

Da "io e te" a "noi".
Quando condividiamo la fatica ci sentiamo meno affaticati, e quando condividiamo la sofferenza soffriamo di meno.
Tutti noi ne abbiamo fatto esperienza, come componenti di una famiglia o di una comunità, nell'amicizia, nell'appartenenza ad un sistema di valori o ad una fede comune; certamente nella comunione sponsale.
Due sposi condividono, dovrebbero condividere tutto: la gioia e il dolore, la salute e la malattia, la buona e la cattiva sorte.
Quando ciò accade nasce un "noi" che è molto più degli "io" che lo costituiscono.
Quando ciò accade, e lo si fa con mitezza ed umiltà di cuore, potrà capitare qualcosa di miracoloso: i tanti gioghi sotto cui dobbiamo passare nella nostra esistenza risultano più dolci e sopportabili; i tanti carichi emotivi che dobbiamo trasportare diventano più leggeri.
Ma, affinché questo miracolo si compia, devono essere rispettate due condizioni: essere in comunione vera, piena, sincera, ricolma di fede, l'uno nell'altra ed entrambi in Gesù.
Conoscersi ad accogliersi, come si promette al momento del matrimonio.
Conoscersi in profondità, come il Padre conosce il Figlio ed il Figlio conosce il Padre.
Talmente in profondità da essere un'Unica Persona e sciogliere i tanti individualismi, i molti egocentrismi, gli innumerevoli "io" in un "noi" pieno e solidale.
L'altra condizione la pone san Paolo nella seconda lettura: non credere che si possa essere in comunione attraverso la carne, mediante la materia.
Solo lo Spirito, che discende dal Padre, e si posa su di noi come su Gesù, ci concede una comunione vera e duratura.
Una comunione capace di travalicare i confini della materia e del suo inevitabile deterioramento.
Una comunione nello Spirito che, per mezzo di Gesù Cristo, dominerà le nostre vite e nelle nostre vite, con umiltà e gloria.
Barbara e Adrian
o

Punto chiave
In questa quattordicesima domenica del tempo ordinario, il punto centrale di tutte le letture è la rivelazione di Dio tramite il suo figlio Gesù.
Già nella prima lettura il profeta Zaccaria aveva annunciato l'ingresso del Messia a Gerusalemme, nella seconda lettura san Paolo sottolinea la manifestazione di Dio tramite lo Spirito e infine nel vangelo, Gesù stesso ringrazia il Padre per la Sua manifestazione ai "piccoli", negata ai sapienti e ai dotti.
Il Padre si manifesta anche tramite gli sposi: l'amore umano, fragile, vulnerabile, si trasforma con il sacramento del matrimonio in amore divino, come manifestazione di Dio sulla Terra, come rivelazione dell'amore infinito per il suo popolo.
Il giogo di cui parla Gesù nel vangelo, lo ritroviamo nell'indissolubilità del matrimonio: sembra una condizione pesante legarsi per tutta la vita ad un essere umano, ma questa grazia per gli sposi è resa "leggera" dalla presenza di Gesù nella loro vita.
La rivelazione reciproca tra Padre e Figlio, ci fa venire in mente la mutua donazione tra i coniugi, i quali testimoniano che il "peso" da portare è soave.
I coniugi con la loro semplice e umile testimonianza rendono lode al Padre, e lo ringraziano per essersi rivelato al mondo tramite l'amore umano.
Vera e Francesco
  
Redazione
4 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


04/07/2020

Racconti. "Giufà e l'arancina", di Carmelo Rotolo

 

Carmelo Rotolo
Carmelo Rotolo

Si riaprono le frontiere e ricominciano i viaggi. Noi riprendiamo a “viaggiare” con la fantasia, con l’aiuto del dott. Carmelo Rotolo, e della sua memoria.

GIUFÀ E L'ARANCINA
di Carmelo Rotolo

Oggi il tempo è quello giusto per abbandonarsi ai ricordi di un relativo passato quando, studente universitario, prendevo il treno 740 Agrigento-Milano per arrivare da Grotte a Pavia.
Uh, quanti fatti e aneddoti potrei raccontare: alcuni belli, altri un poco meno ma tutti realmente vissuti.
Pensate: per raggiungere da Grotte la Stazione Centrale di Milano a volte ci volevano addirittura più di ventiquattr’ore, e in ventiquattr’ore, sei persone chiuse dentro uno scompartimento di pochi metri quadrati di cose ne hanno da fare o da dire, compresi gli olezzi vari da condividere.
Giusto per far capire l'aria che tirava: si partiva che eravamo sconosciuti gli uni agli altri e si arrivava quasi parenti stretti.
Un giorno vi racconterò qualche altra storia e vi assicuro che di perle vissute in quelle circostanze me ne sono capitate tante.
Oggi no! Oggi vi racconto un fatto che nell'insieme ha del tenero, dell'amaro e del comico.
Protagonista un signore anziano emigrante di rientro in Svizzera, gli altri condomini dello scompartimento, la Stazione Centrale di Catania e lei... l'arancina.
Piccola divagazione: arancina, sì, femminile poiché a volte, chissà perché, diventa maschile, arancino.
A noi poco importa per il proseguire del racconto, ma per mia scelta sarà femminile, quindi l'arancina.
Ma andiamo avanti!
Partito dalla piccola Stazione di Grotte, subito appena salito sul treno c'è stata la solita scaramuccia alla ricerca di un posto a sedere e il problema di trovare del posto a dimora per le valigie.
Quella volta, ringraziando Iddio, sia il posto a sedere che il posto per la valigia, seppur a fatica, erano assicurati.
A dire il vero, un posto a lato della porta era rimasto.
Sistemai la valigia sulle griglie in alto, appoggiai lo zainetto di fianco all’appoggiabraccio e mi sistemai, seduto nel poco spazio rimasto.
Via, alla volta di Canicatti.
Alla stazione di Canicatti, il delirio: decine e decine di passeggeri, centinaia di valige, migliaia di bidoni di vino e milioni di nostalgici baci, abbracci e pianti brulicavano e brusiavano sulla banchina, in attesa di salire sul treno.
Nel mio scompartimento, l'unico posto a sedere disponibile venne occupato da un sessantino dal viso nostalgico: si vedeva bene che aveva pianto prima, a casa, tra gli affetti rimasti.
Era solo con i suoi pensieri, la sua valigia e un cartone legato a crociera, a modo di valigia.
Salutò, lo aiutammo a sistemare la valigia e il cartone e si sedette.
Non ricordo il nome ma, visto il racconto a seguire, lo chiamerò simpaticamente Giufà poiché, come Giufà, anche il personaggio del racconto ha i tratti dolci, amari e goffi del fratello più famoso.
Il treno partì alla volta di Caltanissetta, poi Enna e via... partenza.
Già all'interno del piccolo condominio qualcuno si presentava, qualche altro leggeva il giornale, qualche altro ancora se ne stava appoggiato con i gomiti al finestrino, chissà cosa pensava, chissà cosa aveva lasciato, certo lo sguardo fisso e umido faceva pensare a un affetto bello... boh, chissà.
Il nostro Giufà, emigrante svizzero, prese confidenza con il suo dirimpettaio e cominciò loquacemente a raccontare della Svizzera, del suo lavoro, del suo paese, di ciò che aveva lasciato e della fatica che ogni volta doveva sopportare per rientrare in Svizzera.
Ogni tanto fermava il discorso, guardava fuori dal finestrino e rivolgendosi ora all'uno ora all'altro, chiedeva:
- Scusi, chissà se a Catania vendono ancora quelle grosse arancine di carne? Ma... scusate! Si fermerà tanto il treno alla stazione? Magari riesco a comprarne qualcuno! Sapete com'è... la gola!

Qualcuno annuiva di sì con la testa, qualche altro, infastidito dallo scilinguagnolo continuo, si alzava per andare nel corridoio a fumare.
Intanto il treno arrancava verso Dittaino appestando tutto e tutti di fuliggine e odore di nafta bruciata.
Giufà intanto si era quietato: appoggiata la testa al finestrino della porta, se ne stava in silenzio a guardare la borsa di plastica dalla quale usciva il collo di una bottiglia verde ben tappata e la punta di un filoncino con la giugiulena, dalla bava che fine gli scendeva dall'angolo della bocca, si notava che il suo pensiero non era al filoncino o alla bottiglia, ma alla grossa e succulenta arancina della stazione di Catania, talché ogni paio di minuti rizzava di lato la testa verso il finestrino e chiedeva al primo capitato:
- Che siamo arrivati a Catania?

E così continuò sino all'inizio della Stazione di Catania. Entrato il treno in stazione, Giufà si alzò di colpo, si portò davanti al finestrino, lo aprì, appoggiò entrambe le braccia a penzolare fuori e aspettò il fatidico:
- Arancine..., arancine..., arancine calde!

Da  metà banchina e quasi a sfiorare i vagoni del treno, un tizio di mezza età, alto e siccusiccu, con legato alla vita un nzivatissimu grembiule e con un'enorme cesta di vimini coperta da un canovaccio a scacchi rossi che gli penzolava dal gomito, veniva in avanti gridando con la mano vicino alla bocca ad amplificare la voce:
- Arancine..., arancine calde calde...

Beh, allora... il nostro Giufà svizzero?

Un attimo di respiro anche per me, cari amici...

L'anziano emigrante, la cui bava gocciolante stava già allagando l'intero corridoio, si allungò ben bene fuori dal finestrino, chiamò il tizio degli arancini, che in quattro e quattr'otto era già sotto il finestrino e preso dallo spasmo compulsivo della goduria imminente, gli chiese:
- Un'arancina calda calda, per favore.

Cari lettori, però anche voi: un attimo di pazienza!!!

L’ambulante prese l’arancina, l’avvolse in una mezza dozzina di finissimi tovaglioli di carta bianca, la riavvolse su un quadrato di carta da pane e l’allungò a Giufà.
Questi l’afferrò saldamente, la tirò a sé per paura che cadesse, pagò e, ansimante, tirò su il finestrino e si sedette in uno di quei piccoli seggiolini a scomparsa che stavano lungo il corridoio.
Se ne stava lì seduto a guardare quell’involucro unto qua e là di olio come se fosse un oggetto di valore, una reliquia, come se avesse paura a scartarlo per il terrore che qualcheduno dei coinquilini gli chiedesse:
- Che me la fai assaggiare?

Dài Carmelo finiamola lì!

Deciso, Giufà aprì l’involucro di carta di pane poi, con religiosa calma, aprì la dozzina di tovaglioli e… alé: l'arancina apparve in tutto il suo succulento splendore.
La guardò un attimo, poi la riguardò e la pesò con gli occhi, la ripesò e con molta, ma molta calma, la portò vicino alla bocca, si bagnò di saliva le labbra e come a voler dare un appassionato bacio alla morosa, posò le labbra sul croccante pangrattato, aprì modestamente la bocca e dolcemente le diede un morso.
Non penso che riuscì ad ingoiare alcun chicco di riso ma sicuramente tutti i santi, gli angeli e gli arcangeli conosciuti, li invitò a scendere contemporaneamente sulla terra.
Riallargò la dozzina di tovaglioli con l’arancina muzzicata, la riportò alla bocca e vi rigurgitò l’intero boccone.
Richiuse l’involucro e lo tenne stretto in mano, riaprì il finestrino, rimise le braccia a penzoloni fuori e aspettò.
Intanto angeli, santi e arcangeli continuavano a girargli per la testa e non solo.
Ad un tratto il treno, pian pianino, riprese a muoversi.
Giufà si allungò fuori dal finestrino, guardò dov’era l’ambulante, lo chiamò educatamente e appena questi si fu voltato, alzò la mano con l’arancina e violentemente la scagliò sulla testa dell’arancinaro, mandandolo letteralmente a quel paese e riscuotendo l’applauso delle persone che stavano sulla banchina e di quelli che, sentendo gli applausi, si erano sporti fuori dal finestrino.
Povero Giufà, la sua tanto attesa arancina finita spiaccicata sulla testa dell’arancinaro di Catania.
Chissà cosa trovò all’interno di così disgustoso!
A noi  non è dato saperlo ma, ogniqualvolta i ricordi mi portano da quelle parti, vedo nitidamente Giufà con l’arancina in mano in attesa di scagliarla sulla testa del malcapitato venditore
.

Carmelo Rotolo

Pubblicato dalla Testata Giornalistica
Grotte.info Quotidiano

su www.grotte.info il 4 luglio 2020.
Per gentile concessione dell'Autore.
© Riproduzione riservata.

 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


03/07/2020

Attività. Inaugurazione della "DC Produzioni"; sabato 4 luglio alle 20.30

 

DC Produzioni
Manifesto

Domani sera, sabato 4 luglio 2020, alle ore 20.30 sarà inaugurata la sede della "DC Produzioni", una nuova attività grottese che si inserisce nella scia delle imprese che fanno dell'innovazione il loro punto di forza.
La sigla "DC" sta per Daniel Carlisi, giovane da anni impegnato nell'ambito delle riprese video e dell'organizzazione e gestione di numerose iniziative e manifestazioni. Dalle esperienze pregresse nasce questa "scommessa" lavorativa. La "DC Produzioni" si occuperà non soltanto di produzioni audiovisive - improntate alla massima originalità -, ma anche di stampa, grafica e organizzazione di eventi. La sede che verrà inaugurata si trova in Corso Garibaldi n° 201 (angolo tra Corso Garibaldi, Via Roma e Piazza Umberto I).  

Redazione
3 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


03/07/2020

Comune. Dichiarazione del Sindaco di Grotte sui ritardi nella distribuzione idrica e sui rifiuti

 

Sindaco di Grotte
Sindaco di Grotte

In Sicilia continuano ad essere, purtroppo, i due argomenti di maggiore attualità: l'acqua ed i rifiuti.
Ne ha parlato oggi il Sindaco di Grotte, Alfonso Provvidenza, in riferimento alla situazione che ha vissuto di recente il paese.
Per quanto riguarda la distribuzione idrica, su quella che ha definito "difficile situazione che questi giorni purtroppo ha riguardato non solo il nostro paese ma tutti i paesi vicini", il Sindaco ha dichiarato: "Sapete che ci sono stati problemi enormi che hanno riguardato il Comune di Grotte, di Racalmuto, di Castrofilippo, di Naro, anche Favara; stiamo avendo grandissime difficoltà perché sono state effettuate tutta una serie di riparazioni da parte di Girgenti Acque e da parte del consorzio Tre Sorgenti. Come sapete la risorsa idrica, l’acqua, non  è gestita direttamente dal Comune - sapete che c’è la gestione commissariale di Girgenti Acque -; abbiamo sollecitato il ripristino, la riparazione delle tantissime rotture che purtroppo si sono verificate in queste settimane. Da oggi la situazione ritorna pian piano alla normalità. Ci siamo accertati che in alcune zone del paese, che hanno sofferto terribilmente i questi giorni, l’acqua è già arrivata; non con la pressione ottimale, non con la distribuzione ottimale, ma nel giro di un paio di giorni dovrebbe essere ripristinata la turnazione normale. Naturalmente mi scuso con tutti i cittadini per queste problematiche che nel 2020 non ci dovrebbero essere, però purtroppo sapete che sono problemi che vanno avanti da anni. La risorsa idrica non la gestiamo noi, però facciamo di tutto per venire incontro a quelle che sono le esigenze dei cittadini e vi posso garantire che facciamo le adeguate pressioni sul soggetto gestore affinché i disagi siano diminuiti veramente al minimo. Ciò nondimeno chiediamo scusa ai cittadini per questi disagi, ancorché non imputabili al Comune di Grotte bensì ad altri soggetti che gestiscono l’acqua".
Sull'argomento della raccolta differenziata dei rifiuti, la cui percentuale è calata nei mesi scorsi a causa del Covid-19 (per motivi sanitari le utenze in quarantena e quelle a rischio di contagio hanno dovuto conferire tutto nella cosiddetta "indifferenziata"), per il prossimo futuro il sindaco Provvidenza si è così espresso: "Vi rappresento che i controlli saranno più approfonditi, e riguarderanno anche l’uso dei mastelli, che vi invito ad usare. A tal proposito stiamo facendo la lista delle persone che non li hanno ritirati, quindi cominceremo a non ritirare più la spazzatura presso le utenze dove non troveremo i mastelli, e le utenze saranno sanzionate. Ci saranno le multe perché ci sono i mastelli - che peraltro paghiamo - e quindi devono essere utilizzati. Vi invito sempre alla corretta differenziazione. Volevo naturalmente ringraziare gli operatori ecologici per il servizio che fanno. Sapete che ultimamente ci sono stati dei disagi che non dipendono assolutamente dal nostro Comune. Voglio sottolineare che il nostro Comune nel 2020 ha sempre onorato il pagamento delle spettanze dovute entro i termini previsti dal contratto. Gli operatori ecologici non sono dipendenti del Comune, sono dipendenti di una società privata che ha vinto un contrato milionario; in provincia di Agrigento ha vinto un contratto da quasi 90.000.000,00 di euro, quindi è chiaro che si tratta di una società che deve avere la capacità finanziaria per fare fronte alle problematiche e per poter pagare i propri dipendenti. Il Comune di Grotte, nonostante l’anno scorso ci sia stato un non adeguato tasso di riscossione, ha sempre onorato il pagamento delle spettanze dovute entro i termini. A proposito della riscossione, è chiaro che adesso riprenderanno anche i controlli su chi non paga la spazzatura, e mi riferisco non alle persone in difficoltà ma soprattutto a quelle persone che hanno le risorse finanziarie per poterla pagare. Purtroppo per ragione di privacy non posso dire chi sono le persone che non pagano la spazzatura, ma credetemi, viene da rabbrividire: persone che possono benissimo pagare la spazzatura, che non sono in difficoltà e che non pagano le tasse. Questo è indecoroso. Cerchiamo di lavorare tutti insieme, di usare i mastelli e di controllare bene la corretta differenziata"
.  

Redazione
3 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


03/07/2020

Chiesa. Festa della Madonna del Carmelo; programma delle celebrazioni dal 6 al 16 luglio

 


Manifesto

Nell'approssimarsi dell'annuale ricorrenza della Festa della Beata Maria Vergine del Monte Carmelo, l'Unità pastorale di Grotte ha predisposto una serie di attività e celebrazioni alle quali potranno partecipare i fedeli. Di seguito pubblichiamo il programma dettagliato.

Lunedi 6 luglio
- ore 17.30, chiesa Madonna del Carmelo, Rosario cantato
- ore 18.00, chiesa Madonna del Carmelo, Novena alla Madonna del Carmelo
- ore 18.30, chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa
- ore 19.15, chiesa Madonna del Carmelo, Vespri
- ore 21.00, oratorio (ex Ancelle Riparatrici in Via Confine), Adorazione Eucaristica (all'aperto)

Martedi 7 luglio
- ore 17.30, chiesa Madonna del Carmelo, Rosario cantato
- ore 18.00, chiesa Madonna del Carmelo, Novena alla Madonna del Carmelo
- ore 18.30, chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa
- ore 19.15, chiesa Madonna del Carmelo, Vespri
- ore 21.00, oratorio (ex Ancelle Riparatrici in Via Confine), catechesi sull'origine della devozione alla Vergine del Carmelo

Mercoledi 8 luglio
- ore 17.30, chiesa Madonna del Carmelo, Rosario cantato
- ore 18.00, chiesa Madonna del Carmelo, Novena alla Madonna del Carmelo
- ore 18.30, chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa
- ore 19.15, chiesa Madonna del Carmelo, Vespri

Giovedi 9 luglio
- ore 17.30, chiesa Madonna del Carmelo, Rosario cantato
- ore 18.00, chiesa Madonna del Carmelo, Novena alla Madonna del Carmelo
- ore 19.00, chiesa Madre, santa Messa (nell'anniversario dell'ordinazione di padre Vinti) celebrata da don Calogero Morgante
- ore 21.00, oratorio (ex Ancelle Riparatrici in Via Confine), Lectio Divina (all'aperto)

Venerdi 10 luglio
- ore 17.30, chiesa Madonna del Carmelo, Rosario cantato
- ore 18.00, chiesa Madonna del Carmelo, Novena alla Madonna del Carmelo
- ore 18.30, chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa
- ore 19.15, chiesa Madonna del Carmelo, Vespri

Sabato 11 luglio
- ore 17.30, chiesa Madonna del Carmelo, Rosario cantato
- ore 18.00, chiesa Madonna del Carmelo, Novena alla Madonna del Carmelo
- ore 18.30, chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa
- ore 19.15, chiesa Madonna del Carmelo, Vespri
- ore 21.00, oratorio (ex Ancelle Riparatrici in Via Confine), santa Messa  (all'aperto)

Domenica 12 luglio
- ore 08.15, chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa
- ore 11.30, chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa
- ore 18.00, chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa

Lunedi 13 luglio
- ore 17.30, chiesa Madonna del Carmelo, Rosario cantato
- ore 18.00, chiesa Madonna del Carmelo, Novena alla Madonna del Carmelo
- ore 18.30, chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa
- ore 19.15, chiesa Madonna del Carmelo, Vespri

Martedi 14 luglio
- ore 17.30, chiesa Madonna del Carmelo, Rosario cantato
- ore 18.00, chiesa Madonna del Carmelo, Novena alla Madonna del Carmelo
- ore 18.30, chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa
- ore 19.15, chiesa Madonna del Carmelo, Vespri
- ore 21.00, oratorio (ex Ancelle Riparatrici in Via Confine), catechesi sull'origine della devozione allo scapolare mariano

Mercoledi 15 luglio
- ore 17.30, chiesa Madonna del Carmelo, Rosario cantato
- ore 18.00, chiesa Madonna del Carmelo, Novena alla Madonna del Carmelo
- ore 18.30, chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa
- ore 19.15, chiesa Madonna del Carmelo, Vespri
- ore 21.00, oratorio (ex Ancelle Riparatrici in Via Confine), Adorazione Eucaristica (all'aperto)

Giovedi 16 luglio - Solenne commemorazione della B.V. Maria del Monte Carmelo
- ore 09.00, chiesa Madonna del Carmelo, Lodi mattutine e santa Messa (a seguire, confessioni)
- ore 11.30, chiesa Madonna del Carmelo, santo Rosario e Supplica alla Madonna del Carmelo
- ore 17.00, chiesa Madonna del Carmelo, Ora media (nona) e confessioni
- ore 18.30, chiesa Madonna del Carmelo, santa Messa, Esposizione Eucaristica, Vespri solenni e benedizione.  

Redazione
3 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


03/07/2020

Comune. In distribuzione i buoni spesa; nuove domande entro l'8 luglio

 

Buoni spesa
Buono spesa

Sono in distribuzione da oggi - a domicilio - i buoni spesa per i cittadini di Grotte che, avendone i requisiti, hanno inoltrato domanda entro lo scorso 8 giugno. Questi voucher sono finanziati dalla Regione Siciliana, a valere sul Fondo Sociale Europeo. Tra le 107 istanze presentate solo 70 sono state ammesse (altre 37 sono state escluse per mancanza di requisiti).
Le domande inoltrate per il mese di giugno restano valide anche per il corrente mese di luglio; dovranno essere comunicate agli uffici competenti soltanto le eventuali variazioni (migliorative o peggiorative) riguardanti i requisiti.
Chi ha già presentato domanda lo scorso mese, se non deve dichiarare variazioni, non deve inoltrarla nuovamente.
Possono presentare domanda (leggi l'avviso) entro le ore 13.00 di mercoledi 8 luglio i cittadini che non l'avessero presentata a giugno (scarica il modulo di domanda)
.  

Redazione
3 luglio 2020.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/07/2020

Attualità. Il Rotary Club dona visiere anti-Covid alla Polizia Municipale di Grotte

 

Il Rotary Club dona visiere anti-Covid alla Polizia Municipale di Grotte
Donazione

Nuove visiere anti-Covid sono in dotazione al Corpo di Polizia Municipale di Grotte. La fornitura dei presidi sanitari è stata assicurata da una donazione del Rotary Club Aragona Colli Sicani - per mano del suo presidente avv. Fabrizio Caltagirone (vedi foto a lato) - il cui obiettivo è: "Uomini e donne che credono in un mondo dove tutti i popoli, insieme, promuovono cambiamenti positivi e duraturi nelle comunità vicine, in quelle lontane, in ognuno di noi".
"In questi anni abbiamo avuto modo di collaborare con il Rotary Club Aragona Colli Sicani - dichiara il sindaco Alfonso Provvidenza -; persone che ringraziamo auspicando ulteriori future collaborazioni". 
  
Redazione
2 luglio 2020
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/07/2020

Politica. "Valutare il recesso unilaterale dal contratto con la Iseda S.r.l."; nota del Gruppo M5S Grotte

 

Movimento 5 Stelle - Grotte

Intervento del Gruppo consiliare M5S di Grotte in merito alla situazione dei lavoratori della Iseda S.r.l. ed alla possibilità di gestire "in house" il servizio di raccolta rifiuti da parte del Comune.

*****

"Possiamo ritenerci soddisfatti del cambio di posizione da parte del primo cittadino pro-tempore, che ha accolto la nostra proposta di far fronte al pagamento della fattura alla R.T.I. Iseda srl, così da consentire il pagamento degli stipendi. Ribadiamo che qualunque problema esista tra il Comune di Grotte e la ditta che effettua il servizio di raccolta e spazzamento, non debba ricadere, in termini di disagio, né sui cittadini né sugli operatori ecologici, con i ripetuti ritardi sul pagamento dello stipendio. Cogliamo l'occasione per ricordare che lo scorso novembre 2019 il Consiglio comunale di Grotte ha deliberato all'unanimità, su proposta del M5S, la mozione che impegna Sindaco e Giunta "a produrre la documentazione tecnico-economica al fine di valutare la possibilità di un recesso unilaterale del contratto con la società Rti Iseda s.r.l, tenendo conto della relativa penale, e conseguentemente valutare un eventuale affidamento in house del servizio essenziale di raccolta rifiuti e a valutare l’esistenza di altri sistemi dimensionati al fabbisogno e capacità di spesa". Ad oggi, la delibera consiliare  è stata disattesa".
  

 

   

I Consiglieri
Casalicchio Mirella
Costanza Angelo
Morreale Salvatrice
Vizzini Giada
 

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


02/07/2020

Ambiente. La SRR non si presenta all'incontro tra le parti convocato dal Sindaco di Grotte; il problema permane

 

Operatori ecologici
Operatori ecologici

Nulla di fatto nella riunione convocata per ieri pomeriggio dal sindaco Alfonso Provvidenza tra tutte le parti interessati alla questione del pagamento degli stipendi agli operatori che svolgono il servizio di igiene urbana nel cantiere di Grotte.
Erano presenti, oltre agli Amministratori comunali, i rappresentati della FIADEL e quelli della ditta ISEDA; del tutto assenti i rappresentanti della SRR. Pertanto continuano a permanere le difficoltà riguardo alle fatture in ordine ai cui addebiti sono sorte le contestazioni che hanno determinato il mancato pagamento delle stesse da parte del Comune e la convocazione delle assemblee sindacali da parte dei lavoratori. Ancora una volta alla volontà di dialogo e confronto manifestata dalle diverse parti in causa (Comune, lavoratori, ISEDA) si è contrapposta la palese irragionevole chiusura da parte della SRR; decisione che porterà inevitabilmente al protrarsi della situazione di incertezza, con le prevedibili ripercussioni sia sui lavoratori che sul servizio di raccolta rifiuti (e quindi sui cittadini). 
  
Redazione
2 luglio 2020
© Riproduzione riservata.
  

 

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook


01/07/2020

Ambiente. Revocata assemblea sindacale degli operatori ecologici; incontro oggi al Comune di Grotte

 

Operatori ecologici
Operatori ecologici

Domani, giovedi 2 luglio, sarà regolare la raccolta differenziata porta a porta a Grotte. L'assemblea sindacale convocata dalla FIADEL, per le ultime due ore del turno di domani, è stata revocata.
La decisione è stata presa dall'organizzazione sindacale dopo un confronto, che si è tenuto ieri, con il sindaco di Grotte Alfonso Provvidenza; il Primo Cittadino, comprendendo le difficoltà dei lavoratori - e nonostante il permanere delle contestazioni in ordine agli addebiti nelle fatture relative al servizio - ha acconsentito al pagamento della fattura relativa al mese di maggio. Pertanto ai lavoratori impegnati nel cantiere di Grotte sarà garantito lo stipendio di maggio. In questa come in precedenti occasioni la Iseda, dalla quale dipendono i lavoratori, non ha assicurato il regolare pagamento delle mensilità.
Dato il persistere delle difficoltà il sindaco Provvidenza ha convocato per oggi pomeriggio, alle 15.00, una riunione con i rappresentati della FIADEL, della ISEDA, e della SRR, al fine di trovare una soluzione concreta e condivisa. 
  
Carmelo Arnone
1 luglio 2020
© Riproduzione riservata.
  

 

         

Torna alla home page Torna su

Per intervenire su questo articolo: "Contattaci" o invia una "E-mail"

Seguici su Segui "Grotte.info Quotidiano" su Facebook

www.rotte.info

Copyright © 2002-2020